APPELLO AGLI ANGELI: SALVINO LA CHIESA. ROMA, ALLE 15.00 PREGHIERA SILENZIOSA A SAN PIETRO.

28 Settembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Circa duecento laici cattolici provenienti da tutto il mondo si riuniranno oggi a Castel  Sant’Angelo per rivolgere un “Appello agli Angeli”, ” alla vigilia del Sinodo sull’Amazzonia che si aprirà in Vaticano il 6 prossimo. I partecipanti all’evento fanno parte di una coalizione internazionale chiamata Acies ordinata che già ha svolto una manifestazione lo scorso 19 febbraio, in piazza San Silvestro, sul tema “In silenzio per rompere il muro del silenzio”. Anche questa manifestazione, si svolgerà in silenzio, tra le 15 e le 16 del pomeriggio, per concludersi con il canto collettivo del “Credo”. I partecipanti sono esponenti delle più note associazioni, gruppi, e blog che difendono la fede e la morale cattolica e la Tradizione della Chiesa.

Questo il testo del comunicato diffuso dagli organizzatori:

 

Appello agli Angeli

Signore, congrega nos de nationibus (Salmi, 105, 47).!

Il nostro è un raduno di laici cattolici, provenienti da diverse nazioni, che chiedono innanzitutto al Signore di riunire tutti i combattenti per la buona causa, al fine di formare un’unica armata contro i nemici di Dio e della Chiesa.

Schierandoci in questa piazza, vogliamo offrire un’espressione simbolica ma reale della nostra volontà di resistere e di non retrocedere nella lotta in difesa della Fede, ma il nostro raduno va oltre i confini di un luogo e di un giorno e intende raccogliere tutti i figli della Chiesa militante che a noi si uniscono nello spirito e nella preghiera.

I nemici sono penetrati all’interno della cittadella e venerano gli idoli, fin nel santuario, “ubi sedes beatissimi Petri et Cathedra veritatis ad lucem gentium constituta est” (Esorcismo di Leone XIII).  Ai piedi di Castel Sant’Angelo, la fortezza che tante volte ha difeso il Papato nella sua storia, invochiamo l’aiuto degli Angeli e soprattutto di san Michele, principe delle milizie celesti, affinché proteggano i difensori della Chiesa e della Civiltà cristiana e disperdano i loro nemici.

La confusione, che è il fumo di Satana, oggi avvolge il campo di battaglia. Per vincere contro le forze del caos è necessaria la purezza della dottrina, la chiarezza delle parole, la fermezza dell’esempio, l’accordo dell’animo e delle opere, perché, come insegna san Paolo:“Se la tromba di guerra dà un suono confuso, chi mai si preparerà alla battaglia?” (I Cor., 14. 8).

Perché ciò avvenga chiediamo alla Madonna, Regina degli Angeli di fare di noi, a sua immagine, oggi e sempre, una Acies ordinata (Cantico dei Cantici, 6, 3; 6,9), un esercito pronto a combattere, con quella tranquillità che nasce dalla pace di Cristo che è nei nostri cuori e che vogliamo sia estesa al mondo intero.

 Roma, 28 settembre 2019

 Vigilia della Festa di San Michele arcangelo

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

75 commenti

  • Gesú Cristo ha detto:

    Non è piú questione di pura dottrina , ormai professano e legittimano avrai un altro Dio all’infuori di me. Con questo passo già fatto non c’è piú niente .

