IL PARTITO CATTOLICO DI ZAMAGNI (PRODI-SPADARO) UN ASSIST PER SALVINI…

4 Novembre 2019 Pubblicato da 36 Commenti --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, l’Osservatore Vaticano è capitato per caso su un’intervista apparsa sul Corriere della Sera al prof. Stefano Zamagni, economista cattolico di sinistra, prodiano da sempre, e dal marzo 2019 presidente – guarda caso! – di un’Accademia Pontificia. Tema dell’intervista il possibile/eventuale/futuro partitella cattolico, nato dal fervore antileghista di un po’ di prelati, destinato, s mai nasce, a una vita grama, secondo noi. Ma vediamo che cosa ha colto il nostro Osservatore Vaticano.  

§§§

Osservatore Vaticano a Tosatti

Scusi dottor Tosatti, venerdì scorso leggevo su Stilum Curiae il commento a un articolo letto su La Verità, e centrato su una possibile ingerenza clericale vaticana sulla politica italiana. Mi stupivo e nutrivo perplessità leggendo la supponenza di questo staterello esemplare in nulla e fallito in quasi tutto.

Poi Spadaro ha subito smentito il suo coinvolgimento con un twitter che ha cercato di mettere tutti in silenzio.

Ma oggi (3 novembre ) la notizia riappare sotto nuove “mentite spoglie”, sul Corriere, che quasi quasi si direbbe si sia vergognato di pubblicarla.

Infatti l’ho trovata solo perché me lo hanno segnalato (essendo ben nascosta) ed in più la brava giornalista non è riuscita a dissimulare una certa ironica perplessità.

Lo ha fatto scegliendo le espressioni più emblematiche di una intervista (?) con il Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali (prof. Stefano Zamagni).

Questa Accademia non è conosciuta al pubblico non perché sia “pontificia” o ispirata a scienze sociali cattoliche, ma perché invita a venire a insegnarci “verità” scientifiche noti malthusiani- ambientalisti e gnostici, appartenenti ad ambienti politici di Obama e Clinton (tipo Jeffrey Sachs, Paul Erlich,,.).

Il titolo dell’articolo in questione (Corriere di oggi, ,ieri per chi legge, pag. 10) è: “Zamagni: serve una alleanza dei cattolici, ecco il manifesto”.

Io non conosco Zamagni e non mi permetto di far critiche alla persona, ma quando sento parlare di una alleanza politica dei cattolici, comincio a sentir puzza di bruciato. Vediamo quali dichiarazioni di Zamagni ha scelto la collega del Corriere,

Prima dichiarazione: “Non basta riformare, occorre trasformare”.

Ma riformare vuole dire dare una forma nuova, normalmente attraverso una trasformazione, Trasformare vuol dire dare una nuova forma, normalmente attraverso riforme, Ammetto di non aver capito cosa propone, ma è ancora presto,

Seconda dichiarazione: Non è ancora un partito, ma un progetto “neo-umanista per una presenza pubblica ispirata cristianamente”.

Ma neo-umanesimo è espressione preoccupante, soprattutto se dichiarata dal Presidente dalla Pontificia Accademia.

Sta pensando ad un neoumanesimo civile centrato su una utopistica responsabilità sociale e sulla filantropia redistributiva, quello evocato dal Premier Conte? Non a quello cattolico convinto che non si possa umanizzare senza prima convertire? Il vero umanesimo cristiano si fonda sulla natura umana fatta di spirito, intelletto e corpo. Allora perché parla di neo – umanesimo? lo vuole tentare senza spirito o senza intelletto?

Questo manifesto vorrebbe poi una politica che deve: “svolgere un ruolo fondamentale per rigenerare la vita pubblica”. Davvero?

Quando non si hanno idee si inventano suggestive utopie (ma costui è Presidente della Pontificia Accademia del Papa), e vabbè, andiamo avanti.

Poi sempre questo manifesto chiede “un pensiero forte”. Cosa è? Quale è questo pensiero forte? il ritorno alla fraternità francescana, in versione anticapitalistica, inclusiva e fondata sulla relazionalità? Con il bene comune che prevale su quello della persona umana?

Che magari sostiene la decrescita economica e della popolazione? Infine, ci mancava proprio, il manifesto vuole anche: “la transizione ecologica”.  Quella del gesuita (arieccoci!) Gael Giraud, dove la finanza e l’ecologia si alleano per il futuro di Greta e coetanei?

