Fedez attacca Pro Vita e Famiglia in Diretta. Scorretto, Pensi a Cantare.

2 Maggio 2021 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, esistono guitti che non conoscono l’antico detto latino “Sutor, ne ultra crepidam”, Calzolaio, non oltre la scarpa. Uno di questi è Fedez, che da buon istrione in quota area di sinistra e PD in particolare approfitta di un momento come il “Concertone” del 1° Maggio per attaccare – senza possibilità di contraddittorio, vero democratico – chi non la pensa come lui su un progetto di legge il DDL Zan, liberticida, inutile e dannoso. Ecco quello che ha detto Fedez in Italiavisione, e la risposta della persona attaccata così miserabilmente, Jacopo Coghe. 

§§§

«Qualcuno come Ostellari ha detto che ci sono altre priorità in questo momento di pandemia rispetto al ddl Zan — prosegue Fedez— e allora vediamole queste priorità: il Senato non ha avuto tempo per il ddl Zan perché doveva discutere l’Etichettatura del vino; la riorganizzazione del Coni; l’indennità di bilinguismo ai poliziotti di Bolzano; e per non farsi mancare niente il reintegro del vitalizio di Formigoni. Quindi secondo Ostellari probabilmente il diritto al vitalizio di Formigoni è più importante della tutela dei diritti di tutti e di persone che vengono quotidianamente discriminate fino alla violenza. Ma a proposito di diritto alla vita, il presidente dell’associazione Pro-Vita, l’ultracattolico e antiabortista Jacopo Coghe, amicone del leghista Pillon in questi mesi è stato la prima voce a sollevarsi contro il ddl Zan. L’antiabortista non si è accorto però che il Vaticano ha investito più di 20 milioni di euro in un’azienda farmaceutica che produce la pillola del giorno dopo. Quindi cari antiabortisti, caro Pillon, purtroppo avete perso troppo tempo a cercare il nemico fuori, e non vi siete accorti che il nemico ce l’avevate in casa. Che brutta storia».  

***

Concertone, Coghe (Pro Vita e Famiglia) risponde a Fedez: “Deriso mentre stavo guardando tv con mia famiglia. Lo sfido a un confronto”

 

“Davanti al televisore, a casa con la mia famiglia, mi sono imbattuto nel pistolotto di Fedez e ad un certo punto mi sono sentito citato e deriso senza possibilità di contraddittorio. Ma un cantante, può porre in essere questi attacchi personali senza possibilità di contraddittorio? Nelle sue parole ho percepito una violenza inaudita, tutto questo pagato con i nostri soldi, perché si tratta di servizio pubblico. La Rai non può farsi megafono di una singola voce. È vergognoso oltre che non rispettoso delle regole” ha dichiarato Jacopo Coghe, vice presidente di Pro Vita e Famiglia onlus, attaccato come ultracattolico e antiabortista e amicone del leghista Simone Pillon, dal cantante rap durante il concertone del primo maggio andato in onda su Raitre.

“Fedez pensi a cantare, senza condannare le opinioni degli italiani, tutelate dalla Costituzione e dal nostro diritto. Se vuol fare il politico, scenda in campo e si confronti allora in un dibattito pubblico e mostri tutta la sua ignoranza sul tema. La sua è solo propaganda, non conosce i contenuti del Ddl Zan, non è in grado di entrare nei singoli temi e pubblicizza l’antiomofobia come fosse uno smalto. Si metta in gioco, lo aspetto per un confronto alla pari” ha concluso Jacopo Coghe.

§§§




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English. 


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

64 commenti

  • Elsa Penna ha detto:

    Occorre reagire in modo fermo.nonc’e ‘ tempo da perdere
    Ma dal Vaticano purtroppo silenzio

  • Milli ha detto:

    Eppure , quand’era un po’ più giovane, per il giovane Fedez, il rispetto per gli omosessuali (in questo caso Tiziano Ferro) non era così prioritario (parola in voga oggi)
    Testo di :”Tutto il contrario”
    https://www.google.com/search?q=tutto+il+contrario+testo&oq=tutt&aqs=chrome.0.69i59j69i61j69i60j69i57j69i61j0.1338j0j7&client=ms-android-samsung&sourceid=chrome-mobile&ie=UTF-8

    Da notare che, per essere un ragazzo cresciuto per strada, aveva ben in mente la massoneria.