    • Il veritiero ha detto:

      Hai detto bene, ormai professano serenamente alla luce del sole una “loro dottrina deviata” come erano ai loro tempi l’arianesimo, il manicheismo , pelegianesimo. E si elogiano anche fra di loro, fanno a gara a chi dice l’eresia più grossa e dopo si fanno anche i complimenti fra di loro. Bergoglio elogia kasper, kasper elogia Bergoglio, Bergoglio elogia Enzo Bianche e Emma Bonino, Enzo Bianchi elogia Kasper e Bergoglio.
      Se non fosse una situazione tragica verrebbe quasi da riderci sopra e di raccontarla come una barzelletta.
      Ormai l’apostasia e l’eresia sono palesi e dichiarate.
      Bisogna solamente avere la forza di far “rispettare il diritto canonico” per sbarazzarsi si questa gentaccia.
      Per fortuna alcuni santi pontefici del passato ci hanno lascisto delle armi molto potenti in eredità, sta a noi impugnarle e usarle.
      Troveremo sucuramente difficoltà, perché gli eretici si riuniranno e cercheranno di farci credere che il nero é bianco e che il bianco è nero per farci perdere la percezione della verità; sguinzaglieranno le mute di giornalisti al loro soldo per convincere l’opinione pubblica. Ma noi dobbiamo essere forti e difendere il dirittp canonico e la legge della chiesa.
      San Leone XIII prega per noi.

  • Rosa Rizzotto ha detto:

    Sono esterrefatto! Le profezie si stanno avverando?

  • mauricio ha detto:

    Me uno a la oracion desde Chile

  • Il veritiero ha detto:

    Signori, io sto portando avanti un approfondimento su una mia teoria. Devo ancora accertarmi che sia esatto ciò che penso perché non vorrei dire cose stupide.
    Sto iniziando a pensare seriamente “che l’ultimo vero PAPA LEGGITTIMO” che abbiamo avuto è stato Giovanni Paolo II.
    Bergoglio e Benedetto XVI sono entrambi illeggitimi; è ho i miei buoni motivi per affermarlo e anche per provarlo a norma di “Diritto Canonico” e non come semplice opinione personale.
    Quando avrò tutto il materiale in mano cercherò qualcuno all’interno della chiesa che sia disposto a lanciare la bomba; e che sia disposto a essere retrocesso da cardinale a vescovo per la salvezza della chiesa e per l’amore della verità.
    Negli ultimi 2 conclavi sono stati introdotti “illegalmente” nel conclave persone che non avevano nessuna legittimità di essere presenti e non avevano diritto al voto, e che fra l’altro non erano nemmeno veri cardinali. ( il che ovviamente onvalida gli ultimi 2 conclavi secondo il diritto canonico )
    Sto approfondendo la mia teoria, quanfo avrò finito di approfondirla e trovato prove non contestabili a riguardo interverro’.

    • Alessandro Massarotti ha detto:

      Anch’io Lo ho sempre pensato!
      Non tanto per Benedetto XVI ,ma per Francesco!

    • virro ha detto:

      VERITIERO, mi perdoni,
      forse questa volta, quei FALSI preti, ma degni figli del falso
      profeta, non hanno avuto il coraggio di ripetere l’omicidio come è stato per Giovanni Paolo I.
      Ripeto, mi perdoni, ma forse Benedetto XVI – con la sua preghiera – PUO’ essere colui che trattiene l’EMPIO (2 Ts 2,7-8)

      • Il veritiero ha detto:

        Io amo benedetto, però c’è ” un finto cardinale che sono 18 anni e 2 conclavi che fa finta di essere cardinale e nessuno lo denuncia ” secondo il diritto canonico lui non è mai stata un vero cardinale, e di conseguenza gli ultimi 2 conclavi sono nulli.
        Io amo benedetto. Ma noi dobbiamo testimoniare la verità, e non quella che ci “piacerebbe fosse la verita”.
        Ripeto, io amo benedetto

  • Milli ha detto:

    Mi sono unita a voi in Spirito dalla Lombardia.

    • deutero.amedeo-Scarpe Grosse ha detto:

      Po a mé . Ma noter en sè discendenti dei celti, en ragiuna mia come serte terù. Ciao .

      • zuzzerellone ha detto:

        non riesco a tradurre . Potreste farmi la carità di una traduzione in italiano ?(lingua veicolare)

        • deutero.amedeo ha detto:

          Anch’io. Ma noi discendiamo dai celti, non ragioniamo come certi meridionali .
          PS: se vuoi poi ti chiarisco il recondito significato.

