FATIMA, OGGI. GARABANDAL. L’AVVERTIMENTO È VICINO?

13 Maggio 2020 Pubblicato da 113 Commenti --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Sergio Russo, il nostro artigiano scrittore poliedrico Sergio Russo ci ha mandato una sua riflessione legata alle apparizioni mariane di Garabandal, quella che è stata definita la “Fatima Spagnola”. Prima di leggere quello che scrive Sergio Russo riporto quanto scrive un collega, David Murgia, molto attento ai fenomeni mariani. Scrive David Murgia:

Una delle cose che mi rammarico di non essere riuscito a fare – ma che mi prometto di fare al più presto – è occuparmi di quanto avvenuto a Garabandal, un piccolo paesino delle Asturie spagnole.

È una gran bella storia di cui qui in Italia si parla poco ma che merita di essere conosciuta.

A Garabandal, infatti, definita come la “Fatima spagnola”, quattro bambine –  tra giugno del 1961 e novembre del 1965 – affermarono di aver visto più volte una Bella Signora e di aver udito da lei profezie sul futuro del mondo.

Esistono video e foto incredibili di quanto accaduto a Garabandal e delle esperienze che queste bambine (quasi tutte dodicenni) affermano di aver vissuto. E fa quasi commuovere vedere i loro volti e il contesto socio-culturale in cui tutto questo sarebbe avvenuto.

Tre di queste bambine sono ancora in vita. Alcune di loro hanno lasciato la Spagna e vivono negli States, in completo anonimato.

Sarebbe interessante poterle intervistare.

Su Garabandal la Chiesa si espressa più volte (con due commissioni) e ha dato sempre un parere negativo, anche se non del tutto. Nel senso che ha negato l’origine soprannaturale del fenomeno ma allo stesso tempo ha riconosciuto come il messaggio di queste esperienze non sia contrario all’insegnamento della Chiesa.

Ebbene, nelle visioni la Madonna avrebbe confidato alle veggenti, soprattutto a Conchita, alcuni avvenimenti interesserebbero il mondo intero. Avvenimenti in linea con la famosa profezia dei Tre Giorni di Buio.

Queste sono le fasi che ci interesseranno:

L’Avvertimento: viene direttamente da Dio per preparaci. si vedrà in cielo in ogni parte del mondo e sarà sentito da tutti, qualunque sia la loro condizione e conoscenza di Dio, esattamente nello stesso tempo. Sarà un’esperienza terribile, ma è per il bene delle nostre anime, perché vedremo dentro noi stessi, nella nostra coscienza, il bene e il male che abbiamo fatto.

Il Grande Miracolo: avverrà un giovedì alle 20.30 e durerà un quarto d’ora; ma un segno rimarrà visibile ai pini sino alla fine dei tempi. Coinciderà con un grande evento ecclesiale. Guariranno i malati presenti, i peccatori si convertiranno e gli increduli crederanno. Conchita sa la data del Miracolo e lo annuncerà otto giorni prima.

Il Castigo: Se dopo il Miracolo il mondo non cambierà, ci sarà un castigo. Dice Conchita: “Il castigo, se non cambiamo, sarà terribile. Quando lo vidi, sentii una grande paura, malgrado stessi vedendo allo stesso tempo la Vergine in tutta la Sua bellezza e indescrivibile bontà!”.

Ebbene secondo alcuni, questo tempo di Coronavirus coinciderebbe con i tempi dell’Avvertimento.

Tempi che coinciderebbero anche con i famosi 10 segreti di Medjugorje

§§§

E oggi è il 13 maggio, il giorno in cui 103 anni fa la Vergine apparve a Fatima. E lo stesso giorno in cui san Giovanni Paolo II fu ferito, e salvato, a piazza San Pietro. Ed ecco che cosa ci scrive Sergio Russo. Buona lettura.

***

IL GRANDE AVVERTIMENTO È ORAMAI MOLTO PROSSIMO…

In questi giorni stavo studiando, o meglio, ristudiando le Apparizioni Mariane di Garabandal (per chi già le conosce non c’è bisogno di ulteriori spiegazioni, mentre per coloro che ne hanno soltanto sentito parlare e vogliono approfondire, consiglio di leggere qui: http://ladivinavolonta.org/wp-content/uploads/2016/08/apparizionidiGarabandal.pdf , un breve ma documentato opuscolo, curato da un bravo e colto sacerdote, don Pablo Martin Sanguiao), Apparizioni avvenute fra il 1961 e il ’65 – più o meno gli stessi anni in cui si stava svolgendo il Concilio Vaticano II – nella frazione di San Sebastian de Garabandal, provincia di Santander, in Spagna.

La mia attenzione si è quindi soffermata su alcune parole pronunciate da una delle quattro veggenti, Mari Loli, che rispondeva a chi gli domandava appunto chiarimenti, sul Grande Avvertimento.

In questa Apparizione infatti, l’Avvertimento (che proviene da Dio, e che di seguito vedremo in cosa consiste) sarà preceduto da una particolare situazione sociale, diffusa a livello mondiale, la quale permetterà d’intuire che siamo ormai proprio molto prossimi al compiersi di detto Avvertimento.

Alla domanda: «Ricordi cosa abbia detto la Santa Vergine a proposito della tribolazione comunista che dovrebbe precedere l’Avvertimento?»

Mari Loli risponde: «Sembrerà come se il comunismo avesse invaso il mondo intero e fosse diventato difficile praticare la religione, per i sacerdoti sarà difficile dire Messa e per i fedeli aprire le chiese.»

Ho avuto allora come una felice intuizione – eppure l’avevo letta diverse volte prima – non riuscendo, sino ad ora, a capire cosa c’entrasse la “tribolazione comunista”, considerato il fatto che nel 1989 era già caduto il “muro di Berlino” e, benché in Cina, come in altri paesi, ci sia effettivamente ancora il comunismo, questo restava comunque circoscritto a quei determinati territori…

Ha proprio ragione chi ha detto che “le profezie si cominciano a capire dal momento che esse iniziano a compiersi”! Ed è così che stavolta ho fatto ben attenzione all’esatto significato delle parole “sembrerà come se il comunismo avesse invaso il mondo intero…” (poiché la veggente non dice, come invece ci si potrebbe aspettare, “il comunismo invaderà il mondo intero…”) ed ho quindi compreso, oggi, in piena emergenza ‘covid-19’, che tale virus, non casualmente proveniente dalla Cina comunista, ha fatto sì che l’agenda globalista (e questo termine lo conoscono molto bene coloro che s’interessano di geopolitica, specialmente considerata dal punto di vista dell’escatologia cristiana) ha potuto mettere in atto delle misure coercitive senza precedenti, contro la libertà personale, oltreché a porre un rigido controllo a livello individuale – misure che, fino a qualche mese fa nessuno, neppure lontanamente, si sarebbe mai immaginato potessero concretizzarsi – limitazioni attuate da tutti i governi del pianeta, a somiglianza appunto, di ciò che già avviene nei paesi a regime comunista (controllo della popolazione e dei relativi spostamenti, decisioni governative sulle attività economiche e sociali della gente), oggigiorno operate, non dal comunismo direttamente, bensì da quella “sinistra globalista” che detiene ben saldamente, ai nostri giorni, le redini della cultura, dell’informazione, dell’economia e – oggi: novità assoluta! – anche della Chiesa Cattolica, questa gradatamente evolutasi (a partire dal 2013) in una sorta di “agenzia onu”, ecologista, ambientalista, ecumenista e… appunto, filogovernativa!

Ecco perché, a stabilire il come e quando si debbano officiare riti e amministrare sacramenti, lo decide adesso con decreto (nel nostro caso in Italia, ma la situazione è pressoché identica nelle altre nazioni cristiane) un improbabile quanto inopportuno, ministro del consiglio di turno, oltretutto non eletto, e che rappresenta la “minoranza” del paese…

Ed ecco dunque il ‘lampo di comprensione’, finalmente, sulle parole “sarà diventato difficile praticare la religione: per i sacerdoti sarà difficile dire Messa e per i fedeli aprire le chiese” – giustappunto la situazione odierna! – aggiungendo pure, al fine di chiarimento ulteriore, un’altra domanda dell’intervistatore: «Sarà perché ci saranno persecuzioni e non perché la gente non sarà più praticante?»

Mari Loli risponde: «Sì, però penso che molti non praticheranno più. Chiunque vorrà praticare dovrà nascondersi.»

Ed ancora più esplicito ciò che riporta Don Pablo nel suo opuscolo: “Prima dell’Avvertimento verrà una tribolazione comunista [e ciò già sappiamo come vada inteso], sembrerà come se i ‘comunisti’ si siano impadroniti del mondo intero: sarà molto difficile praticare la religione, e che i sacerdoti possano celebrare la Messa o che il popolo possa aprire le porte delle chiese. Sembrerà che la Chiesa sia scomparsa, a motivo delle persecuzioni religiose, e perché molta gente lascerà di praticare la religione, ma chi la praticherà dovrà farlo clandestinamente. Per i sacerdoti sarà molto difficile poter celebrare la Messa. Questo accadrà dappertutto, in tutte le nazioni.”

Vediamo adesso, molto sinteticamente, cosa sia questo ‘Avvertimento’: «Sarà una cosa che verrà direttamente da Dio e che si potrà vedere in tutto il mondo, dovunque ognuno si troverà. Sarà una cosa soprannaturale, che la scienza non potrà spiegare. Lo si potrà vedere e sentire. Sarà come una rivelazione dei nostri peccati, e sarà visto e sperimentato sia dai credenti che dai non credenti e dalle persone di ogni religione. Sarà la correzione della coscienza del mondo, e anche quelli che non conoscono Cristo (che non sono cristiani), crederanno che è un Avvertimento di Dio. In quel momento tutte le persone del mondo vedranno un segnale, una grazia o un castigo nel loro interno, vale a dire, un Avvertimento. Ognuno si troverà totalmente solo nel mondo in quel momento, indipendentemente da dove stia, solo con la propria coscienza e davanti a Dio. Vedranno allora tutti i loro peccati e quello che i loro peccati hanno causato. Si tratta di un fenomeno che sarà visto e avvertito dappertutto nel mondo; sempre faccio l’esempio di due stelle che si scontrassero. Tale fenomeno non produrrà dei danni fisici, ma ci spaventerà, perché proprio in quel momento vedremo le nostre anime ed il danno che abbiamo fatto. Sarà come se fossimo in agonia, ma non moriremo a causa di ciò, sebbene sarà possibile morire dalla paura o dallo sgomento di vedere noi stessi.» (Conchita).

Davvero molto interessante ciò che ci dice, sempre la stessa veggente, Conchita, quando all’allora morte di Papa Giovanni XXIII, avvenuta nel 1963, la Madonna le rivela che: «Ancora tre Pontefici, e poi la fine dei tempi…», un termine preciso dunque, a quell’epoca ancora non compreso dalla veggente, ma che tuttavia non indicava affatto la fine del mondo, bensì, lo ripetiamo di nuovo, molto esattamente, dal punto di vista teologico: “la fine dei tempi”…

Ed anzi, per maggior precisione, Conchita aggiunse che “la Santa Vergine mi parlò di quattro papi, ma uno non lo teneva in conto, perché sarebbe durato poco tempo!”

