Vaccino Atto d’Amore? Un’Intervista con Beatrice Silenzi.

13 Settembre 2021 Pubblicato da 10 Commenti

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Beatrice Silenzi, con la sua Fabbrica della Comunicazione, è stata così gentile da volermi intervistare qualche giorno fa. La ringraziamo di cuore, e se per caso voleste vedere la sua intervista lo potete fare a questo link. Ma a corollario e coronamento di questo argomento e della bullizzazione che stiamo subendo da parte di Autorità presunte morali, Vigili Garanti delle nostre libertà, governo, parlamentari, traditori medici della salute pubblica, sicari prezzolati dell’opinione pubblica e dell’informazione e dei social,  e povera gente che preferisce la paura all’uso logico della propria testa pubblichiamo questo commento equilibrato e lucido come sempre di Via van Brantegem. In più, vogliamo dirvi che il video – originario del Parlamento Italiano – in cui rilanciavamo la dichiarazione di voto sul Green Pass dell’on. Sara Cunial è stato cancellato da Facebook, in automatico, perché avrebbe istigato all’odio. Ma vi sembra normale che questi squadristi di Zuckerberg censurino i parlamentari? E la stampa, e gli altri onorevoli (non ridete) tutti zitti…Buona lettura. 

§§§

 

La vaccinazione permette di sviluppare l’immunizzazione, ossia la possibilità di proteggersi dalle malattie. La vaccinazione è un atto di prevenzione. Scegliere di vaccinarsi permette di sviluppare una risposta immunitaria in grado non solo di proteggere l’organismo, ma anche di combattere una malattia. L’immunizzazione (o risposta immunitaria) è un meccanismo naturale che il corpo umano compie quando rileva la presenza di un agente patogeno (o infezione). Grazie a questa “reazione”, infatti, il corpo può attivare le proprie difese, producendo anticorpi e cellule competenti in grado di contrastare l’infezione o la malattia in atto. Una delle caratteristiche più importanti del nostro sistema immunitario è la sua capacità di distinguere le cellule e le molecole che appartengono al corpo da quelle che non gli appartengono. Il suo ruolo è quello di riconoscere un agente patogeno (virus, batterio, un parassita, ecc.) e di impedire la sua diffusione all’interno del nostro organismo. Come nel processo di memoria di un computer, la risposta immunitaria si attiva solo dopo aver immagazzinato le informazioni necessarie che gli permettono di riconoscere un pericolo. Ciò significa che prima di reagire alla minaccia di una malattia, il meccanismo di protezione naturale ha bisogno di incontrare l’infezione almeno una volta. Entrare in contatto per la prima volta con un’infezione, quindi, vuole dire “subire l’infezione”. Solo in un secondo momento, infatti, la risposta immunitaria sarà in grado di riconoscere l’agente patogeno, e quindi eliminarlo. In assenza d’informazioni, il sistema immunitario può non reagire in tempo durante lo sviluppo di una malattia infettiva. Di fronte a questo scenario arriva in soccorso la vaccinazione. Il vaccino, infatti, attivando nell’organismo un allarme non patogeno (cioè senza causare la malattia), fornisce al nostro sistema immunitario le informazioni necessarie per poter eliminare i pericoli dell’infezione, ancor prima che questi appaiano per la prima volta.
Se un vaccino immunizza, il vaccinato è immune e non ha motivo di preoccuparsi del non vaccinato.
Il caso opposto si chiama fallimento vaccinale.
Punto.

§§§

§§§

Ed ecco il testo della dichiarazione di voto dell’on. Sara Cunial: 

Discorso di Sara Cunial
Camera dei Deputati
Giovedì, 9 settembre 2021

Non potete più dire che si tratta di una emergenza, perché ormai sono passati quasi due anni dall’inizio di questa isterica gestione.

Non potete più dire che del COVID non si sa niente, perché ormai c’è una letteratura molto consolidata, che risale addirittura a prima della cosiddetta pandemia.

Non potete più dire che non esistono cure, perché anche è dalla primavera del 2020 che si conoscono i rimedi, ed ora anche EMA ha iniziato ad approvare i primi farmaci.

Non potete più dire che il plasma convalescente non è una soluzione per i casi che non richiedono ospedalizzazione, perché chi lo ha dimostrato lo ha pagato a caro prezzo.

