MONS. VIGANÒ: SIAMO AVVELENATI DA UN FALSO MAGISTERO.

19 Dicembre 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Corrispondenza Romana  ha pubblicato qualche ora fa un appassionato atto di accusa dell’arcivescovo Carlo Maria Vigano al Pontefice regnante, un testo che è nello stesso tempo una dichiarazione di amore per la Chiesa. Ne pubblichiamo qualche passaggio, rimandandovi alla lettura del testo completo su Corrispondenza Romana. Buona lettura.

 

§§§

La tragica parabola di questo Pontificato avanza con un susseguirsi incalzante di colpi di scena. Non c’è giorno che passi: dal trono più elevato il Sommo Pontefice procede allo smantellamento della Sede di Pietro, usando ed abusando della suprema autorità, non per confessare ma per negare; non per confermare ma per fuorviare; non per unire ma per dividere; non per edificare ma per demolire.

Eresie materiali, eresie formali, idolatria, superficialità di ogni sorta: il Sommo Pontefice Bergoglio non cessa di umiliare pervicacemente la più alta autorità della Chiesa, “demitizzando” il Papato – come magari direbbe l’illustre compagno Karl Rahner. La sua azione mira a violare il Sacro Deposito e a sfregiare il Volto Cattolico della Sposa di Cristo, con il dire e con il fare, con le dissimulazioni e con le bugie, con quei suoi gesti plateali, di ostentata spontaneità, ma meticolosamente ideati e pianificati, attraverso i quali esalta se stesso, in una continua autocelebrazione narcisistica, mentre viene umiliata la figura del Romano Pontefice, oscurata quella del Dolce Cristo in terra.

La sua azione si serve dell’improvvisazione magisteriale, di quel magistero a braccio, liquido, insidioso come le sabbie mobili, non solo ad alta quota, in balía dei giornalisti di tutto il mondo, in quegli spazi eterei che possono evidenziare un patologico delirio di illusoria onnipotenza, ma anche nell’ambito delle più solenni funzioni che dovrebbero incutere sacro tremore e riverente rispetto.

In occasione della Memoria della Vergine di Guadalupe, papa Bergoglio ha dato sfogo ancora una volta, alla sua evidente insofferenza mariana, che evoca quella del Serpente nel racconto della Caduta, in quel Proto-evangelo che profetizza la radicale inimicizia posta da Dio tra la Donna e il Serpente, e l’ostilità dichiarata di quest’ultimo che, fino alla consumazione dei tempi, cercherà di insidiare il Calcagno della Donna e di trionfare su di lei e sulla sua posterità. Quella del Pontefice è un’aggressione manifesta nei confronti delle prerogative e degli attributi sublimi che fanno dell’Immacolata Semprevergine Madre di Dio il complemento femminile al mistero del Verbo incarnato, intimamente associata a Lui nell’Economia della Redenzione.

 

Dopo averla declassata a “vicina della porta accanto”, o alla migrante in fuga, o alla semplice laica con i difetti e le crisi di una donna qualsiasi segnata dal peccato, o ancora alla discepola, che ovviamente non ha nulla da insegnarci; dopo averla banalizzata e desacralizzata, alla stregua di quelle femministe che stanno guadagnando terreno in Germania con il loro movimento “Maria 2.0”, volto ad ammodernare la Madonna per farne un simulacro, a loro immagine e somiglianza, papa Bergoglio ha ulteriormente infierito sull’Augusta Regina e Madre Immacolata di Dio, che “si meticciò con l’umanità… e meticciò Dio stesso”. Con un paio di battute, egli ha colpito al cuore il dogma mariano e quello cristologico ad esso collegato.

I dogmi mariani sono il sigillo apposto sulle verità cattoliche della nostra fede, definite nei concili di Nicea, Efeso e Calcedonia; sono l’infrangibile baluardo contro le eresie cristologiche e contro lo scatenamento furibondo delle Porte degli inferi. Chi li “meticcia” e li profana mostra di essere dalla parte del Nemico. Attaccare Maria è avventarsi contro Cristo stesso; attaccare la Madre è insorgere contro il Figlio e ribellarsi contro il mistero stesso della Santissima Trinità. L’Immacolata Theotokos, “terribile come schiere e vessilli spiegati” – acies ordinata – darà battaglia per salvare la Chiesa e distruggerà l’esercito del Nemico sciolto dalle catene che Le ha dichiarato guerra, e con lui tutte le pachamama demoniache ritorneranno definitivamente nell’inferno.

§§§

Papa Bergoglio si avvale della pachamama per sgominare la Guadalupana. L’intronizzazione di quell’idolo amazzonico fin sull’Altare della Confessione in San Pietro è stata niente meno che una dichiarazione di guerra alla Signora e Patrona di tutte le Americhe, che con la sua apparizione a Juan Diego ha distrutto gli idoli demoniaci ed ha conquistato a Cristo e all’adorazione del “Verissimo ed Unico Dio” gli indios, grazie alla sua Mediazione materna. E questa non è una leggenda!

§§§

Ma ritorniamo un istante alle statuine idolatriche, di rara bruttezza, ed alla dichiarazione di papa Bergoglio all’indomani della loro rimozione dalla chiesa in Transpontina e dal loro annegamento nel Tevere. Anche questa volta, le parole del Pontefice hanno il sentore di una colossale bugia: ci ha fatto credere che le statuine furono prontamente esumate dalle luride acque grazie all’intervento dei carabinieri. Ci si chiede attoniti come mai una troupe di VaticanNews, coordinata da Tornielli e Spadaro di Civiltà Cattolica, con reporters e cameramen della stampa di corte, non siano accorsi per filmare le prodezze dei sommozzatori ed immortalare il salvataggio delle pachamama. Ha pure dell’inverosimile il fatto che una simile spettacolare operazione non abbia catturato l’attenzione di qualche passante, munito di un telefonino per filmare e rilanciare poi lo scoop sui social. Siamo tentati di girare la domanda a colui che tale dichiarazione ha proferito. Certamente, anche questa volta, ci risponderebbe con il suo eloquente silenzio.

