OSSERVATORE MARZIANO SU PAPA, ELEZIONI, MIGRANTI. NON AVER PAURA DELLA CHIESA DI BERGOGLIO, SI DIVENTA ATEI.

27 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Osservatore Marziano ha letto il testo dell’intervento del Pontefice regnante nel Messaggio per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. E ne ha tratto lo spunto per alcune considerazioni sullo stato della Chiesa di oggi. 

Ð Ð Ð

“Caro Tosatti, qui da Marte l’Osservatorio è più obiettivo, meno coinvolto con i vostri affari e beghe di partito, perciò ha una visione che vi apparirà inusuale.. Ho letto l’Ansa qui sotto riportata in link e vorrei dirle cosa pensiamo noi di queste elezioni in senso strategico, poi farei un commento finale su dette considerazioni del vostro Papa.

Anzitutto i “poteri forti “ che hanno dominato soprattutto in Europa negli ultimi dieci anni son erosi e questa erosione peggiorerà i rapporti fra Germania e Francia. Ciò comporterà, grazie anche all’affermazione dei partiti conservatori sovranisti in Italia; ora l’Italia in Europa è più forte, e se saprà farlo, potrà rinegoziare nuovi equilibri.

L’immigrazione si direbbe messa in quarantena. E’ vero che il sovranismo ha vinto, ma per definizione non è unificabile, ora deve perciò maturare con una politica europea. E’ vero che l’ambientalismo verde ha vinto, ma le svelo un segreto: dietro questo ambientalismo si celano ambienti industriali, business puro, gestito (come in Germania) da ambienti conservatori. Non sono più i vecchi “green”; appare finalmente chiaro ora chi stava e sta dietro la “gretina”, meravigliandoci per la forza di immagine che aveva saputo creare. Si tratta di un nuovo ambientalismo d’affari, business economico (automobili, tecnologie, ecc).

Ora parliamo del caso delle dichiarazioni di Bergoglio qui sotto in link. Il partito politico di Bergoglio ha perso in assoluto e ovunque, sia in Italia che in Europa. Trionfo degli odiati sovranisti. Trionfo dell’odiato Salvini. La sua candidata Emma Bonino finita. Le tesi ambientaliste son state prese in mano dai capitalisti per farne business. L’immigrazione auspicata viene congelata. Bergoglio dichiara all’Ansa (qui sotto) che non bisogna cedere alle paure di migranti o si diventa razzisti. Sa cosa rispondo io da Marte, parafrasando Bergoglio? Che NON SI DEVE CEDERE ALLA PAURA DELLA CHIESA DI BERGOGLIO O SI DIVENTA ATEI. Scommettiamo che d’ora in avanti la troupe di Bergoglio si occuperà solo della Cina? Vedrete…”.

Osservatore Marziano

Ð Ð Ð

Ecco alcuni brani del servizio dell’Ansa:

“Non si tratta solo di migranti: si tratta anche delle nostre paure”, dice il Papa nel Messaggio per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. “Il problema non è il fatto di avere dubbi e timori”, spiega: “Il problema è quando questi condizionano il nostro modo di pensare e di agire al punto da renderci intolleranti, chiusi, forse anche – senza accorgercene – razzisti. E così la paura ci priva del desiderio e della capacità di incontrare l’altro, la persona diversa da me; mi priva di un’occasione di incontro col Signore”.

“Non si tratta solo di migranti: si tratta della nostra umanità”. Dice il Papa nel Messaggio per la Giornata del Migrante e del Rifugiato. “Ciò che spinge il Samaritano – uno straniero rispetto ai giudei – a fermarsi è la compassione, un sentimento che non si spiega solo a livello razionale. La compassione tocca le corde più sensibili della nostra umanità, provocando un’impellente spinta a ‘farsi prossimo’ di chi vediamo in difficoltà”, osserva Francesco.
…”Noi non facciamo politica e non abbiamo un messaggio opportunista, che piace, ma come vescovi dobbiamo proclamare il Vangelo di Cristo”, in cui “l’accoglienza degli altri, dei poveri, dei migranti, dei marginalizzati è una parte centrale. Io non posso predicare un altro Vangelo di quello di Cristo”.







Oggi è il 269° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

71 commenti

  • Il veritiero ha detto:

    A questo Don Alberto bruciava proprio lo stomaco, l’ha presa proprio sul personale, sembrava che gli avete rigato la macchina con un cacciavite.
    Chissà perché se la è presa così tanto fino ad arrivare al punto di insultare e inveire contro persone che si stanno facendo gli affari loro e parlano fra di loro. Chissa’ chi era veramente per prendersela sul personale in quel modo. Non è normale una reazione così ” squilibrata” deve nascondersi qualcosa che noi non sappiamo dietro quella reazione “squilibrata”
    È come se io sento 2 persone che parlano di calcio o di politica al bar, anche se non sono d’accordo non mi intrometto nel loro discorso, e sopratutto non li insulto perché non tifano la mia squadra. Questo don Alberto deve essere qualcuno che è stato centrato e affondato dal discorso, come se lo riguarda personalmente, magari è qualche collaboratore della sala stampa e delle comunicazioni della santa sede. Chissà.

