PG: SUI MIGRANTI, PERCHÉ IL PAPA NON INDICA I VERI RESPONSABILI?

24 Agosto 2020 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, il Pontefice regnante è tornato a parlare – ma che stranezza, ma che singolarità – di migranti e migrazioni, affermando che Dio chiederà conto ecc. come potete leggere in questo collegamento. Ora io credo che ci siano tante responsabilità, in questi viaggi avventurosi che talvolta finiscono in tragedia. Il primo, ovvio ed evidente, è di chi dietro pagamento li organizza, in totale illegalità e in condizioni di sicurezza precaria, se non inesistente. Poi c’è chi non impedisce che questo avvenga; bloccando – è possibile, ci sono Paesi e zone del mondo dove avviene – questo traffico. Poi c’è chi li raccoglie, un business quello delle ONG mascherato da “non facciamoli affogare”. Poi c’è la responsabilità di chi li accoglie, facendosi veramente complice e motore primo del traffico di carne umana; perché se so che quando arrivo non c’è tutta una filiera che mi protegge, mi dà cibo alloggio soldi e telefonino, ma anzi magari mi rimandano indietro, forse ci penso sei volte prima di partire. Poi c’è lo Stato, con i i suoi Ministeri, che invece di compiere il suo dovere favorisce questa invasione…insomma ce ne sono di responsabilità da indicare; e se parliamo di Chiesa – è il Pontefice che parla – che anche lei riceve la sua bella fetta di soldi – ora aumentati fino a oltre 40 euro al giorno, a quel che ho letto, dal ministro Lamorgese – dobbiamo dire che si tratta di una carità non pelosa, ma villosa (avete presenti gli orsi) di cui dovrà rendere conto davanti alla Storia, oltre che davanti al Giudice. E chissà se quel Giudice, che legge nei cuori e nei portafogli, crederà alle scuse sull’accoglienza. Ma leggiamo Pezzo Grosso. 

 

§§§

Caro Tosatti, diceva spesso l’amatissimo e infinitamente compianto card. Caffarra che di questo Papa non si deve prestare troppa attenzione a quello che dice estemporaneamente; (mia considerazione: visto che raramente pensa e riflette prima di parlare, che sia in aereo o sul balcone), ma solo al suo magistero.

Ora il magistero di questo pontefice è fatto di tre documenti fondamentali: Evangelii Gaudium.dove dice che il peggiore dei mali è la inequità (la cattiva ripartizione delle risorse).

Amoris Laetitia, dove dice che ci sono tentazioni (della carne) cui non si può più resistere. Ed infine il capolavoro Laudato Sì, dove sostanzialmente dice che la redenzione dell’uomo consiste nella protezione della terra da se stesso (avido predatore).

Fuori magistero il pontefice si occupa solo di migrazioni.

Ora il tema migrazioni è il cavallo di battaglia della società aperta di Popper di cui Soros è il profeta, ed è anche lo strumento con cui il Nuovo Ordine Mondiale di Kissinger, incarnato nell’ONU, pretende (dichiarandolo da decenni) di realizzare il necessario processo di sincretismo religioso, necessario a far scomparire religioni dogmatiche e pertanto pericolose per la pace universale; che si otterrà solo con l’ambientalismo, religione universale.

Quando perciò questo pontefice parla di clima e migrazioni, mira allo stesso obiettivo: adattare alle esigenze del mondo gnostico la Santa Chiesa Cattolica Apostolica Romana.

Ma veniamo all’ultimo avvenimento, richiamato ieri dal pontefice all’Angelus e riferito al 10°anniversario (oggi 24agosto) del “massacro di 72 migranti in Messico” (vedi il link qui).

Di per sé il richiamo sarebbe buono, se fosse veritiero nella esposizione e nel messaggio dato. In questo caso il pontefice invece di gridare genericamente: “Dio chiederà conto dei morti durante i viaggi della speranza”, oppure, totalmente inopportunamente ed arbitrariamente: “I profughi deceduti in mare sono vittime della cultura dello scarto”, avrebbe dovuto indicare e condannare i trafficanti di migranti.

Cosa che non ha mai fatto e continua a non fare. tanto che molti cominciano ad avere “sospetti”…

Spiego ora l’avvenimento che ha permesso al papa di confondere i fatti e eccitare al rancore verso noi italiani. cattolici soprattutto:

Dieci anni fa. il 24 agosto 2010, 72 migranti, in una località messicana, furono sequestrati. torturati ed uccisi dai narcotrafficanti (Los Zetas) che avevano ben inteso il business delle migrazioni, organizzando estorsioni per autorizzarli a passare il confine (la polizia sembra chiudesse un occhio).

Ora. mi pare evidente che l’autorità morale che lancia anatemi debba prima informarsi, e poi specificare contro chi li lancia. In questo caso, come nei casi dei barconi nel Mediterraneo, avrebbe dovuto lanciarli contro i trafficanti di esseri umani.

Invece li lancia contro chi non li accoglie immediatamente condividendo con loro i propri beni.

