SILVIA ROMANO, GLI AL SHABAAB, LA MAFIA E MATTARELLA.

11 Maggio 2020 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Proviamo a fare un giochino. Tutti avete visto le fotografie in cui il nostro presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, sorridono felici con in mezzo una ragazza intabarrata, con i capelli coperti dal velo, e per la cui liberazione sono stati pagati molti soldi: da un milione e mezzo di euro . secondo alcuni – a quattro milioni secondo altri.

Il giochino consiste in questo. Immaginatevi al posto di Conte e Di Maio altre persone. Che avrebbero appena pagato un riscatto a dei criminali con le mani lorde di sangue, e che grazie a quel riscatto potranno spargere altra morte e violenza.

Immaginatevi per esempio Erdogan o Macron, Trump o Putin, Netanyahu o Merkel. Avrebbero pagato? Avrebbero festeggiato un cedimento criminale a dei criminali come se fosse una vittoria? Non si renderebbero conto di aver appena firmato, con quel cedimento, la condanna di molti altri italiani, sparsi nel mondo, e diventati, grazie a quel gesto, bersagli potenziali di chiunque sia abbastanza criminale da compiere un gesto analogo?

Se la ragazza fosse stata rapita dalla mafia, o dalla ‘ndrangheta, o dalla camorra – come è stato: solo sotto altri cieli, con altro nome e in altre lingue – la sinistra, dai Civati ai Saviano festeggerebbe? E l’inquilino del Quirinale non avrebbe niente da dire? Lui, il cui fratello è stato ucciso da un’organizzazione criminale quali sono gli Al Shabaab? Non possiamo credere che un’operazione del genere sia stata compiuta senza che ne fosse informato. Sarebbe gravissimo il contrario. E lui, esperto di leggi, avrebbe acconsentito a ciò che in Italia è stato proibito molti anni fa, con il blocco dei beni dei sequestrati?

Ma pensate davvero che, salvo che in questo sciagurato Paese, ci sarebbero trombe e fanfare perché lo Stato, nelle sue massime autorità, ha ceduto, ha pagato il pizzo, a dei criminali? Come possono le autorità ora chiedere ai cittadini di avere comportamenti eroici, di denuncia, verso chi li taglieggia? O pagare il pizzo si può, ma solo all’estero, perché è più elegante ed esotico?

§§§

 




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

AIUTATE STILUM CURIAE

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

92 commenti

  • Mac ha detto:

    questo il link ( spero ):

    https://youtu.be/7icdnfbhPZ8

  • Mac ha detto:

    Consiglio vivamente di ascoltare per capire il livello “bassettissimo” in cui siamo caduti!

    Gli italiani si bevono pure la storia di Silvia Romano.
    youtu.be/7icdnfbhPZ8

  • giorgio rapanelli ha detto:

    giorno verrà… ll Corano. Per quanto mi sforzi non ho trovato un versetto che sia superiore al Vangelo. Sarò un fanatico fondamentalista? Attenzione ad Aisha Romano: è diventata una nemica della nostra religione, della nostra civiltà, della nostra Europa cristina e della nostra Italia democratica, garantita da Mattarella. Il quale dovrebbe capire quale serpente ci siamo allevati in seno. Credo che occorra parlare chiaro: quando si scegli una parter, ci si sta nel bene e nel male.

  • Shalom ha detto:

    Condivido la gioia di Silvia per il suo ritorno in famiglia e in Italia. Rispetto la sua coscienza e la sua decisione di cambiare la sua credenza religiosa. Chiedo una pubblica e dettagliata relazione da parte di Silvia e del Governo su tutto ciò che è accaduto. Aspetto da papa Bergoglio, CEI e Autorità religiose islamiche una forte denuncia sulla violenza fatta alla libertà religiosa e l’invito a non attribuire la dizione di “conversione” a quanto avviene in condizioni di sequestro terroristico, detenzione imposta da uomini armati, privazione di ogni comunicazione, liberazione a seguito di trattative segrete e discutibile riscatto pecuniario: un contesto che priva palesemente della credibilità. Piuttosto, preferisco pensare ed ispirarmi ai tanti Vescovi, Sacerdoti e Laici che, anche in questi ultimi decenni, sono rimasti in carcere, indottrinati forzatamente, senza cercare trattative e riscatti, uscendone (quando non sono morti nel frattempo) rafforzati nella loro fede in Cristo.

  • Ferrari Cesarina ha detto:

    Lanciare il nostro grido di dolore al Signore .Ogni volta che gli giungeva il grido del Suo popolo lo ascoltava e interveniva.in cambio offriamogli il pentimento per le nostre mancanze. Io gli offro la sofferenza che mi attende per la chemioterapia per il bene della Chiesa e per i sacerdoti. NON PRAEVALEBUNT!!!

  • Maria Cristina ha detto:

    Felicita’ , abbiamo scoperto che il gruppo dei terroristi di AlShabaab , cosi’malgiudicato in Occidente, e’composto di gentiluomini che rapiscono una ragazza bianca, la trattano benissimo, non la costringono a fare nulla,non la toccano neppure con un dito, ma rispettosamente le offrono il Corano, casomai volesse, per propria libera scelta , convertirsi. Finalmente il riscatto e’pagato, e la ragazza sorridente e convertita torna ad abbracciare i genitori dichiarando che sta benissimo, che l’hanno trattata benissimo ecc..Il parroco suona le campane.
    Tutto e’bene quel che finisce bene. Questa la narrazione ufficiale dei media e del nostro governo, nonche’del Card. Bassetti, il solito bonaccione sorridente.
    E si stupiscono che molti non se la bevano? Li chiamano gli haters , gli odiatori. Quelli che non credono alla bella favoletta dei terroristi gentiluomini e della ragazza felice. Quelli che si chiedono cosa faranno i terroristi coi soldi del riscatto. Quelli che ragionano .
    Percio, zitti, amici, non diciamo nulla, facciamo finta di credere alla versione ufficiale .Ci vuole rispetto, tranne che per l’intelligenza degli italiani. Ci vogliono un popolo di idioti capitanati da vescovi altrettanto non-pensanti

