IL LIBRO DI BENEDETTO E SARAH, RABBIA E IMBARAZZO DEI SERVI.

13 Gennaio 2020 Pubblicato da 78 Commenti --

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, come già saprete certamente nei prossimi giorni per i tipi dell’editore Fayard, in Francia (e più tardi per Cantagalli, in Italia) uscirà il nuovo libro di Benedetto XVI e del cardinale Robert Sarah, “Des profondeurs des nos coeurs. È un testo che promette di essere estremamente interessante e ricco, e ne scrivo diffusamente su La Nuova Bussola Quotidiana.

La genesi del libro è particolarmente importante: “In questi ultimi mesi, mentre il mondo risuonava del fragore creato da uno strano sinodo dei media che prendeva il passo sul sinodo reale, ci siamo incontrati. Abbiamo scambiato le nostre idee e le nostre preoccupazioni. Abbiamo pregato e meditato nel silenzio. Ciascuno dei nostri incontri ci ha mutualmente confortato e pacificato”. Hanno condiviso le proprie riflessioni con delle lettere, e “la somiglianza delle nostre preoccupazioni e la convergenza delle nostre conclusioni ci hanno deciso a mettere il frutto del nostro lavoro e della nostra amicizia spirituale a disposizione di tutti i fedeli, sull’esempio di Sant’Agostino”.

In effetti come lui, affermano i due autori, “Silere non possum! Non Posso tacere. So quanto il silenzio per me sarebbe pericoloso”. Il Santo d’Ippona affermava il suo disprezzo per gli onori ecclesiastici e la preoccupazione per le pecore del suo gregge di cui avrebbe dovuto rispondere a Cristo. “Lo facciamo in uno spirito di amore dell’unità della Chiesa – scrivono Benedetto XVI e il card. Sarah – . Se l’ideologia divide, la verità unisce i cuori. Scrutare la dottrina della salvezza non può che unire la Chiesa intorno al suo divino Maestro. Lo facciamo in uno spirito di carità”. Ed è per questo che proprio oggi il card. Sarah, rispondendo ai critici, dice che il libro non rompe il silenzio di Benedetto, ma piuttosto offre i frutti di questo silenzio. E d’altronde, considerata tutta la mitopoiesi creata da papa Bergoglio e avallata dalla sua corte intorno alla figura del “nonno” Benedetto XVI, sarebbe ben strano che si volesse sì un nonno, ma che lo si volesse muto.

Il che è esattamente quello che vorrebbe la Bergoglio Press Gang, Se volete un catalogo parziale delle reazioni – alcune scomposte – create dal libro, andate su FB e seguite il profilo di Annarosa Rossetto che ne ha raccolte un bouquet. https://www.facebook.com/annarosa.rossetto .In aggiornamento continuo…

Fra questi si distingue sempre Austen Ivereigh, biografo di papa Francesco, e uomo-stampa del card. Cormac Murphy O’Connor, di cui il Pontefice chiuse d’autorità un’inchiesta per abusi in corso alla Congregazione per la Dottrina della Fede, un paio di mesi dopo l’elezione, ordinando lo stop con una telefonata al card. Müller che stava celebrando una messa.

Ecco il tweet di Austen Ivereigh, che si commenta da solo, e offre un chiara visione della personalità dello scrivente.

 

Il che è totalmente falso. Ho parlato qualche giorno fa con persone che hanno fatto visita a Benedetto XVI di recente, e mi hanno descritto una persona fisicamente fragile – parla a voce bassissima – ma estremamente lucida, con una visione chiara delle vicende della Chiesa e del Mondo. Tutt’altro che “manipolabile” come vorrebbero far credere certi corifanti del regime. E d’altronde, anche nel libro, ripete esattamente quello che ha sempre detto, tutta la sua vita…che manipolazione sarebbe? Ma la rabbia di qualcuno deve trovare vie di sfogo. E sulla situazione della Chiesa il consiglio di Benedetto XVI ai suoi interlocutori è stato chiaro: “Preghiera e sacrificio”.

E Avvenire? Mentre da ieri sera tutte le principali testate risuonavano del rumore suscitato dal libro, il quotidiano dei vescovi questa mattina alle 9 lo ignorava totalmente. Singolare, no? In fondo si tratta di un papa…E lo stesso comportamento sta seguendo Vatican News.

