URGENTE: FIRMARE PER BLOCCARE LA LEGGE-CENSURA IN EMILIA ROMAGNA. ORA, SUBITO…LA CHIESA DOV’È?

23 Luglio 2019 Pubblicato da --

(Frank Gordon)

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, abbiamo ricevuto da SOS Ragazzi questo appello urgente per fermare la legge che sarà votata al Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna, una legge che – come abbiamo già detto – sotto la sottile mascheratura della lotta alle discriminazioni in realtà vuole imporre una forma di dittatura del pensiero e limitare la libertà di espressione. Anche religiosa, ovviamente; e sbalordisce, o dovrebbe sbalordire, il silenzio dei vescovi così attenti e sensibili ai temi sociali. Ma qui evidentemente gioca più forte la contiguità con la sinistra e il PD, che incuranti dello scandalo di Bibbiano, propone questa legge illiberale e censoria, e dall’altra lotta contro la nuova regolamentazione degli affidi proposta dal DDL Fillon. Quando si parla di faccia di bronzo….Ma ecco la lettera di Federico Catani:

 

Gentile sostenitore,

domani 24 luglio l’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna si pronuncerà sul disegno di legge “contro l’omotransnegatività e le violenze determinate dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere”.

In pratica, una legge che, in nome della lotta all’omofobia, mira a imbavagliare tutti quelli che non si piegano ai diktat delle lobby LGBT.

Il testo ha avuto una gestione travagliata. Rimandato più volte all’esame in commissione, ha suscitato grandi polemiche.

Del resto, non può essere diversamente.

Infatti, nonostante tutte le modifiche che si potranno apportare e che sono state proposte, si tratta di una legge pessima, da rigettare senza sé e senza ma.

Noi ci battiamo affinché non venga approvata, ma se così sarà saremo in prima linea, insieme a tante altre associazioni, per far sì che venga cancellata al più presto.

Non dimentichiamo infatti che in autunno o al più tardi a inizio 2020 in Emilia-Romagna si terranno le elezioni regionali.

Come ben spiegato sul sito FattiSentire.org, in sintesi la norma in questione è pericolosa e da rigettare perché:

– parla di violenza verbale e psicologica in modo generico;

– prevede privilegi nel lavoro per le personeLGBT;

– intende vigilare sulle notizie diffuse dai media e indottrinare gli studenti a favore del mondoLGBT;

– implica una stretta alla libertà di espressione in cui la discriminazione si realizza anche prima che il fatto si compia;

– conferisce ai trans diritti speciali.

Per questo ti chiedo di firmare subito la petizione da inviare a tutti i consiglieri regionali dell’Emilia-Romagna, per mostrare tutta la nostra opposizione a questa legge.

Alcuni giorni fa Massimo Gandolfini, leader del Family Day, ha affermato chiaramente che “si tratta di un provvedimento bavaglio che ufficialmente si propone di fermare le discriminazioni ma che avrà come unico risultato quello di limitare la libertà di parola di chi sostiene certi principi in maniera argomentata e nel pieno della legalità e del rispetto”.

Grande preoccupazione hanno espresso anche gli organizzatori del Congresso delle Famiglie di Verona, Toni Brandi e Jacopo Coghe che, facendo propri i sentimenti di tanti italiani, si sono domandati: “Dopo lo scandalo sugli affidi di minori a Bibbiano, con una legge del genere chi proverà a denunciare anomalie o illeciti compiuti da una coppia omosessuale, come è emerso dall’inchiesta Angeli e Demoni, sarà accusato di omofobia? Non si possono negare le libertà costituzionali eppure qualcuno sta tentando di farlo. Per di più l’accusa di omofobia è soggetta alla percezione della vittima, quindi è a rischio l’oggettività del reato”.

E mi sembra che abbia centrato bene il problema in questione anche Matteo Di Benedetto, militante molto attivo nella lotta contro l’ideologia gender e la dittatura arcobaleno a Bologna.

“Vogliamo che questa legge ideologica e liberticida – ha dichiarato Di Benedetto – non passi. Il suo scopo è dare soldi e uno spazio privilegiato nelle scuole, nei media, nel mondo del lavoro e nella sanità alle associazioni LGBT, al gender e a ogni istanza connessa, come l’utero in affitto. A maggior ragione, dopo lo scandalo dei falsi affidi sul nostro territorio, collegati anche a false accuse di omofobia, un’azione del genere sarebbe sintomo di una volontà fortemente totalitaria e indottrinante”.