Non potete più dire che il Vaccino è la sola alternativa, perché non è un vaccino ma una terapia sperimentale genica ed è illecito costringere indirettamente gli italiani a fare da cavie a questa sperimentazione.

Non potete più dire che i vaccini non sono sperimentali, perché ancora non è finita nemmeno la sperimentazione del primo vaccino autorizzato.

Non potete più dire che i vaccini sono sicuri perché non sapete neanche voi cosa contengono. Anzi, le notizie che ci pervengono dal mondo sono chiare: milioni di lotti confiscati in tantissimi paesi a causa di sostanze estranee, anche molto pericolose, non riconosciute e non riportate in etichetta.

Non potete più dire che non si può raggiungere l’immunità di gregge senza il vaccino, perché è stato dimostrato che già gran parte della popolazione è immune senza questo siero, motivo per cui non volete che si diffondano i test sierologici relativi.

Non potete più dire che i vaccini sono efficaci, perché i conti sono stati fatti e la diminuzione del rischio supera di poco lo zero.

Non potete più dire che non ci sono rischi nella vaccinazione, perché i numeri delle reazioni avverse dei database di Gran Bretagna, Stati Uniti ed Europa parlano da soli. Leggeteli!

Non potete più dire che la vostra strategia è il vaccino volontario, perché state piano piano obbligando tutti a farlo in modo indiretto, con ricatti sociali, stalking e mobbing. State usando la pandemia come scusa per le riforme sociali, lavorative ed economiche “lacrime e sangue” che il vostro Recovery chiede come riscatto.

Non potete più dire che tutte le misure messe in atto sono solo per l’emergenza, perché l’OMS ha pubblicato un paper – finanziato da Bill Gates e da Rockefeller – sull’uso permanente del passaporto vaccinale.

Non potete più dire “ce lo chiede l’Europa” perché nel Regolamento UE 2021/953 all’articolo 36 troviamo scritto: “è necessario evitare la discriminazione diretta ed indiretta di persone che HANNO SCELTO DI NON ESSERE VACCINATE”.  Frase che nel SOLO CASO DELLA TRADUZIONE ITALIANA è stata sapientemente occultata dalle manine dei palazzi pilotate dai ladri di verità che si divertono a sabotare i testi normativi di riferimento. Lo Scopo del Covid Pass Europeo – che è Green solo in Italia (evidentemente in linea con le nucleari visioni del Ministro Cingolani) – è quello di “agevolare l’esercizio del DIRITTO DI LIBERA CIRCOLAZIONE da parte dei titolari”. NOTARE LIBERA, no SOTTO RICATTO. L’Art 3, paragrafo 6 del Regolamento recita: “Il possesso dei certificati di cui al paragrafo 1 NON COSTITUISCE UNA CONDIZIONE PRELIMINARE PER L’ESERCIZIO DELLA STESSA LIBERTA’ DI CIRCOLAZIONE!”.

Non potete più dire che rispettate la priorità delle fonti normative perché nell’accettare il compromesso al ribasso per i salivari, la cui implementazione è regolamentata dalla famosa Circolare del Ministero della Salute, stabilite che con un PIZZINO di Speranza si decida la vita o la morte sociale, lavorativa ed economica dei cittadini italiani e di questo Paese. Ricordo che i salivari rapidi hanno pari efficacia e quindi pari errore dei nasali da tortura cinese.

Non potete più raccontare la favola dell’immunizzazione che sanno raccontare così bene i venditori di vaccini, anche qui dentro. Quanti colleghi tamponati o peggio vaccinati qui dentro possono dirsi immuni e quindi giurare di non essere contagiati e di non contagiare? Io mi posso sentire sicura se vengo in contatto con la collega plurivaccinata Lorenzin o sono nelle stesse condizioni dei pazienti dell’ospedale S.Eugenio, chiuso per focolaio Covid con i sanitari tutti vaccinati?

Non potete più dire che i vaccinati non contagiano, ormai le notizie di vaccinati contagiati e contagiosi sono all’ordine del giorno (non ultima quella dell’ospedale S. Eugenio, chiuso per focolaio Covid tra i vaccinati sanitari).

Non potete più dire che lavorate per il popolo perché i membri del CTS, così come gli esperti dei salotti televisivi, sono TUTTI – e dico TUTTI – pagati dalle case farmaceutiche.

