CONTRO I RECENTI SACRILEGI. PROTESTA INTERNAZIONALE AL PAPA.

12 Novembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, siamo lieti di condividere con voi questa dichiarazione relativa al recente Sinodo sull’Amazzonia, e ad alcuni eventi che risono svolti nel quadro della manifestazione, oltre che a dichiarazioni pubbliche precedenti del Pontefice. La dichiarazione è in diverse lingue, e la potete trovare sul sito web linkato. Buona lettura.

§§§

Noi sottoscritti chierici, studiosi e intellettuali cattolici, protestiamo e condanniamo gli atti sacrileghi e superstiziosi commessi da Papa Francesco, il Successore di Pietro, durante il recente Sinodo sull’Amazzonia tenutosi a Roma.

Questi atti sacrileghi sono i seguenti:

Il 4 ottobre Papa Francesco ha partecipato ad un atto di adorazione idolatrica della dea pagana Pachamama.

Ha permesso che questo culto avesse luogo nei Giardini Vaticani, profanando così la vicinanza delle tombe dei martiri e della chiesa dell’Apostolo Pietro.

Ha partecipato a questo atto di adorazione idolatrica benedicendo un’immagine lignea della Pachamama.

Il 7 ottobre, l’idolo della Pachamama è stato posto di fronte all’altare maggiore di San Pietro e poi portato in processione nella Sala del Sinodo. Papa Francesco ha recitato preghiere durante una cerimonia che ha coinvolto questa immagine e poi si è unito a questa processione.

Quando le immagini in legno di questa divinità pagana sono state rimosse dalla chiesa di Santa Maria in Traspontina, dove erano state collocate sacrilegamente, e gettate nel Tevere da alcuni cattolici oltraggiati da questa profanazione della chiesa, Papa Francesco, il 25 ottobre, si è scusato per la loro rimozione, e una nuova immagine di legno della Pachamama è stata restituita alla chiesa . In tal modo è incominciata un’ulteriore profanazione.

Il 27 ottobre, nella Messa conclusiva del Sinodo, ha ricevuto una ciotola usata nel culto idolatrico della Pachamama e l’ha collocata sull’altare.

Lo stesso Papa Francesco ha confermato che queste immagini in legno sono idoli pagani. Nelle sue scuse per la rimozione di questi idoli da una chiesa Cattolica, li ha chiamati specificamente Pachamama , nome di una falsa dea della madre terra secondo una credenza religiosa pagana del Sud America.

Svariate caratteristiche di queste cerimonie sono state condannate come idolatriche o sacrileghe dal cardinale Walter Brandmüller, dal cardinale Gerhard Müller, dal cardinale Jorge Urosa Savino, dall’Arcivescovo Carlo Maria Viganò, dal vescovo Athanasius Schneider, dal vescovo José Luis Azcona Hermoso, dal vescovo Rudolf Voderholzer e dal vescovo Marian Eleganti . Infine, anche il cardinale Raymond Burke ha dato la stessa interpretazione in un’intervista.

Questa partecipazione all’idolatria è stata preceduta dalla dichiarazione intitolata “Documento sulla Fraternità Umana”, firmata da Papa Francesco e Ahmad Al-Tayyeb, il Grande Imam della Moschea di Al-Azhar, il 4 Febbraio 2019 . Questa dichiarazione affermava:

“Il pluralismo e la diversità di religioni, colore, sesso, razza e linguaggio sono voluti da Dio nella Sua saggezza, attraverso la quale ha creato gli esseri umani. Questa saggezza divina è la fonte da cui discende il diritto alla libertà di credo e alla libertà di essere diversi”.

Il coinvolgimento di Papa Francesco nelle cerimonie idolatriche indica che egli intendeva dare a questa affermazione un senso eterodosso, il quale consente che l’adorazione pagana di idoli venga considerata un bene voluto da Dio in senso positivo.

Inoltre, nonostante egli abbia informato privatamente il vescovo Athanasius Schneider che “Tu [il Vescovo] puoi dire che la frase in questione sulla diversità delle religioni vuole significare la volontà permissiva di Dio …” , Francesco non ha mai corretto in questo senso l’affermazione di Abu Dhabi. Nel suo successivo discorso nell’udienza pubblica del 3 aprile 2019, Francesco, rispondendo alla domanda “Perché Dio permette che ci siano tante religioni?”, al riguardo ha fatto riferimento alla “volontà permissiva di Dio” come spiegato dalla teologia Scolastica, ma ha dato al concetto un significato positivo, dichiarando che “Dio ha voluto permetterlo” perché, nonostante “ci siano tante religioni” esse “guardano pur sempre al cielo, guardano a Dio” (enfasi nostra) . Non c’è il minimo riferimento al concetto che Dio permetta l’esistenza di false religioni, allo stesso modo in cui permette l’esistenza del male in generale. Anzi, la chiara implicazione è che Dio permette l’esistenza di “tante religioni” perché sono buone in quanto “guardano pur sempre al Cielo, guardano a Dio”.

Peggio ancora, Papa Francesco da allora ha confermato la mai smentita dichiarazione di Abu Dhabi istituendo un “comitato interreligioso” , poi ufficialmente chiamato “Alto Comitato” (“Higher Committee”) , con sede negli Emirati Arabi Uniti,  per promuovere gli “obiettivi” del documento; e promuovendo una direttiva del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso indirizzata ai direttori di tutti gli Istituti superiori di istruzione cattolici, e indirettamente a tutti professori universitari cattolici, chiedendo loro di dare “la più ampia diffusione possibile” al documento, compresa la sua affermazione, mai corretta, che Dio vuole la “diversità delle religioni” proprio come vuole la diversità di colore, sesso, razza e lingua.

