ELEZIONI. IL TWEET SCANDALOSO DI BARTOLOMEO SORGE SJ.

28 Gennaio 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, mi permetto di riproporre, perché resti a memoria, negli archivi del blog, una delle esternazioni più stupefacenti che mi sarei mai atteso di leggere da parte di Bartolomeo Sorge sj, (o da parte di chiunque altro, prete o no, dotato di un minimo di equilibrio razionale).

Eccolo: anche se molti di voi lo conoscono già:

 

Un’osservazione di questo genere trasuda razzismo – ma l’hatespeech, il rispetto, e tutto il resto dove li mettiamo? – e, soprattutto, falsità e incapacità di guardare la realtà per quella che è.

In Calabria un elettorato evidentemente scontento del Partito che ha governato negli ultimi anni, con mille problemi, anche giudiziari, ha scelto di provare a cambiare. E ha aperto gli occhi in maniera palese su un’altra realtà, inconsistente, quella dei 5Stelle. A me sembra che cambiare, se si è governati male, sia un gesto di intelligenza e di coraggio.

In Emilia Romagna il Partito al governo ha perso, rispetto alle elezioni precedenti, il 10 per cento dei consensi. Il partito di opposizione maggiore è passato dal 19 al 32 per cento, guadagnando così il 13 per cento. Un altro partito di opposizione, Fratelli d’Italia è cresciuto in maniera incredibile. E anche qui i 5 Stelle se ne sono andati in via di decomposizione. Appare evidente che a dispetto della conferma di Bonaccini, l’Emilia Romagna non è più l’Emilia Romagna come la sogna Bartolomeo Sorge sj e tutta la zupperia circostante. È comprensibile che la paura di un ribaltone, evitato, faccia gridare alla vittoria; ma i numeri, e con i numeri bisogna fare i conti, alla lunga, non con le emozioni, dicono cose diverse. Dicono fra l’altro che il Partito amato da Sorge, dalla Cei e via sinistrando, ha perso otto regioni su nove, nelle ultime elezioni; e ha difeso – con dieci per cento in meno di consensi – solo il suo baluardo centrale…

Pubblichiamo anche un commento – fra i tanti – al post di don Bartolomeo. È triste quando l’età veneranda non è accompagnata da saggezza ed equilibrio; ed ahimè vediamo esempi di questo fenomeno anche a livelli più alti nella gerarchia della Chiesa. Ma evidentemente ora che il mainstream ecclesiastico va in una direzione, don Bartolomeo non è più quella che un teologo molto spiritoso chiamava “la saponetta di Dio”. Cioè quello che quando cercavi di spingerlo a prendere una posizione chiara, limpida di contrasto al potere della Chiesa ti sfuggiva di mano…

Sempre della serie razzismo pubblichiamo poi un altro post di una persona che non conosciamo, personalmente, ma che si presenta come scrittore e giornalista. Sempre della serie: se non votate come piace a me siete i soliti sfigati meteci senza speranza; una regione intera…E, comunque, anche qui le stesse osservazioni di prima sui numeri. Importanti più delle emozioni da scampato pericolo…




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

103 commenti

  • Avatar A.C. ha detto:

    Trovo molta confusione anche in padre Sorge. La Calabria, per me, non esiste. Per Rosy Bindi si: la provincia di Imperia e’ la 6° provincia della Calabria.
    Io avrei detto dell’n’drangheta. Ma non sono né meridionale, ne esperto di mafie.
    A me non piacciono ne i partiti ne altri organismi. Son tutti mischiati, come direbbe il grande GRATTERI.
    Poi se volete sapere a Sanremo si festeggia poco la patrona, a Ventimiglia il patrono, PERO’ LA MADONNA DI POLSI SI. Naturalmente più a cwntrodex mi pare si dice che la m drangheta non esiste. Per la Dia si
    😂

  • Avatar Pietro ha detto:

    Altra esternazione vergognosa di P. Sorge è questa: “Il pesce delle piazze di oggi (le “sardine”) è – come il pesce dei primi cristiani (IXTHYS) – anelito di libertà da ogni “imperatore” palese o occulto”. Roba da matti. Piuttosto bisognerebbe dire che il pesce di oggi è la Chiesa: puzza dalla testa!

  • Avatar Franco ha detto:

    Padre Sorge? Invece di pescar sardine pensi invece di fare il pastore di anime e lasci che il reggicoda di turno lo faccia qualcun qualcun altro.

  • Avatar Paride ha detto:

    In quanto cattolico sono contrario all’eutanasia. Però credo che dopo una certa età debba essere almeno imposto ritiro&silenzio coatto.

  • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

    E per chiudere bene la giornata il Papa tuitta :
    –Il Vangelo non andrà avanti con evangelizzatori noiosi, amareggiati. No. Andrà avanti soltanto con evangelizzatori gioiosi, pieni di vita.–
    Nel mondo stanno accadendo cose spaventose (vedi virus cinese, per esempio) ma noi andiamo avanti gioiosi ……
    Intanto in Vaticano c’è qualcosa che non va. Siamo quasi alle 22 del 28 /1 ma il sito ufficiale col bollettino della Sala Stampa è ancora fermo alla data del 27/1 . Mai successo prima, che io mi ricordi!

    • Avatar Gioioso ha detto:

      Capita. A volte lo aggiornano con due GG di ritardo. Magari quello che cerca è già in altre sezioni.
      Buona noia!

  • Avatar Antonino Passalacqua ha detto:

    Il commento del 28 Gennaio 2020 alle 1:13 pm è da integrare così:
    Solo un gesuita rancoroso come Sorge, emulo di un altrettanto gesuita rancoroso come il palermitano Pintacuda, poteva esprimere un messaggio che trasuda razzismo e malafede sociologica.
    L’unico consiglio da dare a Padre Sorge è di correre dal confessore, se crede ancora nel sacramento della Penitenza.

  • Avatar nipass39 ha detto:

    Sorge si autodefinisce sociologo e come tale scienziato.
    Anche Lombroso a suo modo era un sociologo e uno scienziato.
    Come Lombroso pretendeva di classificare le persone secondo la forma del cranio, così Sorge pretende di giudicare le persone secondo le loro idee politiche, stabilendo che chi vota a sinistra è colto e civile e chi vota a destra è retrogrado e rozzo.
    Povera scienza e povera sociologia!