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    scusate, ancora politicamente, che è una cosa importante

    https://www.facebook.com/mario.adinolfi/posts/10158150834710428

    “Il portavoce dei terroristi di Al Shabaab, intervistato oggi da Repubblica sulle modalità di utilizzo dei soldi ottenuti con il sequestro di Silvia Romano, spiega: “Acquisteremo armi, ne abbiamo sempre più bisogno per continuare la nostra guerra santa islamica”. Guerra che ha portato a uccidere ad esempio 148 giovani inermi nel campus universitario di Garissa, più di 300 civili inermi con un camion bomba al mercato di Mogadiscio, 28 passeggeri cristiani separati dagli islamici perché non sapevano recitare versetti del Corano. A questi abbiamo dato milioni, al dittatore islamista Erdogan la certificazione di essere la vera grande potenza del Nord Africa. Gran colpo di Conte e Di Maio per una foto con Aisha.”

  • PIERO LAPORTA ha detto:

    Caro Marco perché prendersela col mite Mattarella e la sua istituzionale indifferenza agli aiutini milionari per una consorteria criminale? Dopo tutto se suo fratello non fosse stato ammazzato come sappiamo, il figlio di don Bernardo non avrebbe potuto splendere com’è invece avvenuto. 🙂

    • Oreste ha detto:

      Sto leggendo il libro di Lo Forte quando il dottor Andreotti ando’ a chiedere a Bontade e altri conto dell’omicidio di Mattarella e rimedio’ uno sganassone.

    • Oreste ha detto:

      Il libro e’ di Caselli e di lo forte si intitola LO STATO ILLEGALE. Era la seconda volta che Andreotti avrebbe incontrato Bontade e i vertici della epoca DELLA MAFIA. Sullo stesso libro dicono che un intercettazione di pochi anni fa confermerebbe la rivelazione del pentito.
      Penso che non c’e’ altro da aggiungere. Rivaluto Pio IX e mastro Titta. Qui chiudo il discorso mafia. Perché in Italia, a parte con il prefetto Cesare Morì, non si e’ mai aperto. Ho visto l altra sera IL CAPO DEI CAPI ho dovuto spegnerlo. Lì non si tratta di chiesa o di comandamenti ma di uno stato ANOMALO.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    stamani ho voluto rileggere tutti i nostri commenti.

    Circa la povera Silvia, mi pare ne manchi uno dove si dice che, come per tantissimi giovani come lei, le siano mancati educatori veri, e sia finita come Matteo Renzi, col cervello lavato dagli scout cattocomunisti, a botte di don Milani, La Pira & altri falsi e sbagliati miti.

    Senza voler, in questa sede, mettermi a tirar la croce addosso a nessuno, benché le responsabilità siano personali, è un dato di fatto che la nostra Chiesa ha estesamente fallito, nell’educazione – a parte il Giussani – e questi sono i risultati.

    Certo, si vede che storicamente doveva andare così. Però, la cosa brutta è che ancora oggi la nostra Chiesa, di fronte a questa realtà, fa finta di nulla, anzi, prosegue imperterrita nella demolizione delle coscienze. Vabeh vediamo cosa ci riserva la Provvidenza, quali circostanze nelle quali “vivere intensamente il reale”.

    Infine, resta un dato di fatto che “ogni vuoto viene riempito”

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2017/09/05/politica/ogni-vuoto-viene-riempito

    • Raffaella ha detto:

      “Vivere intensamente il reale”
      CL parla anzi,peggio ancora,ragiona per slogan

      • Pier Luigi Tossani ha detto:

        Non sono di CL, ma conosco il loro percorso, il loro metodo, mentre tu ti esprimi per preconcetti e slogan, e il loro metodo , da come parli, non lo conosci.
        Per questo ho detto che l’unico educatore è stato il Giussani. Poi, certo, non è che il Giussani, nela Chiesa cattolica, facesse tutto lui, per carità. Intendevo altro.
        Comunque, pensala come vuoi, questo è un Paese libero.

        • Raffaella ha detto:

          Conosco benissimo CL perché ne ho fatto parte, se parli e pensi come loro tutto ok ma se provi a dissentire….

          • Maria Grazia ha detto:

            Io, pur non avendo fatto parte di CL, l’ho vissuta da vicino frequentando le loro comunità: pur a malincuore, devo dire che la mia esperienza è stata simile a quella di Raffaella. Ho trovato troppa supponenza nei loro discorsi: loro erano l’optimum mentre altre aggregazioni cattoliche venivano da loro sbeffeggiate. Cercavano agganci politici (che poi hanno trovato anche a livello nazionale) per poter affermare non tanto Cristo quanto la loro personalità. Una volta mi sono permessa di regalare ad un Ciellino un valido libro di meditazione religiosa, dopo avermi ringraziata per “il disturbo” mi ha detto che lui era interessato solo a volumi editi dalla “Jaca Book” casa editrice che aveva l’esclusiva per CL.

          • Speranza ha detto:

            Raffaella e Maria Grazia, sono con voi. Non metto in dubbio la passione educativa di don Giussani e i tanti frutti che da essa sono scaturiti, però, non
            solo il “vezzo” dei ciellini di sentirsi unici detentori della cattolica verità è imbarazzante, ma soprattutto lo è il camaleontico adeguamento a qualsiasi governo e a qualsiasi pensiero di origine papale, tanto che, dovesse pure presentarsi l’anticristo in persona, riscuoterebbe in casa CL sicure prone adulazioni. Vi bazzicheranno pure brave persone, ma è indubbi che da quelle parti lo sport preferito è restare a galla.