L’autorizzazione ad adorare chiunque o qualsiasi cosa diversa dall’unico vero Dio, la Santissima Trinità, è una violazione del Primo Comandamento. Certamente ogni partecipazione a qualsiasi forma di venerazione degli idoli è condannata da questo Comandamento ed è un peccato oggettivamente grave, indipendentemente dalla colpevolezza soggettiva, che solo Dio può giudicare.

San Paolo insegnò alla Chiesa primitiva che il sacrificio offerto agli idoli pagani non era offerto a Dio ma piuttosto ai demòni quando disse nella sua Prima Lettera ai Corinzi:

“Che cosa dunque intendo dire? Che la carne immolata agli idoli è qualche cosa? O che un idolo è qualche cosa? No, ma dico che i sacrifici dei pagani sono fatti a demòni e non a Dio. Ora, io non voglio che voi entriate in comunione con i demòni; non potete bere il calice del Signore e il calice dei demòni; non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei demòni” (1 Cor. 10, 19-21).

Con queste azioni Papa Francesco è incorso nella reprimenda emanata dal Secondo Concilio di Nicea:

“Molti pastori hanno distrutto la mia vigna, hanno contaminato il mio territorio. Poichè seguirono uomini empi e, confidando nelle loro proprie follie, calunniarono la santa Chiesa, che Cristo nostro Dio ha preso per Sua sposa, e non riuscirono a distinguere il santo dal profano, affermando che le icone di nostro Signore e dei Suoi santi non fossero diverse dalle immagini lignee di idoli satanici”.

Con immenso dolore e profondo amore per la Cattedra di Pietro, imploriamo Dio Onnipotente di risparmiare ai membri colpevoli della Sua Chiesa sulla terra, la punizione che meritano per questi terribili peccati.

Chiediamo rispettosamente a Papa Francesco di pentirsi pubblicamente e senza ambiguità, di questi peccati oggettivamente gravi e di tutte le trasgressioni pubbliche che ha commesso contro Dio e la vera religione, e di riparare questi oltraggi.

Chiediamo rispettosamente a tutti i vescovi della Chiesa Cattolica di rivolgere una correzione fraterna a Papa Francesco per questi scandali, e di ammonire i loro greggi che, in base a quanto affermato dall’insegnamento della fede Cattolica divinamente rivelato, se seguiranno il suo esempio nell’offesa contro il Primo Comandamento, rischiano la dannazione eterna.

9 Novembre 2019

In Festo dedicationis Basilicae Lateranensis

“Terribilis est locus iste: hic domus Dei est et porta caeli; et vocabitur aula Dei”

§§§

Ecco la lista dei firmatari, alle 12.00 dell’11 novembre 2019.

Dr Gerard J.M. van den Aardweg, The Netherlands

Dr Robert Adams, medical physician in Emergency & Family Medicine

Donna F. Bethell, J.D.

Tom Bethell, senior editor of The American Spectator and book author

Dr Biagio Buonomo, PhD in Ancient Christianity History and former culture columnist (1990-2013) for L’Osservatore Romano

François Billot de Lochner, President of Liberté politique, France

Rev. Deacon Andrew Carter B.Sc. (Hons.) ARCS DipPFS Leader, Marriage & Family Life Commission, Diocese of Portsmouth, England

Mr. Robert Cassidy, STL

Dr Michael Cawley, PhD, Psychologist, Former University Instructor, Pennsylvania, USA

Dr Erick Chastain, PhD, Postdoctoral Research Associate, Department of Psychiatry, University of Wisconsin-Madison

Fr Linus F Clovis

Lynn Colgan Cohen, M.A., O.F.S.

Dr Colin H. Jory, MA, PhD, Historian, Canberra, Australia

Rev Edward B. Connolly, Pastor Emeritus, St. Joseph Parish St. Vincent de Paul Parish, Girardville PA

Prof. Roberto de Mattei, Former Professor of the History of Christianity, European University of Rome, former Vice President of the National Research Council (CNR)

José Florencio Domínguez, philologist and translator

Deacon Nick Donnelly, MA Catholic Pastoral & Educational Studies (Spiritual Formation), England

Fr Thomas Edward Dorn, pastor of Holy Redeemer Parish in New Bremen OH in the Archdiocese of Cincinnati

Fr Stefan Dreher FSSP, Stuttgart, Germany

Dr Michael B. Ewbank, PhD in Philosophy, Loras College, retired, USA

Fr Jerome Fasano, Pastor, St John the Baptist Church, Front Royal, Virginia, USA

Dr James Fennessy, MA, MSW, JD, LCSW, Matawan, New Jersey, USA

Christopher A. Ferrara, J.D., Founding President of the American Catholic Lawyers’ Association

Fr Jay Finelli, Tiverton, RI, USA

Prof. Michele Gaslini, Professor of Public Law, University of Udine, Italy

Dr Linda M. Goulash, M.D.