È da ormai più di sei anni che siamo avvelenati da un falso magistero, sorta di sintesi estrema di tutti le equivoche formulazioni conciliari e degli errori post-conciliari che si sono inarrestabilmente propagati, senza che la maggior parte di noi se ne accorgesse. Sì, perché il Vaticano Secondo ha aperto, oltre che il Vaso di Pandora, anche la Finestra di Overton, ed in maniera così graduale che non ci si è resi conto degli stravolgimenti messi in atto, dell’autentica natura delle riforme, delle loro drammatiche conseguenze, e neppure ci è venuto il sospetto di chi realmente si trovasse alla regia di quella gigantesca operazione sovversiva, che il modernista cardinale Suenens definì “il 1789 della Chiesa Cattolica”.Così, nel corso di questi ultimi decenni, il Corpo Mistico è stato lentamente prosciugato della sua linfa vitale attraverso un’inarrestabile emorragia: il sacro Deposito della Fede è stato gradualmente dilapidato, i Dogmi denaturati, il Culto secolarizzato e via via profanato, la Morale sabotata, il Sacerdozio vilipeso, il Sacrificio eucaristico protestantizzato e trasformato in Banchetto conviviale

§§§

Ora la Chiesa è esanime, coperta da metastasi, devastata. Il popolo di Dio brancola, analfabeta e derubato della sua Fede, nelle tenebre del caos e della divisione. In questi ultimi decenni, i nemici di Dio hanno fatto progressivamente terra bruciata di duemila anni di Tradizione. Con inaudita accelerazione, grazie alla carica eversiva di questo pontificato supportato dal potentissimo Apparato Gesuitico, si sta sferrando alla Chiesa un micidiale colpo di grazia.

Con papa Bergoglio – come con tutti i modernisti – è impossibile cercare chiarezza, dal momento che il marchio distintivo dell’eresia modernista è proprio la dissimulazione. Maestri dell’errore ed esperti nell’arte dell’inganno, “si adoperano per fare universalmente accettare ciò che è ambiguo, presentandolo dal suo lato innocuo, il quale servirà come passaporto per introdurre il lato tossico, che all’inizio si teneva nascosto” (P.  Matteo Liberatore S.I.). Così la menzogna, ostinatamente ed ossessivamente ripetuta finisce col diventare “vera” ed accettata dalla maggioranza.

Tipicamente modernista è anche la tattica di affermare quanto si vuole distruggere, usando termini vaghi ed imprecisi, promuovendo l’errore senza mai formularlo chiaramente. È esattamente ciò che fa papa Bergoglio, con il suo amorfismo dissolutore dei Misteri della Fede, con l’approssimazione dottrinale che gli è propria, mediante la quale “meticcia” e demolisce i dogmi più santi, come ha fatto con quelli mariani della Semprevergine Madre di Dio.

Il risultato di questo sopruso è quello che ora abbiamo sotto gli occhi: una Chiesa cattolica che non è più cattolica; un contenitore svuotato del suo autentico contenuto e riempito con merci d’accatto.

§§§

 




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

https://www.edizpiemme.it/libri/inchiesta-sul-demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

90 commenti

  • Avatar Monica ha detto:

    “Bisogna salvare il seme: la fede. Don Camillo, bisogna aiutare chi possiede ancora la fede a mantenerla intatta. Il deserto spirituale si estende ogni giorno di più; ogni giorno nuove anime inaridiscono perché abbandonate dalla fede.
    “Ogni giorno di più uomini di molte parole e di nessuna fede distruggono il patrimonio spirituale e la fede degli altri. Uomini d’ogni razza, d’ogni estrazione, d’ogni cultura.”
    “Signore” domandò don Camillo: “volete forse dire che il demonio è diventato tanto astuto che riesce, talvolta, a travestirsi perfino da prete?”
    “Don Camillo!” lo riproverò sorridendo il Cristo. “Sono appena uscito dai guai del Concilio, vuoi mettermi tu in nuovi guai?”» 

  • Avatar Domenico ha detto:

    Premetto che non ho cognizioni Teologiche e neppure sono un Cattolico fervente. Patisco però un certo disorientamento .
    Anche io sono abbastanza perplesso delle esternazioni di Papa Bergoglio.
    Premetto che ritengo quella del Sarcerdozio e comunque della dedizione alls Chiesa una Missione Santa ed indispenssbile per i fedeli
    Mi chiedo però se il suo agire non sia finalizzato a sanare una Chiesa devastata da pedofilia, lussi sfrenati di alcuni dei suoi ministri, ed altri vizi.
    Una Chiesa concentrata su aspetti cristallizzati e formali senza più l’energia della Fede vera.
    Forse dico forse è l’unica strada per rinnovarsi e rinascere

  • Avatar Monica ha detto:

    per un fedele é possibile dare offerte per far celebrare delle Messe con l’ intenzione riparatoria? L ho fatto per i defunti e per dei vivi ma mai con questa intenzione. O per questo motivo l ‘iniziativa deve partire da un sacerdote?

    • Avatar Don Ettore Barbieri ha detto:

      Si possono far celebrare Messe secondo l’intenzione di chi offre (ad mentem offerentis). Non è necessario esplicitarla, il Signore la conosce. Le intenzioni possono essere le più svariate, purché buone, ovviamente.

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Ammazza, mi ci dono i trolls.
    Grazie mio caro padre l, vedo i tuoi trolls ardere 😂

  • Avatar Laura ha detto:

    Grazie, caro padre. Mi sento ardere il cuore!

  • Avatar Veronica Casano ha detto:

    Grazie, caro padre. Mi sento ardere il cuore!

  • Avatar Manuela ha detto:

    Grazie, caro padre. Mi sento ardere il cuore!

  • Avatar Rafael Brotero ha detto:

    Lo chiama demonio, ma dice che è Papa. Le parole non hanno più senso.

    • Avatar MARIO ha detto:

      E’ la nuova teologia modernista, caro mio…

    • Avatar Jack Gordon ha detto:

      Yes they do. The idea that a pope need be some kind of saint on Earth is a product of misinterpretation and misuse of the idea behind Vatican I’s proclamation of infallibility; it’s an example of ‘creeping infallibility’. Popes are bad, popes are good. Some are really bad (e.g. current occupant of the See of Peter) and merit the moniker ‘a devil’. Nothing mysterious about this.