    • Enrico ha detto:

      “La cosa brutta è che ancora oggi la nostra Chiesa, di fronte a questa realtà, fa finta di nulla, anzi, prosegue imperterrita nella demolizione delle coscienze”.

      Signor Pier Luigi, voglia perdonare la mia impertinenza, ma se Lei parla di “nostra Chiesa” gliela lascio tutta.

      Come può una chiesa che “demolisce le coscienze” (Lei mette il dito su una piaga terrificante) ad essere considerata “la nostra Chiesa”?

      Per quanto mi riguarda, questa non è più la vera Chiesa, ma una gigantesca, sulfurea turlupinatura che, certamente non sarà neutralizzata da lamentele, appelli, critiche , spaccamenti di capello in quattro e quant’altro.

  • angelo sandrone ha detto:

    Siamo alla saga di Stato. Ogni evento riguardante la liberazione di ostaggi e’ un trionfo per tutti gli apparati dello stato. Dal Governo ,fino all’ultimo dei politici tutto e’ una corsa per mettere in mostra la loro bravura.Ma a noi cittadini da’ un tremendo fastidio questo chiasso assordante sotto il quale si celano verita’ scomode da manifestare.Siamo nel bel mezzo di una spaventosa crisi da covid-19 ed economica ,con imprese e famiglie in condizioni drammatiche.E loro (potere, giornali e molto altro) si autoesaltano al limite dell’insopportabilita’.

  • Raffaella ha detto:

    Leggo, sempre più arrabbiata, le parole di bassetti (volutamente minuscolo) e dei soliti cioè sant’egidio, padre albanese e compagnia cantante. Tutti a lodare la “grande grinta “e la forza d’animo della convertita.
    Questi figuri non hanno detto una parola per Asia Bibi,10 dico 10 anni, in carcere né per le centinaia anzi migliaia di vittime cristiane.
    Uno schifo!!

    • Maria Grazia ha detto:

      @RAFFAELLA – Condivido, Papa Francesco non ha mai fatto un appello pubblico per la liberazione di Asia Bibi mentre qualche Eccellenza aveva affermato che trattavasi solo di questioni interne all’Iraq. Per la conversione di una cattolica ad Allah, invece, suonano le campane a festa e la CEI si affretta a riconoscerla come sua figlia!!!

      • Luca ha detto:

        Asia Bibi ha ringraziato il Papa però. Forse deve all’assenza di proclami il fatto di essere stata liberata.
        Ovviamente solo uno stordito può dire che il parroco ha suonato le campane per la conversione (e non per la liberazione).

        • Raffaella ha detto:

          Sarà il solito parroco cattocomunista della solita parrocchia cattocomunista, ce ne sono tante a Milano, fedele al mainstream
          A quando la cerimonia inter-religiosa?

          • Maria Grazia ha detto:

            @ LUCA – Se tutti, sull’esempio del Vaticano, “non avessero fatto proclami” per la liberazione di Asia Bibi, quest’ultima non avrebbe ottenuto la liberazione, visto che era già stata condannata a morte e il Canada non si sarebbe mosso per darle asilo politico, dal momento che il Vaticano glielo aveva rifiutato.
            Esultare per una liberazione va bene, ma che una Chiesa cattolica suoni le campane, strumenti di richiamo per eventi liturgici, quando l’evento religioso in questione era il disconoscimento manifesto della propria religione cattolica e l’entusiasta abbraccio alla fede musulmana, mi sembra contradditorio. Sottolinearne tale discrasia per me è questione di coerenza, per lei, invece, è da storditi?

          • luca ha detto:

            Cara signora, a parte il fatto che non mi risulta che autorità statali o religiose abbiano fatto gran proclami per Asia Bibi e il Vaticano – di cui Asia Bibi non era cittadina – è entrambe le cose, credo che lei sottovaluti la forza dei pochi e discreti interventi fatti, come ad esempio far riprendere in mondovisione il Papa insieme ai suoi familiari ecc.
            Asia Bibi ha ringraziato il Papa e anche il Papa Emerito perché hanno avuto una vicinanza che ai più risulta poco percepibile, avendo agito per via diplomatica. Provi a immaginare cosa avrebbero fatto a dei giudici di un paese dove lapidano gli infedeli se avessero scagionato una cristiana perché il Papa cattolico protesta. E’ evidente che al 99% avrebbero confermato la condanna. Chiaro che storditi e starnazzatori internettiani certe dinamiche non le capiscono.
            Dopodiché, pensare che il parroco abbia suonato le campane per festeggiare l’evento religioso della conversione ad altra fede, anzichè il ritorno di una ragazza sequestrata, è un’idiozia talmente evidente che non richiede altri commenti.

      • Lucy ha detto:

        @ MARIA GRAZIA.
        Anch’io concordo con quanto hai scritto sulla vergognosa solitudine in cui è stata lasciata Asia Bibi aggiungendo il nome e cognome a quell’Eccellenza che non voleva creare ” strumentalizzazioni ” (disse così ) entrando nelle faccende interne di un altro stato .È Pietro Parolin contro cui si staglia la luminosa figura del governatore pakistano del Punjab Salmaan Taser che per aver chiesto la grazia per Asia Bibi è stato assassinato dalla sua guardia del corpo.

        • Maria Grazia ha detto:

          @ LUCA – Prima di tutto abbia un minimo di educazione : non offenda dando dello starnazzatore o stordito a chi vede le cose in un’ottica diversa dalla sua, deve capire che un confronto di idee non implica necessariamente attacchi gratuiti e non pertinenti.
          Se tutti conosciamo la situazione in cui si è trovata Asia Bibi è perchè i media hanno portato alla ribalta la sua situazione che ha favorito la soluzione del suo caso, se ciò non fosse avvenuto, con ogni probabilità Bibi sarebbe stata uccisa. Se poi, sia intervenuto il Papa per la foto di gruppo con la famiglia di Bibi non ho niente in contrario, solitamente il papa si fa fotografare con gli ospiti. Cerchi di essere meno aggressivo: fa bene anche alla sua salute!!!

