VIGANÒ: IL PAPA MINACCIA LA SOPRAVVIVENZA DELLA CHIESA CATTOLICA.

22 Novembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, l’arcivescovo Carlo Maria Viganò ha scritto un testo in cui spiega perché ha deciso di aderire, firmandolo, al documento preparato da cento studiosi, teologi e sacerdoti per protestare contro i recenti sacrilegi compiuti durante il Sinodo per l’Amazzonia. È un testo molto forte e sincero, come è nel carattere di chi lo scrive. Buona lettura.

§§§

 

Durante venti secoli, la Chiesa Cattolica ha professato la fede in Gesù Cristo, unico Salvatore, giunta intatta fino a noi come l’ha ricevuta dagli Apostoli, dai Padri della Chiesa, a prezzo del sangue dei Martiri, della testimonianza dei Confessori della fede, dei Santi senza numero, di ogni lingua e popolo, tramandata dai genitori ai figli, da sacerdoti e religiosi, diffusa da ardenti missionari in tutti i continenti della terra, sotto la guida dei successori dell’apostolo Pietro che hanno garantito l’unità della Sposa di Cristo, confermando i fratelli della fede.

Da ormai quasi sette anni, il successore del Principe degli Apostoli, a cui è stato affidato il mandato di Cristo conferito a Pietro dopo la sua professione di fede – “Tu se il Cristo il Figlio del Dio vivente” (Mt 16, 18) – ha abdicato al suo ministero di confermare i fratelli nella fede. Papa Francesco non ha mai confermato nessuno. Riconosciamo con dolore quanto il suo ministero sia stato divisivo e distruttore.

Con la Dichiarazione da lui firmata ad Abu Dhabi, in cui ha dichiarato che « il pluralismo e le diversità di religione, di colore, di sesso, di razza e di lingua sono una sapiente volontà divina », e con le continue devianti condanne del così detto “proselitismo”, Francesco non ha solo mortificato ogni slancio missionario, ma di fatto ha rinnegato il mandato conferito da Cristo a tutti gli Apostoli: « Andate e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro tutto ciò che vi ho comandato. » (Mt 28, 18-20)

La strategia dell’attuale pontefice è camuffata con l’inganno e la menzogna, coperta dal silenzio, quando viene scoperto in questi suoi intenti devianti, che grande sconcerto generano fra i fedeli, mentre sono astutamente elogiati dai nemici della Chiesa.

Anche il Sinodo sull’Amazzonia fa parte di un ben più grande disegno nascosto. Non è altro che non un elemento, seppur dirompente, di un vasto progetto, elaborato sotto l’egida delle Nazioni Unite e supportato dai grandi poteri finanziari e massonici. Come si spiega infatti che l’idolo pachamama è già presente, per iniziativa dell’ONU, in testi concepiti per l’indottrinamento ideologico dei bambini?

Tutto si tiene: falsa scienza, fondata su un presunto catastrofico riscaldamento della terra, il cui principale responsabile sarebbe l’uomo; ecologia integrale, che pone al centro della creazione non l’uomo creato ad immagine e somiglianza di Dio, e chiamato a condividere la vita divina in una eternità beata con il suo Creatore, bensì la “divinità” Madre Terra, la pachamama appunto, da cui l’uomo è tratto e a cui deve tornare. Quindi anche l’idolatria sarebbe voluta da Dio, e papa Francesco la celebra alla faccia del mondo, profanando il luogo più sacro della Roma cristiana, la basilica costruita sul sepolcro dell’apostolo Pietro.

Durante il recente Sinodo, con la celebrazione inaugurale tenutasi nei Giardini vaticani e la comparsa della Pachamama in San Pietro e a Santa Maria in Traspontina, è stato consumato un grave atto sacrilego. Il culto del Dio vivo e vero, rivelato e manifestato in Gesù Cristo, che la Chiesa Cattolica adora e professa, è stato contaminato da elementi chiaramente idolatrici e sincretisti.

L’idolatria, o una sua simulazione, rappresenta il più grave attentato perpetrato contro la Divina Maestà. I martiri hanno versato il sangue e pagato con il dono supremo della vita la loro resistenza all’idolatria. Quegli stessi martiri che hanno intriso e consacrato la terra dell’antica Roma pagana, hanno visto la loro gloriosa memoria profanata dalle celebrazioni della Pachamama.

Le Scritture del Primo Testamento ci insegnano che l’idolatria è impudicizia e prostituzione, profanazione dell’Alleanza nuziale che Dio ha contratto con il suo popolo.

San Paolo, dal canto suo, ammonisce i primi cristiani di Corinto: « Un idolo è forse qualche cosa? No, ma dico che i sacrifici dei pagani sono fatti a demoni e non a Dio. Ora, io non voglio che voi entriate in comunione con i demoni. Non potete bere il calice del Signore e il calice dei demoni… O vogliamo provocare la gelosia del Signore? Siamo forse più forti di lui? » (1Cor 10, 19-22)

La Chiesa cattolica, anziché vegliare e denunciare le minacce che la insidiano e che oscurano l’orizzonte dell’intera famiglia umana, si sta prestando a fungere da cassa di risonanza di un’Ideologia utopica e anticristica, in una sudditanza spaventosa rispetto ai poteri forti che dominano la scena mondiale, attivi nel promuovere vasti processi volti all’instaurazione di un Governo Mondiale.