        • Traduttore ha detto:

          Po a mé . Ma noter en sè discendenti dei celti, en ragiuna mia come serte terù.

          Pure io. Ma noi discendiamo dai celti e non ragioniamo come certi terroni.

          • LucioR ha detto:

            Perché? Vi si è prosciugato il cervello?

          • deutero.amedeo ha detto:

            @Lucior.
            Non ci si è prosciugato niente. Ragioniamo diversamente. Che poi sia meglio o peggio, questo non lo so.

          • TITTOTAT ha detto:

            Certi meridionali son anni che organizzano raduni di preghiera e guarda caso a Verona. Certi nordici si uniscono in preghiera con certi terù che recitano tutti i misteri del rosario ogni giorno, presenziano alle messe vetus ordo, fanno processioni ogni sera in onore dell’Immacolata, adorazioni eucaristiche, tutte le coroncine esitenti, e poi ascoltano catechesi rinvigorenti, insomma tutto quello che fa storcere il naso a molti che poi si risvegliano per l’evento a Roma.

          • LucioR ha detto:

            A Deutero. Amedeo,

            da quello che ho letto sopra sicuramente peggio.

          • deutero.amedeo ha detto:

            Peggio? Perchè? La cosa mi preoccupa. . Per la mia salvezza dammi qualche dritta da caritatevole fratello. .Dio te ne srà eternamente grato e ti ricomprnserà.

          • LucioR ha detto:

            «noi discendiamo dai celti e non ragioniamo come certi terroni». Ottimo ragionamento: “Celti/ Terroni”…

            Forse “Celti/Latini” indicherebbe un contrasto più congruente.

  • Rafael Brotero ha detto:

    .. é necessaria la purezza della dottrina, la chiarezza delle parole, la fermezza dell’esempio..

    Ottima idea. Perché non cominciare dicendo con chiarezza delle parole, con fermezza dell’esempio e con purezza della dottrina nome e cognome dell’antipapa multieretico e apostata? Non è così difficile: comincia con Jorge e finisce con Bergoglio.

  • Dafne ha detto:

    Cercate e recitate la Preghiera infuocata di S. Luigi di Monfort. Ha una forza straordinaria, è realmente bruciante. Dona grazie spirituali a chi la recita e alla Chiesa intera, recando luce ai nostri tempi, incredibilmente attuale e probabilmente profetica.

  • fox ha detto:

    riferendomi a SanMichele Arcangelo . propongo di estrarre la sua dal corpo dell’angelo ribelle e utilizzarla per …..

  • Donna ha detto:

    Sono con voi nella preghiera, che san Michele arcangelo ci difenda nella lotta contro le milizie infernali, che gli angeli custodi sostengano il nostro passo, avanti tutti dietro Maria in vista di Gesù Cristo.

  • Alma zmaria ha detto:

    Bellísimo Chi organiza, come facción pero esa era la, io sono con voi.. Dio vi benéfica aspeto postre notizie.!!! Alma Maria

  • MARIO ha detto:

    Si usano parole d’ordine da esercito crociato, ma questa volta non contro armate islamiche, ma contro fratelli nella fede, che magari sbagliano:
    “…combattenti… armata… nemici… lotta… campo di battaglia… fortezza… disperdere i nemici… ecc.”.
    Mi dispiace, ma io, leggendo il Vangelo, non mi riconosco in questo linguaggio.
    Saluti.

    • deutero.amedeo ha detto:

      che magari sbagliano.
      Mario se togli quel magari, magari è meglio.

      • Abdia ha detto:

        Invece lascialo perché è tutto da vedere chi è che sbaglia.

      • LucioR ha detto:

        Ma no! Non sbagliano affatto. Fanno molto bene quello che hanno deciso di fare.