Dr Maria Guarini STB, Pontificia Università Seraphicum, Rome; editor of the website Chiesa e postconcilio

Fr Brian W. Harrison, OS, STD, associate professor of theology of the Pontifical Catholic University of Puerto Rico (retired), Scholar-in-Residence, Oblates of Wisdom Study Center, St. Louis, Missouri, USA

Sarah Henderson DCHS MA (RE & Catechetics) BA (Mus)

Prof. Robert Hickson PhD, Retired Professor of Literature and of Strategic-Cultural Studies

Dr Maike Hickson PhD, Writer and Journalist

Prof., Dr.rer.pol., Dr.rer.nat. Rudolf Hilfer, Professor of Theoretical Physics at Universität Stuttgart

Fr John Hunwicke, Former Senior Research Fellow, Pusey House, Oxford

Fr Edward J. Kelty, OS, JCD, Defensor Vinculi, SRNC rota romana 2001-19, Former Judicial Vicar,  Archdiocese of Ferrara, Judge, Archdiocese of Ferrara

Dr Ivo Kerže, prof. phil.

Dr Thomas Klibengajtis, former Assistant Professor of Catholic Systematic Theology, Institute of Catholic Theology, Technical University Dresden, Germany

Dr Peter A. Kwasniewski, PhD, USA

Dr John Lamont, DPhil (Oxon.)

Dr Dorotea Lancellotti, catechist, co-founder of the website: https://cooperatores-veritatis.org/

Dr Ester Ledda, consecrated laywoman, co-founder of the website https://cooperatores-veritatis.org/

Fr Patrick Magee, FLHF a Franciscan of Our Lady of the Holy Family, canonical hermit in the Diocese of Fall River, Massachusetts

Dr Carlo Manetti, jurist and lecturer, Italy

Dr Christopher Manion, PhD, KM, Humanae Vitae Coalition, Front Royal, Virginia, USA

Antonio Marcantonio, MA

Michael J. Matt, Editor, The Remnant, USA

Jean-Pierre Maugendre, general delegate, Renaissance catholique, France

Msgr John F. McCarthy, JCD, STD, retired professor of moral theology, Pontifical Lateran University

Prof. Brian M. McCall, Orpha and Maurice Merrill Professor in Law, Special Advisor to the Provost for Online Education, University of Oklahoma

Patricia McKeever, B.Ed. M.Th.
Editor, Catholic Truth, Scotland

Mary Angela McMenamin, MA in Biblical Theology from John Paul the Great Catholic University

Fr Cor Mennen, lecturer canon law at the diocesan Seminary of ‘s-Hertogenbosch and member of the cathedral chapter

Rev Michael Menner, Pastor

Dr Stéphane Mercier, Ph.D., S.T.B., former research fellow and lecturer at the University of Louvain

David Moss, President, Association of Hebrew Catholics, St. Louis, Missouri

Dr Claude E Newbury, M.B. B.Ch., D.T.M & H., D.P.H., D.O.H., M.F.G.P., D.C.H., D.A., M. Prax Med.

Prof. Giorgio Nicolini, writer, Director of “Tele Maria”

Fr John O’Neill, STB, Dip TST, Priest of the Diocese of Parramatta, member of Australian Society of Authors

Fr Guy Pagès, Archdiocese of Paris, France

Prof. Paolo Pasqualucci, Professor of Philosophy (retired), University of Perugia, Italy

Fr Dean P. Perri, Diocese of Providence, Our Lady of Loreto Church

Dr Brian Charles Phillips, MD

Dr Mary Elizabeth Phillips, MD

Dr Robert Phillips, Professor (emeritus) Philosophy: Oxford University, Wesleyan University, University of Connecticut

Prof. Claudio Pierantoni, Professor of Medieval Philosophy, University of Chile; former Professor of Church History and Patrology at the Pontifical Catholic University of Chile

Prof. Enrico Maria Radaelli, Professor of Aesthetic Philosophy and Director of the Department of  Aesthetic Philosophy of the International Science and Commonsense Association (ISCA), Rome, Italy

Dr Carlo Regazzoni, Philosopher of Culture, Therwill, Switzerland

Prof. John Rist, Professor emeritus of Classics and Philosophy, University of Toronto

Dr Ivan M. Rodriguez, PhD

Fr Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez, Pastor, Diocesan Catholic Priest, Caracas, Venezuela.

John F. Salza, Esq.

Fr Timothy Sauppé, S.T.L., pastor of St. Mary’s (Westville, IL.) and St. Isaac Jogues (Georgetown, IL.)

Fr John Saward, Priest of the Archdiocese of Birmingham, England

Prof. Dr Josef Seifert, Director of the Dietrich von Hildebrand Institute of Philosophy, at the Gustav Siewerth Akademie, Bierbronnen, Germany

Mary Shivanandan, Author and consultant

Dr Cristina Siccardi, Church Historian and author

Dr Anna M. Silvas, senior research adjunct, University of New England NSW Australia.

