DA MARTE CI DICONO: CRISTIANI, SIETE TROPPO VILI. E HANNO RAGIONE.

15 Dicembre 2019 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae Osservatore Marziano oggi picchia duro. Ha seguito le ultime recenti esternazioni del Pontefice regnante, in particolare quelle sulla Madonna, e si è irritato. Leggete e capirete perché…ma come dargli torto?

§§§

 

Caro Tosatti, qui su Marte siam rimasti sconcertati dopo l’Omelia del Papa del 12 dicembre in memoria della Madonna de Guadalupe.

Ma non siam rimasti sconcertati per quello che il Papa ha detto (Maria discepola, meticcia, ecc..), abbiam sentito di peggio (Maria non è nata santa…).

Siamo rimasti sconcertati per la vostra indifferenza, per quella dei vostri teologi, vescovi, cardinali, per quella dei capi dei vostri grandi movimenti (da CL a OpusDei, Cammino Neocatecumenale, Rinnovamento…).

Ormai le vostre guide tacciono, non osano neppure commentare. Cercano in uno scritto o in un discorso del Papa una sola parola di verità e ne fanno oggetto di esaltazione, o tacciono.

Spiegano che tacciono perché il Papa ha una visione più ampia, vede lontano, sa quello che non noi capiamo e sappiamo.

Come ha ben scritto ieri il suo Pezzo Grosso rivolgendosi al Presidente della Cei Bassetti, non hanno nulla da insegnare, son falliti in tutto, eppure osano dare indirizzi politici persino ai governi.

Non riuscite, cari terrestri, a capire che vi spiegano in tutti i modi che voi non dovete più annunciare Cristo? Eppure solo in lui sono parole di vita eterna, solo in lui c’è la salvezza. Proprio per questo vi impongono di non annunciarlo, non lo capite?

Questo Papa si sta preparandosi a dirvi che Dio non è mai esistito, non si è incarnato in Gesù, il Salvatore, non è risorto.

Ve lo sta dicendo soprattutto svilendo la sua Santissima Madre, l’ Immacolata Concezione, la Corredentrice.

E i vostri vili pastori stanno zitti. Voi stessi state zitti. I suoi collaboratori, caro Tosatti, parlano solo coperti da pseudonimo. Noi ci vergogniamo per voi, stolti e vili terrestri.

OM

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

134 commenti

  • Eowin ha detto:

    Due osservazioni: da uno che si firma Osservatore Marziano leggere che i collaboratori usano pseudonimi e perciò sono vili è da schizzati.
    La seconda osservazione riguarda il numero di Cristiani in Italia: secondo Padre M.Y. Rupnik si ci sono un 10% di cristiani e il 90% sono ATEI BATTEZZATI. PERCIÒ SIAMO MINORANZA eccome. Ecco perché non ci sono reazioni o risposte. La Chiesa in Occidente è morente…la speranza viene dalla Chiesa perseguitata in Oriente e in Africa. Il resto sono insulti inutili, che cadono nel deserto. Non saremo noi a far rivivere la Chiesa Cattolica.

  • Nicola Buono ha detto:

    L’ultimo attacco all’uomo e sopratutto alla famiglia. L’articolo fa notare che ” anche se ( da parte dei teologi ) si ribadisce l’INDISSOLUBILITA DEL MATRIMONIO……SI APRE AL DIVORZIO….” Ovvero la solita tecnica dei guastatori e distruttori artificieri della Parola di Dio: salvare la forma ( e la Dottrina) dicendo che IL MATRIMONIO È SEMPRE INDISSOLUBILE, ma aprendo poi di fatto in pratica NUOVE VIE PER IL DIVORZIO. Indovinate un po’ chi ha richiesto questo studio ? Un milione di dollari per chi risponde per primo esattamente…Caro Dott Tosatti, lei nell’articolo sul presepe ( mi pare) chiedeva che fino a Natale ed Epifania del Signore ci risparmiassero orrori sia in capo liturgico che pastorale che di dottrina in questo periodo natalizio dandoci cosi un po di tregua. Ed invece stiamo vedendo un orrore al giorno , sono senza pietà, hanno fretta si vede….

    https://www.ilmessaggero.it/vaticano/matrimonio_divorzio_amoris_laetitia_vaticano_coppie_gesuiti_papa_francesco-4930355.html

  • Luca Monforte ha detto:

    Provo a fare un po’ il punto della situazione.
    Continuano ad usare la tecnica della “Rana bollita”.
    Aumentano la temperatura un po’ alla volta.
    Si tratta della tecnica base del Neo-modernismo di cui ormai sono maestri: inserire piccoli elementi di rottura (ma sempre con riferimenti alla tradizione) in modo da non essere percepiti dai “sistemi d’allarme” delle (poche) coscienze ancora rettamente formate.
    Ad esempio lo Spirito Santo che sta per diventare “rugiada”…
    I Neo-modernisti hanno sempre “impastato” l’erba cattiva in discorsi perfettamente ortodossi. (Credo che i c.d. “Titoli tossici” finanziari siano stati concepiti dalle stesse menti: polpette avvelenate con un veleno impastato nella carne macinata. Le due “corsie” percorse dal nuovo Impero Globale sono: deregulation finanziaria e deregulation antropologica).

    E quando qualcuno svolge osservazioni critiche nel migliore dei casi rispondono: “Eh vabbè… è solo una piccola cosa! Il grosso è tutto ortodosso!”. Nel peggiore dei casi ti accusano di essere un “odiatore”.
    Hanno lavorato così per decenni.
    E continuano a lavorare così ora che sono arrivati al vertice: si tengono sempre border-line in maniera da rientrare appena si accorgono che le rane non sono ancora… del tutto bollite… per poi riprovarci successivamente.
    Tecnica perversa e logorante.
    Diabolica. Assolutamente diabolica.
    Ma che poggia su di un caposaldo: il Concilio Vaticano II… lì hanno iniziato ad introdurre elementi spuri nella fede. Fatto quello hanno solo dovuto continuare la penetrazione con dosi pian piano più grandi. Da qui la battaglia di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI del rinnovamento nella continuità.
    Battaglia attualmente persa.
    Insomma: ci è toccato da vivere un tempo dove anche nell’URSS… stavano meglio di noi!
    Come combattere in questo tipo di guerra? Con quali generali visto sono tutti stati tutti catturati dal Capo di Stato Maggiore?

    • Gian ha detto:

      Ha drammaticamente ragione nel fotografare l’attuale situazione. Vedo anch’io il parallelismo delle due corsie di un Nuovo Impero Globale. Certe uscite a braccio sempre più frequenti che sono sovrapponibili, tanto potrebbero essere di Bergoglio o di Soros perché dicono esattamente le stesse cose.

    • Guglielmo da Baskerville ha detto:

      Ottimo riassunto, ma credo serva una precisazione. i “neomodernisti” attivi gia’ durante il CV2, sono per la maggiore passati a miglior vita, quindi chi sono questi registi che portano avanti il progetto ?
      Non “sono”… “e’ “.
      Il suo nome e’ satana, e lui quello che tesse le fila dietro lo scorrere dei decenni e attende con pazienza che il processo proceda.

  • Maria Grazia ha detto:

    @OSSERVATORE MARZIANO – Proprio Lei parla di pseudonimi? Vuole, forse, farci credere che Osservatore sia il suo nome reale mentre Marziano ne sia il cognome? Oltre tutto vuole anche farci credere di venire da un altro pianeta: MARTE. Mi pare che Lei sia il classico “bue che dice “cornuto” all’asino”.

  • Maria Grazia ha detto:

    All’OSSERVATORE MARZIANO io rispondo che il mio non è uno pseudonimo ma il mio nome reale con cui mi presento a tutti e che corrisponde a quello certificato all’anagrafe, seconda cosa anche se alcuni Stilumcuriali sono “coperti” da pseudonomi, i concetti che esprimono ( ad eccezione di alcuni Haters che circolano “liberamente” nel blog) sono molto chiari e vanno nella direzione, non solo della denuncia, ma anche della richiesta alla classe sacerdotale, di reagire vivamente per rovesciare lo stato di blasfemia, eresia. apostasia e sacrilegio presente nella Chiesa Cattolica …. “costi quello che costi….”!!!!
    Cos’ altro potremmo fare? Ce lo dica chiaramente il nostro interlocutore.