  • Avatar Claudius ha detto:

    “Rinvigorita dalla linfa nuova delle sardine”? Ma se il pd ha perso il 12% dalle precedenti regionali, che cosa hanno rinvigorito secondo lui? Hanno vinto di misura e perdendo un sacco di voti. Evidentemente non ha nemmeno letto i risultati delle elezioni per dire una cretinata simile. Questo qui e’ proprio tutto scemo.

  • Avatar Gene ha detto:

    Vi ricordo che P. Sorge è stato il grande sostenitore di Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, nonché consigliere nel suo mandato parlamentare con la DC di Demita e della corrente di sinistra della Balena Bianca… Perciò di che cosa dobbiamo meravigliarci se adesso è un sostenitore del PD..
    A lui e al resto della Chiesa non interessa la parola di Cristo ma il pensiero sgangherato di Bergoglio 😪😪😪😪😪😪😪

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    A breve….come era stato già deciso…..

    https://www.ilmessaggero.it/vaticano/padre_nostro_nuova_preghiera_news_ultime_notizie-5013324.html

    Tanto io continuo con la vecchia formula….

    • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

      Lo faro anch’io. Anzi farò anche di più: lo reciterò in latino.

      • Avatar Nicola Buono ha detto:

        Bellissimo !!! Mi ha dato un’idea…

      • Avatar anonimo lituano ha detto:

        In latino, è il miglior modo di pregare. Altrimenti in modo conforme alla tradizione ricevuta, le novità cervellotiche e supponenti, o peggio ideologiche ed ereticali, lasciamole agli sciamani reduci dallo stregonesco “sinodo” e al lor principale.

      • Avatar Adriana ha detto:

        Anche io . Siamo in tre . Mi piace la preghiera tradizionale ,
        non quella dei novelli ” cantautori ” ( un po’ s-trapper ) .

  • Avatar don Pietro Roberto ha detto:

    Non ne posso più di leggere queste nefandezze da parte di preti e religiosi. Un tempo era la sinistra a ritenersi “intelligente”, saggia, superiore. Lo sappiamo come la pensano: chi vota a sinistra vota con la testa e con il cuore, chi vota a destra vota con la pancia. Ora dobbiamo sentire questi mascalzoni di preti gesuiti confermare questa menzogna. Siamo governati da delinquenti che ci hanno tolto il diritto di voto. Ormai possiamo votare solo quando lo decidono loro e il falso “buon” Presidente della Repubblica che è più schiavo dei poteri forti che servo della Costituzione. E il Paese s’incammina sempre più in un tunnel senza uscita. Per la prima volta nella storia uomini di Chiesa hanno talmente perso la vergogna da non nascondere neppure che tifano per il male, la distruzione di ogni futuro, il disastro del Paese. Perché solo degli idioti non possono non vedere che infima bassezza morale e di idee si trovi nella testa di piddini, grillini, sardine e cretini di ogni risma che popolano impunemente piazze, salotti televisivi, segreterie di partito o chiese trasformate in palchi per preti esibizionisti.

  • Avatar Mario ha detto:

    Continua l ‘attività politica comunista di questa chiesa !! Bergoglio e compagni !! Ci mancava Sorge !! Ma quando lo capite che la maggior parte dei cristiani non è comunista ?? Ci avete letteralmente rotto i c…..i ma andate via comunisti di merda !!

    • Avatar Anonimo verace ha detto:

      Il secondo articolo apre prospettive nefaste per tutto il paese. L’attuale disciplina della concessione della cittadinanza ai 18 anni mi sembra abbastanza giusta. Faccio presente ai partecipanti al forum che lo ius soli è legge in America, pardon, negli U.S.A., ma i viaggi per partorire nel paese sono diventati una moda per fare in modo che il bebe’ abbia la doppia cittadinanza. Trump , nell’ intento di rallentare il fenomeno sembra voler negare il visto di entrata alle donne incinte. (Letto sul sole24ore di qualche giorno fa.).

  • Avatar Mac ha detto:

    Se non si considera la categoria del “Quisling” non si riesce a capire cosa sta accadendo all’Italia e alla Chiesa.

    Esempio: a Reggio Emilia il grande Seminario Vescovile costruito negli anni 50′ è stato da poco venduto per farne altro, la partecipazione alla Messa è ormai a livelli scandnavi;
    un VERO uomo di Chiesa parlerebbe di società “sazia e disperata”

    Saluti.

    Saluti.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Ultimissime da Tgcom24. In 400 sbarcati a Taranto. Dicasi QUATTROCENTO. Padre Sorge e tutti gli emiliani e romagnoli che sono rimasti a casa e non sono andati al voto ( per votare centrodestra) adesso saranno contenti….

    • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

      Se il dato di affluenza non è stato modificato, a me risulta essere = 67,67 % . Quindi ben il 32,33% degli aventi diritto non ha votato. Sarebbe interessante sapere perchè non hanno votato e , se avessero votato, per chi avrebbero votato. Ma non lo sapremo mai e fare supposizioni o giocare a fare l’indovino non serve. Trasferire poi le percentuali dei voti ( 34,68 PD e 31,95 CD ) dai votanti in Emilia Romagna all’intero paese è un assasinio del buon senso.

    • Avatar Ateo Devoto ha detto:

      E chi avrei dovuto votare, secondo te ?
      La Borgonzoni, una carneade che ignora anche con quali regioni confina la regione alla quale si era candidata a presiedere ?

      • Avatar Nicola Buono ha detto:

        Adesso vedrete il ” divertimento ” con la Sinistra sempre più rafforzata in Emilia e Romagna ed a livello nazionale. Cominciano con sbarchi , IUS SOLI, distruzione decreto sicurezza. Non basta vero per votare DESTRA ? Proprio masochista.

        • Avatar Ateo Devoto ha detto:

          Allora, otto regioni su nove sono passate dal csx al cdx… se in queste Regioni dimostreranno di opporsi senza nessun se e ma ai vari decreti prefettizi di redistribuzione di clandestini, allora mi pentirò di aver stracciato la tessera elettorale e ritornerò a votare dx.
          Ma dubito ci sia pericolo perché questo accada.