  • Massimo Matthes ha detto:

    Per una volta sono d’accordo con l’On. Vittorio Sgarbi .

    https://www.ilprimatonazionale.it/approfondimenti/bergoglio-papa-ateo-cristiano-salvini-sgarbi-119621/

  • Don Luca ha detto:

    “Dire, come hanno fatto il direttore di Civiltà cattolica, padre Antonio Spadaro, e il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, che Matteo Salvini non è cristiano perché è contro l‘immigrazione, è stato un errore. In questa fase la Chiesa fa troppa politica e si occupa troppo poco di fede”
    S.E. mons. Gerhard Müller
    Parole di grande equilibrio e saggezza contro la demenza di tanti nostri vescovi italiani

  • Don alberto ha detto:

    Non mi interessa commentare perché non ho tempo da perdere con dei dementi. Quindi vi supplico cancellatemi dalla paranoica newsletter per evitare di perdere tempo con i farisei del nostro tempo. Qualcuno diceva che erano dei sepolcri imbiancati e razza di vipere. GRAZIE

    • wp_7512482 ha detto:

      Gentile e caritatevole don Alberto, non l’ho iscritta a nessuna newsletter, quindi non so come cancellarla. Per il resto le offro uno spunto per la meditazione di compieta: “Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello sarà sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: “Stupido”, dovrà essere sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: “Pazzo”, sarà destinato al fuoco della Geènna”. Buona serata.

    • Don Luca ha detto:

      “Dire, come hanno fatto il direttore di Civiltà cattolica, padre Antonio Spadaro, e il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, che Matteo Salvini non è cristiano perché è contro l‘immigrazione, è stato un errore. In questa fase la Chiesa fa troppa politica e si occupa troppo poco di fede”
      S.E. mons. Gerhard Müller
      Parole di grande equilibrio e saggezza contro la demenza dei nostri vescovi italiani!

    • Sherden ha detto:

      Ma non te l’ha mica ordinato il dottore di commentare.
      Osserva solo, però, che qui sei libero di scrivere ciò che pensi, mentre i tuoi compari (da Spadaro in sù e in giù) mettono subito la mordacchia ai non allineati al pensiero unico (il loro).

  • Nicola B. ha detto:

    Per Luigi 10:24@pm anche io mi ero posto la tua stessa domanda : perché con così largo anticipo ? E non avevo colto il nesso con le elezioni che ha invece acutamente colto Adriana.

  • Andrea ha detto:

    Parlano come se l’Italia non avesse accolto migranti regolari e clandestini. Portano avanti ostinatamente il mantra degli italiani razzisti i quali in realtà vorrebbero (avrebbero voluto) solo conoscere i limiti per potere attuare un’accoglienza equilibrata che non finisca per danneggiare tutti. Ma è una risposta che con limpidezza non arriverà mai. Allora potremmo dire: ok, affidiamoci a Dio e forti delle nostre radici cristiane abbattiamo tutti i muri e accogliamo il mondo intero mostrando ad esso la via. Peccato che questi signori predichino l’esatto opposto: ecumenismo assoluto che sta degradando Cristo ad uno dei tanti attivisti dell’amore. Gli europei quindi dovrebbero semplicemente cedere le loro terre a chi sputa sulla fede cristiana e vuole solo essere mantenuto gratis mentre trasforma le Chiese in Moschee? Questo fa capire, definitivamente, la profonda malafede di Bergoglio e di chi gli sta dietro. Chi continua a difenderlo sostiene l’ideologia massonica anticattolica. Non mi fa piacere dirlo, non mi piace lo scontro. Il cattolico non è nemico di nessuno. Ma c’è chi è nemico dei cattolici. E Bergoglio è contro di questi, contro la dottrina, contro il Cristo dei vangeli, contro la verità rivelata. È furbo (per sua ammissione) e sa come mischiare verità e menzogna. Facendo attenzione si percepisce il suo profondo disprezzo per la regalità e l’autoritá di Cristo che sfrutta solo per insinuare sensi di colpa erronei nei fedeli al fine di proseguire dei piani esclusivamente terreni. È verissimo quanto detto nell’articolo: la Chiesa Bergogliana, se non contrastata, porterà inevitabilmente all’ateismo. Le giustificazioni su di essa sono solo alibi per starsene in “pace”. Ma quella non è più fede. È omertosa convenienza temporale. Mi son sentito dire in faccia che chi critica Bergoglio lo fa perchè non ha fede. Che Ratzinger ha commesso un soppruso continuando a rimanere vestito da papa. Che Bergoglio viene frainteso e manipolato. Basta. Non c’è cosa più triste e avvilente di un sacerdote intimidito che accampa scuse. Se si ha fede, se si crede nella vita eterna, non si può avere paura dei massoni. Chi ha paura è perchè non crede e sotto sotto, l’ideologia Bergogliana gli fa comodo.