Di fronte a un simile scenario, in cui la sopravvivenza stessa della Chiesa Cattolica è gravemente minacciata, di fronte a tante e tali riprovevoli azioni e dichiarazioni del sommo pontefice, Cento Studiosi hanno stilato una Dichiarazione dove si chiede « rispettosamente a Papa Francesco di pentirsi pubblicamente e senza ambiguità e di riparare questi oltraggi ». Alla loro voce, ho ritenuto doveroso unire la mia. Parimenti, tutti i vescovi e porporati della Chiesa Cattolica dovrebbero sentirsi in dovere di « rivolgere una correzione fraterna a Papa Francesco per questi scandali. »

« O Dio, che nella grazia dell’adozione ci hai chiamato a diventare figli della luce, non più ci avvolga l’oscurità dell’errore; donaci di restare sempre nella tua verità, così da illuminare la notte del mondo ». (Dall’odierna Liturgia ambrosiana)

Vieni, Signore Gesù! Manifesta sulla tua Chiesa e sul mondo la tua sovrana regalità! Non respingere l’implorazione della tua Sposa e non deludere la sua attesa. E quando non concedi quello che Ti chiediamo, donaci di aspettarlo con fedele perseveranza e amore penitente.

+ Carlo Maria Viganò

Arciv. tit di Ulpiana

Nunzio Apostolico

§§§




 

 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

ANCHE SU VK.COM – CERCATE

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

102 commenti

  • Luciano ha detto:

    Troppo, troppo deboli e timorose le voci del Cattolicesimo della Tradizione che si levano contro questo eretico. I “Dubia” rispettosi non servono, Le lettere di “supplica” al “santo padre” non servono. Sia il vostro parlare sì sì, no no tutto il resto viene dal Maligno.
    Si elegga un Patriarca che rappresenti tutti i veri Cattolici e che scomunichi apertamente questo nemico della Chiesa. E’ venuto il momento, per i Cattolici di dimostrare se amano di più il papa o Gesù Cristo.

  • Riccardo ha detto:

    Fino a quando e quali altre bestemmie, eresie e menzogne, dovremo da lui ancora sentire e vedere, tronfie della sua ipocrita umiltà, incurante delle gravità delle profanazioni che va perpetrando, con quella sua disinvolta spavalderia e baldanzosa esultanza, a danno della Sposa di Cristo.
    Cos’altro deve tirarci addosso, in faccia, perché capiate che non può essere il Papa?
    Oppure, se a tutti i costi volete proprio che sia il Papa, di cos’altro avete bisogno per capire essere lui il Papa della profetizzata “controchiesa”, ovvero il falso Papa, il Papa della falsa chiesa?
    Di quella “controchiesa – diceva il beato Fulton Sheen – che sarà una scimmiottatura della Chiesa perché lui, il diavolo, è la scimmiottatura di Dio. Essa sarà il corpo mistico dell’Anticristo e a livello esteriore ricorderà la Chiesa come corpo mistico di Cristo”. Continuiamo ad essere ciechi alla guida di altri ciechi, va bene?
    Shneider, Burke, Brandmuller, lo stesso Vigano, e molti altri, sentono, vedono e, anche a ragione, parlano, gridando allo scandalo degli abominii idolatrici e delle eresie propugnate, ma poi inspiegabilmente diventano “ciechi” e non “vedono” che di là c’è un Papa che non li sente, non li ascolta e che a loro non parla e mai parlerà.
    Proprio come le tre scimmiette, delle quali una non sente, l’altra non vede e l’altra ancora non parla, o meglio come quella scimmia, la cui immagine, da sempre, rappresenta il diavolo.

  • Federico ha detto:

    Il Sinodo d’Amazzonia con l’accoglienza dello spirito di paganesimo all’interno della Chiesa e nella Santa Liturgia è un tradimento totale dell’essenza del Vangelo di Cristo e di tutto il cristianesimo. È un trasferimento nascosto ma ufficiale della Chiesa di Cristo all’anti-chiesa di New Age. Questo momento di supremo crimine e tradimento richiede distogliere l’attenzione, e quindi il caos è stato messo in moto dalla questione sull’abolizione del celibato. Ha lo scopo di bloccare in anticipo la chiamata di Dio al vero pentimento e al rinnovamento della Chiesa. (…)
    – Quali sono le radici dello spirito di menzogna ​​ed eresia che oggigiorno domina la Chiesa ed è incentrato su Bergoglio e il suo gruppo?
    – Quali sono gli argomenti per escludere tre papi dalla Chiesa?
    https://youtu.be/pub0ybRYjCI

  • anna maria ha detto:

    Gesù è l’unica via che conduce al Padre !
    Non vi è altra via , non vi sono altre “verità” ! Oggi è la festa di Cristo Re dell’ Universo, diamo a Lui gloria.
    Vi propongo la lettura di questo mio pensiero che scrissi l’anno scorso sul mio Blog:
    https://annamariadematteis.wordpress.com/2019/01/09/gesu-e-lunica-via-che-ci-conduce-al-padre/

  • virro ha detto:

    Ai cento firmatari, a Mons. Viganò, a tutti gli altri che sostengono tale documento, il Signore vi dia grande forza e vita, poiché ci sentiamo “gregge senza pastore”, ma non sazi della VERITA’, voi ci date SANTA speranza.
    Bergoglio, si ricordi di Amàn!