  • Avatar Ateo Devoto ha detto:

    «Babilonia la grande, la madre delle prostitute e degli abomini della terra», la città grande, seduta sui sette colli, che regna su tutti i re della terra, popoli, moltitudini, genti e lingue. Ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù
    Apocalisse di San Giovanni 17, 1-18
    Credo che non ci sia nessun dubbio che questa è la descrizione della Chiesa di Roma… dell’attuale Chiesa di Roma; ovviamente

    • Avatar Gian ha detto:

      E’ una fotografia in alta definizione della Chiesa di Bergoglio con tutti i suoi ruffiani, grandi e piccoli, al seguito. Un fatto.

      • Avatar Ateo Devoto ha detto:

        Sono cose che fanno fin pensare che San Giovanni abbia veramente profetizzato gli accadimenti degli ‘Ultimi Tempi’.
        Non sto affatto scherzando, GIURO !!!

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    tutto secondo copione. Vade retro, Sorge, non prevarrai.

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Alla lettura del tweet mi sono immaginato Sorge, sudato alla tastiera, che a testa bassa si impegna in un cinguettio che doveva essere uno sferzante capolavoro, col risultato banale che è sotto gli occhi di tutti.
    Mi ricorda la canzone di Vecchioni “Chiamami amore” in cui il cantautore voleva dire tutto, ma proprio TUTTO, ma gli è uscita una canzoncina orecchiabile, sicuramente tecnicamente ben fatta, ma banale ai limiti del ridicolo.
    Lui, che di canzoni ne ha scritte almeno un centinaio meglio di quella.
    Ma in effetti la cosa grave di questo tweet è lo scandalo.
    Non per me: a me non scandalizzerebbe neanche se padre Sorge avesse (o in passato avesse avuto) un’amante. Per un modernista può anche essere una moda a cui un prete di mondo non si può sottrarre.
    Il tweet è scandaloso per tanti che potrebbero pensare che la dottrina della Chiesa appoggi l’omosessualismo, il genderismo (di cui l’Emilia è campione del mondo), ecc.
    A me di quel tweet colpisce unicamente la contraddizione tipica di quelli di sinistra, che parlano di poveri ma tifano per i ricchi.
    Dicono beati i poveri ma li credono, per usare un’aspressione odiosa, “sfigati”. Perché per loro a essere beati sono i ricchi.
    Come altro interpretare le parole di Sorge per cui i benestanti guardano al futuro e i poveri (“sfigati”) sono fermi al palo?
    La rabbia è come il vino: a volte svela ciò che davvero uno “sente”.
    Se Sorge fosse un politico, avrebbe perso consensi in Emilia, ma ne avrebbe persi in Calabria.
    Forse l’incontinente gesuita già si è pentito del pentimento di Provolino: “Boccaccia mia statti zitta”.
    In ogni caso la Lega sfonda al sud e è il primo partito in Emilia.
    Bonaccini ha vinto grazie al voto disgiunto, che è un sintomo del voto di scambio.
    Come la “rete” dei rapitori di bambini di Bibbiano, costituita da tutti piddini e nessun leghista, sta a dimostrare.

    • Avatar Dora ha detto:

      Se queste elezioni hanno dimostrato inequivocabilmente qualcosa è proprio l’assurdità del voto disgiunto. A questa assurdità va aggiunto il fatto che è altrettanto assurdo che in ciascuna regione si voti con una propria legge elettorale.

    • Avatar Ateo Devoto ha detto:

      L’attuale gerarchia ecclesiastica, quella che chiama casa comune la stessa Unione Europea che si è rifiutata di inserire il doveroso (se non altro da un punto di vista storico) richiamo alle radici cristiane dell’Europa; a me non fa altro che ricordare il tradimento di Giuda.
      Mi perdoni dott. Tosatti se ci vado duro; ma quando ce vo’ ce vo’….

  • Avatar Pierluigi 1 ha detto:

    Padre Bartolomeo Sorge, un uomo più giovane che intelligente…

    • Avatar newman ha detto:

      @Pierluigi 1 La gioventú di Padre Sorge? Per il 91enne,
      nato nel 1929, l’etá molto avanzata purtroppo si fá sentire tramite uno stato demenza che pare ormai irreversibile. Preghiamo per il Padre Sorge S.J perché il Signore lo assista in questa fase finale del suo cammino terreno. E preghiamo anche per gli ottuagenari che sono ora, purtroppo, alla guida della Chiesa. Che il Signore della vita ci conceda giovani sacerdoti e vescovi, zelanti custodi e fedeli interpreti del depositum fidei.

      • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

        [4] Una generazione va, una generazione viene
        ma la terra resta sempre la stessa.
        [11] Non resta più ricordo degli antichi,
        ma neppure di coloro che saranno
        si conserverà memoria
        presso coloro che verranno in seguito.
        (Qohelet 1, 4.11)
        C’è chi dice che Qohelet fosse un pessimista, chi un grande saggio, un vero e proprio maestro. Comunque sia è molto realista e sempre attuale.

      • Avatar Pierluigi 1 ha detto:

        Signor Newman, condivido i suoi giusti auspici e partecipo alle preghiere.
        Purtroppo nutro qualche dubbio, sul piano razionale, che una generazione come la nostra che ha dato alla Chiesa pastori di tale qualità possa a breve meritarsi giovani sacerdoti che si preoccupino anzitutto di confermare i fratelli nella Fede e di pascere il gregge salvato dal Sangue di Gesù (e non, in primo luogo, dal loro) dato che, evidentemente, questo non è l’obiettivo di gran parte di coloro che guidano i seminari e le facoltà teologiche.
        Per quanto riguarda gli uomini di Chiesa ottuagenari è probabile che sia come dice lei e me lo auguro per loro, ma non ne sono così sicuro. Qui si tratta, piuttosto, di non riuscire a leggere cristianamente i segni dei tempi, per cui si considera più avanzato chi dà il proprio voto a formazioni politiche che hanno portato nella nostra legislazione il divorzio, l’aborto, il matrimonio tra persone dello stesso sesso, la liberalizzazione della droga, il suicidio, l’immigrazione selvaggia senza poter accogliere con un lavoro dignitoso scatenando una guerra tra poveri.
        Per questo, in sintesi, credo che il problema in certi uomini di Chiesa sia più la mancanza di Fede che l’abbondanza di anni di età che, viceversa, dovrebbe rendere più saggi e prudenti come, ad esempio, nel caso del cardinal Ruini.