Per questo è urgente firmare subito qui la petizione per chiedere a ciascuno dei consiglieri regionali dell’Emilia-Romagna di fermare questa legge.

Firma anche tu la petizione!

Firmando darai e daremo un segnale forte non solo ai politici emiliano-romagnoli, ma anche a tutti gli altri.

Non vogliamo infatti che tutto ciò sia preso a modello nel resto d’Italia e divenga il trampolino di lancio addirittura per una norma nazionale.

Aiutami a difendere la libertà e la verità!

Sì, anche la verità. Perché non esiste un’emergenza omofobia.

Il Pew Research Center di Washington, in effetti, ha pubblicato uno studio da cui è emerso che l’Italia si colloca tra le dieci nazioni più “gay friendly” del mondo, con il 74% della popolazione che dichiara la propria non ostilità all’omosessualità, subito dopo Gran Bretagna (76%) e Francia (77%).

Inoltre, lo stesso UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) ha riconosciuto ad esempio che non risultano casi accertati di discriminazione per l’accesso all’alloggio, nel lavoro pubblico e in quello privato di persone omosessuali.

Insomma, la legge che si voterà a Bologna domani è ideologia pura e verrà usata solo affinché una minoranza possa avere il diritto di imbavagliare la maggioranza che ha ancora buon senso e ragionevolezza.

Per questo dobbiamo bloccarla.

Coraggio, insieme possiamo fermare questa follia!

Un caro saluto,

Federico Catani.

Stilum Curiae si unisce a questo appello. Firmate e diffondete questa richiesta, per arginare l’avanzata della dittatura del pensiero unico.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

66 commenti

  • Anonimo verace ha detto:

    Molti anni fa ebbi modo di conoscere uno studente liceale dell ‘ultimo anno. Era considerato uno dei più ferventi contestatori. Qualcheanno dopo venni a sapere che si occupava di handicappati in una casa famiglia
    La metamorfosi mi stupì. Mi sembrava l’occupazione meno indicata per lui. Ora dopo il caso di cui si parla mi domando se il piano di sottrazione dei piccoli alle famiglie non fòsse gia allora stato messo in cantiere.

  • Gianluca C. ha detto:

    In cosa consisterebbe l'”imbavagliamento” paventato qualora la legge regionale fosse approvata?
    In tutta sincerità mi sfugge, visto che la legge regionale, in quanto tale, non può istituire nuove figure di reati, ivi inclusi ipotetici reati di opinione.

  • susanna ha detto:

    Credo sia giusto non tacere e una vergogna bisogna fermare tutto cio

  • Lucy ha detto:

    Una delle ultime trovate geniali di Bergoglio per la conquista e il controllo degli SPAZI , poi consolidati dal tTEMPO ( secondo il primo dei suoi 4 punti ), è la “sinodalità” .Essa è applicabile a una diocesi , a una conferenza episcopale regionale , nazionale etc. e serve , tramite vescovi e presidenti compiacenti a stanare , su un tema preciso ,il clero di un territorio sull’agenda del nuovo corso della chiesa. Però la ” sinodalità , se usata bene , può avere risvolti positivi.Infatti I HAVE A DREAM : nel caso della legge della Regione Emilia sulla ” omotransnegatività ” , trattandosi di una legge lesiva della libertà di espressione che tocca anche quella religiosa, il Presidente della conferenza episcopale emiliana , mons.Zuppi ,dovrebbe convocare un ” sinodo ” regionale ad hoc , uscendo da un vergognoso silenzio , con documento finale di condanna , senza riserve , di una legge strumentale ,pericolosa e liberticida , ribadendo la loro ( di vescovi ) intransigente azione a difesa in tutte le sedi della famiglia e della vita.
    P.S.
    Sempre a proposito di SPAZIO clericale da conquistare e consolidare nel TEMPO , è di nuovo attivo il redivivo boia Sanson su ordine del novello Robespierre, riguardo ai ” refrattari ” dell’ormai defunto Istituto per Natrimonio e Famiglia di Papa Wojtyla ma i cui componenti sono ancora vivi.E sono rotolate le prime due teste eccellenti , la prima del grande , colto , wojtyliano professore , mons.Livio Melina il cui insegnamento ” Teologia morale ” è stato abolito .Via la morale e via chi la insegna. La seconda è quella di padre Noriega , responsabile editoriale delle pubblicazioni dell’Istituto .Cadranno col tempo altre teste di ” irriducibili ” che non si piegheranno ai nuovi ” insegnamenti ” , ma per molti altri si aprirà la dolorosa strada di sapere di essere tenuti sotto stretta osservazione e di dover dimostrare , nelle lezioni e nelle pubblicazioni ,non solo di non essere ostili al nuovo corso ” misericordioso ” ma , nel più perfetto stile giacobino ,di esserne entusiastici propugnatori.