  • I love anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
    e per quelli che negano l’evidenza in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi;
    sia laici che chierici, gesuiti o francescani, o di qualsiasi altra categoria sociale o ecclesiale.
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «Giorni di tenebre verranno e molti avranno la fede scossa» (Messaggio, 21 novembre 2019).
    Se i Pastori ufficiali della Chiesa – Papa in primis – svolgessero bene il loro lavoro, non ci sarebbe nessun problema insormontabile per il gregge dei fedeli. Se invece sopraggiungono “giorni di tenebre” è perché i suddetti Pastori – Papa in primis – non fanno più risplendere la luce della verità. Elementare, Watson !!!

  • Federico ha detto:

    E’ una precisa esame della situazione della Chiesa odierna da perte del Patriarcato Cattolico Bizantino. Dove sono le radici dell’apostasia di massa?
    https://youtu.be/2y99cVqKN0s (italiano)

    • Pope shopping ha detto:

      Sono quelli che hanno eletto papa Viganò vero?

      • MARIO ha detto:

        Sì, a sua insaputa… Adesso va di moda.

        • Gian Piero ha detto:

          Invece gli altri hanno eletto papa Bergoglio a sua perfetta conoscenza, tanto che dall’ Argentina ha fatto solo il biglietto di andata per il conclave del 2013. Qualche spiritello gli aveva sussurrato alla orecchio che la cosa questa volta, dopo l’ infortunio Ratzinger, era cosa fatta…..gli amici degli amici ci avrebbero pensato loro.

  • AVV. Esposito ha detto:

    Vedo qualcuno parlare di dissenso….ma a cosa si può dissentire quando si sceglie di restare in una falsa chiesa usurpata scismatica eretica e apostatica?
    La vera Chiesa ha un Santo Pontefice che si chiama Benedetto ed il suo Vicario e Successore designato, don Minutella, vescovo del Piccolo Resto e del Popolo di Dio.
    Fuori dalla vera Chiesa nessuno si salva. Nemmeno i dissenzienti, invero complici. La scure si abbatterà su tutti gli apostati e scismatici che non saranno passati per tempo nel campo del Signore.

    • Dubia ha detto:

      E quale sarebbe l’atto formale con il quale Benedetto XVI avrebbe designato Minutella quale Vicario ? Da dove
      proviene il “munus” di Minutella ?

    • Boanerghes ha detto:

      @avv. Esposito
      Il suo intervento è più o meno un copia incolla di altri suoi precedenti.
      Vorrei dirle che, oltre a non condividere nulla, il suo intervento può favorire reazioni e critiche a questo blog come ultraconservatore in senso negativo.
      Papa Benedetto è papa emerito, per sua scelta.
      Don Minutella lo si tira troppo in ballo, poi come vescovo del piccolo gregge, è una balla colossale.
      Uno può dire quello che vuole, ma così non si apporta nulla di costruttivo

    • Adriana ha detto:

      Lei è Avvocato ? E scrive : ” a che cosa si puo’ dissentire ? ” – Mah !

      • 🙄 ha detto:

        Lei inizia un periodo con la congiunzione “e”?

        • Adriana ha detto:

          Certamente ! : ” E le stelle stanno a guardare ” . ” Né mai più toccherò le sacre sponde…” . ” E s’aprono i fiori notturni …” .
          ” E la barca tornò da sola…” – ” E Johnny prese il fucile ” .
          ( Si cerchi lei opere e autori : è un buon esercizio ) .
          Da Repubblica alcuni incipit …” E gli Amici del mare ora dichiarano guerra…”; ” E da Rimini ancora…” ; ” E la DC ha lasciato Craxi …”ecc.
          ( Scrianni – Grammatica – : ” E , a inizio periodo , indica una continuità ideale del detto col non detto ” . ” Nella sequenza scritta si potrebbe tener conto del punto fermo per l’individuazione dei periodi , MA si tratterebbe di un confine puramente CONVENZIONALE “.
          P.S. : Se non ha capito il valore della mia obiezione che concerneva la illogicità della frase in oggetto , si studi una certa quantità di grammatiche latine e italiane , ma , soprattutto , legga qualche libro stampato su carta .

    • anna maria ha detto:

      Chi parla di don Minutella non fa altro, in buona fede, di banalizzare la situazione seria e drammatica che la Chiesa sta vivendo. Don Minutella, per quel poco che sento, sta ridicolizzando la questione. Alterando e spostando l’attenzione sulle vere difficoltà. Se don Minutella avesse un animo sereno tacerebbe, dopo aver parlato e dichiarato ciò che aveva nel cuore , cosa ha altro da dire? E’ stato messo da parte? E’ stato invitato al silenzio? Se amasse davvero la Chiesa non continuerebbe a portare e trasmettere rabbia ed odio contro la Madre Chiesa. Così confonde e scandalizza i deboli. Sembra portato naturalmente all’ira, alla rabbia interiore… Non è così che si conduce un dialogo. Don Minutella, con il suo atteggiamento iracondo, sta ridicolizzando e banalizzando, la questione seria e delicata che la Chiesa sta vivendo. Un pastore d’anime è docile ed umile come il Suo Signore che è ” mite ed umile di cuore”.

  • Boanerghes ha detto:

    A proposito, dopo l’intervento di Bergoglio in Thailandia, forse conviene che facciamo gli interventi in dialetto.