E così viene confermata – una volta di più – la celebre profezia di san Malachia, arcivescovo di Armagh e maestro di san Bernardo, ché infatti, dopo Giovanni XXIII- Pastor et nauta, si sarebbero succeduti Paolo VI-Flos florum, Giovanni Paolo I-De medietate lunae, Giovanni Paolo II-De labore solis, ed infine Benedetto XVI-Gloria olivae.

Concludo quindi lanciando un’angosciata domanda, visto che di ciò si parla persino nel Catechismo della Chiesa Cattolica, ai nn. 675-677, nei quali si tratta de L’ultima prova della Chiesa: “Prima della venuta di Cristo, la Chiesa deve passare attraverso una prova finale che scuoterà la fede di molti credenti… e che svelerà il ‘mistero d’iniquità’ sotto la forma di una impostura religiosa che offre agli uomini una soluzione apparente ai loro problemi, al prezzo dell’apostasia della verità.”

La domanda è dunque la seguente: «Ma se molti cattolici non si sono accorti, oggi, dell’attuale presenza ed azione del Falso Profeta, come riusciranno mai ad accorgersi, un domani, dell’ormai prossima ed imminente, comparsa ed azione della figura dell’Anticristo?».

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

113 commenti

  • Avatar Ateo Devoto ha detto:

    Come dice il mio nick, sono sempre stato decisamente scettico su tali questioni…. ma a questo punto, da come si stanno mettendo le cose, spero vivamente che abbia ragione lei dott. Tosatti; perché ritengo la prospettiva qui annunciata decisamente preferibile rispetto al baratro verso il quale siamo irreversibilmente avviati.
    Non ci credo, ma ci spero….

  • Avatar Catholicus ha detto:

    “La Giornata di “preghiera, digiuno e carità” del 14 maggio, esprime il desiderio di ogni religione di vivere, nel mondo, la forza del proprio patrimonio umano e spirituale. Tale forza non può mai essere contro gli altri”
    Ma che razza di discorso è mai questo? La Buona Novella affidataci da Cristo affinché la portassimo a tutte le genti, sino ai confini della terra, non è mai stata contro nessuno, ma sempre a favore di tutti, per la salvezza eterna di tutti. Il nasconderla agli uomini, ai seguaci di false religioni, questo è essere “contro gli altri”, poiché significa provarli della salvezza eterna, quella per cui Cristo si è incarnato, ha sopportato la Passione e la morte in croce. Il mantenere gli uomini nelle loro false credenze è disobbedire al comando di Cristo, è porsi contro di lui e disinteressarsi della salvezza eterna del prossimo. L’aiuto materiale, corporale (le opere di misericordia corporale) viene dopo quello spirituale, dopo l’annuncio della salvezza portataci da Cristo, da Lui solo. Non è cristiano lasciare che un buddista muoia da buddista, che un induista muoia da induista, ecc. (come faceva una certa suora posta sugli altari dai papi modernisti). Ben facevano una volta le levatrici a battezzare i neonati in pericolo di morte, così pure i missionari che battezzavano di nascosto i bambini figli di musulmani, induisti, buddisti, a rischio di morire, e ciò perché i loro genitori non lo avrebbero mai consentito.
    Questo clero ribelle e ostile a Cristo, al vero Cristo (non a quello falso che si sono costruito a loro uso e consumo) inganna gli uomini facendo loro credere di volere il loro bene mentre invece impedisce loro di entrare nel Regno dei Cieli. “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che chiudete il regno dei cieli davanti alla gente; di fatto non entrate voi, e non lasciate entrare nemmeno quelli che vogliono entrare.” (Mt 23, 13)

  • Avatar Sergio Russo ha detto:

    Rispondo al signor Enrico (in maniera molto sintetica), che mi pone le seguenti domande:
    – 1) Qual è la Chiesa vera?
    – 2) Dove sta?
    – 3) Qual’è il suo luogo terreno?
    – 4) Qual’è la sua … vera Messa?
    – 5) Qual’è la sua vera Dottrina?
    – 6) Dove stanno quelli che la rappresentano?
    1. La vera Chiesa è quella che crede e professa tutto intero il Credo Cattolico (quello che recitiamo a messa la domenica), e tale Credo, con tutto ciò che ne consegue, la porta a voler conoscere Dio, amarlo, servirlo in questa vita, per poi poterlo godere nella vita futura… E questa vera Chiesa non fa giochetti “pastorali”, i quali sembrano apparentemente seguire la dottrina del Credo, ma che poi in realtà lo stravolgono in alcune parti, o molte parti, oppure persino completamente.
    2. Questa vera Chiesa, o più semplicemente la Chiesa, ha come proprio centro di unità il Sommo Pontefice, venera (o meglio, ipervenera) la Madre di Dio, e adora Gesù Cristo, ritenendolo Dio, e sapendo che Egli si manifesta ed è presente anche nella Santissima Eucaristia. E questi sono i cosiddetti “tre punti bianchi”. Su Dio e la Madre di Dio, ovviamente andiamo sul sicuro, su Pietro invece, quando egli, nella figura dei suoi successori, proclama “Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente e Tu solo hai parole di vita eterna!”, va seguito ed obbedito senza indugio… viceversa, se notiamo in lui, Pietro e successori, che dica, o paia agire, in modo che “non conosco quell’uomo (ché già non lo considera più nemmeno Dio)”, in questo caso bisogna gettare il grido d’allarme e rifarsi al tipo di Pietro che più sopra ho descritto.
    3. Il suo luogo terreno è, prima di tutto nel cuore dei suoi credenti, ma dopo e al medesimo tempo, è nei fedeli, nei ministri e nei pastori, che indefettibilmente professano (come sopra): “Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente, e Dio medesimo sei Tu, o Gesù…”
    4. L a santa Messa è unica, e per essere tale deve rispondere ai famosi tre requisiti: esatta nella forma, conforme nella materia, e che il ministro la celebri secondo le intenzioni della santa Chiesa.
    5. La Dottrina è unica, e proviene, in ordine gerarchico da dieci fonti: 1) la Sacra Tradizione; 2) la Sacra Scrittura; 3) la Sacra Liturgia; 4) il Sensum Fidei di tutti i credenti; 5) il Santo Magistero (papa, concili e sinodi); 6) i Padri e i Dottori della Chiesa, presi nel loro uniforme sentire; 7) i Maestri e i Dottori della teologia scolastica, presi nel loro uniforme sentire; 8) tutti i Santi, le Sante ed i Mistici Cattolici, presi nel loro uniforme sentire; 9) il retto e rigoroso e limpido uso della Ragione; 10) l’insegnamento dato dalla Storia, specialmente ecclesiastica.
    6. La rappresentano fedelmente tutti i fedeli, ministri e pastori che proclamano e credono (non necessariamente agiscono) nei punti sovraesposti, poiché basta per ciò il monito del Signore “fate come dicono, ma non come fanno…” e dunque, in conclusione, se costoro neanche insegnano la vera ed unica Dottrina, essi vanno fuggiti come la peste!

    • Avatar Enrico ha detto:

      La ringrazio per la Sue risposte.

      Ora mi corregga se sbaglio: mi par di capire, dalle precisazioni finali delle risposte 1-2-6, che anche per Lei la vera Chiesa non sia poi così univocamente identificabile. Da tali precisazioni improntate alla prudenza si evince che nella Chiesa Cattolica c’è una chiesa non cattolica da cui occorre guardarsi.

      Grazie ancora per l’attenzione.

  • Avatar Gaetano2 ha detto:

    “Nelle vere apparizioni la Madonna non parla mai male delle persone consacrate (preti, vescovi, cardinali, papa), perché le sue parole diventerebbero strumento di divisione…”

    Intanto ci sono testimonianze e, soprattutto, fatti che è difficile liquidare senza bene indagare di che si tratti.
    Poi, se le apparizioni dovessero risultare vere, potrebbe voler dire che la situazione era ed è così grave che il linguaggio doveva essere quello che è stato.
    All’epoca, già durante il concilio addirittura si creava la divisione fra la Chiesa, quella di sempre, e la neochiesa quella che parlava, per decenni, perfino, ad nauseam, di “nuova pentecoste”. E mi sembra che una falsa unità non sia mai rientrata negli obiettivi della Chiesa, mentre la salvezza delle anime ne ha sempre costituto la legge suprema.

    • Avatar Gaetano2 ha detto:

      Il commento è finito qui ma era in risposta a Mario, pià sotto

    • Avatar MARIO ha detto:

      @ Gaetano2
      Che ci sia sempre stata e che ci sia divisione nella Chiesa è un dato di fatto e la fonte di maggior scandalo, dovuto all’azione del Maligno (diavolo = diaballo = colui che divide).
      Ma credo altrettanto che sia volontà di Dio che ognuno debba fare la sua parte per cercare e favorire l’unità, così come richiesto anche dalla preghiera di Gesù nell’Ultima Cena.
      Sono convinto pertanto che anche la Madonna, nei messaggi delle apparizioni autentiche, non possa che promuovere e indicarci questa strada.

      “Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri.” (Gv 13, 35).

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    Scusate nel post precedente ho dimenticato di allegare l’articolo relativo alla vita e morte dei veggenti di La Salette.
    Lo faccio adesso.
    http://www.worldpass.it/Viaggi/3/2017/06/01/Francia_Notre_Dame_de_La_Salette_luogo_bizzarro_e_affascinante__I_europastorellieuro_morti_poveri_e_con_fama_di_pallonari/333

  • Avatar Luigi ha detto:

    Papa Paolo VI il 14 ottobre 1966 confermò il decreto della Sacra Congregazione della Fede, permettendo la pubblicazione di scritti relativi ad apparizioni soprannaturali, anche senza il nulla osta dell’Autorità Ecclesiastica. Questo sarebbe avvenuto in seguito agli avvenimenti avvenuti a Garabandal. Qualcuno ha qualche informazione a riguardo?

  • Avatar Pietro ha detto:

    Un giornale americano, The Epoch Times, propone di chiamare il Covid 19 col nome CCP Virus, ossia il virus del Partito Comunista Cinese. Che coincidenza con quanto scritto nell’articolo (un’invasione legata al comunismo) !! Riflettiamo!

  • Avatar Mac ha detto:

    Ho letto le vite di tanti Santi, tutte edificanti, ma nulla mi ha impressionato come la Santità della piccola Giacinta Marto, piccola ma un vero gigante di Fede, forza, generosità,

    Quando penso a lei mi pensò a Gesù che “rese duro il suo volto” per dirigersi verso Gerusalemme.

    Saluti.

  • Avatar Iginio ha detto:

    Il problema è che a me non pare proprio che oggi la gente sia in fase di riflessione su sé stessa e di presa di coscienza di un avvertimento celeste… Mi pare piuttosto che sia in atteggiamento di “quando finisce questa rottura di scatole?”.

  • Avatar Gaetano2 ha detto:

    “La domanda è dunque la seguente: «Ma se molti cattolici non si sono accorti, oggi, dell’attuale presenza ed azione del Falso Profeta, come riusciranno mai ad accorgersi, un domani, dell’ormai prossima ed imminente, comparsa ed azione della figura dell’Anticristo?»”.