Forse il punto da chiarire è il sospetto che una elevata percentuale di “trafficanti” sono Ong legate direttamente o indirettamente al sopracitato autorevole moralista (da Casarini a Sant’Egidio), che si sospetta sappiano ben scegliere gli emigranti da trasferire in modo sicuro in Italia, mentre quelli meno prescelti…. naufragano.

Saranno magari, forse. soprattutto quelli di religione cristiano-cattolica a naufragare? O quelli che son sul barcone con moglie e figli? (Cioè non giovanottoni giovani e robusti, pronti al meticciato).

Mi domandavo, leggendo la citazione dei migranti in Messico all’Angelus di ieri, se magari non si potesse verificare se qualche ONG papalina non abbia deciso di aprire una filiale in Messico per proteggere i migranti dai narcotrafficanti e portarli direttamente a Washington. se vincesse le elezioni Trump…

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

87 commenti

  • Sherden ha detto:

    D: SUI MIGRANTI, PERCHÉ IL PAPA NON INDICA I VERI RESPONSABILI?
    ADR: perché so’ tutti l’amici sua…

  • anonimo ha detto:

    SUI MIGRANTI, PERCHÉ IL PAPA NON INDICA I VERI RESPONSABILI?: e come potrebbe, se lui è stato messo lì proprio per favorire l’invasione islamica afroasiatica, eliminando ogni oppositore? (vedasi il povero Salvini, odiato a morte da Bergoglio). Dovrebbe autodenunciarsi, ma non lo far mai, piuttosto sceglierà di finire all’inferno, ma non si smentirà mai, ormai il patto stretto col diavolo non può più scioglierlo e deve seguire la sorte del suo nuovo padrone,.. Dovrebbe meditare queste parole di NSGC “a che serve all’uomo conquistare il mondo intero, se poi perde l’anima sua?”, forse allora il delirio di onnipotenza politico-ecclesiastica lo abbandonerebbe. Del resto, il card. Touran ha confessato, in articulo mortis, di aver partecipato al complotto che ha imposto a Ratzinger di farsi da parte (così ha confessato anche il card. Daneels) per lasciare il posto a Bergoglio, al quale era stato affidato il compito (da NWO) di attuare l’invasione islamica dell’Italia e dell’Europa, di demolire l’imagine del papato, di protestantizzare la Chiesa Cattolica per inserirla poi nella nuova religione unica mondiale, da cui deve scomparire ogni traccia residua di cattolicesimo, Cristo, la SS,ma Trinità, l’immacolata Vergine Maria, i santi, ecc.

  • Boanerghes ha detto:

    A PROPOSITO di razza umana che deriva da resti trovati in Africa, che Obama ha esaltato tanto da affermare che appartengono ai nostri progenitori.
    Sembrerebbe che in mezzo ad essi sia stato con certezza rinvenuto parte di ossatura di scimmia.
    Quando ero piccolo, alle elementari, più di 50 anni fa, nei libri e sussidiari si trovava la scritta che in quel tal periodo storico ” compare” l’uomo.
    È evidente che ciò non poteva continuare ad essere riportato, perché ciò suppone ed afferma la creazione dell’uomo ed il suo derivare da Dio.
    Per me sono state quindi cambiate al proposito tante cose, onde farci derivare dalla scimmia.

  • MARCOLONE ha detto:

    ToaTTI , QUESTO mRCOLNO DEVE ESSER Ll’EVOLUZIONE DI UNA VESPA. FASTIDIOSA ED INUTILE LO CENSURI . PLEASE

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il Papa, senza saperlo, sta parlando della sua responsabilità.
    Se non avesse fatto il viaggio a Lampedusa, lanciando strali su tutti e colpendo a casaccio a destra e a manca, ci sarebbero stati molti meno morti non solo in mare, ma anche nel deserto, meno torture e violenze in Libia e, probabilmente, in tanti si sarebbero impegnati di più nello sviluppo dell’Africa

  • Marcolino ha detto:

    Tosatti non ha pubblicato un mio post in cui sostenevo che tutti deriviamo dall’ africa e che siamo una sola razza. Essendo di Genova gli consiglio di leggere il grande genetista LUCA CAVALLI SFORZA.

    Ma forse Tosatti sa’ che veniamo dall’Africa e vorrebbe bloccare gli sbarchi ora.

    Io mi limito a domandarmi, da trenta anni, se l’uomo e’ per il preservativo o il preservativo per l uomo.
    So bene le tarde , in confronto alla storia della chiesa, direttive papali.

    Però almeno i cattolici e gli islamici che al Cairo 1994 si allearono contro l educazione demografica tacciano.

    PS: il preservativo va bene per i gay..detto da Joseph Ratzinger non so se emerito o non..ma nessuno lo sa, mi pare.

    • Boanerghes ha detto:

      Che Ratzinger abbia detto una simile cosa sul profilattico è una colossale balla.

      • Marcolino ha detto:

        Ha ragione. Ratzinger e’ ambiguo . Ha detto che il profilattico nel rapporta con un prostituto “può essere un inizio di moralizzazione”. Una moralizzazione, diciamo, emerita.

        • Boanerghes ha detto:

          Sicuramente non ha mai detto di usare i profilattici.
          Se poi si parla di inizio di moralizzazione, è in vista della cessazione di determinati atti

    • iorgio P. ha detto:

      Cavalli sforza un grande ? ma lei scherza ? Un fallito che ha fatto solo del male .stia buono .

