Viganò e il Covid: un Piano Infernale e la Persecuzione degli Ultimi Tempi

8 Maggio 2021 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curia pubblichiamo l’intervento che l’arcivescovo Carlo Maria Viganò ha pronunciato al Summit organizzato da Patrick Coffin, Truth over Fear. Buona lettura. 

§§§

 

“TRUTH OVER FEAR:

COVID 19, THE VACCINE,

AND THE GREAT RESET”

7-9 Maggio 2021

 

 

Venite, faciamus nobis civitatem et turrim,

cujus culmen pertingat ad caelum.

Gen 11, 4

«Verrà un tempo in cui gli uomini impazziranno,

ed al vedere uno che non sia pazzo, gli si avventeranno contro dicendo:

tu sei pazzo! a motivo della sua dissomiglianza da loro».

Sant’Antonio Abate

Sono molto grato al dottor Patrick Coffin per l’opportunità che mi è stata offerta di prender parte al world summit «Truth Over Fear: The Vaccine, and the Great Reset».[1] Mentre mi appresto a prendere la parola, desidero salutare ognuno dei partecipanti e benedire il loro impegno al servizio della verità, soprattutto in queste ore di grande confusione, di oscuramento delle menti e delle coscienze. Avete sicuramente preso conoscenza delle mie dichiarazioni del 25 marzo scorso[2], con la quale ho voluto in qualche modo lanciare questo evento e anticipare i temi, trattandone alcuni in modo più articolato. La presente esposizione tocca altri aspetti e intende in qualche modo completare il mio precedente intervento.

I media, i politici, i manager delle grandi aziende e addirittura i sacerdoti e i Vescovi ci parlano ossessivamente di un mondo connesso, in cui le facoltà del corpo umano sono amplificate da una serie di appendici tecnologiche che ci permettono di parlare all’automobile, di accendere la luce del salotto parlando con un cilindro di plastica, di ricevere da Alexa informazioni sul traffico, di ordinare il sushi dal cellulare, di sapere se il latte che abbiamo in frigo è prossimo alla scadenza. Secondo loro, questo mondo rappresenta una conquista ed un progresso per l’umanità. Molte delle meraviglie che ci aspettano sono già disponibili, altre sono imminenti, già brevettate e pronte ad essere immesse sul mercato.

Immaginiamo per un istante che uno di noi, per un caso fortuito, all’inizio dello scorso anno si sia trovato a vivere isolato da tutto questo. Immaginiamo che abbia deciso di ritirarsi in uno chalet di montagna per scrivere un libro, o di chiudersi in un monastero per un periodo di meditazione e preghiera. Niente televisione, niente giornali, niente social, niente notizie dell’ultim’ora sul cellulare. Solo i ritmi della natura, il canto degli uccelli, il soffio del vento, lo scroscio del torrente, il rintocco di una campana. Fino al momento in cui, dopo più di un anno, questo fortunato amico conclude il suo periodo di isolamento e torna nel mondo, credendo di trovarlo come lo ha lasciato.

Dinanzi a cosa si trova, questa persona rimasta lontana mentre noi eravamo rinchiusi in casa per i lockdown imposti da quasi tutti i Governi del mondo?

Ebbene, il nostro amico scoprirà che mentre si dedicava al suo romanzo o alla meditazione dei Padri della Chiesa il mondo è letteralmente impazzito. Una sindrome influenzale, che dai dati ufficiali causa lo stesso numero di decessi tra gli anziani e le persone debilitate di una normale influenza stagionale, è stata usata come pretesto per seminare terrore tra la popolazione, grazie alla complicità dei politici, dei media, dei medici, delle forze dell’ordine. Si vedrà circondato da persone che indossano una mascherina anche all’aperto, perché qualcuno ha detto che serve per impedire il contagio. Quando, rientrato a casa, vorrà andare a fare la spesa verrà scacciato dal negozio di alimentari perché non porta quella ridicola museruola, e non potrà pranzare al ristorante senza essersi sottoposto ad un tampone che, fino all’anno scorso, era indicato come inefficace per scopi diagnostici. Si sentirà dire che questa «pandemia» ha causato milioni di morti, anche se nel 2020 in tutti gli Stati del mondo i decessi sono stati praticamente gli stessi di quelli degli anni precedenti. E che, per un virus influenzale notoriamente mutante come qualsiasi virus Corona, le autorità mondiali hanno acquistato dalle case farmaceutiche miliardi di dosi di vaccini dichiaratamente inutili, visto che non garantiscono immunità ed anzi hanno gravi effetti collaterali, che però nessuno vuole riconoscere.

Il nostro amico rimarrà sconcertato nell’apprendere che, al primo insorgere dei contagi in una remota località della Cina, anziché bloccare i voli e le comunicazioni con l’estero, c’era chi gridava al razzismo e si preoccupava di testimoniare solidarietà andando a mangiare involtini primavera al ristorante cinese, con uno stuolo di reporter e fotografi al seguito. Apprenderà dai giornali che molti Stati, da più di un decennio, avevano depotenziato la sanità pubblica, chiuso ospedali, lasciato il piano pandemico non aggiornato. E non si capaciterà del fatto che siano state vietate le cure efficaci e l’assistenza domiciliare, aspettando che i contagiati peggiorassero per essere ricoverati nei reparti di terapia intensiva e fatti morire con i ventilatori per la respirazione profonda. Rimarrà scandalizzato quando gli diranno che i morti sono stati privati dell’autopsia e sottoposti a cremazione senza funerali religiosi, come se chi li ha lasciati morire non volesse lasciare tracce dei propri misfatti.