  • roth ha detto:

    SCOMUNICHIAMOLO .( il papa intendo )

  • Maria Grazia ha detto:

    Video attestante la centralità della cerimonia idolatra svoltasi con la partecipazione di prelati cattolici all’interno della chiesa romana di S. Maria in Traspontina.
    https://gloria.tv/post/xXKmGQfqLuMY6WtWa9PBV3WdM

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Rebus sic stantibus, mi convinco sempre di più che A. Frossard era un inguaribile ottimista : ” il mondo vuole un cristianesimo smorto e pusillanime, ansioso di ottenere diritto di cittadinanza in una società che lo disprezza “.

    G.Vigni

  • deutero.amedeo ha detto:

    Monsignore , questo potrebbe essere il suo motto.
    [4] Non siedo con gli uomini mendaci
    e non frequento i simulatori.
    [5] Odio l’alleanza dei malvagi,
    non mi associo con gli empi.
    [10] Tutti i sentieri del Signore sono verità e grazia
    per chi osserva il suo patto e i suoi precetti.
    Salmi 25, 4-5.10

    • MARIO ha detto:

      “Non siedo con gli uomini mendaci…”.
      Ahi ahi ahi… se penso a quella dichiarazione di assistenza al fratello infermo…
      Il suo amato V.T. può fare a volte brutti scherzi. Meglio affidarsi al N.T.

      • Boanerghes ha detto:

        “Non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento”

        E questo è Nuovo Testamento.

        Il Vecchio testamento é Parola di Dio, checché se ne dica.
        La Sacra Scrittura va presa nel suo insieme.

      • 🤣🤣🤣 ha detto:

        …….solo a quella (dichiarazione)?? …..era per non scrivere troppi “ahi”, vero? 😀

      • Gian Piero ha detto:

        Non siedo con uomini mendaci…

        E quante volte Bergoglio si e’ seduto e le foto lo mostrano sghignazzante con Mc Carrick, con Ricca,con Zanchetta?

        • Gian Piero ha detto:

          E dimenticavo la reverenda JamesMartin LGBTQ+ con cui Bergoglio si trova per farsi quattro risate…..sono questi i suoi amiconi! Poi c’ e’ l’ amicizia “ seria” con Scalfari..con lui non ride parla dell’ annichilamento completo delle anime dopo la morte.

  • Maria Grazia ha detto:

    @ DOTT. TOSATTI – Concordo con Lei sul fatto che la vita sia una battaglia continua, ma lottare contro RASTRELLO significa combattere alla ….Don Chisciotte (contro i mulini a vento!!!).
    Ci dia, quindi, la possibilità di combattere verso avversari che abbiano qualche argomento!!!

  • TITTOTAT ha detto:

    Le rinnovo la proposta, ecellenza, vada a rifugiarsi a piccola Nazaret e ordini sacerdoti per il piccolo resto.

    • Troll Detector ha detto:

      Tu invece attendi con ansia i primi viri probati ?

      • MARIO ha detto:

        No, lui spera di diventare subito cardinale. In barba ai viri probati…

        • Gian Piero ha detto:

          Caro Mario E’ poiu’ probabile che diventino cardinali Mons. Ricca e il vescovo Zanchetta, sempre che non finisca in galera.
          Per loro poi si potrebbe fare un opera di “ inculturazione”:del Vangelo nuova tenuta da cardinale non piu’ paonazza ma color lavanda e con un sciarpa di strass.
          Del resto se ha fatto carriera Mc Carrick perche’ non loro?
          (O pensa caro Mario che i fedeli cattolici si siano dimenticato del caso McCarrick e che il solito insabbiamento proceda come da copione?)

  • hermione ha detto:

    da mccarrick a zanchetta a ricca a farrell alla sciauchi, questo pontificato è marcio perso.

    • Gian Piero ha detto:

      E’ la Lavender Mafia , bellezza! Quella di cui non si puo’ parlarecapertamente ma che fa il bello è il cattivo tempo nella Chiesa di Bergoglio.
      A Bergoglio piacciono , evidentemente.

  • Francesco ha detto:

    Bravo Viganò!
    Aggiungo che è davvero sconfortante constatare che, fra gli oltre 100 cardinali e gli oltre 5000 vescovi nel mondo, vi sia UNO SOLO a non essere un vigliacco (anzi, un vigliacco ipocrita) …

  • MICHELE ha detto:

    Mons. Viganò è un pastore coraggioso, limpido, fedele a Cristo., e dice cose giuste. Ce ne fossero! Ma come si può sostenere che a causa del Papa regnante (fino a dimostrazione contraria dobbiamo chiamarlo così) “la sopravvivenza stessa della Chiesa Cattolica è gravemente minacciata”? Papa Bergoglio è forse più potente, nella sua furia distruttiva, di Nostro Signore Gesù Cristo? La Chiesa l’ha fondata Lui, e ci ha promesso che non soccomberà mai davanti al male. E’ a rischio la salvezza di molte anime, ma non quella del Corpo Mistico. Dimenticarlo ci fa cadere in gravi peccati.

  • Maria Grazia ha detto:

    Se si va avanti così, una volta trasformata la Basilica di San Pietro, per volontà del Vicario di Cristo, in Pantheon universale, temo che la Chiesa Cristiana (o Cattolica?) costruita ad Abu Dhabi sarà l’unico luogo in cui potremo adorare Cristo (almeno al suo interno esiste solo ….. una CROCE!!!).