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

78 commenti

  • Fides ha detto:

    Da Discover su Google https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/01/13/news/la_trappola_a_ratzinger_sui_preti_sposati-245722739/
    Stamattina ho trovato questo e il mio cuore si è stretto nel dolore. Non riesco a commentare. Che Dio abbia misericordia di questa sua Sposa che si è prostituita

  • enricomv ha detto:

    “Non potevamo tacere.”
    Semplicemente perchè i nostri vescovi e cardinali tacciono.

  • Lucy ha detto:

    Che Papa Benedetto sia nel pieno delle sue facoltà mentali lo ha certificato anche il bellissimo servizio uscito sul blog di Valli il 3 Gennaio scorso intitolato”Ecco la vita quotidiana di Benedetto XVI nel Mater Ecclesiae ” in cui si è parlato del documentario di mezz’ora mandato in onda dalla televisione bavarese che ha mostrato un Benedetto fragila nel fisico ma lucidissimo .Ora essendo assurdo che gli autori delle reazioni scomposte non lo conoscano neanche per sentito dire , è lecito pensare a una loro sempre più accentuata disonestà intellettuale .Tra i disonesti intellettualmente metto anche Andrea Tornielli che al TG 1 delle ore 20 di oggi è comparso in prima persona a dire che lo stesso Benedetto ha a suo tempo accettato nella chiesa cattolica preti sposati alludendo ai pastori e vescovi anglicani passati alla chiesa secondo l’Anglicanorum Coetibus .Ha omesso volutamente e disonestamente di dire che l’accettazione di quei religiosi con il loro status familiare era logicamente a termine , cioè finiva con loro.

  • Stefano ha detto:

    Papa Benedetto XVI…. un faro e una guida sicura in mezzo a tanta oscurità, confusione, disonestà, corruzione e banalità….

  • GMZ ha detto:

    Stasera a PresaDiretta (su teleKabul) c’è lo speciale “Attacco a Papa Francesco”, dove spiegheranno che il papa dei poveri non può fare le riforme perché i cattivi e omofobi tradizionalisti lo ostacolano!
    Adesso non gli fanno manco sposare i preti, omofobi e matrimoniofobi! Quanto dovremo aspettare per vedere il primo prete divorziato, quanto!? 🙁

  • TITTOTAT ha detto:

    Come mi è sfuggito!
    del fragore creato da uno strano sinodo, dice il cardinale Sarah. Il cielo gli ha fatto pronuciare la sentenza di verità.
    https://www.youtube.com/watch?v=N28ek6tyxHg
    Carissimo Benedetto XVI, indica subito un anno di penitenze, digiuni e preghiera.

    • MARIO ha detto:

      A onor del vero: “…mentre il mondo risuonava del fragore creato da uno strano sinodo dei media che prendeva il passo sul sinodo reale…”

  • Gabriella Marconi ha detto:

    Il ,aspettiamo il libro in italiano libro in uscita ,dimostra che il papa emerito è sale della terra e luce ,per noi cattolici,nella sua fragilità le sue parole sono la sua forza .Ai suoi detrattori dico ascoltate leggete studiate e meditate

  • Angelo Cattivo ha detto:

    Mi ritiro. Mi pare che si discuta sul sesso degli angeli.

  • Guglielmo da Baskerville ha detto:

    Il “non posso tacere” e’ la riprova che e’ ancora Papa.

    Se davvero non lo fosse piu’ che problema ci sarebbe a parlare, come tutti, e ad esprimere un’opinione sul celibato dei sacerdoti ?

    E’ evidente che e’ uscito allo scoperto ben sapendo chi e’ ancora, a cio’ vedendosi costretto dal degradare della situazione.

    • Angelo Cattivo ha detto:

      Io per molti motivi la leggo in maniera opposta. Sa’ che dovrebbe tacere ma-tra l altro su una prassi non dogmatica come il celibato- interviene, nuovamente.
      Potrebbe anche non tacere come Vescovo. Tra l’altro oggi il pontificato condiviso sarebbe con Sarah?
      A me pare che lo scandalo da cui partire e’ AL. Cosa vuol dire che il resto andava bene?