          • Marco Tosatti ha detto:

            Bah! Mi sembra di ricordare che ci furono non poche polemiche perché in un’udienza precedente i familiari erano stati snobbati. E comunque la preoccupazione, anche giusta, era non tanto per Asia Bibi quanto per i cristiani pakistani, se ci fossero state proteste veementi. Ora, attribuire la liberazione al Vaticano credo che sia stiracchiare la realtà non poco.

    • Grog ha detto:

      Sottoscrivo in toto questo commento.

  • Enrico ha detto:

    Dopo il corona virus è arrivato il corano virus, per la “paterna” soddisfazione dei rinnegati che hanno occupato i Sacri Palazzi.

  • FRANJO ha detto:

    Difficile immaginare una gestione più disastrosa della vicenda. Si poteva incassare il risultato della liberazione a capo chino, visti i costi enormi dell’operazione – penso al debito contratto con i turchi, nostri oggettivi antagonisti (direi nemici) sulla Libia e sulle ricerche di idrocarburi nel Mediterraneo – ancor più che ai 4 milioni di Euro sonanti che sarebbero stati pagati.
    Si è voluta aggiungere la fanfaronata di Ciampino, un involontario (?) megaspot per la umma islamica (gli imam nostrani si sono prontamente congratulati “…pronti ad incontrarla!”). E allo stesso tempo un invito a canaglie di ogni latitudine a riprovarci, magari a spese di qualche tecnico o operaio in giro per il mondo per motivi meno “nobili” tipo campare le proprie famiglie,

    • Anonimo verace ha detto:

      Si, i nostri tecnici sono diventati carne da cannone. Le società assicuratrici hanno immediatamente alzato le loro tariffe per coprire i nostri tecnici in Libia e nell’ Africa tutta.

  • Oreste ha detto:

    Al di la’ del caso in questione che mi pare addirittura QUASI riduttivo (essendo che questa non e’ l’eccezione ma la prassi); non e’ la prima né sara’ l’ultima.
    Dal poco che capisco il Kenia viene sconsigliato dalla Farnesina. Che si sia convertita a me non scandalizza. Non conosco la loro religione
    Certo. E’ un pugno. Qualcuno ha scritto e’ come se uno salvato a caro prezzo dal campo di concentramento (mi viene in mente padre Kolbe ma eccedo) ti ritorna vestito da nazista…..

    C’era un BON TON da tenere. Si tratta di semplice strategia di comunicazione…

    La mia domanda e’: ma se io voglio andare in Siria e la Farnesina mi avvisa…starò bestemmiando…ma non e’ come se faccio un fuoripista sugli sci…e poi dei soccorsi mi chiedono il conto!
    E non mi riferisco solo ai soldi, ma al rischio che degli uomini, possano morire
    E come giustamente detto che quei soldi siano poi usati IN ARMI per uccidere gli altri. Le leggi non le so!
    Son contento per lei, per la sua famiglia ecc. (questa doveva essere la premessa).

    Ho perso il link del post di quel Mons. Venezuelano che postava Amerio che rimproverava -tra le altre cose- che Dio era un’ ipotesi, sebbene la più plausibile.

    Io sono un po’ in crisi …ora…e forse e’ meglio…Dio ha avuto ESTREMA misericordia di me dandomi il DONO della fede e me lo sta levando. Perché ho sbagliato molto
    Soprattutto in questo blog. Condannando a destra e manca, diffamando magari pure calunniando….

    Anche se non basta chiedo scusa a vivi e morti. Non posso giudicare nessuno. Per me Dio non era nemmeno un ipotesi era UNA FOLLIA. In più…..senza volere ho sbagliato molto nella mia vita (i più grossi li ho fatti SENZA VOLERE!), tanto da essere SICURO che siano cose brutte ma peccati veniali, perché senza piena avvertenza e deliberato consenso.
    Ma mi pesano dentro, soprattutto finché non li confesso.
    Non so che dire…mi affido alle vostre preghiere.

    Di tutti gli scandali , soprattutto da me riportati, non dispero dell’ anima di nessuno. Ho il serio dubbio che Dio abbia salvato tutti ma che siamo noi che possiamo dannarci rifiutando il Suo Amore (con la A maiuscola). Scrivo da Cell. fuori tema…finisco qui.
    La fede e’ la cosa più importante per me. Ma non disdegno chi la segue per ipotesi (come io purtroppo in questi giorni),
    non dimentico santa Teresa che ebbe il buio dell’anima.
    Dio vi benedica TUTTI. Tutti.

    • Elena Panzeri ha detto:

      Che impressione le sue parole,Oreste! Sembra abbia sbirciato nella mia anima! Anche io ultimamente ho lo stesso suo problema. Purtroppo quando si passa attraverso tragedie personali immani (parlo di me chiaramente) ad un certo punto si molla. Riconosco anche io I miei errori disastrosi. Ma a ragion del vero chi mi ha allontanato di piu ‘ dalla fede son stati i i sacerdoti che ho incontrato ( modernisti e tradizionalisti). Nei momenti peggiori non hanno saputo dare neanche la consolazione di una preghiera. In quanto a questa ragazza, faccia come crede. Cio ‘ che disturba e’il solito teatro attorno. I vescovi italiani han dichiarato che e’ figlia loro. A bravi cristiani che avrebbero bisogno di vero aiuto invece sputano in un occhio e questo ferisce..la mia domanda provocatoria e’: se diventassi mussulmana o se il colore della mia pelle fosse nero e magari fossi pure una prostituta, avrei un’accoglienza migliore in questa strana chiesa pseudo Cattolica???

