La Feltrinelli Censura un Libro contro il DDL Zan? Ma è del Cattolico Mantovano…

15 Maggio 2021 Pubblicato da

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, abbiamo ricevuto dall’editore Cantagalli questo comunicato, che offriamo alla vostra lettura e al vostro giudizio. L’impressione che abbiamo da questo e molti altri segni è che gli spazi di libertà e democrazia nel nostro Paese, e non solo si stiano restringendo; o perlomeno che ci sia qualcuno che attivamente cerca di rosicchiarli. Speriamo di sbagliarci.

§§§

DDL Zan, libri e censura

 

Siamo purtroppo costretti a comunicare un grave disservizio a danno di un volume stampato per i nostri tipi e intitolato Legge omofobia perché non va. La proposta Zan esaminata articolo per articolo, a cura di Alfredo Mantovano.

Con amarezza, infatti, anche per un dovere di tutela dell’Opera in questione e degli autori, dobbiamo costatare che, nonostante il libro sia stato distribuito in libreria dal 18 marzo 2021, dopo ripetute segnalazioni di clienti che desideravano acquistare il saggio presso la catena di librerie Feltrinelli, il volume a tutt’oggi non è presente in tale catena (è presente invece e disponibile su Librerie Feltrinelli on-line) e che i clienti interessati al libro non hanno la possibilità ancora oggi di acquistarlo, neppure ordinandolo, presso tale catena.

Su nostra sollecitazione il nostro distributore, Messaggerie Libri spa, oggi ha chiesto chiarimenti ufficiali alla direzione della suddetta catena, ricevendo in risposta una mail dove, tra le varie cose, si chiede scusa dichiarando il proprio dispiacere per l’accaduto e promettendo di ordinare il libro.

In merito a ciò ci preme sottolineare che:

la libreria o la catena di librerie ha tutta la libertà di scegliere se ordinare, esporre e vendere un libro compiendo valutazioni di carattere commerciale o valutandone il contenuto. Quindi essa può rifiutare di accogliere un libro nei propri scaffali se non ritiene di poterlo vendere o se ritiene che il libro non abbia contenuti interessanti o adeguati.

Tuttavia la libreria o la catena di librerie non ha diritto di rifiutare un ordine di una persona che è interessata al libro e intenda ivi acquistarlo.

Tanto meno la libreria può addurre scuse al cliente che vuole acquistare il libro affermando che Cantagalli non è distribuita da Messaggerie Libri spa o che il libro è fuori catalogo ed è reperibile solo nelle bancarelle dei libri usati.

Accogliendo con piacere le scuse della Catena Librerie Feltrinelli ci preme tuttavia rimarcare il fatto che il comportamento sopra descritto sembra assumere i connotati di una vera e propria censura o “ostruzionismo commerciale”, che certamente non si confà ad un paese democratico come il nostro che all’art. 21 della Costituzione riconosce la libertà di pensiero tramite la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Tuttavia siamo convinti che i tempi in cui i libri venivano bruciati nella pubblica piazza siano ormai lontani ricordi di un passato che ci auguriamo vivamente non ritorni mai più.

“La censura è figlia della paura e madre dell’ignoranza” (Laurie Halse Anderson).

 

Ufficio Stampa Edizioni Cantagalli

§§§




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English. 


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

16 commenti

  • gentlegiant30 ha detto:

    …Per non parlare di un ulteriore boicottaggio, l’occultamento e la difficoltà di acquistare il volume online. Su quasi tutti i siti più noti, stranamente il libro non compare se non dopo una ricerca approfondita, e quasi mai cercando “Alfredo Mantovano”, bensì “Legge omofobia perché non va”. Su Google, nelle prime pagine nessun link all’acquisto. Il sito dell’Amazzone lo consegna “in 1-2 mesi”, per Libreria Universitaria è “momentaneamente non disponibile”, vi risparmio altri tentativi infruttuosi. Chi lo consegna, lo fa in non meno di tre giorni lavorativi.
    Alla fine l’ho preso in versione elettronica

    • mamalifed ha detto:

      Alternativa: acquistare online sul sito dell’editore o su quello del centro studi Livatino, la lotta alla censura val bene la rinuncia allo sconto e alla consegna immediata

  • Virro ha detto:

    Chi ha visto il film FAHRENHEIT 451?
    Come ogni BEL film di fantascienza predicevano il tempo presente.
    Che dire?
    Sono stati profeti ?
    O era il dettato del “nuovo ordine Mondiale”?