  • EquesFidus ha detto:

    Mi permetto di dare un consiglio a Coghe: legga Sun Tzu, “L’arte della guerra”. Non è stato scritto da un cristiano, ma da un maestro cinese che ne sapeva a pacchi di risoluzione dei conflitti (militari e non).
    Lei ha fatto male, molto male a sfidare questo (pseudo) artista ad un confronto pubblico: se dovesse accettare, questo tizio (quello che festeggiò il compleanno al supermercato lanciando la merce ai suoi amici, qualificandosi per quello che è) avrà dalla sua politici, conduttore, ospiti, pubblico in studio, tutti fino al tecnico delle luci. Questo perché i media sono il suo terreno di scontro, il suo campo di battaglia che conosce benissimo. Risultato inevitabile: lei è sovrastato da forze evidentemente maggioritarie e perde, e indirettamente favorisce quest’aborto di ddl.
    Le cose sono due: o si ritira (meglio passare per vigliacco che umiliarsi in diretta TV, col risultato di favorire Zan e compagnucci) o pretende un confronto imparziale (che non le concederanno mai, al massimo faranno finta per poi cambiare le cose all’ultimo minuto per obbligarla a ritirarsi o per aggredirla più duramente sfruttando l’effetto sorpresa). Che Le serva da lezione: il nemico non si sfida mai sul suo terreno, men che meno di impulso, ma solo dopo una paziente analisi e preparandosi per bene. Personalmente, avrei lasciato passare almeno 24 ore, quindi mi sarei consultato con degli avvocati (magari insieme a Pillon, anche lui coinvolto da questo soggetto) per capire se fosse possibile contrattaccare per vie legali. Se questo non fosse stato possibile, avrei preparato un comunicato contro il fantoccio (perché di questo si tratta, essendo stato evidentemente imboccato da ben più potenti, e preparati, soggetti), limitandomi alla logica stringente ed evitando ogni attacco personale o emozionalismo di sorta (tanto, complice la propaganda liberal-socialisti, loro saranno sempre avvantaggiati su quest’ultimo punto). Impariamo a non farci frenare da questi satanisti da operetta e a non aiutarli, involontariamente ed in buina fede, nei loro piani contro Dio ed i cristiani, grazie.

    • Don Ettore Barbieri ha detto:

      Sono perfettamente d’accordo. Penso che l’illusione di molti cristiani sia quella di pensare che chi è per la verità naturale e cristiana senza se e senza ma abbia gli stessi diritti degli altri.
      Queste persone, pur in buona fede, rischiano molto di peccare di faciloneria e mancano di quel distacco necessario che permette di non mettersi sullo stesso piano.
      Dimentichiamo troppo spesso che per i vari Fedez non esiste alcuna verità, ma accettano (in buona fede o meno) ciò che la propaganda fa loro credere di volta in volta e si “battono” per quello.
      Ci scordiamo anche di San Paolo quando dice che la nostra battaglia è contro le potenze dell’aria: questi personaggi, vivendo immersi e “felici” nei propri peccati, anzi additandoli come diritti, sono strumenti consapevoli o meno dell’opera di Satana, il quale se la ride, perché lui sa benissimo come stanno le cose, ma riesce a far credere a tanti quello che vuole lui per la loro rovina.

  • BEPPE ha detto:

    Fedez è proprio il prototipo del fascistello

  • Paoletta ha detto:

    Non sono parole sue quelle che ha detto, ma quelle dei suoi padroni a cui si è ceduto pur di non lavorare. Non gli darei troppo peso.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    E’ un perdente che per dimostrare una personalità si è fatto tatuare tutto, salvo la faccia e probabilmente non la corolla del pene. Ho saputo della sua esistenza per via della moglie, la Ferragni, altra icona piacevole della materia (ma non sarebbe il mio tipo, neanche a trent’anni: è tutta posa… E dentro ,la posa cosa c’è?). Chissà cosa dirà il permalosetto Della Valle, con la moglie di un mezzo satanista nella sua ditta.