Producendo auto elettriche, ma ecologiche, in Cina e disoccupazione in Italia? Senza spiegarci quale è la temperatura ideale del pianeta? Sapete che il Nobel Rubbia è membro della Pontificia Accademia delle scienze e quando sente dire ‘ste cose scoppia a ridere?

Ma attenzione! “Non è una nuova DC…” dice il Presidente della Pontificia Accademia, spiegando poi che se le proposte piaceranno, partirà la ricerca dei soldi (crowdfunding).

Ma “perchè non abbiamo finanziatori occulti o rubli dalla Russia”. Beh chieda a qualche istituzione vaticana no? Poi, detto da un settantasettenne allievo di Romano Prodi, il sospetto che voglia fare non una nuova, ma la vecchia DC, diventa forte, Certo antileghista, antisalviniana, antisovranista…

Chissà perché Spadaro ha smentito con un Tweet la notizia de La Verità? Questa intervista sembra proprio fatta a sua immagine e somiglianza.

Ma la stoccata ironica finale la brava giornalista la da’ alla conclusione: il professore promette “un partito di teste pensanti capace di utilizzare il potenziale di intelletto tenuto in disparte negli ultimi 25 anni”.

Ma Prodi, suo padrino, negli ultimi 25 anni ha fatto tutto lui! E’ stato due volte Presidente del Consiglio, Presidente della Commissione Europea, ha fondato l’Ulivo, è stato Presidente del comitato nazionale per il PD! Ma dove è questo potenziale di intelletto che in 25 anni è stato tenuto in disparte? Se Crozza legge e riflette, ci fa una serata interafacendo dialogare il Presidente Zamagni con il Papa Bergoglio, e fa boom di ascolti, ma il partito, che “non è una nuova DC”, Spadaro se lo scorda.

Con questo articolo Salvini sale oltre il 40%.

OM

§§§




 

SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

36 commenti

  • Lucy ha detto:

    @ Adriana
    Hai fatto benissimo a evidenziare l’odio teologico e politico di (padre) Zanotelli. Infatti circa il “nuovo” partito cattolico in incubazione bisogna porsi la domanda :” Che cos’è OGGI “cattolico?”.Tra i cattolici convinti che i Principi non negoziabili di Papa Benedetto siano Verità eterne e i cattolici fedeli alla linea ranhneriana di Bergoglio dei principi negoziabilissimi ( vedasi Galantino e il via libera alla Cirinnà )e delle verità “in evoluzione” c’è un abisso. Ora questi attempati residuati bellici di politici “cattolici” che vogliono “trasformare”non si capisce che cosa,si riferiscono al termine “cattolico “come a un contenuto vuoto dove dentro ci può stare di tutto come valori e quindi ci sta benissimo una linea politica filoP.D. A questo punto non si capisce perchè un cattolico dovrebbe votare per un partito che si definisce cattolico(termine che oggi più liquido non si può) ed è funzionale al sistema perchè , concordando sul quadro culturale generale pol.corr.che non mette in discussione, non potrà fermare la sua deriva contraria a vita e fsmiglia , e finirà nella migliore delle ipotesi a emettere qualche miagolio di dissenso , nella ppeggiore ad appoggiarla più o meno direttamente.È un film già visto quando al governo c’era il cattolico Prodi e recentemente col cattolico Renzi. Questo nuovo/vecchio partito cattolico potrà essere al massimo ” un partito P.D. meno la Cirinnà “come argutamente profetizza Stefano Fontana.

  • marco ha detto:

    Spero caldamente che l’idea di Zamagni si concretizzi in un partito che si presenti alla prossime elezioni.
    Prenderà un 3-4% di voti documentando l’insignificanza della CEI, di questa CEI.
    Li toglierà al PD, oggi votato dai pochi che ascoltano la CEI, questa CEI, rendendolo ancora più esangue.
    Porterà a Lege/FdI il voto si qualche altro elettore che ha nella CEI, in questa CEI, un riferimento sicuro per decidere chi (non) votare.
    Tre cose ottime.