      • Oreste ha detto:

        Grazie Elena. La mia storia e’ diversa. Seppur educato nella chiesa cattolica, di famiglia modesta, a 12 anni ho iniziato a dubitare. Verso i 22 a cercare tramite la filosofia. A chi rifarmi? Dei filosofi vivi? Chesso’ a Galimberti? Cristianesimo la religione del cielo vuoto.
        Con metodo autodidatta avevo letto migliaia di libri e nella chiesa son sempre stato, anche a torto, un contestatore. Seppur umanamente amassi Giovanni Paolo II. Avevo una visione TRAGICA della vita umana. Che Galimberti direbbe non distimia o peggio depressione o esistenzialismo ma realismo. Insomma nichilismo. Da superare con un nichilismo attivo.

        Imcontrai un evangelica, che umanamente non sopportavo e devo dire ben ignorante . Mi derideva sui miei discorsi oltre a essere prepotente. Però disse una cosa: “prova”. Prova a chiedere nel nome di Gesu’ il dono dello Spirito Santo!

        Questa frase l’avevo letta un milione di volte e probabilmente un milione di volte avevo supplicato Dio.

        Ho provato, lo stesso. Come Naaman il sito con il profeta Eliseo? (non ricordo). Ti costa qualcosa?

        Non so’ se mi arrivo’ subito o dopo. Ne so’ descriverla. Posso dire che era un po’ come quella di Frossard (Dio esiste, io l ho incontrato).

        Non l’aspettavo più. Si, spiritualmente le mie domande mi avevano ucciso e la ragione per me porta all’ateismo.
        Leggetevi la sconfitta di Dio, di Sergio Quinzio.
        Dio fa’ delle promesse, stringe un patto (unilaterale) passano 2000 anni e non succede nulla.

        Ecco la fede e’ la primizia. La certezza (folle) che qualcosa ha SENSO. Può far miracoli o non farli. Ma tu senti che non tutto e’ assurdo. Tutto casuale come la ragione ti porta a credere. Che alla tua morte, alla Parusia, ma gia’ qui….sebbene non pienamente? non sei “solo”.

        Personalmente questa certezza e’ stata molto importante (io non penso siano neurotrasmettitori impazziti proprio per la mia personalita’!!! Ho parlato con fior di gente ottimista, ma senza fede, che mi ha invidiato.

        Sarebbe sminuire questo (lo chiamo SENTIMENTO) perché e’ più un sentimento che la ragione, se dicessi beh se c e o non c e Dio l importante e’ crederci: vivi meglio. Oppure dici non son depresso del tutto !
        Cio’ e’ vero. Ma io non ero diventato OTTIMISTA DI COLPO ma pessimista eppur credevo.

      • Oreste ha detto:

        Non capisco o non condivido TUTTO quel.che dice Galimberti. Solo gli ho scritto: la penso come lei! Peggio! Ma io ho fede (non so’ se c e’ arrivata la comunicazione). E’ una visione forse diversa delle beghe tra i cattolici. L’ospite inquietante, il nichilismo ha asfaltato l’ipotesi cristianesimo ed e’ entrato pure nel luogo santo? Chi crede ancora? E l’anticristo sarebbe la scienza e la tecnica. Ma queste cose le diceva un altro, un teologo autodidatta: Sergio Quinzio. A me pare che la “visione cristiana dei vari pensatori italiani Galimberti (che gli dedica un capitolo di orme del sacro) , Cacciari, Natoli…derivi da Quinzio. E non per questo e’ una visione “corretta”. Quinzio scriveva nella chiesa trionfante Wojtiliana e metteva l accento sul fallimento. Cio che oggi viene fatto su “Bergoglio”.

        https://youtu.be/DRLE23SuFTQ

        • Iginio ha detto:

          Sfugge il perché lei prenda sul serio Galimberti. Forse ignora che esistono e sono esistiti filosofi italiani di ben altro spessore. E che Galimberti è un copione (plagiario) di opere altrui.
          Più in generale le farebbe bene smettere di leggere “la Repubblica”.
          Provi a leggere Giuseppe Capograssi. Non sa chi è? Appunto: lo scopra.

          • Oreste per Iginio ha detto:

            Caro Iginio,

            Non riesco più a leggere topolino: si figuri la repubblica!

            Si dei plagi di Galimberti ho sentito. Non sono suo avvocato. Il video da me’ postato e’ interessante anche se deprimente.

            Un plagio di se stesso lo conosco.
            Perché di lui non ho mai letto niente. Orme del sacro l ho sfogliato in libreria e li ho trovato tale e quale l articolo che taggo sotto. Io penso per pigrizia e poi anche perché la pensa così.
            E’ laureato, pré sessantotto, ma anche Vattimo, Severino….questi ultimi due erano CATTOLICI!

            https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/03/23/fu-un-uomo-dentro-apocalisse.html

        • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

          Mi scusi Oreste, glielo chiedo fraternamente: ma perchè non prova a leggere un buon autore cattolico ?

          • Oreste ha detto:

            Leggero’ Capograassi. Non l ho mai sentito. Io ho parlato con Givone, seppur poche parole. Letto .Natoli (progresso e catastrofe). Insomma accademici Laici. Pure Mauro Pesce, esegeta laico (e apparentemente senza conflitto di interessi). Certi pezzi l ho ritrovati pure in Ratzinger ad es. l’esegesi e la redazione antichissima di 1 TS (del 50 d.C.).

            Integrato la mia esperienza:

            Non sono mai diventato evangelico pentecostale perché son nato cattolico.
            Anche in certi di loro ho visto “la verita’ assoluta” propugnata e per me la verita’ assoluta e’ Dio cioe’ l’amore.

            Le apparizioni mariane sarebbero diaboliche, il rapimento degli eletti (il katekon) (tutte cose a cui credeva tipo Bush), il millenarismo ecc. Ma soprattutto l esclusione degli altri (compresi i cattolici) dalla salvezza.

            Volevo partecipare per vedere le loro preghiere. Perché nel nome di Gesù avverrebbero ancora miracoli. Alcuni sono documentati nel web e qui fecero scandalo.