  • EquesFidus ha detto:

    Gira voce d’intrallazzi tra il Foti e la sua Onlus “Hansel e Gretel” e l’Università Pontificia Auxilium; dott. Tosatti, potrebbe approfondire tale faccenda che, se si rivelasse veritiera, potrebbe gettare luce sul silenzio ecclesiastico in merito?

    • GMZ ha detto:

      Chiagni e foti: ora si sa che ‘sto fenomeno ha una laurea in lettere, zero psicologia e/o psichiatria. Che porcheria.

    • Adriana ha detto:

      In rete trovi i 2 nomi ammanigliati per le conferenze di Foti a questa Università salesiana . Un Foti che si autocelebra , pur non possedendo i titoli di studio indispensabili . Si sarà mostrato molto
      ” devoto ” al nuovo corso di post-umanesimo dinamico .

      • Adriana ha detto:

        …dinamico o demoniaco ? All’Università dell’Auxilium la – NON –
        ardua risposta !!!!!

        • Adriana ha detto:

          Però , eh , Foti è un fenomeno ! Dalle intercettazioni della moglie , in attesa di separazione , Foti rompeva per terra i piatti e cospargeva i pavimenti di casa con gli escrementi dei cani…Poi i Salesiani gli aprivano le porte dell’università Auxilium . Era un empirista no border ma tanto border-line .

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il bene e il male non si mischiano, anche se possono convivere insieme tra gli uomini e negli uomini.
    Sono come due sostanze diverse separate da un confine NETTO e PRECISO.
    Se c’è una zona d’ombra, non è perché esiste una zona cuscinetto o un’area “demilitarizzata”, come tra le due Coree, ma perché il confine, in certi casi pratici, è più difficile da individuare e spesso non si vede bene.
    Una questione di “strumenti” e non di principio.
    La CASISTICA, nella ricerca teologica dell’individuazione del confine tra il bene e il male, è stata ed è di grande aiuto. Per cui distruggere la casistica equivarrebbe a un passo forse decisivo verso il RELATIVISMO.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Segnalo da La Nuova Bussola Quotidiana:
    ISTITUTO SU MATRIMONIO E FAMIGLIA
    Paglia, via alle purghe. Cancellato Giovanni Paolo II
    ECCLESIA24-07-2019
    Licenziato in tronco l’erede del cardinale Carlo Caffarra e cancellati gli insegnamenti su cui San Giovanni Paolo II aveva costruito l’Istituto per il Matrimonio e la Famiglia. Le purghe del vescovo Vincenzo Paglia al Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia, sono scattate, dopo la pubblicazione degli statuti: dai piani di studio è stata cancellata la Teologia morale (fondamentale e speciale) e sono stati silurati i rispettivi insegnanti, monsignor Livio Melina e padre José Noriega.

  • Adriana ha detto:

    QUALCUNO INFORMI PAPA BERGOGLIO
    ( tenendo pronti l’aceto e i sali antimalore ) , qualcuno lo informi delle leggi dell’ONU per rovinare i bambini ! L’ONU che lui ha tanto elogiato …
    https://www.notizieprovita.it/notizie-dal-mondo/educazione-sessuale-globale
    Notizie NON riportate sulla sua amata ” Repubblica ” .

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    ER: prima (quasi) tutti fasisti, poi (quasi) tutti comunisti, sempre rigorosamente totalitari.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Certi Pastori sono legittimi, come il medico che curava i tumori col bicarbonato era legittimo. Era la cura ad essere sbagliata.
    Si parla tanto dei silenzi di Papa Pio XII, che è stato un enorme Papa, e non si parla dei silenzi di Vescovi vigliacchi?
    La differenza tra i silenzi di Pio XII e dei Vescovi vili è però sostanziale: il Papa ha evitato rappresaglie tedesche, salvando la vita a molti ebrei, i vili, invece, tacciono per tornaconto, danneggiando e forse perdendo molte anime

    • Grog ha detto:

      Nell’elenco di vescovi vigliacchi è compreso anche quello di Roma?