Jeanne Smits, journalist, writer, France

Dr Stephen Sniegoski, PhD, historian and book author

Dr Zlatko Šram, PhD, Croatian Center for Applied Social Research

Henry Sire, Church historian and book author, England

Robert J. Siscoe, author

Abbé Guillaume de Tanoüarn, Doctor of Literature

Rev Glen Tattersall, Parish Priest, Parish of St. John Henry Newman, Australia

Gloria, Princess of Thurn und Taxis, Regensburg, Germany

Prof. Giovanni Turco, associate professor of Philosophy of Public Law, University of Udine, Italy

Fr Frank Unterhalt, Pastor, Archdiocese of Paderborn, Germany

José Antonio Ureta, author

Adrie A.M. van der Hoeven, MSc, physicist

Dr Gerd J. Weisensee, Msc, Switzerland

John-Henry Westen, MA, Co-Founder and Editor-in-Chief LifeSiteNews.com

Dr Elizabeth C. Wilhelmsen, Ph.D. in Hispanic Literature, University of Nebraska-Lincoln, retired

Willy Wimmer, Secretary of State, Ministry of Defense, (ret.), Germany

Prof. em. Dr Hubert Windisch, priest and theologian, Germany

Mo Woltering, MTS, Headmaster, Holy Family Academy, Manassas, Virginia, USA

Miguel Ángel Yáñez, editor of Adelante la Fe

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

e

ANCHE SU VK. SCRIVETE “stilumcuriae” NELLA FINESTRA IN ALTO A SINISTRA.




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

88 commenti

  • Boanerghes ha detto:

    Sul giornale locale di Ferrara c’era un articolo sulla petizione in oggetto al post, dal titolo: attacco al Papa da un centinaio di tradizionalisti conservatori.
    Certo che certi giornalisti …e mi fermo qui perché ci sarebbero tante cose da dire

    • Inutile? ha detto:

      Almeno avessero scomunicato. No, dannato senza appello. Forse ai tempi dell’inquisizione ci fu chi ebbe reclamo’ questo potere.

      Al mio paese si dice:

      In Paradiso non c e’ un prete per dire messa…..

      E’ un proverbio pessimista? Si ma dannare un papà o un appartenente a un altro culto e’ delirio.

    • Inutile? ha detto:

      In questi giorni ho avuto a che fare con i ricoveri di San Orione. Santo scomodo . Chissa’ se son vere tutte le trame curiali della chiesa PRE CONCILIARE contro lui e padre Pio (don Orione lo difese).

      Non avevo mai notato queste frasi:

      “fai del bene a tutti, del male a nessuno, qui accogliamo il sofferente senza guardare che religione ha”.

  • Inutile? ha detto:

    Questo esorcismo mette i brividi. Uno dei 6 demoni e’ o si definisce prete cattolico.

    Ora il documento sopra dice che false religioni e male son la stessa cosa.
    E i cattolici: tutti santi? Nessuno all’ inferno. Padre Amorth credeva a queste bobine…

    https://youtu.be/8VYi9lK4yvE

    • La zanzara ha detto:

      Queste bobine le fare ingoiare sane al Superiore Generale dei GESUITI, che nega l’esistenza del diavolo.

  • EquesFidus ha detto:

    Nel frattempo, a Bergamo gli esercizi “spirituali” li tiene una autoproclamatasi “pastora” battista; leggete il suo “Credo”, è una sequenza di eresie frammiste a lussuria. E costei dovrebbe tenere gli esercizi spirituali per il clero? San Tommaso, San Pio V, Santa Caterina da Siena e tutti gli altri grandi uomini e donne di Dio si rivoltano nella tomba.
    http://blog.messainlatino.it/2019/11/non-siamo-su-scherzi-parte-esercizi.html?m=1

  • Vittorio ha detto:

    Invito a seguire , su YouTube, l esorcismo a ANNALIESE MICHEL un documento , direi, tra i più inequivocaboli. Padre Amorth stesso lo credeva ineccepibile. Il montaggio e’ cattolico con sottotitoli in Italiano.

    Ora si dice che le false religioni e il male sono la stessa cosa?
    E come mai tra i demoni che tormentarono la povera ragazza c era un prete cattolico?

  • PG ha detto:

    Ha disperso il proprio gregge, l’ha sacrificato per orgoglio, sfidandolo con stupidi atti autoritari e pagliacciate. Questo Bergoglio è un vero flagello… Che torni in Argentina!

    • deutero.amedeo ha detto:

      Meglio ancora: ritorni in pachamama!!!! 🙁

      • Alby ha detto:

        Augurare a qualcuno di crepare non mi sembra una bella cosa….

        • deutero.amedeo ha detto:

          Io lo chiedo per me tutti i giorni…. Se non altro la morte spalanca per tutti la porta, anzi il portone della VERITA’.
          E poi non è una cosa tanto strana . Oggi in media muoiono 200000 persone al giorno cioè 2,3 al secondo. Fa conto di quanti sono morti mentre scrivo questo commento. Uno di più, uno di meno, non è che cambi molto . Però per la salvezza dell’umanità, quell’una di più, potrebbe essere molto importante.

          • Alby ha detto:

            Statistica e ragionamento alquanto squallidi. Nulla da dire se uno prega per la propria morte. Inammissibile che uno preghi per la morte altrui, sia esso il papa come chiunque altro….

          • deutero.amedeo ha detto:

            E dove ho detto che io prego per la morte del Papa?

  • AVV. Esposito ha detto:

    Non c’è bisogno di appelli come questo, ma di prendere atto della realtà e dei prossimi sviluppi.
    La vera Chiesa una santa cattolica e apostolica non è quella in cui vi dibattete, ma il Piccolo Resto di don Minutella, vescovo della Santa Chiesa e Sommo Pontefice facente funzioni, stante la forzata inattività di Papa Benedetto XVI.