        • Avatar Lucia ha detto:

          Pierluigi 1 lei ha perfettamente ragione , e matematicamente impossibile che i nuovi sacerdoti siano migliori dei padre sorgi , zanotelli & co., per carita qualcuno ce ne sara ma nel complesso sara ancora piu ” incerto ” come dottrina e sempre piu pro – migranti e ambientalisti perche ovviamente sono cresciuti in questa realta e poi perche i rettori e i vescovi continueranno a sceglierli di un certo tipo .Ho letto varie testimonianze di seminaristi scacciati perche considerati tradizionalisti perche magari leggevano una rivista di argomenti religiosi o perche si capiva che non erano condizionabili e se a questi aggiungiamo quelli che hanno lasciato in giro per il mondo il seminario o il convento perche NON accettavano le proposte oscene di qualche superiore il ritratto e veramente fosco.Ci vorranno decenni prima di avere un clero di nuovo ” normale” , nel frattempo ne vedremo e ne sentiremo di tutti i colori .Buona serata .

          • Avatar newman ha detto:

            Non rinuncio al mio ottimismo di stretta misura sui giovani sacerdoti. Ció che mi infonde speranza é l’allarme dato da vescovi tedeschi e austriaci sul fatto che tra le nuove leve ci sia un numero abbastanza rilevante di giovani sacerdoti che si rifá alla tradizione apostolica ed ecclesiastica, che apprezza (horribile dictu) l’usus antiquior della celabrazione eucaristica, e si rifiuta di autoconcepirsi come un semplice ingranaggio nel moloch burocratico che la vita parrocchiale é diventata nel frattempo. Se questo fatto addirittura allarma la gerarchia, che cercherá di porvi rimedio assicurandosi che dai seminari escano solo dei bravi modernisti, mi pare debba essere preso sul serio.

      • Avatar Vito ha detto:

        Io sono siciliano e, purtroppo, ricordo padre Sorge quando era a Palermo negli anni ’90.
        Ti assicuro che lo stato di confusione mentale cui fai riferimento non è dovuto all’età.
        E’ sempre stato così.
        Prima, pero, era più maligno e arrogante, adesso e solo più acido.

  • Avatar Lucis ha detto:

    A me è questa miopia ed inconsistenza intellettuale e spirituale, nonché tanta indulsaggine e rozzezza di pensiero di molti prelati oggi che mi manda in crisi.

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Aggiornamento della sigla SJ dei gesuiti: da “Societas Jesus” a “Societas Jorge”
    Padre Bartolomeo Sorge SJ può – quindi – lasciare intatto il suo biglietto da visita.

  • Avatar Monica ha detto:

    “figliolo, sei benestante o sei al palo?”
    #dimmichiseietidiròchivoti

  • Avatar Antonio ha detto:

    Per tre mesi abbiamo sentito ripetere da Lorsignori in coro che queste erano solo elezioni locali, che non avevano nessun valore al di fuori dell’ambito regionale, che non avrebbero avuto nessun tipo di influsso sul governo, ecc. ecc., e adesso, siccome in Emilia-Romagna hanno vinto loro (non certo a man bassa e non senza paura di non farcela), ecco che d’incanto queste elezioni sono diventate un’ordalia, il segnale della controffensiva, un ricostituente per il governo e chi più ne ha più ne spari. Mi diverto a pensare cosa avrebbe scritto Sorge se avessero perso anche in Emilia-Romagna: signoria mia, a furia di turtlèn e lambrosc si son bevuti anche loro il cervello…

    • Avatar Ateo Devoto ha detto:

      turtén halal ovviamente… rigorosamente con ripieno di carne di pollo.
      In quanto al lambrusco, non credo affatto: non sarebbe certo inclusivo 🙂

  • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

    Chi è convinto che un uomo di 90 anni non sia in grado di ragionare si fermi pure a questo punto e passi ad altri commenti. Altrimenti prosegua.
    A prescindere dalla persona che l’ha scritto, il testo del tweet di P. Sorge non è un commento ai risultati delle elezioni regionali svoltesi domenica 26 In Emilia Romagna e Calabria ma piuttosto una pagellina che , con la scusa del commento dei risultati elettorali, classifica L’Emilia Romagna come una regione benestante e rivolta al futuro al contrario della Calabria ferma al palo e senza speranza. Assegna inoltre grandi meriti al movimento delle “sardine” considerato nientemeno che “linfa nuova” in contrapposizione alla chiusura in una mentalità antimeridionalista della lega. Insomma è un comizio elettorale in ritardo di una settimana,zeppo di pregiudizi e opinioni personali di chi lo ha scritto, ma assolutamente vuoto di significato.
    Per quanto riguarda i numeri relativi ai risultati ho già scritto le mie valutazioni in un commento di ieri a ANTONIO CAFAZZO in P.G.: SALVINI CHIEDE UDIENZA E IL PAPA NON RISPONDE NEMMENO.

    • Avatar stefano raimondo ha detto:

      A chi ti riferisci? L’età non c’entra nulla, Sorge e tutti i moralisti come lui sono sempre stati così. Avrei scritto la stessa cosa se Sorge avesse avuto 20 anni. La locuzione “sta male” è riferita alle ossessioni dei catto-comunisti, alla loro schizofrenia ideologica, al loro degradare a mostro l’antagonista politico/culturale/religioso, al loro sentirsi “buoni” che devono combattere i “cattivi”. Non pensavo a condizioni psichiche o fisiche.

  • Avatar stefano raimondo ha detto:

    Sorge è una persona che sta male, piena di sensi di colpa, odia chi la pensa diversamente e criminalizza gli altri senza la benché minima argomentazione. Peraltro in Emilia le coalizioni di CSX e di CDX sono circa alla pari, se questa è la roccaforte rossa… Se in Emilia si sta meglio che in Calabria non c’entra il colore politico, il Veneto allora? In Emilia c’è un sistema mafioso di potere che spinge a votare per certe persone con una certa tessera, al fine di partecipare al banchetto: è questa la verità (e comunque in termini di voti hanno preso una bella mazzata). Fortunatamente la sinistra è in declino in tutto il mondo.