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Rispetto la sua opinione ma le domando: quando nel saluto al collegio cardinalizio il 28 febbraio 2013 Benedetto XVI disse : – Prima di salutarvi personalmente, desidero dirvi che continuerò ad esservi vicino con la preghiera, specialmente nei prossimi giorni, affinché siate pienamente docili all’azione dello Spirito Santo nell’elezione del nuovo Papa. Che il Signore vi mostri quello che è voluto da Lui. E tra voi, tra il Collegio Cardinalizio, c’è anche il futuro Papa al quale già oggi prometto la mia incondizionata reverenza ed obbedienza. Per questo, con affetto e riconoscenza, vi imparto di cuore la Benedizione Apostolica.- era forse scemo o fuori di sè ?

      • Guglielmo da Baskerville ha detto:

        Se fosse vero che ha rinunciato al Ministerium ma non
        al Munus, possiamo ipotizzare che il 28.2013 era savio.
        Il punto sul quale riflettere, in senso costruttivo, per me
        e’ che BXVI non se ne e’ uscito ora con una “esortazione apostolica” sul sinodo (esercizio del Ministerium),
        ha espresso un’opinione sapendo che e’ autorevole (manifestazione frutto di avere il Munus).

      • Rafael Brotero ha detto:

        Il punto sull’invalidita delle dimissioni non è la sincerità o insincerità del Papa, ma se era in condizioni oggettive di libertà per poter rinunciare validamente. La libertà che è canonicamente condizione di validità della rinuncia non è la libertà metafisica, il libero arbitrio o un sentimento soggettivo, ma una condizione oggettiva. La domanda decisiva non è: era sincero? ma: era sotto pressione?

  • Maria Grazia ha detto:

    Bergoglio ama i sacerdoti che invece di pregare, durante la celebrazione eucaristica, si comportano così:
    https://gloria.tv/post/sVQZpFHPC8rg18rukXsqJtKZc

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Maria Grazia, ci siamo capiti…
      Prima che arrivino quelli, a commento del tuo post sai che ti dico?
      – Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido che crede di essere saggio – (William Shakespeare).

      • Maria Grazia ha detto:

        @STILUMCURIALE EMERITO – Grazie, Caro amico, per la solidarietà e onestà mentale che hai dimostrato nei miei confronti. Sei una perla rara!!!
        Con amicizia sincera, ti saluto cordialmente – Maria Grazia

  • Sulcitano ha detto:

    Alleluiaaaaaa!!! Finalmente dal Cielo giunge a noi un segnale di benedizioni. Gloria a Dio!

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Domanda a Austen Ivereigh:
    i rapporti segreti sulla salute e le condizioni di Papa Francesco che cosa dicono?

  • virro ha detto:

    Santità Benedetto XVI,
    Per il fatto che ha bussato alla porta della Verità, è per noi già causa di gioia.
    Per il fatto che ha ritrovato forza di pubblicare certe Verità è per noi causa di speranza
    Per il fatto che ora parliamo di Lei, per noi, la Chiesa c’è ancora
    Il Signore Gesù La benedica

  • Gabriele ha detto:

    Stamane alle 7 avvenire ha ripubblicato su fb un vecchio post in cui si parla della presenza di papa Francesco su TikTok. Io ho commentato : “Tutti gli organi di informazione già da dieci ore hanno dato conto dell’intervento di Benedetto sul celibato, avvenire apre la giornata parlando di TikTok: credono che la gente sia tutta scema”. Mi hanno bannato.

  • Luciano Romani ha detto:

    Benedetto XVI. è venuto circa due mesi fa In visita privata a Frascati, accolto dal nostro Vescovo nel palazzo vescovile. Un mio caro amico sacerdote mi ha riferito che è ancora lucidissimo e sereno. Alla faccia dei sodali del pontefice regnante.

    • Angelo Cattivo ha detto:

      E immagino che nessuno gli ha riferito ad es. delle perplessita’ che scaturiscono da blog come questo. Meglio chiedere a Tosatti (con rispetto parlando) 😭

      • stilumcuriale emerito ha detto:

        Com’è che alle 8:01 pm dici che ti ritiri perchè si discute sul sesso degli angeli e poi alle 8:04 posti di nuovo? Hai la macchina che fa tornare indietro il tempo, nonostante gli orologi vadano avanti?

      • Milli ha detto:

        Penso che in questo blog le perplessità vengano espresse, ma che scaturiscano altrove, per esempio dai comportamenti sempre più eterodossi di una parte della Chiesa.