  • Milli ha detto:

    Fedez è il braccio massonico e satanista usato per deviare i poveri giovani che lo seguono.
    Basta dare un’occhiata ai suoi tatuaggi, al suo crocifisso blasfemo, ai testi delle sue “canzoni”.

    https://www.silvanademaricommunity.it/2021/04/09/chi-deride-il-dolore-umano-compie-un-gesto-ignobile-e-idiota/
    Qui sotto vi posto la canzone partorita in tempo di covid, il video è inquietante , il testo pure.
    https://youtu.be/DAeIptt4w_k

    • Adriana 1 ha detto:

      Milli hai ragione. La sua canzone/clip è molto inquietante. Inquietante quanti la coreografia svoltasi a Londra per le Olimpiadi del 2012, e quella per l’inaugurazione del traforo del S.Gottardo del 2016.
      Si tratta di prodotti della medesima Agenda portata avanti dai ricchi per irridere minacciosamente i poveri, senza che se ne accorgano.

  • PIERO LAPORTA ha detto:

    <<L’antiabortista non si è accorto però che il Vaticano ha investito più di 20 milioni di euro in un’azienda farmaceutica che produce la pillola del giorno dopo. Quindi cari antiabortisti, caro Pillon, purtroppo avete perso troppo tempo a cercare il nemico fuori, e non vi siete accorti che il nemico ce l’avevate in casa. Che brutta storia»
    FEDEZ HA RAGIONE

    • Enrico Nippo ha detto:

      Non direi che Fedez “ha ragione”, ma che ha detto una cosa vera e che utilizza serpentescamente per fare propaganda comunista.

      Infatti lui è un nemico esterno che certamente la pensa come il nemico interno.

      Il solito metodo ributtante dei buonisti sinistrorsi.

      • giorgio rapanelli ha detto:

        COMUNISTA? NO, FEDEZ E’ IL SOLITO FURBASTRO ALLA GAD LERNER CHE SA DI POTER FARE GRISBI’ FINGENDO DI ESSERE DI SINISTRA… MA I COMPAGNI HANNO CAPITO CHI SONO I COMUNISTI. E ADESSO VOTANO LEGA E GIORGIA MELONI. LA RIVOLUZIONE E LA RESISTENZA SI STANNO FACENDO A DESTRA.

      • nipass39 ha detto:

        Ben detto. Parole assennate!
        E’ proprio il caso di dirgli “calzolaio, non oltre la scarpa; pensa a cantare … se lo sai fare”

        calzolaio, non oltre la scarpa“Fedez pensi a cantare

      • nipass39 ha detto:

        Parole senz’altro condivisibili.
        Così come azzeccato risulta il detto “Scarparo, non oltre le pantofole”. E aggiungerei “Pensa a cantare … se lo sai fare”!

      • Paoletta ha detto:

        la penso come Nippo, solo che non direi che Fedez “ragiona”…si vede che è solo un pupazzo che non ha idee proprie e non sa nulla del significato delle parole che gli fanno dire in cambio di denaro.

        • Milli ha detto:

          La moglie fa l’influencer, la pagano per indossare degli abiti e i bimbiminkia li comprano. Fedez fa lo stesso , indossa l’ideologia per cui viene pagato dai suoi padroni e i bimbiminkia diventano omosex, bisex, trans, perché è la moda.

    • oSTREGHETA ha detto:

      senza dubbio Fedezpuz ha ragione ! Non solo Fedezpuz appartiene al cazzgibi che collabora con Henry Letta du WagonLit della Loggia del Grand’Orient express …

    • wisteria ha detto:

      Su questo punto non tocca né a Coghe né a noi difendere il Vaticano.

  • Gian ha detto:

    Ma… ‘sto Fedez canta anche? Mai finito di imparare, ignoravo che sapesse cantare.

  • Merit ha detto:

    caro COGHE , le do un consiglio, non sfidi il tizio pieno di orecchini e nasini, tutto tatuato . Non sogna altro che esser sfidato da lei o da Tony Brandi. Lo faccia sfidar da Brosio ( quello che va a Medjugorje , che piange sempre in Tv , e poi …)

    • nipass39 ha detto:

      Caro Merit,
      mi scusi, ma non ho capito la “battuta”.
      Che c’entra Brosio?
      Mi sembrava assennata la raccomandazione a Coghe a non raccogliere la provocazione. Ma l’invito a farlo sfidare da Brosio mi è sembrata una uscita squallida.