  • IM ha detto:

    In merito all’infallibilità del papa ed in merito all’assistenza continua dello Spirito Santo sul papa dal Conclave alla morte possiamo prendere come riferimento papa Giovanni XII che con tutto ciò che ha fatto ha oscurato pure le potenzialità dei demoni? Un papa che viene eletto con metodi mafiosi può mai venir supportato dal infallibilità e assistenza dello Spirito Santo? Vedasi la “Mafia di S. Gallo” ed il suo pupillo prescelto Jorge Mario Bergoglio. Perchè invece delle sardine non scendiamo in piazza noi manifestando con il simbolo del pesce ICTUS= Iesùs Christòs Theòu Uiòs Sotèr = Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore? Cattolici, vogliamo uscire finalmente dall’aurea mediocritas , da questa penombra che ci avvolge per annichilirci nella nostra mediocrità? Combattiamo per la nostra ed altrui salvezza eterna!

  • Emanuela ha detto:

    Quella volta Maria corrdentrice apparve sulla rivista dei gesuiti “Civiltà Cattolica”. Era l’agosto del 1994. Ne ne scriveva padre Jean Galot, professore emerito di teologia dogmatica all’Università Gregoriana. Sottotitolo: Controversie e problemi,

    Dall’iintroduzione:
    “Riguardo alla corredentrice, alcuni teologi mantengono la loro riserva o manifestano timori dottrinali, Ma possiamo affermare che, in maniera generale, la cooperazione di Maria al sacrificio redentore incontra un consenso sempre maggiore. Vorremmo chiarire i punti essenziali di questa dottrina, ricordando i problemi teologici che hanno determinato controversie e la soluzione data o che viene data ad essi”.

    Agli ultimi paragrafi:
    “Interamente associata al sacrificio redentore, Maria è unita al merito del Cristo, con la sua offerta, il Redentore ha meritato la salvezza dell’umanità. L’oblazione materna della corredentrice ha avuto ugualmente un valore meritorio universale, ma non valore che non può diminuire l’effetto proprio del sacrificio sacerdotale del Cristo (…). Di qui il problema: se il Cristo ha meritato tutte le grazie, quale può essere l’oggetto del merito corredentore di Maria? (…). Riconoscendo la maternità universale di Maria nell’ordine della grazia come oggetto proprio del suo merito nella cooperazione al sacrifico redentore, si evita ogni affermazione di un merito superfluo o aggiunto in più e si è portati a discernere il valore del contributo di Maria all’opera della salvezza. Più precisamente diventa possibile proporre una soluzione che soddisfi il conflitto dottrinale sulla natura del merito, conflitto tra coloro che si limitano ad attribuire a Maria un merito di convenienza, per sottolineare più chiaramente il primato di Cristo, e coloro che non esistano ad affermare un merito di condignità. (…). Questa maternità universale, è bene sottolinearlo, non è semplicemente la conseguenza immediata della maternità divina, ma è il frutto del sacrifico. (…). Ciò rende più chiara la proporzione che caratterizza il merito della corredentrice, Madre di Dio, Maria ha acconsentito a perdere il proprio Figlio, il Figlio di Dio, e ha ricevuto in cambio, come figli, tutti gli uomini destinati a condividere la filiazione divina di Gesù. Non ha meritato la grazia nella sua realtà fondamentale, ma nella modalità materna con la quale esse si comunica all’umanità. Perciò il suo merito corredentore, pur essendo merito di codignità, ha un valore secondario rispetto al merito di Cristo. I cristiani non possono dimenticare che, se ricevono l’affetto e l’aiuto materno di Maria, li devono al sacrifico offerto sul Calvario dalla Madre del Redentore. Maria ha pagato a un prezzo molto alto, quella della corredenzione, la maternità che rende la vita cristiana più fiduciosa e più felice”.

    Buona lettura a tutti (pag. 215-225) qui
    https://books.google.it/books?id=JQg5AQAAMAAJ&pg=PA212-IA4&lpg=PA212-IA4&dq=maria+corredentrice+Cei&source=bl&ots=h_wqWvWr7H&sig=ACfU3U0pLy4CZRMdTCPT76UTzlxfo46f3Q&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwiIpr2V6rDmAhUkNOwKHSohD3cQ6AEwCXoECAoQAQ#v=onepage&q=maria%20corredentrice%20Cei&f=false

  • Nicola Buono ha detto:

    Per tutti i lettori e per trollRastello. Se O.M. ed anche gli altri collaboratori del Dott Tosatti si presentano tutti sotto pseudonimo è perché evidentemente a) verrebbero colpiti tutti dalla Miserikordia della Nuova Chiesa 2.0 b) da laici hanno famiglia che devono mantenere con il loro lavoro che perderebbero se uscissero allo scoperto c) da religiosi verrebbero fatti fuori immediatamente come i Frati dell’Immacolata senza pietà ( mentre invece chi scrive libri pro ” famiglie ” lgbt = famiglie naturali, viene promosso tanto per fare un esempio ) . A conferma di quanto asserito e di come ormai i pezzi grossi del nuovo ” corso” si siano ormai posizionati politicamente a sinistra , a conferma che di questi tempi si possano dire tutte le eresie e porcate di questo mondo senza essere sanzionati, a conferma che per i Ministri di Dio non schierati con il nuovo ” corso” non ci sia alcuna pietà anzi si infierisce, posto 3 ultimissimi articoli da La Nuova Bussola Quotidiana di oggi. E leggendoli si capirà sempre di più perché le firme di Stilum Curiae agiscono “sotto copertura “. Perché l’impunità c’è SOLO per chi si è schierato con il nuovo ” corso “.

    https://lanuovabq.it/it/sardine-formato-avvenire-allassalto-di-piazza-san-pietro

    https://lanuovabq.it/it/giuda-e-linferno-paglia-scomunica-anche-gesu

    https://lanuovabq.it/it/il-triste-natale-in-carcere-del-cardinale-pell-senza-messa

    • Alessandro ds ha detto:

      No nicola, non è così.
      A me dopo 30 giorni, ancora non ha detto niente nessuno.
      Pensavo che mi avrebbero cacciato via subito. Invece tutto tace e io sono ancora in seminario.
      E io non l’ho fatta leggera…. ho contattato colleggi e cardinali di ogni tipo. Contestato la validita del conclave, accusato direttamente di imbrogli, e accusato un cardinale scomunicato.
      Nessuno ha osato dire mezza parola, per il momento.
      Io sono ancora in seminario, e i miei superiori, sembra quasi che non siano assolutamente a conoscenza dell’accaduto.

      • TITTOTAT ha detto:

        Veritié, fatti spiegare dagli amici tuoi canonisti che un codice di diritto canonico è stato approvato solo dopo millenni, e il dibattito è stato aspro, molti erano gli studiosi che non ritenevano opportuno compilarlo proprio perché, tra altri argomenti, avevano il timore che lo si assolutizzasse e i membri della Chiesa lo usassero come sacra scrittura.
        Se fosse passata quella linea ti saresti perso nei meandri dei bizantinismi giuridici ecclesiali e avresti avuto l’ umiltà di lasciare perdere. Anche il codice è frutto del modernismo, frutto del positivismo ottocentesco che non riflette il carattere imperiale che ha la costituzione della Chiesa.

        • Alessandro ds ha detto:

          Fratello mio, io non ti capisco. Ci ho provato in tutti i modi a capirti; io sono aperto di vedute e umile; se una petsona mi corregge e mi dice dove sbaglio, io la ringrazio e prendo atto.
          Ma io vedo che nessuno controbatte con argomenti, canoni e prove incontestabili alle mie affermazioni e alle mie prove.
          Tittotar, io amo Benedetto XVI, credi forse che non lo amo? Io riconosco Benedetto XVI vero Papa.
          Ma l’abbracciare la “verità ” che Walter Kasper è un impostore e Cardinale illegittimo, non toglie nulla a Benedetto XVI; sono solo paranoie e paure di persone che hanno paura di prendere in considerazione che hanno sbagliato ad uscire dalla chiesa, per seguire “presunti salvatori eletti” che si autoproclamano messia….come don minutella…
          Rifiutate e respingete ma verità, anzi’ la verità vi infastidisce anche…
          Una persona intellettualmente onesta divrebbe ragionare così: “Kasper è eretico? Ok , allora facciamo di tutto per cacciarlo, per salvare milioni di anime”, e non come te o altri….che visto che non a loro interessa solo cercare di far cadere Bergoglio, tutto il resto non conta…. se una cosa non è per far cadere Bergoglio a voi non interessa…e questo è brutto.
          Perche voi dovete pensare alla salvezza dei vostri fratelli, e non solo ai vostri interessi personali.