    • Avatar bastian contrario ha detto:

      Non concordo che la sinistra si in declino in tutto il mondo.
      Anche se oggi la Cina è diventata ricca, molto ricca, questo non ci permette di affermare che sia un paese libero e che permette la libertà di religione ai suoi cittadini.
      Ma il nostro problema è un’altro : è che lo Stato della Città del Vaticano che pensa di poter condizionare il pensiero dei cristiani, è diventato uno dei portatori dell’ideologia della sinistra. E Padre Sorge penso possa essere uno dei gesuiti che maggiormente hanno condizionato questa accettazione della dottrina materialistica da parte dell’ordine gesuita.

      • Avatar stefano raimondo ha detto:

        Concordo con la seconda parte del suo intervento. Anzi, possiamo dire che in questo frangente storico l’Italia sia uno dei pochissimi paesi dove è rimasta una sinistra “resistente” proprio perché c’è una Chiesa (pseudo) Cattolica che la sorregge, una Chiesa che opera una delirante interpretazione del Vangelo che si è trasformata in una sorta di Ong con l’aggravante del moralismo. Bergoglio ne rappresenta il triste emblema.

  • Avatar Milli ha detto:

    Sebbene non viva più in questa città da tempo, Ravenna è la mia città. Non è vero che sia così ricca e benestante, perlomeno qui la crisi economica imperversa, grazie in particolare alle ultime amministrazioni che si sono impigrite in una tranquilla indifferenza. RAVENNA ha concorso come capitale delle cultura e si è fatta soffiare il titolo da Matera, le strade sono in una situazione disastrosa, hanno raddoppiato l’IperCoop uccidendo i negozi del centro, non fanno i lavori di ammodernamento del canale portuale e le navi da crociera vanno a sbarcare altrove, hanno costruito la seconda moschea più grande d’Italia e difatti da qui sono partiti non so quanti foreign fighters diretti in Siria.
    Mi dispiace veramente che i miei concittadini abbiano continuato a votare pd, almeno un voto di protesta, un segno di cambiamento avrebbero potuto farlo.

    • Avatar Milli ha detto:

      Aggiungo, che chiunque si trovi a viaggiare in treno ( e mi limito alla tratta Ravenna-Piacenza) sa quanto la sicurezza sia crollata in questi ultimi anni, a causa della presenza massiccia di immigrati irregolari che pretendono di viaggiare gratis. Liti, risse, botte ai capitreno non si contano più e ormai la presenza della Polizia nelle stazioni e sui treni è costante.
      Grazie pd.

  • Avatar Viviana Castelli ha detto:

    Tra il “meriodalismo” di Sorge e il “distruttismo” di Bassetti mi pare che la demenza senile si stia insinuando nel Sacro Collegio e dintorni.

  • Avatar Iginio ha detto:

    Caro Tosatti, non lo trova commovente?
    http://www.farodiroma.it/il-successore-di-bagnasco-a-genova-sara-un-prete-di-strada-magari-gia-vescovo/
    http://www.farodiroma.it/bagnasco-resto-a-genova-quando-finira-il-mio-mandato/
    Il porporato, con l’affabilità che lo distingue, non si è sottratto nemmeno a domande sui temi della politica. A partire da un quesito sul fenomeno delle Sardine. «Non sono in grado di dire se sia un modo di fare politica o meno perché fare politica vuol dire anche incidere e concludere delle cose. Certamente è una forma di voce che si sente e vuole farsi sentire e vedere. Se questo avviene, come per tutte le altre forme, in modo civile e propositivo, va benissimo», ha dichiarato a margine del tradizionale incontro di inizio anno con il sindaco Marco Bucci.

  • Avatar Carmine ha detto:

    “[…] i laici che hanno una formazione cristiana autentica, non dovrebbero aver bisogno del Vescovo-pilota, o del monsignore-pilota o di un input clericale per assumersi le proprie responsabilità a tutti i livelli, da quello politico a quello sociale, da quello economico a quello legislativo!
    Hanno invece tutti la necessità del Vescovo Pastore!”
    (Papa Francesco)
    E poi chi critica dovrebbe cambiare religione?
    E chi non ascolta il Papa, invece?

    • Avatar Monica ha detto:

      Forse pensava a qualche buon esempio di vescovo pastore che conosce. Chissà se voleva intendere “pastore tedesco” o “pastore abruzzese”

  • Avatar Iginio ha detto:

    La cosa grottesca è che in Calabria non ha vinto la Lega, dato che la candidata del centrodestra tutto intero era di Forza Italia… Quindi non si capisce che cosa ci sia da accusare i calabresi e la Lega.
    Ma p. Sorge li legge i giornali?
    Segnalo invece il bell’articolo del gesuita p. Marafioti a difesa del celibato ecclesiastico, uscito sul “Foglio” di oggi.

    • Avatar Lucy ha detto:

      Letto stamane art.del Foglio .Abbiamo apprezzato le considerazioni del bravo gesuita ( ce ne sono ancora) e ci siamo soffermati su alcune consideraziini come questa ” …nella richiesta/proposta di ordinare sacerdoti uomini sposati non c’è forse implicita una confessione di fallimento e una svalutaziine etnica?….fallimento per la incapacità della Chiesa Cattolica ad annunciare la verginità cristiana ai popoli dell’Amazzonia …..”.Ora può anche esserci questa spiegazione ma il nostro caro padre forse non tiene conto del motivo principale per cui questo Sinodo è stato fortemente voluto , attuato e concluso e cioè per far passare gradualmente per via “pastorale ” la fine del celibato sacerdotale in ossequio all’avvicinamento ecumenico ai fratelli luterani. Il Sinodo dell’Amazzonia è il cavallo di Troia per far arrivare il ” processo ” dal Rio delle Amazzoni al Reno e poi al Tevere , alla Senna e fiume dopo fiume a tutto il mondo. Vedremo se il libro di Papa Benedetto e del card.Sarah assieme a tante altre prese di posizione importanti avrà un effetto positivo o se dovremo aspettarci qualche …noticina a pie’ di pagina.

  • Avatar Pierluigi ha detto:

    Buongiorno Tosatti, come elettore di destra, ma non leghista, vorrei contribuire con una semplice precisazione, che va al di là del “caso Sorge”.