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Il Papa? Mi sembra un “curandero”.
        Pur essendo un “laureato”, pare non dare molto peso alla “medicina” tradizionale, cioè alle prassi tradizionali della Chiesa che, spesso, si basano sulla stessa dottrina.
        Mi pare stia facendo un gioco molto pericoloso. Come un bambino che accende il fuoco con una boccia di alcool.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    E’ storia: l’ERESIA favorisce la perversione e la PERVERSIONE favorisce l’eresia.
    Una perversione vissuta senza scuse, infatti, porta alla pazzia, mentre con l’ipocrisia di una buona scusa, la perversione è psicologicamente più sopportabile, anche se è più difficile venirne fuori.
    Così, “modificando” la verità di quel “poco” che conviene, si può essere perversi ammantandosi da giusti. Come i tiranni da cui mette in guardia Gesù, che si fanno anche chiamare BENEFATTORI!
    Certo, per poter essere definiti eretici, l’eresia va INSEGNATA chiaramente e ostinatamente, ma che importa? L’eresia la si può FAVORIRE senza esporsi ufficialmente.
    Gesù non insegnava con le parole e le opere?
    Per poter favorire le eresie senza insegnarle ufficialmente, basta che un Pastore taccia, senza insegnare nulla di sbagliato, anzi, che parli ma non dica TUTTO e ometta ciò che è scomodo.
    E basta che agisca in modo perverso, tanto l’insegnamento dell’azione non rientra nel Magistero ufficiale (almeno credo), ma è piuttosto un insegnare con l’esempio.
    Così senza essere eretici (ufficialmente), si è eretici (di fatto)

  • Nicola B. ha detto:

    Ultimissime. Cancellato il piano di Teologia Morale dall’Istituto Giovanni Paolo II per la Morale e la Famiglia. E per qualcuno la Chiesa è sempre la stessa….Cancellata la Teologia Morale ….capite ? È queste sono chiacchiere da bar oppure sono fatti ed anche gravi ? Che ne dice qualcuno che ci dice che la Chiesa è sempre la stessa ? Che dice , che dice.? Oppure va bene anche questa , Madama la Marchesa ? Chi non vede è perché non vuole vedere. Questo è un attacco all’uomo ed alla donna, di feroce natura Maligna. Ma tutto ha una logica, questo fatto come quello parallelo di strappare i bambini alle famiglie…tutti insieme appassionatamente nello stesso progetto. Dalla Nuova Bussola Quotidiana di oggi.

    http://lanuovabq.it/it/paglia-via-alle-purghe-cancellato-giovanni-paolo-ii

  • marialuisa plassmann ha detto:

    Gentile dott. Tosatti,

    Le scrivo per conto di KNA, agenzia stampa tedesca a lei sicuramente nota. Abbiamo avuto a che fare anni fa, quando ero fotoredattrice per Rheinischer Merkur e facevo anche traduzioni dall’italiano.

    Vorrei farle spedire una lettera da una mia collaboratrice per posta elettronica. Potrebbe cortesemente inviarmi il suo indirizzo email?

    Cordiali saluti,

    MARIALUISA PLASSMANN
    Direzione KNA-Bild

    KATHOLISCHE NACHRICHTEN-AGENTUR GMBH
    Heinrich-Brüning-Str. 9
    53113 Bonn
    Tel. +49 (0) 228 26 000 193
    Mobil: +49 (174) 32 87 891
    plassmann@kna.de
    http://www.kna-bild.de
    http://www.kna.de

    KNA Katholische Nachrichten-Agentur GmbH, Geschäftsführerin: Dr. Andrea Rübenacker, Vorsitzender des Aufsichtsrates: Theo Paul, Sitz der Gesellschaft: Bonn, Handelsregister: Amtsgericht Bonn HRB 5605

  • Lucio ha detto:

    Devono essere portate alla luce tutte le verità

  • Nicola B. ha detto:

