GIULIETTO CHIESA. L’ULTIMO ARTICOLO, UN TESTAMENTO SPIRITUALE.

28 Aprile 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, con colpevole ritardo – ma sono stati giorni davvero pesanti, ve ne renderete conto se date un’occhiata agli articoli pubblicati – vogliamo portare un piccolo omaggio a Giulietto Chiesa, un collega intelligente, libero e acuto. L’abbiamo conosciuto nella sua permanenza alla Stampa, e naturalmente l’abbiamo seguito dopo. Vogliamo ricordarlo pubblicando il suo ultimo articolo, quasi un breve testamento spirituale. Un impegno per tutti noi, quelli che scrivono e quelli che leggono. 

§§§

Non è una sorpresa che forze molto potenti, guidate da gruppi di Proprietari Universali, stiano cercando di imporre nuove regole collettive al genere umano: quelle che corrispondono ai loro interessi immediati.

Queste forze dispongono di veri e propri eserciti di propagandisti, influencer, giornalisti, intellettuali, scrittori, docenti, tutti a libro paga, diretto o indiretto. E dispongono – essendo proprietari di quasi tutti gli strumenti principali di diffusione della informazione/comunicazione/spettacolo – del monopolio, quasi assoluto, delle idee che raggiungono le grandi masse popolari.

 

Con l’aggravarsi della crisi mondiale (economica, sociale, politica) – da essi procurata – questi gruppi, sia perché temono di perdere il loro dominio, per ora relativo, sia perché sono incalzati da eventi da loro non più controllabili, stanno affrettando i tempi della loro offensiva. Un attacco coordinato e sistematico contro il pluralismo delle idee, contro gli interessi dei popoli, è in atto da tempo.

Popolo

Ed è costituito dal tentativo di estendere una vasta area di censura contro tutte le voci dissenzienti, contro tutti gli strumenti di comunicazione. Inclusi quelli che loro stessi hanno messo in funzione alla scopo di manipolare le grandi masse del pianeta, ma che sono diventati, loro malgrado, contemporaneamente sorgenti di pensieri, informazioni esigenze, interessi, che si contrappongono a quelli dei Padroni Universali.

La censura di fine globalizzazione è variegata, complessa, avviene in forma subdola e indiretta, si avvale delle tecnologie più sofisticate, si copre di vesti solo apparentemente legali, agisce subliminalmente, si ammanta di un consenso sociale.

Ma sta diventando anche poliziesca e violenta. È chiaro che il risultato terminale che essi si propongono è la fine dello Stato di Diritto e di tutte le libertà Costituzionali ancora esistenti nei paesi occidentali.

Bisogna difendersi. Una difesa individuale risulterà in una sconfitta collettiva. Dunque occorre, prima di tutto, che tutti coloro che combattono il pensiero unico agiscano collettivamente.

Cioè che rispondano insieme e che si dotino di strumenti tecnologici comuni.In secondo luogo è indispensabile che l’informazione e la comunicazione che essi producono sia solida e esente da punti vulnerabili. In terzo luogo sarà necessario coinvolgere i più ampi settori di opinione pubblica e renderli consapevoli che una qualunque forma di censura generalizzata sarà la fine di ogni diritto.

§§§

 




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag:

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

34 commenti

  • Avatar qazxsw ha detto:

    “Parce sepulto” sì, ma beatificare un funzionario ventennale del Pci, poi giornalista de “L’Unità”, organo di partito, sempre schierato con il regime sovietico, mi sembra eccessivo.

    • Marco Tosatti Marco Tosatti ha detto:

      Ex comunista, ma c’erano molti comunisti sinceri e onesti. E lui anche quando era corrispondente dell’Unità da Mosca cercava di dire quello che vedeva, e infatti lo volevano cacciare, ma Berlinguer lo difese. E anche ora, anche se non condivido poco o molto di quello che diceva, lo faceva con un coraggio e un’onestà di cui vorrei vedere un decimo nei colleghi attuali. Non ne faccio un’icona; ma onore quando è dovuto, sì. Anche da posizioni molto diverse.