          • Milli ha detto:

            Ma quali interessi personali? E che ne dici di tutti gli altri porporati della Mafia di San Gallo? Te li sei dimenticati?

  • Anna De Matteis ha detto:

    Mi permetto di suggerire che ciò che conta non è l’accusarsi a vicenda, ma il contenuto che OM ci ha proposto: Sono moltissimi i cristiani omertosi, che preferiscono di gran lunga il silenzio complice, che il ” battersi ” per la causa di Cristo e per le Sue Verità contrastate ! Migliaia di Vescovi nel mondo non son d’accordo con le eresie pronunciate dal Vicario di CRISTO, ma preferiscono tacere per vigliaccheria o per quel falso buonismo che relativizza tutto. Moltissimi Vescovi, del mondo, addirittura son pienamente d’accordo con tali eresie e non vedevano l’ora che qualcuno “finalmente cambiasse le carte in tavola”!!! Per cui suggerirei di non offenderci tra noi ma di “utilizzare” questo sprono per uscire dall’anonimato.

  • marzio ha detto:

    “Questo Papa si sta preparando a dirvi che Dio non è mai esistito, non si è incarnato in Gesù, il Salvatore, non è risorto.” Ha ragione l’osservatore marziano. Ho sempre avuto il sospetto che non credesse, ma è la prima volta che lo sento affermare in maniera chiara da un altro, e non mi fa una bella impressione.

  • Alessandro ds ha detto:

    Giudicate di Don Ettore Barbieri, giudicate OM, giudicate tutti. Dall’alto del vostro egoismo e della vostra inutilità e immoralità giudicate tutti. Parlate parlate parlate, ma non fate niente.

    È vergognoso il concetto che molti voi, fanno passare.
    Che è normale che uno scomunicato eretico possa continuare ad agire indisturbato nella chiesa facendo andare all’inferno milioni di anime.
    Questo è a prescindere se questo fatto possa, o non possa, invalidare il conclave 2013 oppure no.
    È vergognoso e diabolico, il lavarsi le mani di molti di voi che sono qui, a elargire insegnamenti da pseudo-maestri; o giudizi da haters verso il solito di turno.
    Se una persona commette un omicidio affianco a casa vostra, boi la polizia non la chiamate? Non la chiamate solo perché a voi non interessa oppure la chiamate?
    E perché non fate lo stesso con l’eretico scomunicato Kasper?
    Voi lo lasciate agire indisturbato, solo perché c’è il pericolo che possa essere messo in diacussione il conclave di Benedetto?
    Che fra l’altro è possibile che non vive nemmeno altri 2 mesi?
    Ma non vi vergognate?
    Ma vi fate sputate in faccia da soli?
    Voi fate morire milioni di persone, per i vostri torna conto personali, negate la verità, per i vostri songoli interessi personali; e poi venite qui a elargire insegnamenti morali?
    Voi con la testa non state bene, voi siete vuttime del demonio, che con voi ormai ci sguazza alla grande, nel vostro odio.
    Se ina persona è eretica e scomunicata, voi dovete lottare affinché quella persona sia cacciata via subito, a prescindere se posso centrare il conclave o meno.
    Ma state bene con la testa?

    Can. 149 – §1. Perché uno sia promosso ad un ufficio ecclesiastico, deve essere nella comunione della Chiesa e possedere l’idoneità, cioè essere dotato delle qualità, richieste per l’ufficio stesso dal diritto universale o particolare oppure dalla legge di fondazione.
    §2. La provvisione dell’ufficio ecclesiastico fatta a colui che manca delle qualità richieste, è nulla soltanto se le qualità siano esatte espressamente per la validità della provvisione dal diritto universale o particolare oppure dalla legge di fondazione; altrimenti è valida, ma può essere rescissa per mezzo di un decreto dell’autorità competente o con sentenza del tribunale amministrativo.
    §3. La provvisione dell’ufficio ecclesiastico fatta con simonia è nulla per lo stesso diritto.

    • Milli ha detto:

      Alessandro, calmati.
      Il fatto è che volente o nolente le cose vanno così. Noi fedeli nulla possiamo fare , se non agisce chi di dovere, dall’alto. Cosa facciamo, un assalto ai Palazzi Apostolici, stile assalto alla Bastiglia?
      Ma ti immagini quanti religiosi, anche importanti, saranno stati eretici, atei, scomunicati ipso facto nell’arco degli ultimi duemila anni? Diamo un colpo di spugna a tutto quanto?
      Tu ti agiti mostrando un paio di codici, ma non sei un giurista e le tue lacune su tutto il resto sono evidenti.
      Anche tu che punti il dito su tutti quanti, mi dici cosa puoi fare se non hanno ascoltato illustri cardinali e studiosi? La tua denuncia in sede legale verrebbe spazzata via in un attimo.
      Ti suggerisco fraternamente di leggere “L’atto di abbandono a Gesù” di Don Dolindo Ruotolo.
      https://www.preghiereperlafamiglia.it/m/atto-di-abbandono-a-gesu-di-don-dolindo-ruotolo.htm

    • TITTOTAT ha detto:

      Ma ti rendi conto che mischi le pene spirituali con le sanzioni canoniche? Proprio non riesci a distinguere. Che gli insegnamenti di Kasper mandano all’inferno è vero e chi sta tollerando ciò se la vedrà col suo Capo, ma il diritto canonico non lo devi assolutizzare perché è un insieme di regole che detta le linee per il pacifico, corretto ed efficace svolgimento della vita ecclesiale, stop. Al diritto canonico ti devi approcciare come materia giuridica non teologica. Gli atti dello scomunicato non sono invalidi, te l’ ha scritto Checcapalmeria ma tu siccome ti senti più istruito degli altri ti inventi che gli atti sono solo i documenti, perché nella tua mente gli atti sono quelli del notaio.
      Sei a Roma, la tomba di S. Giovanni Paolo II l’ hai a portata di mano, vai a dirti un rosario ogni giorno là affinché ti illumini sul fatto che abbia nominato uno scomunicato cardinale e così ti liberi da questa ossessione.

      • Alessandro ds ha detto:

        A questo tui quesito ha riaposto il cardinale cinese ZEN, proprio qualche giorno fa.
        Le nomine da Cardinale non le decideva Giovanni Paolo II, ma lui si affidava ai suoi collaboratori stretti, che gli indicavano chi promuovere Cardinale.
        Se leggi cosa ha detto il Cardinale ZEN qualche giorno fa, leggerai che amche la sua nomina a cardinale è frutto di un lavoro di una persona vicina a Giovanni Paolo II.
        Quindi Giovanni Paolo ha nominato, ma la proposta gli è stata messa davanti dai suoi collaboratori, che gli hanno fatto passare Walter Kaspet come persona degna, quando invece era scomunicato.

  • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

    Mah, sono persuaso che a concentrarsi su Casa Marta e dintorni, (ma capisco che forse e’ inevitabile) faccia perdere di vista la situazione generale che, comunque vada sara’ quella in cui, anche nel prossimo pontificato (per me non imminente) la Chiesa militante si trovera’. Nel foglietto della Messa di oggi in parrocchia, mons. Aiello, vescovo di Avellino ammonisce che i dubbi, da parte nostra, sono preferibili alle “false certezze” (!) . Ora, se si confonde la certezza della Fede (virtu’ teologale) con la sicumera “psicologica” sul piano prettamente “naturale”(della quale, certo, e’ prudente diffidare, ma e’ altra cosa!) e si esalta il dubbio, anche nelle Verita’ Rivelate, allora, anche se il prossimo Papa fosse un allievo di Ottaviani o Siri, fo per dire, cambierebbe poco; deve passare ancora una generazione di presbiteri, poi, arriveranno i nuovi, pochi, preti meno impregnati del ” culto dell’ uomo”, che all’ uomo non fa molto bene……e allora qualcosa incomincera’ a cambiare.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ennesima autocitazione di Papa Francesco, oggi all’Angelus:
    Il Bambino che giace nel presepe ha il volto dei nostri fratelli e sorelle più bisognosi, dei poveri che «sono i privilegiati di questo mistero e, spesso, coloro che maggiormente riescono a riconoscere la presenza di Dio in mezzo a noi» (Lett. ap. Admirabile signum, 6).