            Padre Amorth buonanima mi dissero rimase stupito quando seppe che anche loro scacciavano i demoni nel nome di Gesu’. Non so’ se sia vero. Non voglio calcare sull ecumenismo. Confesso ero apocalittico ma non ecumenista. Pero’ l anticristo fa’ falso bene, non il.bene. Gesù disse ai farisei : se io scacciò i demomi con la forza di satana i vostri discepoli?
            Mi pare che intendesse che il bene e’ il bene.
            Alla fine rimangono tre cose: la fede, la speranza e la carita’.
            Ma più grande di tutte e’ la carita’ (Amore).
            La carita’ non finira’ mai (San Paolo) tutti gli altri sono cesseranno, noi vediamo come in uno specchio (Fatima?) In maniera oscura, ma quando verra’ il Signore vedremo (cardinale Martini sul “relativismo cristiano,).

            Ma forse il riassunto migliore l ha fatto Gesu’.

            AMA DIO SOPRA OGNI COSA E IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO. IN QUESTO STANNO TUTTA LA LEGGE E I PROFETI.

            Il prossimo potrebbe essere un samaritano o oggi un ateo. E potrebbe essere lodato più di un prete, un levita.

            Il “giudizio” finale spetta a Dio.

            Cio’ non leva che e’ interessante parlare di tradizione e di culto ma se Dio non avesse avuto misericordia di noi si sarebbe salvato qualcuno? Bastavano i 10 comandamenti. Una volta sentii un certo De benedetti, un ebreo marrano (così si definiva), che parlava della venuta del Messia. E diceva che qualcuno diceva: “,il messia verra’ quando TUTTI, NESSUNO ESCLUSO, gli ebrei..saranno IM GRADO DI OSSERVARE UN SOLO SABATO”. E aggiungeva: detto cosi, penso non verra’ mai.

            Senza il sacreficio di Cristo non si salva nessuno. Riconoscersi peccatori e bisognosi di misericordia e’ un buon passo.

            De Benedetti aggiungeva: ma il vero problema e’ IL MESSIA VERRA’?
            E diceva se quando verra’ si rivelasse Gesù Cristo non avrei nessun problema a riconoscerlo.
            Ma questi -ahime- son altri discorsi.

        • Lucy ha detto:

          @ Oreste
          Ma Vittorio perchè hai di nuovo cambiato nick ? Il tuo pensiero e modo di ragionare ti rendono comunque riconoscibile .ciao

        • Oreste ha detto:

          Quando Cacciari negli Adelphi della dissoluzione di Blondet dice: “il papa deve finire di fare il katekon!”.
          Penso che come in altri suoi scritti vorrebbe che prendesse atto della ragione: il cristianesimo sarebbe fallito.
          Colui che trattiene, il katekon, trattiene l abominio della desolazione cioè il nichilismo che ha ammorbato l occidente. Ma il nichilismo non viene dal nulla. E’ nulla ma non viene dal nulla. Viene dalla promessa di redenzione (Freud). Può disperarsi solo chi ha sperato. Il nichilismo e’ il frutto maturo del pensiero giudaico cristiano che annuncia la redenzione del mondo. Lo storico delle religioni Eliade divideva il tempo in lineare e ciclico. Ciclica e’ la misura pagana e il buddismo. Nulla può cambiare. Il cristianesimo , ma anche il comunismo, la psicanalisi e oggi la scienza e la tecnica pretendono di cambiare il mondo. Ma son 666 . False salvezza. Incomplete. Solo la fede e’ 777. Il regno di Dio. Ma la fede e’ un DONO, magari va chiesto, ma e’ la certezza che Dio e’ sopra la natura e dopo la morte (non solo fisica).

          http://www.marinotti.com/salvatore-natoli/progresso-e-catastrofe

          • Enrico ha detto:

            E’ un bel pezzo che i “papi” hanno smesso di fare il katekon. Vogliamo dire da 60 anni a questa parte?

          • IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

            Caro Oreste, Lei ha un urgente (urgentissimo!) bisogno di rinnovare la sua biblioteca. Scommetto che ascolta pure ” uomini e profeti” su rai 3… Iginio le consiglia il grande sulmonese Capograssi, mi permetto di aggiungere Gilson (“dialoghi con il signor Pouget”). Si ascolti qualche lezione del compianto Tomas Tyn (nel sito di p.Cavalcoli e in radio Roma libera); ma sopratutto il Catechismo di S. PioX !
            La Fede non deve temere la ragione, è il primo errore di Lutero: averle messe in opposizione ha corrotto l’ una e l’ altra.

  • Gene ha detto:

    Il parroco !!!! ha fatto suonare le campane a festa perchè nel suo cuore bergogliano aleggia una persona non più cristiana ma musulmana.
    L’uomo venuto da lontano sarà ben contento perché la ragazza non ha fatto proselitismo,non si è data da fare per far conoscere il Vangelo, ma anzi si è convertita, poveri noi…
    Perché meravigliarci…. ha seguito i consigli del nostro buonasera o buon pranzo, perciò avrà salva l’anima.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Cari amici.

    mi permetto di segnalarvi segnalo il magistrale Stampa e Vangelo di oggi, tenuto da Adinolfi sulla pagina fb di Giovanni Paolo II

    https://www.facebook.com/PapaGiovanniPaoloII/videos/552093665459652

    vi consiglio di gustarvelo anche in differita (domattina h. 9.55 ce ne sarà un altro), perché è appassionante e ricchissimo di spunti, molto più che un articolo scritto, a partire dall’affaire Silvia Romano, con i collegamenti alle relazioni pericolose con i servizi segreti della Turchia di Erdogan, poi il vuoto pneumatico del decreto-aprile di Conte e banda, poi il divorzio via e-mail.