    Ma se i “molti cattolici” non sono in grado di distinguere un vero Papa da un idolatra manifesto, e pure pubblico, mi sorge il dubbio che di “cattolico” in essi ci sia ben poco.

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Concentriamoci sulle apparizioni sicuramente vere come per esempio Akita; ricordo che Suor Agnes il 6 ottobre scorso, dopo 46 anni, ha rivisto l’angelo custode che l’ha richiamata alla penitenza.
    Il Card. Ratzinger, che prontamente aveva riconosciuto la veridicità dell’apparizione, disse che il messaggio di Fatima e quello di Akita erano sovrapponibili.

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Il segno che avrebbe dovuto sancire la veridicità delle apparizioni di Garabandal riguardava un uomo cieco che avrebbe dovuto riacquistare la vista.
    Bene, quell’uomo è morto mi sembra nel 2014 cieco.
    Fine della storia.

    • Avatar Gaetano2 ha detto:

      Qui c’è la testimonianza, diretta, del cieco in questione…

      https://youtu.be/9W6B_xNaQyA?t=1855

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      “Bene”. Ebbene no. Questa la sbriga così Lei, mostrando ignoranza nel tema. Non si può leggere dei pezzi qui e là e correre a credere la sa tutta. Quello che disse la Santa Madonna su Joseph Lomangino è che non morirebbe senza vedere il Miracolo.

      Il gesuita P. Luis Maria Andreu (caso meraviglioso, sono stati solo tre figli maschi e tutte 3 gesuiti: uno venuto missionero qui in Venezuela ed altro in Cina; la loro madre rimasta vedova entrò religiosa nel monastero delle Visitandine a Santander) l’8.8.61 finito il Santo Sacrificio verso le 21.00 e dopo ebbe inizio un’ aparizione alle 4 bambine e fu l’ unica dove entrò in Essa un 5° veggente…lui il p. Luis Maria. Ed in Essa la Madonna PURE LI MOSTRÒ IL FUTURO MIRACOLO. finita l’ apparizione e tutti i presenti testimoniarono che entrò con loro 4 in estasi, oltre che le 4 confermarono ed ancora tante altre cose al riguardo ma non allungo; e lui non fecce che ripetere che era il giorno più felice della sua vita. Con una famiglia rientrava dalle loro parti, scendendo in macchina dal villaggino. Li ripetè che era il giorno più felice…” che Madre abbiamo in Cielo”…detto questo subito come se fosse addormentato, invece morì…se ne andò in Cielo.

      Non solo bisogna vedere tutta la vita di Joseph Lomangino…il proprio Dio li fecce un miracolo attraverso il p.Pio a S. Giovanni Rottondo. P. Pio lo rassicurò poi dicendo della verità dell’ apparizioni a S. Sebastian de Garabandal dove appariva Nostra Signora come N. S. del Monte Carmelo, Carmine.

      Apparizioni che iniziarono con quelle di San Michele Arcangelo: 18 giugno 1961. A Fatima precedettero pure prima quelle dell’ Angelo del Portogallo, come questo 13 maggio di 103 anni fa.

      Dunque Joseph Lomangino, dopo una vita dedicato in tutto e solo per diffondere quest’ apparizioni, morì con colpo al cuore il 18 giugno 2014, nel esatto 53 anniversario dell’ inizio di tutto quanto a S. Sebastian.

      Lei si può mettere a pontificare con la crudeltà e freddeza come scrive questo, cosa capitò poco prima sua morte?, se era solo nella sua stanza…cosa vide o non vide? Dove si dice che lui dovrebbe verdere con “propri occhi” il Miracolo prima la morte e doveva capitare da fronte lei o milioni nel mondo per avere rassicurato il capriccio per le vostre “verità”…?

      Ecco perchè rimando ai fatti molti anni prima del p. Luis Maria Andreu, gesuita.

      Poi dice sopra sull’ apparizione dell’ Angelo Custode a Sr. Agnes, veggente d’ Akita il 6 ottobre scorso (due giorni dopo pachaimmonde e pene eretto) “46 anni dopo”…e non. L’ ultima l’ebbe 30 anni prima. Si capisce che lei fa conti da se tirando questi 46 dal 1973 fino 2019…ma guardi 1973 fu l’ inizio ed in tutto il corso dei prodiggi non solo con l’ ultime lacrimazioni del 15 settembre 1981 li apparve in continuazione suo Angelo Custode, ma ultima era nel 1989…dunque al 2019 i 30 anni. E non mi venga a contradire perche ancora mi comunico con la veggente, anche se avrà il 28 maggio 89 anni. Anche se abita non più ad Akita ed io qui a Caracas.

      • Avatar Gaetano2 ha detto:

        Il gesuita P. Luis Maria Andreu: una persona bellissima.

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        P. Luis, bisogna quindi sempre darle ragione?

        • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

          Non a me. Ai fatti. Alla VERITÀ. Io non intervengo mai qui come sacerdote e parroco “secondo me” dando opinioni, come tanti di voi che tutto è oltre con anonimato sempre opinioni e basta poco per rendersi conto che tutto è non per partecipare e cercare d’ arricchire gl’ altri con luci o dati sull’ argomento che si tratta nell’ articolo, ma solo occasione di sparare banalità, riempire il tempo per autocredersi si la sa tutta…quindi in materia di Dottrina, Tradizione, ecc, NON S’ OPINA. SI CREDE O NON E BASTA. Nessuno ha diritto d’ opinare su Garabandal se non si conosce bene e tutta la storia che la riguarda COMPLETA. Che poi non li serva o nom l’accetti è altra cosa e certo si è libero di farlo. Ma qui in tanti solo chiaccherano sulla superfiacilità dell’ opinioni e non sui dati dei fatti reali e veri.

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            La questione di Garabandal NON È materia di fede ed è quindi opinabile.
            Sarebbe opinabile anche se fosse stata approvata, poiché non sussiste obbligatorietà.
            Lei parla poi di fatti, ma il primo è proprio il non essere stata riconosciuta. Almeno al momento.
            Quindi lei parla di fatti che lei riconosce obiettivi e degni di ogni fede.
            Ma non funziona così.
            E ripeto: il segno lo dobbiamo vedere a Garabandal, o nella collina delle apparizioni di Medugorie?

  • Avatar Gaetano2 ha detto:

    Uno dei motivi che rendono indigesta l’apparizione di Garabandal è quanto riferito il 18 giugno 1965… Conchita dice di aver avuto questo messaggio: “…molti cardinali, vescovi e sacerdoti sono sul cammino della perdizione, e trascinano molte anime con loro”.
    Si era nel pieno dell'”aggiornamento” e dell’entusiamo per l’emancipazione, grazie al conciliovaticanosecondo, finalmente si poteva iniziare a ponteggiare e buttare giù i muri (a parte il coronavirus, ovviamente) e questa veggente con una frasetta… Ma fortunatamente pochi le hanno dato retta ed ora la chiesa degli intellettuali ha prodotto un don Ciccio per il sollazzo di molti, non per tutti.

    L’episodio è narrato da padre Rojas in un video che ho già indicato in altra occasione, qui (solo in spagnolo, ma per gli italiani non dovrebbe essere un gran problema):

    https://youtu.be/I-dcfc6pMvE?t=837

    • Avatar Dubia ha detto:

      E’ lo stesso motivo per cui e’ indigesta anche Akita, dove pure
      si profetizzavano gravi divisioni fra il clero.
      Indigesta nel senso che pur essendo Akita approvata, la Chiesa
      di fatto se l’ha accantonata.

      In autunno Tosatti riferiva qui del messaggio ricevuto
      da suor Sasagawa… in quante prediche domenicali ne
      hanno parlato ?

    • Avatar MARIO ha detto:

      Nelle vere apparizioni la Madonna non parla mai male delle persone consacrate (preti, vescovi, cardinali, papa), perché le sue parole diventerebbero strumento di divisione. Al massimo dice di pregare per loro…

      I messaggi della Madonna che possono essere strumentalizzati per attaccare la gerarchia e dividere la Chiesa non sono autentici.

      Non a caso, per es., il sig. Marco Matteucci (commentatore di SC) pubblica in continuazione messaggi di presunte apparizioni (che io ritengo false, a cominciare da Anguera) e non cita mai Medjugorje (le cui apparizioni io ritengo autentiche).
      A differenza delle altre infatti, Medjugorje non si presta ad alcun tipo di strumentalizzazione e i messaggi sono finalizzati unicamente alla conversione di chi li legge.

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        I messaggi possono anche essere strumentalizzati, non sarebbe un fatto nuovo.
        Ma la verità va detta, e questo non e cosa che divide la Chiesa, poiché è già essa stessa divisa. E non è proprio una divisione, ma un evidenziare chi cammina nella verità e chi nelle tenebre.
        D’altronde, paradiso ed inferno esistono, ed è una divisione conseguenza della scelta dell’uomo

      • Avatar Milli ha detto:

        Io invece su Medjugorie nutro forti dubbi. Non essendo stata ancora riconosciuta penso che ogni cattolico possa dubitarne
        Ho seguito negli ultimi anni i suoi messaggi, mai un’accenno ai disastri di questa chiesa, non una parola sulla pachamama in Vaticano, niente di niente sull’arrivo del virus che avrebbe chiuso le chiese, anzi le “apparizioni” del giorno 2 sono finite.
        I messaggi sono tutti carini, rassicuranti, talora banali, mentre i veggenti si sono arricchiti con gli alberghi.
        Boh!

        • Avatar MARIO ha detto:

          Naturalmente su Medjugorje, così come per altre apparizioni, ognuno è libero di pensare ciò che vuole.
          Io ci credo, come pure ci credeva Giovanni Paolo II, il grande mariologo René Laurentin, padre Amorth, ecc. ecc. E i frutti sono effettivamente grandi (compresa Radio Maria), riconosciuti anche dal Visitatore Apostolico mons. Henryk Hoser.

          Non mi scandalizza il parere personale di Papa Francesco (che credo corrisponda a quello di Benedetto XVI), perché potrebbe essere anch’esso parte del disegno di Dio.
          Riguardo al parere negativo dei due Vescovi di Mostar, ho buone ragioni per credere, a differenza di altri e per esperienza diretta, che esso sia stato concordato con il Vaticano (e non ho qui il tempo per dimostrarlo).

          Ritengo Medjugorje (che ho visitato 15 volte circa dal 1993) e Maria Valtorta due doni immensi di Dio negli ultimi decenni, che mi hanno cambiato la vita (e qualcuno magari dirà in peggio…).

          Credo che la Chiesa non si pronuncerà ufficialmente su Medjugorje, come giusto che sia, finché le apparizioni sono in corso e che la miglior risposta circa la loro autenticità sarà l’avverarsi o meno dei famosi 10 segreti, il cui inizio penso sia alle porte.

          La ricchezza dei veggenti la ritengo una favola: essi vivono, come tante altre famiglie del posto, con il loro lavoro di ospitalità, che dà peraltro anche l’opportunità di incontrare personalmente tanti pellegrini.