      • Avatar Giovanni Giuseppe Marcolini ha detto:

        L’ho conosciuto personalmente, per la semplicità che lo caratterizzava e che gli impediva atteggiamenti elitari. Uomo tutto di un pezzo, comunista come lo poteva essere un onesto operaio, non si è mai fatto una posizione e non ha mai demonizzato l’avversario, ma il potere oscuro e tirannico sì, perché esso un mostro lo è davvero. Caro Giulietto, che la terra ti sia lieve, per il resto te la vedrai con Dio, noi mortali possiamo giudicare i gesti e le idee, oltre a ciò non spetta a noi.

  • Avatar amos ha detto:

    A proposito di complotti. !2 luglio 2016 incidente ferroviario fra Andria e Corato con 23 morti e 50 feriti. 16 luglio 2016 autocolpo di stato di Erdogan in Turchia preceduto da numerosi attentati con decine di morti. Alla fine dell’autoattentatoi media davano i numeri: 161 morti tra civili e governativi. 104 morti fra i golpisti. 1140 feriti. 2839 militari arresati 2745 giudici rimossi. La differenza tra primo fatto e il secondo è che per fare la conta esatta del disastro ferroviario ci hanno messo più di ventiquattro ore, in Turchia invece hanno cominciato subito con lo score: tot morti, tot feriti. tot militari arrestati, tot giudici arrestati, tot professori universitari rimossi ecc. Ogni giorno l’aggiornamento all’ultimo decimale delle varie categorie di implicati nell’attentato. Poi hanno cominciato i cinesi con lo score della diffusione del virus e poi tutti gli altri: tot contagiati, tot intubati, tot guariti, tot tamponi ecc. Come per le squadre di calcio si fa lo score tra partite vinte, perse, gol fatti, gol subiti ecc. Io trovo starno questo scoregiare.

  • Avatar Gene ha detto:

    Bravo Gazzoli, non mi sembra il caso di santificare Chiesa, con tutto il rispetto per la persona, ma la sua scelta non la capisco.. Comunque mi sembra strano che molti dei commenti lo esaltino. Boooh

  • Avatar Gene ha detto:

    E no caro Tosatti questa volta ha toppato, non mi sembra che Giulietto Chiesa avesse un senso religioso tale da essere un esempio😭😭😭😭, un comunista che faceva il doppio gioco. Rispetto per la sua persona, ma non facciamone un’icona😪😪😪😪, capisco la sua posizione da ex collega ma avrei evitato la presenza su SC. Saluti

    • Marco Tosatti Marco Tosatti ha detto:

      EX comunista, ma c’erano molti comunisti sinceri e onesti. E lui anche quando era corrispondente dell’Unità da Mosca cercava di dire quello che vedeva, e infatti lo volevano cacciare, ma Berlinguer lo difese. E anche ora, anche se non condivido poco o molto di quello che diceva, lo faceva con un coraggio e un’onestà di cui vorrei vedere un decimo nei colleghi attuali. Non ne faccio un’icona; ma onore quando è dovuto, sì. Anche da posizioni molto diverse.

  • Avatar CLAUDIO GAZZOLI ha detto:

    ma dott Tosatti, con tutto il rispetto, ma “testamento spirituale” di quale spirito ??