    Sappiamo bene che la Lega sta mietendo successi nel Mezzogiorno e la Calabria ne è una prova. Ma non è sbagliato parlare di “antimeridionalismo congenito” della Lega.
    Chiunque sia nato e cresciuto al nord, sa perfettamente quali opinioni avesse la Lega da quando esiste (qui da me si chiamava Lega Lombarda) e non può condividere che sia nata come movimento antimeridionalista. Qui il “congenito” è assolutamente azzeccato.
    Salvini sta cercando in tutti i modi di far passare l’immagine di una Lega “nuova”, non più antimeridionalista. Ma è vero o è solo una trovata elettorale?
    Questo è il testo dell’art. 1 dello statuto della Lega Nord, APPROVATO IL 21 DICEMBRE 2019 (quindi un mese fa):
    PRINCIPI GENERALI
    Art. 1 – Finalità
    “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania” (di seguito indicato come “Lega Nord”, “Lega
    Nord – Padania” o “Movimento”), è un movimento politico confederale costituito in forma di
    associazione non riconosciuta che ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della
    Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica
    Federale indipendente e sovrana

    Questo, invece, è l’art. 2, sull’organizzazione territoriale: le varie Regioni – tutte del nord Italia – sono chiamate “Nazioni”:
    Art. 2 – Struttura organizzativa della Lega Nord
    Lega Nord è una confederazione composta dalle seguenti articolazioni territoriali regionali (di
    seguito indicate come “nazione” o “nazioni”) costituite in forma di associazioni non
    riconosciute:
    1. Alto Adige – Südtirol;
    2. Emilia;
    3. Friuli – Venezia Giulia;
    4. Liguria;
    5. Lombardia;
    6. Marche;
    7. Piemonte;
    8. Romagna;
    9. Toscana;
    10. Trentino;
    11. Umbria;
    12. Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste;
    13. Veneto.

    Va da sé che i poteri organizzativi previsti dallo Statuto sono riferiti a soggetti appartenenti alle Nazioni, quindi nessun militante calabrese ha di per sé diritto di partecipare alle strutture organizzative/decisionali del partito. Anche la stessa militanza è comunque ricondotta all’appartenza ad una Nazione.

    L’art. 6, invece, consacra i Padri Fondatori della Lega Nord come coloro i quali fecero nel 1996 la dichiarazione di indipendenza della Padania:
    Art. 6 – Padri Fondatori della Padania
    I Soci Ordinari Militanti che il 15 settembre 1996, dal palco di Venezia, hanno proclamato
    l’indipendenza della Padania, dando lettura della Dichiarazione d’Indipendenza e Sovranità,
    della Costituzione transitoria e della Carta dei diritti dei Cittadini Padani, nonché i Fondatori
    della Lega Nord, intesi come le persone fisiche che hanno sottoscritto l’Atto costitutivo del
    Movimento del 4 dicembre 1989, assumono la qualifica di Padri Fondatori della Padania.

    Penso che basti per una riflessione sulla reale vocazione nazionale di questo partito, a prescindere da Sorge e dalle sardine.

    Cordialità

    • Avatar giesse ha detto:

      @ Pierluigi

      Non sono meridionale, sono veneto; eppure negli anni ’60, quando lavoravo a Milano ero sistematicamente chiamato ‘terrone del nord’. Il fatto che la Lega di Bossi, trent’anni dopo circa, abbia incluso tutto il nord era già un superamento di quell’atteggiamento. Ora Salvini vuole far diventare la Lega un partito nazionale, nonostante la polemica avversione di Bossi, Maroni, e di gran parte dei leghisti della prima ora, come ampiamente dimostrato dal congresso del dicembre scorso. Bossi e i suoi amici sono ancora legati al sogno di una Padania (?!, cos’è) indipendente. Salvini, nonostante il suo modo di fare che lo può rendere antipatico a molti, sta cercando di far comprendere, ai nostalgici dell’indipendentismo in primis, che quel sogno è irrealizzabile e che se la Lega vuole sopravvivere e competere con gli altri partiti deve pensare ‘italiano’ e non rimanere chiusa in un ambito geografico immaginario, che nel frattempo è diventato anche elitario. Questa è la mia opinione.

      • Avatar Faramir ha detto:

        La Lega delle origini, quella di Bossi e di Gianfranco Miglio, era molto più “evoluta” e molto più moderna della lega di Salvini, che rischia di diventare un anonimo partito di destra.
        La proposta politica di quella Lega era l’indipendenza della Padania, il riconoscimento internazionale del nuovo stato e la sua riorganizzazione interna secondo i criteri poltico-amministrativi del federalismo.
        Un buon programma sotto tutti i punti di vista.

  • Avatar wisteria ha detto:

    Cari amici, non posso essere ottimista.
    Stanno sbarcando centinaia di migranti destinati a porti del Sud Italia.
    Erano fermi in mare in attesa che passasse il giorno delle elezioni.
    Traetene le conclusioni.

    • Avatar Grog ha detto:

      Li portassero in Emilia dato che la maggioranza degli elettori di questa regione sono contenti di questo andazzo.

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        A Ferrara no, lil sindaco è della lega.

      • Avatar Ateo Devoto ha detto:

        Abito a RE… ma alla fine non posso che concordare appieno.

        • Avatar Mannaggia a garibaldi ha detto:

          Se abiti a RE sai benissimo che ci sono più negri che italiani. Quindi sai anche che i calafricani possono tenersene un bel po’. Oltretutto i teroni li sfruttano così riescono a lavorare ancora meno. Di che si lagnano? E poi a me che differenza mi fa tra mantenere un terone piuttosto che un baluba?

    • Avatar Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Wisteria
      E’ per pura coincidenza che sbarcano adesso. E poi, parafrasando ciò che disse a suo tempo D’Alema, cosa sono mai 400 migranti su 60 milioni di abitanti?

  • Avatar Antonino Passalacqua ha detto:

    Solo un gesuita rancoroso come Sorge, emulo di un altrettanto gesuita rancoroso come il palermitano Pintacuda, poteva esprimere un messaggio che trasuda razzismo e malafede sociologica.
    L’unico consiglio è di correre al confessionale, se crede ancora nel sacramento della Penitenza.