Non potete più dire che avete un rigoroso sistema di farmaco vigilanza perché abbiamo capito dalla incoerenza dei dati tra Aifa e Iss che non riuscite più a reggere il palcoscenico e siete così costretti a mandare in crash i diversi sistemi informatici sanitari nazionali e regionali.

Non potete più dire che è per il nostro bene, perché gli italiani non sono mai stati così male.

Non potete più dire che è una situazione mondiale, perché sempre più paesi stanno azzerando le misure d’emergenza.

Non potete più dire che siamo in democrazia, perché con le vostre parole e i vostri atti, sta sparendo ogni diritto e libertà e da troppo tempo ormai chi esercita le libertà costituzionali e naturali è colpevolizzato e umiliato.

Non potete più parlare dell’utilità delle mascherine, dopo le vostre belle foto senza mask ai vari eventi ufficiali e mondani.

Non potete più dire che i vaccini fanno bene perché i report delle autorità sanitarie mondiali che voi censurate ci dicono che i casi di reazioni avverse sono in continuo aumento tra i vaccinati, colpiscono tutti, e soprattutto i giovani: ad esempio in Israele (in cui il tasso di popolazione vaccinata è tra i più alti al mondo) il Report ufficiale degli effetti avversi dei vaccini Pfizer di aprile 2021, riporta un incremento della mortalità del 22%. E vi risparmio l’ultimo perché è da ecatombe. Nel gruppo di età 20-29 anni l’aumento di mortalità è drammatico! Stiamo parlando di un +32% che ci dice che il vaccino è molto più mortale per i giovani che non per le persone più anziane! C’è una stretta correlazione tra il numero di persone vaccinate ogni giorno ed il numero di morti al giorno per ciascuna delle fasce di età. Il rischio di morte dopo la seconda vaccinazione è maggiore che dopo la prima. C’è un aumento considerevole – addirittura del del 26% – di tutti i problemi cardiaci nelle persone al di sotto dei 40 anni (miocarditi e pericarditi). E ancora: alta prevalenza di perdite mestruali, danni neurologici, scheletrici e sulla pelle… i casi di coagulopatia sono all’ordine del giorno, così come gli infarti al miocardio, ictus, aborti spontanei, interruzione del flusso sanguigno agli arti inferiori e superiori, embolie polmonari.

Non potete più dire che i vaccini evitano la malattia perché il dato ufficiale del Ministero della Salute Israeliano del 13/08/2021 dice che l’81% dei casi gravi in ospedale sono vaccinati con 2 o tre dosi!

Non potete più dire che il vaccino migliora la vita perché in Gran Bretagna i morti vaccinati sono più del doppio di quelli non vaccinati! Un interessante documento ufficiale della Sanità britannica, pubblicato il 3 settembre 2021, afferma che i casi della variante Delta aggiornati al 29 agosto 2021 indicano 1798 morti, di cui 536 NON vaccinati (30% del totale) e 1233 vaccinati (69% del totale). QUINDI LA MORTALITÀ PER I VACCINATI È PIÙ CHE DOPPIA RISPETTO AI NON VACCINATI!

Non potete più dire che chi muove critiche alla campagna vaccinale ha paura perché i dati ufficiali qui riportati riguardano Paesi che della vaccinazione hanno fatto sfoggio in tutto il mondo.

Non potete più dire che 1/3 degli italiani è diventato all’improvviso no-vax, o pensare che chi muove critiche abbia “paura” del vaccino perché la paura non ha origine dai cittadini, la paura è stata la chiave di chi ha gestito e continua a gestire in modo altamente discutibile l’emergenza e, indegnamente, ricopre incarichi a livello governativo.

Non potete più dire di essere onesti intellettualmente. Non parlo tanto alla maggioranza, la cui parte dissidente, ritirando gli emendamenti e votando contro emendamenti per diffondere salivari rapidi e test sierologici, ha svelato le sue reali posizioni, ma anche dell’opposizione. “Il Certificato Verde segna un primo passo verso la definitiva eliminazione degli ostacoli alla libera circolazione che tanto hanno danneggiato la nostra economia. Questo strumento deve essere implementato nel tempo più breve possibile, in modo che diventi effettivo già prima dell’inizio della stagione estiva”. Questa è la dichiarazione ufficiale del 19 marzo scorso, della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che difendeva la decisione di istituire un green pass perché “l’adozione omogenea di questa misura in tutta l’Unione europea comporterebbe finalmente il venir meno di tutte le restrizioni”. FATE CAPIRE PER CHI LAVORATE. GLI ITALIANI SONO STANCHI DI QUESTE PRESE IN GIRO.