    Quando don Alessandro avrà la pienezza dei poteri pontifici, ripulirà Roma dagli idoli e dagli idolatri, dai modernisti e dai traditori, dagli ignavi e dai tiepidi, per consentire la nuova intronizzazione di Nostro Signore e darà degna sepoltura con tutti gli onori al povero Benedetto, che sarà prontamente canonizzato a nostra tutela.
    Farà piazza pulita degli empi eretici pervertiti e malvagi e farà la conta di chi ha resistito rimanendo fedele, marchiando a fuoco gli infedeli i voli e i traditori, per preparare il campo al Signore che dividerà capre e pecore e monderá il grano dalla zizzania.
    Fate la vostra scelta, prima che la scure si abbatta!

    • Alda ha detto:

      Avvocato… Ma lei parla seriamente? Non è la prima volta che la sento sproloquiare di d. Minutella vescovo e papa… Ma che vi fumate?

    • Il veritiero ha detto:

      Ubi petrus ibi ecclesia.
      La chiesa è dove é pietro. Don minutella é Pietro?
      Almeno cercate si ragionare con la testa quando parlate.

    • MARIO ha detto:

      “Minutella… Sommo Pontefice facente funzioni… (cioè al posto di Papa Francesco: questa è l’ultima !)… darà degna sepoltura con tutti gli onori al povero Benedetto, che sarà prontamente canonizzato a nostra tutela.”

      Forse, Avv. Esposito, si è sbagliato: voleva dire “…a nostra tutela” o “…a nostra insaputa” ?

  • Il veritiero ha detto:

    A me invece preoccupa un altra….. Ci sono messi pure in 100 docenti per scrivere una cosa inutile e superflua?
    Così poca l’intelligenza in 100 docenti?
    Quello che dicino é vero e sacrosanto. Il punto é che però é totalmente innutile.
    Per affondare Bergoglio e liberare la Santa Chiesa Cattolica ci vuole ben altro.
    Ci vuole prima di tutto dimostrate che Bergoglio non é il Papa vero. Finché non si dimostra quello, tutto il resto é noia.

  • Stefano ha detto:

    Condivido in pieno e ho sottoscritto con convinzione. Bergoglio lo ignorera’ e il suo cerchio magico lo confermerà nel suo delirante orgoglio. Ma è importante testimoniare davanti a Dio e al mondo che c’è un popolo di Dio fedele alla Verità che si oppone ai falsi pastori, servi del modo, pavidi e corrotti. Come il resto dell’antico Israele che ha resistito all’idolatria del popolo eletto e ha continuato ad aspettare il Messia. E presto renderanno un conto severissimo a Cristo che hanno tradito!…

  • domanda ha detto:

    Vabbè, ma in concreto cosa bisogna fare per “non seguire” Bergoglio e non finire nella dannazione eterna?

    • Risposta ha detto:

      Bisogna scrivere che il Papa è brutto, cattivo e idolatra sul blog dell’amico Tosatti.

      • Nonno Asdrubale ha detto:

        Bisogna scrivere che il Papa è brutto, cattivo e idolatra sul blog dell’amico Tosatti… e poi bisogna tirarne le conseguenze nel profondo della propria coscienza e nella pratica esterna della propria fede. E’ chiaro? Anche perché si da il caso che ci sia in circolazione un altro Papa: un certo Benedetto XVI. Le dice niente questo nome?

      • Milli ha detto:

        Certo che scrivere questa risposta, pure lei si è vergognato di mettere il suo nome/nick. E questo la dice lunga.

    • Stazione Alpha ha detto:

      Sforzarsi di restare in Grazia di Dio.

  • Forza Bolivia ha detto:

    https://www.ilpost.it/2019/11/12/evo-morales-asilo-messico/
    Ricordatevelo sempre: così finiscono tutti i dittatori, sia quelli civili, sia quelli religiosi.
    CAPITO, BERGOGLIO ???

  • I love anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e compagnia bella.
    «Amate e difendete la verità. […] Il silenzio dei giusti fortifica i nemici di Dio» (Messaggio Anguera, 11 novembre 2019).
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    Questo invito è ricorrente: non bisogna tacere davanti agli errori e alle eresie, perché il silenzio sarebbe un atto di connivenza. Bisogna invece parlare con mitezza e fermezza. Bergoglio e affiliati sono avvisati!

    • MARIO ha detto:

      “Bisogna invece parlare con mitezza…”
      Per cortesia, dillo ai tuoi amici e ripetilo a te stesso ogni giorno, quando posti questi commenti !

      • I love anguera ha detto:

        Per il solito MARIO.
        Nessuno di noi, finora, ha preso un forcone e ha assaltato Santa Marta. Più miti di così…

  • Adriana ha detto:

    Guarda , guarda …anzi : ascolta , ascolta . A R. Maria padre Livio
    ha appena tuonato contro il modernismo clericale . Citando l’enciclica Pascendi di Pio X , ha redarguito sia il principio che tutte
    le religioni siano equivalenti , sia che siano volute da Dio , sia l’idea che Gesù -uomo- fosse ritenuto Dio dai suoi Apostoli . Naturalmente non ha fatto il nome del Papa attuale .

    • Maria Grazia ha detto:

      E’ quasi ottantenne: può darsi che qualche medico gli abbia già fatto ……una diagnosi!!! :

      • deutero.amedeo ha detto:

        Scusi Maria Grazia, ma se non sbaglio l’amico Tosatti ha passato i 70 . Che facciamo? Lo buttiamo via?