Potete immaginare quanto l’assurdità di tutto questo, per una persona che non è stata bombardata quotidianamente dalle notizie terroristiche dei media, suoni incomprensibile. E come sia incomprensibile la passività e la rassegnata obbedienza delle masse ai diktat delle autorità civili e religiose. Perché il nostro amico scoprirà che anche in chiesa le cose sono cambiate: non c’è più la pila dell’acqua benedetta, gli inginocchiatoi sono scomparsi per far posto a sedie distanziate con cartelli che indicano dove ci si può sedere, quante persone possono entrare, e che la Comunione dev’essere ricevuta nella mano per ragioni igieniche. Apprenderà che non solo i parroci e i Vescovi si sono adeguati alla follia collettiva, ma vi hanno dato un contributo personale, giungendo in certi casi a imporre tamponi e vaccini per chi vuole assistere alle funzioni. Gli mostreranno il famoso video di Bergoglio da solo in piazza San Pietro, o l’intervista in cui sponsorizza i vaccini come un «dovere morale», anche se sono prodotti con materiale fetale proveniente da aborti. E gli diranno che la Congregazione per la Dottrina della Fede si è premurata di dichiarare moralmente leciti quei vaccini.

Quando parlerà con gli amici che non sente da più di un anno, il nostro amico verrà a sapere che è stato loro vietato di uscire, di incontrarsi per le feste, di celebrare la Pasqua e il Natale, di andare a Messa, di confessarsi, di ricevere i Sacramenti; che lo Stato ha imposto lockdown e coprifuoco, chiudendo negozi e ristoranti, musei e palestre, scuole e biblioteche. Tutto chiuso, per il terrore di un virus influenzale che poteva esser curato – che può essere curato – con terapie che l’OMS e gli altri «esperti» hanno proibito, ordinando la «vigile attesa». E se chiederà perché nessuno abbia protestato, si sentirà dire che le manifestazioni di dissenso sono state parimenti vietate e represse dalla polizia a colpi di manganello. Gli diranno che in alcuni Stati sono stati costruiti centri di detenzione per chi non vuole sottoporsi alla vaccinazione, mentre si è cercato di rendere obbligatoria una app che consente il tracciamento dei movimenti dei cittadini e oggi si teorizza l’uso di un microchip sottocutaneo che rileverebbe la positività al virus o di un passaporto vaccinale, grazie al quale sarebbe possibile viaggiare in aereo o andare al ristorante.

E tutto questo è stato possibile grazie al silenzio dei magistrati, mentre anonimi comitati scientifici spadroneggiavano con protocolli assurdi e inefficaci. Milioni di persone confinate agli arresti domiciliari avrebbero dovuto ridurre il numero dei contagi, mentre in realtà i Paesi in cui il lockdown non è stato imposto hanno avuto meno morti. Milioni di persone costrette a non lavorare, ridotte in miseria da decisioni illegittime e incostituzionali, hanno obbedito aspettando ridicole elemosine promesse mille volte e mai arrivate. Milioni, miliardi di persone hanno subito le decisioni di pochi «filantropi», che sono riusciti ad imporre i vaccini prodotti da case farmaceutiche di cui essi sono i principali azionisti, con l’approvazione di organi di controllo che essi finanziano per la maggior parte. Nessun conflitto di interessi, nessun crimine contro l’umanità, nessuna violazione delle libertà naturali e dei diritti fondamentali dei cittadini. Tutto è filato liscio, come in un film distopico.

Ebbene, quello che il nostro amico si trova dinanzi è il fantastico mondo voluto dal Great Reset, dai fautori del Nuovo Ordine Mondiale, dagli adepti della setta globalista. Un mondo transumano, in cui gli algoritmi partoriti da menti malate, diaboliche, decidono se si può uscire di casa, quali cure devono essere somministrate, quali attività possono aprire, quali persone hanno il diritto di lavorare. E mentre eravamo imprigionati senza sbarre nelle nostre case, credendo ai farneticanti annunci della televisione e dei social, col favore delle tenebre c’era chi installava ovunque i ripetitori del 5G, per rendere possibile quella svolta tecnologica che dovrebbe connettere tutti e tutto, dal frullatore all’iPad, dall’auto elettrica alle lezioni a distanza. Con l’obbligo perpetuo di mantenere il «distanziamento sociale» e di esser vaccinati ogni sei mesi, ben che vada, in nome di una pandemia di cui non si vedono i danni se non nella narrazione mediatica e nella sciagurata gestione da parte dei politici e dei medici di regime.

Il nostro amico non è un medico, ma siccome non ha vissuto questo anno e mezzo di delirio sanitario subendo l’assordante bombardamento mainstream della televisione e dei social, riesce a cogliere la follia di quanto è accaduto a tutti noi, assieme al piano criminale che è stato perpetrato dall’élite. Né gli sfuggirà – come non sfugge a noi – il ruolo che ha avuto la Gerarchia cattolica nell’imporre la narrazione ufficiale, usando l’autorità della Chiesa per ratificare un crimine mostruoso, una frode colossale contro Dio e contro l’uomo.

Se facciamo un confronto tra come vivevamo a Gennaio 2020 e come ci siamo ridotti a vivere oggi, non possiamo non riconoscere il successo di questo piano infernale, accettato dalla maggior parte delle persone come ineluttabile. Vi è chi, non potendo accettare l’intrinseca irrazionalità dei provvedimenti adottati dai governanti, sospende il giudizio e si consegna ai propri carnefici. Altri, cercando un senso soprannaturale alla follia collettiva, invoca da Dio la fine di una pestilenza inesistente o si adegua alle nuove liturgie pagane del Covid. Altri ancora, più combattivi, non riescono a rassegnarsi alla mostruosità di quanto avviene e sperano in un intervento divino.

Se solo avessimo il buonsenso di pensare autonomamente, di usare la razionalità di cui ci ha dotati il Padreterno, comprenderemmo immediatamente che questo orrore non è altro che il «mondo alla rovescia» voluto dall’eterno Nemico del genere umano, l’inferno in terra vagheggiato dai servi di Satana, il Nuovo Ordine Infernale che prelude all’avvento dell’Anticristo e alla fine dei tempi. Solo così potremmo capire l’apostasia dei vertici della Chiesa, tutti presi a dar prova di obbedienza all’ideologia globalista al punto da rinnegare Cristo in croce e preferire, al soave giogo di Cristo, le pesanti catene di Lucifero.