  • Addolorata ha detto:

    Vorrei segnalare sul Il Fatto Quotidiano la levata di scudi di Marco Politi contro l’intervento del cardinale Ruini: il serpente rialza la testa.
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/11/04/il-vaticano-e-nel-caos-e-ora-lopposizione-al-papa-ha-un-nome-e-un-cognome/5545467/

  • Adriana ha detto:

    Tranquilli ! Prima che venga fondato un partito ” cattolico ” ( dello Stato estero del Vaticano o dello Stato italiano ? ) pare probabile che si arrivi al sangue , vedi http://www.ilgiornale.it/news/cronache/padre-zanotelli-contro-ruini-salvini-esprime-estrema-destra-1778833.html

    • Maria Grazia ha detto:

      Grazie Adriana per l’utile apporto giornalistico.
      Padre Zanotelli dimostra, come la totalità dei preti di sinistra, di non avere validi motivi per contestare nè la politica di Salvini nè l’apertura del Cardinale Ruini, la cui disponibilità al dialogo con il Leghista, veramente, ha sorpreso anche me. Tale coraggiosa posizione, inedita per un ecclesiastico del Vaticano, mi ha fatto pensare se magari ciò non sia dovuto, vista la veneranda età (compirà 89 anni il prossimo febbraio) al fatto che gli abbiano già fatto la diagnosi, per cui …… e chi se ne frega!!! ….. ormai non possono farmi più niente !!!!
      Padre Zanotelli non offre argomenti da disquisire per esprimere la sua contrarietà a Salvini, ma i soliti vecchi slogan che si passano di bocca in bocca: “…. vuole i porti chiusi …..” oltre non sa andare!!!!

      • Chianino ha detto:

        Ruini ha lucidamente espresso una posizione che dovrebbero prendere in seria considerazione CEI e Vaticano. Ruini però ha secondo me sbagliato avallando la fine della DC e la diaspora dei cattolici in formazioni politiche che hanno solo sfruttato il bacino di voti senza dare nulla in cambio. In Germania la CDU è al governo da anni senza doversi vergognare di niente almeno di fronte ai Tedeschi.

    • Corrado Bassanese ha detto:

      Io conoscevo, un Missionario (con la EMME maiuscola) Comboniano (ora sepolto nel cimitero del mio paese) che ha passato tutta la sua vita adulta in Mozambico, eccetto sporadiche visite ai parenti e paesani per raccogliere aiuti. Perché gli attuali comboniani si interessano a quello che succede in Italia e rinnegano la vocazione?

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    il cattocomunista Prodiano… eternus?… a volte ritornano, come la minestra di pane.

    Ma attenzione, c’è anche i catto-liberali:

    CENTRO: SIGLATO A ROMA PRIMO PATTO FEDERATIVO TRA TUTTI GLI EREDI DELLA DC = Hanno aderito 25 organizzazioni che si sono dati come programma la preparazione di un nuovo soggetto politico unitario Roma, 31 ott. (Adnkronos) – Si è costituita ieri a Roma presso il Centro studi Leonardo da Vinci la federazione tra i partiti e i movimenti che si ispirano alla tradizione popolare della Dc: hanno aderito 25 organizzazioni che si sono dati come programma la preparazione di un nuovo soggetto politico unitario per superare la diaspora e le divisioni che in questi lunghi anni hanno compromesso una presenza culturale e politica nel nostro Paese. I firmatari del documento come manifesto politico della federazione, sono consapevoli della particolare situazione politica che attraversa il paese e della presenza di una destra estrema, eversiva e xenofoba che si è sviluppata per la crisi che ha attraversato il centro e la sinistra. Con l’incontro svoltosi si mette la parola fine alla diaspora democratico cristiana durata oltre venticinque anni. Presieduta dall’onorevole Giuseppe Gargani, l’assemblea ha approvato il documento con cui nasce la federazione di centro sottoscritto dagli onorevoli Lorenzo Cesa (Udc), Mario Tassone (Ncdu), Renato Grassi (Dc), Gianfranco Rotondi (Forza Italia), Publio Fiori (Rinascita popolare), Paola BINETTI (Etica e Democrazia), Ettore Bonalberti (associazione liberi e forti) unitamente a parlamentari, e 25 rappresentanti di associazioni, movimenti e gruppi dell’area cattolica, del volontariato e della famiglia. La nuova formazione si ispira ai valori dell’umanesimo cristiano e vuole inserirsi a pieno titolo nel Ppe, in alternativa alla deriva nazionalista e populista. (segue) (Sib/AdnKronos) ISSN 2465 – 1222 31-OTT-19 18:40 NNNN

    caspita, in una settimana, han fatto ben due nuovi partiti popolari!… vengon su come funghi!… Beh, non sono propriamente partiti, quello di Zamagni è ancora un’idea, e questo ultimo di Roma è una federazione. Certo che è un bel parterre… da una parte, Becchetti, Bruni e Zamagni prodiani, pare con la CEI, questo ultimo con Cesa, Rotondi, Fiori, la Binetti… la schiuma dei mari, da una parte e dall’altra. Però tutti vantano un gran seguito di associazioni, gruppi, etc… ma i voti ce l’avranno, o no?… Mah, dubito. Però la fame di potere è sempre tanta.