  • Adriana ha detto:

    La Farnesina è stata tempestata da domande indignate delle ditte che lavorano in Africa .D’ora in avanti ogni Italiano che operi da quelle parti a qualunque livello è come avesse appeso al collo un cartello con su scritto
    ” Rapitemi ! Valgo milioni “. E le Assicurazioni sono schizzate in alto…Almeno questo Governo fosse stato zitto sul pagamento,invece di fare passerelle buoniste e
    filoislamiste .

    • Adriana ha detto:

      Da notare che il merito della liberazione è dei Servizi Segreti Turchi .La fanciulla è stata fotografata prima della consegna agli Italiani con un giubbotto antiproiettile del Servizio turco . Stupenda figura dell’Italia !

      • Oreste ha detto:

        Io “salverei” solo i lavoratori che SONO OBBLIGATI ad andare nelle zone a rischio. Non gli avventurieri (non so’ chi gestisse questa ragazza). Certo un assicurazione sarebbe d uopo anche se non so’ quale assicurazione assicuri “un suicida”.

        Io ho un invito in un paese pericoloso (dove fu ucciso un italiano). Non ci vado perché so’ che se non sono un nemico, sono moneta sonante che cammina.

      • Iginio ha detto:

        Adesso dicono che non è vero, che il giubbotto era italiano e senza mezzelune.
        In ogni caso, che ormai si debba dipendere dalla Turchia per ciò che riguarda ex colonie italiane come la Somalia e la Libia, la dice lunga su come siamo ridotti.

  • IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

    Certo che a questi terroristi-sequestratori-convertitori, i “nostri” brigatisti rossi possono solo lucidare i mitra e le scimitarre; liberando Moro essi avrebbero potuto disintegrare la DC con più di dieci anni di anticipo! (poi uno si chiede, “decadenza dell’ Occidente ?”, mah…..)

  • Antonio ha detto:

    Plausi dalla sinistra per questa splendida pagina della storia dei diritti delle donne!

  • Briciola ha detto:

    Quello che è da sottolineare, è la tempistica del rilascio. Rilascio avvenuto nel momento più opportuno per il governo italiano in grande difficoltà per la scarcerazione dei 376 mafiosi seguita dalla richiesta di altrettanto beneficio da parte di Cesare Battisti.

    • Oreste ha detto:

      Una battuta cattiva delle mie

      Sequestrato dalla mafia, liberato con riscatto: inizia a chiedere il pizzo.

      In Realta’ una cosa e’ l islam un altra l islamismo.
      Certo “errore di comunicazione” di cui ne stanno pagando le conseguenze mi pare. 😬

      • Oreste ha detto:

        In Realta’ i mafiosi dovevano rimanere in galera come questo.
        Ma visto che sono usciti speriamo facciano uscire anche quelli come questo.
        PS: per me questo e’ da manicomio criminale ma non esistono più. Quindi può essere incapace di intendere e volere.

        https://youtu.be/ChZa8ZqLnP8

  • Alessandro Mrabelli ha detto:

    Il Presidente della Repubblica mai è stato un magistrato. Fu docente di diritto parlamentare all’università di Palermo, pooi deputato e ministro edinfine giudice costituzionale di nomina parlamemtare. Ma i giudici costituzionali, anche quando provengono dalle fila della magistratura, cessano di essere magistrati poichè diventano giudici delle leggi.

  • valentina ha detto:

    Scoraggerei il problema a monte: “se venite rapiti, noi, il popolo italiano, il riscatto ve lo paghiamo con le tasse da strozzinaggio che il Grasso Stato ci estorce; ma voi e tutte le vs generazioni a seguire ripagate ogni centesimo che vi abbiamo elargito, con interessi annui pari alle percentuali di tasse che noi paghiamo. Includo nelle persone debitrici le ONLUS ed enti vari che vi supportano in demenziali scorribande per il mondo.
    E se per puro caso, una di queste sigle di debosciati (vecchie e/o nuove) fa un attentato, siete ogni volta imputabili penalmente per le vite perse, non importa se direttamente collegabile al riscatto”.

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Chi scommette con me che qualcuno della famiglia conquisterà, sempre a spese del contribuente naturalmente, un posto nei sacri palazzi ? Noblesse oblige. E’ già, ripetutamente, successo. Questa volta , meno male, senza lo sgabello di un cadavere, adirittura il figlio.

    G.Vigni

  • Raffaella ha detto:

    E il parroco suona pure le campane….

    • MARIO ha detto:

      Sì, per il ritorno della pecorella (anzi della pecorona…) smarrita, e poi ritrovata.

      • Maria Grazia ha detto:

        Caro Mario, sul fatto che il parroco abbia suonato le campane siamo tutti d’accordo, come anche sul fatto che la pecorella sia stata smarrita, ho qualche perplessità sulla tua affermazione che sia stata ritrovata sempre come pecorella (o pecorona): io ho pensato ad un altro appartenente alla razza animale che mi sembra più adeguato al ….. ritrovamento che, però, ometto di dichiarare per un minimo di considerazione per la detenzione che, certamente la ragazza ha subito. Quella che, comunque, è stata ritrovata, per dichiarazione della ragazza stessa, non è più la parrocchiana devota ma una musulmana, non è più Silvia ma A’isha, nome dell’ultima moglie di Maometto che lui portò in casa sua quando aveva sei anni e che poi sposò quando raggiunse la …. maturità dei 9 anni d’età.

        • MARIO ha detto:

          Maria Grazia, speriamo che la ragazza, adesso che ha imparato perlomeno a guardare in alto (finora da pecorona…), si accorga che nel cielo oltre alla mezza-luna c’è anche il sole…
          O magari è stata solo una condizione imposta per la liberazione. Mamma li turchi!