Se vi è un «Grande Ripristino» di cui l’umanità ha davvero bisogno, questo può solo avvenire nel ritorno a Dio, in una vera e propria conversione degli individui e delle società a Cristo Re, che da troppo tempo abbiamo lasciato spodestare in nome di una perversa libertà che tutto concede e tutto legittima fuorché il Bene. Quel «Great Reset» si è compiuto sul Golgota, nel momento in cui Satana ha creduto di mettere a morte il Figlio di Dio e di impedire la Redenzione, mentre in realtà egli siglava la propria definitiva sconfitta. Quello a cui assistiamo oggi è solo un doloroso strascico della battaglia tra Cristo e Satana, tra la stirpe della Donna rivestita di luce di cui parla l’Apocalisse e la stirpe maledetta dell’antico Serpente.

Così, nell’avvicinarci alla persecuzione degli Ultimi Tempi, noi abbiamo la certezza soprannaturale che anche questa grottesca pandemia, miserabile pretesto per l’instaurazione di una sinarchia antiumana e anticristica, è destinata alla sconfitta, perché Cristo ha già vinto l’eterno Sconfitto, con una vittoria schiacciante e inesorabile. Forti di questa vittoria epocale, di cui vedremo il trionfo forse molto presto, noi dobbiamo combattere sotto le insegne di Cristo Re e sotto la protezione della Regina delle Vittorie, alla Quale il Signore ha dato il potere di schiacciare il capo del Maligno.

Se torneremo a Cristo, iniziando da noi stessi e dalla nostra famiglia, riusciremo non solo ad aprire gli occhi per comprendere l’assurdità di quanto avviene intorno a noi, ma sapremo anche combattere efficacemente con le armi invincibili della Fede. «Omne, quod est ex Deo, vincit mundum: et haec est victoria, quae vincit mundum, fides nostra. Poiché tutto quello che è nato da Dio vince il mondo; e questa è la vittoria che ha vinto il mondo: la nostra fede» (1Gv 5, 4). Allora la nuova torre di Babele, il castello di carte del Covid, la farsa dei vaccini, la frode del Great Reset crolleranno inesorabilmente, manifestando nella sua natura diabolica il piano omicida dell’Avversario e dei suoi servi.

Guardiamo alla Nuova Gerusalemme che discende dal cielo, la Santa Chiesa, che nella visione di San Giovanni appare «come una sposa adorna per il suo sposo» (Ap 21, 2). Ascoltiamo la gran voce che annunzia: «E Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e non ci sarà più la morte, né cordoglio né grido né fatica, perché le cose di prima sono passate» (Ap 21, 4). Il nostro «Great Reset» si compie in Nostro Signore: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose» (Ap 21, 5), «Io sono l’Alfa e l’Omega, il principio e la fine» (Ap 21, 6). Possa l’intera Corte celeste assisterci e proteggerci in questa battaglia epocale, nella quale ci gloriamo di militare sotto le insegne di Cristo Re e di Maria Regina.

+ Carlo Maria Viganò, Arcivescovo,

già Nunzio Apostolico negli Stati Uniti d’America

 

[1] La piattaforma che ospitava l’evento, in programma dal 30 aprile al 1° maggio 2021, è stata colpita dalla censura di Regime e messa fuori uso. L’evento è stato rilanciato una settimana più tardi. https://www.restoretheculture.com/library

[2] https://www.marcotosatti.com/2021/03/25/vigano-the-pandemic-the-suspect-of-a-disturbing-criminal-conspiracy/

 §§§




 

Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English. 


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

 

 

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

28 commenti

  • Vittoriano ha detto:

    Buongiorno a voi

    Riprendendo alcuni riferimenti dell’intervento dell’arcivescovo Carlo Maria Viganò
    vorrei proporre
    all’attenzione di Marco Tosatti
    e dei ‘lettori’ di Stilum Curiae
    alcune ‘riflessioni’
    sulla Gerusalemme terrestre
    e sulla Gerusalemme celeste.

    . . .

    Galati 4:22-26ci indica chiaramente che esistono due Gerusalemme, una celeste e una terrena,
    e quella terrena inevitabilmente coincide con la prostituta che abbiamo individuato nella Apocalisse.

    Ez 16 – La Parola http://www.laparola.net/testop.php?riferimento=Ez+16…Nuova+Riveduta

    Ezechiele 16. Gerusalemme paragonata a una prostituta

    (De 32:8-21; Gr 2:1-13; Ez 23:1-21)Ap 17 …

    EZECHIELE – terza parte :: All’Ombra dell’Altissimo.it http://www.allombradellaltissimo.it/home/profezie/ezechiele_terza_parte Israele è paragonata ad una bambina, dalla nascita fino a che divenne donna.

    …. Gerusalemme è giudicata come una prostituta,
    perché lasciò l’adorazione a Dio, rivolgendosi agli idoli.

    (Ez 16:22,23,24,25)

    Cristoregna » 21. La Grande Meretrice http://www.cristoregna.it/21-la-grande-meretrice/

    21. LA GRANDE MERETRICE (Rivelazione 17-19).

    Il Libro di Rivelazione ci confronta con due grandi città, l’una antitetica all’altra:
    Babilonia e la Nuova Gerusalemme …

    V., anche :

    http://www.denoe.ch/it/gerusalemme-la-grande-babilonia

    https://www.cristoregna.it/21-la-grande-meretrice/

    http://www.fedeecultura.it/file/apocalisse/cap17.pdf

    . . .
    . . .

    Vertice storico per sigillare l’alleanza dei guerrieri di Dio … Il vertice di Gerusalemme, che si è tenuto dal 12 al 14 ottobre 2003 all’hotel King David di Gerusalemme.. http://www.voltairenet.org/article126915.html

    L’immagine della “Gerusalemme celeste” viene rappresentata in presentazione del vertice di Gerusalemme nel sito Internet dedicato all’evento. Questo vertice storico dei tre movimenti più i bellicisti degli Stati Uniti e di Israele segna l’ufficializzazione del “teopolitica”.