    • massimo trevia ha detto:

      Marcolino,il problema non e’ “la razza”.e’ la religione, che per i migranti in maggioranza o pressoché’ e’ l’islam! E poi ,comunque, le varie “stirpi umane”sono diverse a vari livelli: non ce ne’ una “superiore”,ma non sono uguali! E io sono legato, per dire(come Tosatti,credo),alla Liguria da chissa’ quante generazioni di antenati…..e con la mia terra ho un legame che non viene eguagliato da nessuna cittadinanza:soprattutto da chi la invade e non lo ho invitato!!!!!!!P.s.:mia nonna, comunque,veniva dalla Toscana:cerco’ sempre di imparare il nostro dialetto e discendeva da…..Papa Eugenio iii,che indisse non ricordo se la prima o la seconda crociata:me ne vanto, eccome!!!!!!!!!

    • Paoletta ha detto:

      Cioe’ in virtu’ del fatto che siamo una sola razza giustifichi questa invasione incontrollata e non gestita di persone senza ne’ arte ne’ parte che finiscono a dormire sotto i ponti nel migliore dei casi?

      • massimo trevia ha detto:

        Come. giustifico?Hai ,scusa, fatto una supposizione diciamo immaginaria,tant’e’ vero che sono iscritto da militante alla “vecchia”Lega nord e faro’ presto l’iscrizione alla nuova!Comunque,diciamo che parlavo in maniera volutamente imptrecisa circa la “razza”,usando il termine in maniera imprecisa come lo si usa oggi:UNA e’ la specie umana e varie le “razze”,o forse e’ meglio dire le “stirpi”!Cercavo solo di ragionare rispondendo a Marcolino e farei un blocco navale assoluto:non ho letto ma so il contenuto del libro”Il campo dei santi”e penso che e’ facile ,come accade ora, fare “i buoni”tradendo la nostra Patria e creando i presupposti per :1)la nostra sottomissione.2)una guerra di difesa:io non mi sottometto di certo!P.S.:rispondendo ho solo cercato il dialogiche a volte “per capirsi”usa parole non precisissime:ma non bisogna dire”se tu dici questo, conseguentemente hai di sicuro la tale posizione nel pensiero”.Saluto.

      • massimo trevia ha detto:

        Non giustifico,Paoletta:leggi cosa dico all’1,54!!!!Comunque,in effetti
        UNA e’ la specie umana e molte le “stirpi”,e dire “razza”non dovrebbe offendere!P.s.:non giustifico:tant’e vero che sono un leghista!!

      • massimo trevia ha detto:

        Non giustifico,Paoletta:leggi cosa dico all’1,54!!!!Comunque,in effetti
        UNA e’ la specie umana e molte le “stirpi”,e dire “razza”non dovrebbe offendere!

      • massimo trevia ha detto:

        Non giustifico,Paoletta:leggi cosa dico all’1,54!!!!

  • Fausto ha detto:

    Credo che Popper avesse previsto limiti alla sia società aperta, altrimenti si sarebbe autodistrutta: ongatti leggiamo dal suo libro: “La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza. Se estendiamo l’illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi.”

    • Enrico Nippo ha detto:

      Quindi, secondo Popper, tolleranti con i tolleranti e intolleranti con gli intolleranti?
      Ma che tolleranza sarebbe quella che non si esercitasse nei confronti del suo contrario? Tollerare chi tollera non sembra il massimo. E’ niente più che un favore reciproco fra tolleranti.

    • Luca Antonio Lombardi ha detto:

      …e viceversa…senza Verita’ nulla ha senso e tutto viene assorbito dalla logica del piu’ forte.
      Scrive Milan Kundera nell’arte del romanzo : il giorno in cui la logica cartesiana avra’ eroso ogni valenza morale dell’agire umano , sara’ solo la forza bruta a determinare ogni cosa.
      O, anche, detto 300 anni prima dal grande Bardo :
      …la forza sara’ diritto. Ragione e torto, alla cui eterna dialettica presiede la giustizia , perderanno il loro valore, e cosi’ pure la giustizia.
      Tutto si risolvera’ nel potere, il potere in avidita’ , e alla fine , l’avidita’, lupa universale, divorera’ se stessa.

  • Fausto Buttini ha detto:

    Credo che Popper prevedesse un limite alla società aperta infatti si legge “È questo il famoso paradosso di Popper, che l’autore illustra ne La società aperta e i suoi nemici, un’opera del 1945 in cui si legge: “La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza. Se estendiamo l’illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi.”

    • Adele Magnanini ha detto:

      Perche’ nn invia qsta riflessione in Vaticano? Chissa’ forse la capiscono, e ci riflettono su.

    • Adele Magnanini ha detto:

      Invii qst.riflessione di popper in Vaticano,assieme all’articolo, chissa’ forse la capiscono

    • Ateo Devoto ha detto:

      Domanda, rivolta a Popper…
      Chi decide chi è intollerante e chi no ?

      • Enrico Nippo ha detto:

        Ma come! E’ chiaro che lo decidono i democratici!

