Pezzo Grosso E Il Covid: La Paura È Un’Arma Potente, Ma Arriva Un Punto….

16 Dicembre 2020 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae anche Pezzo Grosso si è accorto che c’è qualche cosa di strano nel modo in cui viene gestito mediatamente il caso Covid. E in particolare si chiede perché gli Esperti, quelli che appaiono sempre in TV, sui giornali etc. e spargono terrore a piene mani non vengono mai messi a confronto con gli altri scienziati, quelli, per capirci, che non aspettano il vaccino, un vaccino, uno qualunque inventato dalle Megagalattiche case farmaceutiche come il popolo di Israele attendeva il Messia. Strano, vero? Buona lettura. 

 

§§§

Caro Tosatti, una riflessione brevissima. Riferendomi agli allarmi Covid e all’utilizzo del terrore pandemico, ho rilevato una correlazione curiosa. L’ho discussa telefonicamente con qualche osservatore “esperto” (uno tedesco, uno francese, uno spagnolo e un paio di italiani) e ho pensato di condividerla con i lettori di SC. E’ relativamente facile distinguere, sui fatti e raccomandazioni sul Covid e sui suoi effetti, due ordini di messaggi e due classi di provenienza. Fra loro discordanti, differenti, persino opposti nelle valutazioni e nelle raccomandazioni.

La prima classe di provenienza è indiscutibilmente quella “istituzionale”.Intendo quella degli esperti scienziati che ricoprono incarichi pubblici privati, di rilevanza appunto istituzionale.

Per esempio Primari di Ospedali, Direttori Sanitari, Professori universitari, manager di gruppi Farmaceutici, ecc., tutti direttamente coinvolti ed interessati a far conoscere la loro opinione. Tutti ben esaltati dai media, giornali e TV. Bene, questa classe di scienziati, in maniera lievemente differente nello stile, ma non nella sostanza, diffonde dati e notizie terrorizzanti, scoraggianti, inquietanti. Ma non si confronta mai con chi ha opinione diversa.

La seconda classe è fatta da scienziati, fuori dalle istituzioni che gestiscono la leadership nella cura del Covid. Sono anch’essi magari primari o professori, ma non avendo accettato le veline dell’Oms o del Ministero della salute, sono totalmente ignorati, se non beffeggiati, screditati, umiliati.

Bene, questa classe di scienziati propone dati e notizie consolanti, incoraggianti. Propone soluzioni concrete, verificabili. Spiega dati che sconfessano quelli dei loro “illustrissimi” colleghi. Costoro non sono affatto negazionisti. Sono “curazionisti”, propongono cure mediche sperimentate, non magie da sciamani.

Se mentono vanno rimproverati o peggio, ma per farlo ci vorrebbe un confronto, anche pubblico. Molti di loro lo hanno chiesto, ma è stato loro negato. Perché?

Nella storia e nella esperienza, sappiamo che quando tutto ciò avviene, è (molto spesso) perché qualcuno è sottoposto ad un regime di obbedienza (ad una volontà a loro superiore), se vogliono stare dove sono. Che tipo di obbedienza sia è una valutazione che non può, per ora, esser oggettiva. Solo per ora, però.

Far prendere paura, obbligare ad avere paura è una arma potente, ma nel cuore dell’uomo c’è ancora una capacità di reazione insospettabile che potrebbe presto azionarsi.

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

13 commenti

  • Adriana 1 ha detto:

    Un interessantissimo Video sul blog di Aldomaria Valli
    http://www.aldomariavalli.it/2020/12/16/vogliono-scacciare-dio-dai-cieli/

  • Maria Michela Petti ha detto:

    La paura, forse di più l’ansia che condiziona ogni reazione, sono effetti devastanti della potenza della comunicazione, la vera arma con cui i prepotenti attuano il piano strategico atto ad alimentare l’allarmismo che impedisce ai più di focalizzare la situazione e agevola chi abusa del potere, nascondendone incapacità di buon governo, pressappochismo e supponenza. A ciò si aggiunga l’assenza di una leadership in grado di indirizzare alla corretta “conoscenza” e il gioco è fatto.
    Finché il popolo non riuscirà a riconoscere il male per poterlo dominare e non lasciarsi dominare, imparando a gestire la paura che esso determina, resterà in balia dell’incoscienza che paralizza e permette al potente di turno di signoreggiare in stile machiavelliano.
    Ma sì: arriva sempre il momento in cui il terrore esercitato scatena odio e la rabbia – nonostante qualcuno ne abbia evidenziato qualche beneficio, per una specie di gratificazione personale a mio avviso – può portare ad azioni inconsulte dagli esiti imprevedibili. C’è da augurarsi che la rabbia non degeneri in follia…

  • antonio cafazzo ha detto:

    … ed ora si mette pure San Gennaro.

    “Il miracolo di San Gennaro non si ripete (ancora), terzo tentativo alle 18.30 con Sepe”
    “Napoli col fiato sospeso per San Gennaro: «Il sangue rimane solido»”

    https://www.ilmattino.it/NAPOLI/?refresh_ce

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    La scienza non è e non è mai stata e non può e non potrà mai essere “democratica”. Non si può progettare un aereo o un palazzo di trenta piani democraticamente.
    I numeri servono se sono precisi e in tempo reale e non sono da contemplare ma da usare non solo per informare ma per decidere. Un digital data logger (immagazzinatore di dati numerici) è ben diverso da un digital controller (controllore numerico) . I dati immagazzinati nel data logger servono solo per la post mortem review (analisi delle cause di un incidente già avvenuto) . Un digital controller invece calcola in tempo reale la differenza tra obiettivi e risultati e interviene immediatamente sul sistema con azioni correttive atte a rendere minima tale differenza. Questo è il modo corretto con cui i governanti dovrebbero usare i dati. Propagandare dati grezzi, sbagliati, manipolati, per manipolare i comportamenti delle masse popolari è da criminali.