Non potete più dire che il green pass migliorerà le nostre vite perché è lo strumento per instaurare definitivamente una dittatura politica fondata sulla paura e su eterne emergenze sanitarie giustificate da basi scientifiche false che si diverte a spaccare la società in schieramenti contrapposti, di buoni e di cattivi, che si affrontano tra loro, anziché combattere il comune nemico.

Non potete più dire che l’Italia è la più brava perché è solo il laboratorio storico degli esperimenti di ingegneria sociale, ed insieme alla Francia, ha la condanna di dover rispondere alle follie delle élite: da una parte Draghi di matrice e fede Goldman Sachs e dall’altra Macron, di marca Rothschild. Il tutto con la regia di Soros e Gates che nel giocare con l’acquisizione di fabbriche di tamponi, terreni agricoli ed hotel di lusso, sono i testimonial delle agenda dei famosi filantropi di Davos, amici di Epstein.

Non potete più mandare il capo di questo Stato a dire che dobbiamo rinunciare alle nostre libertà e alla rivendicazione dei nostri diritti perché lo Stato siamo noi Italiani e siamo pronti a morire per difenderli!

Non potete più dire che vaccinarsi è un atto d’amore perché un atto d’amore senza consenso e sotto ricatto si chiama STUPRO.

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

10 commenti

  • Alessandro ha detto:

    Buonasera Marco,
    Bella intervista, grazie del suo prezioso contributo.

  • IM ha detto:

    E’ un sorcio che vi parla, uno che come dice Cazzola deve essere fucilato impietosamente, uno che come dice il presidente della regione Toscana deve essere confinato e chiuso in prefabbricati isolati dagli esseri viventi, uno che come mi dice Mattarella sono un irresponsabile, una mina vagante. Bergoglio mi dice che non sono tra quelli che amano, tutti gli organi d’informazione dicono che sono uno che non ha gli stessi diritti degli altri, uno da trattare come un lebbroso: e poi i violenti sono coloro che hanno le loro brave motivazioni per non vaccinarsi? Partendo dal fatto che dopo tutte le menzogne che hanno somministrato al popolo per rassicurarlo della buona riuscita della campagna vaccinale e dopo che tutto si è manifestato un flop (vedasi le dosi che inoculeranno ad oltranza) non io o alcuni zanzarologi, ma Fauci e tanti virologi di fama internazionale con dati di fatto hanno dichiarato che i vaccinati possono essere untori quanto i non vaccinati. Ed allora: a cosa serve il nazi-green pass italiano? Si usava la parola “immunizzati”, che ora non dovrebbe più andare di moda, ma i promotori dell’imposizione del pensiero unico e della dittatura sanitaria – politica – finanziaria continuano a strombazzare per illudere gli stolti, ma immuni non lo si è per quanto detto prima. Teoricamente l’unico vantaggio del vaccinato rispetto al non vaccinato (anche qui si usa un termine con la menzogna perché non si può chiamare vaccino un siero genico sperimentale che solo nel circolo dei miei amici ha prodotto la morte della cara Anna, di Vincenzo, dello sbotto di sangue dalla bocca e dalla debilitazione di Pina, della perdita di forze e di difficoltà mentali di Massimiliano e del ristoratore mio amico di Roma che il giorno dopo il vaccino non riusciva più a salire gli scalini del suo locale e che spesso si accasciava su una sedia invece di servire con rapidità ai tavoli) dovrebbe essere la non letalità del virus. Ok! Come mai allora il numero dei decessi dei vaccinati è il triplo di quello dei non vaccinati? Ma se così fosse quali interessi avrebbero gli incantatori di serpenti annoverati tra i politici, giornalisti e opinionisti quando loro stessi sono sfegatati abortisti, eutanasisti e neo maltusiani? Son diventati tutt’assieme filantropi? Valutiamo i numeri: lo 0.05% ha contratto il virus e di questi una relativa percentuale è finita drammaticamente. Cominciamo con una serie di perché che tutte le persone intelligenti e libere dovrebbero farsi. Perché il ministro contro la sanità Roberto Desperados ha proibito categoricamente le terapie domiciliari che a detta dei medici che le hanno usate ha prodotto strabilianti risultati? Perché non le hanno testate nonostante che i risultati positivi siano stati acquisiti dalle ASL di competenza? Perché hanno bocciato la terapia naturale del dottor Dedonno ed ora trasformandola con la chimica l’autorizzeranno dalla Comunità Europea? Perché le norme europee dicono che lo pseudo- vaccino si può autorizzare solo nel caso non ci siano cure alternative ed ora che le cure alternative ci sono non si blocca lo pseudo vaccino, anzi probabilmente lo renderanno obbligatorio in barba alle leggi? Perché hanno fatto della Costituzione Italiana carta igienica usata a palazzo Chigi? Perché l’unico mantra permesso è “vaccino”? Ne abbiamo valutato l’efficacia? Abbiamo pesato le controindicazioni? Perché non vengono permesse le autopsie per i morti di covid? Ma, costoro sono tutti morti di covid? Perché non viene permesso ai biochimici di analizzare il contenuto delle fiale di vaccino, tutte numerate e dedicate alla persona cavia che la riceve? Perché si deve firmare l’autocertificazione che declina le responsabilità a chi di fatto ci impone l’inoculazione? Perché Trump, Berlusconi e altri vip dopo solo tre giorni sono usciti dall’ospedale guariti? Quanti vip sono morti di covid? Perché Draghi e Macron sono gli apripista di tutti gli altri capi di governi e nazioni? Perché un “vaccino” non obbligatorio viene imposto a chi vuole andare a lavorare per portare il pane a casa, sapendo che può trasmettere il virus come chi è “vaccinato”? Perché nelle sedi istituzionali non c’è l’obbligo del green pass? Perché nei telegiornali tutte le persone intervistate si dicono favorevoli al green pass ed alla caccia ai dissidenti? Non c’è nessun bastian contrario tra gli intervistati e se c’è lo zittiscono subito. Avrei tanti altri miliardi di perché da mettere all’attenzione ma non voglio stare a stancarvi. Attenzione, perché il loro obiettivo è quello di metterci il guinzaglio e di portarci a fare la pipì quando decidono loro, darci i croccantini nella ciotola nelle quantità e qualità decise da loro. Non diventiamone complici o ebeti osservanti.