    • Gian ha detto:

      Non è la prima volta che viene pubblicato un video di questo Patriarca Cattolico Bizantino. Quello che denuncia mi sembra preciso, dettagliato e incontestabile nella verità delle sue citazioni. In brevi commenti precedenti mi è parso di capire che venga considerato come un “vescovo di serie B” rispetto a tutti i nostri SILENZIOSI vescovi e cardinali della massima divisione, quelli della corte bergogliona.
      A me risulta più degno di attenzione questo patriarca (dovrebbe pur essere cattolico… no?!? qualcuno mi spieghi per favore), anche se magari facente parte di una Chiesa periferica rispetto a Roma, dicevo più degno di attenzione per quello che dice solennemente, in confronto a tutte le stron zate gretino-ecologiche-amazzoniche propinate dal gesuita Bergoglio, che per regola gesuita non avrebbe dovuto nemmeno essere vescovo, né cardinale, papa poi meno ancora. E’ un rappresentante di una delle Chiese cattoliche di Rito bizantino, oppure appartiene ad una delle Chiese ortodosse?

    • Adriana ha detto:

      Fanno pensare quei versi dell’Apocalisse : “Conosco le tue opere , ti si crede vivo , e invece sei morto ” (vv. 3,1- 3 ) .
      Mi rimandano al XXXIII canto dell’Inferno . Al gelo che ricopre i traditori . A frate Alberigo , la cui anima al compiersi del tradimento verso 2 suoi ospiti e parenti , viene precipitata all’Inferno , mentre il suo corpo – che pare vivente sulla terra – è ” animato da un diavolo . Stessa sorte del traditore Branca Doria . Per Dante un uomo che tradisce , tradisce la -ragione -, -razòs – , la giustizia ,-il senno – che Dio gli ha donato : ciò che lo rende autenticamente umano . Gli uomini che badano solo all’esteriorità non si accorgono di chi è realmente colui con cui hanno a che fare , invece…
      di F. Lamendola https://www.ariannaeditrice.i/articolo.php?l_articolo=22005

  • BAAL ZEBOGLIO ha detto:

    Goebbels, ministro della propaganda del III Reich, recitava:
    “Ripeti una bugia una, cento, mille volte e diventerà la verità.”

    Questo aforisma è fonte e culmine di tutto il mio Magistero! (Baal Zeboglio)

  • deutero.amedeo ha detto:

    Sine glossa riporto due brani di due discorsi diversi tenuti dal Santo Padre nel suo viaggio in Thailandia.
    Lascio alla vostra intelligenza il compito di trarre le conclusioni.
    VIAGGIO APOSTOLICO DI SUA SANTITÀ FRANCESCO
    IN THAILANDIA E GIAPPONE
    (19 – 26 NOVEMBRE 2019)
    VISITA AL PATRIARCA SUPREMO DEI BUDDISTI
    SALUTO DEL SANTO PADRE
    Wat Ratchabophit Sathit Maha Simaram Temple (Bangkok)
    Giovedì, 21 novembre 2019

    ho avuto l’onore di accogliere di recente una delegazione di monaci del tempio di Wat Pho, con il dono di una traduzione di un antico manoscritto buddista in lingua pali, ora conservato nella Biblioteca Vaticana. Sono piccoli passi che aiutano a testimoniare non solo nelle nostre comunità, ma anche nel nostro mondo, tanto sollecitato a propagare e generare divisioni e esclusioni, testimoniare che la cultura dell’incontro è possibile. Quando abbiamo l’opportunità di riconoscerci e di apprezzarci, anche nelle nostre differenze (cfr Esort. ap. Evangelii gaudium, 250), offriamo al mondo una parola di speranza capace di incoraggiare e sostenere quanti si trovano sempre maggiormente danneggiati dalla divisione. Possibilità come queste ci ricordano quanto sia importante che le religioni si manifestino sempre più quali fari di speranza, in quanto promotrici e garanti di fraternità.
    VIAGGIO APOSTOLICO DI SUA SANTITÀ FRANCESCO
    IN THAILANDIA E GIAPPONE
    (19 – 26 NOVEMBRE 2019)
    INCONTRO CON I SACERDOTI, RELIGIOSI/E, SEMINARISTI E CATECHISTI
    DISCORSO DEL SANTO PADRE
    Parrocchia di San Pietro (Bangkok)
    Venerdì, 22 novembre 2019

    Preparando questo incontro ho potuto leggere, con una certa pena, che per molti la fede cristiana è una fede straniera, è la religione degli stranieri. Questa realtà ci spinge a cercare con coraggio i modi per confessare la fede “in dialetto”, alla maniera in cui una madre canta la ninna nanna al suo bambino. Con tale fiducia darle volto e “carne” tailandese, che è molto di più che fare delle traduzioni. È lasciare che il Vangelo si svesta di vestiti buoni ma stranieri, per risuonare con la musica che a voi è propria in questa terra e far vibrare l’anima dei nostri fratelli con la stessa bellezza che ha incendiato il nostro cuore. Vi invito a pregare la Vergine, che per prima ha affascinato Benedetta (una convertita tailandese) con la bellezza del suo sguardo, e le diciamo con fiducia di figli: «Ottienici ora un nuovo ardore di risorti per portare a tutti il Vangelo della vita che vince la morte. Dacci la santa audacia di cercare nuove strade perché giunga a tutti il dono della bellezza che non si spegne» (ibid., 288).