        • Maria Grazia ha detto:

          No, Tosatti non lo buttiamo via, come non buttiamo via Lei caro Deutero Amedeo, che ci ha informati sulla sua veneranda età e che onora con una logica serrata, un umorismo costante ed apprezzabile, una profonda conoscenza delle Scritture e della cui presenza in questo blog noi tutti ci sentiamo orgogliosi.
          Il riferimento alla probabile “diagnosi” ricevuta da Padre Livio è per poter trovare un senso giustificabile al repentino mutamento di 360 gradi di chi ha sempre sostenute idee diverse da quelle di cui ci ha informato Adriana.

    • Raffaella ha detto:

      È da un po’ di tempo che padre Livio ha smesso di lodare Bergoglio, lo nomina pochissimo ma evita di criticarlo apertamente.
      Ha paura che gli silenzino la radio?

  • Rafael Brotero ha detto:

    Oggi non si lavora in Vaticano. Il Povero Santo Padre non può smettere di ridere dopo questa nuova Supplica filiale dei celebri intellettuali.
    L’agonia della Chiesa ha questo lato comico e ridicolo che ci permette di ridere un po’ anche in mezzo alle tenebre bergogliane.
    Grazie, celebri intellettuali!

  • Maria Grazia ha detto:

    “Chiediamo “rispettosamente” a tutti i Vescovi della Chiesa Cattolica di rivolgere una correzione “fraterna” a Papa Francesco….”.
    Non credo che una richiesta così “timida e cortese” possa impressionare o allarmare i Vescovi di Santa Romana Chiesa!!! Ci vuol ben altro!!!
    Se tali destinatari avessero preso coscienza dei doveri evangelici del loro mandato, l’avrebbero già fatto con responsabilità, senza bisogno di sollecitazione alcuna!!!
    Se fossero pastori “secondo il cuore di Cristo” si sarebbero, già da tempo, allertati per evitare al loro gregge pericolose sbandate, angosce, delusioni e profonde crisi di coscienza!!!

  • enzo ha detto:

    Cé la possibilità di far sottoscrivere tale documento anche ai fedeli?
    (eventualmente come/dove)

  • Fabio ha detto:

    Caro Boanerghes di solito gli eretici sono personaggi di elevata cultura e finezza intellettuale che confutano un singolo aspetto della dottrina.
    Nel caso di Bergoglio siamo in presenza di un allontanamento generalizzato dalla fede peraltro espresso in modo così triviale che per confutarlo sono forse più utili due battutacce da cabaret che sottili disquisizioni.
    Se non altro, ora finalmente diventa chiaro che l’eresia si è insinuata col concilio, l’apostasia con le celebrazioni sincretistiche di Assisi e le correlate richieste di perdono, ora siamo all’idolatria esplicita e ormai prossimi al satanismo che sotto traccia è già iniziato…..

  • Boanerghes ha detto:

    Tale dichiarazione è del tutto condivisibile, soprattutto per quanto riguarda il punto in cui si chiede al Papa di pentirsi pubblicamente e senza ambiguità.
    Penso che tutto ciò cadrà nel silenzio, nella non risposta, così come già accaduto. Altri parleranno, come Spadaro e simili.
    Tuttavia, la dichiarazione di Abu Dhabi non è di per sé già eretica?
    Quindi sufficiente a mettere il Papa sotto accusa e fare sì che non sia più Papa ?

    • Stazione Alpha ha detto:

      Il pentimento pubblico, se mai avvenisse, rischierebbe di essere fatto con parole ambigue, che ben sanno usare i suoi consiglieri, dicendo senza realmente chiarire.

      Meglio un gesto semplicissimo: che si inginocchi in mondovisione davanti all’Eucarestia.

  • deutero.amedeo ha detto:

    In barba ai troll e agli hacker .

    [5] Il diavolo lo condusse in alto e, mostrandogli in un istante tutti i regni della terra, gli disse:

    [6] “Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perché è stata messa nelle mie mani e io la do a chi voglio.

    [7] Se ti prostri dinanzi a me tutto sarà tuo”.

    [8] Gesù gli rispose: “Sta scritto: Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai, lui solo adorerai”.

    (Luca 4, 5-8)

    • domanda ha detto:

      E quindi?

      • deutero.amedeo ha detto:

        Pachamama non è il Signore Dio tuo e quindi “Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai, lui solo adorerai” vuol dire che a Pachamama non ci si deve prostrare. Parola di Gesù Cristo figlio di Dio e Re dell’Universo, terra compresa.

        • domanda ha detto:

          E a te chi ti dice che le prostrazioni erano per Pachamama?

          • Gian ha detto:

            Allora sei proprio de coccio… (dicono a Roma).

          • Stazione Alpha ha detto:

            Erano dinnanzi alla pachamama e conseguentemente – consapevoli o meno – adoravano il demonio.

          • Milli ha detto:

            Se non era per dare aria ai glutei era una prostrazione davanti a pachamama e al lenzuolo -Rio delle Amazzoni.
            C’è il video :
            https://youtu.be/cQWlCMGkAgI
            Gli indigeni entrano al minuto 06.00 e si inginocchiano e si prostrano a partire dal minuto 11.
            A voler essere precisi anche la piantumazione del leccio molto probabilmente è stato un rito sincretico perché non ho mai visto un giardiniere piantare un albero aiutato da una sciamana, stando in ginocchio a piedi nudi.