      • TITTOTAT ha detto:

        Le lodi di Dio sulla loro bocca
        e la spada a due tagli nelle loro mani,
        per compiere la vendetta fra le nazioni
        e punire i popoli,
        per stringere in catene i loro sovrani,
        i loro nobili in ceppi di ferro,
        per eseguire su di loro la sentenza già scritta.
        Questo è un onore per tutti i suoi fedeli.

    • Milli ha detto:

      Provi a pensare che questi nemici non sono di questo mondo , bisogna pregare per la Chiesa contro questi.

      • MARIO ha detto:

        Credo che non si debba pregare mai “contro” qualcuno, ma semmai “per” qualcuno. Almeno così mi hanno insegnato…
        Saluti.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Ah! E questo chi l’ha scritto ? Tosatti ? Viganò?

          [7] Spezzagli, o Dio, i denti nella bocca,
          rompi, o Signore, le mascelle dei leoni.

          [8] Si dissolvano come acqua che si disperde,
          come erba calpestata inaridiscano.

          [9] Passino come lumaca che si discioglie,
          come aborto di donna che non vede il sole.

          [10] Prima che le vostre caldaie sentano i pruni,
          vivi li travolga il turbine.

          [11] Il giusto godrà nel vedere la vendetta,
          laverà i piedi nel sangue degli empi.

          [12] Gli uomini diranno: “C’è un premio per il giusto,
          c’è Dio che fa giustizia sulla terra!”.

          (Sal 58(57), 7-12)

        • Milli ha detto:

          Non si può pregare contro a nessuno, nemmeno agli spiriti maligni?

          • wp_7512482 ha detto:

            Contra nequitiam et insidias diaboli esto praesidium…

          • Sherden ha detto:

            No, perché per Mario:
            a) il diavolo non esiste
            b) i peccatori sono persone “fragili” che vanno “accompagnate nella loro fragilità” (=non gli si può dire che sono peccatori, sennò si è “divisivi”)

    • giesse ha detto:

      @Mario

      “Il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono.” (Matteo 11,12).

      Ciò che conta è capire il contesto e saper interpretare le parole che lo definiscono!

    • Donna ha detto:

      @Mario

      San Paolo Tm 2,4 ,7
      Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede.
      Fil.1
      Soltanto però comportatevi da cittadini degni del vangelo, perché nel caso che io venga e vi veda o che di lontano senta parlare di voi, sappia che state saldi in un solo spirito e che combattete unanimi per la fede del vangelo, senza lasciarvi intimidire in nulla dagli avversari. Questo è per loro un presagio di perdizione, per voi invece di salvezza, e ciò da parte di Dio; perché a voi è stata concessa la grazia non solo di credere in Cristo; ma anche di soffrire per lui, sostenendo la stessa lotta che mi avete veduto sostenere e che ora sentite dire che io sostengo.

      E non parliamo di Apocalisse un vero e proprio “campo di battaglia “fra la Donna vestita di Sole e il dragone infernale.

      Tutta l’esistenza è lotta fra bene e male,a noi è chiesto di schierarsi, con o contro Dio,terzo non dato.

      Siamo in battaglia? Si
      L’arma (come la definiva bene Padre Pio)da usare ? la preghiera
      Siamo allo scontro finale? Probabilmente
      Le milizie celesti di San Michele lottano contro quelle infernali,e noi nemmeno abbiamo la più pallida idea di quanto questo scontro sia violento, e la posta sono le nostre anime eterne.

      Può non trovarsi in questi “termini da battaglia” , ma la realtà è che la battaglia c’è, ed è tremenda,e noi siamo dei “chiamati alle armi”, quelle della preghiera ma anche della testimonianza.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Questo fiducioso ricorso all’aiuto degli angeli mi ha ricordato quanto detto nel Salmo 90 (91):
    –Egli darà ordine ai suoi angeli
    di custodirti in tutti i tuoi passi.
    Sulle loro mani ti porteranno
    perchè non inciampi nella pietra il tuo piede.—

    Proprio queste parole furono usate dal demonio per tentare Gesù a compiere un atto inutile e temerario come il buttarsi dal pinnacolo del tempio. Forse è la stessa tentazione che fa dire a Bergoglio che non bisogna aver paura di osare e buttarsi nelle imprese più pazze.