      • Enrico Nippo ha detto:

        E, a proposito dei democratici:

        “L’angoscia di fronte al tramonto della civiltà è afflizione reazionaria. Il democratico non può rimpiangere la scomparsa di ciò che ignora”.
        Nicolás Gómez Dávila.

        Semplicemente geniale!

        • stefano raimondo ha detto:

          Anche perché…

          …”la modernità non sfugge alla tentazione di identificare il permesso con il possibile.” (Gómez Dávila)

  • Nicola Buono ha detto:

    Eccolo il RESPONSABILE. ……DAGLI ADDOSSO . DELENDA MUSUMECI.

    https://www.ilgiornale.it/news/politica/contro-lumanit-e-vangelo-chiesa-processa-musumeci-1885382.html

    • Nicola Buono ha detto:

      P.S. salvezza dell’anima manco a parlarne.

    • Ateo Devoto ha detto:

      Perfetto… c’è un piccolo particolare: io non mi reputo cristiano e dei Vangeli potrebbe non importarne nulla; per quale motivo dovrei seguire i principi evangelici quindi ?
      Non per polemica nei vostri confronti, intendiamoci; solo che quella dei vescovi, mi sembra la classica intolleranza religiosa.

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Mentre il Papa e i suoi reggi-coda parlano di “migrazioni” ( e qualcuno su questo blog “sfotte”) una notizia che sconcerta sulla nostra SALVEZZA.
    “Sei sicuro di essere battezzato?” – domanda Carlos Esteban (Infovaticana – 24 agosto 2020). E poi dettaglia:
    “Un sacerdote americano ha scoperto in questi giorni che non solo non era veramente un sacerdote, e nemmeno cattolico, per la “creatività liturgica” del sacerdote che lo ha battezzato.
    Padre Matthew Hood, sacerdote della diocesi di Detroit dal 2017, ha avuto una grande sorpresa che gli cambiato la vita quando ha visto un video di famiglia. Era la registrazione del suo battesimo, un battesimo abbastanza normale per l’epoca in cui era un neonato, ma per Hood è stato uno shock che gli ha fatto capire di non essere stato validamente battezzato. Ciò significava che nemmeno lui era un sacerdote, e che i sacramenti che aveva impartito – l’Eucaristia e la Penitenza, in particolare – erano ugualmente invalidi.
    Fortunatamente Hood è riuscito a riparare il danno: ha informato le autorità ecclesiastiche del caso e in breve tempo ha ricevuto il Battesimo, la Cresima e l’Ordine Sacerdotale.
    Cosa ha visto in quel video? La stessa cosa che vi abbiamo detto qui all’inizio del mese: la formula del Battesimo, come quella di qualsiasi sacramento, non può essere modificata senza invalidare il sacramento, e in alcuni casi i sacerdoti hanno ceduto alla tentazione della “creatività”, sostituendo il “ti battezzo” con il “ti battezziamo”, presumibilmente per includere la comunità nell’accoglienza del nuovo cattolico nella fede.
    In una risposta del 24 giugno 2020, la Congregazione per la Dottrina della Fede afferma che il battesimo conferito con tale formula non è valido e che le persone per le quali è stato celebrato il battesimo con tale formula devono essere assolutamente battezzate. Al sacerdote “manca l’autorità di disporre della formula sacramentale a suo piacimento”, aggiunge la risposta. Il punto 1240 del Catechismo della Chiesa cattolica stabilisce che l’unica formula valida nel sacramento del Battesimo nella Chiesa latina è quella accompagnata dalle parole “Io ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”, dopo che il nome del catecumeno è stato pronunciato.
    L’insolita (si spera) storia di Padre Hood è raccontata dallo stesso Arcivescovo della sua diocesi, Allen Vigneron, in una lettera pastorale pubblicata dall’Arcivescovo. “Il diacono che per primo ha tentato di battezzare padre Hood, Mark Springer, ha usato questa formula non valida [“Ti battezziamo”] nella parrocchia di Sant’Anastasia de Troy nel periodo dal 1986 al 1999″, dice Vigneron nella lettera ai fedeli. “La parrocchia e l’arcidiocesi di Detroit faranno ogni sforzo per contattare coloro che il diacono ha tentato di battezzare affinché possano ricevere validamente i sacramenti. L’arcidiocesi ha identificato pubblicamente il diacono per avvertire coloro che non siamo riusciti a contattare.
    Lo stesso sforzo sarà fatto, continua l’Arcivescovo, per raggiungere i fedeli nelle parrocchie del Divino Bambino di Dearborn e di San Lorenzo di Utica, dove padre Hood ha svolto il suo ministero per spiegare la situazione e per correggere gli errori.”
    Articolo originale in:
    https://infovaticana.com/2020/08/24/seguro-que-esta-usted-bautizado/

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Su Bergoglio sorvolo: ormai abbiamo detto tutto.
    Sui migranti voglio parlare chiaro.
    Perchè continuiamo a sparare soltanto sui trafficanti, sugli scafisti, ecc.? Sembra che i migranti stessi siano decerebrati senza capacità di intendere e di volere e quindi senza alcuna responsabilità.
    Sappiamo invece che si tratta in gran parte di giovani in salute e con la disponibilità di almeno alcune migliaia di euro necessari per il viaggio. Ma costoro sanno benissimo che in Italia, una volta entrati, non ti mandano più via e questo non da anni, ma da decenni. Allora vogliamo smetterla, papa in testa, di chiamare i migranti “poverini” e di chiamarli invece con il loro nome: furbacchioni (a parte i pochi veri profughi)?
    Se poi vogliamo commuoverci per i “migranti economici” e le loro le condizioni di vita, ricordo ancora una volta che 42 stati africani su 47 (1.150.000 abitanti su 1.200.000) hanno ottenuto l’indipendenza oltre 50 anni fa. E se i loro governanti sono corrotti e ladri non è colpa mia.