  • Enrico66 ha detto:

    Quando la tempesta minaccia la barca di Pietro, ed anche la bussola pare impazzita, ecco un raggio di sole che indica la direzione sicura.
    Grazie Benedetto

  • Alessandro ds ha detto:

    Non si può dire che il card. Sarah ha in mano una denumcia seria di un finto cardinale che ga ricevuto una “consacrazione episcopale irregolare e invalida” e che non sta muovendo nemneno 1 dito? Lo sta coprendo?
    Non si può dire più nemneno la verità?

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Premetto che non sono un teologo e su un caso particolare come quello dei “due Papi” esprimo solo delle considerazioni che sono pronto a far convergere con quanto un giorno il Magistero della Chiesa dirà.

    1) Dal documento di rinuncia di Benedetto XVI viene ripetuto che egli rinuncia al MINISTERO, cioè al SEVIZIO, di Vescovo di Roma, non al Papato, tanto più che specifica che un Papa ha anche il compito (come Papa) di pregare per la Chiesa e lui continuerà a pregare per la Chiesa (si presume da Papa).
    2) Fin da subito, prima ancora dell’elezione di Francesco, si discuteva su cosa intendesse Benedetto XVI e se si dovesse chiamare Papa emerito (evidentemente le cose non erano chiare).
    3) Fin da subito Benedetto XVI si è vestito come il Papa, si è firmato da Papa, non ha rinunciato ai simboli papali, il che fa supporre ragionevolmente che non intendesse affatto dimettersi da Papa, ma solo dal ministero di Papa. E se non c’è VOLONTA’ di dimettersi, una volontà di Papa, non ci sono dimissioni.
    4) Benedetto XVI, profondo conoscitore del misticismo tedesco, conosceva benissimo la profezia di Santa Caterina Emmerik sui due Papi.
    5) Benedetto XVI ha riconosciuto come Papa Francesco.

    Conclusione: fino a prova contraria io penso che la cosa che ci siano due Papi, di cui uno solo guida la Chiesa e l’altro no. Ma anche se non la guida non ha rinunciato ad essere la ROCCIA capace di testimoniare la FEDE.

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Sulla mia carta di identità alla voce professione è scritto:
      PENSIONATO.
      Ma io sono e rimango in me stesso ingegnere, dirigente d’azienda, docente e consulente di organizzazione e gestione della produzione. O no?

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Certo. E se l’ingegnere che ha preso il suo posto e che ora decide al posto suo facesse un calcolo sbagliato in quanto non rispetta le regole a cui ogni ingenere è obbligato, lei ha tutte le carte in regola per dire che ha sbagliato

        • stilumcuriale emerito ha detto:

          @ Astore.
          Oh… Forse ci siamo messi sulla buona strada per risolvere la questione.
          PS: chi sa può comprendere chi non sa, ma chi non sa non può comprendere chi sa. O sbaglio? Detto senza alcuna presunzione, ovviamente, ma per dire che Benedetto può comprendere Francesco , ma Francesco non può comprendere Benedetto.
          Ad meliora.

      • Borghese pasciuto ha detto:

        No, lei è un pensionato.
        Se e quando sarà il mio turno, sarò ben lieto di stare al mio posto.

    • Faramir ha detto:

      Piccola annotazione.
      Da Papa regnante Benedetto XVI ha sempre portato la corta “mantellina” che copre le spalle.
      Evidentemente è parte integrante della veste papale e anche Papa Francesco la usa regolarmente.
      Da Papa emerito… mai.
      Le foto che ritraggono i due Papi insieme evidenziano, a prima vista, questa differenza.
      La cosa mi ha sempre colpito e incuriosito.

      • stilumcuriale emerito ha detto:

        No, è lo scapolare mariano. Ma non si capisce perchè Papa Francesco lo indossi visti i suoi rapporti con Maria Vergine, mater dei sine labe concepta.

  • Donna ha detto:

    Lunga vita a papa Benedetto XVI, luce in queste devastanti tenebre in cui è avvolta gran parte della Chiesa, ossigeno le sue parole ed i suoi insegnamenti per i polmoni affumicati dal relativismo,modernismo,protestantizzazione dilagante.
    Vera roccia che conferma i fratelli.

  • anonimo lituano ha detto:

    Questa del “sinodo dei media” riecheggia la figura del “concilio dei media”, contrapposto a quello reale, che è categoria tipica di Benedetto XVI nella critica alle deviazioni.

