4 MAGGIO. GOVERNO SCHIZOFRENICO, UNA PETIZIONE PER LE FAMIGLIE.

27 Aprile 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, un post veloce veloce per cercare di aiutare lo sforzo che Il Family Day e ProVita&Famiglia stanno conducendo in queste ore per ridurre i danni che il Governo – uno dei peggiori della storia della Repubblica – ha inflitto e sta infliggendo al Paese, prima con la sottovalutazione e l’impreparazione nei confronti del Coronavirus (e vorrei che non ci dimenticassimo come il Segretario del PD, Zingaretti andasse a prendere l’aperitivo nella #Milanononsiferma di Sala mentre si incitava ad abbracciare cinesi – e adesso con misure di blocco così prolungate e spesso irrazionali. Una iper-reazione post factum che equivale a uno strangolamento. Allora vi sottoponiamo due elementi. Il primo è un comunicato di Massimo Gandolfini, portavoce del Family Day.

***

La Fondazione CitizenGO mi dà l’occasione di aggiornarti personalmente su novità importantissime di queste ore, perché peseranno sul futuro di milioni di famiglie in Italia e devi saperlo subito.

La settimana scorsa ho avuto un colloquio telefonico col Ministro della Famiglia Elena Bonetti.

Le ho detto che il Governo deve assolutamente preparare una “Fase 2” per la riapertura delle attività che vada incontro alle esigenze di milioni di famiglie italiane e dei loro milioni di figli.

Come saprai, le scuole resteranno chiuse. Se i genitori torneranno a lavorare, e i nonni devono evitare il rischio contagio… chi si occuperà dei figli minori? In Italia sono circa 8 milioni: rischiamo un cortocircuito totale!

Ecco perché ho chiesto al Governo 5 misure urgenti a favore delle famiglie da inserire nel Decreto che stanno preparando:

200 euro al mese per ogni figlio fino a 15 anni;

congedi parentali estesi almeno fino a giugno, con retribuzione all’80% dello stipendio;

bonus per acquistare mezzi informatici idonei alla didattica online: le famiglie numerose e meno abbienti altrimenti sono discriminate;

riapertura di parchi e ville con precedenza per famiglie con figli piccoli (ovviamente con tutte le misure di prudenza: accessi contingentati, tempi massimi di permanenza, vigilantes di controllo, etc).

Un piano certo per la ripartenza dell’anno scolastico concordato con le associazioni dei genitori. Niente scherzi: la didattica a distanza ha fatto il suo, ora basta.

Arrivo al punto: il Ministro mi ha detto che adesso il Governo deciderà che cosa fare di queste nostre proposte.

Ti scrivo per chiederti di aiutarmi a fargli sapere in queste ore cruciali che dietro di me c’è un popolo, e che non sono solo.

Firma per favore questa petizione al Ministro della Famiglia per sostenere il nostro negoziato col Governo e appoggiare le misure economiche e sociali che gli abbiamo chiesto di inserire nel prossimo Decreto: è urgente farci sentire subito.

I tecnici del Governo potrebbero essere al lavoro sulle nostre proposte già in queste ore. Magari sono in riunione ora, mentre leggi questa mail, e si stanno chiedendo che fare di questi aiuti per le famiglie con figli.

Cosa decideranno? Dipende da quanta “pressione” facciamo… adesso.

So bene, perché le firmo anch’io, che per ogni firma alle petizioni di CitizenGO parte una mail automatica all’indirizzo del destinatario (in questo caso il Ministro). È proprio ciò di cui abbiamo bisogno ora, farci sentire in massa.

Altrimenti, nelle prossime ore leggeremo sui giornali di grossi aiuti economici a questa o quella categoria sociale, ma niente di concreto, come sempre, per le famiglie con figli, il vero motore di questo Paese.

Ecco perché ti prego di cliccare qui e firmare subito la petizione per sostenere le proposte del Family Day, in modo che il Governo riceva pressione popolare e decida di accogliere le misure che gli stiamo chiedendo per il bene di milioni di bambini e adolescenti.

Sono certo che agendo subito tutti insieme – ora, adesso – otterremo un risultato straordinario.

Dovrò risentirmi presto col Ministro della Famiglia: per favore, fai in modo che quando accadrà lei abbia già ricevuto migliaia di firme che le chiedono di darmi retta, e di accogliere le proposte che le faccio anche a nome tuo.

Se firmi adesso la petizione, le arriverà una mail automatica chiedendole di ascoltarmi e di fare in modo che il Governo prepari una Fase 2 che sia veramente a misura di famiglia, con aiuti concreti e non le solite chiacchiere.

Ti ringrazio di cuore per il tuo aiuto, e ringrazio CitizenGO per questa occasione e per tutto ciò che fa accanto al Family Day per promuovere la vita, la famiglia e la libertà educativa. Solo tutti uniti potremo farcela. Grazie alla tua firma, quando risentirò il Ministro non mi sentirò da solo. Grazie di cuore,

Massimo Gandolfini, portavoce del Family Day

PS: Clicca qui per firmare subito la petizione che chiede al Governo di approvare le misure economiche e sociali urgenti che stiamo chiedendo affinché la “Fase 2” sia davvero a misura di famiglia. Grazie!

§§§

Il secondo elemento è la reazione di Pro Vita e Famiglia alle misure annunciate ieri, durante il suo usuale “Balconazo” televisivo (complice Mattarella) e alla reazione di Elena Bonetti, Ministro per la Famiglia del governo Conte, in quota sinistra cattolica…un tentativo di carezzare il pelo ai vescovi, un messaggio di Renzi a Conte? A voi la scelta, la schizofrenia non ha limiti.