      • Avatar Rafael Brotero ha detto:

        Il punto non è l’infallibilità, anche perché Berggy è infallibile a suo modo, cioè, infallibilmente eretico. E ancora meno il concilio Vaticano primo: anche il più fanatico avversario dell’infallibilità nel concilio non oserebbe dire che il demonio può essere Papa legittimo. Il punto è che se, per salvare il papato, si difende la legittimità del (anti)pontificato dell’energumeno argentino, si esplode il concetto di papato. È assurdo dire che il rappresentante di Cristo in terra sia il demonio. Non si gioca col principio di contraddizione. La vendetta arriva subito.

  • Avatar anonimo lituano ha detto:

    Però l’ex nunzio negli Stati Uniti – mica un quacquaraquà – ora in esilio (?) a parte stare nascosto e scrivere cosa sta facendo? Di che cosa ha paura?

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    Quella della Madonna meticcia è una delle vette più alte dell’abominio bergogliano.

    Lui ha la fissazione sessuale che le donne bianche devono essere trombate e fecondate dei negri, per realizzare il Nuovo Ordine Mondiale.
    Lui non avrà pace finché non avrà distrutto l’Occidente, finché non l’avrà sfibrato nell’anima e nel corpo con l’omosessualismo coatto organizzato dai suoi lacché, con l’idolatria delle pacha, con l’adulterio di Amoris letizia e la servitù alla madre terra, secondo Greta. “Vai avanti, le disse”. Gli verrà chiesto conto di ogni eresia che ha sparato pressoché quotidianamente. A lui, e ai suoi lacchè.

    Ma niente paura, “non praevalebunt”, anche se tanti cadranno, e questo è un fatto. Ma sono scelte. Importante, però: visto che il papa è lui, domandiamoci perché la Provvidenza ce l’ha mandato. Non è un caso. Senno’, il suo passaggio non servirebbe a nulla.

    E grazie infinite, Mons. Viganò. C’è ancora qualche uomo di Dio con gli attributi.

  • Avatar Immacolata Corredentrice? ha detto:

    Io sono daccordo, almeno in parte, con don Ariel.
    Non esiste il dogma dell’Immacolata Corredentrice……….

    Vedete, cari amici Soliti Noti, quando alcuni anni fa io ebbi a parlare con uno tra i più insigni mariologi dei Frati Francescani dell’Immacolata, rimasi molto colpito sia dalla sua arroganza sia soprattutto dalla sua superbia, perché egli dava di fatto per già proclamato il dogma di Maria Corredentrice. Di conseguenza, all’interno di quella Congregazione il mai proclamato dogma di Maria Corredentrice era di fatto già un dogma, con tanto di conseguente teologia e di culto promosso e diffuso. E il tutto, si noti bene, nella completa noncuranza del fatto che tutti i Pontefici del Novecento, inclusi quelli particolarmente devoti alla Beata Vergine Maria, seppur supplicati in tal senso, non vollero mai prendere in considerazione la possibile proclamazione di questo nuovo dogma mariano; e tra costoro basti citare il Santo Pontefice Pio X, il Venerabile Pontefice Pio XII, il Beato Pontefice Paolo VI ed il Santo Pontefice Giovanni Paolo II che, l’emblema della Beata Vergine, lo aveva voluto anche inciso sul proprio stemma pontificio, per dire quanto ad essa fosse devoto.

    • Avatar Mary ha detto:

      Mons Gherardini non è un religioso dell’Immacolata, eppure condivide il dogma di fatto. Non è questione di arroganza ma di chiarezza della fede. Ascolta bene questo filmato e capirai il perché:
      https://www.youtube.com/watch?v=N6G1ALojA2M&fbclid=IwAR2nWzZgqNf0bzGBT1x-dgkbboXtuyD8_5zWQNNrielBgRJq1CZfy74J5Nk

      • Avatar Immacolata Corredentrice? ha detto:

        Capisco che con un papa come Bergoglio, interventi critici siano all’ordine del giorno. Capisco che lì ci son cardinali e monsignori. Io conobbi un arcivescovo: Mons. MILINGO🤣

        Quindi da laico dico la mia.
        Il sacrificio perfetto e’ fatto da Gesù Cristo. Abramo stava per uccidere Isacco. Gesu’ e’ MORTO e risorto!
        Ripeto capisco che con Bergoglio criticare questo non dogma ufficiale e’ come guardare alla mosca e ingoiare un cammello.

        Maria e’ la più stupenda creatura. Tutti siamo corredentori del mondo (San Paolo), partecipiamo alle sofferenze di Cristo. Ma non e’ Dio. Non può salvare nessuno, può intercedere. Vigano’, Minutella, i francescani non finiranno all’ inferno per quello, mi auguro, solo a mio avviso dicono una cosa che non e’ dogma. E magari la insegnano. Io ho sentito poco Minutella, in versione Madonna e Padre Pio, ma posso accettare l etimologia RADIO MARIA, mentre rimango perplesso di fronte a RADIO DOMINE NOSTRA.

      • Avatar IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

        In realta’ tutti coloro che redono nei dogmi mariani proclamati ex cathedra credono anche nella corredenzione. Le perplessita’ vertono sulla terminologia (degli oppositori perche’ filoprotestanti o modernisti non parliamo nemmeno). Maria e’ l’ unica tra i discepoli, che hanno tutti collaborato, a non esser “sostituibile”, dalla sua obbedienza e’ incominciata la Redenzione. Due precisazioni: “e’ incominciata” nel tempo, giacche’, in Dio ogni decisione e’ dall’ eterno; inoltre la “necessita’” dell’ assenso della Vergine vale solo all’ interno di quella particolare “economia” di Salvezza, scelta dal Signore, e non in assoluto (Dio non e’ legato da alcuna necessita’).
        Consiglio su questo tema il sito di padre Cavalcoli.
        Aggiungo che io non credo a coloro che temono l’ idolatria per la Madonna, o la di Lei equiparazione a NSGC, infatti abbiamo secoli di devozione, colta e popolare, che provano (al di la’ delle caricature dei protestanti) direi quasi l’ impossibilita’ di sconfinare dall’ iperdulia all’ adorazione.