    Così che vedrete che vedrete che alla fine sarà riproposta la dialettica tra “ermeneutica della discontinuità e della rottura” e “ermeneutica della continuità e della riforma dell’unico soggetto Chiesa”…
    Cioè, in parole povere, l’eccezione – perché questa sarà introdotta – prenderà piede e diventerà norma, anche qui: due forme.

    Scusate tanto, non sono più tanto convinto.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Nemmeno io, nel mio piccolo, oggi riesco a tacere, come mi ero ripromesso di fare.
    Ricordo che EMERITO , secondo il vocabolario italiano è un aggettivo [dal lat. emerĭtus, part. pass. di emereri «ben meritare, finire il proprio servizio», comp. di e-1 e mereri «meritare»] che associato ad un titolo professionale, accademico o ecclesiastico significa : -che non esercita più il suo ufficio, ma ne conserva il grado e gli onori -.
    Lasciando da parte la polemica sul fatto che Joseph Ratzinger – Benedetto XVI sia o non sia ancora l’unico vero Papa, dobbiamo tutti indistintamente riconoscere che nella Chiesa è stato e rimane persona autorevole come teologo, come pensatore e uomo di grande esperienza e dottrina in materia di Fede e di Morale.
    Dalle anticipazioni che abbiamo avuto del libro che sta per essere pubblicato, desumo che da par suo, abbia saputo trattare l’argomento dal punto di vista dottrinale, senza pretendere di dare ordini ad alcuno, lasciando che chi di dovere tragga da sé le prevedibili conclusioni pratiche.
    Buona giornata a tutti.

  • Angelo Cattivo ha detto:

    E sui DUBIA perché Benedetto ha taciuto? E’ fragile? Nevrotico? Posso capire….MA TUTTI SIAMO COSI! Lo era pure Piergiorgio Welby attaccato a un respiratore! E non gli han fatto -magari giustamente- il funerale in chiesa (la madre era cattolica). Ora capisco che si tratti di due casi diversi. Ma a questo punto queste uscite emerite (tra l’altro si firmano VESCOVI) dubito facciano chiarezza. Preferisco pensare che Benedetto non sappia bene cosa gli fanno firmare. Ma non lo dico da cattivo! Quella del sacerdozio ai coniugati può essere una critica legittima ma si evincono due o tre cose1) non e’ più papa (si definisce vescovo) 2) le altre eresie di Bergoglio per lui son quisquilie o addirittura concorda

    Insomma Bergoglio e’ un “casinista” ma ritengo impossibile dare un senso logico al comportamento dell’ ex papa se si ha onesta’ intellettuale. Bisogna anche lì arrampicarsi sugli specchi.

    • wp_7512482 ha detto:

      Credo, se mi permette, che lei abbia scritto una serie di sciocchezze. La maggiore delle quali è che non sappia “che cosa gli fanno firmare”.

      • Angelo cattivo ha detto:

        Certo che te lo permetto Tosatti, quante ne hai permesse a me!

        Guarda che io non ho paura che Ratzinger ridiventi papà (anche se, umanamente dove può trovare la forza). Non riesco a capire cosa c’e’ da “esultare” che continui a scrivere se non per un apparente evidenza: sta bene di salute, e’ attivo.
        Non riesco a capire dove si voglia parare. Tu affermi che e’ lucido. Lo credo anch’io. E perché per 7 anni ha “taciuto” sugli altri temi? Pensi imterverra’ in maniera retroattiva? Tutto può essere.
        Ciao ☺️

  • VITMARR ha detto:

    Quello che sta avvenendo si può comprendere, a mio parere, solo osservando quello che è successo in passato nei momenti di crisi della chiesa , a causa di papi infedeli. Di esempi non ne mancano e coloro tra di essi con molti “nipoti” sono quelli che hanno peccato meno rispetto ai simoniaci e agli eretici. In ogni caso la Chiesa fondata da NSGC ha sempre superato i momenti di crisi trovando in se stessa la forza per risorgere. Questa forza è nata da un connubio tra fedeli illuminati cioè voci forti come Santa Caterina da Siena , clero rimasto fedele al voto fatto e la grande folla di cristiani rimasti ligi agli insegnamenti del vangelo . Ora sta forse succedendo lo stesso capovolgimento perché la voce forte c’è ed è quella di Mons. Viganò , voce però senza seguito se non ci fosse stata la luce emanata dai tantissimi cristiani consacrati e laici che non si sono fatti deviare dalla retta via. E’ possibile che al papa emerito e a Sarah , chiusi nel buio del loro ambiente in Vaticano, questa luce sia stata impedita , luce che grazie a Dio e al Santissimo Cuore Immacolato di Maria, sta diventando sempre più grande e luminosa.
    Non praevalebunt.