    Oltretutto ha citato la frase peggiore della sua lettera apostolica; quella che implicitamente autorizza i Gesù bambini negri e le Madonne meticce.

    • MARIO ha detto:

      Dalla Liturgia Eucaristica di oggi:

      – SECONDA LETTURA
      “Non lamentatevi, fratelli, gli uni degli altri, per non essere giudicati; ecco, il giudice è alle porte”. (Gc 5,7-10)

      – ACCLAMAZIONE AL VANGELO
      “Lo spirito del Signore è su di me,
      mi ha mandato a portare ai poveri
      il lieto annuncio”. (Is 61,1; cit. in Lc 4,18)

      – VANGELO
      “Andate e riferite a Giovanni ciò che udite e vedete: … ai poveri è annunciato il Vangelo”.

      • Milli ha detto:

        Mario, lei che è così bravo, è riuscito a trovare nelle Sacre Scritture le parole 《 meticcio 》 e 《meticciato》?

  • Viva Anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
    e per tutti quelli che negano l’evidenza, in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi.
    Una dedica speciale per il SOMMO GIUDA e tutti i suoi PASDARAN vicini e lontani,
    in particolare quelli che – lautamente stipendiati – operano presso la CIVC-SVA:
    https://cronicasdepapafrancisco.files.wordpress.com/2019/09/08-bergoglio-ombra-2.jpg
    http://www.congregazionevitaconsacrata.va/content/vitaconsacrata/it/congregazione/organigramma.html
    la vostra “rivoluzione della tenerezza” altro non è che una “dittatura dell’arroganza”. VERGOGNATEVI !!!

    DAI MESSAGGI MARIANI di ANGUERA:
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «I nemici diranno che ci sono altre vie per la ricerca della verità, ma difendete gli insegnamenti del vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. State attenti. In Dio non c’è mezza verità» (Messaggio 14 dic. 2019).

    L’obiettivo strategico del lupo vestito da agnello è la “Grande Ammucchiata Ecumenica e Interreligiosa”, dove tutte le appartenenze sono equivalenti e intercambiabili (vedi Abu Dhabi). Ma questa manovra furbesca non è gradita al Cielo.
    Vergine Santa, Corredentrice e Mediatrice, noi ci affidiamo a Te!

  • maurizio rastello ha detto:

    “I suoi collaboratori, caro Tosatti, parlano solo coperti da pseudonimo. Noi ci vergogniamo per voi, stolti e vili terrestri. OM” Sogno o son desto? Questo OM – suo amico, dr. Tosatti – è un vero burlone!

  • Rafael Brotero ha detto:

    Il golpe bergogliano non ha finito la grazia sufficiente. Se vogliamo resistere al satanismo imperante, lo possiamo. Riconoscendo molto ragionevolmente che Berggy è antipapa e che tutto quello che ha detto da pontefice è canonicamente nullo, tutto è ancora a posto: la fede, i sacramenti, la dottrina, la morale, tutto. Questo di apocalisse now mi sembra qualche volta (non sempre: don Minutella è un eroe della fede) una scusa per codardi.

  • Manuela ha detto:

    Scendiamo in piazza, a san Pietro, alla prossima bestemmia che dice e che non smentisce.

  • Don Ettore Barbieri ha detto:

    Caro Osservatore Marziano, dopo aver dato una scorsa veloce ai commenti dei soliti leoni da tastiera rigorosamente anonimi che mi danno dell’imbecille sempre fuori tema o negano che io sia un prete o dicono che sarebbe meglio che non lo manifestassi, vorrei dirle che non ho scritto il mio primo commento in spregio al suo articolo, anzi. Mi è parso solo fuori luogo la sua considerazione sugli pseudonimi, perché mi sapeva un po’ del corvo che dice al merlo “come sei nero”.
    Nulla da dire sul fatto che chi interviene usi pseudonimi. Si è sempre fatto in letteratura e nel giornalismo: Pascal, con le Provinciali, Craxi con Ghino di Tacco, Elena Ferrante oggi e tanti altri. Basta non fare le prediche agli altri. Buona serata!

    • Claudius ha detto:

      Bravo don Ettore. Grazie per partecipare a questo blog, sarebbe bello se ci fossero piu’ preti come lei.

  • laura cadenasso ha detto:

    Restando in tema, nel Vs/ invito del 14/12 u.s.. “Giù le mani dalla Madonna e dal Presepe….” , ALMENO, avrei evitato la dicitura finale “PER FAVORE”

    • wp_7512482 ha detto:

      sono troppo gentile, lo so.

      • laura cadenasso ha detto:

        …..come me ! E credo che la gentilezza e la buona educazione siano sempre da preferire ! Ma, a lungo andare,, si rischia di dare “le perle ai porci”…..con stima rinnovata Laura

  • Don Ettore Barbieri ha detto:

    Certo che è incredibile che chi resta nell’anonimato abbia la faccia tosta di dare addosso a chi la faccia ce la mette.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Guardiamo un attimo l’altra faccia della medaglia.
      Firmarsi col proprio nome e cognome può anche essere un modo per mettersi in mostra, per esaltare se stessi.
      Quello che conta è ciò che si scrive, non il nickname.
      A volte,però, il nickname può essere un modo appropriato per dare maggior senso al messaggio lasciando nell’ombra la persona fisica e reale che lo ha scritto ed inviato.

      • Zuzzerellone ha detto:

        Nel mio caso , come Tosatti sa c’è solo la speranza di evitare gli hackers. Ma oggi mi sono di nuovo successe cose strane col computer. Quello che mi stupisce sempre, è la volontà di alcuni che agiscono nell’ombra, loro si, nell’ombra più assoluta, di impedire agli altri di esprimere la loro opinione.

  • Lia ha detto:

    Che quest “papa” non è il Vicario di Cristo anche un marziano o un venusiano lo vede chiaramente. Che i cristiani si fanno sbeffeggiare da lui, pure. Noi cristiani siamo in grande sofferenza non perché si fanno beffe di noi ma perché si fanno beffe di tutto ciò che di più Sacro abbiamo: Dio, la Santissima Vergine, i Santi, gli Angeli e la Santa e Immacolata Chiesa Cattolica. Certo ognuno soffre e difende nel suo piccolo tutto questo e prega perché siamo arrivati a una tale barbarie da cui non torneremo più indietro. E aspettiamo ……la grande persecuzione?

    • Anonimo verace ha detto:

      Purtroppo a costoro manca una sola cosa : quello che un tempo si chiamava Timor di Dio.
      P.S. Grazie di cuore, per l’ombrello, dottor Tosatti. Le faccio però notare che il nostro essere laici ci permette una maggiore libertà di parola rispetto a coloro che devono vivere da religiosi nell’obbedienza costante di un superiore.

  • Marco Matteucci ha detto:

    • MARIO ha detto:

      Vedo che anche don Minutella ha simpatie nascoste (non tanto…) per il meticciato.

      • Gian ha detto:

        Invece di scrivere str….te, dovresti ascoltare quello che racconta don Minutella (e invito tutti a farlo), in particolare le gravi affermazioni ai minuti 53 e 54, quando un fulmine fa mancare a luce proprio mentre don Minutella sta parlando delle affermazioni di padre Malachi Martin, presente con il card. Bea alla lettura del terzo segreto di Fatima nel 1960, quando Roncalli spaventato non ne volle sapere. Importante anche i racconti di padre Gabriele Amorth sui suoi frequenti incontri con Padre Pio in quei tempi. Quella del fulmine sembra fatta apposta… e mi è stato impossibile non pensare al fulmine caduto sulla cuspide del cupolone di San Pietro la sera del 11 Febbraio 2013, giorno delle dimissioni di Benedetto XVI.