  • Il veritiero ha detto:

    Gli organizzarori del rosario in piazza Giovanni XXIII mi hanno proibito di portare striscioni 🤔
    Volevo andare con uno striscione con scritto “Impostore vattene”, ma gli organizzatori non vogliono.
    Devo trovare un altra occasione per farlo.

    • Milli ha detto:

      Cambia frase, usa la fantasia.

      • Il veritiero ha detto:

        Hanno detto che non sono ammessi gli striscioni qualsiasi cosa c’è scritta. Loro non sapevano cosa avevo in mente.
        Secondo me ci vanno troppo con i guanti bianchi, ci vanno con troppa educazione. Non hanno capito che in certe occadioni con contro certa gente serve l’ignoranza.
        E mi hanno detto una cosa molto intelligente e bellissima, che mi ha acceso di speranza nel vedere che allora qualcuno sqno di mente c’è ancora; uno dei principali motivi della loro iniziativa è per i martiri cristiani ” perché coloro che sono stati uccisi e perseguitati perché cristiani e le persone a loro care non debbano sentir dire che Allah e Gesù Cristo sono lo stesso Dio.”

        • anonimo verace ha detto:

          frase bellissima. Alcuni ortodossi chiamano coloro che, testimoniando il loro essere cristiani, furono uccisi dagli islamici NUOVI MARTIRI e vengono ricordati come santi il giorno del loro arrivo nei Cieli.
          E quelli dei nostri giorni ?

        • Marduk ha detto:

          E da chi lo hanno sentito dire? Dagli spiriti dell.amazzonia?

  • Maria Grazia ha detto:

    Anch’io vorrei essere presente il 5 ottobre a Roma, purtroppo, non perchè io creda che il digiuno, giustamente richiesto, e il Rosario collettivo riescano a capovolgere le intenzioni del Sinodo ( anch’io ritengo che il fumo di satana sia arrivato, ormai, al vertice della Chiesa) ma per un’azione dimostrativa nei confronti degli altri cattolici tiepidi che ancora credono alle “idiozie ” di Bergoglio e per agevolare una pressione verso il clero perchè intervenga decisamente nei confronti delle malefatte di Bergoglio. Purtroppo, per impegni urgenti non potrò essere presente, spero ci possa essere un’altra occasione. Sarò vicina, comunque, con la preghiera e la cordiale condivisione. Ho letto i 10 punti del manifesto diffuso in occasione di detto evento: lo condivido ” in toto” anche se penso che molti “profani” o cattolici non professanti, leggendolo, ritengano che si tratti solo una “sfilza di polemiche gratuite” indirizzata arbitrariamente contro Bergoglio perchè è favorevole all’immigrazione del “dentro tutti” e per la sua mentalità da loro ritenuta “aperta ed innovativa”.

  • Pedro L. Llera ha detto:

    Desde España, me uno de corazón a la Resistencia Católica que se dispone a luchar contra la herejía y la apostasía. Me encantaría estar en Roma con todos ustedes. Pero como no puedo, estaré rezando ante el sagrario por la unidad y la fortaleza de este ejército de Cristo, dispuesto para la batalla en el nombre del Señor.

  • Schiena Dritta ha detto:

    Molto meglio combattere insieme a Don Minutella che continuare con la strategia del silenzio che fa il solletico alle coorti Bergogliane.

    • Dott. Gianluca esposito ha detto:

      Ricordatevi cari fratelli che don Alessandro Minutella è già Vescovo de facto dell’unica vera Chiesa di Benedetto. Lui sarà il prossimo Sommo Pontefice. Lui inflessibile fustigatore di modernisti palesi e occulti e strenuo difensore della sana dottrina, darà nuovo lustro alla vera Chiesa dopo la reclusione di Papa Benedetto XVI. Ravvedetevi e tornate all’ovile prima che sia tardi!