  • Stefano ha detto:

    Sono pienamente soddisfatto dell’esito di queste elezioni europee per un unico motivo: bergoglio e la sua corte, nonostante la spudorata quanto aggressiva campagna elettorale a senso unico contro Salvini ritenuto il male assoluto, hanno preso una sonora quanto colossale legnata nei denti!!!! Ora I suddetti “signori” facciano quel bagno di umiltà che da troppo tempo stanno evitando… E dopo aver fatto questo un bel bagno pure di Fede, l’altra grande assente nella chiesa odierna a partire dal 13.03.2013

  • GMZ ha detto:

    …e adesso tutti impegnati a sottolineare che i sovranisti hanno vinto “a casa loro” ma perso in Europa (come se “casa loro” non fosse in Europa), e tutti a fare il tifo per la letterina sul debito che ci sarà recapitata a breve. I sinistri son fatti così: odiano a tal punto chi non li ama, da farsi amici i nemici.
    Quanto al nostro amico che ama prostrarsi col sederone in aria mentre sbaciucchia i piedi dei portatori di religione di pace: ‘a rosicone, stacce!

    • Gian Piero ha detto:

      Vedrete che il furbone, visto il successo dei VERDI IN Germania e nei Paesi del Nord Europa ( protestanti ovviamente perche’ i cattolici hanno piu’ anticorpi contro le baggianate) si buttera’ Ancora di piu’ sull’ ecologismo-ambientalismo -cambiamento climatico. Il Sinodo sull’ Amazzonia sara’ La sua grande kermesse, in cui fra abbracci e baci con santoni locali, strumentalizzazioni del povero San Francesco d’ Assisi, potrà ’ propagandarsi come leader mondiale del movimento verde.
      Sono facile profeta lo so, ma credo che l’ uomo politico di sinistra Bergoglio, come anche il PD e quel che resta dei grillini si butteranno sull’ ecologico. Oggi l’ ideologia della piccola Greta, fra i cretini intendiamoci, porto un bel po’ di voti.

  • Adriana ha detto:

    La grande Intellighentia clericale infila un autogoal dopo l’altro !
    Guardate questo !
    https://www.ilgiornale.it/news/cronache/gesuita-tuona-uso
    Il ” politologo ” di Civiltà Cattolica asserisce che l’uso del Rosario
    è legato al Politeismo . Si riferiva a Salvini , con qualche ” sbavatura ” di rabbia .
    Il “grande ” Ochetto ” picconò ” il PCI alla Bolognina .
    Questo politologo-prete si chiama ” Ochetta “… :-))

  • Luigi ha detto:

    Faccio una domanda ingenua. Il comunicato per la giornata dell'(im)migrante del Papa è stato scritto per il 29 settembre prossimo… perché è stato pubblicato in questi giorni di elezioni?..
    Qualcuno mi sa spiegare la ragione? C’è un motivo, che ne so di prassi vaticana che venga pubblicato mesi prima o è stato pubblicato in questi giorni apposta?

    • Adriana ha detto:

      Perchè è SEMPRE l’ora dei Pavesini – ops ! – migranti !
      La pubblicità è l’anima del commercio : da indulgenze ad accoglienze !

  • Luca Persico aka Pesce d'acqua dolce ha detto:

    Sarebbe bello poter ora chiedere al Sig. Di Maio se gli sfigati (uso questo vocabolo con molto fastidio, ma non ho scelta dal momento che devo riferirmi a quanto detto da lui) siano i partecipanti e gli organizzatori del Congresso Mondiale delle Famiglie tenutosi recentemente a Verona o, piuttosto (e a me pare molto evidente che sia cosi’…), se gli sfigati non siano in primis e piu’ di ogni altro lui stesso, e poi anche gli elettori di un partito che ha dovuto scoprire di essere guidato da un povero imbecille la cui unica idea politica (ammesso che tale si possa considerare) che ha saputo concepire e’ stato il reddito di cittadinanza, cioe’ a dire nient’altro che un becero e “furbo” andare a caccia di voti facendoseli pagare da noi… La “buon anima” di Lauro, se non altro, le scarpe le comprava con i propri quattrini, a quanto si dice…

  • Iginio ha detto:

    Caro Tosatti e cari lettori di Tosatti, scusate se divago ma devo segnalare una perla del “Giornale” sallustiano (nel senso di Sallusti, ahimè, non di Sallustio) che merita una reazione.
    Dal numero di lunedì 27. Non basta il ridicolo dell’articolo di Paolo Guzzanti il quale definisce la campagna pro Joseph O’Dell condannato a morte come una macchinazione antiamericana di sinistra: in realtà nel 1997 “il Giornale” diretto da Feltri apriva le prime pagine in continuazione con appelli per salvare il condannato a morte. Evidentemente hanno la memoria corta, come quando battevano le mani a Renzi e poi pretendono di essere alternativi alla sinistra.
    Ma la goccia che fa traboccare il vaso, è che, a pagina 18, un trafiletto sui referendum irlandesi si permetta di definire “ridicolo” il divieto della blasfemia. Sapete una cosa? Io e altri smetteremo di comprare il loro giornaletto, che già non se la passa bene. Poi vediamo chi ride per ultimo.
    Nota bene per tutti i sedicenti cattolici tradizionalisti o di destra che continuano a prendere sul serio quel giornale.

  • il priore di superbose ha detto:

    il direttore di avvenire che commenta le elezioni di ieri: https://www.youtube.com/watch?v=HR3AzVcN1U0

  • Paolo Pagliaro ha detto:

    Il vangelo di Crsito non è l’abolizione dei confini.
    Il samaritano soccorre uno che è stato quasi accoppato dai briganti, non uno che vuole entrare in casa sua per avere le sovvenzioni.

    E’ ora di smetterla con le ambiguità furbette.

  • a mano e in lavatrice ha detto:

    pierluigi tossani, ebbasta
    avete avuto l’appoggio del papa che ha provato ha usare la setta dei bollini blu contro la lega, ha ricevuto il messia divorziato risposato con la seconda moglie sposata solo civilmente, vi ha fatto portare i bandieroni in piazza san pietro per fare le foto che il tuo messia ha sfruttato in campagna elettorale, ha ordinato ai vescovi di appoggiarvi, il tuo messia grazie alla par condicio è stato sempre in televisione E AVETE PRESO MENO VOTI DELL’ULTIMA VOLTA
    dì al tuo padrone messia che vada a lavorare

    • joedimaggio ha detto:

      abbia pazienza , grazie a Tossani e Deutero Stilum può dire di essere un blog – in uscita – come la Chiesa di Bergoglio . a meno che non siano pseudonimi di Tornielli …

  • martino maria carli ha detto:

    PAPACICCIOOOOOOOOOOO
    HAI DA CACCIA’ LI SORDI DER CARDINALE TUOOOOOO PER LA BOLLETTAAAAAAA
    CACCIA LI SORDIIIIIIIIII

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Sorores ac Fratres, ho, da quando è iniziata la bagarre elettorale, un rovello: vuoi vedere che Salvini ha pagato i Saviano, gli Orlando, i Lerner, i RAIsti, la Siglinde, el viejo pedorro porteño…..per fargli la campagna ? Ipotizzo che al (im)porporato elettricista abbia inviato, graziosamente, pacco di azioni Siemens/Philips. Perchè questo turpe dubbio ? Semplice, è impossibile essere così idioti gratis, magari anche et amore Dei. Mah !?

    G.Vigni

  • Sherden ha detto:

    Ancora con ‘sta storia del Samaritano…
    E mai una buona volta che la leggessero tutta (*) la parabola:
    1) il Samaritano era benestante, non un poveraccio con le pezze al fondo dei calzoni;
    2) il Samaritano pagava con soldi suoi, non pretendeva di fare il generoso con i soldi di tutti i cittadini (tipo certi cardinali elettricisti).
    Se lo facessero con soldi delle loro tasche sarebbero capaci di chiedere di stornare l’obolo dal 730…

    (*) la tattica è, del resto, ben consolidata: secondo costoro Gesù all’adultera ha detto solo “neppure io ti condanno”, il pezzo dove prosegue dicendo “va, e non peccare più” è scomparso. D’altronde, all’epoca, “mica c’erano i registratori” (altra perla di una dolorosa e sempre più lunga collana…)

    • Gaetano2 ha detto:

      Fa parte di quella “logica” secondo la quale 2+2 farebbe 5 (chissà perché 5 e non 6 o altro)…

  • francesco parolin ha detto:

    il direttore dell’osservatore nordcoreano e il direttore dell’avvenire di pyongyang continuano a scrivere andreonzate.
    il cardinal bolletta ha commesso un reato, la magistratura italiana deve procedere e chiedere l’estradizione e il cardinal bolletta deve pagare i 300mila euros che ha promesso di pagare.