 

DPCM, Pro Vita e Famiglia: “Conte fuori dalla realtà e Bonetti ridicola bacchetta il suo governo e dimentica le famiglie”

“Bonetti ridicola, bacchetta il suo governo e non fa il Ministro della Famiglia” ha dichiarato Toni Brandi, presidente di Pro Vita e Famiglia onlus dopo il tweet del Ministro della Famiglia Elena Bonetti critica con il decreto del suo governo.

“Forse le sfugge – ha twittato in un botta e risposta il vice presidente della onlus Jacopo Coghe – che fa parte del governo Conte. Pensi a fare il ministro della Famiglia, ancora non abbiamo visto un euro di aiuto e dal 4 maggio i genitori che rientrano a lavoro non sapranno dove lasciare i figli”.

Poi Pro Vita e Famiglia ha lanciato poi un appello al governo: “Caro Conte, dal 4 maggio i genitori lavoratori dove lasceranno i lori figli visto che le scuole rimarranno chiuse? Si è dimenticato anche dei disabili che sono stati abbandonati con le proprie famiglie al loro destino come gli anziani, nella spietata logica di scarto delle persone fragili che in questa emergenza Coronavirus sono state consegnate alla malattia e alla povertà”.

“Le famiglie italiane chiedono aiuti e risposte immediate. Il tempo delle dirette televisive è finito” hanno concluso Brandi e Coghe.

 §§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

12 commenti

  • Avatar Corrado ha detto:

    già firmato

  • Avatar wisteria ha detto:

    Scusate se mi ripeto: ma è tanto difficile per i parroci organizzare messe all’aperto? Se si può andare al parco…
    C’è una strategia politica contro i cattolici e la Chiesa ne è parte.
    Questo pontificato lavora alla sostituzione del Cattolicesimo con un’altra religione, le sue mire si accordano con quelle di questo governicchio, che ne approfitta per colpire il centrodestra. Il centrodestra però non ha competenze teologiche e liturgiche, e fa poca figura.

  • Avatar GMZ ha detto:

    Il toyboy di Casalino – che non cerca facili consensi (e te credo, mai un consenso ha avuto, paracadutato com’è alla presidenza del Consiglio dei Ministri grazie a Di Maio e Salvini prima, e Di Maio e Zingaretti adesso, sai che je frega dei consensi a lui) ha ribadito che il comitato scientifico (maddechè?) ha bollato le S. Messe come occasione di contagio: e ha già parlato con la CEI, lui.
    Eppure basterebbe un grugnito di Sua Misericordietà per fargliela fare addosso, al toyboy di Casalino e Di Maio.
    Sempre più schifo fanno. E scommetto che domani avranno trovato il modo per schifarci ancora di più. Duck and cover, il peggio deve ancora venire.
    Ma che schifo.

    P.S.
    Salvini svejate! Datte ‘na mossaaaaaaaaaaaaaaaaa!

  • Avatar Francesco ha detto:

    La conferenza emeriti imbecilli ci ha portato in questo vicolo cieco. Purtroppo non possiamo fare cone Pier Capponi al massimo ci lasciano suonare le campane Ringraziamo Bergoglio e i suoi sgherri.

  • Avatar Romanus Sum ha detto:

    Con tutto rispetto per le famiglie, ma sarebbe più facile e onesto di dire a tutte le famiglie di no osservare i decreti Sanitari più di un governo psicotico che pensa che una influenza è una peste…

    Dov’è scritto nella costituzione che dobbiamo seguire i pazzi…

  • Avatar Iginio ha detto:

    La Bonetti era la solita tipa pro matrimoni omosex , ius culturae e via farneticando 🙂 Altro che messe… Del resto, anche del famigerato Faggioli/Mr Beans dicevano che va a messa tutti i giorni… C’è il rischio che uno a messa si ritrovi costoro e in teoria – in tempo normale – dovrebbe persino scambiare un segno di pace con costoro (io infatti sono contrario a quella trovata).. 🙂 Lo farò quando papa Francesco scambierà il segno di pace con il cardinal Burke.

  • Avatar Monica MS ha detto:

    Per carità, io firmo subito, ma dal post del Ministro, dalla risposta che le ha dato e dalle decisioni oggettive prese dal governo finora, io ho la sensazione che la voce di questo Ministro valga poco nel governo. Chi decide non lo sò. Chi attua le decisioni é Conte.

  • Avatar accolito gianpiero ha detto:

    ai cattolici feriti da questo governo, dobbiamo fare come fece pier capponi contro la boria del re di francia nelle richieste improponibili ai fiorentini . alla sfida di far intervenire l’esercito (farò suonare le mie trombe (attacco militare)) rispose: “Poiché si domandano cose sì “disoneste” , voi sonerete le vostre trombe e noi soneremo le nostre campane. “disoneste” = si a, supermercati, tabaccai, sport, passeggiate, bar , sfilate partitiche, banche, ecc. ; no a le messe anche con la proposta di ottemperare a tutte le misure di sicurezza applicate ai “si”. chiedo, non è possibile far si che tutti i parroci facciano suonare le campane in un dato giorno ad una data ora per 5 minuti tutte le loro campane a “martello”?! vogliamo far sapere a questo governo che esiste una Costituzione e dei Patti da esso “stracciati”!! facciamoci sentire, che esistono ancora cattolici CREDENTI. scusate lo sfogo, grazie.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    PROVE TECNICHE DI REGIME

  • Avatar Rita ha detto:

    Sono 2 mesi che non vedo mio figlio e i miei nipoti, perché abitano bel paese vicino a 4 km. Si possono distruggere così i tessuti famigliari dico? Ho capito che vogliono negare la famiglia e distruggerla, ma tutti sono nati dentro la famiglia. Conte e company non ha una madre un padre un fratello? Scommetto che loro non sono in quarantena… sono arrabbiata di brutto. Vergogna