  • marco ha detto:

    Non credo proprio che questo articolo faccia salire qualcosa.Ma chi lo legge?In quanto a Zamagni se quello che dice è prova del suo intelletto meno male che nessuno lo ha cagato.Con Prodi non prenderei neppure un caffè.Come economista l’unica cosa che si ricordi fu un suo studio sul distretto delle piastrelle.Poi tutto per merito di De Mita.Delle sue conoscenze venute dall’essere presidente dell’Iri,dal frequentare banche di affari,dal suo ruolo disastroso di presidente della commissione ue.Le lezioni in Cina erano per arrotondare i suoi già cospicui introiti.Del resto cosa pensare di un cattolico,anche se adulto,che si mette intorno ad un tavolo ad evocare spiriti?!

  • Maria Grazia ha detto:

    Basta leggere l’affermazione di Zamagni : ” Un partito di teste pensanti, capaci di utilizzare il potenziale d’intelletto tenuto in disparte negli ultimi 25 anni” per capirne la logicità.
    Se una testa è “pensante” come può aver tenuto per 25 anni “in disparte” un potenziale d’intelletto? Con “quali strumenti” ha pensato nel corso degli ultimi 25 anni?
    Non abbiamo già al governo tali “teste pensanti” che hanno ancora il cervello ….. “in letargo”?
    Se questi sono i politici che Zamagni ci propone come ….. Partito del Papa, allora ….. siamo a posto!!!!
    Abbiamo già avuto in passato la cattolica DC simboleggiata da uno scudo “crociato” ma lo Spirito Santo ha dimostrato che …… soffia dove vuole! Va dove trova cuori e menti disposte ad accoglierlo, non si lascia “ingabbiare” da uno …… scudo “crociato”!!!

  • Grog ha detto:

    Ma ben vengano questi partiti “cattolici” di sinistra.
    Prenderanno le classiche percentuali da prefisso telefonico e contemporaneamente toglieranno voti ai bibbianesi.

  • Finanziamenti ? ha detto:

    Sfogliando il libro di Nuzzi ho visto che dal Vaticano è uscito un finanziamento di 16 milioni di euro diretto alla società di produzione televisiva di Ettore Bernabei e figli. Nuzzi ipotizzava che fosse un finanziamento a fondo perduto. Come vedete se qualcosa interessa il Vaticano, i soldi si trovano.

    • OM ha detto:

      NO , si tratta di ben altro e molto più inquietante . Ma stavolta la responsabilità è tutta del Card.Bertone che decise l’acquisto di un pacchetto di azioni Lux -Vide di Bernabei, , in portage .credo, presso Banca Intesa ,. L’acquisto fu fatto da una Fondazione Vaticana . Perdendo , ho letto, l’intero investimento.

    • mario S. ha detto:

      credo si trattasse di un accordo tra Lux e la Segreteria di Stato o la CEI , ai tempi di Bertone . Ricordo che molti cercarono di dissuadere Bertone a fare questo investimento.

  • franz ha detto:

    Mons. Mogavero, sul Corriere di oggi, sconfessa la nascita di un partito cattolico , ma anche denuncia la incoerenza dei cattolici in politica. Requiescant in pacem.

    • Luca Antonio ha detto:

      Mons Mogavero ha ragione, non ci si puo’ chiamare cattolici e votare per partiti che danno o hanno dato sostegno a : divorzio, aborto, utero in affitto, matrimoni gay, adozioni omosessuali, gender, eutanasia, distruzione della famiglia , sfruttamento dell’ immigrazione clandestina e altro, Non critichiamo sempre, per una volta che ha ragione diamogliela…o mi e’ sfuggito qualcosa?