  • Marco Matteucci ha detto:

    Caso direttore ho letto con grande piacere questo commento alle elezioni europee del suo osservatore da Marte e lo trovo molto “illuminante” per provenire da così lontano. La comparazione finale addirittura …GENIALE!.
    Anche le esternazioni di Bergoglio sarebbero da condividere, soltanto se nell’esporle avesse avuto l’accortezza di usare il condizionale (provare per credere!).
    … Ma del resto si può capire, lui viene soltanto dalla fine del mondo mica da un altro pianeta e quindi a volte ha problemi ad esprimersi con una sintassi corretta, come quando dice che Gesù “fa un po’ lo scemo”, o “Maria la mamma di uno di quei tre briganti sulla croce” o che “Dio non può essere Dio senza di noi”. Ecc. Ecc.
    TUTTA COLPA DELLA LINGUA …DI SICURO!

  • Giovanni Cerbai ha detto:

    Si stenta, al di là del Tevere, a comprendere che gli italiani non sono razzisti. Non lo possono essere, dal momento che non esiste una etnia italiana (in un senso puramente biologico) perché, nel corso dei secoli nel “melting pot” italiano si sono fusi tanti popoli. Quello che gli italiani non voglioni, attualmente, è che migliaia di stranieri entrino nel Paese con violenza. Perché di questo si tratta. Quando qualcuno entra in casa tua senza il tuo permesso e magari delinquendo non appena entrato. I migranti economici possono ottenere dalle nostre ambasciate un visto di entrata. Restano i profughi di guerra e dalle persecuzioni. Notoriamente essi sono una piccola minoranza sul totale degli immigrati. Ecco perché, una volta accertato che i “barconisti” non sono profughi, vanno subito rimpatriati.

  • Gian ha detto:

    Chissà se il partito dei Verdi in Germania approva l’uso della torba, al posto del costoso carbon fossile, che i crucchi bruciano impunemente nelle loro centrali a carbone. La torba è abbondante e gratis, anche se terribilmente inquinante, ma i crucchi con deciso pragmatismo e solida disinvoltura guardano al puro interesse economico in questo caso, anche se comporta uno scempio ambientale sul quale nessuno in UE ha il coraggio di obiettare. Lo avessimo fatto noi in Italia ci avrebbero già messo in croce, loro invece possono tutto e altro, come sforare il 6 per cento di surplus commerciale per anni di seguito senza ricevere ammonizioni o multe.

    • Gian ha detto:

      E chissà se bergoglio ne è a conoscenza… lui che ha perfino scritto la famosa enciclica ecologica e che ha ricevuto la Gretina…

      • om ha detto:

        bene , lei ha ragione ed è ragionevole. Risorsa scarsa in natura .

        • deutero.amedeo ha detto:

          Guarda caso OM sono le iniziali di Osservatore Marziano, tanto per confondere le idee.
          Era anche una famosa marca di autocarri e trattori, però.
          Chissà mai….. che sia risuscitata e voglia farsi pubblicità.

    • Milli ha detto:

      Forse non se n’è mai accorto, ma ogni volta che cambia il terriccio ai suoi vasi in terrazzo o giardino, utilizza torba. Pensi a quante migliaia di sacchi di terriccio-torba vengono utilizzati dagli italiani solo per fare giardinaggio.

  • Lucy ha detto:

    La riproposizione ostinata e continua in ogni situazione del tema migranti da parte di Bergoglio ormai patologica parte dal famoso passo di Matteo”ero forestiero e mi avete accolto ” “xenos emen kai sunegagete me “.Esso non fa che riproporre la legge dell’ospitalità che nel mondo antico era un istituto con rilevanza sociale fin dai poemi omerici ; la qualità sacrale di questo istituto era posta sotto tutela delle divinità. Il rifiuto dell’ospitalità o peggio ancora la violazione dell’immunità dell’ospitato o il suo abuso delittuoso erano reati sacrileghi. A Roma le norme sull’ospitalità erano regolate da disposizioni di legge(ius hospitii ) Chi era l’ospite? Per lo più lo straniero ; infatti la parola ” xenos” ha questo doppio significato .Dunque il testo di Matteo non fa altro che ribadire questa norma che prima di essere tutelata dalla legge positiva lo era dalla legge della morale naturale . Straniero e ospite / ospite e straniero che si presenta alla tua tenda o alla tua casa , solo o con la famiglia NON POPOLI STRANIERI IN MASSA..
    Qui sta la gesuitica estensione e manipolazione della frase evangelica , manipolazioni a cui Bergoglio non è nuovo , trasformata e deformata in ideologia immigrazionista ribadita incessantemente e non proposta ma imposta al clero e ai laici contando sulla”disinformatja ” e sull’ignoranza generale ma dove però gli esiti sono stati e sono diversi da quelli previsti come le recenti elezioni hanno dimostrato.