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      Correggo: un miliardo e 150 milioni su un miliardo e 200 milioni di abitanti.

    • Marcolino ha detto:

      I migranti saranno decerebrato o più probabilmente AFFAMATI. Coloro che invece ad andare a ridiscutere gli accordi di Dublino fanno comizi a Ventimiglia senza vedere che la Francia (caro P.G. cosa mi dice di Sarkozy) non ne prende uno: sono in malafede, per prendere voti.
      Loro esistono solo perché ci sono i migranti. Sennò avrebbero aperto le frontiere.

    • massimo trevia ha detto:

      Sono d’accordo e aggiungo questo:se io sapessi, prima di partire che per sopravvivere in Europa dovrò’ spacciare droga o cose simili, non sarei un “poverino”:sarei un delinquente!Domandina facile:quanti “migranti”non lo sanno?E quanti non sanno che saranno sfruttati dai “caporali”?Dire che non lo sanno e’ ,credo, affermare nel contempo che sono stupidi:lo sanno!!!!!E allora non sono dei “poverini”,in maggioranza:sono dei potenziali criminali!E si vede tanti quello che combinano, qui e nel resto dell’Europa:vengono ad ogni costo.E poi:hanno mandato via i colonialisti, per poi venire loro qui?Sveglia!!!!!!!!!

  • Raffaella ha detto:

    Apprendo ora che la Chiesa siciliana si è scagliata contro Musumeci con le solite motivazioni: i migranti non portano il contagio, hanno diritto ad una vita migliore e,udite udite, ad una quarantena dignitosa come i cittadini italiani.
    Bene, ma chi paga?
    I cattivi siamo sempre noi, fessi italiani!!

  • Maria Michela Petti ha detto:

    Perché il papa non indica i veri responsabili?
    Oltre ogni altra lettura della questione: perché avendo deciso di intestarsi la paternità di questa che ritiene “la giusta” battaglia, ne porta avanti la difesa secondo i canoni della sua personalistica interpretazione, non ritenendo di dover fornire spiegazioni a dubbi e perplessità che vengono avanzati da più fronti. Come è solito procedere in ogni ambito di azione e/o nelle occasioni che si caratterizzano (a torto o ragione) come omissioni, sia pure soltanto per risolvere ambiguità di interventi verbali e/o per chiarire punti oscuri di altri che si prestano a fraintendimenti.
    Abbiamo dovuto prenderne atto; da un bel po’.
    Mi sarebbe sommamente gradito se i difensori d’ufficio di un simile comportamento, correlato – a loro modo di intendere – all’essere del papa sovrano di uno stato, fornissero riscontri incontrovertibili e regolarmente normati dei poteri legittimamente riconosciuti per questo suo status.
    Quanto al chiodo fisso che ha sui “migranti” (che, se non ricordo male, aveva caldamente invitato a definire più correttamente come “persone migranti”) forse qualche motivazione si potrebbe rinvenire fra le pieghe della sua personalità e – chissà – forse anche in qualche nodo irrisolto della storia della sua famiglia di emigrati.

    • Dino Brighenti ha detto:

      mario bergoglio in arte francesco primo e ultimo speriamo ha sempre preso per i fondelli la Chiesa Cattolica e continuerà perché esegue gli ordini della massoneria. Quando ci decideremo con l’aiuto del Signore Dio Nostro a buttarlo fuori, che con la Fede ci vuole niente, abbiamo dimenticato che ha camminato sulle acque ha moltiplicato i pani ha guarito in un attimo i lebbrosi ha fatto miracoli a non finire, avrà paura di questo morto di fame e di invidia, è di questo nulla che dobbiamo temere?

    • Ateo Devoto ha detto:

      migrante è colui che emigra REGOLARMENTE con tanto di documenti, visto di ingresso e permesso di soggiorno regolare; allo scopo di cercare un regolare lavoro rispettando la legislazione ed i costumi del paese ospitante.
      clandestino invece sono quelli che entrano irregolarmente, senza nessun documento (o documento falsificato); vive di espedienti o di malavita.
      Credo che la differenza stia in tutto qua !!!