      • Milli ha detto:

        Ma vescovo de che? Attenzione che la superbia e la vanagloria sono in agguato.

      • Giusy ha detto:

        Don Minutella sta sbagliando perché in questo caso si sta esaltando…La cosa peggiore dopo aver visto il video su di lui che credendo di andare in estasi,Padre pio o la Madonna parlano attraverso di lui facendogli cambiare voce. Questo non va bene anche se avesse ragione

  • Mikhael ha detto:

    I Santi Angeli hanno una missione imperscrutabile e quindi è buono e doveroso chiedere l’intercessione di Maria SS.ma Regina degli Angeli e la loro. Ricordiamoci della battaglia a cui assistette il profeta Eliseo e la visione concessagli da Dio dell’esercito invisibile angelico con le parole piene di autentica fede che rivolte al suo servo: “Non temere, perché quelli che sono con noi sono più numerosi di quelli che sono con loro”.
    Ecco sperare, pregare e testimoniare realmente sono azioni necessarie collegate che ci permetteranno con la Grazia divina di cacciare i nemici diabolici che infestano la santa Madre Chiesa!

  • BAAL ZEBOGLIO ha detto:

    “Non dimenticatevi di pregare per me!” (Baal Zeboglio – in arte Papa Francesco)

  • Lucy ha detto:

    Commento l’iniziativa dell’Appello agli Angeli riallacciandomi all’ultima frase dell’Osservatore Vaticano sempre del 28/9 “…ma soprattutto quanto è vero che il card.Marx sta pensando di accelerare il processo di luteranizzazione della chiesa cattolica?”.Questo processo è ormai in fase avanzata e conosce fughe in avanti e pseudofrenate ; è il solito gioco delle parti dove nel teatrino allestito a Santa Marta si muovono varie figure che cambiano ma il burattinaio è sempre lo stesso .Ricorderete la famosa esplicita frase di Bergoglio a Bruno Forte ” se diciamo subito che vogliamo la comunione ai divorziati risposati succede un casino , vai avanti tu poi ak resto penserò io “.Detto , fatto.Ora aggiorniamo la frase”Caro Reinhard se diciamo subito che vogliamo l’intercomunione , e tutte quelle riforme che i luterani già hanno , tra cui importantissima è la morale sessuale ,succede un casino , vai avanti tu …..etc etc”.Il copione ormai collaudato prevede infatti anche le frenate che sono solo tattiche perchè ” i semi devono fermentare ” e ” i tempi non sono ancora maturi”.Quindi è solo questione di tempo per l’abbraccio totale e irreversibile cin la moribonda comunità luterana , che però realizzerà ( salvo Imprevisti ) il signo di Bergoglio di capo di una nuova chiesa ecumenica , adogmatica , ambientalista , immigrazionista.
    Qualcuno dubita dell’efficacia degli incontri di oreghiera o delle conferenze , però è un dato di fatto che si stanno moltiplicando grazie anche a blog come Stilum e che infatti non sono più di ” nicchia “come dice giustamente il dott.Tosatti. A questi combattenti per la Fede Cattolica aggiungiamo le nostre preghiere perchè a questo punto solo Dio e la Santissima Vergine ci possono salvare.

  • TITTOTAT ha detto:

    Se questi duecento prendessero l’ aereo per andare ad incontrare don Alessandro Minutella il lavoro di liberazione sarebbe mezzo fatto. Ancora non lo hanno capito che serve l’ammonizione a voce contro chi sta compiendo il male. C’è il consacrato che visibile che sta facendo il lavoro per il cielo, quello dovete sostenere, non aspettarsi che appaia San Michele nella sua gloria. Molti non sanno niente della loro fede cattolica, per questo agli eretici in vaticano fanno un baffo queste iniziative. E quello aspetta l’ alluvione, e uno aspetta il meteorite, quegli altri il grande segno sulla collina, quello là il grande terremoto, un’altro che Bergoglio venga teletrasportato su una navicella, questi qui che compaia l’ Intera corte angeliche.