    “Israele è l’alternativa morale al totalitarismo orientale ed al relativismo morale occidentale. Israele è il “Ground Zero” della battaglia centrale della nostra civilizzazione per la sua sopravvivenza. Israele può essere salvato, ed il resto dell’occidente con lui.

    È tempo di collegarci a Gerusalemme”.

    Così è redatto l’appello del vertice di Gerusalemme, conclusosi all’hotel King David.

    . . .

    The Top Secret Plans to Build The Third Temple In Jerusalem
    And The Coming Of The Anti-Christ – Prepare For Change
    https://prepareforchange.net/2019/03/06/the-top-secret-plans-to-build-the-third-temple-in-jerusalem-and-the-coming-of-the-anti-christ/
    March 6, 2019

    . . .

    The Rabbis, Donald Trump, and the Top-Secret Plan
    to Build the Third Temple:
    Unveiling the Incendiary Scheme
    by Religious Authorities,
    Government Agents,
    & Jewish Rabbis
    to Invoke Messiah
    https://www.amazon.it/Rabbis-Donald-Trump-Top-Secret-Temple/dp/1948014165

    https://churchleaders.com/daily-buzz/281852-franklin-graham-evangelicals-trump.html

    . . .

    Richiesta a Putin/Trump l’Edificazione del Tempio!
    … del “popolo eletto” a ricostruire il Terzo Tempio
    sul Monte Moriah a Gerusalemme
    https://sebirblu.blogspot.com/2016/12/richiesta-putintrump-ledificazione-del.html

    v., anche :

    Sionismo cristiano, 3° Tempio e Falso Messia
    https://sebirblu.blogspot.com/2014/08/sionismo-cristiano-3-tempio-e-falso.html

    Gianluca Marletta
    e la Ricostruzione del Terzo Tempio di Gerusalemme
    Nel 1992 Maurizio Blondet pubblicò un interessante libro (I fanatici dell’Apocalisse, Rimini, Il Cerchio) sul piano, ben studiato e già allora molto avanzato, per la ricostruzione del terzo Tempio di Gerusalemme, portato avanti da alcuni partiti estremisti del Sionismo israeliano. …
    https://www.maurizioblondet.it/gianluca-marletta-e-la-ricostruzione-del-terzo-tempio-di-gerusalemme/

    DEDICATO L’ALTARE PER IL TERZO TEMPIO
    28 dicembre 2018
    https://www.maurizioblondet.it/dedicato-laltare-per-il-terzo-tempio/

    The Temple Institute of Jerusalem – Learn About the Temple Institute
    https://templeinstitute.org

    . . .
    . . .

    ISRAELE PROGETTA IL TERZO TEMPIO
    SECONDO L’APOCALISSE DI GIOVANNI PERÒ (Ap21,2)

    IL NUOVO TEMPIO VERRÀ DAL CIELO…
    http://www.parrocchie.it/correggio/ascensione/gerusalemme_tempio_2014.htm

    Il profeta Daniele ha affermato che quando il Tempio è ricostruito,
    sarà abitato non dal Messia ma dall’antiCristo – il falso messia.
    Il Libro di Daniele dedica più capitoli su questo uomo del peccato che sorgerà e ingannerà gli ebrei con le lusinghe.

    ”Egli stringerà una forte alleanza con molti per una settimana e, nello spazio di metà settimana, farà cessare il sacrificio e l’offerta; sull’ala del tempio porrà l’abominio della desolazione e ciò sarà sino alla fine, fino al termine segnato sul devastatore”.
    (Daniele 9:27)

    [PDF]LA GERUSALEMME CELESTE FUTURA – Fede e Cultura http://www.fedeecultura.it/file/apocalisse/cap21.pdf

    Già Ezechiele, quando vede in visione il tempio futuro, è portato presso una città che non può essere altro se non la Gerusalemme futura che ancora non esiste.

    La Gerusalemme Celeste – EbenEzer chiesaebenezer.interfree.it/la_gerusalemme.htm

    La Gerusalemme Celeste. Apocalisse 21: 9- 27.
    L’architetto e il costruttore di questa città è Dio…

    . . .
    . . .

    Grazie

  • sircliges ha detto:

    Rudolf Steiner è un esoterico che avvelena il cristianesimo. Alla larga!

    • unaopinione ha detto:

      Peró potrebbe dire anche la veritá (o anche parzialmente la veritá detta da chi vede le prospettive da un´altra angolazione).
      E la veritá ha un suo fascino, o no?

  • Danieli Gabriela ha detto:

    Appello accorato a mons. Vigano:

    Mons.Viganò, lei mette in luce l’ obbedienza delle masse ai diktat dell’autorità massonica politica & ecclesiastica che, col pretesto di una fake-pandemy, ha trovato il modo di trasformare piano piano tutte le chiese in piccole sinagoghe di satana, dove il culto di adorazione non si dà più a Dio ma a Lucifero.
    Come? Imponendo loro di entrare senza inginocchiarsi davanti a Dio col segno di croce e con l’acqua benedetta; obbligandoli a non inginocchiarsi durante la TRANSUSTANZIAZIONE; imponendo il padre nostro secondo l’anticristo e non secondo Cristo; manipolando la Verità del Vangelo durante le omelie; introducendo nella s.messa le stesse parole usate dai massoni nel rito d’iniziazione come la “RUGIADA”, con cui (loro) invocano la FRATELLANZA UNIVERSALE DI UN’UNICA RELIGIONE SENZA CRISTO; imponendo ai fedeli di profanare in TUTTE LE MESSE il SS con la comunione in mano e in piedi, onde poi calpestare il Sacro Corpo di Gesù Cristo vero Dio nei frammenti;
    O profanando la sacralità del tempio di Dio facendo di esso, luogo per inoculare ai fedeli i vaccini criminali, primo passo verso il marchio della bestia. Tutto questo in nome dell’umile obbedienza all’ impostore che sponsorizza tali vaccini come un «dovere morale», conscio che la maggioranza dei sacerdoti a lui sottomessa, mai istruira’ i fedeli sulla vera dottrina ribadita dal vero papa Benedetto XVI con vari discorsi agli opetatori sanitari o con documenti IMPORTANTI come “DIGNITAS PERSONAE ” o “DONUM VITAE “, dove ha spegato che tali vaccini sono gravemente ILLECITI perché non testati, perché prodotti con organi estratti dai feti ancora vivi, perché trsformano il DNA UMANO e perché c’è il rischio che diventino un mezzo per soggiogare la volontà umana…
    Eccellenza, perché lei chiama INCOMPRENSIBILE questa generale OBBEDIENZA ad un falso papa eletto invalidamente falla MASSONERIA ECCLESIASTICA per distruggere Cristo e la Sua Chiesa dai suoi vertici?
    È chiaro che se la maggioranza dei cattolici obbedisce a Bergoglio è PERCHÉ NESSUN VESCOVO, NÉ CARDINALE, NÉ LA MAGGIORANZA DEI SACERDOTI hanno il coraggio di RICONOSCERE l’UNICO LEGITTIMO VICARIO DI CRISTO BENEDETTO XVI, il quale, se anche ha rinunciato all’ufficio attivo, MAI ha REVOCATO il MUNUS INFALLIBILE DI PIETRO affidatogli da Cristo, e a lui soltanto. (Dichiarazione UFFICIALE dell’ultima udienza del 27 Febbraio 2013)
    Ora, se da gennaio 2020, ho avuto la grazia di poter ricevere ogni giorno il SS. in ginocchio, purtroppo, è successo che durante le catechesi e un’ omelia, un sacerdote si è espresso in modo critico nei confronti di tutti i papi post concilio, compreso papa Benedetto-XVI, demolendo così, quell’ unità tra il Corpo Mistico e il Capo assolutamente neccessaria per la salute delle anime, perché è VERITÀ di fede che solo al papa legittimo, GESÙ CRISTO ha affidato in PERPETUO il compito di custodire il deposisto della vera fede e della VERITÀ per governare la Chiesa in modo infallibile.
    Ritenendo questo atteggiamento di scandalo nei confronti dei fedeli, mi sono permessa di ammomire personalmente e poi pubblicamente questo sacerdote, pur riconoscendo la mia colpa poi, per essermi espressa in modo aggressivo durante la s Messa.
    E così, prima sono stata privata della confessione e comunione per più di un mese, e poi di fronte alla mia ferma richiesta di potermi accostare alla s Comunione almeno dalla settimana prima di Pasqua, sono stata cacciata definitivamente dalla comunità.
    Poi ho cercato altrove, ma ovunque mi hanno o cacciata perche senza naschera, o privata della s Comunione in ginocchio e sulla lingua, a parte un sacerdote di una parrocchia. Ma anche lui oggi, domenica, mi ha detto davanti a tutti, che mai più mi darà la comunione sulla lingua.
    Mons. VIGANÒ:
    Dove vado io a messa per ricevere i sacramenti come Cristo attraverso il Suo Vicario Benedetto comanda? Come posso sperare di continuare il mio cammino di santificazione per la salvezza della mia anima, di mio marito e dei miei sei figli, tutti lontani dalla fede, se tutti i sacerdoti per obbedienza a Bergoglio mi privano del s Sacrificio della Messa e dei sacramenti?
    Me lo spiega perfavore?
    Eccellenza. quando ella esorta i cattolici del piccolo resto a restare uniti a Cristo, a chi si riferisce? A TUTTI I SACERDOTI E FEDELI CHE PROFANANO IL SS. in tutte le messe con la COMUNIONE IN MANO?
    PERCHÉ SOLO QUESTI SONO RIMASTI!
    Dunque, è continuando a profanare il Suo Corpo in tutte le messe che noi dovremmo restare UNITI a CRISTO? No eccellenza.
    A me risulta che la Chiesa Cattolica, da sempre, insegna che per restare uniti a Cristo è ASSOLUTAMENTE NECESSARIO restare uniti al papa. (legittimo).
    Non all’usurpatore del trono di Pietro, già pluri-scomunicato perché ERETICO, IDOLATRA, SACRILEGO, BESTEMMIATORE e perché stabilito invalidamente dalla massoneria ecclesiastica o “SINAGOGA DI SATANA.”
    Dove sono i sacerdoti della Santa Madre Chiesa che dimostrano una briciola pietà verso di me e tutto il GREGGE DI CRISTO ABBANDONATO in balia dei lupi?
    Si monsignore, questa è la tremenda realtà, che in tutte le chiese non ci sono più sacerdoti, ma solo LUPI FEROCI che ci obbligano a partecipare alle loro messe SACRILEGHE! Perché quelli veri devono celebrare senza fedeli, o con pochi scelti, altrimenti sono scomunicati e abbandonati sulla strada.
    Ma io che RICONOSCO E OBBEDISCO AL LEGITTIMO VICARIO DI CRISTO BENEDETTO XVI, MAI E POI MAI PROFANERO’ il SS. CON LE MANI NON CONSACRATE❗
    Monsignore, se papa S.Pio X al n.154 del suo Catechismo Maggiore insegna che chi non riconosce il PAPA stabilito da Cristo è fuori della CHIESA, che aspetta lei e altri vescovi a RICONOSCERE IL VERO PAPA BENEDETTO XVI?
    Chi non è in comunione col papa legittimo non è in comunione con Cristo. né con la Sua Chiesa!
    Dunque:
    Se BERGOGLIO non è il papa, perché Cristo non gli ha MAI riservato il dono del MUNUS INFALLIBILE DI PIETRO, che aspettate a scomunicare lui e tutti i suoi seguaci?
    Lei sa bene che per il can. 333&2 del CJC, basterebbe la sola firma del vero papa per decretarne la scomunica ufficiale.
    Perché non andate dal papa e lo aiutate a fare ciò che è neccessario perché la Chiesa sia liberata dai nemici?
    Se davvero avete compassione delle pecore dilaniate dai lupi, dimostratelo con i fatti!
    Basta chiacchere.
    Perché la preghiera unita al sacrilegio Eucaristico non è gradita a Dio.
    E che lo Spirito Santo vi guidi.