          A differenza di molte altre apparizioni, nei messaggi di Medjugorje non ho mai trovato una parola fuori posto e nessuno dei 6 veggenti si è mai smentito, in ben 39 anni.
          Riguardo al contenuto dei messaggi (che puntano prevalentemente alla conversione personale), penso non spetti a noi dettare l’agenda alla Madonna, la quale mi sembra che eviti giustamente argomenti d’attualità controversi e divisivi.

          Per conoscere meglio Medjugorje, andando alle fonti, consiglierei il bellissimo libro scritto tre anni fa dalla stessa veggente Mirjana “Il mio cuore trionferà”.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    Più lego suoi scritti caro Sgre. Sergio Russo, più ringrazio Marco che li pubblica. Questo d’ oggi è innecepibilile. Al di là di chi perfino lo contrasta perche legge la spazzatura di ariel levi…figuriamoci nemmeno perche alle porte di Roma, Civitavecchia da 25 anni fa iniziando con lacrime del sangue attraversso Madonnina di Medjugorje, pianse nelle mani pure del vescovo, l’ ebbi nel suo appartamento e la seguì il Beato Giovanni Paolo II, e continuano i fenomini…ed ancora ci sono questi pontefici da tastiere tramontate che navigano nel mare dell’ imbecilità tipo ariel levi…ed a tipi come quello credono. Insomma peggio per loro.

    La ringrazio e benedico, e già ho offerto tempo fa, delle novene dei Santi Sacrifici per sua persona. Anche se non concordo con Lei che crede leggittima l’ elezione frode dell’ impostore argentino. E di fatto precissisima la Conchita (Maria Concepción González) quando spiegò sui 3 e 4 papi…tre perche uno breve no conta , dunque fino l’ attuale ed unico Benedetto XVI.

    Ultima visita che ho.avuto in gradissima Grazia fare a SAN SEBASTIAN DE GARABALDAL fu 4 mesi fa, celebrando là i Santi Sacrifici. Il resto che contrariano quest’ apparizioni…poveri orgogliosi perche ignoranti.

    Grazie fratello.

    • Avatar Sergio Russo ha detto:

      Carissimo Padre Luis Eduardo, la ringrazio di cuore di tutto quello che ha scritto e anche che dice nei miei riguardi…
      Andiamo a bomba a quell’unico punto che non ci troverebbe sulla stessa lunghezza d’onda: l’elezione di Bergoglio, e son sicuro che lei mi capirà perfettamente…
      Io sposo in pieno le tesi di Antonio Socci, che fu uno dei primi a lanciare l’allarme su Bergoglio, dicendo che, avendolo apperso da fonte affidabile, che il giorno della sua elezione Bergoglio fu eletto alla quinta votazione, quando invece non si poteva superare le quattro votazioni giornaliere, e questo è un puto fermo (qui vi vedo un po’ come la firma di Dio, minuscola e nascosta, fra i segni dei tempi…), però ciò, la sua elezione al quinto scrutinio, in pratica è veramente poca cosa, specialmente perchè nessun cardinale ha sollevato quella questione, e l’intero conclave lo ha veramente eletto…
      Il vero punto sta invece che è stato eletto, Bergoglio, vivente ancora il Pontefice precedente, Benedetto XVI, che ha dichiarato di essere ancora papa! E tuttavia, ancora una volta nessun cardinale, nè vescovo, ha solevato tale questione, ben più poderosa e determinante…
      Ed allora? ci ritroviamo un po’ come nella situazione biblica di Saul, che a tutti gli effetti era re d’Israele, nel mentre che Dio stesso (figuriamoci un po’!) aveva già designato Davide come suo eletto e novo re d’Israele! Ma cosa fa Davide, pur avendolo a disposizione nelle sue mani (si ricordi il fatto di Saul che va a fare un proprio “bisogno” in una grotta…): lo aveva nelle sue mani, potendolo uccidere o neutralizzare, però Davide dice: “sia mai alzare le mani su un consacrato di Dio!”. E dunque che cosa possiamo noi fare oggi, in pratica? Usare la parola (che sappiamo ne uccide più della spada!) denunciando chiaramente che egli è il Falso Profeta, predetto dalle Scritture: consacrato di Dio, è vero, a somiglianza di Giuda, che era un apostolo a tutti gli effetti e, in conclusione, pregare ardentemente il Signore, che intervenga Lui, con mano potente, a sbugiardare chi vuole confondere la Santa Chiesa Di Dio: che egli Bergoglio, suoni pure le sue trombe… ché noi, piccolo gregge, faremo sentire le nostre campane, a distesa, gridando a squarciagola dai tetti, ciò che Gesù e Sua Madre, nelle Apparizioni, ci sussuranno all’orecchio e nel cuore!!!

      • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

        Carissimo Sgre. Sergio Russo…profetico perfino suo cognome…”Russia diffonderà i suoi errori”…si pensi ai neo comunisti bananeri che abbiamo qui in Venezuela made in Cuba…e tutte e due…ancora sotto quelli cinesi…insomma ancora invece non sono s’ accordo con sua apologia sulla nulla elezione. Ma è un tema assai fastidioso trattare qui. Se Lei ritiene opportuno mi piacerebbe spiegarmi e per quello vi do mia mail, che stà per i due nomi dei miei santi della Vera nascita nel Battesimo e quello della nascita corporale:

        marinourbano@gmail.com

    • Avatar Boanerghes ha detto:

      Penso che l’ignorante sia lei, P. Luis, legga poco sopra o post di Raffaella.
      Nessuno vuole negare alcuna apparizione mariana, ma quelle false o dubbie, si

      • Avatar Raffaella ha detto:

        Nel mio piccolo volevo solo dire che non si deve prendere tutto per oro colato; molte apparizioni sono dubbie e bene fa la Chiesa ad essere cauta!!
        Tutto qui.
        Riguardo ad Akita che gli anni siano 46 o 30 o 5 minuti cosa cambia??

        • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

          Cambia…cambia il fatto che se sbaglia dando i dati, certo se la mettiamo solo con l’ esempio dei 46 ò 30 , certo il contenuto che importa è inalterato. Ma se poi così come sbaglia li sbaglia con i dati che non ha su Joseph Lomangino, aggiungendo di suo che quello è il sigillo che determinarebbe vero o falso il resto…anche è un dato falso. Caso mai aspetta a Conchita accerttare finalmente quando dovrà annunciare il Miracolo 8 giorni prima…e nel “suo piccolo” se l’ avrebbe detto prima così non sarebbe stata mai la sopra risposta pretendendo sepoltare i fatti di San Sebastian de Garabandal.

      • Avatar Enrico ha detto:

        E chi stabilirebbe quali sono vere e quali false?

  • Avatar Simone ha detto:

    Visito Garabandal più volte l’anno ormai da diversi anni, e il paese è davvero piccolo. É facile conoscersi. I veggenti, due dei tre, (una è mancata a causa di una malattia) frequentano ancora il paese durante i periodi di vacanza. L’unica è Conchita che rimane negli States e da un dato tempo non ha più fatto ritorno. Ogni volta che si annuncia un suo possibile ritorno migliaia di persone riempiono la valle al pensiero dell’avviso. Purtroppo si sono dette tante cose anche contradditorie in merito alle apparizioni. Una delle veggenti ha persino tentato di ritrattare gli eventi, ultimamente in circolazione c’è anche un film che si articola in maniera avvincente ma che romanza in alcuni casi alcuni eventi, le bambine a Garabandal non hanno mai levitato per intenderci. Inoltre alla base del progetto cinematografico ci sono situazioni poco chiare alla diocesi stessa e al vescovo. Ma si sa il nemico lavora sempre e senza sosta. Anche se la Vittoria è e sarà di Dio in ogni caso. La chiesa locale lascia la libertà di accedere ai luoghi, perché appartenenti al pueblo stesso, ma non c’è nessuna immagine, in chiesa, della Madonna apparsa, principalmente ai pini, se non in una piccola teca che raccoglie le petizioni dei pellegrini. Come in ogni luogo di preghiera c’è il pro e il contro. A Garabandal sono stati dati due messaggi, totalmente inascoltati da Roma perche accusavano molti sacerdoti, vescovi e pastori di portare le anime alla perdizione.(1961!).. Risultato mentre ci sarà una confusione generalizzata nel mondo intero, l’avviso arriverà (presto) e sarà sotto forma di chiamata interiore, come a ricordare quella che hanno avuto le bambine. Ognuno sentirà distintamente una voce interiore, come locuzione, ad indicare la voce di Dio che mostrerà la propria vita. Tutto il peccato commesso ma ben più grave -il nostro è il Dio della Vita- tutto l’amore che abbiamo mancato di fare. Molti non resisteranno, molti si convertiranno, molti cercheranno la morte come liberazione. Dopo questa possibilità verrà il miracolo nel cielo con base ai Pini, luogo più visitato delle apparizioni, (alcuni pensano ad una croce colore del sangue di Cristo e dei Martiri, gli scienziati diranno che sarà causata dallo scontro di due stelle) sarà chiaramente di natura divina, senza alcun dubbio. Se anche in quel caso il mondo non si inginocchierà per convertirsi verrà un castigo, il peggiore che la storia dell’uomo abbia mai conosciuto. I vivi rimpiangeranno i morti. E a quello si aggiungono i tre giorni di buio. Ripresi anche nelle apparizioni di San Damiano piacentino. Dove si dice che durante quei tre giorni l’unica acqua che si potrà bere nelle case sarà l’acqua di San Damiano. Legame che congiunge le due apparizioni, il periodo di inizio e la figura di San Pio da Pietrelcina ‘partecipe’ spiritualmente ad entrambe gli eventi, a San Damiano ‘amico’ della veggente Mamma Rosa a Garabandal come confessore di Joey Lomangino. La cosa incredibile di Garabandal è che la Madonna durante le apparizioni ha visitato tutto il paese. Dalle case, ai campi, alle strade, al cimitero. Abbiamo solo poche armi a ns disposizione il s. Rosario, la santa eucarestia, la confessione, la sacra scrittura e la carità nelle opere. In esse si manifesta la Verità di Dio per il nostro cuore scevra dalle manipolazioni di quanti ci vorranno fare cadere, corrotti compresi. Grazie e spero possa essere stato di aiuto.

    • Avatar Boanerghes ha detto:

      E quelli che non sono di S.damiano dove la prendono l’acqua per bere?
      Sia chiara una cosa: durante i tre giorni di buio non si berrà e mangerà, ma si starà in preghiera e vigilanza totale, ad imitazione della Madre di Dio che ha atteso con fede la resurrezione del Figlio attaccata ferocemente nel suo credere da satana, unica nel suo credere, e soprattutto per questo Corredentrice.

      • Avatar Guglielmo da Baskerville ha detto:

        Ed e’ per questo che l’apostasia dilagante rischia
        di far si’ che molti – troppi – siano probabilmente
        impreparati a questo accadimenti.
        Si prega poco o per nulla.
        Gioia per l’anticristo e viatico per sentirsi poi smarriti
        in quei momenti.