  • Avatar giesse ha detto:

    Buon giorno.
    Non sono un politologo, anzi! Soprattutto, mi ritengo apartitico ed ogni volta che c’è da votare vado in crisi. Comunque, dopo le elezioni di domenica mi sono ricordato di un lungo articolo che lessi su The Guardian nel lontano 1971. Era d’estate e mi trovavo a Londra per lavoro. L’articolo in questione era sulla situazione italiana. Mi colpì una constatazione fatta dal giornalista nel tentativo di tracciare una mappa economico-politica del nostro paese. Secondo il corrispondente del The Guardian, in quel periodo (inizio anni ’70) ogni bambino che nasceva a Treviso aveva un debito nei confronti dello stato italiano pari a ZERO, mentre ogni bambino che nasceva a Bologna aveva, sempre nei confronti dello stato, un debito di ben 24.000 lire. Questa enorme discrepanza, secondo l’articolista, era dovuta alla politica suicida della DC, che per tenere buono il PCI, favoriva le cosiddette regioni rosse. Ricordo che ritagliai l’articolo e lo conservai a lungo, poi, dopo parecchi anni, essendosi la carta deteriorata e sdrucita lo gettai nel cestino.
    Ne è passato di tempo da allora ed è indubbio che l’Emilia Romagna, anche a motivo di una solida stabilità politica interna, abbia avuto modo di mettere a frutto il privilegio di cui, secondo The Guardian, godeva. Soprattutto, ha ampliato e consolidato la struttura corporativistica che la contraddistingue.
    Comunque, a prescindere da errori (anche evidenti) fatti da qualcuno nella recente campagna elettorale, penso che i discendenti del vecchio PCI non debbano poi essere così fieri degli ultimi risultati. Il loro margine di vantaggio sugli avversari non ha più le connotazioni bulgare di un tempo non lontano, anzi si sta riducendo sempre più, nonostante trucchetti dell’ultima ora (voto disgiunto): segno che l’Italia sta lentamente diventando una paese meno disarticolato?

    • Avatar alice ha detto:

      anch’io mi rifaccio ad una notizia vecchia di anni.
      Dopo l’approvazione dell’aborto da parte dei nostri parlamentari, nei primi anni di applicazione della legge , le statistiche indicavano l’Emilia Romagna come la prima in classifica per numero di aborti effettuati.
      Ignoro se questo poco onorevole primato si sia consolidato o se la prospera e felice Emilia Romagna sia stata retrocessa in questa poco onorevole classifica.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Di che scandalizzarsi e meravigliarsi ? Ormai è da una vita che una fetta importante di alto e basso clero ha perso la Fede e fa politica di sinistra. Il che poi si riflette sulle loro Omelie. Comunque è importante che molti fedeli se ne siano accorti ed abbiano aperto gli occhi. Ma esiste una Chiesa clandestina ( come in Cina ) , che resiste al nuovo credo mondano e mondialista. Perciò non scoraggiamoci.

  • Avatar Elia ha detto:

    Da meridionale quando ho letto il post di don Bartolomeo mi è andato il sangue al cervello. Non riuscivo a stare seduto alla mia scrivania e nell’alzarmi ho fermato lo sguardo su un’immagine – appesa alla parete di fronte alla mia scrivania – di nostro Signore Gesù che tiene nelle sue mani il suo Sacro Cuore coronato di spine. Mi sono calmato, il sangue è defluito e ho ricominciato a ragionare. Ho fissato ancora per un istante l’immagine e ho rivisto nuovamente (per un breve momento la mia vista si era offuscata) che sul Sacro Cuore di Gesù ardeva una fiamma. Ho riflettuto sul fatto che nonostante nostro Signore viene continuamente offeso, bestemmiato e il suo Sacro Cuore trafitto da spine, che rappresentano i peccati e gli abomini degli uomini e dei SUOI CONSACRATI, il suo Cuore continua ad ardere di amore per noi. A don Bartolomeo voglio augurare che ritrovi la fede in Gesù, che è Dio misericordioso ma anche Giudice giusto; che si liberi dai sentimenti di odio che lo avvolgono (nel suo post traspare tanto odio, oltre che ignoranza, e l’odio ha la sua radice in colui che è stato menzognero e assassino fin dal principio), anche perché essendo arrivata la sera della sua vita, tra non molto dovrà rendere conto dei suoi pensieri, parole, opere ed omissioni.

    • Avatar meridionale trapiantato e orgoglioso di non avere piu a che fare coi meridionali ha detto:

      UH quanto la fai grossa. Da meridionale dovresti sapere che i meridionali vanno dietro ai populismi di qualsiasi colore proprio perché “sono al palo” (quindi si affidando all’uomo della provvidenza di turno che sperano gli metta un piatto di pasta e pummarola sul tavolo tutti i giorni) e che chi fa incetta eccessiva di voti in certe regioni non la conta proprio tutta giusta.

      • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

        D’ora in poi chi avrà più voti dovrà andare all’opposizione!
        A meno che non sia “progressista” of cours

      • Avatar Sherden ha detto:

        Non si riesce a capire se sia più indecente il nickname o il commento.

      • Avatar Elia ha detto:

        Caro MERIDIONALE TRAPIANTATO E ORGOGLIOSO DI NON AVERE PIU’ A CHE FARE COI MERIDIONALI, il nick che utilizzi per presentarti dice tutto in merito al tuo essere razzista. Nel tuo caso è doppiamente grave perché tu rinneghi la tua famiglia e la tua terra di origine. Considerando i meridionali che sono in giro per il settentrione e per il mondo presumo tu faccia una brutta vita, costretto sicuramente a scappare di continuo per non incontrarli. Non so che lavoro fai, ma spero davvero che i tuoi colleghi siano tutti di pura razza nordica: belli, alti, biondi e con gli occhi azzurri. Per quanto riguarda il tuo alludere al fatto che i “meridionali” sono tutti dei delinquenti, devo dire che sei fortunato perché io non lo sono, pertanto puoi dormire sogni tranquilli 🙂
        In merito a quello che ho scritto, ti assicuro che non la faccio lunga; mi fa specie che un sacerdote pensi e scriva dei pensieri brutti, carichi di livore. Tutto ciò denota l’assenza di Dio nel cuore, e se non c’è Gesù nella nostra vita c’è sicuramente il demonio. La vita è una cosa seria, e un giorno tutti noi dovremo dare conto a nostro Signore. Ti auguro una buona vita e soprattutto di non incontrare “meridionali”.