  • Gene ha detto:

    Approvo in pieno il fatto di non cedere alla mistificazione bergogliana, ma allo stesso tempo dove sono i cardinali, i vescovi, i preti e i semplici fedeli che non sono d’accordo con Bergoglio? Ho letto su Imola Oggi, dell’intrigo del 2013 che ha portato al soglio pontificio l’argentino…perchè finalmente non si concentra su quel fattaccio delle dimissioni di Ratzinger, e rivelare se l’attuale papa ha avuto un suo ruolo particolare?

  • deutero.amedeo-osservatore brembano ha detto:

    Caro Osservatore Marziano, non so se c’è stata un’interruzione di collegamenti tra la terra e marte, ma oggi il sito del Vaticano pubblica una perla ancora migliore di quella da lei pubblicata.

    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2019/may/documents/papa-francesco_20190527_caritas-internationalis.html
    Meglio una Caritas inefficiente e disorganizzata ma col cuore in mano, di una efficiente e ben organizzata che bada più alla sostanza che ai sentimenti.

    • Il veritiero ha detto:

      Pane, amore e fantasia. Sopratutto fantasia

    • om ha detto:

      NON SON CERTO DI AVER CAPITO LE SUE CONSIDERAZIONI. MA FINGO CHE SIA UN RIMPROVERO A O.M. E UNA ESALTAZIONE DI BERGOGLIO. LEGGENDODO DETTO DOCUMENTO INVIATO A CARITAS MI SOVVIEN QUANDO IL PAPA PARLA , DICENDO CHE ESISTE, CHE C’E’ IL DIAVOLO, MA NON DICE CHE C”E’ L’INFERNO. LEI INTUISCE LA RAGIONE ? SE UN PAPA DICE IN UN DOCUMENTO DI MAGISTERO QUALE EVANGELII GAUDIUM CHE LA INEQUITA’ E’ IL PEGGIORE DEI MALI , LEI CHE PENSA ? IO PENSO CHE NON CONOSCA LE CAUSE DELLA POVERTA’. NON CONOSCA LE VIE PER RISOLVERLA, NON CONOSCA LA CARITA’ CRISTIANA .

      • Il veritiero ha detto:

        Eh, ma la domanda è: veramente non conosce le cause e non conosce le vie per risolverle? Oppure fanno “finta di non conoscerle e non sapere come si potrebbero perlomeno migliorare? ”
        Io non sono una cima di sapienza, però mi voglio rifiutare di credere che quando si riunisce un consiglio tipo IL C9 + bergoglio ad esempio, un tavolo dove su 10 persone ci sono almeno 30 LAUREE e chissà quanti master e specializzazioni, loro veramente non sanno quale sono le vere cause del problema, O perlomeno la via per migliorare la situazione.
        Fanno spudoratamente finta di non capire e di non vedere, chissà per quale scopo nascosto. Interessante il ricollocamento fra Greta e i verdi , per chi come me non mastica assolutamente di politica estera è come cadere dal pero. Si era capito palesemente che era pilotata, ma ora si capisce anche da quale direzione.

        • Diana ha detto:

          Il fatto è che NON GLI È RICHIESTO DI CONOSCERLE! Non in sens tecnico, politico, sociale. La povertà, come tutti i Mali, viene dal peccato. Loro di anime e di peccato devono occuparsi, non di riscaldamento globale e spread.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Leggo: PENSO CHE NON CONOSCA LE CAUSE DELLA POVERTA’.
        Chi ? io o papa Francesco?

      • Marco Matteucci ha detto:

        Secondo me, il diavolo per Bergoglio è chi non la pensa come lui!

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Hehe!.. anche l’OM è un alieno che ci va giù duro… ma, cari amici, mentre noi scriviamo su queste colonne, che vengono cliccate da milioni di persone, come certificano gli screenshot del caro dott. Tosatti, i poteri forti, lungi dall’essere estinti (come dice OM), in Europa come altrove, imperversano ancora alla grande… facciamoci qualche domanda…

    quanto alle dichiarazioni del Pontefice Regnante sull’immigrazione, sulle paure ataviche e immotivate delle timorose, egoiste e grette popolazioni autoctone, mi pare opportuno citare l’esperienza spagnola, come l’ho letta di recente sulla NBQ:

    http://www.lanuovabq.it/it/piu-immigrati-piu-criminalita-il-problema-scoppia-in-spagna

  • deutero.amedeo ha detto:

    Su 51 milioni di italiani chiamati al voto, oltre 22 milioni non sono andati a votare. Qui non so fino a che punto c’entri o non c’entri la Chiesa. Ci sono 22 milioni di italiani adulti maggiorenni che: o non sanno cosa vogliono, o non credono nella democrazia, o non credono nei partiti. In questo, Bassetti o non Bassetti, dimostrano di non essere maturi come cittadini di un paese democratico.

    • OM ha detto:

      TEMO CHE LEI PIU’ CHE OSSERVATORE BREMBANO SIA UN NON VEDENTE DI SAN PATRIGNANO

      • deutero.amedeo ha detto:

        Una volta certe persone sentendosi offese o mal giudicate dicevano: lei non sa chi sono io. Ma in questo caso mi sembra che il detto sia più che appropriato.