    Fuori Tema un frate Santo e gigante della Fede al pari di San Marco d’Aviano. Oggi invece ci viene detto di fare ponti e di accorglierli tutti. Eh quando c’era la VERA FEDE …Oggi magari questi giganti vengono considerati pure dei fanatici…

    https://www.radiospada.org/2019/07/san-lorenzo-da-brindisi-un-cappuccino-contro-80mila-turchi/

  • Grog ha detto:

    Scusate, domanda da perfetto ignorante in materia: ma che valore ha una “legge regionale”? Le leggi non dovrebbero valere a livello statale? E se una “legge regionale” va contro una legge dello stato come va a finire? Ripeto, sono completamente ignorante in materie giuridiche, sarei grato se qualcuno mi facesse capire qualcosa in merito.

    • ettore barbieri ha detto:

      Ha valore limitatamente alla Regione in cui viene approvata, in questo caso l’Emilia-Romagna. Se non ricordo male, il Governo potrebbe sindacarne la legittimità costituzionale, creando un conflitto Stato-Regione, che andrebbe a finire davanti alla Corte costituzionale.

    • qwertyuio ha detto:

      La legge locale che io sappia non può contravvenire alla legge nazionale né alla costituzione.
      Se lo fa dovrebbe essere annullata

  • Grog ha detto:

    Parafrasando un vecchio slogan degli anni 70: la chiesa non è qui, lecca il c..o al pd.

  • ITALO TONI ha detto:

    CONDIVIDO

  • Nicola B. ha detto:

    Ultimissime notizie a proposito di BIBBIANO. Salvini ha istituito una commissione parlamentare che indaghi sui fatti dell’Emilia-Romagna e su quelli simili di altre Regioni. Inoltre La stessa Emilia e Romagna ha istituito una commissione regionale che indaghi sui fatti dell’Emilia-Romagna . In ultimo 4 bambini sono stati restituiti alle famiglie alle quali sono stati strappati. Si vede che hanno paura della bomba che gli sta per esplodere sotto il sedere. P.S. queste notizie le ha date un’ora fa Rainews24.

    • Adriana ha detto:

      Nicola B. ,
      bravo . Grazie ad amici fb le sapevo da ancor prima , come anche l’accusa alle famiglie , che avevano fatto la fiaccolata a Bibbiano e posato in modo dimostrativo scarpe di bambini sui gradini del Municipio , di esser pericolose estremiste di Casa Pound . Non si rassegnano a perdere . I motivi non sono solo economici . C’è in ballo il
      ” gender ” con il quale vogliono sovvertire la società . E gli uomini di neo-chiesa danno un silenzio / assenso .

  • Nicola B. ha detto:

    Fuori Tema ma non di molto. La vicenda che riguarda Carola Rackete ci riguarda e molto. Nel senso che se passa il ” sistema ” che ha inventato adesso, sarà poi applicato anche su altre questioni tipo Bibbiano e storie simili. OVVERO bavaglio alla critica attraverso dissanguamento economico.

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/nel-mirino-post-e-insulti-online-carola-chieder-risarcimenti-1730665.html

  • Gian ha detto:

    Basta vedere come ringhiano contro chi cerca di mantenere l’attenzione sui fatti di Bibbiano, che loro – peggio dei mafiosi – vorrebbero nascondere sotto la sabbia. I sinistri del PD e tutte le parrocchie allo strascico sono pieni di sé, pretendono di insegnare il buon vivere a tutti calpestando i diritti della persona e saccheggiando senza scrupoli dove c’è da mangiare. Hanno il tradimento della vita nel loro DNA e sono votati a qualsiasi aberrazione. Firmare è un dovere, ma dobbiamo anche sostenere chi si batte contro i soprusi di stato. Non è un Paese civile quello che strappa i figli ai genitori. Vogliamo sapere tutta la verità e chi ha abusato di un potere malvagio deve andare in galera! Lo schifo di un clero pavido e colluso che vigliaccamente tace e depista sul ritornello dell’accoglienza merita solo sputi in faccia.