  • Maria Cristina ha detto:

    Dio chiedera’ conto dei migranti morti ecc.
    Forse Bergoglio ha detto, suo malgrado e senza rendersene conto , una frase ispirata, proprio come fece il gran Sacerdote Caifa quando disse E’ Meglio che perisca un solo uomo per tutti ecc.
    Perche’ certo Dio chiedera’ conto….proprio a lui e a quelli che promuovono l’ immigrazionismo! il conto che Dio chiedera’ , sara’ proprio a quei falsi amici dei migranti, a quelle sirene illusorie del “ venite tutti che qui vi accogliamo a braccia aperte” , venite tutti che qui c’ e’ il paese del bengodi, , insomma Dio chiedera’ conto ai menzogneri e imprudenti che attirano le folle sui barconi, come Pinocchio fu attirato da Mangiafuoco al Paese dei Balocchi, salvo poi piangere lacrime di coccodrillo se i barconi si rovesciano e naufragano.
    Dio chiedera’ conto di ogni parola imprudente, disonesta o addirittura interessata che esce dalla bocca delle autorita’ civili e religiose che dovrebbero avere a cuore, con prudenza e saggezza, il bene di tutti, in primo luogo dei propri cittadini.
    Non si preoccupi Bergoglio, Dio chiedera’ conto…proprio a lui!

  • portalovia ha detto:

    caro Laporta , c’è una intrigante spiegazione a ciò che lei scrive sulla responsabilità di Bergoglio. Se riesce a far arrivare i migranti musulmani in Italia , vivi e vegeti , prende un premio , chiamiamolo , di sincretismo e meticciato . Se riesce a farli affondare , prende un premio per la riduzione del pericolo islamico.

  • Stefano ha detto:

    Ricordo che c’era stato un politico italiano (mi oare si chiasse Salvini) che era riuscito a ridurre il numero dei morti in mare. Probabilmente si vuole ora indicare la grave responsabilita dei politici successivi che hanno abdicato a quella politica creando i presupposti per nuove stragi. Sicuramente la condanna è per questi ultimi.

  • Dino Brighenti ha detto:

    voluto dal massoni intronato dai massoni ha lavorato e lavora per il massoni
    e lo farà finché il Signore si deciderà a togliercelo semplicemente dai ****+, amen

  • Luca Antonio ha detto:

    …”Amoris Laetitia, dove dice che ci sono tentazioni (della carne) cui non si può più resistere. Ed infine il capolavoro Laudato Sì, dove sostanzialmente dice che la redenzione dell’uomo consiste nella protezione della terra da se stesso (avido predatore).”
    Il collegamento tra le due cose, l’abolizione del peccato – se non posso resitere come faccio ad essere condannato?- e la protezoone della terra dall’uomo stesso e’ strettissimo.
    Bergoglio anche qui dimostra la sua insipenza e la sua cecita’ , infatti , qui l’inspienza, come si puo’ non capire che le tentazioni della carne “irresistibili ” hanno come corllario necessario l’altrettanto “irresistibile ” avidita’ – di denaro, di potere, di prestigio- che permette di soddisfare quelle tentazioni della carne “irresistibili”?;
    e, poi, e qui vera e propria cecita’, come si fa a non vedere che una volta abolito il peccato originale “nell’uomo” – sempre “misericordiosamente” giustificato- il peccato originale a quel punto diventa l’uomo stesso e che pertanto questi vada eliminato?.
    Aborto, eutanasia, controllo delle nascite, vincoli sociali sempre piu’ asfissianti, sono li’ – assieme all’ultima frontiera del delirio , la caccia spietata al sano asintomatico – a testimoniare la riduzione dell’ intera vita umana, dalla nascita alla morte, a fastidioso, anzi pericoloso , fenomeno da eliminare.

    • Enrico ha detto:

      Ma l’amoris Laetitia che hai letto tu è quella a fumetti che ha letto Tosatti?

      • Marco Tosatti ha detto:

        Di sicuro non è quella per diversamente cerebrati che ha letto lei, Enrico. Non si sforzi di essere spiritoso, sa che può farle male.

        • Enrico ha detto:

          Signor Marco, come facciamo?
          Nel blog è approdato un altro Enrico.
          Che faccio? Aggiungo qualcosa al mio? Per esempio Nippo? Enrico Nippo va bene?😃

          Konnichiwa.

      • Dino Brighenti ha detto:

        enrico : ci vai da solo o ti ci mando?

      • Luca Antonio ha detto:

        Se Lei sapesse leggere la mia era una citazione dell’articolo in questione.
        Scriva, per le eventuali rimostranze esegetiche e/o ermeneutiche, direttamente all’ autore dell’articolo.

      • GEOR ha detto:

        NO è QUELLA IMBECILLATA CHE HA SCRITTO JORGE , TORNA A SANTA MARTA .

      • buttò jorge ha detto:

        enrico II di vattalaperca , , perchè non yi firmi Andrea tornielli come dovresti ? sciocchino

  • Gli amici ha detto:

    Ciao Marco. Più ti leggiamo più ci sembra che alla deriva ci stia andando tu piuttosto che gli africani sui barconi. Magari ti manderemo una ONG a salvarti 🙂

    • Marco Tosatti ha detto:

      Carissimo, ma perché per scrivere queste scemenze non hai neppure il coraggio di mettere una mail che funzioni? Non ti posso mica licenziare, sai caro, come farebbe chi ti paga? Ci faresti una figura migliore, a firmarti con nome e cognome, magari ti darebbero anche qualche croccantino per cane in più….