  • Riccardo Piva ha detto:

    Alla lunga lista di misfatti elencata da Mons. Viganò la ciliegina sulla torta l’ha mrssa il nostro premier Mario Jorge Draghi:
    ‘ IL COVID È INSIDIOSO, NESSUNO AL SICURO FINCHÉ NON LO SAREMO TUTTI”. Peggio, molto peggio della mela avvelenata della strega malvagia preparata per far morire Biancaneve. Qui vogliono farci morire tutti. Questo ha fetto l’ infame criminale Mario Jorge Draghi

  • IM ha detto:

    Ma di che ci stiamo lamentando? I loro buon cuori ci stanno catechetizzando con Fedez, Speranza e Bergoglio (il rappresentante della Carita’). Con loro siamo al sicuro! Ora divento serio: se neanche l’opposizione politica si ribella alla purga obbligatoria (vaccino), alla costrizione per i medici di non fare i medici, al nascondere le cause dei decessi, al marchiare i dissidenti per emarginarli anche da parenti ed amici (green pass), alla privazione di ogni forma legittima di liberta’, alla repressione del lavoro per uno Stato con una Costituzione che si fonda innanzitutto sul lavoro…allora siamo davvero alla frutta. Ci si trova aggrediti da una massa di idioti che col volto da ebeti dicono di continuo il mantra: “Tutto ben, madama la marchesa”. Ma noi, invece di disperdere energie come tante forze centrifughe, riusciremo a costituire un Coordinamento univoco tale da superare in numero e qualita’ 30000 tifosi felici che i loro idoli super pagati sono stati i piu’ bravi a correre dietro ad un pallone? S. Antonio Abate, aggiungi un posto a tavola che c’e’ un amico in piu’!

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Sono grato a STILUM CURIAE per la illuminazione che ci fornisce con gli interventi del nostro AMATO AMICO, Arcivescovo Mons. Carlo Maria VIGANO’. Se non sono frutto di un certo grado di chiaroveggenza, le posizioni del NOSTRO AMICO Arcivescovo sono senz’altro ispirati dallo Spirito Santo. Che viene sempre in nostro aiuto, quando, abbandonata la mente con i suoi dati spesso errati e piena di pregiudizi, ci mettiamo a Sua disposizione, chiedendoGli di illuminare il nostro cammino.
    Che tutta questa pandemia sia frutto di un piano diabolico, insieme ai vaccini, ormai in molti lo cominciano a credere. Però, alla resa dei conti finale gli spiriti lunari satanici saranno sconfitti dagli spiriti solari del Cristo, con la Donna Vestita di Sole, quando “uno sarà preso e l’altro lasciato”. Per fortuna non vendiamo l’orrore che sta venendo avanti, verso l’Umanità intera, con i tempi dello Spirito, che non sono quelli umani, poiché in molti non “pronti” alla Conoscenza – acquistata quella consapevolezza – si suiciderebbero… Abbiamo per fortuna lo Spirito che fa schierare le Sue truppe intorno ai Suoi Pastori e che si pongono come le “pecore” alla Destra del Trono, mentre alla Sinistra del Trono si stanno ponendo quei Pastori traditori del Cristo, insieme ai Capri, che finiranno nella disgregazione spirituale, tra pene che è meglio non descrivere, come raccontano alcuni teosofi chiaroveggenti del passato.
    Io non riesco a capire come Teologi anche di valore possano tradire il Cristo, abbandonando le Sue eterne disposizioni, per finire come sanno che finiranno. Sono forse demoni incarnati infiltrati nel Corpo Mistico del Cristo? Mi viene da piangere per essi…
    Allora, come dovremmo comportarci di fronte al tradimento massiccio del Clero? Dobbiamo guerreggiare pro o contro Benedetto, pro o contro Francesco? Ossia contro l’intera Chiesa, Corpo Mistico del Cristo, parteggiando per questo, o quello?
    Perché non lasciamo fare a CHI SA, quando alla fine dividerà secondo il Suo giudizio il grano buono dalla zizzania? I Nemici da battere sono già di fronte a noi, ormai palesi, schierati uniti in battaglia. Mentre noi siamo qui a giudicarci tra di noi.
    Mi piace ricordare che contrasti spesso insanabili cominciarono ad avvenire quando gli Apostoli erano ancora in vita… E che lo Spirito Santo che oggi ci guida è sempre quello che guidava ieri gli Apostoli.
    Guardiamo all’inganno più stupido e sottile, come lo vedo… Prendo un libricino che guida durante la Messa, casa editrice Elledieci, dato ai fedeli. Alla Consacrazione leggo: “Questo è il Calice del mio Sangue… versato per voi e PER TUTTI in remissione dei peccati.”
    Poi leggo nella Missa Gregoriana e nella Santa Messa secondo la forma straordinaria del Rito Romano, tratto dal Missale Romanum del Beato Giovanni XXIII la seguente formula: “Questo è il Calice del mio Sangue che per voi e PER MOLTI sarà versato in remissione dei peccati.”
    Quindi che sarà di nuovo versato per molti nel Golgota incruento di quella Consacrazione in funzione.
    Comunque, con la prima formula si autorizza TUTTI a peccare, tanto c’è il Sangue di Cristo che lava tutte le sporcizie dei peccatori incalliti che non vogliono la conversione dalla “materia” allo “spirito”. Il Sangue di Cristo che salverebbe, con quel TUTTI, i nemici dichiarati del Corpo Mistico del Cristo come Zan, Cirinnà, Bonino e compagnia cantando, che fino ad oggi non vogliono convertirsi, compresi quelli delle logge angloamericane che tengono in pugno il mondo e che vogliono togliere agli umani la spiritualità, costringendoli nella “materia” del corpo fisico, pure mediante i vaccini (secondo Rudolf Steiner) e così cancellare l’evento che caratterizza l’evoluzione spirituale della Terra, instaurato dal Cristo con la sua venuta e riproposto ad ogni Consacrazione.
    Mi sembra di avere letto che Cristo parlava dei “SUOI”, perché con quel “TUTTI” avrebbe incuso gli adepti e i seguaci di Satana, inclusi, all’epoca, i Sommi Sacerdoti del Tempio posseduti da Satana…