        • Avatar Immacolata Corredentrice? ha detto:

          C e un idolatria della Madonna. Io l’ ho verificata personalmente in un prete, importante, con l imprimatur, seguito da CARDINALI le cui meditazioni furono retrocesse a locuzioni, provvidenzialmente per la chiesa, all ultimo.

          http://www.latheotokos.it/modules.php?name=News&file=print&sid=669

          • Avatar Immacolata Corredentrice ha detto:

            Ho riletto l intervento qui postato di Vigano’. Su CR avevo letto del dogma della Corredentrice. Per questo ne ho parlato qui e ripropongo il passo della lettera:

            Ora tocca a noi! Il trionfo del Cuore Immacolato di Maria – Corredentrice e Mediatrice di tutte le grazie – passa attraverso i suoi “piccoli”, fragili certamente, e peccatori, ma di segno assolutamente contrario ai membri arruolati nell’esercito del Nemico. “Piccoli” consacrati, senza limite alcuno, all’Immacolata, per essere il suo calcagno, la parte più umiliata e più disprezzata, più odiata dall’inferno, ma che insieme a Lei schiaccerà la testa del Mostro infernale.

          • Avatar Immacolata Corredentrice? ha detto:

            Dopo aver letto il pezzo di Vigano’ e le varie interpretazioni del termine, devo dire che non mi pare dica eresie.

  • Avatar Don Ettore Barbieri ha detto:

    Già anni fa Mons. Crepaldi, Arcivescovo di Trieste, aveva detto che soltanto un intervento dal Cielo avrebbe potuto cambiare la situazione della Chiesa e del mondo.. Figuriamoci oggi.

  • Avatar deutero.amedeo ha detto:

    Mons Viganò ha iniziato il suo discorso citando Isaia 42,5-17 (vedi il testo completo su Corrispondenza Romana).
    Io, da modesto fedele e servo inutile gli rispondo citando San Paolo (2 Timoteo 4, 1-5) :

    [1] Ti scongiuro davanti a Dio e a Cristo Gesù che verrà a giudicare i vivi e i morti, per la sua manifestazione e il suo regno:

    [2] annunzia la parola, insisti in ogni occasione opportuna e non opportuna, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e dottrina.

    [3] Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie,

    [4] rifiutando di dare ascolto alla verità per volgersi alle favole.

    [5] Tu però vigila attentamente, sappi sopportare le sofferenze, compi la tua opera di annunciatore del vangelo, adempi il tuo ministero.
    Forza Viganò !!

  • Avatar Lucis ha detto:

    Su Corrispondenza Romana c’è lo stesso articolo, ma con jna parte in più che tratta a lungo della modifica del Messale, con la menzione della rugiada.
    Qui questa parte non c’è. È un ripensamento di Viganò o un taglio suo, Tosatti?

    • wp_7512482 wp_7512482 ha detto:

      Ho scritto chiaramente che pubblicavo alcuni stralci, perché pensavo che fosse un’esclusiva di CR e volevo rispettarla. poi aprendo una mail che uso meno di frequente ho scoperto che il testo era arrivato anche a me, ma orami era tardi…e comunque ho rimandato due volte a CR nel mio articolo.

      • Avatar Lucis ha detto:

        In questo caso mi chiedo perché Viganò sia così preoccipato per la ‘rugiada’… si dirà: manda la rugiada del tuo Spirito… lo Spirito è comunque menzionato….

        • wp_7512482 wp_7512482 ha detto:

          non lo so.

          • Avatar Adriana ha detto:

            Come è paziente , Tosatti , e quanto gentile ! L’argomento rugiada era stato sviscerato qualche step fa e Viganò fa benissimo a citarlo .

        • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

          la “rugiada” fa cagare.

          • Avatar Alberto vanni ha detto:

            La rugiada è biblica

          • Avatar Gian ha detto:

            Sarà anche biblica, egregio, ma che bisogno c’era di cambiare, ancora una volta, ciò che non aveva necessità di essere modificato? Tutta questa frenesia di “ammodernamenti al passo coi tempi” a qual fine?

        • Avatar Agostino ha detto:

          Evidentemente considera una cosa diversa e perversa dire “manda la rugiada del tuo spirito a santificare i doni che ti offriamo…” piuttosto che dire “manda il tuo Spirito a santificare i doni che ti offriamo…”. Di sicuro non è la “rugiada” dello Spirito che santifica le specie eucaristiche del pane e del vino operando il miracolo della transustanziazione al momento della consacrazione, mediante le parole pronunciate dal Cristo e ripetute in memoria di lui. Ma è lo Spirito Santo-Dio, terza persona della Trinità che opera in prima persona in unità con il Padre ed il Figlio. L’ambiguità della formula è tale da affermare che sia la “rugiada” dello spirito, cioè un “qualcosa” di diverso dallo spirito stesso (e che lo spirito manda a santificare il pane ed il vino perché diventino il Corpo ed il Sangue di Gesù Cristo) a compiere il miracolo della transustanziazione. Quindi non è la stessa cosa. E le parole, così come i gesti, sono essenziali nella liturgia Sacra.

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Il terzo papa, di gallinaro in Frosinone, sta protestando vibratamente contro ol quarto Papa Minutella.
    In Italia sta nascendo una nuova setta, con relativi adepti per ogni giorno della settimana.

    Ecco il Terzo Papa di Gallinaro:
    https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/tra_devozione_e_denaro_nel_nome_della_suocera_ho_visto_gesu_bambino-4792362.html

  • Avatar Patrizio ha detto:

    Assistiamo a un momento veramente drammatico e buio. Oremus.