      • Gli amici ha detto:

        Ah ah ah ti vogliamo bene.

        • Marco Tosatti ha detto:

          Del bene dei vigliacchi non so che farmene. Tenetevelo.

          • Alessandro2 ha detto:

            Non se la prenda carissimo Tosatti, sa che c’è chi le vuole bene davvero e prega per lei. Ricordi la saggezza popolare: dai nemici mi guardi Iddio…

          • Marco Tosatti ha detto:

            Ma no caro Alessandro, non me la prendo! Ma sono reattivo di carattere (pessimo), e se c’è qualcuno che disprezzo sono i vigliacchi…

        • Enrico Nippo ha detto:

          In un primo momento avevo sottovalutato lo sfottimento degli AMICI nei confronti del signor Marco, ma ritornandoci sopra mi sembra qualcosa di davvero spregevole.

          Quell’ “Ah ah ah ti vogliamo bene” puzza lontano un miglio di falsità.

          Questo AMICI debbono far parte di una lobby che se ne sta ben allineata e coperta, al calduccio del proprio potere, e magari non perde occasione di riempirsi bocca di “misericordia”.

          Insomma, qualcosa di ributtante.

          • Enrico Nippo ha detto:

            Questi AMICI, ora che cipenso, debbono far parte della congrega a cui appartengono i commentatori televisivi vaticani che sui Rai1 commentano con voce melliflua e devirilizzata le meraviglie dell’attuale pontificato.

        • nemici ha detto:

          ma andate a santa martea a raccontere storie stupide, li vi ricevono e ascoltano

        • dtorniello ha detto:

          amici di Tornielli , vero ? minchia )

  • Virro ha detto:

    una domanda:
    P. Bergoglio, scarto per scarto:
    perché continuamente Lei SCARTA, CHI invece dovrebbe essere NOMINATO, INVITATO, CHIAMATO PER NOME, cioè Gesù Cristo Nostro Signore e Salvatore, RE DELL’UNIVERSO?
    anche Lei vuol vendere i frigoriferi agli eschimesi che abitano negli iglù?

    P. Bergoglio un consiglio da scarto, lasci perdere Kissinger ha scartato tanta, tanta, tanta gente ….

  • Nicola Buono ha detto:

    Perché non indica i veri responsabili ? Perché è più facile sparare sul bersaglio facile , sulla Croce Rossa, ovvero il mondo occidentale ovvero quello che poi dovrà mantenere aggratis le risorse boldriniane. Mentre invece sparare sui responsabili ovvero il mondo muslim che li perseguita e li fa scappare dai loro paesi , e li sfrutta attraverso i trafficanti , beh quello è più difficile anche perché è molto amico dei muslim il Vicario di Roma. P.S. chissà perché mi viene in mente quella statistica americana , ACCETTATA COME VALIDA ANCHE DA UN GIORNALE LIBERAL DEMOCRATICO , STATISTICA CHE INDICAVA BARACK OBAMA COME IL PRESIDENTE CHE AVESSE RESPINTO PIÙ IMMIGRATI CLANDESTINI DI TUTTI I PRESIDENTI AMERICANI. Inoltre questa era una statistica per giunta parziale in quanto in elenco mancavano pure alcuni mesi nel conteggio dei CLANDESTINI respinti…

  • Modestamente ha detto:

    Consiglio non richiesto a Bergoglio, ricorrendo a William Shakespeare, tradotto in italiano per una più facile comprensione: “Non trasformare i tuoi pensieri nelle tue prigioni”.
    Difficilmente il suggerimento raggiungerà la sommità della torre dalla quale rinnova un giorno sì e l’altro pure il lancio dei suoi pensieri fissi, convinto come il Petrarca che “cantando il duol si disacerba” (Canzoniere XXIII, 4).

  • Paoletta ha detto:

    Non mi torna questa societa’ aperta voglia contrastare il cattolicesimo , ma non l’ebraismo e l’Islam. Sono anche queste religioni dogmatiche, ma Soros&c non le ostacolano…

    • : ha detto:

      … ostacolano la più debole, aspirante suicida…

    • Sherden ha detto:

      E, in particolare, l’ultima che hai citato non ama tanto stare a discutere ma predilige passare a vie di fatto. Pure Soros “tiene famiglia”…

    • Enrico ha detto:

      Nel Cattolicesimo c’è quel quid in più, e che Quid! che sa chiama Gesù Cristo e che il Verbo Incarnato. Ed è questo che fa paura a certi accoliti del tizio sulfureo.

      L’Islam e l ‘Ebraismo hanno un Dio che se n’è rimasto in cielo. Che fastidio può dare da lassù?

    • Creazionista ha detto:

      L’ebraismo è seguito da quattro gatti, l’islam non ha alcun fondamento teorico e non può avere seguaci che fra gl’ignoranti o chi vuole salvarsi la vita, inoltre credono di potersene disfare una volta che avrà distrutto l’occidente. Soros e compagni sono satanici e capiscono che la Verità è nel cristianesimo, quello vero, specialmente cattolico

    • franz ha detto:

      Paoletta , perchè l’Ebraismo sta prendendosi una rivincita dopo 2000anni e perchè sta usando l’Islam per riuscirci. Cara Paoletta .