  • Avatar Iginio ha detto:

    Dei morti non si parla male, quindi non avrei voluto dire nulla. Rispetto il cameratismo di Tosatti.
    Però la beatificazione di Giiulietto Chiesa mi pare molto azzardata. Non solo per il suo evidente complottismo. Ma non posso dimenticare che, da corrispondente a Mosca dell’Unità, si mise a strillare al complotto contro uno storico italiano – anch’egli di estrazione comunista, ma divenuto critico – che aveva pubblicato una lettera di Palmiro Togliatti dalla quale si evinceva che al suddetto la triste sorte dei prigionieri italiani in Russia faceva comodo per sobillare i loro parenti contro Mussolini.
    Per il resto, è facile dire: qui mentono tutti, solo io so come stanno le cose. Poi però dimostrarlo è un po’ più difficile. E pretendere che nel 2020 valga il paradigma dei Potenti Capitalisti Cattivi contro il Popolo Innocente non è marxismo: è… indovinate un po’? Bergoglismo. Bergoglio allo stato puro.
    Quindi i supercritici di Bergoglio che impazzano in questo blog farebbero meglio a non applaudire Giulietto Chiesa, limitandosi ad augurargli che splenda a lui la Luce perpetua dissipatrice di tutti i complotti e le trame oscure.

    • Avatar luca antonio ha detto:

      I supercritici di Bergoglio lo criticano per il fatto che egli è, e con lui la Chiesa tutta , l’uccellino del cucu’ che esce all’ora stabilita dal Padrone e canta la musichetta voluta dal Padrone , come quasi tutti ormai.
      Giulietto Chiesa, senza poter confidare sull’Onnipotente e quindi con molto più coraggio, cantava una canzone di verit -, verità che ho avuto modo di testare con numerosi controlli delle fonti- , una canzone che era aria fresca in tutto questo tanfo infernale.
      Ha avuto sicuramente in un lontano passato delle cadute ma negli ultimi anni è stato uno che – lui sì- parlava papale papale.
      Equipararlo al cucù Bergoglio e’ errato, spero per Lei Iginio, oppure disonesto.

      • Avatar Iginio ha detto:

        Allora, premesso che disonesto lo dirà a qualcun altro, e che “testare” è un ridicolo e cacofonico neologismo,le faccio notare ancora una volta:
        a parlare di complotti si fa presto, perché tanto sono nascosti per definizione e quindi indimostrabili e perciò se ne può tranquillamente sostenere l’esistenza senza tema di smentita;
        che il mondo sia cambiato negli ultimi decenni per opera di pochi è evidente;
        che questo sia avvenuto tramite le tecnologie e la finanza, è altrettanto evidente;
        che questi cosiddetti poteri forti abbiano in pugno l’informazione è altrettanto evidente;
        che Bergoglio venga trattato bene dai mass media e dai poteri forti è evidente.
        Ciò premesso:
        Giulietto Chiesa era un vecchio arnese del giornalismo comunista, di quel comunismo, esso sì complottante a livello internazionale e i cui complotti hanno causato infiniti danni;
        Chiesa era nostalgico del mondo pre 1989 e come tale detestava gli Usa, come anche detestava Israele, ed è rimasto filorusso e terzomondista. Ha trovato sponda in quel mondo parafascista che fantastica di “sangue contro oro” e di lotta al capitalismo giudaicomassonico. Ma questi temi – antiebraismo a parte – sono identici alla retorica di Bergoglio quando se la prende coi ricconi cattivoni che angariano il povero mitico Popolo. Non a caso papa Francesco è divenuto un punto di riferimento di tutta quella galassia di nostalgici del comunismo e degli anni ’70. E anche questo è un fatto.
        Se poi vuole una dimostrazione, si legga questa intervista al beneamato Giulietto Chiesa a proposito di papa Francesco:
        https://www.intelligonews.it/esteri/articoli/9-giugno-2015/27391/putin-dal-papa-giulietto-chiesa-atto-voluto-con-lui-il-vaticano-guarda-oltre-l-occidente/

  • Avatar strangolatore di bigotti ha detto:

    Assomigliava a Giuseppe Stalin. Per questo mi era simpatico e mi mancherà!