  • Catholicus ha detto:

    Ottimo documento, ma forse il coraggioso mons. Viganò avrebbe potuto spingersi oltre, riconoscendo la natura eretica ed apostatica del CV II e dei papi che lo hanno indetto e gestito. Inoltre non sarebbe stato male se avesse aggiunto che tutto il postconcilio è stato intriso di eresie e rinnegamenti della retta dottrina cattolica bimillenaria (Assisi 1 e 2, assurde richieste di perdono a nome della Chiesa, elogi di Lutero e approvazione della su dottrina della giustificazione, col documento del 1999, scomunica di mons. Léfèbvre, ecc.)ecc.). C’è ancora un po’ di strada da fare, per uscire da mezzo al guado dove si è fermato il bravo e coraggioso Viganò, ma l’inizio è ottimo, indubbiamente. Che Dio lo protegga e gli doni la vittoria su Bergoglio e la sua coorte di traditori di Cristo !

  • Adriana ha detto:

    ” ( Bergoglio arrivato nel paese degli Uomini liberi ) …indugia a descrivere le lordure di certe condotte…” e in parallelo Zanchetta – per quelle condotte – è oggetto di ” ricerca ” universale perchè è misteriosamente ” scomparso ” dal Vaticano …
    Si può ridere ?
    Bergoglio pronuncia la parola : ” razza ” .
    Non lo sa che per il ” nuovo corso ” è parola tabù ?…
    Si può ridere ?
    Mons . Viganò si rivolge – ancora – al cosiddetto Papa e ai colleghi della Gerarchia , nella speranza di ” svitare dall’ONU ” le loro teste all’ONU saldamente avvitate .
    Ma se lo beccano gli fanno una festa -definitivamente –
    ” miseranda ” …
    Si può piangere ?

    • Luca Antonio ha detto:

      no , Adriana, il riso e il pianto sono caratteristiche umane , con B. siamo “piu’ oltre” come diceva Stefano Satta Flores nel film
      C’ eravamo tanto amati di Ettore Scola.

  • Gianfranco ha detto:

    Condivido ogni parola, tranne l’invito alla “correzione fraterna”.
    Bergoglio ha purtroppo ampiamente dimostrato di essere del tutto refrattario a qualsiasi manifestazione di dissenso: solo applausi, please!

  • Donna ha detto:

    Standing ovation!
    Basta ,parlare genericamente di modernismo,relatismo, sincretismo, massoneria, all’interno della Chiesa.
    Questi mali non si producono per “autocombustione” , il piromane c’è ,eccome!
    Sinceramente sono stanca di sentire altri interventi vari di sacerdoti e religiosi che denunciano il marcio nel cesto,ma si guardano bene dall’indicare le mele marce.
    Lasciandole nel cesto la situazione può solo peggiorare.
    Per non parlare che,non prendendo posizione chiara, lasciano soli a soffrire quei confratelli che hanno avuto il coraggio di guardare in faccia il male e dargli un nome.
    Qualcuno dirà che è per evitare uno scisma,ma, a mio avviso, questo c’è gia; forse la verità è che magari per qualcuno non farebbe problema uno scisma se non fosse che ,con esso,rischierebbe di perdere il suo status quo di privilegio.
    Un messaggio della Madonna da Anguera del luglio 2017 iniziava così:
    “Cari figli, non dimenticate: il pane del nemico è solo pane. Corpo, Sangue, Anima e Divinità solamente nell’Eucaristia. I nemici agiranno per confondere gli innocenti e distorcere la verità. State attenti. Rimanete con il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Annunciate la verità. Non rimanere fermi. Il silenzio dei giusti fortifica i nemici di Dio…”.

    Riprendo:
    Annunciate la verità. Non rimanere fermi. Il silenzio dei giusti fortifica i nemici di Dio…”.

    Monsignor Viganò dico grazie,lei fa del bene a tante anime aprendo loro gli occhi.

    • MARIO ha detto:

      Anche lei con questa storia di Anguera…
      I più incattiviti col Papa si appoggiano ad Anguera.
      Siccome è matematicamente certo che la Madonna non possa volere questo…
      Ergo: i messaggi di Anguera sono falsi.
      E se sono falsi, si devono interpretare al contrario (come i segni di croce e le benedizioni del suo amico Minutella, fatti con la mano sinistra).

      • I love anguera ha detto:

        MARIO, quando nomini Anguera, prima ti devi lavare i denti con il dentifricio. E poi ti devi mettere in ginocchio.

        • Troll Detector ha detto:

          @ I love anguera
          Te li lavi sempre anche tu i denti prima di pubblicare un
          post, o sei gia’ arrivato al punto che non hai piu’ bisogno di mangiare ?

          • I love anguera ha detto:

            Se proprio lo vuol sapere, sono proprietario di un negozio di “Acqua & sapone”. Vuole venire a rifornirsi anche lei?

          • MARIO ha detto:

            @ I LOVE ANGUERA
            Mah… io non ci verrei nel suo negozio.
            Chissà che la sua merce non sia taroccata come quella di Anguera…

        • MARIO ha detto:

          “… prima ti devi lavare i denti con il dentifricio.”
          Con la mano destra o con la sinistra ?