    • Avatar Lotenzo ha detto:

      Gentile Simone, grazie di cuore per il suo intervento. Vorrei scriverle. Come posso contattarla ? Buona notte , Lorenzo

    • Avatar Lorenzo ha detto:

      Gentile Simone grazie di cuore per il suo profondo commento. Vorrei scriverle. Come posso contattarla? Buona notte, Lorenzo

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    Cioè, voglio dire… ancora, dopo trent’anni, la Chiesa cattolica NON ha voluto chiarire Medjugorje, e ci vogliamo pure a mettere al fuoco la carne di Garabandal?…

    Quando, visto che siamo tutti maggiorenni e vaccinati, se ci volessimo convertire, sappiamo tutti perfettamente quello che dovremmo fare, anche senza catastrofismi da Hollywood, solo che magari siamo un po’ pigri?… ma fate voi, fate pure voi, questo è un Paese libero, come dico spesso.

    Ma, come dicevo, esempio, circa Medjugorje, qualcuno, tipo il Padre Ariel Levi di Gualdo, ci ha fatto un lavoro serio, vedi qui

    http://isoladipatmos.com/linquietante-fenomeno-di-medjugorie-e-il-direttore-di-radio-maria-padre-livio-fanzaga-un-gosparo-fanatizzante-che-pensa-di-convertire-con-paure-che-sono-la-negazione-stessa-del-santo-vangelo/

    documentando che è tutta una truffa dei veggenti, fatto confermato anche dai Vescovi della diocesi, portando dati molto precisi, e vedi qui anche questo ultimo aggiornamento sul tema

    http://isoladipatmos.com/medjugorie-e-la-gospa-dei-bugiardi-ragionevoli-dubbi-sulle-apparizioni-e-sui-sedicenti-veggenti/

    allora appunto, possibile che in questa chiesa dove pare non si abbia altro da fare che dedicarsi a cambiare le parole del Padre Nostro, al clima, all’ecosistema amazzonico, idoli andini e altre simili amenità, ecco dico, possibile che dopo trent’anni di ‘sta storia, non si sia stati in grado di dire una parola definitiva, quando i vescovi di Mostar, competenti per territorio, hanno detto che era tutta una truffa?…

    Facciano pure con calma, i responsabili di questa chiesa dove pare non si abbia altro da fare che dedicarsi a cambiare le parole del Padre Nostro, al clima, all’ecosistema amazzonico, idoli andini e altre simili amenità, ma sappiano che ci sarà il Giorno del Giudizio, e per chi ha fatto il pelandrone, sarà pianto e stridore di denti.

    • Avatar giulia anna anna meloni ha detto:

      Possa il Signore aver compassione del suo ministro superbo, vanagloioso, supponente, volgare, e con il cuore avvolto sempre da tanto livore.

      • Avatar Maria Grazia ha detto:

        Don Ariel potrebbe anche avere ragione ma l’arroganza e l’aggressività con cui affronta l’interlocutore non le ritengo opportune: spero che almeno il suo livore sia dettato solo dall’amore di quella che lui ritiene possa essere la verità.
        Giustamente il sacerdote in questione denuncia il lusso sfrenato in cui vivono i veggenti di Medjugorje, questo significa che le apparizioni sono false? I veggenti dicono che quando hanno chiesto alla Madonna il motivo per cui ha scelto proprio loro, essa abbia risposto che voleva gente normale. In altra sede il sacerdote (e non solo lui) mette in dubbio le apparizioni perchè nessun veggente è entrato in convento ma si sono sposati tutti. Devo ricordare che Ivan è stato in seminario ma sia per il suo carattere chiuso che per la mancanza di propensione per lo studio è stato buttato fuori. Il giovane aveva, dunque, riprovato ad entrare in un altro seminario francescano, ma il risultato è stato analogo, …. di nuovo, e per gli stessi motivi, è stato allontanato. Cosa avrebbe dovuto fare? Il giro di tutti seminari della Croazia per avere lo stesso risultato?
        Situazione analoga per Marja: si era presentata in convento ma la Priora l’aveva informata che, per ordine del vescovo, poteva essere accettata solo a condizione che non parlasse più delle apparizioni. Ma se la Madonna stessa, a suo dire, le comunicava un messaggio ogni 25 del mese che avrebbe dovuto trasmettere al mondo, come avrebbe fatto ad accettare tale condizione? Di conseguenza ha dovuto rimanere nella società civile così come anche gli altri veggenti.
        Secondo me non si può valutare la veridicità di un’apparizione in base al comportamento dei veggenti perchè se facciamo un confronto con altre apparizioni, approvate dalla chiesa, rimaniamo stupiti.
        Per esempio a Caravaggio la Madonna è apparsa ad una certa Ginetta, contadina sposata e già adulta: la cronaca racconta che la Vergine le aveva chiesto di inginocchiarsi ma lei le aveva risposto che non poteva perdere tempo perchè doveva tornare a casa per foraggiare il bestiame, si era inginocchiata solo perchè la Madonna, mettendole le mani sulle spalle, l’aveva spinta a mettersi nella posizione richiesta. Una volta che aveva eseguito quanto la Madonna le aveva chiesto, era tornata alla sua vita abituale e nessuno sa, ancora oggi,. quale fosse la sua casa e neanche dove fosse stata sepolta, oltretutto nessuno l’ha proclamata santa.
        Lo stesso si può dire per i due veggenti delle apparizione di La Salette, anche queste accettate dalla Chiesa: si dice che i due veggenti Melanie e Maximin abbiano avuto solo un’apparizione e che le altre se le siano inventate per poter vivere del frutti economici dovuti ai fatti clamorosi loro accaduti. Melanie è morta in povertà, laica e da sola mentre Maximin pare, (come da allegato) che sia morto alcolizzato. La chiesa, però, nonostante la vita riprovevole dei veggenti non ha messo mai in dubbio le apparizioni di La Salette.
        I veggenti di Medgjugorje dicono che la Madonna inizialmente aveva detto che loro erano i “vassoi” su cui lei depositava i suoi messaggi: il vassoio svolge la sua funzione anche se è opaco o sporco in quanto, non per questo, il suo contenuto si può ritenere non attendibile.

        • Avatar Boanerghes ha detto:

          Ciò che stende dubbi ragionevoli su Medugorie, non è tanto l’atteggiamento dei presunti veggenti, quanto della Madonna e di certi suoi messaggi/ affermazioni.
          Da non dimenticare la bugia di Vicka in cui durante una presunta apparizione, sposta il viso in reazione alla mano posta davanti ai suoi occhi per verificare se veramente il veggente durante l’apparizione non si accorge di nulla di ciò che gli sta intorno. La scusa successivamente addotta da Vicka è veramente penosa.

          • Avatar Maria Grazia ha detto:

            @ BOANERGHES – Si, infatti, alcuni messaggi della Madonna appaiono banali così come le bugie di Vicka a cui Lei allude e metterei anche altre falsità da parte di altri veggenti ma altri fatti potrebbero risultare convincenti.
            Penso che ormai, dopo tanto tempo, la Commissione dovrebbe uscire da questo stato di limbo ed esprimersi chiaramente in modo che tutti noi possiamo sapere, in modo chiaro, che rotta seguire.

        • Avatar Iginio ha detto:

          Veggenti di Medjugorje nel lusso? Boh, se lo dice qualcuno… Non ce li vedo a competere col lusso delle rockstar o delle archistar. Mi piacerebbe che qualcuno facesse le pulci al lusso, che so, di Vasco Rossi, che da decenni avvelena la gente con le sue lagne pseudomusicali piene di nichilismo. Ma forse qui i lettori del blog non sanno nemmeno chi sia Vasco Rossi. Sono rimasti a Rita Pavone.
          In ambito cosiddetto cattolico a me preoccupa molto di più il lusso in cui vive, che so, un Melloni o un Prodi. O qualche cosiddetto “banchiere cattolico” italiano che muove i fili del Pd.

          Occhio: Melania di La Salette non morì sola, ma in una comunità di suore a cui era giunta grazie a sant’Annibale Maria di Francia. Per il resto, è verissimo che un’apparizione non implica che tutti i veggenti siano dei cloni di Bernadette o dei tre pastorelli di Fatima. Della stragrande maggioranza delle apparizioni non sappiamo che fine fecero i veggenti: e del resto non è ciò che importa di più. Siamo servi inutili, ha detto Qualcuno con la q maiuscola.

          • Avatar Maria Grazia ha detto:

            @ IGINIO – Si infatti non è il lusso in cui vivono i veggenti che per me può essere un criterio di valutazione per ritenere credibile o no un’apparizione. Del resto i veggenti di Medjugorje non sono i soli ad essere proprietario di alberghi o di attività commerciali, lo sono anche altri loro concittadini e nessuno ci vede niente di male, se poi i buoni guadagni sono i risultati di un’attività lecita non vedo chi possa sindacare a tale proposito. Del resto basta guardare la vita da nababbi che fanno i Cardinali in Vaticano o le entrate della Santa Sede grazie ai Musei, alberghi, attività commerciali, ecc. messi insieme i bilanci annuali dei sei veggenti e confrontandoli con quelli della Santa Sede, i primi sparirebbero al confronto!!!
            Anche qui, sopra Genova, c’è il santuario della Madonna della Guardia in seguito a due apparizioni ( di cui la seconda ha comportato anche un miracolo a favore del veggente) avvenute nel 1490 ad un modesto contadino della zona di nome Benedetto Pareto, di cui non sappiamo dove sia stato seppellito e, dopo le apparizioni, ha continuato la sua solita vita ma nessuno ha mai dubitato delle apparizioni (riconosciute dalla Chiesa) solo perchè il veggente non ha raggiunto la Santità che avrebbe potuto riconoscergli l’onore degli altari ( se non per la raffigurazione della rappresentazione dell’apparizione).

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            È ovvio che il lusso che si attribuisce si veggenti non è paragonabile a quelle persone che in genere conosciamo come super ricche, tipo un Berlusconi o un patron di Luxottica.
            Tuttavia considerando la situazione di grande povertà della zona della Erzegovina nel 1981 e seguenti, allora si.
            E io sono stato a Medugorie nel 1984, c’era ancora il comunismo, e la famiglia che mi ha ospitato mi ha dato un giorno del grasso puro con aceto per pranzo. Si mangiava quello che c’era. Poi, giustamente, sono sorte attività di ospitalità sempre più organizzate, alberghi, rivendita rosari etc, come è accaduto in altre zone di apparizioni.

          • Avatar Maria Grazia ha detto:

            @ BOANERGHES – Anchi’io ero stata a Medgjugorje nei primi anni delle apparizioni: esattamente per 4 anni consecutivi dal 1987 al 1990. Avevo alloggiato anch’io, col mio gruppo genovese nelle case degli abitanti della zona: per fortuna non ci avevano dato il cibo che avevano servito a Lei altrimenti io sarei tornata a casa digiuna! Il cibo era modesto ma genuino: quello che era snervante era il fatto che non tutti potevamo avere ospitalità nella stessa zona per cui il pullman ci doveva radunare da alcuni paesi limitrofi come Citluk o addirittura Mostar quindi il fatto che siano stati costruiti alberghi e ristoranti per i pellegrini la ritengo una cosa positiva. Del resto penso che in tutti i santuari ci sia stato un incremento delle attività produttive per venire incontro alle esigenze degli ospiti e non mi scandalizza se, di conseguenza, vista l’alta richiesta di servizi, i commercianti, si siano anche arricchiti.