    • Avatar Milli ha detto:

      Sig. Strangolatore di bigotti, il suo nick name mi fa troppo ridere, però è anche um po’ tanto violento. Ce la vedo a mani nude a fare stragi nelle chiese.
      Perché non lo cambia in Strangolatore di biscotti?😂😂😂

      • Avatar Anonimo verace ha detto:

        Penso possa trattarsi del nostro caro amico borghese pasciuto… e quindi concordo nel cambiargli nome in strangolatore di biscotti… anche se questa è l’epoca delle colombe in saldo.

        • Avatar Borghese pasciuto ha detto:

          Assolutamente no. Io cambio nick solo su vostro suggerimento. Comunque apprezzo il nick di “strangolatore” e il sottile messaggio che sottende.

      • Avatar qazxsw ha detto:

        Strangolatore di bigotti (idealmente), divoratore di biscotti (concretamente) 😂😂😂

  • Avatar Grog ha detto:

    Vergognoso il coccodrillo comparso ieri su La Verità.
    Chiesa é stato trattato alla stregua di un terrapiattista per aver avanzato dubbi sulle ricostruzioni ufficiali dell’11 settembre.
    Ho deciso di non acquistare più questo quotidiano (l’unico che ogni tanto leggevo).

    • Avatar newel ha detto:

      Anch’io ho trovato alquanto vergognoso quanto riportato dalla “Veritá”. Tuttavia, a livello nazionale, non vi é una grande scelta di quotidiani che diano una versione dei fatti non “main stream”

      • Avatar Grog ha detto:

        Questo è vero. Però io mi illudevo che La Verità fosse un giornale leggermente differente. In effetti era proprio un’illusione…

  • Avatar Grog ha detto:

    Grazie dott.Tosatti per aver ricordato Giulietto Chiesa.
    Le mie idee politiche non collimavano con le sue però la sua indipendenza di giudizio e la sua onestà meritavano rispetto ed é con rispetto che dobbiamo ricordarlo.

    • Avatar qazxsw ha detto:

      Ma veramente pensate che uno possa essere funzionario del Pci per oltre 20 anni, negli anni ’70 e ’80, e giornalista de “L’Unità, e restare intellettualmente onesto?
      A me non sembra possibile.

      Come potevi infatti conciliare in te stesso i proclami di libertà e il sostegno ai regimi di Mao, Honecker, Pol pot, Bresnev, Ceaucescu…?

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    28.4
    SANTA GIANNA BERETTA MOLLA…mamma mia che santi italiani ci sono ! Pure sua famiglia affrontò l’ influenza spagnola…

    http://www.santiebeati.it/dettaglio/51200

    • Avatar Milli ha detto:

      Grazie, caro P.Luis Eduardo che ci fa conoscere (o ricordare) tanti santi ed eventi divini , come quelli della Madonna di Genazzano.
      Ci possiamo ricordare che la vita non è fatta solo dalle brutture di questa chiesa bizzarra, ma esiste ben altro, in Cielo e in terra.
      Che il Signore la benedica.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    “Il suo primo grande lavoro fu il ruolo di inviato a Mosca per le Olimpiadi del 1980, quando lavorava per il quotidiano L’Unità. Durante quell’esperienza raccontò in maniera irriverente la vita quotidiana nell’allora URSS, e proprio per questo l’agenzia sovietica TASS ne chiese la rimozione, ma Berlinguer, numero uno del Partito Comunista (a cui lo stesso Chiesa è stato iscritto fino al ’91), si rifiutò. Il collega giornalista si trasferì nel frattempo proprio nella capitale dell’Unione delle repubbliche socialistiche sovietiche”.

    Nato ad Acqui Terme, il 04.9.40, non so se fu Battezzato nell’ Acqui di Vita Eterna, comunque peccato non arrivò, con sua brillantezza ed onestà, alla FEDE. In questi giorni in tanti l’ augurano un felice viaggio tra le stelle…metafore che più hanno che vedere con l’ invenzione della pachamama, madre terra, di cui un grande sponsor Mijaíl Gorbachov.