    • Angelo cattivo ha detto:

      Tutto e’ possibile a sto punto. Ma brandmulker gli aveva scritto e aveva avuto risposta. Gaenswein lo dovrebbe vedere tutti i giorni. Esistono foto dove appare con visitatori. Diciamo che e’ al limite dell’impossibilita’ che non abbia saputo ad es. di Amoris Laetitia, forse non come Sarah! Ma insomma….

      • VITMARR ha detto:

        Le encicliche e gli altri atti di Bergoglio ( e suo cerchio magico) le conosce benissimo, gli è (era?) probabilmente non nota l’entità di quanto si sta sviluppando fuori del vaticano sulla resistenza che il popolo dei fedeli laici e consacrati sta opponendo alla rivoluzione bergogliana. Di questa “luce” intendevo dire perchè senza di essa le parole in opposizione al papa sono non tempestive e in definitiva inutili ( al saggio giudizio di BVI ).

  • Nonno Asdrubale ha detto:

    VIVA IL PAPA, quello vero !!! VIVA BENEDETTO XVI !!!

    • Maria Cristina ha detto:

      Abbiamo due Papi:quale e’ quello vero?
      Il vero papa e’ facile da identificare: e’ quello che difende il Depositum Fidei cioe’ la Tradizione cattolica
      Ora , sulla questione del celibato dei sacerdoti, fra Benedetto e Bergoglio , chi vi pare che difenda il Depositum fidei cioe’ la Tradizione cattolica? La risposta mi pare ovvia.
      Se un sedicente papa fa di tutto per rovinare, rottamare il Depositum fidei , se ogni giorno spara una nuova eresia , se tradisce continuamente il suo mandato, semplicemente non e’ papa.
      Viva il vero papa e viva la fede cattolica, perche’ Dio e’ cattolico, checche’ ne dica Bergoglio, e non il Dio degli Scalfari, dei massoni o dei musulmani.

  • Viva Anguera ha detto:

    Per tutti coloro che negano l’evidenza dei fatti ecclesiali,
    in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi.
    Una dedica speciale per il SOMMO ILLUSO e i suoi MISEREVOLI PASDARAN,
    in particolare quelli che – lautamente stipendiati – operano presso la CIVC-SVA.
    https://cronicasdepapafrancisco.files.wordpress.com/2019/09/08-bergoglio-ombra-2.jpg
    http://www.congregazionevitaconsacrata.va/content/vitaconsacrata/it/congregazione/organigramma.html

    DAI MESSAGGI MARIANI di ANGUERA:
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro della sofferenza. La mancanza di amore alla verità porterà molti uomini e donne a un grande naufragio nella fede. Soffro per quello che viene per voi» (Messaggio, 11 gennaio 2020).

    Gli elementi rilevanti quindi sono due: 1) un grande naufragio nella fede per molte persone; 2) una grande purificazione di tipo cruento per la Chiesa in generale.
    Madre Santa, rimani sempre accanto a noi, specie nell’ora della prova!

  • Dafne ha detto:

    Fine strategia: prima che sia pubblicata l’esortazione post sinodale, viene messo un “muro dottrinale” alla Chiesa in uscita, nessuna critica a Francesco che per ora non ha ancora detto nulla, nessuna apparente controversia ma è stato messo un argine che la dottrina liquida non potrà ignorare con troppo agio. Le mosse di Benedetto e Sarah non sono chiare apparentemente, ma sempre di più mi pare facciano riferimento ad un disegno misterioso di ampio respiro che tiene conto di scenari a noi forse ignoti. Almeno lo spero.

    • Angelo Cattivo ha detto:

      Io PENSO che il cristianesimo, a differenza di altri movimenti, dovrebbe essere Essoterismo non esoterismo. Poi….ho “accettato” per 60 anni il segreto su Fatima; può essere che in certi casi non si possa dire tutto. Questo potrebbe essere il caso per cui non dice se e’ papa o no! Ma, se il libro non glielo han fatto firmare e basta , si firma VESCOVO. Ok vescovo può essere anche vescovo di Roma. Il SI SI, NO NO però e’ lontano.