  • Donna ha detto:

    “Non potete più dire che vaccinarsi è un atto d’amore perché un atto d’amore senza consenso e sotto ricatto si chiama STUPRO.”. (estratto dal discorso di Sarà Cunial)

    … lo dedico a Bergoglio & co.

  • Acido prussico ha detto:

    Per alimentare l’attuale clima di lordume clero-governativo-comunicativo descritto nell’intervista vi offro questa notizia del mondo “Argentino”.
    Una cosa è certa: l’Argentina dal 2013 non cessa di stupire.
    Come reagire a questa notizia di un atto del Governo argentino?
    Ghignare? Piangere? Arrabbiarsi?
    Fate voi.
    “Il Ministero della Salute ha indetto una gara d’appalto per comprare 10.000 peni di legno lavorati per più di 13 milioni di dollari.”
    https://www.lanacion.com.ar/sociedad/el-ministerio-de-salud-llamo-a-licitacion-para-comprar-10000-penes-de-madera-pulida-por-mas-de-13-nid16072021/
    (Illustratissimo e dettagliatissimo articolo).

  • Maria Grazia ha detto:

    Quello che ritengo indisponga maggiormente i nostri governanti ed i virologi è che ci sia qualcuno ( che loro ritengono faccia parte di una esigua minoranza) che abbia un cervello indipendente dal “pensiero unico” e che per questo non abbia bisogno di essere ….. CONVINTO …. nè dai dettami nè tanto meno dai pesanti ricatti messi in campo verso chi si ostina a non cedere! Chi osa opporsi ai dictat della classe dominante, oltre al reato di LESA MAESTA’ nei confronti dello stato, è reo di diffondere fake news e quindi va vilipeso.
    Non si capisce il motivo per cui, se siamo così ignoranti, pochi, irrazionali ed esaltati, da mesi ci diano così tanto risalto occupandosi quotidianamente di noi con talk show, interviste ed accesi dibattiti televisivi.