    • Il veritiero ha detto:

      Non so’, forze questa assenza dalle urne che va’ avanti ormai da diversi anni ( forse un decennio ) è un sintomo di qualcosa di più grande che stava per accadere, cioè una rivoluzione a causa di uno sfinimento morale e psicologico.
      Io sono dell’idea che la vittoria di Salvini alle elezioni italiane ha salvato il paese da una dura rivoluzione violenta, non scordatevi quando quel “gentil uomo di Mattarella” e i leader della UE hanno cercato di fare il golpe strategico e volevano mettere come presidente del consiglio un uomo del PD, anche se il PD era l’ultimo partito in Italia, il popolo italiano si è imbestialito, e Mattarella ha “dovuto” a suo malincuore dare l’incarico a LEGA/M5S altri.enti scoppiava un casino come in Francia con i gilet gialli.
      Non scordiamoci che 2 elezioni politiche fa’ , mi sembra che era andato nemmeno il 20%-30% a votare, forse anche meno, erano state delle elezioni scandalose sotto il punto di vista dell’affluenza, ormai la gente non andava più a votare, e poi si è insinuato il M5S che ha preso tutti questi scontenti.
      Ma ora quello che è successo a livello nazionale non si è ripetuto a livello europeo , gli europeisti sono ancora la maggioranza , e quindi dettano ancora le regole alle nazioni, e faranno di tutto per farla passare male ai sovranisti, in modo che il popolo ignorante se la prende con i politici in carica invece di capire che è l’Europa che li boicotta apposta per fargli perdere le prossime elezioni.

    • Grog ha detto:

      Piacere, sono uno dei 22 milioni di italiani che in questa occasione (e sottolineo, in questa occasione) non è andato a votare.
      Forse il mio non voto per lei non conta nulla ma le assicuro, mi creda, che nelle alte sfere conta eccome ( e se non mi crede provi a chiedere, nel caso lo conoscesse, a qualche “potente” cosa significa per loro il 40 e passa percento di astensionismo).
      In ogni caso sarà un mio diritto e saranno fatti miei la non partecipazione al circo elettorale senza che qualcuno debba darmi dell’immaturo democraticamente parlando? Che, detto tra parentesi, mi suona quasi come un complimento…

      • deutero.amedeo ha detto:

        Certamente è un suo diritto, però il suo modo di ragionare mi ricorda una vecchia barzelletta, che in questo caso avrebbe un po’ il sapore di una parabola.

        Un tizio venne ricoverato in un manicomio perché credendosi un chicco di grano aveva una paura folle delle galline.
        Quando venne dimesso, mentre percorreva il viale di uscita dal manicomio vide una gallina e, tutto spaventato, ritornò indietro e agli infermieri che gli dissero: –ma di che cosa hai paura? Lo sai che non sei un chicco di grano! — rispose : –Sì io lo so, ma se la gallina non lo sa?–

        Ecco, questo è il punto. Non è vero che chi tace acconsente o non acconsente. Chi tace non dice niente! Come fanno i potenti a sapere che cosa lei volesse dire non andando a votare?
        Una scheda bianca per lo meno dice: credo nella democrazia, ma di questi partiti non me ne va bene nemmeno uno. Non andare a votare che significa? Non credo nella democrazia? Non credo nell’Europa? Mi andrebbe meglio una dittatura? Disfiamo l’Europa? Tutte le risposte sono valide.

        • Grog ha detto:

          Mi permetto di dissentire. Una scheda bianca non significa proprio niente da tutti i punti di vista; le risulta abbiano mai reso noto la percentuale di schede bianche e nulle ?
          Invece gli astenuti saltano subito all’occhio, e questa volta sono anche il primo partito (sò soddisfazioni…).
          I potenti certamente non sanno quel che voglio dire non andando a votare, ma non gliene frga niente delle motivazioni : quello che temono sono le grandi percentuali di astenuti proprio per i motivi che ha esposto lei, tutte le risposte sono valide.
          E poi mi tolga una curiosità: ma per lei va meglio uno che si astiene oppure uno che va a votare ma mette la crocetta sul simbolo dei pidioti? (Non é il mio caso sia ben chiaro, ma mettiamo per ipotesi…)

      • Valeria Fusetti ha detto:

        GROG non ci sono “fatti” esclusivamente suoi. Anche se lei facesse le corna a sua moglie (se ce l’ha), non sarebbe un fatto solo tra lei e sua moglie. Coinvolgerebbe un mucchio di persone: amante,figli suoi e dell’ amante, genitori. Ha mai pensato a quanto soffrono anche i genitori/ nonni per il dolore dei nipoti ? Lo scandalo che coinvolge parenti, conoscenti… e mi fermo qui, ma potrei andare avanti per un bel po’… Una sofferenza che si a!larga a macchia d’ olio. Noi siamo persone sociali, Dio ci ha creati così, perché anche in questo riflettiamo la Sua immagine, Trinitaria. Se lei non capisse questo, allora la sua frase vorrebbe dire che il suo prossimo non le interessa, non le interessa se sta bene o male… Se lei ha contribuito al benessere e al malessere. Ma è proprio così ? Provi a chiederselo, perché questa è una domanda che, questa si, che può farsela solo lei. Almeno per il momento.