  • Avatar Gian Piero ha detto:

    Sicuramente Mons. Viganò ha ragione. siamo avvelenati da un falso magistero.
    l’ultima notizia è che La Commissione Biblica Pontificia, un organo della Curia Romana, ha prodotto uno studio di 300 pagine dal titolo “Cos’è l’uomo”, esortando a considerare l’unione fra omosessual “legittima e degna espressione dell’essere umano.”
    Lo studio è stato commissionato da Francesco e pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana.
    La Commissione suggerisce che “diverse affermazioni bibliche in ambito cosmologico, biologico e sociologico sono state via via ritenute sorpassate con il progressivo affermarsi delle scienze naturali e umane”.
    Insomma si suggerisce che sull’omosessualità la chiesa del passato ha sbagliato, come la chiesa dei tempi di galileo aveva sbagliato sulla teoria tolemaica del cosmo.
    Andando avanti così, fra cinquanta anni non rimarrà intatto più NULLA della dottrina cattolica e il falso magistero avrà soppiantato quello vero.
    non sembra che i cattolici in media si interessino più di tanto a questo, ne’ si sentono proteste da parte dei fedeli.
    del resto se i fedeli hanno “digerito” come gli struzzi persino lo smantellamento degli altari, lo spostamento dei tabernacoli, e i Novus Ordo Missae,
    digeriranno anche cambiamenti alla morale in nome dello “spirito del tempo”

  • Avatar Adriana ha detto:

    Concordo in pieno con quanto espresso nel ” grido di dolore ” di Mons. Viganò . Molti devoti papolatri fingeranno di scandalizzarsene , ansiosi di vedere la metamorfosi della Chiesa di Cristo in Onlus settaria al servizio del globalismo ecumenico-finanziario .

    • Avatar Adriana ha detto:

      Aggiungo , a proposito di Onlus , dal cortile del Belvedere ecco una croce in resina dove il Cristo è sostituito da un salvagente . voxnews.info/2019/12/19/bergoglio-sostituisce-gesu-con-salvagente-la-croce-eretica/?fbclid=IwAR
      Dei Cristiani ammazzati in Uganda e in Nigeria non parla mai ?

    • Avatar Lucia ha detto:

      Cara Adriana hai perfettamente ragione .Proprio ieri su Aleteia fb c ‘ era un articolo sul fatto che il Papa ha tolto il segreto sul segreto pontificio e c ‘ era una donna di nome Sabrina che ha detto giustamente che finche il Papa avra come collaboratori i vari padre martin non se ne uscira .Ha usato toni un po vivaci e vibranti ,lo riconosco ma tanto e bastato che 3 signori si scatenassero contro di lei , io ho cercato di difenderla dicendo che molte persone hanno perso molto male i continui scandali e che all ‘ estero molta gente si e allontanata dalla fede e smesso di dare soldi.Il risultato ? Se la sono presa anche con me e in particolare quello piu tosto mi ha chiesto ma perche tu perdi la fiducia nei medici e nei politici per le loro magagne? Ho provato a rispiegare che Io non ho perso la fede ma tante persone SI , ad un certo punto la signora Sabrina gli ha risposto per le rime dicendo che quando era una ragazzina un prete durante la CONFESSIONE l ‘ aveva circuita ebbene neanche questa rivelazione li ha ammorbiditi e hanno detto che si deve denunciare ma se non si hanno prove e una diffamazione e che la signora non era cattolica, le hanno chiesto se era una fan di Minutella .Io ho espresso la mia vicinanza alla signora mentre loro hanno continuato a discettare se lei avesse fede o meno e che non e giusto che si sputi veleno sulla Chiesa ecc .Ecco qui ci si chiede perche nessuno interviene per fermare questa gerarchia ma come si fa se appena ci si permette di dire qualcosa si viene attaccati come se si fosse il peggiore dei criminali e si aggredisce persino chi e vittima di queste storiacce ? Sono sempre piu scoraggiata , ormai mi e passata persino la rabbia che provavo fino a qualche tempo fa .Buona serata e buon Natale

      • Avatar Adriana ha detto:

        LUCIA , innanzitutto grazie dell’augurio che contraccambio di cuore . Per quanto concerne quel tipo di risposte , penso che servano a creare uno sbarramento a qualunque critica , una palizzata di fragili legnetti – anche se puntuti e accuminati .In effetti se un medico o un chirurgo si comporta professionalmente male , ne diffido e me ne tengo alla larga , idem per i politici impreparati e interessati unicamente alla economia loro . Quanto più dobbiamo armarci di una giusta diffidenza nei confronti di preti o di papi che ” operano ” male . I primi mettono in pericolo la nostra esistenza fisica ,
        i secondi anche quella delle anime loro affidate . E’ estremamente difficile , oggi , mantenere la Fede Cattolica , doloroso vederla deformata e contraffatta con dolo . L’indignazione sorge spontanea . Mi pare giunto il tempo particolarmente adatto ai testi dove si invoca l’intervento dell’esercito angelico contro la caterva dei nemici sobillati e resi idioti dal Maligno .

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Togliendo loro le entrate e le offerte, servirà a fare cambiare strada a questa gente.
        Come diceva San Francesco: vai per la tua strada, frate mosca

  • Avatar VITMARR ha detto:

    Ho appena finito di leggere questo testo su Corrispondenza Romana e ho subito pensato che questo è un documento che segnerà la storia della cristianità per i prossimi secoli. Finalmente è stato tolto il velo della prudenza se non dell’ipocrisia su quello che sta avvenendo nella nostra amata Chiesa Cattolica. E’ anche un invito a unirci nella preghiera per la vittoria (certa) del Cuore Immacolato di Maria Santissima. Non lasciamo cadere questo appello. Tutto quello che è scritto è di una evidenza non smentibile e non sono sorpreso che l’accostamento “Spirito Santo” con “rugiada” sia stato svelato come massonico.
    La ‘rugiada’ non è evidentemente una essenza dello Spirito Santo ma lo è senza dubbio della panteistica ‘natura naturans’ e ‘natura naturata’ di Spinoza. In quella che una volta era la villa romana (piazza Vittorio) di un appartenente alla setta dei rosacroce e dove è ancora conservata una porta alchemica che ha come intestazione la parola ebraica Ruah ( Spirito) e c’é una iscrizione iniziante con queste parole “ Hoc in rube, coeli rore…”. Troppo poco per fare un collegamento con la nuova messa, ma le parole dell’arcivescovo , indipendentemente da questo, non lasciano dubbi. E’ necessario lottare con tutte le nostre forze contro questo sacrilegio che rende la nuova messa invalida..

    • Avatar Angelo ha detto:

      Se questo documento segna la storia per 20secoli 🤔 in positivo o in negativo? Tra 20 secoli leggeremo che il terzo papa disse che la fine dei tempi era vicina e potra’ il problema principe, della ragione teologica, Gesu’ non e’ mai tornato e 1 TS e’ razionalmente inspiegabile.