  • anonimo lituano ha detto:

    Quelli di Vatican news sono delinquenti, prima scrivono di una leggenda, poi scrivono che non è leggenda. Degni allievi di Bergoglio che prima spara stronzate eretiche, poi apparentemente le rettifica, e fa qualche predicozzo simil parrocchiale per prendere per il culo il popolino credulone.
    Ma vadano tutti a quel paese…

  • razionale ha detto:

    Ho notato un numero alto di commenti a OM , tipo questo don Ettore, che invece di riferirsi a cio che è stato scritto prefetiscono fare i bulletti che evidenziano che anche OM è psudonimo. Ma se è OM stesso che lo scrive : – i suoi collaboratori parlano coperti da pseudonimo. . Mi pare evidente che sapesse quando ha scritto ,che sarebbe stato bersagliato dai vari don Ettore e soci. Non vi è dubbio che lo abbia fatto apposta per contare quanto don Ettore leggono Stilum Curiae.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Ha ragione osservatore marziano.
    Qualcuno diceva che chi vergogna delle proprie idee o non valgono niente le sue idee o non vale niente lui.
    Nel caso della fede si può dire che chi non ci mette la faccia per la fede, o non ha fede, ho l’ha come l’ha il demonio: una fede morta.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ricordate queste parole di Gesù?

    [7] Ipocriti! Bene ha profetato di voi Isaia, dicendo:

    [8] Questo popolo mi onora con le labbra
    ma il suo cuore è lontano da me.

    [9] Invano essi mi rendono culto,
    insegnando dottrine che sono precetti di uomini”.

    (Matteo 15, 7-9)

    • deutero.amedeo ha detto:

      E per completare l’opera basta sostituire scribi e farisei con teologi, vescovi, cardinali :
      [15] Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che percorrete il mare e la terra per fare un solo proselito e, ottenutolo, lo rendete figlio della Geenna il doppio di voi.

      [16] Guai a voi, guide cieche, che dite: Se si giura per il tempio non vale, ma se si giura per l’oro del tempio si è obbligati.

      [17] Stolti e ciechi: che cosa è più grande, l’oro o il tempio che rende sacro l’oro?

      [18] E dite ancora: Se si giura per l’altare non vale, ma se si giura per l’offerta che vi sta sopra, si resta obbligati.
      (Matteo 23, 15-18)

      • deutero.amedeo ha detto:

        Stando a quanto detto nell’omelia di Papa Francesco nella messa per la comunità cattolica dei filippini “Questi sono i segni che accompagnano la realizzazione del Regno di Dio. Non squilli di tromba o trionfi militari, non giudizi e condanne dei peccatori” le parole che ho riportato qui sopra non dovrebbero esistere nel Vangelo. Ma, chissà, forse Gesù era un po’ distratto!

  • Paola ha detto:

    Di don Minutella

    AL CARO E STIMATO MARCO TOSATTI

    A riguardo del post di stamattina, da Marte dicono di avere invece intercettato un alieno, con un paio di migliaia di extraterrestri, che resistono apertamente e si stanno incontrando venerdì prossimo (20 dicembre) a Roma, sul pianeta terra, per riparare, nel silenzio generale…
    Forse verranno anche i marziani, che restano stupiti del silenzio intorno a questo alieno…

    Don Minutella

  • CLAUDIO GAZZOLI ha detto:

    e lei che si nasconde dietro ad uno pseudonimo ??

  • Francesco ha detto:

    Caspita! Qualcuno si è accorto che uno dei problemi principali dei cattolici, consacrati e laici, è la vigliaccheria! Meglio tardi che mai!
    Ovviamente, anche dopo questo ulteriore esercizio tipico del cattolicesimo odierno (il parlarsi addosso), tutto tornerà come sempre e la viltà tornerà a regnare incontrastata… E nulla, assolutamente nulla, in questo marasma generale di ipocrisia, di bestemmie e di squallore morale, cambierà! Nulla! Si accettano scommesse…
    Buon natale a tutti!

  • wisteria ha detto:

    Che cosa preferiamo, voci autorevoli dotto pseudonimo, o silenzio?
    Io non ho dubbi.

    • Milli ha detto:

      Voci autorevoli senza pseudonimo, però per fare questo bisogna correre il rischio di essere perseguitati, allontanati, perdere il posto.
      La vocazione al martirio non è per tutti.

      • OM ha detto:

        cara Amica, non si tratta nel mio caso di vocazione o no al martirio. Si tratta di ben altro . Se provoco io personalmente ,nel mio commento, chi usa pseudonimo e poi mi firmo Osservatore Marziano, o sono un Osservatore Marziano davvero o c’è una curiosa mesta e dolorosa ragione per cui son costretto a farlo . forse è stata persino una ammissione di responsabile colpa sperando di esser perdonato. Capisco che ciò non è stato . Non scriverò più.. grazie comunque.

        • Pensierominimo ha detto:

          Eh, no, caro O.M., non può lasciarci così. In fondo qui siamo (quasi) tutti uguali e immagino che se Tosatti la ospita con piacere, lo fa perché la ritiene una persona seria che si firma così perché non può fare altrimenti
          Se a qualcuno preso da eccessiva curiosità dà fastidio questo tipo di firma, se ne vada da un’altra parte e non stia qui a rompere le scatole, come direbbe Feltri.
          A me sta bene così.
          A presto, spero.

        • Milli ha detto:

          Mi perdoni, sig. Marziano, non intendevo giudicarla personalmente, tenga presente che i tempi sono difficili e noi pecore siamo alquanto smarrite e confuse riguardo il comportamento di molti pastori.
          Anche il martirio fisico o sociale non so se sia sempre la cosa giusta o se si debba piuttosto resistere e per non lasciare ulteriori posizioni a personaggi indegni.
          Forse anche restare in certe posizioni è un sacrificio, rispetto a un più tranquillo ritiro/pensionamento (e mi viene in mente il card. Sarah)
          Che Dio ci salvi e salvi i suoi pastori!

        • Chiara ha detto:

          Continui a scrivere, la prego. Ci aiuti. C’è anche chi, come me, non la giudica e comprende.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ma siamo proprio sicuri che il silenzio di teologi, vescovi, cardinali, e quella dei capi dei grandi movimenti (da CL a OpusDei, Cammino Neocatecumenale, Rinnovamento…) denunciato da OM sia dovuto a indifferenza e viltà e non piuttosto a impreparazione, ignoranza e mancanza di forza dialettica?
    Forse ci vorrebbero non 1 ma 10, 100, 1000 Stilum Curiae perchè se aspettiamo che parlino i mestieranti del Vaticano ne ha da passare del tempo.

  • Massone Carlo ha detto:

    Siamo passati da un papa TUTTO MARIANO (Giovanni Paolo II) ci sono molte testonianze che credesse anche a Medjugorje e Civitavecchia non riconosciute dalla Chiesa oltre ovviamente a Fatima perché riconosciuta (che dire di Amsterdam con MARIA CORREDENTRICE) a un papa che non crede alla Madonna postina, che è donna, madre e meticcia e basta. Credo che siano opinioni personali e non vincolanti nessun fedele né in un senso né nell’altro. Inutile dire che io mi affido alla intercessione di San Giovanni Paolo Ii e che mi piacerebbe amare la La Madonna come la ama Lui. Due parole anche su don Minutella che sovente sento perché è l’unico prete che ha preso una posizione netta su questo pontificato che lui crede sia invalido. Quando lo sento parlare della Madonna,escludendo le posizioni sue sul papa “regnante”, mi riempie il cuore più di quando sento parlare di Lei da alcuni preti, vescovi, cardinali e purtroppo anche dal papa in carica.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Berlino 1945 o la fede cattolica 2019?
    https://youtu.be/ss2FuoFHkIc

  • Adriana ha detto:

    Per usare un’immagine…la barca di Pietro è affondata .
    I pastori a bordo , ignari delle leggi del cielo e del mare ignari dei criteri di navigazione , hanno impiegato allegramente il tempo usando tutti i salvagenti , le vele , le derrate e le scialuppe come allegre, artistiche installazioni e hanno fatto capovolgere lo scafo . Nell’acqua i pastori impauriti si sono liberati dai paramenti per galleggiare meglio in attesa di gommoni che li vengano a raccattare : inutilmente . Oh , come inutilmente invidiano i branchi di sardine che sanno nuotare . Non sanno proprio più a che santo o a che dio rivolgersi…
    E le pecorelle istupidite ? Molte di loro verranno raccolte
    .Sono ottime bestie halal .