      • Milli ha detto:

        Forse perché anche Brosio è un personaggio tv piuttosto mediocre , che va all’Isola dei Famosi e prega solo davanti alle telecamere.
        Sono anni che dice di raccogliere fondi per un ospedale a Medjugorje, ma non è mai stato costruito.

  • Claudius ha detto:

    Fedez e’ un mezzo subnormale, bisogna aiutarlo e fare presto, poverino.

  • Adriana 1 ha detto:

    Con la pubblicità del pagliaccetto con l’occhio, Ferragni-dopo aver fatto da Madonna- comincia ad avvicinarsi, in maniera bergogliosa, allo spot di Céline Dion- Céline Dion lancia “Celinununu”, uno spot diabolico di abbigliamento bambini genderless-senza genere-. https://www.youtube.com/watch?v=Wqm6HM-0ARs
    Al povero tatuato Fedez, ( che non può partorire in proprio), non rimane che imitare la protesta di Elton John…
    come ho già scritto ed è stato scritto, ad entrambi sarà dato un posto d’onore nella attuale Pontificia Accademia per la (-NON-) Vita.

  • Enrico Nippo ha detto:

    Basti questa panzana con cui ha esordito il “cantante” Fedez per capire chi è questo tizio:

    “Io sono un artista …” 🤣🤣🤣🤣🤣

    Se Fedez canta ed è un artista io sono Beniamino Gigli.

    • mammamia ha detto:

      atrochè Fedez è un artista ,è un grande artista , veda il suo primo album che si titola ” che cazzo ridi ” .Al massimo il suo Beniamino Gigli potrebbe cantare “Mamma ” …

  • Creazionista ha detto:

    Nel frattempo cancellare l’abbonamento e distruggere la tv non sarebbe poi tanto male. Smetterla di finanziare i complici di chi ci sta uccidendo sarebbe il minimo, ma è troppo difficile evidentemente.

    • Sten ha detto:

      Devi distruggere anche PC e tutto ciò che può surrogare la TV….

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      E’ troppo difficile perchè abbonamento e TV hanno anche qualche utilità, che perderesti con la loro distruzione. Ma è certo che se in Tv ci fossero solo dei Fedez varrebbe la pena di farlo.

    • Creazionista ha detto:

      Ci venderanno loro le corde con cui li impiccheremo [Lenin]

  • Tg2 ha detto:

    La polemica tra Fedèz e i contrari al disegno di legge Zan è approdata anche al tg2 delle ore 13.
    Fedez dà l’impressione di non capire che non può utilizzare un mezzo pubblico per le sue polemiche contro i leghisti e pensa che i consigli di prudenza che qualcuno gli suggerisce siano invece solo una forma di censura.
    Quello che manca è di certo il senso del limite e il senso dello stato .

    • Tg2 e Lucia Annunziata ha detto:

      La polemica sta tracimando di rete in rete. A RAI 1 si parla dell’intervento dell’amministratore delegato RAI, Salini.
      Lucia Annunziata ricorda che il proprietario della RAI è il Ministero del Tesoro… mi sembra che la palla di neve stia diventando una valanga…

      • Arriva bonomi ha detto:

        Il Presidente di Confindustria Bonomi viene interrogato da Lucia Annunziata sul caso FeDEz e su come lui vede la RAI come azienda. Bonomi afferma la necessità della RAI come servizio pubblico e porta l’esempio della BBC.
        Afferma comunque che col governo precedente è stato impossibile per la Confindustria arrivare al tg2.

    • Fondeluca . ha detto:

      TG2 da l’impressione che se non parla di Fedez viene considerato un TG conservatore , cattolico e fascista . Non lo aprirò mai più

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Ritengo che Fedez, che fino a poco tempo fa non sapevo neanche chi fosse, non abbia talento per la musica e che le sue performance non possano considerarsi arte.
    Però sta coi progressisti e questo, ritengo, gli abbia aperto le porte del successo. Come una forma odierna di raccomandazione.
    Ricco dalla parte dei ricchi e potente dalla parte dei potenti, è facile attaccare qualcuno che non può ribattere.
    Ha fatto bene Coghe a sfidarelo in un “duello” televisivo.
    Ma uno contro uno, con un conduttore che non interrompe, che fa domande CORTE, senza mania di protagonismo come se lui fosse l’ospide d’onore di se stesso.
    E un timer in modo che ognuno abbia lo stesso tempo per dare la sua risposta.
    Sono certo che Fedez non accetterà.