  • Avatar virro ha detto:

    Ancora una volta, ringraziamo Mons. Viganò, ci trasmette con le sue parole l’amore per la nostra Chiesa e contemporaneamente assistiamo all’impotenza (da parte di chi dovrebbe agire) di fermare tale disastro diabolico.
    Gesù ci dice: “Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo gli sarà perdonato, ma chi bestemmia contro lo Spirito Santo non gli sarà perdonato” (Lc 12,10)
    Vero è che Gesù E’ Dio e Maria E’ la piena di grazia “Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell’Altissimo” (Lc 1,35)
    Il diavolo non avendo trovato spazio in Maria, lo ha trovato nella superbia umana, in particolare in quei gesuiti al vertice della chiesa dei nicolaiti
    Il “gusto” bergogliano che si manifesta nell’umiliare i cattolici credenti, nel punire i religiosi che lo “criticano?”
    nel voler realizzare ad ogni costo il “cambio di paradigma” e/o la Finestra di Overton
    Invece noi cantiamo “Akàthistos” alla THEOTOKOS con gli Angeli di Dio all’opera sublime dell’Incarnazione Divina
    Alleluia! Alleluia! Alleluia!
    Vieni Spirito Santo

  • Avatar Grog ha detto:

    Siamo arrivati al falso magistero. Il prossimo passo è il falso papa dopodiché Mons.Viganò celebrerà la Messa una cum Benedicto con Don Minutella come chierichetto 😄

    • Avatar Alessandro ds ha detto:

      Dopo la questione che ho sollevato oggi ( al quale nessuno Adepto di Minutella ha avuto il coraggio di rispondere )
      quasi quasi diranno che Benedetto XVI celebra la messa “Una Cum Papa nostro Minutella.” 🤦‍♂️

      • Avatar TITTOTAT ha detto:

        Visto che assisti ogni giorno alla messa di Benedetto XVI, salutamelo.

        • Avatar Alessandro ds ha detto:

          La classica reazione di chi non sa cosa rispondere ….
          Iniziare a dire frasi scomposte senza senso. Secondo te, quella che hai dato è una risposta?
          Tittotat, abbi almeno il coraggio di palesare direttamente la tua opinione. Cosa stai insunuando?
          Che Papa Benedetto non celebra la messa come tutte le altre messe nel mondo?
          Stai insinuando che benedetto non fa più la messa e non prende più la comunione?
          Stai insinuando che Benedetto Xvi non fa più parte della chiesa cattolica? È stato messo fuori a sua insaputa? Ahahaha
          È vero…succedono molte cose a insaputa di Benedetto XVI, momta gente usa il suo nome per i propri interessi.
          Strumentalizzano la sua figura in ogni modo.
          Abbi il coraggio di parlare.

          • Avatar TITTOTAT ha detto:

            Pensavo suonasse l’organo.

          • Avatar Alessandro ds ha detto:

            Risposta più che esaudiente.
            Ora che hai capito che c’è qualcosa che non torna, nelle teorie di Don Minutella, spero che ci rifletterai.
            Non è raro che persone, specialmente nella politica, usino il malcontento popolare e facciano leva su di esso per tirare piu persone possibili dalla loro parte.
            Minutella dice la verità quando parla di Bergoglio; sappiamo tutti che Bergoglio è eretico e che la chiesa sta affrontando una grande prova.
            Tuttavia però tutto questo non giustifica l’uscire dalla chiesa.
            Usando il nome di Benedetto ( quando poi è lo stesso benedetto che fa la messa e la comunione, che voi disprezzate ).
            Allora c’è qualcosa che non torno; ne convieni con me Tittotat?

            Per farti un esempio di ciò che intendo; guarda il “movimento 5 stelle,” che ha fatto leva sul malcontento del popolo, e poi si e3alleato con il Pd per rimanere sulle poltrone.

          • Avatar TITTOTAT ha detto:

            Mi hanno detto che sta studiando la partitura Pionieri del Rosario.

          • Avatar Alessandro ds ha detto:

            Ah si?
            Non era la partitura “marpioni dell’offerta?”

  • Avatar OssLunare ha detto:

    questo pomeriggio ho incontrato un sant’uomo Esorcista. L’esorcismo, se ho ben capito , può anche esser celebrato a distanza . Mi è venuta una idea…. magari potrebbe funzionare ,no ?

    • wp_7512482 wp_7512482 ha detto:

      Con Hitler non funzionò

    • Avatar Alessandro ds ha detto:

      Ho assistito l’esorcista Padre Vincenzo Taraborelli per 2 anni durante il suo ministero nella chiesa Traspontina; l’esorciata più famoso d’Europa, erede di padre Amorth, dichiarato erede da Padre Amorth stesso.
      L’esorcismo per avere un buon effetto deve avere un contatto fisico; l’esorcista deve poter toccare con la sua mano consacrata la persona.
      Si possono anche celebrare delle messe a distanza, o dare benedizioni di liberazione a distanza; ma non hanno molto effetto. Solitante si usa fare così per malocchi o ossessioni leggere.
      Tuttavia, se la persona è consacrata al male di sua spontanea volontà, non si ottiene nessun effetto nemmeno con l’esorcismo.
      Perche le persone che si consacrano al male, si donano di propria volontà al maligno, e quindi il maligno non ha bisogno di esercitare il suo potere in modo straordinario sulla persona, per piegarne la volontà.
      Per modo straordinario intendo : possessione interna; vessazione esterna ; ossessione mentale.

    • Avatar Gaetano2 ha detto:

      L’idea, ad ogni modo, mi piace. In fin dei conti tentare non nuoce. Però deve essere qualcosa di molto più forte del normale.

  • Avatar Antonio ha detto:

    A me don Minutella sembra cattolico, Bergoglio no, non mi sembra.ci voglia la laurea in teologia per capirlo. Domani ci vado al suo raduno di.PREGHIERA tg

    • Avatar TITTOTAT ha detto:

      Avanti con Maria.

    • Avatar Gian ha detto:

      Meglio pregare insieme con don Minutella che accorrere ad ascoltare le panzane del falso profeta profeta della pampa, che se non si ravvede e, dopo aver chiesto perdono a Dio e scusa ai cattolici, non smette di spargere veleno, ritirandosi in solitudine per riparare a tutto il male compiuto, sarà destinato a fare una fine orribile.