  • Alessandro ds ha detto:

    X TITTOTAT e anche per gli altri che ancora si fanno manipolare dalla persone in malafede che vi voglione tenere nell’ignoranza; perché altrimenti se venite a sapere la verità gli si rompono le uova nel paniere.
    Dichiarazione del Card. Coccopalmiero sulla retta interpretazione della “scomunica latae sententiae”.
    Il Pontificio consiglio per i testi legislativi è l’autorità massima, è lui che decide come si interpreta rettamente una legge.
    Sentite come va interpretata la legge sulla scomunica latae sententiae. E SMETTETELA DI CREARE CONFUSIONE NEI FEDELI. SERPENTI!!!! Cosi fa del male ai fedeli, non gli fate del bene. Smettetela di cercare di tirarli fuori dalla chiesa con la menzogna.
    Se un ladro entra in casa vostra e la vostra famiglia è in pericolo, voi dovete cacciare via il ladro, e non andarw via voi di casa vostra.

    PONTIFICIO CONSIGLIO PER I TESTI LEGISLATIVI
    Dichiarazione sulla retta applicazione
    del canone 1382 del Codice di Diritto Canonico

    Paragrafo 5.
    Inoltre, si ricorda che il can. 1331 § 1 CIC segnala che, allo scomunicato, è proibito: 1) prendere parte come ministro alla celebrazione dell’Eucaristia o di qualunque altra cerimonia di culto pubblico; 2) celebrare sacramenti e sacramentali e ricevere qualunque sacramento; 3) esercitare funzioni ministeriali ecclesiastiche e porre atti di governo. Queste proibizioni scattano ipso iure dal momento stesso in cui si incorre in una pena latae sententiae. Non occorre perciò che intervenga alcuna Autorità che imponga al soggetto dette proibizioni: la consapevolezza del proprio delitto è sufficiente perché chi è incorso nella sanzione sia tenuto davanti a Dio ad astenersi da tali atti, pena la commissione di un atto moralmente illecito e pertanto sacrilego. Tuttavia, anche gli atti derivanti dalla potestà di ordine e realizzati nelle succitate circostanze di sacrilegio sarebbero validi.

    • Milli ha detto:

      Il card. Coccopalmerio era quello che faceva festini gay nei palazzi apostolici, dove però hanno arrestato solo il suo assistente.
      A parte questo increscioso episodio, il cardinale avrà svolto diligentemente il suo mestiere (si spera), quello che scrive è giusto, ma finché questa pena non diventa pubblica, non viene confermata da qualche autorità in maniera ufficiale, rimane un problema di coscienza personale e gli altri possono solo fare illazioni..
      Quindi uno scomunicato può continuare a fare ciò che vuole, salvo che poi dovrà rendere conto a Dio .

    • TITTOTAT ha detto:

      Tuttavia, anche gli atti derivanti dalla potestà di ordine e realizzati nelle succitate circostanze di sacrilegio sarebbero validi.
      Capisci perché ti dico che per questa via non arrivi in nessun posto?
      GPII nel 2001 l’ ha fatto cardinale? Questo è un atto che annulla qualsiasi scomunica , le invalidità le devi cercare dal 2001 in poi, a meno che non si aderisce alla tesi che davvero dalla rinuncia di Siri in poi tutti i papi seguenti sarebbero impostori, cosa che forse è vera.

      • Alessandro ds ha detto:

        Gli atti sono i documenti, oppure se lui ordina un Sacerdote.
        È valido.
        Perdonami tittotat, mi indichi dove guardare quella cosa che dicix che la presunta elezione a cardinale ti toglie automaticamente la scomunica? Perché io non credo che esiste, però se esiste davvero, mi ricredo.
        Si milli…è proprio lui….è colui che decido l’applicazione e l’interpretazione delle leggi…pensa come stiamo messi.

        • TITTOTAT ha detto:

          Non puoi dare spiegazioni arbitrarie.
          Atto in un contesto codicistico è senza dubbio ATTO GIURIDICO. Fatti una ricerca su Wikipedia e vedi cosa è l’atto giuridico. Anche partecipare ad un conclave è atto giuridico come lo è l’alzata di mano di un membro del parlamento.
          La questione del cardinalato… Presumo che come in tutti gli ordinamenti giuridici anche in diritto canonico ci sia l’ istituto
          Della CONTINENZA, un atto maggiore o ulteriore, copre e sana tutti gli atti antecedenti, a meno che non sia un atto terminale di una procedura. E non puoi negare che il Papa ha potere anche su eventuali decisioni della CDF.
          Ma siccome ci sono migliaia di canonisti, in quel periodo prefetto era Ratzinger e ci dono studiosi di cose della chiesa superiori sia a me che a te, ritengono quel tal motivo insussistente, questo sarà l’ultimo commento relativo all’argomento, e ad ogni tua riproposizione chiuderò gli occhi

          • Alessandro ds ha detto:

            Devi chiuderli per forza, perché non hai risposto alla domanda.
            Dove è scritto che l’essere promosso da’ in autico il perdono dalla scomunica?

            Invece il diritto canonico dice proprio il contrario. Per ricevere ordinazioni, promozioni o uffici validamente, bisogna essere in comunione con la chiesa.
            Ma dico, ma perche vuoi avere per forza ragione su un discorso che non conosci?

            Benedetto “è stato Papa”, e il suo nome rimarrà per sempre sulla lista dei papa leggittimi .
            Questo ostruzionismo alla verità è diabolico.

          • TITTOTAT ha detto:

            CONTINENZA, Vedo se te lo posso far capire piano piano:
            Intanto il cardinalato non è una promozione ma è un servizio che alcuni fedeli devono svolgere in aiuto del Sommo Pontefice. Quindi devi ragionare avendo presente che un cardinale è un uomo chiamato al servizio del Papa e dell’intera chiesa, i cardinali costituiscono un grupo di santi (cito San Paolo) che devono guidare il gregge.
            Adesso, supponiamo che il teologo promuova eresia palese e pubblica, tanto da essere davvero scomunicato l.s.
            E supponiamo che il prefetto cdf lo riconosca formalmente.
            La pena non è altro che riconoscerlo (extra) fuori dalla comunione coi fratelli. Per rientrare è pacifico che dopo il pentimento serva l’ atto formale di riammissione .
            L’ atto di riammissione chi lo promulga? La CDF.
            Ma il Papa che ha autorità assoluta sul popolo di Dio, su tutti i pastori e dicasteri, può emanarne uno di sua volontà?
            Credo di sì. E togliere una scomunica non significa altro che riammetterlo nella comunione dei fedeli.
            E se il Papa (autorità in cima alla gerarchia) ritiene che quel teologo scomunicato anche formalmente, è utile a collaborare con lui alla guida della Chiesa e lo vuole nominare cardinale per parte del gruppo dei santi, deve aspettare che prima si pronunci la CDF per la revoca oppure può emanarne uno da sé? e il Papa è vincolato alla forma scritta? Credo di no.
            E veniamo al punto: GPII nomina Kasper direttamente cardinale (che peraltro non è formalmente scomunicato) vuol dire che l’autorità suprema ha compiuto l’atto di accoglienza suprema nella comunità dei santi. Questo Atto CONTIENE in sé la riammissione cioè la revoca della scomunica.
            Noi conosciamo i dialoghi intercorsi tra Giovanni Paolo II e Kasper? Sappiamo se Kasper si sia confessato con GPII e abbia ammesso e detestato le sue dottrine eretiche, anche se ingannandolo? Non lo sappiamo, sappiamo solo che Giovanni Paolo II lo ha accolto nel sacro collegio che fino a prova contraria fa parte della comunità ecclesiale, cosa incompatibile con scomuniche.
            Tu, conoscendo solo il diritto odierno, dove leggi e atti provengono da uffici legislativi e dicasteri con tanto di forme e procedure, non riesci a concepire il potere assoluto che aveva l’imperatore nel creare e disfare leggi e posizioni giuridiche col solo respiro, e l’ istituzione giuridica del papato trova fondamento nel diritto imperiale. Il Papa è l’imperatore, devi dimenticare i meccanismi giuridici odierni.