          “E poi ti devi mettere in ginocchio.”
          Come davanti alla Pachamama ? Non voglio mica fare sacrilegio !

      • Donna ha detto:

        @Mario
        Nella sua risposta vedo due suoi errori di fondo,
        “Matematicamente ” ,- direi che il Mistero Divino non è riconducibile a nessun calcolo matematico ;
        “Incattivita”, – tutt’altro, se mai seriamente preoccupata per la deriva senza ritorno a cui Bergoglio ,tradendo il suo mandato, sta portando la Chiesa.
        Impossibile non vederlo, a meno che non lo si voglia vedere.
        Il problema non è se lei crede o meno alle apparizioni di Anguera o altrove, ma è non voler vedere la verità
        Guardi alla sostanza, cosa non torna di tali parole :
        ““Cari figli, non dimenticate: il pane del nemico è solo pane. Corpo, Sangue, Anima e Divinità solamente nell’Eucaristia. I nemici agiranno per confondere gli innocenti e distorcere la verità. State attenti. Rimanete con il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Annunciate la verità. Non rimanere fermi. Il silenzio dei giusti fortifica i nemici di Dio…”.

        È un appello per la situazione che vive la Chiesa di oggi è che innegabilmente è sotto gli occhi di tutti.
        Discernimento alla luce della fede, questo è ciò che fa la differenza, tre il vedere ed essere ciechi.

        • MARIO ha detto:

          Non si possono giudicare i presunti messaggi solo per il contenuto (che anche in quelli non autentici può essere vero al 90%), ma anche per la modalità di trasmissione (scrittura automatica ?) e soprattutto per le finalità e i frutti che ne derivano. E per valutare questo non serve chissà quale spirito di discernimento…

          • Anguera si o no ha detto:

            Mi pare comunque che il Vescovo del luogo da tempo stia monitorando la situazione, e ad oggi, per quanto ne so,
            non ha rilevato nulla di “satanico” nei messaggi di Anguera.
            Con queste premesse, non si puo’ escludere un
            futuro ricomoscimento ufficiale.

  • Grog ha detto:

    Ho l’impressione che forse, e sottolineo forse, siamo ad un passo che qualche monsignore “di peso” (o lo stesso Viganò o qualcun altro non saprei) dichiari pubblicamente che l’occupante di S.Marta sia un impostore.
    In questo caso non mi sentirei personalmente di dargli tutti i torti.

    • Dubia ha detto:

      … forse, e anch’io dico forse, se la massa critica
      dei firmatari “di peso” salisse un po’ (mi pare
      che ad oggi, con il sopraggiungere di Vigano’,
      gli “alti” prelati firmatari siano due), la
      questione sarebbe difficile da derubricare per Bergoglio
      e dovrebbe riflettere se non convenga ravvedersi.

    • Vexata Quaestio ha detto:

      La situazione e’ ingarbugliata: la maggior parte dei pochi
      praticanti ignora quanto recentemente consumatosi a
      Roma, i parroci non vogliono giocarsi la carriera a Vescovi,
      questi non se la vogliono giocare a Cardinali e questi ultimi
      restano nell’ombra perche’ meglio non esporsi verso
      il loro capo. Quindi ad ingoiare silentemente l’idolatria
      sono in tantissimi.
      A me viene in mente in nome … pesantissimo … che sicuramente sa tutto. Chissa’, non su quel foglio, ma
      magari in altra forma… resto sempre convinto che
      la situazione anomala generatasi nel 2013 sia contraddistinta
      da particolari che non sono ancora trapelati.

      • grog ha detto:

        Questo però contrasta con la tesi del popolo cristiano disorientato, che postula un gran numero di fedeli malamente impressionati dalle malvagità del Papa. Occorre allinearsi, se no capiscono che diciamo sciocchezze.

  • Nonno Asdrubale ha detto:

    «Parimenti, tutti i vescovi e porporati della Chiesa cattolica dovrebbero sentirsi in dovere di rivolgere una correzione fraterna a Papa Francesco per questi scandali».
    Concordo pienamente e attendo fiducioso. Lo strumento canonico più significativo sarebbe appunto una “correzione fraterna”, specie da parte di Cardinali. Quanto tempo dobbiamo ancora attendere noi comuni mortali?

  • anonimo lituano ha detto:

    Non si può non concordare.
    Il personaggio Bergoglio manifesta sempre più chiaramente tratti inquietanti, e ormai anche rivoltanti. Basta vedere come, anche ora in Asia, si sofferma con modalità peggio che retorica a descrivere i mali del mondo, le lordure di certe condotte, senza dare speranze tanto meno cristiane, anzi semmai impartendo divieti di “proselitismo”.

  • maurizio rastello ha detto:

    Gentile Tosatti, questo testo – triste e con elementi fantastici – sembra un po’ troppo elaborato per un uomo semplice come l’Arcivescovo di Ulpiana, ed in alcuni passaggi risente di quella intonazione aspra che da tempo La caratterizza. Si è adoperato quale correttore di bozze anche in questa occasione?

    • wp_7512482 ha detto:

      Mi spiace per Lei Por TrollRastello. No, mi è giunto come ve l”ho passato. Ma non l’avevo già messa in guardia dal non tentare di fare ironia? Ricorda le ippopotame in tutù di Fantasia…😂🤣😁

    • Dubia ha detto:

      Se ha questo dubbio, perche’ non lo chiede direttamente a Vigano’, invece di mettere in dubbio la correttezza del giornalista e il QI del prelato ?