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    Purtroppo, pur condividendo “in toto” l’analisi di Monsignor Viganò, non so più cosa dire. Ogni giorno, nelle stanze del Vaticano, si prepara una blasfemia inaudita con i ruffiani di corte che inneggiano all’ “apertura mentale” di Bergoglio.
    Quello che va, comunque, sempre avanti a ritmo serrato,sono le nomine episcopali e cardinalizie di Bergoglio per i suoi adepti.
    E’ già salita agli onori della stampa la notizia che verrà inviato a Genova il Vescovo di Taranto Monsignor Pietro Maria Fragnelli che attualmente ricopre l’incarico di Presidente della Commissione “Famiglia” alla CEI. E’ vescovo dal 2003 e, quindi, non vede l’ora di avere, da Bergoglio, la nomina a Cardinale. Il Cardinale Bagnasco, il prossimo 14 gennaio compirà 77 anni e, come si vede, è già pronto il successore. Essendo Genova Sede cardinalizia, come tale è una meta ambita dal turismo episcopale di massa per conquistare il …. cardinalato e poi, magari, come succede da tempo….. scappare!!!
    Dopo il Cardinale Siri, Genovese, si è avuto a Genova un passaggio “mordi e fuggi” di Vescovi che dopo l’investitura cardinalizia hanno portato via …..” l’animaccia santissima” verso mete più ambite.
    Dopo Siri , abbiamo avuto Canestri che , diventato cardinale a Genova, dopo pochi anni, è tornato a Roma per raggiunti limiti di età (75 anni). E’ stata poi la volta di Tettamanzi che, lasciata la CEI e ottenuto il cardinalato a Genova, dopo qualche tempo, essendo Brianzolo, ha preferito raggiungere la Diocesi di Milano, di maggior prestigio e più vicina ai suoi parenti. E’ stata poi il turno di Bertone che, lasciata Roma e conquistato il Cardinalato a Genova, è tornato in Vaticano in qualità di Segretario di Stato. E’ toccato poi a Bagnasco che, anche lui, lasciata la CEI, è stato nominato cardinale a Genova, ma essendo di origine Genovese ed amando la sua città, ha deciso di rimanere a Genova.
    Adesso sul trampolino di lancio è già appostato il vescovo di Taranto con incarichi alla CEI e favorevole all’immigrazione indiscriminata. Fragnelli ama molto sia la sua città di Taranto che l’ attività che sta svolgendo alla CEI, si presume,quindi, visti i numerosi precedenti, che appena … accalappiata….la berretta cardinalizia torni ….. alle sue amate terre.
    A tutti questi indaffarati inseguitori di “berrette cardinalizie” trovo applicabile l’espressione di San Paolo nella lettera ai Corinti : “CARITAS CHRISTI URGET NOS” – E’ ….. L’AMORE DI CRISTO CHE …… CI SPINGE!!!!!

  • Avatar Lucis ha detto:

    Mi sembra ci sia tanto livore personale in queste parole. E anche poca obiettività. Poveri noi! Ormai è lo sbando ovunque! ”Perquotero’ il pastore e le pecore saranno disperse”

    • Avatar Serena ha detto:

      Livore personale di chi? Di monsignor Viganò? Se è a lui che si riferisce, le parole da lui espresse non hanno nemmeno un accento di livore personale, ma dicono invece il suo grande dolore per gli insulti subiti dall Santissima Vergine Immacolata

    • Avatar Serena ha detto:

      Livore personale di chi? Di monsignor Viganò? Se è a lui che si riferisce, le parole da lui espresse non hanno nemmeno un accento di livore personale, ma dicono invece il suo grande dolore per gli insulti subiti dalla Santissima Vergine Immacolata

    • Avatar Adriana ha detto:

      LUCIS ,
      si tranquillizzi . Con la Q percuotere è impossibile .

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Mons. Viganò, il ragionamento fatto non è una novità; sono anni ormai che si ragiona su questo. Lo sappiamo bene tutti quanti quale è la situazione.
    Lei cosa propone o consiglia di fare per risolvere questo cancro mortale?
    La preghierina in camera?
    Il rimarcare gli atti sbagliati, senza però contrastarli, come dei commentatori da solotto buono?
    Cosa ci consiglia per risolvere il problema?
    Le ho indicato che esiste un falso cardinale, le ho indicato che il Conclave è invalido, e ha detto che “non è questo il modo di vincere”, allora quale è il modo di vincere?

    • Avatar alberto ha detto:

      Mi perdoni: ma perchè non si dà una calmata ?
      Non voglio entrare nel merito, le chiedo solo di mantenere un atteggiamento un po’ piu’ consono alla materia di cui si tratta e, conseguentemente, piu’ rispettoso nei confronti di chi scrive su questo blog. Credo che tutti le saranno riconoscenti.

      • Avatar Alessandro ds ha detto:

        Calmata? In che senso scusi?
        Ciò che ho espresso è mto calmo e pacato.
        Da come dice lei, sembra quasi la rispista che si da’ a qualcuno fuori di senno che sbraita. Io ho espresso ciò che penso con la massima calma e lucidità.
        Cioè, che siamo in momemtaccio lo sappiamo tutti; ma visto che Viganò parla, ci disse allora la via d’uscita; visto che la via “della legalità” non è consona secondo lui.
        Cosa c’è di scomposto?

    • Avatar Raffaella ha detto:

      La situazione è molto grave e secondo me umanamente irrisolvibile.
      Proprio per questo non sottovaluterei l’importanza della preghiera; la SS Vergine ad Akita ha detto che le uniche armi che ci restano sono il Rosario e il Segno lasciato da Suo Figlio.
      A noi semplici fedeli è richiesto questo.

      • Avatar Guglielmo da Baskerville ha detto:

        Non ha detto “che vi restano” ma “che vi resteranno”. Oggi (2019) esiste ancora per esempio l’arma dell’Eucarestia, che, dovrebbe farci riflettere, non e’ citata dalla Madonna. Perche’ ?
        Forse perche’ la grande tribulazione profetizzata ad Akita, unitamente all’azione di satana nella Chiesa, potrebbe portare ad un tempo nel quale l’Eucarestia non sara’ piu’ disponibile, o perche’ ne verra’ adulterato profondamente il senso. A quel punto resteranno solo il Rosario e il Segno della Croce.