  • Anonimo ha detto:

    So che il mio commento scatenerà l’irritazione moralistica di alcuni che, anche in questo blog, preferiscono dare la zappa sui piedi a se stessi e alla propria religione piuttosto che riconoscere le colpe altrui, ma tutta questa sconcezza è orchestrata, a mio parere e non solo, in un certo piccolo ma potente paese…diciamo, che partecipa all’Eurofestival. Ieri ho letto quella pseudo lettera aperta sul Corriere di uno pseudo genitore affidatario, una cosa lepega e costruita a tavolino da fare bollire il sangue nelle vene, e mi è venuto il voltastomaco. E’ vergognoso che un quotidiano dichiaratosi “indipendente” prenda così le parti di un partito politico…si parlava di strumentalizzazioni, di attacco al PD…del resto, se il vicedirettore Fubini ha ammesso egli stesso di aver taciuto i dati sui piccoli martiri della miseria, nella Grecia mangiata viva dai Tedeschi, per non gettare una luce negativa sulla UE! Ma sarà l’Europa a fare queste manovre…o prende ordini da qualcun altro?! Io le mie idee ormai me le sono fatte…ne ho viste troppe.

  • Davide ha detto:

    ” comtro l’omotransnegarività’…
    Non so a voi, ma già queste tre parole, mi fanno ricordare la neolingua orwelliana.

  • lelume ha detto:

    e questo pd si definisce partito politico? governo della città?
    La vecchia falce e martello, almeno erano strumenti di lavoro!
    ma questi di oggi, dovrebbero farsi chiamare “partito delle maschere” poiché non sono MAI stati capaci di costruire nella verità e con la lealtà, ma sempre con inganno :
    trafficanti di uomini (migranti…)
    trafficanti di menzogne (quanti aborti ingiustificati….)
    trafficanti di organi umani (utero in affitto…)

  • Mazzarino ha detto:

    Bibbiano è una vicenda agghiacciante. Così come agghiacciante è la commistione politico genderistica nell’educazione scolastica. Che la chiesa di fronte a tutto questo taccia non è aggjhiacciante. E’ illuminante. Non c’è più la Chiesa ma un partito politico alleato con il partito politico del sindaco di Bibbiano. E credo che cose ancora peggiori in questa regione debbano ancora venir fuori. Una cosa è certa. Il PD è allo sbando. Fatevi un viaggetto negli eurostar popolati dalla loro classe alto dirigente. Ascoltate i loro salottini. E vi accorgerete che non sanno più dove sbattere la testa. Il cancro del modernismo di Bonaiuti,malattia ereditaria per la DC, palesatosi nella sinistra DC l’ha uccisa. Stessa identica fine per chiesa infettaata da Nikita Roncalli e Dossetti finalmente stessa fine per gli eredi del PCI infettati da Franceschini Prodi,Letta Renzi e compagnia. I tempi sono cambiati ci dicevano. Si sono cambiati anche per loro. E le loro categorie mentali non gli permettono di capire. Moriranno incattiviti, a meno che non si convertano. E non potrà certo un Bergoglio da quattro soldi impedirglielo.

    • GMZ ha detto:

      “Moriranno incattiviti”, vero. Come le mosche in autunno.
      Scontiamo tutto il male della generazione che fece quella porcheria del ’68: conforta il fatto che il suo orizzonte è tutto terreno e caduco.

  • Nicola B. ha detto:

    Firmato. Comincio subito a diffondere in giro.

  • EquesFidus ha detto:

    Secondo me questa petizione, come altre similari, non servirà a nulla: i “democratici”, cioè i liberal-comunisti, hanno già deciso tutto. Tuttavia, è un dovere morale far sentire la propria voce e, come il Battista, urlargli contro “non vi è lecito!”, come pure è un dovere morale ricordarsi di tutto ciò e votare contro i liberal-comunisti alle prossime elezioni. Purtroppo, non sortiremo grandi risultati finché l’egemonia culturale gramsciana non continuerà ad essere pesantemente praticata, specie in ambito dei mezzi di comunicazione, dell’istruzione e delle amministrazioni.

    • Pierluigi ha detto:

      Sono sostanzialmente d’accordo aggiungendo che a tale egemonia sottoculturale della sinistra da 6 anni a questa parte si sono piegati anche gli attuali vertici della chiesa (con la c minuscola). Non durerà, però, perché le pecore fedeli non riconoscono in Francesco la voce del Pastore di egli è solo il vicario.

  • Alessandro2 ha detto:

    Firmato e fatto firmare.. forza ragazzi, che poi a novembre li ributtiamo tutti nelle fogne da cui sono venuti!