          • Avatar Maria Grazia ha detto:

            @ IGINIO – Per quanto riguarda la Sua affermazione in merito al fatto che Melanie ( di La Salette) sia morta come suora, i documenti che ho riscontrato io (compreso quello che ho allegato in calce su questo stesso articolo, in alto, datato 13 maggio h. 8,21 p.m.) riportano che la ragazza abbia fatto diversi tentativi presso ordini monastici per essere inserita nella congregazione di riferimento ma che siano andati tutti a vuoto, infatti , secondo tali scritti, risulterebbe che sia stata trovata morta, da laica, in un’abitazione di Altamura (Bari) dove abitava da parecchio tempo e che, la stessa, non si fosse mai presentata, a nessuno dei concittadini, come la veggente delle apparizioni di La Salette.

        • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

          Gentile Maria Grazia,mi consenta, di cosa vogliamo ragionare, del Galateo di Monsignor Giovanni della Casa, o di fare chiarezza e verità, su un tema così rilevante – e ce n’è diversi altri – una buon volta, dopo trent’anni?… E’ preciso compito della Chiesa, farla. 

          Ma quello che è davvero deprimente di questa neo-chiesa è questa vomitevole tiepidezza, per cui le situazioni si trascinano all’infinito, in una ignavia estenuante, senza che i pastori adempiano al dovere al quale sono chiamati, mentre il gregge è allo sbando.

          Però, come dicevo, non si possono forzare i tempi della Storia. Facciano pure come credono, coloro che hanno creato questo sistema di potere parallelo alla Chiesa di Cristo. Il Giorno del Giudizio viene per ciascuno di noi, e a chi è stato affidato molto, molto sarà richiesto. 

        • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

          Caro Maria Grazia,
          ripeto:
          giustappunto, sia dia una smossa, il Vaticano, e faccia chiarezza su Medjugorje. Alla svelta. Ormai è passato trent’anni, e il materiale in mano ce l’hanno… ma, appunto, mica lo posso obbligare io. Di tutto questo traccheggiamento, renderanno conto al Creatore.

          • Avatar Maria Grazia ha detto:

            @ PIERLUIGI TOSSANI – Sono d’accordo in tutto con Lei. La Commissione rimane chiusa fra le sue mura e visto il periodo piuttosto prolungato di confusione che viviamo dovrebbe, come giustamente dice Lei, “darsi una mossa” e giungere ad una precisa conclusione. Ormai è da quasi 39 anni che sono iniziate le apparizioni e chi è preposto alle indagini non può certamente dire che manchino ancora elementi per fissare dei criteri certi di valutazione. Sono centinaia di migliaia di pellegrini che giungono , da tutto il mondo, a Medgjugorje dal lontano 1981 e non so se ci sia qualcuno che faccia pressione (dall’esterno o dall’interno) sul Papa perchè al più presto ci dica se le Apparizioni sono vere in parte, totalmente o siano completamente false: non capisco quale possa essere il motivo di questo estenuante ed incomprensibile temporeggiare.

          • Avatar Iginio ha detto:

            Tossani, premesso che alle mie obiezioni né don Ariel né lei avete saputo rispondere, se non un commovente “lo dice il vescovo di Mostar” (quindi, se ,l’arcivescovo di Milano o di Bologna – Biffi – diceva di non volere la messa col vecchio rito, andava accontentato e non contestato! Se il “vescovo di Roma” vuole più immigrati o la comunione ai divorziati risposati, va accontentato!), è abbastanza evidente che risulta difficile fornire un parere definitivo su Medjugorje se il fenomeno è ancora in corso.

        • Avatar Iginio ha detto:

          è vero che Melania tentò invano di entrare in qualche congregazione religiosa femminile. Ed ebbe una vita travagliata, finché, appunto, non fu accolta da sant’Annibale Maria di Francia, che la stimava molto. . Il fatto che lei ad Altamura non si presentasse come la veggente le fa onore, fu una forma di umiltà, e fu lei stessa a volerlo. Ad Altamura c’è la sua tomba, dove sono stato alcuni anni fa.
          Cfr. inoltre:
          http://www.diocesidialtamura.it/2018/09/15/altamura-un-convegno-sulla-veggente-della-salette-melania-calvat/
          http://www.mrfogg.com/it/arte/citta/Altamura/649.html
          https://quotidianodibari.it/il-segreto-di-melania/

    • Avatar Iginio ha detto:

      Meno male che c’è lei a sapere che Medjugorje è tutta una truffa.
      Magari in combutta col TAV (a proposito: ma perché ce l’ha tanto col TAV?).
      Poi magari ci spiega come mai, se è una truffa, se la sono inventata in pieno regime comunista, hanno preannunciato guerre che nessuno si aspettava e che ci sono state, da decenni è meta di pellegrinaggi e sede di conversioni.
      Ah, già, Dio ha rimediato. Che razza di rimedio: Dio che si servirebbe di bugie continuate da decenni.
      Mah.
      Per distrarmi, quasi quasi mi faccio un giro col TAV non appena si ripotrà. Però con Italo: Trenitalia non mi è tanto simpatica.

      • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

        carissimo, non sono io a dire che Medjugorje è una truffa, ma il Padre Ariel, in diversi suoi articoli, fra i quali l’ultimo

        http://isoladipatmos.com/medjugorie-e-la-gospa-dei-bugiardi-ragionevoli-dubbi-sulle-apparizioni-e-sui-sedicenti-veggenti/

        Cito:

        “Pur sapendo che nulla valgono documenti e prove per chi ha scelto di scivolare nel fideismo e rigettare qualsiasi dato reale; pur sapendo che il fideista ricorre all’arma di difesa dei sofismi e alla falsificazione dei fatti, alla fine di questo articolo riporterò una parte della relazione di S.E. Mons. Ratko Perić, Vescovo della Diocesi di Mostar-Duvno, sotto la cui giurisdizione si trova la Parrocchia San Giacomo di Medjugorje. Sarà il Vescovo stesso a spiegare in che modo i sedicenti veggenti hanno mentito sin dall’inizio della vicenda, manipolato i testi e seguitato a mentire nel corso del tempo….” eccetera eccetera….

        se il tema ti interessa, chiedi a lui, io ho solo riferito….

        • Avatar Iginio ha detto:

          Infatti a padre Ariel – che, per inciso, non è un profeta inviato da Dio a riferire le Sue parole – ho già da tempo posto le medesime obiezioni. Senza ricevere risposta. Può farlo lei.

          • Avatar MARIO ha detto:

            Sig. Iginio, concordo su Medjugorje. Ho visto giorni fa il suo commento sul blog di Padre Ariel, i cui articoli su Medjugorje sono di una volgarità e superficialità (per ignoranza del fenomeno) disarmanti.
            Non capisco invece come una persona che crede alle apparizioni di Medjugorje possa contemporaneamente attaccare il Papa. Per me è del tutto inconciliabile. Mi dispiace…

          • Avatar Iginio ha detto:

            Intendevo dire: può rispondere lei alle mie obiezioni, dato che ha fatto proprie le parole di don Ariel.

          • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

            Iginio, ma cosa vuoi chiedere a chi?… le cose sono state già dette. Quanto tempo vuoi perdere, ancora?…

          • Avatar Maria Grazia ha detto:

            C’è una commissione apposita che deve pronunciare l’esito finale sulle indagini in merito ai fatti di Medgjugorje: noi possiamo fare solo supposizioni o esprimere pareri ed esperienze non dichiarare sentenze.

        • Avatar Sergio ha detto:

          Padre Amorth sosteneva apertamente le apparizioni di Medjugorie, come tanti altri Sacerdoti, Vescovi e Cardinali. Poi si sa il nemico divide…

          • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

            hai ragione, il nemico divide.

            e poi abbiamo l’abitudine inveterata che, se uno – tipo il Padre Ariel, in questo caso, ma vale sempre in generale su qualunque discussione – porta degli argomenti precisi, e cita, ad esempio, quello che hanno detto i vescovi di Mostar sui presunti veggenti, eccetera, non gli si risponde puntualmente su quegli argomenti, che anzi manco si vanno a leggere, ma lo si liquida con supponenza, tramite slogan e frasi fatte, che nulla aggiungono al senso del dibattito.

            Di questo passo non si va lontani, anzi si finisce per fare come gli islamici, che si rifiutano di ragionare, e danno sempre retta all’Imam, sennò son legnate ;-))))

    • Avatar FRANCESCOMARIA ha detto:

      Egr. sig.Tossani, preghi, chieda a Dio di illuminarla attaverso lo Spirito Santo e vedrà che poi, dopo un buon discernimento, non si collegherà più al sito dell’isola di patmos. ne troverà gioivamento. Anche a Civitavecchia il vescovo GrIllo, inizialmente era contro, poi si è dovuto ricredere. Santa Madre Chiesa si è mossa contro San Pio, quando era in vita, facendo lo stesso errore di padre Ariel nei confronti di Medjugorje. Se Medjugorje fosse una montatura, come sostiene il suo mentore significherebbe che le apparizzioni non sarebbero celesti ma sataniche e vedendo le conversioni lucifero si sarebbe fatto il più grande auotgol. Pace e bene.

  • Avatar Boanerghes ha detto:

    Direi di lasciar perdere Garabandal.
    Sia Garabandal che medugorie parlano del segno avvertimento.
    Dove lo dobbiamo vedere questo segno: in Spagna o in Bosnia?
    E poi, è bene ricordare che bisogna considerare fasulli tutti quei messaggi in cui è stabilito un giorno e persino l’ora.
    Quando il Figlio dell’Uomo verrà nessuno saprà il preciso momento.
    Smettiamola di ingannare le anime, facendo leva sulla loro buona fede

    • Avatar Lucia ha detto:

      Boanerghes da cio che dice l ‘ articolista su Garabandal e da cio che afferma Padre Livio i segreti di Medjugorie NON ci si riferisce alla fine del mondo , ma alla fine di un ‘ epoca travagliata ( la nostra) ad un ‘ altra a cui farebbe seguito un ‘ epoca di Pace , potremmo dire dello Spirito Santo .Buona giornata.

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Certo, do benissimo che si parla di quello che ha un solo nome: purificazione.
        La prima è stata nell’acqua, la seconda sarà nel fuoco.
        Ma è meglio lasciare stare Garabandal e altre apparizioni dubbie.
        Oggi è il giorno di Fatima

      • Avatar carlone ha detto:

        Attenzione che il millenarismo ( periodo di pace universale )è un eresia.

        • Avatar Boanerghes ha detto:

          Se del periodo di pace di mille anni ne hanno discusso anche i padri della chiesa, non è poi argomento così strano od eretico

          • Avatar carlone ha detto:

            Ma si esclude il modo in cui viene solitamente interpretato , e cioè , che dopo la sconfitta dell’Anticristo e prima della risurrezione finale, ci sará un periodo di mille anni, durante i quali Gesù Cristo, dopo aver fatto risorgere i suoi santi, regnerà con loro su questa terra di Pace , in quanto ciò è in contrasto con i Vangeli e Paolo.
            Altro discorso è l interpretazione del passo di Giovanni nell’ Apocalisse che , escludendo la teoria di cui sopra , è ancora materia di studio.