  • Avatar wisteria ha detto:

    Mi correggo: Suo Figlio.

  • Avatar wisteria ha detto:

    Grazie a Mons. Viganò per la chiarezza delle sue severe osservazioni.
    Sto riflettendo da alcuni giorni sulla gravissima bestemmia, tale la giudico, di aver definito la Santa Vergine ” meticcia “. Anche se si fosse trattato di un semplice quanto goffo espediente retorico per promuovere il meticciato tra noi europei e i migranti, lo considererei comunque imperdonabile, perché il meticciato presume una unione fisica, in particolare tra un bianco e un non- bianco.
    Tutto ciò come potrebbe applicarsi alla Madonna e financo a Suo Fihlioz.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    Un povero prete siciliano domani alle 15:30 ci sarà a Roma in via San Lino Papa ad offrire una messa di riparazione a tutte queste blasfemie conclamate.
    Vediamo quanti tra costoro che denunciano il medesimo errore/orrore, troveranno il coraggio necessario per partecipare!
    Purtroppo il prete in questione è eretico, scomunicato 2 volte (una più di lutero) e presto sarà ridotto allo stato laicale
    …FIGURIAMOCI!!!

    • Avatar Alessandro ds ha detto:

      L’orrore e la menzogna con il quale questo siciliano sta portando alla perdizione le anime dei poveri fessi che lo stanno anche ad ascoltare.
      Ricorda sempre; il diavolo per ingannarti non ti dice 1 menzogna dove tu la puoi riconoscere; ti nasconde la menzogna in nezzo a 2 verità.

      Ora ti faccio una domanda; e se sei intellettualmente onesto la comprendi.
      Papa Benedetto viene riconosciuto come vero Papa…e ok, Bergoglio è eretico e illegittimo( questo è vero e innegabile ).
      Tutte le menzogne di Minutella crollano tutte su un particolare…
      1)Perché Papa Benedetto non ha abbandonato la chiesa cattolica, ma ne fa ancora parte?
      2)Perché Benedetto fa tutti i giorni la messa in questa “falsa chiesa?
      3)Perché Benedetto prende la comunione Una Cum Bergoglio?
      4) se voi dite che il papa è veramente Benedetto, perché non prendete esempio da lui? Perché non seguite il suo esempio ?
      Se lo riconoscete Papa, e lui è in comunione con questa chiesa, voi fuori da questa chiesa non siete in comunione con lui.
      Capisci il ragionamento?
      Papa benedetto ha mai approvato anche solo mezza parola di minutella? Lo ha mai nominato?
      Oppure minutella usa indebitamente il nome e la figura di Benedetto, per attirare più petsone possibili nella sua menzogna?
      Io ti ho dato uno spunto di riflessione; se sei onesto, rifllettici sopra.

      • Avatar Marco Matteucci ha detto:

        DOMANI VENERDÌ 20 DICEMBRE
        ALLE ORE 15.30 PRESSO HOTEL PINETA PALACE
        VIA SAN LINO PAPA, 35 ROMA
        … SEGNATELO!

      • Avatar TITTOTAT ha detto:

        Visto che assisti ogni giorno alla messa di Benedetto XVI, salutamelo.

      • Avatar Chiara ha detto:

        Credo( come molti) che Papa Benedetto abbia fatto “ finta “ di abbandonare il soglio di Pietro costretto da forze potentissime e dalle circostanze. Si è dimesso in modo così strano che infatti è rimasto in Vaticano con tutte le insegne papali e il titolo di papa emerito ( ma sempre papa). Se è così, non esiste un papa Bergoglio, ne i suoi atti, ne’ i suoi “ insegnamenti”,le sue nomine e quant’altro. E poco conta allora con chi celebra Messa Benedetto. Il Papa vero e’ lui è nessun altro: le vie del Signore sono misteriose: alla fine la verita’ verra’ a galla

        • Avatar Alessandro ds ha detto:

          La domanda è: papa benedetto fa o non fa la comunione “una cum bergoglio?”
          Lei mi risponde di conclavi incalidi, di bergoglio impistore.
          Lo so anche io che Bergoglio è impostore.
          La domanda è: benedetto partecipa o non partecipa tutti i giorni alla messa della chiesa cattolica…la stessa messa che i seguaci della setta di minutella disprezzano?
          Benedetto da o non fa parte della chiesa cattolica, o ne è uscito come hanno fatto i seguaci della setta di minutella?
          Benedetto prende o non prende la comunione Una Cum Bergoglio tutti i giorni?
          La stessa comunione che i seguaci della setta di minutella disprezzano; benedetto invece la prende tutti i giorni….
          I seguaci della setta di minutella dicono che fanno tutto questo perché il vero Papa è Benedetto; però lo stesso benedetto che loro riconoscono Papa, fa l’esatto opposto di quello che invece fanno i seguaci di minutella.
          Non è un paradosso? La menzogna di minutella ha bisogna di altre parole per essere smascherata?
          Riconoscere papa benedetto è un conto ; uscire dalla chiesa è un altro conto. ( anche io riconosco benedetto, ma far uscire i fedeli dalla chiesa è un altro conto )
          Spero solo che a minutella non date anche dei soldi sotto for.a di offerte o iniziative… .

          • Avatar Gian ha detto:

            Ho trovato questa risposta che spero possa esserti di aiuto:
            “La celebrazione è in comunione con Cristo, l’unico e autentico protagonista del Rito, a cui si chiede (è solo in Lui che può esserci) la comunione per e nella Sua Chiesa, ovviamente compreso (e lo si nomina) il vescovo del luogo e il papa in carica fino a prova contraria… E se c’è o non c’è comunione col papa e con chiunque non dipende né dal celebrante né dai fedeli… ma dalla effettiva ‘fedeltà’ di ognuno, papa compreso.” (risposta di mic, Chiesa e post concilio, 19.12.2019 ore 17:09)

  • Avatar Boanerghes ha detto:

    Eretico e ormai apostata

  • Avatar Boanerghes ha detto:

    Una Chiesa cattolica che non è più cattolica, perché a capo vi è un Papa che non è più Papa: in quanto eretico e ormai spostata, si è autoscomunicato.
    Occorre un nuovo conclave.