  • amos ha detto:

    Vi ricordate Carosello? Fu trasmesso fino al 1977 ma non andava in onda il 2 novembre e il venerdì santo. Fu interrotto per una settimana dal 31 maggio al 6 giugno del 1963 in occasione dell’agonia e morte di papa Giovanni. Mi pare che la gravità della situazione covid potrebbe indurre qualcuno a far in terrompere certe fesserie televisive, o no!

  • Maria Cristina ha detto:

    “se mentono vanno rimproverati o peggio, ma per farlo ci vorrebbe un confronto, anche pubblico. Molti di loro lo hanno chiesto, ma è stato loro negato. Perché?”

    Per lo stesso motivo per cui ai cardinali dei” dubia “non venne permesso nessun confronto e non venne data alcuna risposta: perchè chi impone di autorità una MENZOGNA non può certo confrontarsi serenamente con chi non se la beve. La non-risposta eloquente di Bergoglio ai cardinali dei dubia, il non-confronto e il silenzio ostinato anche nei riguardi di Mons. Viganò, sono simili al non confronto delle autorità con le voci critiche di scienziati non omologati al pensiero unico.
    Ratzinger aveva dichiarato che c’è una dittatura del relativismo. ora siamo OLTRE questo: siamo alla dittatura della menzogna. Chi non crede alla menzogna non ha diritto al confronto e al famoso “dialogo”.

  • Paoletta ha detto:

    OT: segnalo a tutti l’intervista odierna a Giorgetti sul Corriere della Serva, perchè indica il nostro futuro nei prossimi mesi: caduta di Conte e governo di grande coalizione con Draghi in testa. I padroni del vapore hanno deciso così.

  • Enrico Nippo ha detto:

    “nel cuore dell’uomo c’è ancora una capacità di reazione insospettabile che potrebbe presto azionarsi”.

    La speranza, si dice, è l’ultima a morire.

  • Creazionista ha detto:

    Premesso che la parola scienziati è del tutto inappropriata, perché sono tutti tecnici, non di più, la reazione che potrebbe azionarsi è puramente illusoria in Italia, dove il popolaccio bue col campanaccio è quotidianamente condizionato dal tg unico confezionato da camerieri infami. In Italia non ci sono più di 50 mila persone in grado di capire cosa sta succedendo e si vede . Altrove ci sono ogni sabato manifestazioni pesanti, in Italia c’è solo il silenzio della tomba.

  • Gille ha detto:

    che tipo di “obbedienza ” sia ? ma lei davvero se lo domanda ?

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Esiste una verità occultata. La scopri chiedendo al personale sanitario se è felice di farsi il vaccino anti-Covid. C’è chi non vuole farlo, perchè lo reputa non sicuro: una vaccino politico, appunto. Sulla pandemia si sono fatte fortune politiche: il governo Conte, senza la pandemia che blocca la democrazia sarebbe saltato da tempo. Invece è lassù perchè fa gli interessi dei partiti che lo sostengono, in particolare dei 5 Stelle e di Renzi, e pure della Sinistra per le sue scellerate e anticristiane proposte di legge, secondo i desideri del Potere mondiale satanista, ed ovviamente del potere europeo.
    Abbiamo visto che il Covid è una clava per colpire gli avversari. Trump è stata una dimostrazione.
    In Germania ci sono medici che sconsigliano gli anziani a farsi il vaccino, poichè non si sa ancora cosa comporterà a chi ha quella tarda età.
    Camufferanno le morti da vaccino come hanno fatto con quelle da covid? Comunque, e soprattutto su siti libertari e pure cattolici, sta iniziando una presa di consapevolezza in proposito. Io chiedo spesso nei commenti che appaiono sugli articoli dei social che ci dicono giornalmente in quanti sono morti in zona per il Covid, di dire pure quanti altri morti e per quali malattie si sono avuti. Nessuna risposta.
    Mi si dice, che a Corridonia, la mia città, parecchi anziani sono terrorizzati, non escono più di casa e vanno in cura psichiatrica.
    A Stilum Curiae, con l’onestà intellettuale, cristiana e qualificata che la caratterizza, chiedo di tenere aggiornati i lettori sull’argomento. Con l’ausilio di notizie date dai lettori stessi.

    • PezzoGrosso ha detto:

      caro Rapanelli, impossibile disporre di dati certi e condivisi . Lei sa bene quanto è facile adattare i numeri al fenomeno che si vuole rappresentare . Maestro in questa disciplina fu Malthus, poi il Club di Roma e PaulErlich ,per dimostrare l’insostenibilità della crescita di popolazione. Dagli ambientalisti ai pauperiti ai migrazionisti , ai papalisti, la manipolazione dei numeri è diventata una scienza.
      Le faccio un esempio .Secondo alcune fonti ,in Italia , nei primi 10mesi del 2020 (gennaio-ottobre) si son registrati un pò meno morti in assoluto dei primi 10 mesi del 2019. E’vero ?
      Seconda osservazione . Nel semestre aprile -settembre 2020 sembra siano scomparsi i ricoverati per influenza , Zero ricoverati .Verso qualche migliaia del 2019 ,stesso periodo . E’ vero ?