  • Avatar Maurizio ha detto:

    Salve, mi limto a sottoporre alla vostra attenzione questo interessante articolo che ricalca altri articoli da me trovati iin inglese. Questo è in italiano. https://www.radiospada.org/2014/05/la-falsa-apparizione-di-garabandal/

    • Avatar Gaetano2 ha detto:

      Questo è l’articolo che mi spinse a saperne di più su Garabandal.
      Approfondendo sono giunto a ritenere fortemente attendibili tali apparizioni.

  • Avatar Enrico ha detto:

    E’ più che drammatico, anzi tragico, che la chiesa contraffatta che occupa definitivamente san Pietro e il Vaticano grazie al lavorio paziente degli ultimi 60 anni, venga ancora considerata come Chiesa Cattolica e goda di un riconoscimento incondizionato anche dai Cattolici, e qui sta l’INGANNO, che non smettono di limitarsi a lamentele ed appelli.

    Ma che altro deve succedere prima chi ci si decida ad abbandonare in tutto e per tutto questa barca ectoplasmatica che sta andando ad infrangersi sugli scogli per la rovina di tutti quelli che ci stanno dentro, eccetto naturalmente per LORO, i nemici che vi si sono infiltrati e l’hanno deturpata fino a farne un’altra cosa. Eh sì, LORO manderanno a picco la falsa barca perché il loro compito è mandare a picco i i passeggeri!

    E ora di SVEGLIARSI!!!

    E’ ora di passare all’azione abbandonando la falsa barca!!! O adesso o mai più!!!

    • Avatar Boanerghes ha detto:

      Non ho capito cosa c’entri tutto questo con Garabandal

      • Avatar Enrico ha detto:

        A mio parere non bisognerebbe esagerare col dare troppa importanza alle profezie in genere, come anche a quelle che come sembra (non c’è nessuna certezza) sono dovute alle apparizioni della Madonna. Sempre a mio parere, l’altisonanza dei messaggi finisce per far distogliere l’attenzione da se stessi e dalla cura che ciascuno dovrebbe mettere nell’emendarsi dai propri peccati, visto che infine questo è ciò che conta. I (presunti) messaggi mariani, infatti, inducono ad una deleteria passività che si giustifica col fatto che “tanto ci pensa la Madonna e mettere le cose a posto”, quasi che la responsabilità personale di ognuno diventi un elemento di second’ordine. Ancora a mio parere, il restarsene passivamente ad osservare quello che combinano LORO, gli usurpatori di san Pietro e del Vaticano, e limitarsi a versare fiumi di parole in lamenti, critiche, appelli e riferimenti profetici restando sulla barca che sta andando a picco, non sembra il massimo.

        • Avatar Boanerghes ha detto:

          Beh, quando nelle apparizioni mariane come Fatima, si esorta alla penitenza, penitenza penitenza, io vado un po’ in crisi, perché non sono certo uno stinco di santo.
          Però rifletto sull’amore che porta alla penitenza gioiosa, per imparare il ” costo della gioia”, quella vera, che viene dal portare la croce.
          Un grande attacco a questo mi sembra venga dal neo-luteranesimo, nel dire e credere che siamo stati salvati e che non dobbiamo fare altro

  • Avatar M.Angheran ha detto:

    Garabandal non è riconosciuta con buona pace di Russo e di Murgia, non si vede la necessità di diffonderla nel giorno di Fatima:

    http://www.theotokos.org.uk/pages/unapprov/garaband/garaband.html

    • Avatar Sergio Russo ha detto:

      Caro Angheran, ad essere proprio precisi, Garabandal, dalle autorità ecclesiastiche dell’epoca, non è stata sì riconosciuta, ma nemmeno confutata (chi tace acconsente?). è stata parcheggiata in una specie di limbo, in attesa di nuovi sviluppi…
      E purtroppo, questo è il modo di agire, di pastori timidi, senza attributi… tutti i fedeli hanno diritto a precisi ed inequivocabili NO, se non sono… SI, se invece sono… Fatima, pur essendo approvata, però la si è voluta devitalizzare, contravvenendo alle sue ricieste, di rendere noto il Terzo segreto nel 1960, e questo non è stato fatto… la Madonna allora ha, come dire, aggirato l’ostacolo… ripresentandosi a Garabandal.
      In conclusione, se ministri e pastori non si metteranno in testa, ma soprattutto nel cuore che, nei riguardi della Madonna, bisogna “imitare Dio”, il quale la irtiene il suo capolavoro per eccellenza, la chiesa istituzione diverrà sempre più insignificante ed irrilevante…

      • Avatar Diana ha detto:

        Purtroppo il “limbo” di cui parla riguarda molte apparizioni e fenomeni soprannaturali degli ultimi decenni, perché la Chiesa in molti suoi membri docenti ha spesso abdicato alla sua responsabilità magisteriale e così facendo ha di fatto perso l’autorevolezza che le è propria presso la Chiesa discente, e direi persino il “know-how”. È stato stupefacente per me leggere, nel diario del vescovo protagonista della vicenda di Civitavecchia, come e perché la commissione designata per giudicare le lacrimazioni sia giunta al “non consta”. Come tutt’ora non mi spiego perché tale giudizio riguardi anche le Tre Fontane, nonostante l’esplicito parere di Pio XII. Il risultato è che il popolo di Dio è abbandonato a se stesso di fronte a eventi tanto coinvolgenti e meravigliosi, ma anche esposto a lupi rapaci.

        • Avatar miserere mei ha detto:

          L’impressione è che la Chiesa creda soprattutto ai comitati tecnico-scientifici che stabiliscono come la Messa sia da centrare sul virus e non sulla presenza di Gesù nel sacramento.
          Crede a chi ha propalato la bufala “scientifica” del C14 sulla Sindone, ignorando decine di altri segni scientifici.
          Crede all’ecumenismo con chi non crede ai miracoli eucaristici, ignorando ciò che accade sotto ai suoi occhi, anche in epoca recente, a Buenos Aires, dove pure gli esami istologici hanno detto cose strepitose.
          Crede al dialogo con chicchessia, ma tappa la bocca alla Madonna, tacendone un messaggio dal 1960 o taroccandolo dal 2000.
          Crede e propala le peggiori bufale massmediatiche mondane e rifiuta l’evidenza di segni soprannaturali.
          Questa chiesa non può credere alla Madonna e fatica sempre più a credere a Gesù. Non crede agli angeli, preferendo i direttori dei giornali. Non crede a nulla che non sia all’altezza dei suoi appetiti. Bassi…

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Il fatto che la Madonna sia il capolavoro straordinario ed eccelso della Trinità, come pure per i meriti personali di Maria, non comporta che tutte le apparizioni debbano essere approvate.
        Non si comprende perché il terzo segreto completo di Fatima non sia stato rivelato nel 1960. La giustificazione di Giovanni XXIII non convince.
        C’era forse anche un riferimento al prossimo concilio ed alle sue conseguenze?

  • Avatar Maria Michela Petti ha detto:

    Per gentile concessione, ci è stata offerta la lettura preferenziale dell’avvertimento recapitato dalla pandemia nell’intravisto messaggio della “madre terra” a prenderci cura di essa, sanando le offese arrecatele. Senza nemmeno un accenno alle meraviglie del Creato e all’opera del suo Creatore.
    Al centro di tutto sembra esserci l’uomo, dal quale dipende la salvezza del mondo e persino il dominio sul tempo, per cui suona insignificante ogni eventuale monito riguardo alla “fine dei tempi”.

    • Avatar Speranza ha detto:

      Se non ho capito male, gentile signora, nelle righe introduttive del suo commento, lei lamenta (e a ragione) che tutto ciò che da alcuni mesi stiamo vivendo ci viene fatto percepire esclusivamente a livello umano, tralasciando volutamente anche da parte dei pastori, il monito divino che indubbiamente esso sottintende. Personalmente non esito su questa più seria interpretazione degli eventi guardandoli anche come castigo di un Dio stanco dei nostri tradimenti, delle ingiurie e delle tremende offese (comprese quelle alla Sua Santissima Madre); insomma, stanco di tutti i peccati (avallati anche dalle sacrileghe leggi delle nazioni) che gridano vendetta al Suo cospetto. Ma dire questo è diventato motivo di scandalo, anzi, a quanto pare, costituisce un esecrabile peccato nei confronti della Divina Misericordia, tanto che persino nelle omelie che di questi tempi si ascoltano in tv non si fa altro che negare il fatto che Dio possa punire. Eppure i castighi ci vengono proprio dalla Sua Giustizia alla quale Egli stesso non può contravvenire.
      Che si insista a mantenere questa posizione da parte di consacrati è un fatto gravissimo, un indurre i fedeli all’errore e alla confusione, un impedir loro di pentirsi dei propri peccati e di sperare e aspirare all’eterna salvezza. In definitiva, una vera e propria opera malefica. Che Dio li perdoni.
      P.S. Naturalmente, dopo quanto detto, attendo da certi esimi commentatori einsulti di ogni genere.

      • Avatar Gaetano2 ha detto:

        “Naturalmente, dopo quanto detto, attendo da certi esimi commentatori einsulti di ogni genere”
        Da parte mia, dico che lei, invece, abbia proprio ragione su tutto.

      • Avatar Enrico ha detto:

        “Ttutto ciò che da alcuni mesi stiamo vivendo”. Soltanto da “mesi”. Forse le sfugge qualcosa.

      • Avatar deutero.amedeo ha detto:

        Per il Popolo Eletto era assiomatico quanto lei ha scritto. Il Libro di Giobbe (postesilico e, probabilmente, del V secolo a. C.) è, storicamente, il primo scritto in cui il sofferente protesta la sua innocenza, ponendo in chiari termini il problema : la sofferenza è sempre un castigo? La risposta è un secco no, anche se il libro termina dicendo come gli amici di Giobbe siano stati rimproverati dal Signore e Giobbe sia stato premiato per la sua fede. E’ certo che il Signore castiga per correggere e indurre l’umanità al pentimento e al ravvedimento dai suoi errori (in questo dimostrando la sua paterna sollecitudine per noi suoi figli) e nemmeno il NT modifica questo fondamentale concetto. Nella Nuova Alleanza Dio di sé non modifica nulla; è l’uomo che deve modificare la sua risposta a Dio il quale non ha bisogno di sacrifici materiali e del sangue di capri e vitelli per essere mosso a pietà verso gli uomini perchè il sacrificio di Cristo è l’ultimo e definitivo sacrificio per la salvezza dell’uomo che crede in Lui.

        • Avatar Milli ha detto:

          Di questo virus si è parlato tanto come di un castigo di Dio. E se invece fosse un castigo satanico? Difatti questo virus non ha portato al pentimento la gente e ci ha allontanati da Dio, chi più chi meno, togliendoci la messa.
          Dio è lì che ci aspetta, ma il popolo continua a dimenticarlo , a trascurare le sue Grazie. Ci stiamo costruendo da soli il castigo, finché non verrà quello vero e proprio di Dio.
          Per quanto riguarda le apparizioni non riconosciute, nutro dei dubbi, ma aspetto a giudicare. A Medjugorie avevo creduto da subito, ma adesso non mi sembra più la stessa.