  • Slave of JMJ ha detto:

    Praise be to Jesus Mary st. Joseph and St Teresa our only hope. The Church has torn itself down the middle. Portland Archdiocese has socially excommunicated Catholic MOTHER Anna Stafford, a sinner. Catholic dioceses priests (plural) outside of Oregon have said of her parents: “there’s no Charity!” and of specifically her apostate Mother, who gets rewards and diocesan kickbacks for stealing Asher, “your mother can be convicted of a crime!” The Church is literally torn in half, and a kingdom divided against itself will fall. Woe to Bethsada! Woe to Corazain. May God truly bless you for your trial, Archbishop Viganó. Have peace. Christ is coming.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    @NONCELADATEABERE.
    Non mi chieda di più perchè questo non è il luogo per scrivere trattati, ma tento in poche parole di dare una risposta al suo intelligente commento.
    Il comportamento degli uomini è innato appreso? Se è appreso come funziona l’apprendimento?
    Il processo di apprendimento degli uomini ha qualcosa in comune con quello degli animali ?
    Ahimè, gli studi non solo speculativi ma sperimentali condotti da psicologi specializzati nell’apprendimento confermano che sì , gli uomini imparano come gli animali. La superiorità degli uomini consiste nella loro capacità di elaborazione e nella grande estensione delle risposte verbali e non verbali, successive all’apprendimento, ma l’apprendimento in sé e per sé avviene con gli stessi meccanismi. Lo studio e la conoscenza di tali meccanismi serve a due scopi: 1- Difendersi dai tentativi di ammaestramento da parte di altri nei nostri confronti e 2- essere noi più efficienti nel controllo da parte nostra del comportamento degli altri.
    Qui sta il punto debole: la quasi totalità degli uomini si muove con grande pressappochismo e si fa ammaestrare dai pochi che grazie a queste vere e proprie conquiste della scienza sanno “come si fa”.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    C’è da dire che chi ha ordito e implementato il piano dimostra di essere un grande esperto delle tecniche di controllo del comportamento umano. Di fronte a costui o costoro in questo momento l’umanità risulta perdente. Non sarà facile la rivincita per gli attuali perdenti, per cui, chi aspira alla rivincita faccia proprio quanto auspica Mons. Viganò: -Possa l’intera Corte celeste assisterci e proteggerci in questa battaglia epocale- e impegniamoci anche noi a combatterla evitando inutili vaniloqui.

    • Mah... ha detto:

      E chi l’ha ordito?

      • stilumcuriale emerito ha detto:

        Persone senza Dio e senza scrupoli che sanno quello che vogliono e i cui nomi sono arcinoti. Pare sia solo lei a non conoscerli.

        • Mah... ha detto:

          Provi a farli questi nomi “arcinoti”. Vediamo…

          • stilumcuriale emerito ha detto:

            Anche la stupidità e la pazienza hanno un limite. Adesso basta, per favore!

          • Roberto ha detto:

            Egregio, se le secca discutere che ci sta a fare in un blog? A me lo non sembrava una domanda stupida: rispondere significa aver parlato a ragion veduta, non rispondere significa avere parlato a vanvera.

        • unaopinione ha detto:

          Io mi chiedo e le chiedo Stilumcuriale Emerito, se una bravissima persona e per di piú filantropicissima come Bill Gates (che tra l´altro é stato chiamato a ragione anche “Capitan Planet” perché con il suo denaro si propone di salvare l´intero pianeta con quanto ci sta sopra, salvo la specie umana, mi sembra – ed anche: “se Gates scomparisse la filantropia riceverebbe un duro colpo” … e “i ricchi e potenti del mondo probabilmente non darebbero piú via la metá del loro denaro per cause filantropiche” dice un recente cartone animato; io giá tremo all´idea: che mondo sarebbe senza persone come Bill Gates: inimmaginabile) sia una persona che é con Dio e se abbia degli scrupoli.
          Ma cosí come analogamente per Sircliges in altro post passato… mi puó rispondere, ma se non risponde non mi offendo: é un suo diritto.
          Io intanto una risposta me la sono data … e non la dico … mio diritto!

          • stilumcuriale emerito ha detto:

            Togliendo di mezzo la lunga parentesi mi par di capire che lei mi chieda se Bill Gates sia una persona che é con Dio e se abbia degli scrupoli. Bisognerebbe sapere a che cosa è finalizzata la sua “filantropia” : se è finalizzata a condizionare tre quarti dell’umanità pro Dio è con Dio altrimenti è senza Dio. Se poi abbia o non abbia scrupoli lo può sapere solo il suo confessore, ammesso che ne abbia uno.

          • unaopinione ha detto:

            @Stilumcuriale emerito
            Ma come facciamo a sapere se la “filantropia” di Bill Gates é finalizzata ad un “con Dio” o “senza Dio” e “se abbia scrupoli” o meno, se non siamo nella (ipotetica) posizione di essere suoi confessori? (e quindi attraverso questa strada non lo potremmo mai sapere?).
            Quindi, per rimediare a questa gravissima carenza, forse una delle piú sensate possibilitá potrebbe essere che ognuno (vale anche per me) usi le proprie facoltá intellettive e spirituali per giudicare (se ha accesso a fonti informative che glielo consentano ed al momento questo mi pare il caso) se una persona non sia (o se in realtá sia) un “sepolcro imbiancato all´esterno che appare bello, ma dentro é pieno di ossa di morti e di ogni marciume” (frase adattata da altra piú famosa affermazione), e solo se non é riuscito ad ottenere sufficienti informazioni per decidersi nell´un senso o nell´altro, solo tanto dovrebbe andare in giro qua e lá a chiedere ad altri di fare nomi?