  • Avatar IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

    Caro Tosatti, Lei ci chiede un parere sulle parole di p. Sorge?
    ecco il mio: no nos perdimos en tonterias !

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Non dovremmo neanche perder tempo a commentare le castronerie di Sorge!!!

  • Avatar Raffaella ha detto:

    La mia regione, la Lombardia, è governata da 20 anni dalla Lega e non mi risulta sia tra le ultime in Italia.
    Agli amici calabresi dico di ribellarsi a chi li considera retrogradi e incivili solo perché hanno votato in maniera diversa da come vorrebbe una certa chiesa e un modo efficace per ribellarsi è “non foraggiarli più “, via l’8 per mille e oboli vari.

    • Avatar lombardia+veneto+austria=nuovo impero ha detto:

      Raffaella, la Lombardia è stata governata da Formigoni che, al netto delle vicende giudiziarie, è stato un ottimo Governatore, specialmente nel comparto della sanità. Via Formigoni, il sistema comincia già a sgretolare: prova a parlarne con qualche assistente sociale che opera nella sanità e ti confermerà che il livello dei servizi è calato di molto.

      • Avatar Sherden ha detto:

        In compenso, gli amministratori di Bibbiano diranno che il sistema funzionava a meraviglia.
        Anche certi genitori ne parleranno. Al giudice.

    • Avatar Milli ha detto:

      A onor del vero, la Lombardia è sempre stata una delle regioni più ricche e operose d’Italia, sin dai tempi della dominazione austroungarica.

      • Avatar Busiride ha detto:

        Austroungarica? Casomai austriaca, ché l’Austria-Ungheria è nata nel 1867, ovvero 8 anni dopo aver perso la Lombardia. E, in ogni caso, la Lombardia era una delle regioni più prospere d’Europa già al tempo degli Sforza.

    • Avatar Grog ha detto:

      Concordo.

      • Avatar Zuzzerellone ha detto:

        La Lombardia è, avete detto, una delle regioni più laboriose e industriose d’Italia. Siamo d’accordo. Ma, se ho capito qualcosa del libro di Eugenio Corti, il cavallo rosso, è anche un posto dove un tempo esistevano imprenditori che avevano a cuore il bene dei loro operai.
        Voi dite che Formigoni ha governato bene. Resta il problema delle vicende giudiziarie: in una intervista sulla Verità Formigoni sembrava essere totalmente innocente, in un libro anticlericale sembrava aver favorito i suoi amici prevaricando sulle leggi esistenti. Cosa credo contestata dai giudici anche ai governatori decaduti di Umbria e Calabria, anche se di colore politico diverso da quello di Formigoni. Ma, se ricordo bene in Emilia, il governatore Vasco Errani, che fu accusato dalla segretaria amante di avere utilizzato fondi pubblici per lei con tanto di prove, Vasco Errani fu assolto. Evidentemente il sistema giudiziario emiliano romagnolo ha una visione dell’azione giudiziaria diversa da quella del potere giudiziario dell’Umbria e della Calabria.

  • Avatar Paolo Giuseppe ha detto:

    Sono nella convinzione consolidata che fede e politica sono realtà separate perchè operano in ambiti diversi.
    Ciò detto, mi scuso con i lettori se mi ripeto: i preti, frati, consacrati (gesuiti compresi) non hanno mai capito niente e continuano a non capire niente di politica e di soldi. Purtroppo però continuano a rompere le glorie e disquisiscono di politica con il retropensiero che determinati partiti meglio tutelino gli interessi materiali (i soldi) di Santa Madre Chiesa.
    Tralasciando i temi etici sui quali stendo il rituale velo di pietà, i risultati sono i seguenti:
    1) I più vicini alla Chiesa non firmano più per l’otto per mille alla Chiesa.
    2) I sinistri vedono come il fumo negli occhi le scuole private di ogni grado gestite da enti religiosi che oggi godono del contributo dello Stato.
    3) Prima o poi dai sinistri arriverà una stangata epocale (leggi imposte) su tutti, e sono molti, gli immobili di proprietà della Chiesa e di congregazioni religiose destinate non al Regno dei Cieli, ma a fare cassa.
    Coraggio Bartolomeo, avanti così che vai bene!

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Quando Roma proliferava di ricchezza e perversione un piccolo gruppo era fermo sotto il palo della croce.
    Se non vi piace questa chiesa e il suo falso papa, ridiventate cattolici e incontriamoci a piccola Nazareth. Basterebbe un sacerdote per diocesi che abbia il coraggio di celebrare in pubblico una messa in unione con Benedetto XVI per radunare tutti i cattolici e rimettere le cose a posto.

  • Avatar laura cadenasso ha detto:

    Della serie Io sono il papa e voi non siete……NESSUNO !

  • Avatar Pensierominimo ha detto:

    A 91 anni o il diavolo hai imparato a tenerlo lontano, o quello non ti lascia più.
    La vecchiaia non è sempre sinonimo di saggezza.

    • Avatar Grog ha detto:

      Spesso, molto spesso, é sinonimo di rincoglionimento.

      • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

        Può darsi che voi due abbiate avuto la disgrazia di avere dei genitori con l’Alzheimer, o con una grave aterosclerosi cerebrale e in questo caso potrei anche compatirvi.
        Altrimenti siete persone incivili, che non rispettano il quarto comandamento e non hanno mai letto ciò che dice Siracide a proposito del rispetto dovuto agli anziani.

        • Avatar Grog ha detto:

          Il rispetto agli anziani é dovuto.
          Ma é dovuto, piaccia o meno, anche alla realtà dei fatti.

        • Avatar Pensierominimo ha detto:

          Cosa diavolo sta farneticando, caro Emerito? ‘Incivili’, “quarto comandamento’…
          È sicuro di star bene?

          • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

            Certo che sto bene, ma sono nato nel 1930 e leggere certe cose mi fa veramente girare le turbine….

  • Avatar Luisa S. ha detto:

    Quello che diventa sempre più chiaro è che a questi sacerdoti della fede non interessa più nulla, il problema per loro è solo politico. La politica ha preso il posto della trascendenza, come diceva Don Barsotti ” Gesù Cristo per alcuni è solo una scusa per parlare d’altro “. Purtroppo non sono più solo ” alcuni “.