  • Adriana ha detto:

    Firmo , come dovere necessario , dopo aver letto le feroco parole d’odio contro Viganò ( ex Nunzio ) da parte della teologa Maria Annunziata . ( v. Dagospia di poco fa ) .

  • Milli ha detto:

    Possibile che dobbiamo ringraziare Laura Pausini e Nek, che hanno chiesto la verità sulla vicenda nei social, se questa notizia è tornata sotto i riflettori, invece di sparire nel silenzio dei media e della Chiesa??
    Ma che paese civile è mai questo?..

  • Sherden ha detto:

    La chiesa tace?
    Scusate, ma CHI dovrebbe parlare? Lo sapete bene che tra compagni di merenda non si fa a botte…

  • Il veritiero ha detto:

    IO non sono molto pratico di legge, ma scusate la mia ingenuità: “ma se lo stato o la Regione approvano una legge che contraddice la costituzione italiana, i giudici non dovrebbero intervenire dicendo che non è legittima? Come ad esempio fecero con la legge elettorale “porcellum”? Che dopo 4- anni l’hanno dichiarata illeggitima perché contro la costituzione? I giudici cosa stanno facendo? Ma sopratutto l’avvocatura della Regione Emilia non ha avvertito questi politicanti che la legge che vogliono fare è illeggitima?
    Leggevo su quel centro per i minori di bibbiano del quale tanto si parla ultimamente, hanno detto che per ogni bambino che riescono a far andare in quel centro la Regione al centro da una cifra di 300 euro ogni giorno per ogni bambino…. 9000 euro al mese?? E sto bambino chi è il figlio del principe di Inghilterra? È ovvio che dietro c’è la più grande “TRUFFA” che la Regione Emilia abbia mai visto, è ovvio che tutto questo è fatto apposta per far arricchire i proprietari di questo centro, 9000 euro al mese per un bambino?? Ma se li dai alla sua famiglia 2000 euro e il bambino lo fai rimanere con loro non è meglio? Sia per la sanità psicologica del bambino, sia per le casse della Regione? Ma possibile che nessuno li denuncia o li indaga? Ma che stanno facendo i magistrati? Dormono?

    • Nicola B. ha detto:

      Anche il tacere e chiudere gli occhi da parte di chi dovrebbe vigilare è una forma di aiuto, si chiama SOCCORSO ROSSO.

  • Fabio ha detto:

    Il silenzio clericale sulla vicenda conferma la volontà degli apostati di ribaltare Fede e Dottrina.
    Questo è il problema più grave

    • deutero.amedeo ha detto:

      Loro (i preti) non possono dire niente perché credono nello Spirito Santo “qui ex Patre Filioque procedit” e quindi ha due papà.
      Sto scherzando, ovviamente, forse un po’ pesantemente, ma sto scherzando.

      • Corrado Bassanese ha detto:

        …non mi pare materia da scherzo. A suo tempo c’è stata la scissione del Cristianesimo

      • chiara ha detto:

        Che volgarità!

        • deutero.amedeo ha detto:

          Lo so. Volevo dimostrare come con un po’ di sicumera e di faccia tosta sia possibile interpretare diversamente e stravolgere a sostegno di una propria tesi anche le cose più sacre. Esattamente quello che fanno i vari Monsignori e vaticanisti in servizio , quando fa loro comodo o lo richiede il Kapò.

    • GMZ ha detto:

      Scusi ma Giovanni XXIII e Paolo VI – i primi due servi vaticani della massoneria – l’hanno già fatto. Ora, semplicemente, tirano le conclusioni dai presupposti messi da quei due.

  • Schieppati Giuseppe ha detto:

    Rimango perplesso: è nelle competenze di un Consiglio regionale deliberare su provvedimenti del genere (o del gender!) ? e se sì, è nelle competenze di un cittadino non emiliano esprimere un dissenso ? e se esprimo violenza verbale e psicologica , sarò perseguito a Monza dalla Polizia locale emiliana? o dai Carabinieri? o si aspetterà che transiti per l’Emilia per assicurarmi alla giustizia?
    Comunque firmo

    • ettore barbieri ha detto:

      Lei a Monza può stare tranquillo, perché una legge regionale vale solo nel territorio della Regione in cui viene promulgata. Se le sue dichiarazioni le fa in Emilia-Romagna, può essere perseguito a norma di quella legge.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    …un bel tacer non fu mai scritto…ma qua forse s’è taciuto sin troppo…!!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/