          • ezechiele ha detto:

            @ Stazione Alpha

            Si può adorare qualcosa senza esserne consapevoli? E’ consapevole della sciocchezza che ha detto?

          • Osservazione ha detto:

            @ Molli

            Se guarda il video che ha postato noterà che i personaggi prostrati non hanno la pachamama di fronte a sé. Secondo me stavano adorando l’aria

          • Stazione Alpha ha detto:

            @Ezechiele
            Satana puo’ travestirsi e ingannarci. Nel 1982 si e’ presentato a Miriana simulando di essere Maria Santissima e chiedendo di essere adorato, promettendo amore e successo. La sua abilita’ e’ quella di nascondersi dietro cose apparentemente innocenti (Reiki, tarocchi etc) che se poi si va a sciscerare si scopre chi ci sta dietro. Alcune settimane fa a Verona in una chiesa (!!!) si e’ pregata la pachamama “pachamama di questi luoghi (…)”
            C’’e’ da supporre (e sperare) che i convenuti, parroco compreso,
            fossero appunto ***non consapevoli***
            Solo pochi si sono alzati per andarsene e poi hanno informato il Vescovo. Ne trova eco su questo sito.
            Se ne erano consapevoli, non si capisce cosa ci stessero a fare in Chiesa.

          • Milli ha detto:

            @Osservazione. Io il video l’ho guardato, te non so.
            I prostrati erano in cerchio attorno al lenzuolo con ammenicoli indigeni vari e, al centro, la Pachamama. La quale è stata donata (messa in mano) a Papa Francesco, al termine della “funzione”, oltre a una collanina e un altro oggetto (forse un anello nero).
            Ora per favore, smettetela di negare la cruda realtà, registrata da Vatican News. Lo dica anche al sig. Paolo Ruffini che ha negato che ci siano mai state prostrazioni , durante una conferenza stampa, per tacitare il buon Sandro Magister.

          • Ira Divina ha detto:

            Mmmmh! Allora erano per il Priapo? Ci avrei giurato! Effettivamente dei c…….i che si prostrano ad un idolo femminile non c’è li vedo! Indovina, indovinello! Chi si è aggiudicato il Priapo che non si trova?

          • Troll Detector ha detto:

            @Domanda
            … e allora se le prostrazioni davanti alla pachamama non erano per la pachamama, come lasci intendere, per chi erano ?

  • Maria Cristina ha detto:

    Parigi val bene una Messa, dicono che disse Enrico di Navarra. che per diventare Enrico IV re di Francia rinuncio alla sua storia personale e alla fede ugonotta per farsi cattolico. Il sacrificio di assistere alla Messa cattolica era ben ricompensato dal trono di Francia.
    Al c ontrario, papa Bergoglio oggi potrebbe dire l’Amazzonia val bene uno scisma.Ma davvero.l Amazzonia e I suoi riti ancestrali alla madre terra valgomo il sacrificio della Tradizione cattolica?
    Se avra conquistato l Amazzonia ma perso tutto il resto dell’orbe cattolico Bergoglio potra essere soddisfatto?
    La Pachamama vale cosi tanto, che per lei rischia di perdere ogni autorita spirituale sul resto della cristianita ?

  • Adriana ha detto:

    Quando guardo , e riguardo l’immagine di questi signori qui fotografati mi prende una acuta , dolorosa nostalgia…dei tempi
    del profeta Elia .

    • deutero.amedeo ha detto:

      E’ la foto della corale giovanile della chiesa in cammino verso l’uscita. L’uscita di scena, ovviamente.

      • Adriana ha detto:

        DEITERO ,
        grazie . Una risata fa bene . Specie di fronte a questi inqualificabili
        messeri che fingono di prendersi sul serio . Era più dignitoso INCITATUS , il cavallo che Caligola nominò Senatore ( per umiliare
        i Senatori stessi – ormai mutatisi in” mala bestia ” ) .

  • Lucius ha detto:

    Non per essere pessimista😔 ,ma conoscendo il soggetto, se DIO NON GLI METTE LE MANI, gli si può applicare il detto:” Condiscila come tu vuoi , ma è sempre una zucca”.Cordialmente.

  • Sulcitano ha detto:

    Papa Bergoglio e i suoi epigoni, dovrebbero finalmente capire che il Gigante addormentato rappresentante il mondo laico, si sta scuotendo unito in difesa della Santa Chiesa, Sposa di Cristo, da troppo tempo tradita innalzando con fede a Dio corali preghiere per essere liberati da fitte apostasie e incipienti eresie.
    SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • deutero.amedeo ha detto:

    Immagino che alla direzione generale dei troll sia stata indetta una riunione urgente, tuttora probabilmente in corso, su come intervenire nella discussione . Tenuto conto del fatto che nel documento vengono riportate testualmente parole della Bibbia, non è improbabile l’accusa di narcisismo e di uso improprio e abusivo della Parola di Dio a sostegno di tesi personali, con la conseguente asserzione di madornali errori.
    🙁

    • Direzione dei Troll "Amici bergogliani di Marco Tosatti" ha detto:

      A dire il vero, no.
      Spiacente di deluderLa: oggi siamo impegnati nel torneo di calciobalilla e non ammettiamo interferenze, data l’importanza dell’attività già schedulata.
      Sabato faremo una castagnata e magari ne discuteremo un po’.
      Chiediamo chiarimenti sulla questione del narcisismo perché non l’abbiamo capita e potrebbe essere tema meritevole di approfondimento in una riunione ad hoc.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Per il torneo…. Buon divertimento e vinca il migliore.
        Per il narcisismo, chiedete spiegazioni al vostro collega SCUSA.