          • Alessandro ds ha detto:

            È proprio su questa affermazione che hai fatto che entra in ballo “la congrua riparazione ai danni e allo scandalo creati”.
            Walter kasper per essere riammesso alla comunione dovrva bloccare la pubblicazione dei suoi libri, e doveva ritrattate i loro contenuti pubblicamente.

  • Gene ha detto:

    Come e di che meravigliarsi, Bergoglio ha iniettato un anestetico fortissimo: un nuovo credo irriverente, velenoso, eretico…
    Questo anestetico è talmente forte che cardinali, vescovi, sacerdoti e semplici fedeli non resistono perché intimidito, intimoriti… 😂😂😂😂

    • Gian Piero ha detto:

      No , Bergoglio non e’ la causa e’ l’ effetto, Bergoglio e quelli come lu8 sono il frutto cattivo di un albero cattivo.
      L’ albero cattivo e’ il modernismo che fin dall’ inizio del 1900, con alterne vicende, prima combattuto da Pio X, poi sotterraneo per un po’ , poi strategicamente minoranza influente col Concilio Vaticano II ei “ nuovi teologi” , poi debordante col post-Concilio e Spirito del concilio, e’ oggi trionfante con Bergoglio.
      Ma Bergoglio e tutta le Teologia della Liberazione e tutto il gesuitismo gesuitante non sono che eresia , prima strisciante, combattuta, poi trionfante all’ INTERNO della Chiesa.
      Come si sa le eresie sono mortali, nel passato in ogni “ crisi” , come quella ariana, quella protestante ecc, la Chiesa fedele alla retta dottrina ha sempre prodotto gli anticorpi spirituali atti a contrastare il pericolo mortale dell’ eresia.
      Oggi SEMBRA, dico sembra, che non ci siano piu’ anticorpi efficaci a proteggerci dal pericolo mortale rappresentato dai sovvertitori della dottrina, i modernisti, che sono riusciti a piazzare un loro campione proprio sulla Cattedra di Pietro.
      Se persino il Papa e’ eretico, si chiedono i semplici fedeli, chi ci difendera’ ?
      Ma come disse Gesu’ a quelli che temevano che la barca affondasse per la tempesta, Uomini di poca fede, perche’ dubitate?
      Se la Chiesa e’ davvero di origine divina, istituita da Gesu’ , non dobbiamo temere : nessun eretico, anche se temporaneamente al potere, riuscira’ a ucciderla
      Rovinarla si’ , lordarla e imbruttirla si’ , ma non farla fuori.

    • MARIO ha detto:

      E’ un anestetico così potente, che può resistere solo il GENE dei dinosauri…

  • Elisabetta ha detto:

    Scusate ,non è uscito Matteo 11,12 : – Dai giorni di Giovanni Battista fino ad ora , il Regno dei cieli soffre violenza e i violenti se ne impadroniscono .-

  • Claudius ha detto:

    Ha ragione. Purtroppo.

  • Elisabetta ha detto:

    Matteo 11.12. Ma dal 2013 questa violenza viene perpetrata all’interno della stessa Chiesa.. Caro Osservatore Marziano , ha ragione, oggi dal cattolico ci si aspetta eroismo , non realtivismo spirituale ,non tiepidezza, Il mio confessore anni fa mi diceva : – quando non trovi Gesù , rivolgiiti a sua madre , la Madonna. Ella ti condurrà a Suo Figlio. Se stai intiepidendoti, se non ti senti più di essere eroico , ricorri subito a Maria . Ella sa come accrescere la nostra speranza portandoci la gioia della nscita di Gesù ,- Forse è per questo che ci vogliono sottrarre Maria Corredentrice ?

  • TITTOTAT ha detto:

    Le nostre guide tacciono? Se vi sembra troppo pesante il rosario guidato dall’indiavolato Minutella, seguite dal min 25
    https://m.youtube.com/watch?v=2HoNEYuP4mk

    • Gian ha detto:

      Don Minutella è un focoso amante della Chiesa e della verità, è stato depredato di tutto e non vuole perdere anche la sua anima non denunciando i mercanti nel tempio.

  • pollicino ha detto:

    Con Guadalupe comincia la demitizzazione delle Apparizioni e dei miracoli, Chi sarà il prossimo ?

  • emma ha detto:

    e tutti gli studi -scientifici ed analisi , sul manto della Vergine di Guadalupe ? buttati via da una stolta che parla di leggenda ? e Jaun Diego persino canonizzato ? via dal calendario perchè è un falsario ?

  • roth ha detto:

    TOUCHE’ … null’altro da aggiungere , Ha perfettamente ragione . Però se anche l’Osservatore Marziano si frmasse ….O se si firma è finito anche lui ?

  • Tadeusz Zawadzki ha detto:

    Ogni giorno piango di più e spero che riesco a morire nella CHIESA CATTOLICA. Purtroppo siamo rimasti pochi a proclamare CRISTO-DIO e ci chiamano non cattolici ma tradizionalisti. Ma io mi sento sempre CRISTIANO-CATTOLICO.

  • Nicola Buono ha detto:

    ” i suoi collaboratori, caro Tosatti, parlano solo sotto pseudonimo….”. Perché lei caro OSSERVATORE MARZIANO come parla , con NOME E COGNOME per caso ? Non è uno pseudonimo ANCHE IL SUO ? Grazie.

  • MASSIMO S ha detto:

    Concordo pienamente con quanto scritto nell’intervento di O M, anche nella penultima riga.
    Ma lei, signor Osservatore Marziano, non ha un nome e un cognome ?

    • OM ha detto:

      Si, caro Massimo, ma non sono un don ettore barbieri che può firmarsi senza che nessuno si preoccupi di lui. Tosatti sa chi sono . Se mi firmassi farei la fine di don Minutella…al meglio .

      • Biancaneve ha detto:

        Non sarei d’accordo sul fatto che don Ettore barbieri sia un emerito signor nessuno…

      • Ildebrando ha detto:

        Scusi….don Minutella è stato scomunicato perché scismatico (questione del vero Papa) ed eretico (questione eucaristica). Va da sé che la scomunica era giustificata dalle aberranti mostruosità che insegnava ed insegna tutt’ora.
        Nessun oppositore di Francesco mi risulta essere stato scomunicato. Qualcuno, come il card. Burke, ci ha giocato la carriera ma senza conseguenze drammatiche.
        Orbene, lei teme di fare la fine di don Minutella perché sostiene posizioni analogamente aberranti? Oppure ha paura di un improbabile martirio? Oppure perché teme di perdere qualche privilegio personale?

        • wp_7512482 ha detto:

          Mah! Su questo non sarei così sicuro. Se dopo aver lavorato vent’anni in un posto ti cacciano e ti rimandano al tuo Paese senza uno straccio di spiegazione, credo che per l’interessato la cosa sia piuttosto drammatica. Se, come nel caso di Domenico Giani, di colpo in bianco ti fanno dimettere, credo che anche per lui la cosa sia drammatica. E si potrebbe continuare a lungo con la lista….Quindi quando parliamo di conseguenze drammatiche, cerchiamo di metterci al posto degli interessati.

          • Milli ha detto:

            Capisco umanamente i suoi collaboratori anonimi, chi vorrebbe lasciare un buon lavoro, andare incontro al vuoto e all’esilio? Però mi permetta di dire che come fedele mi sconcerta vedere tanti buoni prelati che si nascondono, tacciono, cambiano idea, non si sa se per opportunismo o per una fedeltà al papa, al di sopra di ogni buon senso.
            La frase evangelica:”Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. 25 Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. 26 Qual vantaggio infatti avrà l’uomo se guadagnerà il mondo intero, e poi perderà la propria anima?”
            A me sembra di vedere tanti che vogliono salvare la propria vita.