      • Angelo cattivo ha detto:

        Mi e’ sfuggito pure “se glielo han fatto firmare” NON HO MOTIVO DI DUBITARE CHE SIA LUCIDO COME DICONO I CONOSCENTI DI TOSATTI! ERRATA corrige

      • Dafne ha detto:

        Matteo 10,16-18

        16 Ecco: io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe. 

        Il capitolo prosegue con la fine dei tempi. Onestamente non so dire se questo agire “da serpenti” di Benedetto e Sarah (altre traduzioni dicono “astuti”) sia in questo senso evangelico … ma lo voglio credere. Prego il Signore di darmi la luce di capire nel caso sbagliassi.

  • Mary ha detto:

    Grande Benedetto XVI !!!👏👏

  • TITTOTAT ha detto:

    B16 sta cominciando a realizzare che è ancora lui i Papa, si è Papa a vita e la stanchezza e l’ incapacità non giustificano le dimissioni, a quelle pone rimedio Dio. Bergoglio e compagnia facciano l’ umile gesto di ritirarsi che il Papa deve reimpossessarsi dell’ ufficio.
    E se c’è qualcuno che obietterà che non ha più le forze gli domando: Avete ubbidito di più a vostro padre quando era in pieno vigore o quando era stanco e ammalato?

    • Angelo Cattivo ha detto:

      Tutto può essere. Se questo fosse il suo scopo…gli faccio gli auguri….per me, non potrebbe più rientrare data l’eta’ senza causare altri polveroni o magari uno scisma (che mi pare non vuole). Bonifacio VIII fu pessimo papa (e rientra nella successione apostolica); visto che Celestino V non faceva..forse lo fece fare fuori. Sicuramente lo chiuse in carcere. Meno male non son più quei tempi e possiamo ancora goderci gli interventi di Joseph Ratzinger…ma da’ qui a risalire sul trono (se vuole!?) mi pare lunga….Potrebbe salire Sarah , Muller ecc? Poi ho capito, per alcuni le dimissioni non son valide canonicamente? Di sicuro e’ una situazione singolare. Un attacco di panico che lo prese nel 2013? Penso che pochi sapessero, altrimenti si poteva gestire un po’ meglio….senza ulteriori schock come papato emerito, sono papa ma non sono papa, pontificato allargato…o no? E Joseph Ratzinger anche se e’ ancora o vuole esprimersi da papa! 🤔

  • Antonio ha detto:

    La nostra S Chiesa, Una, Santa, Cattolica, Apostolica, vive il suo Calvario… È il momento di Satana….Ma vuoi vedere che la Vergine Corredentrice gli assesta la mazzata definitiva con l’aiuto di un povero superbistrattato pensionato a cui però la Fede, quella vera, ha dato un cuore da giovane Davide?

  • Marco Matteucci ha detto:

    Riguardo il card. Sarah mi è sembrato di scorgerlo nel folto corteo dei prelati che hanno intronizzato le pachamamas in Vaticano e non ha avuto nulla da ridire … di che si lamenta ora!
    BAH!!!

  • Giovanni ha detto:

    Sulla pagina di Annarosa Rossetto non trovo niente.

  • UB ha detto:

    però sono perplesso sul card Sarah . Troppo conraddittorio il suo comportamento, un colpo al cerchio e uno alla botte. Se non si riconosce più nella intervista rilasciata al Corriere prima del Sinodo Amazzonico, lo dica con chiarezza. Non può dire che Bergoglio è il papa di cui abbiamo bisogno in questi momenti e poi continuamente implicitamante criticare quello che fa o lascia fare . è un pò difficile da comprendere.

  • UB ha detto:

    INVECE BERGOGLIO QUANTO DEL SUO TEMPO è -PRESENTE A SE STESSO -? qualche minuto ?

  • Marco Matteucci ha detto:

    OGGI I PAPI VIAGGIANO A COPPIA …COME I CARABINIERI, UNO LEGGE E L’ALTRO SCRIVE!

    • Enrico66 ha detto:

      Magari fosse come lei dice.
      Uno scrive (poco) sagge ed illuminate parole, ed è Benedetto.
      L’altro non legge, parla a braccio; pure troppo.

Lascia un commento