    EVVIVA LA LIBERTÀ CHE LORO ME LA RENDONO PRIGIONIERA

  • GIUSEPPE ha detto:

    Andate a vedere la immonda e satanica Amazon quanti libri scientifici contro le teorie gender,ben fatti competenti e rispettosi,sono stati ELIMINATI DAL DATABASE!

    Perche’ ancora si permette tutto cio’!

    LA SI DOVREBBE BLOCCARE IN ITALIA,in primis per aver distrutto tante attivita’ e poi perche’ elude,ma non e’ l’unica,la tassazione italiana,avendo sede in lussemburgo.

    Che squallore

  • Cleopatra ha detto:

    Dispiaciuto per l’accaduto, ritengo che chi vuole difendere la libertà di opinione debba difendere anche la libertà delle librerie di scegliere quali opinioni distribuire.
    Inoltre non condivido questo passaggio
    “Tuttavia la libreria o la catena di librerie non ha diritto di rifiutare un ordine di una persona che è interessata al libro e intenda ivi acquistarlo”. È evidente che se vado alle Paoline non potrò pretendere di ordinare l’ultimo libro di Rocco Siffredi.

    • Marco Tosatti ha detto:

      Cioè, mi faccia capire, un libro che critica una legge liberticida è equivalente a pornografia commerciale?

      • Cleopatra ha detto:

        Ovviamente no. Il libro di Rocco Siffredi non è pornografico (quindi è liberamente vendibile) ma non posso certo pretendere che una libreria cattolica me lo venda. La frase virgolettata è troppo perentoria a mio parere. Peraltro parliamo della Feltrinelli non di un brand apolitico.

        • Marco Tosatti ha detto:

          Comunque è interessante che i Campioni di tutte le Libertà censurino…non trova? Quelli de Il Razzismo è una brutta storia ma se sei cattolico un po’ meno? Interessante anche che trovino difensori della censura preventiva. Uomini liberi, danno fiducia.

          • Cleopatra ha detto:

            Certamente. Diciamo che Feltrinelli paladinai della libertà non l’ho mai considerata

  • Una parola di conforto ha detto:

    Una parola di conforto per l’editore Cantagalli.
    Si consoli : non credo che lei sia il solo ad essere censurato dalle librerie Feltrinelli. Anche editori più importanti come il mulino hanno uno spazio limitato. Avevo visto nelle librerie Feltrinelli un libro, o meglio un libretto su Putin. Ci pensai su , ma quando tornai per acquistarlo era scomparso e non è mai più riapparso. Eppure di libri su Putin ce ne sono tanti : da quello di Sergio Romano a quello di Nicolai Lilin. Non c’è che l’imbarazzo della scelta… ma quello del mulino, no.

  • Bibliofilo ha detto:

    E se ne accorge adesso la casa editrice Cantagalli ?
    Nelle librerie Feltrinelli viene dato molto più spazio alla new age che alla religione. Anzi la religione viene sempre di più relegata in un angolino, tra Osho da un lato e la medicina naturale dall’altro.
    Nei libri per i piccoli ci sono tutte le storie più incredibili, non un solo libro dedicato a Gesù bambino o alle storie di santi e di cristiani. Siamo di fronte ad un ateismo pratico che viene instillato nei piccoli fin dalla più tenera età.

    • Virro ha detto:

      Lo dico con grande dolore.
      Ma non è Bergoglio che da 8 anni ha proibito di fare “proselitismo” , beffeggiando chi prega il rosario, che minaccia coloro che non fanno il vaccino, che non si fanno figli come le coniglie, che ha portato la “pachamama” al posto dei sacramenti, che non esiste satana in quanto invenzione umana.
      Non è lui che ha detto “chi sono io per giudicare?
      Lui non sa che nessuno deve giudicare il cuore del prossimo?ma i fatti si, Lui deve EDUCARE, alla salvezza eterna.
      La salvezza passa anche nel voltare le spalle al peccato.

      • Bibliofilo ha detto:

        Ho il compito di informarla che Bergoglio ha uno spazio notevole nello scomparto RELIGIONE di Feltrinelli. Sempre inferiore a quello dedicato a Osho, però. Lontani i tempi in cui Feltrinelli esponeva libri antivaticani. Agostino di Ippona è presente, ma in filosofia, così come alcuni atri filosofi cristiani.

      • frama ha detto:

        No no, Bergoglio non ha mai negato l’esistenza di Satana. E’ stato il superiore dei gesuiti, padre Sosa, e lui non l’ha corretto pubblicamente. Si dimentica di essere Papa e di avere il dovere di intervenire. Quanto al rosario si è fatto promotore
        recentemente di una catena mondiale per invocare la fine della pandemia. Un po’ in ritardo in verità.
        Le altre citazioni sono vere, ma meglio essere precisi.