          • Maria Grazia ha detto:

            Chi lo sa, MARIO, rimane ora da vedere gli sviluppi della situazione. Intanto mi sembra che si sia già aperta una lotta (più che fra campanili) fra campanili e minareti, in quanto l’Imam Pallavicini di Milano ha già dichiarato, con soddisfazione, alla stampa, che è pronto ad accogliere Silvia/A’isha in moschea,come credente, al che ha replicato la CEI, attraverso Bassetti, dichiarando: “E’ NOSTRA FIGLIA”. – Ciao – STAMMI BENE!!!

          • MARIO ha detto:

            MARIA GRAZIA, speriamo che l’Imam e Bassetti non si facciano anche loro la guerra per la “figlia” contesa e che magari uno dei due non la rapisca di nuovo… Povera Silvia, dalla padella alle brace…
            Nell’attesa, pace e bene.

    • Enrico ha detto:

      Parroco vaticanosecondista, cattocomunista.

  • Monica MS ha detto:

    sulla conversione, vera o psicologicamente influenzata o altro, non mi interessa. Mi può solo dispiacere che in tot anni di vita in Italia, con la cultura e la storia che le si offriva gratuitamente e liberamente, non abbia potuto capire i motivi per cui si trovava a fare la volontaria in Africa. O le avranno detto che lo sviluppo umano é disatteso per il cattivo occidente. Percorsi suoi, personali.
    Ma sul denaro no. Se per salvare una italiana all estero lo Stato spende un milione di euro (o 4 volte tanto) esigo che si spenda lo stesso per ogni italiano in Italia che si debba salvare dal disastro economico che si profila. Se li possono dare ai terroristi nemici delle libertà fondamentali si potranno dare anche agli italiani che li faranno fruttare per lavorare onestamente nel rispetto delle leggi e della dignità umana.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Sconto-Islam
    “Per Greta-Vanessa pagammo 11 milioni, per la Sgrena 5 milioni e la vita di Calipari (gli americani non amano chi paga i riscatti agli estortori islamisti, gli USA non pagano mai ma la fanno pagare), per Silvia sconto-Islam a 4 milioni. Più la Libia a Erdogan. Colpaccio di Di Maio”
    (Mario Adinolfi, presidente del Popolo della Famiglia, su Twitter – 10 maggio)

  • Golia ha detto:

    Che dire, con un sinistro pensiero debole, si finisce ad abbracciare ogni pensiero debole senza resistenza e senza traumi. Dal capitale al corano, una mutazione di poco sforzo. Ora esulteranno gli apicali di stato e chiesa, scarsi nel buon governo ma scaltri in realpolitik. Il fondo pare ancora molto profondo!

  • Francesca ha detto:

    Proprio come scrivi. F

  • Adriana ha detto:

    E’ un modo scelto dai nostri politici per baciare le terga a Erdogan-il Magnifico – e avere qualche minimo permesso di movimento per l’Eni .
    Quanto alla allegra brigata ” Giovinezza” ( Al Shabaab) , un piccolo elenco delle sue eroiche imprese “pacifiste” ” stimolate “da Erdogan :
    settembre 2013 ,attacco Centro comm.West Gate-Nairobi
    (60 + e 200 feriti) ;
    aprile 2015 , ,attacco Campus Universitario di Garissa-Kenya(150+) ;
    2017,Mogadiscio (350 + ,centinaia di feriti) ;
    Gennaio 2020 ,Kenya ( “solo” 3 soldati USA +).
    Capirete che ” Giovinezza” deve riprendersi .
    Ed ecco che arriva la Fatina Verde …

  • Maria Michela Petti ha detto:

    Domande destinate a restare senza “autorevoli” risposte.
    E non si tratta di un “giochino”.
    Fermo restando che non si possa non gioire, sempre, per la liberazione di un ostaggio e la salvezza di una vita umana, occorrerebbe valutare tutte le implicazioni del “caso”, di ogni “caso”, e – almeno – risparmiarci passerelle e propaganda inopportune

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Viene da interrogarsi sulla potenza dell’ideologia.
    Un anno e mezzo prigioniera, vita scomoda nella boscaglia, convertita a una religione antifemminista e machista, costretta a tacere, forse sposata a qualcuno che non ha scelto ma da cui è stata scelta, a cui FORSE ha fatto un figlio (in un anno e mezzo si può rimanere incinte e svezzare un figlio: il mio è solo un sospetto, anche se verosimile)… e sembra tornata da una vacanza!
    I veri machisti possono pensare che forse, nel rapposto con le donne, gli islamici ci hanno capito tutto (naturalmente è vero l’esatto contrario).
    Se per assurdo l’avesse rapita un gruppo di cristiani per una sola settimana, e l’avesse portata in una spiaggia delle Hawaii, trattata benissimo e con rispetto, per parlarle dell’amore di Dio e di come per lui è preziosa, probabilmente apparirebbe distrutta psicologicamente e fisicamente e avrebbe parlato di maltrattamenti (solo psicologici, naturalmente).

    • Maria Grazia ha detto:

      @ASTORE…. – Concordo. E’ un po’ difficile credere che una ragazza occidentale, cristiana, circondata solo da terroristi musulmani sia stata … rispettata. Posso fare un minimo confronto con quello che era avvenuto alle 276 ragazze nigeriane rapite, nel 2018, dai jihadisti di Boko Haram, sequestrate perchè cristiane e acculturate.
      Molte di loro erano rimaste incinte perchè costrette a sposarsi coi sequestratori (pratica piuttosto diffusa in quanto i musulmani non possono congiungersi se non con le proprie mogli, altrimenti vengono considerati adulteri e quindi colpevoli per il Corano).
      Per loro la donna è vista solo come fonte di piacere o “produttrice” di figli quindi trovandosi davanti una ragazza (unica donna fra loro) “bianca”, “occidentale”, “infedele” (in quanto non seguace di Allah) con cui hanno dovuto vivere per quasi due anni, con lunghi spostamenti, a me risulta abbastanza difficile credere che diversamente dal solito, abbiano avuto tutto questo rispetto …. per una donna venduta come una schiava.