    • bastian contrario ha detto:

      guarda caro tittotat che , a volte, i segni ci sono… senza per questo dover credere a fenomeni ridicoli , del tipo di quelli di Natuzza Evolo…

    • Milli ha detto:

      Guardi Tittotat che ha detto una grande eresia, ovvero che non dovremmo affidarci a San Michele Arcangelo ma a Don Minutella! Ma che vi è preso a voi? Non è che Don Minutella e i suoi fans siano un tantino megalomani, pensando di poter essere più efficaci più di angeli e santi di Dio?

      • Polentone ha detto:

        Guarda che molti siciliani sono un poco megalomani…
        Ma non bisogna dirlo, per carità di patria…
        Non è un caso che don Minutella e padre Spadaro siano entrambi siciliani.

      • TITTOTAT ha detto:

        E dimmi qual’è? Quella di aver rimproverato a Gesù di aver affidato l’annuncio del vangelo agli arcangeli? S’è presentato san Michele davanti al Faraone? e chi ammoniva Erode? Chi rimproverò San Pietro? Chi convinse il Papa di ritornare a Roma da Avignone? chi condusse gli eserciti contri gli infedeli?
        L’atteggiamento di chi si aspetta l’intervento soprannaturale è eretico: si chiama spiritualismo. Vi piaccia o no, la gestione del Regno di Dio qui in terra è affidata agli uomini.
        Poi a tutti quelli che insultano don Minutella, fate l’esame di coscienza e vedete se non trovate l’invidia per il carisma altrui:
        il “buffone” Minutella è l’unico a vedere, come l’asina di Baalam.

        • Milli ha detto:

          Già pensare che possa essere giusto rimproverare qualcosa a Cristo mi sconcerta.
          L’intervento divino avviene attraverso l’uomo, ma l’uomo non può pensare di riuscire in imprese apparentemente impossibili senza l’aiuto di Dio.
          Nessuno spera di veder comparire uno spettro nel cielo di Roma, ma gli avvenimenti , come anche i cuori, possono mutare per Grazia di Dio.
          Per quanto riguarda don Minutella, ammiro il suo coraggio, ma quando sento che è vescovo, che sarà Pontefice e altre cose, ho il dubbio che lui stesso possa essere attaccato da Satana (certo perché danneggia i suoi piani malefici) nel suo punto debole, la troppa sicurezza , che diventa superbia o perfino mitomania.
          Spèro di no e che queste affermazioni arrivino dai suoi accesi sostenitori.

    • Matrix ha detto:

      Don Minutella….stai scherzando un altro santone che dice che Padee pio parla attraverso la sua voce….sai quanti come lui conosco…..ormai storia di 20 anni….che a metà rosario cambiano voce e come ventriloquo parla la Madonna parla Padre pio…ma smettila

      .

  • Dorotea ha detto:

    Stiamo arrivando 😉 io ci sarò e ringrazio la Fondazione Lepanto per questa grande opportunità… per chi non ci sarà fisicamente, abbiamo bisogno che ci uniamo tutti in preghiera… Grazie.

  • dalla seconda lettera a Timoteo ha detto:

    Tu dunque, figlio mio, fortificati nella grazia che è in Cristo Gesù ;
    e le cose che hai udite da me in presenza di molti testimoni, affidale a uomini fedeli, che siano capaci di insegnarle anche ad altri.
    Tu dunque sopporta sofferenze come un buon soldato di Gesù Cristo.
    Nessuno che presta servizio come soldato s’immischia nelle faccende della vita, se vuoi piacere a colui che l’ha arruolato.
    Similmente, se uno compete nelle gare atletiche, riceve la corona unicamente se ha lottato secondo le regole.
    L’agricoltore, che lavora duramente, deve essere il primo a goderne i frutti.
    Considera le cose che dico perché il Signore ti darà intendimento in ogni cosa.
    Ricordati che Gesù Cristo della stirpe di Davide, è risorto dai morti secondo il mio evangelo, per il quale soffro fino a portare le catene come un malfattore, ma la parola di Dio non è incatenata.
    Perciò soffro ogni cosa per gli eletti, affinché anch’essi ottengano la salvezza che è in Cristo Gesù insieme alla gloria eterna.