          • wp_7512482 ha detto:

            Cara Milli, non so che cosa dirle. Bisogna capire che ogni situazione è diversa. Ma anche quelli che scrivono sotto uno pseudonimo sono coperti dal mio “ombrello”. E Stilum è interessante, credo, e ricco, anche per questo.

          • Ildebrando ha detto:

            Cosa c’entra Giani, Tosatti. Non stiamo parlando di mafie finanziarie, suvvia.

          • wp_7512482 ha detto:

            C’entra eccome. Lui non c’entra con le mafie finanziarie, ha fatto solo quello che doveva, e qualcuno si è risentito per i modi bruschi, e l’ha detto al Pontefice che l’ha fatto secco senza ragione, e infatti se ne è pentito. Ma essendo impulsivo e non in equilibrio ha agito prima di riflettere….c’entra eccome.

          • Milli ha detto:

            Egregi sig.ri Tosatti e OM, mi dispiace se sono stata troppo dura, lo sconforto per noi pecore è grande e non capiamo molte situazioni.
            Ho pensato che fosse più onorevole andarsene sbattendo la porta piuttosto che rimanere in certi posti, però, ripensandoci, può essere che il vero sacrificio per taluni sia quello di rimanere e “presidiare ” alcune posizioni dall’accapparramento da parte di personaggi indegni.
            Solo Dio sa qual è la missione e la battaglia di ognuno, per quel che ho compreso, OM ha a cuore la vera Chiesa di Cristo , firma o non firma.
            Che il Signore vi sostenga nelle vostre battaglie per la Verità (anche noi pecore).
            Saluti

          • wp_7512482 ha detto:

            Siamo tutti pecore, cara Milli. Però ogni tanto anche le pecore devono battersi. Grazie per essere qui.

          • Ildebrando ha detto:

            @ Tosatti

            Ribadisco: la vicenda Giani non ha nulla a che vedere con le critiche al Papa, al suo magistero, alla sua Pastorale.
            La sua spiegazione dell’evento -per la quale spero abbia almeno delle prove – è di una superficialità imbarazzante.

          • wp_7512482 ha detto:

            Direi che di imbarazzante c’è solo il suo commento. E la sua protervia nel non voler vedere l’evidenza dei fatti. Se scrivo quello che scrivo, non è per fantasia…So che cosa faccio.

          • Ildebrando ha detto:

            Va beh ammesso che Giani sia stato fatto fuori per i modi bruschi e per capriccio del Papa che non sopporta i maleducati, resta il fatto che Giani si è trovato nel crocevia di una corruttela finanziaria di centinaia di milioni (in genere si può anche crepare, vedasi Rossi di MPS o vicende vaticane passate), mentre qui ci occupiamo di questioni teologiche (per le quali le pure hanno smesso di ardere parecchio tempo fa). A mio parere lei confonde i piani: gente danneggiata in modo veramente sensibile per prese di posizione pubbliche e non anonime sul Magistero del Papa ancora non se ne sono viste (tranne Minutella ma la situazione è ben diversa). Comunque, lieto del confronto.

      • Alessandro ds ha detto:

        E allora denuncia la scomunica di Walter Kasper, e oltre la sua scomunica anche l’ordinazione episcopale.sacrilega e irregolare , e anche esercizio illecito di uffici, ministeri e incarichi ecclesiastici.
        A parlare siamo tutti bravi.

  • Don Ettore Barbieri ha detto:

    A proposito di collaboratori che non si firmano, mi pare che anche “Osservatore marziano” sia uno pseudonimo dietro al quale si nasconde qualcuno che non ha il coraggio di scrivere il proprio nome e cognome.

    • Padre Gabriele Rossi FAM ha detto:

      Vedo che un po’ tutti hanno ragione: Osservatore Marziano nel denunciare noi; e noi nel denunciare Osservatore Marziano.
      Forse non è soltanto questione di “viltà”: è che ormai siamo tutti coscienti del fatto che una vera soluzione può venire solo dal Cielo. Ragion per cui, si prova a dire qualcosa, tanto per tacitare un po’ la nostra coscienza; poi si prega, appellandoci a tutti i Santi del Paradiso; e infine si attende, cercando di non far spegnere del tutto il barlume di speranza che ancora c’è in noi…
      Signore, fai presto, perché ormai la misura è colma! Amen!

      • Rafael Brotero ha detto:

        La crisi bergogliana è troppo umana e si risolve umanamente con un umanissimo calcio nel sedere dell’antipapa eretico e golpista. Manca soltanto il piede umanamente coraggioso per farlo.

      • emma ha detto:

        Bravo, padre Gabriele , Così un sacerdote o religioso affronta questi temi. grazie

    • yupiter ha detto:

      Coraggio ? ma lei sa di che parla ? lei che addirittura si trinceaq dietro un don lasciando pensare di esser un sacerdote …

      • Nicola Buono ha detto:

        Chi si trincera mette uno pseudonimo e non il don seguito da nome e cognome…caro Yupiter pseudonimo….

        • boiachimolla ha detto:

          ha ragione, infatti lo sconcerto è leggere le banali osservazioni di un qualcuno che mette persino un -don – davnati al nome .Meglio trincerarsi che far capire che sei un sacredote , se non ha di meglio da dire.

      • Don Ettore Barbieri ha detto:

        Caro Yupiter io sono un prete e tu?

  • Carla ha detto:

    Condivido e anch’io nel mio nulla faccio mea culpa…
    Svegliamoci tutti, cominciando col Rosario

  • leonardo ha detto:

    Caro Amico che risiedi su Marte, condivido il tuo sconcerto per le eresie che denunci è il tuo scontento riguardo a chi nella chiesa sta in silenzio. Ma se vuoi aiutarci piuttosto che farti giudice di quello che noti, facci partecipi del fatto che in noi c’è bisogno di preghiera e penitenza silenziosa e segreta per il bene della chiesa e delle anime. Ti risulta forse che la nostra Santa Madre nel vedere vilipeso ed oltraggiato il suo innocente figlio ha imprecato gli altri a notare tale ingiustizia ed a ribellarsi agli accusatori e carnefici? Lasciamo fare a Dio e noi in preghiera, Carita, penitenza umile e segreta sosteniamo in questa burrasca la barca che Dio ha affidato a Pietro.

    • Raffaella ha detto:

      Concordo soprattutto sul fatto che Maria ai piedi della croce non ha imprecato o urlato ma ha sofferto in silenzio offrendo il suo immenso dolore.
      Nelle Sue apparizioni, a cui noi, a differenza di Bergoglio crediamo, chiede penitenza e preghiera.
      La barca di Pietro sta affondando ma con fede dobbiamo offrire la nostra sofferenza ed essere perseveranti nella preghiera.
      Buona domenica a tutti!

    • Antonio ha detto:

      Si ma a Lepanto abbiamo preso in mano le armi; il Rosario in una mano e la spada nell’altra, o no?
      Adesso forse basterebbe uno striscione lungo un centinaio di metri all’Angelus con scritto VATTENE, o no?
      E non ditemi che oggi non è come a Lepanto perché è molto peggio; qui i nemici di Cristo sono nelle nostre fila ed il nostro comandante è passato al nemico

      • wisteria ha detto:

        Concordo. Il partito comunista (si, proprio quello di un tempo che non è mai morto ) ha chiamato e le Sardine sono accorse a migliaia a Roma a piazza San Giovanni. Erano in maggioranza persone mature, l’ex zoccolo duro del partito, scese in campo in difesa dei propri privilegi. E poi ci stavano Greta, la senatrice Segre, l’ANPI, la portavoce della Sea Watch, e varia compagnia cantante, cantante Bella Ciao.
        Se tutti quelli che si sentono offesi dalle ultime uscite papali sulla Santa Vergine scendessero in piazza, a chiedere le dimissioni di Bergoglio, farebbero paura.

        • Raffaella ha detto:

          Non credo che il clamore o le manifestazioni vadano bene;il metodo di Dio è un altro.
          Dio vince nel’apparente sconfitta della morte di Cristo e nel silenzio delle preghiere del cuore.

        • Milli ha detto:

          Però il clamore può servire a svegliare tante anime assopite e a salvarle prima che precipitino nell’abisso.
          Ci vuole sia azione che preghiera, la battaglia di Lepanto è stata vinta grazie a entrambe.