    Io sto offrendo invece 9 Santi Sacrifici Eucaristici per sua anima, e solo Nostro Signore, nel momento del suo giudizio l’ ultima Domenica di quest’ aprile 2020, avrà valutato tutti i meriti del grande giornalista e politico.

    Essendo fu mandato a Mosca per l’ Olimpiade 1980…ha finito sua carriera in questo mondo appena sospese quelle che dovevano svolgersi a Tokyo in questo 2020, 40 anni dopo.

    Unica carriera che conta, quella dell’ anima…con una meta assolutamente unica: Cielo, Purgatorio ed inferno, ma con la Redenzione già vinta dal Redentore e l’ aiuto della Corredentrice, L’ Immacolata, Vergine, Madre ed Assunta. Lei abbia interceduto per G.CHIESA…essendo se non arrivò alla Fede, anche sicuramente per questa Chiesa sbandata, oggi perfino svendendola, pubblicitandola, diffondendola neo comunista, ma con i soldi dei soros, gates, ecc, questo COLPO DI STATO VATICANO.

  • Avatar Gian ha detto:

    Ero prevenuto nei confronti di Giulietto Chiesa, per il suo passato militante nel PCI, un controsenso nella nostra Italia del dopo Yalta. Poi nei più recenti anni ho imparato a conoscerlo ed apprezzarlo nella sua generosa ricerca della verità. Spero che il suo invito venga raccolto e tutti coloro che divisi lottano contro il pensiero unico, che ci sta ingabbiando e vorrebbe dominarci, si uniscano per difendere insieme la libertà in pericolo.

  • Avatar Adriana ha detto:

    Una delle poche voci oneste e libere . Una preghiera -se la merita proprio-

    • Avatar deutero.amedeo ha detto:

      –e ritorni la polvere alla terra, com’era prima,
      e lo spirito torni a Dio che lo ha dato.–
      (Qo 12,17)

  • Avatar Roth ha detto:

    se mi permette una battuta scontata , Giulietto è stato l’ultima CHIESA aperta e onesta. di questo periodo …

  • Avatar creazionista ha detto:

    Sempre più convinto che Dio prima che Amore è Verità; dalla Verità deriva tutto il resto. Anche l’amore senza la Verità può diventare diabolico

  • Avatar Fabio ha detto:

    Chi segue la verità segue Gesù
    Preghiamo per Giulietto Chiesa

    • Avatar Enrico ha detto:

      “Chi segue la verità segue …” per un attimo ho temuto di leggere “Giulietto Chiesa”, caro Fabio. E ciò dopo che qualcuno ha scritto in riferimento a Chiesa: “abbiamo capito la grandezza del tuo verbo”. Caspita! Al confronto il Sommo Poeta fa la figura del ciarlatano!

      Ora, con tutto il rispetto (e una preghiera) per il defunto, non è un po’ esagerata questa elevazione agli altari di un giornalista che, per quanto valido e intellettualmente onesto, non è che denunciando la dittatura del pensiero unico che si propone “la fine dello Stato di Diritto e di tutte le libertà Costituzionali ancora esistenti nei paesi occidentali” abbia scoperto chissà che. D’altra parte non sembra che Chiesa proponga una vera alternativa reazionaria che, indubbiamente, ha il suo fondamento nel Sacro: “strumenti tecnologici comuni … ’informazione e comunicazione solida e esente da punti vulnerabili … coinvolgimento dei più ampi settori di opinione pubblica per renderli consapevoli che una qualunque forma di censura generalizzata sarà la fine di ogni diritto”. Insomma l’auspicio di “perfezionato” libero o che è … già in atto.

    • Avatar Enrico ha detto:

      un “perfezionato” libero pensiero

    • Avatar CLAUDIO GAZZOLI ha detto:

      sì, ma quale verità ? “quid est veritas?”