    • Michele ha detto:

      L’unica autorità religiosa riconosciuta a livello mondiale è (era) il papa.
      Gli ebrei sono molto più divisi dei cristiani, solo una minima parte prega per l’avvento del messia che non sia Gesù, la maggior parte dei credenti da più importanza al Talmud (parola di “uomo”) che alla Bibbia (Antico Testamento nei libri in ebraico). La capacità attuale dell’ebraismo di fare da contraltare a Cesare è tendente a zero, molte persone di origine ebraica sono più vicine ai convincimenti e alle pratiche gnostiche della massoneria che alle Verità rivelate del Pentateuco.
      La gran parte delle persone delle comunità ebraiche (sopratutto le ultime generazioni) sono di fatto indifferenti alla fede o atei e vivono materialisticamente come i peggiori laicisti dell’occidente cristiano.

      Sull’islam basti ricordare che l illuminista Rousseau si chiedeva meravigliato come mai una religione “tollerante” come L’islam non avesse prodotto il progresso sociale, economico e scientifico raggiunto dalle società cristiane condizionate da una religione “retrograda e intollerante ” come il cristianesimo.
      I laicisti pur di discriminare e calunniare il cristianesimo, e il cattolicesimo in particolare, si fanno piacere un religione che non separa il potere civile da quello religioso nell’illusione di poterla addomesticare col potere e la propaganda dei loro stati etici.

      La società aperta del nuovo ordine mondiale non tollera l’unica vera fede che valorizza la ragione e sa dimostrare che le leggi naturali scritte nel cuore di ogni uomo sono universali, cattoliche, valide per tutti gli uominidi ogni tempo e società.
      L’esistenza della Chiesa cattolica come unica voce credibile e autorevole in ambito etico e morale è (lo è ancora nonostante il decadimento attuale: NON PRAEVALEBUNT!) l’unico ostacolo che si oppone ai deliranti piani di potere che prevedono una società di schiavi contenti di essere schiavi al servizio dei lorsignori.
      Se non le torna legga, tra i molteplici esempi concreti, l’ultima dichiarazione pubblica rilasciata dal primo presidente dell’UNESCO (Julian Huxley) in una università americana.
      Il fratello di questo galantuomo, Aldous, ha scritto il famigerato testo distopico “A brave new wotld”: una società di schiavi inconsapevoli di esserlo grazie al condizionamento dei mass media, delle dipendenze dalle droghe, dal pansessualismo, dal pratiche di lavaggio del cervello farmacologico…una società malthusiana di pochi individui selezionati darwinisticamente grazie a sterilizzazioni di massa, contraccezione, omoerotismo, distruzione della famiglia, delle aggregazioni sociali, professionali, degli stati per essere sottomessi ad un unico governo mondiale, ovviamente non democratico.
      Se non si vuole informare e non le torna, ricordi che nessun dittatore si è mai presentato al popolo dichiarando le sue reali intenzioni, ma prospettando benessere e felicità nel suo astratto paradiso terrestre.

    • Alessandro2 ha detto:

      Oltretutto, l’apertura e tolleranza degli Stati in cui vigono quelle altre due religioni, beh, te le raccomando…

  • Bastian contrario ha detto:

    Per proteggere i migranti dai narcotrafficanti e portarli direttamente a Washington, basta semplicemente far condannare Bannon che, come sappiamo, raccoglieva denaro per costruire le barriere di confine.
    L’ingerenza dei giudici nella vita politica o meglio, nelle scelte politiche di un paese e’ una cattiva abitudine italiana che siamo stati capaci di esportare anche altrove.

  • PIERO LAPORTA ha detto:

    Bergoglio è fra i massimi responsabili delle stragi in mare, sin dal 2015, incoraggiate col discorso “Vergogna”, lucidamente preparato, dopo il naufragio al largo di Lampedusa, allo scopo di incrementare gli sbarchi. Il discorso fu scritto per lui da una agente sorosiana e successivamente finta perseguitata.
    https://www.pierolaporta.it/vergogna-lettera-a-papa-francesco/

    • Diana ha detto:

      Ricordavo dal 2015 questo suo superbo articolo. Rileggerlo è stata un’amaramente piacevole esperienza.

    • portalovia ha detto:

      caro generale Laporta , si ricorda come Garibaldi si riferiva a papa Pio IX ? lo chiamava : “un metro cubo di letame ” ( per usare un eufemismo) – Sa come Garibaldi oggi chiamerebbe Bergoglio ? Lo definirebbe ” un metro cubo di miele ” perchè nutriente , buono , opportuno e necessario , curativo. Un vero toccasana !

      • Enrico ha detto:

        Il massone Garibaldi esprimeva … luteranamente il suo disprezzo per il Papa.

        Abbasso il Risorgimento! Viva le Insorgenze!

    • portalovia ha detto:

      caro Laporta , c’è una intrigante spiegazione a ciò che lei scrive sulla responsabilità di Bergoglio. Se riesce a far arrivare i migranti musulmani in Italia , vivi e vegeti , prende un premio , chiamiamolo , di sincretismo e meticciato . Se riesce a farli affondare , prende un premio per la riduzione del pericolo islamico.