    • Semplicemente ha detto:

      Semplicemente per lo stesso motivo per cui la pubblicità in un prodotto viene riproposta numerose volte al giorno. Si vuole costringere il consumatore ad acquistare il prodotto industriale e non cercare il prodotto artigianale senza codice a barre.

      • Maria Grazia ha detto:

        @ SEMPLICEMENTE – Con la differenza però che nei dibattiti, essendo due i fronti (pro green pass/ no green pass) emerge spesso tutta l’inconsistenza e l’irrazionalità delle idee dei favorevoli al green pass, in quanto non fanno altro che ripetere a pappagallo che con il vaccino si è immunizzati mentre il vero pericolo per il vaccinato è il “non vaccinato”. A forza di ripetere tali idiozie, prive di fondamento, può darsi, invece (al contrario dei loro auspici) che qualche ascoltatore metta in moto quella “materia grigia” contenuta nella scatola cranica ultimamente così raramente usata!

  • giovanni ha detto:

    Bella intervista, senza peli sulla lingua il Dott. Tosatti ha fotografato la situazione. Speriamo che non venga censurato il video come quello di Sara Cunial. Il blog e’ necessariamente generalista perche’ allarga la visione a trecentosessanta gradi, fornendo cosi’ un servizio utilissimo agli utenti , mettendo assieme eventi che altrimenti rimarrebbero isolati e apparentemente non comunicanti fra loro.

  • Veronica Cireneo ha detto:

    Non conoscevo la giornalista, ma sono lieta che abbia dato la parola al dottor Tosatti : se ne sentiva la necessità, effettivamente.

    Il quadro delineato non ha niente a che fare con la fantasia: completo e realista al punto che non si può non condividere.
    Purtroppo!

    Generalista il blog?
    Certo!
    Essendo gestito da un vaticanisti ed essendo la ex-santa sede quello che è, non si può, anzi si deve commentare le sue nefandezze.

    Ad onor del vero!

    Grazie dottor Tosatti

  • Vincenzo Calabrese ha detto:

    Seguo spesso le interviste di questa giornalista e con piacere ho assistito questa mattina a quella recente al dottor Tosatti. La cosa che mi ha colpito di più è stato un breve passaggio in cui il dottor Tosatti affermava che questo blog purtroppo sta diventando ‘generalista’, visto che anche il vescovo di Roma si dedica a trattare tanti argomenti laici piuttosto che a parlare di Gesù Cristo… Questa cosa mi ha fatto molto riflettere perché mi sono reso conto che negli ultimi due anni (tra chiese chiuse, complicazioni sanitarie, insopportabilità degli argomenti trattati nelle omelie, evidente apostasia di molti sacerdoti, ecc.) io mi sia allontanato non solo dalla cosiddetta ‘Chiesa ufficiale’, ma anche dalla passione che avevo nel leggere e nello studiare la Bibbia… Non che abbia mai abbandonato la preghiera, ma sicuramente mi sono ‘raffreddato’ perché ho sentito pesante il peso di una Chiesa che da madre mi si dimostrava matrigna se non proprio nemica… Osservazione questa che dovrà farmi riprendere tante buone abitudini che avevo in precedenza.
    Una piccola considerazione sulla signora Silenzi… Io rimango sempre stupito da come certi ‘programmi contenitore’ possano far intervenire ospiti dalle posizioni più diverse e mostrare il conduttore-intervistatore che sempre dà ragione alle tesi dell’intervistato. Nello specifico ecco che assistiamo all’intervista col cattolico dottor Tosatti e subito in precedenza ad interventi con studiosi che parlano di un DIO ALIENO che ha modificato le scimmie in uomini nei secoli passati, oppure a ufologi che parlano di Gesù Cristo, ma lo interpretano da un punto di vista puramente gnostico e spesso romanzesco. Va bene che bisogna fare audience, ma certe posizioni non possono essere tutte vere e non credo che sia giusto appoggiare (perché di fatto questo succede in quelle interviste, visto che l’intervistatrice mai si dissocia da certi pensieri) idee tanto divergenti e decisamente eretiche e contrarie alla Dottrina. Va bene che bisogna essere uniti per combattere i poteri globalisti, ma è snervante sentire tanti pensatori che diffamano Gesù Cristo. Già lo fanno tanti preti cattolici!!!

Lascia un commento