    • Fondeluca ha detto:

      Ha fatto malissimo Coghe a sfidarlo ad un confronto . Se un baluba ti sputa addosso non lo sfidi a chi sputa meglio o più lontano. Chiaro ?

      • Claudius ha detto:

        Hai ragione. Fedez non va “sfidato”, va mandato in un istituto per il recupero dei ritardati. Sperando che facciano il miracolo.

        • : ha detto:

          Più semplicemente, se esiste ancora un sistema giudiziario, e – come credo anche se non me ne intendo – qualche legge che protegga chi subisce delle offese, va denunciato. Se poi esiste – come credo – anche una legge che punisce il turpiloquio e l’istigazione di malanimo – per non dire di più – contro qualcuno, oltretutto senza contraddittorio e tanto più attraverso mezzi pubblici di diffusione e quindi ascoltato potenzialmente da tutta la popolazione, va ancora denunciato. Inoltre i responsabili di quei mezzi pubblici di diffusione, incominciando dal più diretto e salendo la scala fino al più autorevole, andrebbero non solo denunciati anch’essi, in solido col fenomeno, degli stessi reati, ma anche per aver consentito di utilizzare i mezzi da loro eserciti per queste scllerataggini. Oltre, ovviamente, a destituirli dai loro uffici. Insomma licenziarli in tronco.

          Ah! Dimenticavo… siamo là dove la “Giustizia” viene amministrata secondo il teorema “Salvini ha ragione ma dobbiamo lo stesso mandarlo in galera” (ed infatti stanno facendo ogni sforzo per riuscirci); teorema valido ovviamente non solo per faccende politiche, ma forse ancor più per quelle di natura etico-sociali.

  • Elvi ha detto:

    Purtroppo tanta di questa gente che si definisce “artista”,vedi cantanti,attori,gente della tv,ha capito che,oggi più che mai,per arrivare o mantenere un certo “successo” e tutto ciò che ne scaturisce,soldi,potere mediatico,fama,deve farsi portavoce e bandiera dell’ideologia perversa e imperante del momento storico che ahimè ’ stiamo vivendo.Tutti gli altri come spettatori assistiamo impotenti,sbigottiti,ed anche arrabbiati perché le nostre voci sono flebili,non si sentono,nonostante vorremmo urlare con tutte le forze per opporci a tali barbarie.Ma la forza di un Cristiano,forse è racchiusa anche in quello che sembra un silenzio assordante,ma che quando il Signore vorrà,squarcerà queste tenebre

  • Adriana 1 ha detto:

    Un confronto alla pari è un’illusione! Basti pensare al numero dei followers che gratifica la beneamata coppia e al numero di acquisti del pagliaccetto in cachemire per bambini -ricchi- sponsorizzati dalla moglie, (decorato con le “solite” riproduzioni dell’occhio, naturalmente.) Non sono riusciti a eguagliare Celine Dion…però, visto che rende, ci stanno provando.

    • Lionel ha detto:

      la moglie di sto Felez è diventata consigliera di amministrazione di Tod’s ? Non comperare Tod’s .

      • F.m. ha detto:

        non comperatele anche perché costano una fortuna e son fatte in india come le Superga o le Timberlan, Ma le Tod’s costano il triplo ,

  • Luciano Motz ha detto:

    Non penso sia giusto dare risonanza a ogni parola che dicono gli sciocchi, perché così non si fa altro che regalargli pubblicità gratuita. Io non so chi sia questo Fedez, ma proprio perché non lo so penso non sia una persona importante, di sicura levatura culturale, morale e sociale. Leggo che ha cantato al cosiddetto concertone organizzato dai sindacati, così è dimostrato il livello al quale sono scese queste organizzazioni.