  • Marco Matteucci ha detto:

    Dal momento che:

    1. L’arcivescovo Viganò ha dichiarato: “La figura di Cristo è assente dal documento di lavoro del Sinodo amazzonico.”

    2. Il cardinale Walter Brandmüller ha bollato il documento di lavoro del Sinodo dell’Amazzonia come “Apostasia” (vale a dire, totale ripudio della fede cristiana) e come “Eresia” (vale a dire l’ostinata negazione di un dogma di fede).

    3. Raymond Burke e il vescovo Atanasio Schneider hanno appena rilasciato una dichiarazione congiunta in cui chiedono ai fedeli di pregare e digiunare per il pontefice e i padri sinodali.

    4. Il cardinale Sarah (tra tentennamenti vari), afferma: em>”Sono scioccato e indignato per il fatto che il disagio spirituale dei poveri in Amazzonia venga usato come pretesto per sostenere progetti tipici del cristianesimo borghese e mondano”

    5. Il cardinale Brandmüller accusa di eresia e apostasia il Sinodo vaticano sull’Amazzonia.

    6. Il cardinale Müller afferma: “Questo documento (l’Instrumentum Laboris del papa ndr) contiene un falso insegnamento”

    7. Il direttore dell’Associazione “Tradizione Famiglia Proprietà”, il cileno Juan Miguel Montes dichiara: “Il Sinodo Amazzonico sminuisce il Vangelo”

    Visto che è soltanto l’eretico Enzo Bianchi a sostenere che: “con l’indizione di questo sinodo il Papa indica un nuovo orizzonte profetico”, mentre tutti gli altri (ancora cattolici) in modo più o meno velato – talvolta anche usando delle espressioni che rasentano l’ambiguità – lo giudicano quanto meno inopportuno se non addirittura perverso, anzi letale per la chiesa e per la fede cattolica.

    Da umile cattolico mi domando: “Non sarebbe stato più semplice impedirne lo svolgimento?”

    NON SI PUO FARLO?, PERCHÉ?, COME MAI? … PERCHÉ NON SI PUÒ TRASGREDIRE IL MAGISTERO DEL PAPA! (anche quando sbaglia)
    Allora ha ragione ha ragione Marcantonio Colonna: Questo non è un papato … è una dittatura!

    • Milli ha detto:

      Il problema non è impedire un sinodo, il problema è cambiare le intenzioni di vuole farlo. Il Sinodo amazzonico non è piombato dal cielo, è il frutto di anni di strategie per cambiare la dottrina della Chiesa e distruggerla. Se prima il tutto si svolgeva più o meno nascostamente, ora è più che mai palese. Se non altro il nemico si è tolta la maschera.
      Non disperi, non praevalebunt.

      • Margherita ha detto:

        Cara Milli, grazie per averci mostrato “il volto del nemico”: uomo avvisato mezzo salvato…
        Ora potremo sperare che si faccia chiarezza fra tanta confusione.

  • Laura Liberini ha detto:

    Mi unirò alla preghiera!
    In Cristo.

  • Gara di epitaffi ha detto:

    (16)
    JORGE MARIO BERGOGLIO
    Qui giace il finto malato di artrosi
    che rimase in piedi davanti al SS.mo Sacramento
    e si mise in ginocchio davanti a galeotti, clandestini e dittatori.
    (17)
    JORGE MARIO BERGOGLIO
    Qui giace il grande sacrilego
    che detestò fortemente la SS.ma Eucaristia
    e la diede in pasto a protestanti e pubblici peccatori.