      • Boanerghes ha detto:

        @castagnata
        Potrà sembrare strano, ma il mio ex prof. di liturgia spiegava che determinati incontri religiosi del passato non recente su diverse problematiche, venivano fatti dopo aver condiviso un lauto pasto. Questo perché favoriva la disposizione d’animo (la natura umana ha talora grandi limiti).
        Addirittura una volta, poiché l’elezione del Papa molto tardava, si parla di mesi, hanno rinchiuso i cardinali nel luogo prescelto per l’elezione, affinché ne uscissero dopo averlo eletto.
        Non so di quale elezione di tratti, però funzionò.
        Magari, si potrebbe riproporre oggi al fine di trovare la soluzione alla crisi odierna, ma forse morirebbero tutti

    • Milli ha detto:

      Nom mi stupirei se , con questo andazzo, pure i troll ammutinassero.

      • Boanerghes ha detto:

        “Se ho parlato male, dimostrami dov’è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?” Gv 18,23

        Penso che si possa parlare e discutere senza animosità, tanto più che di religione si tratta e già alcuni interventi passati sono stati di dispiacere per aver osservato questo contro quello e quello contro questo.
        Rimane sempre l’opzione San Francesco d’Assisi, che nelle dispute si ritirava, poiché sapeva bene che difficilmente si riusciva a mantenere la pace del cuore.
        Saluti

        • MARIO ha detto:

          Mi sa che San Francesco, se tornasse adesso, sarebbe costretto a vivere in ritiro perpetuo. E non certo per l’animosità dei troll…

      • Direzione dei Troll "Amici bergogliani di Marco Tosatti" ha detto:

        Impossibile! Ci divertiamo troppo a farvi venire l’orticaria. Ci invidiano tutti :-)))

        • Boanerghes ha detto:

          Non mi ci è voluto molto a capire che qualcuno si diverte a postare in qualche modo, magari per suscitare determinate reazioni, e più reazioni ci sono meglio è.
          Però penso che parliamo dei valori eterni, rivelati in pienezza in Cristo Signore.
          Alla fine il giudizio non verterà sul fatto se saremo stati a favore di questo Papa, di quell’altro e così via, ma se avremo osservato i comandamenti e amato come Lui ci ha amato.
          Tutto il resto è come pula dispersa dal vento.

          • MARIO ha detto:

            “… ma se avremo amato come Lui ci ha amato.”
            Menomale che nella pula al vento potremo nascondere anche quei piccoli residui di odio verso il Papa…
            Occhio però, che’ il Padre Eterno ha la vista acuta !

  • graeme taylor ha detto:

    Thank you to all who signed this protest. This very bad Pope needs to repent.

  • graeme taylor ha detto:

    Thank you all. This very bad Pope needs to repent.

  • Luca Antonio ha detto:

    Almeno questi si firmano.
    Nel frattempo sono partite le scommesse su quanti preti, vescovi e cardinali firmeranno il documento.
    Better da 1 firma a 50000, william hill a 48000.
    Meno rischiosa invece per gli scommettitori, anche dopo che Zingaretti l’ha candidata al Quirinale, la scommessa di Liliana Segre papa ad interim, better 1/ 1800 , william hill a 1/ 1350, ma si prevede un crollo delle quote non appena francesco avra’ dato il via al sacerdozio femminile.

  • Donna ha detto:

    Applausi!
    Un sentito grazie per questo accorato richiamo, a cui purtroppo Bergoglio &co.,temo faranno spallucce.
    Cari pastori il gregge vi guarda, e ,se non ve ne siete accorti, mediante la fede riesce a discernere quali sono i lupi travestiti da pecora.
    Pastori sordi e ciechi ai molti richiami, duri di cervice, convinti dalla superbia che tanto Dio perdona tutto e tutti a prescindere. Naturalmente quel Dio a cui ognuno preferisce rivolgersi fra i molti dell’Olimpo!
    “Non avrai altro Dio all’infuori di me”, tolto questo tolti tutti gli altri nove, satana lo sa bene!

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    eh sì. a rigore, bisognerebbe ripulire, derattizzare, esorcizzare, resettare e riconsacrare tutto. Ma non credo che nessuno lo farà, almeno per adesso.

  • Milli ha detto:

    Bergoglio, e non solo lui, ha chiesto perdono a nome della Chiesa per i motivi più disparati. Non sarà difficile per lui, fare un piccolo mea culpa personale, lui così umile e misericordioso.
    E che ce vo’?

  • Maria ha detto:

    È sbagliata la data: 11 novembre 2019, non 2018.

  • Nicola Buono ha detto:

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/rivista-cattolica-avverte-adesso-i-credenti-votano-lega-1782936.html?update=1

    L’articolo riporta uno studio che mostra l’adesione di una larga fetta di cattolici alle politiche della Lega Nord riguardo immigrazione clandestina e sicurezza , adesione che cresce enormemente se si considera anche che un importante numero di cattolici votano anche Fratelli d’Italia che , sulle politiche di immigrazione clandestina e sicurezza, è sulla stessa lunghezza d’onda della Lega. Il tutto è un’altro NO grosso come una casa a questo Pontificato.