    • Livello ha detto:

      Livello di polemica politica di basso livello in cui PD e movimento 5 stelle non perdono l’occasione di rinfacciare alla lega i milioni spariti. Ma come sono rozzi i leghisti ! Dovrebbero utilizzare i mezzi legali per far sparire il denaro . Devono prendere esempio dal Partito Comunista che è stato in grado di nascondere tutti i suoi innumerevoli beni immobiliari in una serie di fondazioni impermeabili agli accertamenti della guardia di finanza. Oppure imitare il cardinale Maradiaga che è riuscito a sottrarre ad una vedova i risparmi di tutta una vita.
      Il vero obbiettivo della polemica è quello di impedire agli avversari politici di raggiungere quella tribuna ambita rappresentata dagli studi RAI.
      Mentre si utilizza un bene pubblico per interessi di parte, si grida alla censura. Semplicemente assurdo.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Qui sì che ci vorrebbe un bell’elogio del silenzio.

  • Iod Tav ha detto:

    Quando un fedez qualunque tira fuori cos’è, sulla chiesa, come quelle di report, la chiesa è bell’e finita, fratelli…
    Non resta che il crogiolo finale che la sfrondi da tutto quanto debba andare nel cestino.
    Che tristezza…non fedez, la chiesa che si fa riprendere da un figuro simile

  • Maria Michela Petti ha detto:

    Per dirla con Totò: «Dove l’ignoranza urla… L’intelligenza tace… È una questione di stile… Signori si nasce…». Non per censurare il principe non solo della risata, ma anche per nascita, ometto l’epiteto volgare che precede il «pure!!!» finale, per una questione di educazione che mi impone di rispettare il galateo, specie in casa d’altri.
    Cosa, evidentemente, lontanissima dall’orizzonte di soggetti privi di freni inibitori che, in condizioni di facile visibilità su un qualsiasi palcoscenico e in ogni occasione favorevole all’ improvvisazione, ritenendo di guadagnare punti, non si rendono conto di fare sfoggio dei loro reali limiti (grado di non-conoscenza compreso; detto in questi termini sempre per non offendere nessuno) facilmente dissimulabile invece con un opportuno “bel tacere”.

  • Sherden ha detto:

    Mah, se poi decidesse (liberamente, si intende) di smettere di canticchiare, ho idea che le nostre orecchie ne trarrebbero gran giovamento.

    • : ha detto:

      Purtroppo sono decenni che le nostre orecchie, loro malgrado, si sono abituate a questo, e ci siamo addirittura adeguati all’infamia di chiamare “cantanti” gli emettitori di ruggiti, singhiozzi, rutti e urla selvagge, e definire “musica” quella che è un concento di rumori cacofonici ed assordanti, rispetto alla quale la “musica” prodotta da uno sciacquone del wc si può considerare armonia celestiale.

  • Ugo B. ha detto:

    Next , prossimi eventi :
    IL PAPA COOPTA LA FERRAGNI NELLA PONTIFICIA ACCADEMIA DELLE SCIENZE E IL CARD RAVASI FA INTERVENIRE STO pifferaio di FEDEZ AL SUO CONVEGNO DI MAGGIO SU mente, anima e droga . Amici miei , questa è la nuova chiesa di Bergoglio !
    Solidarietà a Coghe . Ma che dire ? Fedez legge STILUM curiae ?

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Che Fedez legga o non legga Stilum Curiae non importa. L’importante è che ci sosteniamo tra di noi per tenere viva la fiaccola della Verità e del buon senso. Poi ognuno nell’ambiente sociale in cui opera farà la sua parte.

      • rim ha detto:

        non importerà a lei , a me piacerebbe saperlo , per fargli leggere un commento e dargli un consiglio .

        • stilumcuriale emerito ha detto:

          E che cosa o chi le impedisce di mandarglielo direttamente?
          Stilum Curiae è un piccolo paese virtuale con i suoi abitanti e un sindaco (Tosatti) non eletto, ma confermato quotidianamente nella sua carica da chi sta nel paese. Ma non manda in giro bombe atomiche: per questo ci sono Twitter e Facebook.

          • RIM ha detto:

            io bovero negro emiliano di Appennino, io vivere in baese di 70 abidandi , io non sabere cosa essere Twitter e non avere faceboock , io avere solo bigolo personal combuter e io leggere solo StilumCuriae del sindago buana Tosatti .Io non volere mandare bombe atomighe
            io essere buono , io volere solo scribere su schiena di buana Fedez tatuaggio che io sabere cosa essere , ma non podere dire a te che essere emerito e io non sabere cosa significare .