          • Avatar carlone ha detto:

            Guardami signore come sono puro , non come i tuoi discepoli della falsa Chiesa .
            E giù particole per tutti .
            Magari è proprio voluto da di Dio , impedire che si continui ricevere il Suo Corpo in peccato mortale , dando il tempo di purificarsi con la confessione .

            Sig. Deutero va meglio ?

  • Avatar bogotà ha detto:

    Vorrei fare una domanda al signor Sergio Russo. Prescindiamo per un momento da chi è il pontefice oggi, chi l’ha voluto , perchè ecc. Concentriamoci , non su chi lo usa ,ispira , strumentalizza , ecc. ,ma su chi, nel mondo cattolico, lo supporta e difende solo in quanto Papa, di fatto , pur non condividendo quel che fa e dice . Che siano cardinali, vescovi, sacerdoti , intellettuali cattolici ,ecc. Hanno costoro meno responsabilità ? non son mai riuscito ad avere mai una risposta chiara e soddsfacente a questa domanda .Eppure è una domanda chiave . E si rivolge a chiunque attivamente o passivamante giustifichi ,difenda , apprezzi questo pontificato . Io son più severo con queste persone che con lui. Magari lei saprebbe aiutarmi ?

    • Avatar Gaetano2 ha detto:

      “…ma su chi, nel mondo cattolico, lo supporta e difende solo in quanto Papa…”.
      Considerazione interessante.
      Aggiungerei, ma come possono considerare “Papa” chi pubblicamente ha presieduto riti di adorazione sataniche?

    • Avatar Sergio Russo ha detto:

      Carissimo “Bogotà”, per quanto riguarda la sua domanda chiave “Hanno costoro meno responsabilità ?”, innanzitutto bisogna tener conto delle gravi parole pronunciate dal Signore stesso “Se i tempi non fossero abbreviati, neanche gli eletti si salverebbero!”, le quali, a buon ragione, potrebbero essere applicate al momento presente…
      Gli unici spiriti illuminati, che oggi si contano sulle dita di una mano, (cardinale Burke, vescovo Schneider, ed altri) essi stessi ci sono andati molto cauti (i famosi “Dubia”, erano comunque uno strumento perfetto per smascherarlo), poichè Bergoglio è stato, tutto sommato, validamente e lecitamente eletto… Vi sono situazioni, del tipo “percuoterò il Pastore e disperderò le mie pecore” che sono profezie che vengono direttamente da Dio e che si devono comunque adempiere…
      Detto questo, la responsabilità rimane, non vi è il minimo dubbio! Però oggi tocca ai laici darsi da fare (aiutando sacerdoti e vescovi, quasi a sdebitarci un po’ nei loro confronti) mostrando loro fatti e ragionamenti inoppugnabili, i quali possano metterli sulla giusta strada…
      Ed infine, la vera chiave alla sua domanda, sta nel fatto che oggi nella Chiesa, soltanto chi è profondamente e consapevolmente Mariano, riesce a capire come stanno veramente le cose! Ed è proprio qui la vera responsabilità a monte: anche se sei sacerdote, vescovo, cardinale o papa, se tu, letteralmente, non pendi dalle labbra della Regina dell’Universo – come già fanno gli Angeli e i Santi nel Cielo – non ce la farai mai e completamente a trionfare sul Nemico di Dio e degli uomini!

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Non per questo si deve credere ad ogni presunta apparizione mariana, tipo Garabandal e Medugorie.
        Così si rischia di fare il gioco di satana.
        Oggi è il ricordo di Fatima.
        E basta

      • Avatar giulia anna anna meloni ha detto:

        bravo,questa è la verità…”se tu, letteralmente, non pendi dalle labbra della Regina dell’Universo – come già fanno gli Angeli e i Santi nel Cielo – non ce la farai mai e completamente a trionfare sul Nemico di Dio e degli uomini!”,

        sacrosanta verità,non c’è alternativa.Ma per chi non vuol credere non ci sono altre alternative che la sua verità.MARIA,PER MEZZO DI LEI è ARRIVATO IL SALVATORE,PER MEZZO DI LEI ARRIVERÀ LA SALVEZZA,PERCHE’ ANCHE SE ROMA NON LO RICONOSCE E INSIEME A LEI TUTTI I PRESBITERI SUPERBI E VANAGLORIOSI ,MARIA E’ CORREDENTRICE DI SALVEZZA.

        • Avatar Sergio Russo ha detto:

          Grazie Anna Giulia, (e rispondendo anche al commento precedente): è la Chiesa (quella vera) che deve dire se un’Apparizione Mariana viene dal Cielo, o dagli uomoni, oppure dal nemico… E ciò lo deve fare in tempi brevi, con solerzia e senza pregiudizi, applicando non il “metodo di Gamaliele” (Il tempo è galantuomo: al momento la contrastiamo, però se viene da Dio…), bensì applicando il “metodo di Gesù Cristo!” (dai frutti conoscerete se l’albero è buono o cattivo…)
          E dunque, verificandosi il primo dei tre casi, a parlare è proprio la Sovrana Imperatrice dell’universo, non la si può più considerare una rivelazione privata, suscettibile di adesione opzionale, ma viceversa, a cominciare dai ministri di Dio (sempre che tali si reputino!), vestitti di sacco e con la cenere sul capo, tutti in ginocchio, dicano: “Parla, o Signora; che i tuoi servi ti ascoltano…”

          • Avatar Enrico ha detto:

            “E’ la chiesa (quella vera )… Quel tra parentesi evidenzia la parola “vera”. Ecco, Sig. Sergio: qual’è la Chiesa vera? Dove sta? Qual’è il suo luogo terreno? Qual’è la sua … vera Messa? Qual’è la sua vera Dottrina? Dove stanno quelli che la rappresentano?

          • Avatar Sergio ha detto:

            Chi può negare, a ragione, i frutti di Medjugorie? Quante migliaia di famiglie hanno ricominciato a pregare e recitare il S. Rosario. Medjugorie è il completamento di Fatima! Da 40 anni la Madre ci guida e ci forma. Mi ricordo bene gli anni 80 e 90 :Chiese deserte e lontananza e freddezza nella vita spirituale : eravamo morti spiritualmente. Oggi, nonostante l’attacco del nemico sia molto più forte (le guide buone sono poche anche perché i Pastori formatisi prima del Concilio Vaticano II sono quasi tutti scomparsi), si è ricominciato a pregare nelle case, molto più di prima, cioè prima che Medjugorie portasse i suoi frutti. Come si fa a negare ciò. In Austria proprio dai frutti (ragazzi in Chiesa di Domenica, dopo essere stati a Medjugorie) si è capito che da lì la Madonna agisce. Senza questo aiuto chi avrebbe resistito alla apostasia addirittura del Papa? I Sacerdoti tornano cambiati (in meglio) da Medjugorie, e pure i fedeli. Chi può negare questo? Perché dobbiamo disgungere Fatima da Medjugorie? La Madonna è una. Certo bisogna stare attenti, ma discutere sulla veridicità o meno delle apparizioni in Bosnia mi sembra assurdo. E se la Madonna volesse lasciare un segno in Bosnia ed uno in Spagna perché non potrebbe farlo? Ha detto forse che un Paese ha l’esclusiva? O forse vogliamo pensare noi al posto della Madonna? Riteniamo Forse anche noi che “la Madonna non è un postino”? Come se dare appuntamento non fosse la maniera più logica per radunare i Suoi figli. Mi pare normale che le apparizioni abbiano il fine di essere viste dai destinatari. Oppure dovremmo pensare, come Bergoglio, che la Madonna debba apparire in un posto dove non c’è nessuno? Ritengo che non dovremmo ostacolare il Cielo che ci viene incontro. I dubbi solo leciti, ma proprio nella ricorrenza di Fatima con le profezie fatte ed avverate, ed una quella segreta in corso, dobbiamo tenere presente Medjugorie che ci prepara a quest'”ultima prova, come dice anche il Catechismo della Chiesa Cattolica, quando parla di impostura religiosa. Anche a Fatima la Madonna profetizxo’l:apostasia.

          • Avatar Maria Grazia ha detto:

            @ SERGIO – Concordo con Lei. L’affermazione di Bergoglio che “la Madonna non è un postino” non significa e non dimostra niente. La Madonna sa che la nostra vita è ritmata e regolata dal tempo quindi non dovrebbe meravigliare se, dando degli appuntamenti, fissa dei termini temporali espressi in date e orari. La Madonna si era comportata così anche in diverse apparizioni precedenti come per esempio Lourdes e Fatima però ai Pontefici del tempo questa non era ritenuta una clausola per negare l’autenticità delle apparizioni.

    • Avatar stefano raimondo ha detto:

      È tipico di questa epoca trovare un capro espiatorio unico (non sia mai che, dividendo equamente le responsabilità, non si arrivi a colpevolizzare anche noi stessi). E pensare che ci definiamo cristiani, imitatori di un uomo che volle assumere in sé le responsabilità di tutti, caricandosene fino alla morte.

      Sia chiaro, Bergoglio è indifendibile, probabilmente tornasse indietro non farebbe neanche il sacerdote, ma è troppo facile usarlo come velo per coprire il marcio nauseabondo presente nella Chiesa.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    “IL MIO CALICE TRABOCCA” – DA GARABANDAL L’ULTIMO AVVERTIMENTO DEL PADRE

    Se vuoi leggere tutto:
    https://reginadelcielo.wordpress.com/2019/04/07/il-mio-calice-trabocca-da-garabandal-lultimo-avvertimento-del-padre/

  • Avatar luca M. ha detto:

    Bella domanda finale . Se molti cattolici, come lei dice ,non si sono accorti , o meglio, non hanno capito , cosa sta succedendo nella chiesa, come può pensare che capiscano domani l’avvento di un anticristo ? ecco il successo dell’attuale pontificato , esser riuscito a confondere verità e menzogna,bene e male, bello e brutto, buono e cattivo. Ci dice poco? Ma è sicuro che si debba attendere un altro avvento ?

    • Avatar Sergio Russo ha detto:

      Gent.mo LucaM.,
      innanzitutto condivido in pieno quello che lei scrive…
      Per quanto riguarda l’ultima domanda “Ma è sicuro che si debba attendere un altro avvento?” La risposta è Sì, perché, anche se il Falso Profeta e L’Anticristo siano intimamente congiunti (infatti il primo prepara la strada all’altro), pur tuttavia essi sono due personaggi distinti e separati. Il primo è un personaggio “ecclesiastico”, il secondo è invece un personaggio “laico”.
      La ringrazio e arrivederci.

      • Avatar Nulla ha detto:

        Da dove trae che l’anticristo sarà un laico?

        • Avatar Sergio Russo ha detto:

          Lo traggo da autorevoli interpretazioni che riguardano il passo in questione dell’Apocalisse, in cui, soprattutto Padri della Chiesa individuano il falso profeta appartenere alla sfera religiosa, mentre l’anticristo appartenere alla sfera politico-civile…
          La ringrazio.

        • Avatar Boanerghes ha detto:

          Penso che in internet si riesca a trovare le fonti del sig. Russo.
          Da una qualche parte trovai che l’anticristo sarà figlio del rapporto avuto tra un vescovo ed una suora ebrea.
          E se ne trovano altte

Lascia un commento