  • Enrico Nippo ha detto:

    Può darsi che il “piano infernale” sia cominciato un attimo dopo la Resurrezione di Cristo. Il Progresso ha cominciato a proliferare da quel momento fino a giungere, lentamente ma inesorabilmente, al parossismo che caratterizza i tempi attuali. Se è così, non sembra giustificato l’eccessivo allarmismo che impera presso una frangia più o meno consistente di cattolici, anche perché il tempo della dissoluzione è previsto nel Vangelo e non dovrebbe costituire né una sorpresa né un motivo di eccessiva agitazione.

    Ma ora propongo un possente brano che, a mio parere, è di indubbia attualità. Avrei voluto proporlo come anonimo, per non scandalizzare i puri e santi che, pur strappandosi i capelli per gli scandali continui che travagliano i tempi attuali, hanno già la verità in tasca e quindi il lasciapassare per il Paradiso, ma poi mi è sorta la speranza che il lettore intelligente avrebbe guardato a ciò che è scritto e non a chi l’ha scritto.

    «Vi sono momenti in cui lo Spirito abita tra gli uomini ed il Respiro del Signore aleggia sulle acque del nostro essere; ve ne sono altri nei quali si ritira e gli uomini vengono lasciati agire con la forza o nella debolezza del loro egoismo. I primi sono periodi nei quali anche un piccolo sforzo produce dei grandi risultati e cambia il destino; i secondi quelli in cui anche un grande lavoro porta scarsi risultati. È vero forse che gli ultimi son preludio per i primi; forse l’alito del sacrificio che sale fino al cielo fa scendere la pioggia della bontà di Dio. Infelice l’uomo o la nazione che al giungere del momento divino è addormentato o impreparato a riceverlo, perché la lucerna non è stata alimentata per accogliere l’ospite e le orecchie sono sorde al suo richiamo. Ma guai a coloro che pur essendo forti e pronti sprecano la loro forza o fanno cattivo uso del momento; vanno incontro ad una perdita irreparabile o ad una grande distruzione. Nell’ora di Dio monda la tua anima da ogni autoinganno, da ogni ipocrisia e da ogni vano autocompiacimento, per poter vedere chiaramente nel tuo spirito e udire la sua chiamata. Tutta la falsità della tua natura, una volta protezione dallo sguardo del Maestro e dalla luce dell’ideale, diviene ora uno squarcio nella tua armatura e ti espone ai fendenti. Se anche vinci per un momento è peggio per te, perché il colpo può giungere in seguito ed abbatterti nel mezzo del trionfo. Piuttosto restando puro scaccia ogni paura, perché l’ora è spesso terribile come un incendio, un turbine e una tempesta, come l’azione del torchio del furore divino; ma colui che resiste fermamente, fedele al suo scopo, rimarrà saldo; anche se cadrà si rialzerà di nuovo; anche se sembrerà svanire sulle ali del vento, ritornerà. Non lasciare che la prudenza del mondo sussurri al tuo orecchio, poiché è giunta l’ora dell’inatteso, dell’incalcolabile, dell’incommensurabile. Non misurare il potere dello Spirito con i tuoi strumenti insignificanti, ma abbi fiducia e prosegui nel cammino. Soprattutto mantieni libera la tua anima, anche solo per un po’, dal clamore dell’ego. Allora un fuoco illuminerà per te la notte, la tempesta ti sarà amica e il tuo stendardo sventolerà sulle altezze sublimi della grandezza finalmente conquistata».
    Sri Aurobindo, L’ora di Dio.

  • PATER LUIS EDUARDO RODRÍGUEZ RODRÍGUEZ ha detto:

    Nel 1531° SAN MICHELE ARCANGELO, MONTE GARGANO
    235°NATALIZIO SAN GIOVANNI BATTISTA MARIA VIANNEY.
    E
    TRA 9 E 10 MAGGIO, 730° DELLA PRIMA TRASLAZIONE MIRACOLOSA DA NAZARET FINO TERSATTO, PORTATA DAGL’ ANGELI, LA SANTA CASA DOVE FU CONCEPITA L’ IMMACOLATA, MADRE DI DIO, VERGINE PERPETUA, ASSUNTA E CORREDENTRICE, IN VISTA ALLA CONCEZIONE DEL VERBO DIVINO ANCHE IN ESSA.

    ET EXPECTO TRIUMPHUM CORDIS IMMACULATI MARIÆ.
    GRAZIE AMATISSIMO MGR. CARLO MARIA.

  • Sircliges ha detto:

    ” Si sentirà dire che questa «pandemia» ha causato milioni di morti, anche se nel 2020 in tutti gli Stati del mondo i decessi sono stati praticamente gli stessi di quelli degli anni precedenti ”

    Dottor Tosatti, questo è semplicemente falso.

    Ma perché Mons. Viganò si ostina a ripetere queste affermazioni inesatte che screditano anche tutto il resto? Perché nessun amico lo corregge?

    • Marco Tosatti ha detto:

      Il tasso di mortalità varia a livello mondiale a secondo dei calcoli, – veda lo studio della Stanford University del dott. Ioannidis – intorno allo 0,15%.
      https://t.co/yZfM6wtAF7?amp=1 Forse sarebbe il caso che si cominciasse a curare le persone, subito, perché guariscono, e non a fomentare la macchina del terrore. Quindi, direi che il semplicemente falso è falso.

      • Nonceladateabere ha detto:

        Bella risposta, dott. Tosatti. Purtroppo però serve a ben poco perché chi si è lasciato convincere dalla narrazione ufficiale (quasi tutti, cioè), non riesce ad accettarne una diversa. Forse è proprio questa la terribile e incurabile malattia che si è diffusa in modo pandemico. E qua non c’è vaccino che tenga.

    • gianlub ha detto:

      Mons Viganò è nella Verità. Non è vero quanto da lei affermato