  • zacchet ha detto:

    Leggete l’inervista di oggi a mons Mogavero sul Correre pag 10 sul dialogo con Salvini auspicato dal Card.Ruini. Dice : – Non penso che il popolo di Salvini sia il popolo cattolico, Anche se è fatto di cattolici. poi spiega in modo confuso che ( non capisc se Salvini o il popolo che lo vota ) si professa cattolico ma non lo è , perchè respinge i migranti e non dialoga con le altre religioni.Poi gli chiedono se Ruini e lui auspicano un partito cattolico . Dice – PER L’AMOR DI DIO NEMMENO IO – Già morto il partito di Zamagni !

    • wp_7512482 ha detto:

      Chi e quanti rappresenta Mogavero?

      • Catholicus ha detto:

        Sicuramente colui che Padre Livio chiamava “il cornutone”, cioè il diavolo, visto i punti dell’agenda che ‘ sto Mogavero dichiara necessari per essere cattolici, e che invece sono la prova (la pistola fumante,) dell’asservimento del clero alla massoneria luciferina. Clero apostata e traditote, menzognero e ingannatore come il serpente dell’Eden: Vade Retro, operatori d’iniquita!!!

      • OM ha detto:

        Non saprei . Ma è stato intervistato su due terzi di pagina sul Corriere . L’intervista è mal riuscita , senza dubbio. Si vede che non hanno trovato nessun altro disposto a rilascairla . Ma dopo l’intervista di un personaggio del livello di Ruini, non sarebbe stato facile trovare qualcuno che lo sconfessasse . Come cerca di fare , pretescamente , Mogavero.

        • wp_7512482 ha detto:

          Eh sì. Mogavero è sempre stata l’ultima disperata risorsa di quelli a cui il direttore diceva: ma allora? Questa intervista? Non riesci a trovare nessuno? Un “collega” l’avrà intervistato quindici volte, su quello che era una volta un bel giornale….:_))))

    • Corrado Bassanese ha detto:

      “Dice : – Non penso che il popolo di Salvini sia il popolo cattolico, Anche se è fatto di cattolici.”
      e Crozza: “ma coosa avrà voluto dire….?”

  • FABRIZIO G. ha detto:

    Una nuova DC – pensavo lo sapeste – esiste già.
    È già stata rifondata da Rotondi e altri.
    In rete si trova il sito.
    Le Radici vanno da De Gasperi a Moro. Passando per Fanfani, Andreotti e Forlani. Quindi trasversale. Come si addice ad una vera DC.
    E sto pensando seriamente di aderire a tale progetto.
    In ogni caso un Partito di Ispirazione Cattolica esiste già da anni in Parlamento ed è l’UDC. Ha nella Binetti l’esponente più identitaria, ma ragionevole e moderata, come si addice ad un Buon Cristiano.
    Basta quindi – a seconda delle proprie sensibilità – aderire a uno di questi progetti già in piedi e non rifondare un partito.
    Questo vale anche per i ” normali Credenti ” . Perché la Lega che di Cattolico ha poco e non UDC o Nuova DC ?

    • mah ! ha detto:

      non una sola parola che lei ha scritto è sensata , nessuna . Lei non solo non sa nulla di politica, ma neppure conosce le persone citate : Binetti , Rotondi , Ma li consoce ? Comunque grazie per lo scoop , sapere che Fabrizio G. disprezza la Lega e pensa di aderire al progetto nuova DC ,è una notizia da prima pagina. perchè non chiede di esser intervistato dal Corriere o dall’Avvenire ?

    • urt-rus ha detto:

      ma sto Fabrizio G , è lo pseudonimo di un prete ultranovantenne che si annoia in qualche ospizio ?

    • Fabrizio Giudici ha detto:

      Aderiscono come le mosche sulla carta moschicida.

  • lovesalesiani ha detto:

    un altro Gesuita che inventa teorie utopistico-eretiche ? ma quanti sono ??

  • bolognainfesta ha detto:

    La scuola di Bologna imperversa !? capisco . Son cattolici adulti. Solo un adulto può stare oggi in Vaticano….I bambini meglio di no. I fanciulli in spirito, come dice il card. Muller , tantomeno …Ci sta benissimo Zamagni -cattolico adulto, e adulatore-

    • Corrado Bassanese ha detto:

      «In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli”
      (Matteo 18, 3)

  • bismind ha detto:

    Zamagni ? un suo partito non lovoterebbe neppure la moglie Vera …

  • julio ha detto:

    Ma il prof.Zamagni è quello che ha avuto problemi di plagio letterario perchè copiava tesi di laurea per farne libri ?

Lascia un commento