    • Vexata Quaestio ha detto:

      Quali sarebbero gli elementi fantastici del testo ?
      Se usa il plurale deve saperne indicare almeno due.

    • Elia ha detto:

      Caro Maurizio Rastello, ad adorare la divinità Pachamama nei giardini vaticani non era il nunzio Viganò.

      • MARIO ha detto:

        Per forza, è scappato via come il priapo.E si è nascosto anche lui in qualche anfratto… Forse dei giardini vaticani ?

        • Dubia ha detto:

          Che sia sceso agli inferi (il priapo, non Vigano’) ?

        • Boanerghes ha detto:

          Se si è nascosto, è per qualche grave motivo, facilmente comprensibile.
          E questa sarebbe la Chiesa della parresia, della bontà, dolcezza e mitezza.
          Qui c’è solo ipocrisia e tanti sepolcri imbiancati

        • Sherden ha detto:

          No, forse è andato a vedere le Pachamamas recuperate. Quelle delle quali tu ti rifiuti di parlare.

    • Stazione Alpha ha detto:

      Caro fratello,
      la miglior cura per l’invidia che palesemente nutri verso il
      giornalista – e uomo – Tosatti non e’ nel vomitare astio
      verso di lui sul SUO blog, ma nel cercare di trovare un tuo successo nella vita gestendo un tuo blog, se e’ a questo che aspiri, o scrivendo a tua volta dei libri di successo.

      • Maria Grazia ha detto:

        @MAURIZIO RASTELLO – Proprio non riesce a trovare alcuna persona che dia attenzione alle CRETINATE che così abbondantemente Lei diffonde!!!
        Oltretutto Lei attribuisce ad altri caratteristiche che invece le appartengono: tristi e ricchi di elementi fantastici sono i suoi brevi e vuoti interventi.
        @ DOTT. TOSATTI – Fino a quando dobbiamo sorbirci il suddetto personaggio che non ci trasmette mai niente di positivo e cerca solo di distogliere la nostra attenzione da ciò che è più importante per poter rivolgere il nostro interesse verso di lui?
        Gli offra la possibilità di dedicarsi ……..a qualcos’altro!!! – Grazie.

        • wp_7512482 ha detto:

          Non sapete quante volte lo cestino…

          • Maria Grazia ha detto:

            @ DOTT. TOSATTI – Continui a cestinarlo!!! …..Presto la Sua costanza darà ottimi frutti per tutti noi!!!!

          • wp_7512482 ha detto:

            Qualcuno glielo passo, tanto per ricordarci che la vita è milizia e che non siamo qui solo per divertirci…😁🤣😂

          • Fabrizio Giudici ha detto:

            Praticamente è un cilicio.

          • wp_7512482 ha detto:

            Fosse l’unico…😁

          • Boanerghes ha detto:

            Spett. Maurizio RASTELLO
            quanta falsità nelle sue parole.
            Si ricorda, vero, che di tutto renderemo conto a Dio, giusto giudice?

          • Antonio Cafazzo ha detto:

            I Rospi. I rospi sono animali anfibi che vivono al bordo degli stagni. Con la tecnica del “sit and wait” si nutrono di prede che gli girano intorno. Le catturano con una linguetta retrattile sputacchiando un liquido vischioso ed irritante. Sanno mimetizzarsi. La bocca è larga ma emette suoni brevi, ripetitivi e fastidiosi. Cra…cra…cra… Nella letteratura scientifica il loro nome è “bufo bufo” o “bufo vulgaris”.
            Il senza-idee-proprie che sputa-favette su questo blog è un “bufo-bufo” o “bufo-vulgaris”?.

    • Sherden ha detto:

      e anche oggi Mauriziuccio nostro s’ha preso la sua dose di nerbate…

  • Vexata Quaestio ha detto:

    Eh si, molte cose stanno nascendo da quel documento
    firmato ad Abu Dabi

    Per chi fosse interessato questo e’ il trailer
    preparato dallo studio di architetti che si e’ aggiudicato
    la progettazione del tempio dalle fondamenta uniche
    cristiano+ebraico+musulmano
    https://www.youtube.com/watch?v=gsbzzs5B4G0&feature=youtu.be

    e questo l’annuncio tratto da vatican news
    https://www.vaticannews.va/en/world/news/2019-09/abrahamic-family-house-document-human-fraternity.html

  • Raffaella ha detto:

    Io ringrazio di cuore questo blog che da’ voce al “dissenso” , rompe il clericalmentecorretto delle nostre parrocchie in cui si è isolati se non la si pensa secondo il mainstream cattolico, ci scalda il cuore facendoci sentire meno soli e ci conferma nelle nostre convinzioni.
    Che il Signore accorci questo tempo di prova..
    Ps: ricordiamoci sempre il minuto di preghiera alle 16.00

  • Rafael Brotero ha detto:

    Anzi, Berggy non soltanto minaccerebbe la sopravvivenza della Chiesa cattolica se fosse Papa, ma l’avrebbe già ucciso.
    Onestamente, non capisco come un uomo serio, intelligente e coraggioso come Mons. Viganò non lo veda.
    È lecito mettere a rischio l’esistenza stessa della fede e dunque la salvezza delle anime per difendere una tesi ridicola come la spontaneità della rinuncia di Benedetto XVI?