      • LucioR ha detto:

        Salvando il suo diritto di non andare a votare (e per essere precisi il diritto è quello “di votare” e non di “non votare”, che mi ricorda il “diritto” degli eutanasisti di “non vivere”… ma sorvoliamo ed ammettiamo questo diritto…) le ricordo che quello di votare è anche un dovere. E se è vero (nonostante oggi si tenda a capovolgere le priorità) che i doveri vengono prima dei diritti, ovviamente per chi è in grado di compierli, i doveri, escludendo per esempio gl’infanti e gl’incapaci, anche in questo caso il molto problematico diritto dovrebbe cedere il passo al dovere.

        Io sono certo che Lei sa bene perché è un dovere, in quanto anche per chi non ha fatto grandi studi è intuitivo, ma vorrei ricordarlo con parole povere e senza enfasi, cioè senza bisogno di richiamare grandi princìpi.

        Se uno fa parte di una comunità che vive in regime democratico (democrazia = governo del popolo) vuol dire che beneficia dei vantaggi della comunità (solo per dirne uno di fondamentale importanza, quello della sicurezza personale sotto tutti gli aspetti) e di conseguenza deve contribuire non solo con la sua opera fattiva, ma anche con la scelta degl’indirizzi e delle decisioni mirati al benessere ed al progresso civile dell’intera collettività; cioè all’amministrazione della Comunità: in poche parole all’azione politica nel suo originale e nobile significato di “arte di governare la città”, la comunità, lo Stato. Chi non contribuisce a questo si mette automaticamente fuori della comunità, e non avrebbe diritto ai vantaggi che ne derivano.
        Un tempo, nelle antiche democrazie vigeva la forma diretta di democrazia, in cui tutti i componenti la comunità partecipavano, in varie forme, all’amministrazione della comunità stessa. Ancora oggi, in comunità molto piccole questa sarebbe la migliore forma; ma per gli Stati moderni per ovvî motivi non è possibile praticarla e quindi si è passati alla forma indiretta o rappresentativa di democrazia, che consiste nel delegare la propria partecipazione all’amministrazione pubblica, a dei rappresentanti che in suo nome governeranno la comunità.

        Ma il concetto non cambia: ognuno è tenuto, direttamente o col suo voto secondo le forme di democrazia vigenti, a partecipare all’amministrazione della cosa pubblica, per non porsi (, non essendoci obblighi di legge, moralmente, che per un soggetto “morale” dovrebbe essere ancora più obbligante) al di fuori della comunità, e quindi non aver diritto ai vantaggi che ne derivano.

        Mi dirà che questa è pura teoria. Beh! non è proprio solo teoria, e comunque se non si definiscono i termini “teorici” non si può stabilire ciò che è giusto o meno. Mi dirà ancora che non vede tutta quest’arte di governo qui in mezzo a noi; che la sua scelta del rappresentante è estremamente problematica; e tante altre cose di cui senz’altro avrà ragione. ma tutto questo non fa venir meno l’obbligo morale (che io veramente renderei legale, come per esempio è legale quello di pagare le tasse), l’obbligo morale di compiere il proprio dovere onde non porsi moralmente fuori della comunità.

        E soprattutto, solo dopo aver compiuto questo dovere si ha il pieno diritto – questo sì, di criticare ferocemente le storture che derivano dalla cattiva conduzione dell’amministrazione pubblica (se non hai votato di cosa ti lamenti?).

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore, Francesco preparando il teatro:
    “L’incontro tra il Papa e il capo indigeno Raoni, leader Kayapò”:
    https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2019-05/papa-francesco-amazzonia-leader-indigeno.html
    Saluti

    • Adriana ha detto:

      Angel ,
      ” mister ” Raoni- capo dei Kayapò – indossa una splendida aureola,
      fasulla , del genere che a Papaciccio piace tanto ! Lo aspetto
      ai prossimi Angelus , affacciato alla storica finestrina , a far ” Bye , bye ” -tutto contento – col nuovo
      copricapo – da San Ecomostro – .

  • jibbon ha detto:

    illuminante la spiegazione del nuovo ambientalismo di business. Ciò spiega non solo la gretina ma nche i vari personaggi del governo Obama in Vaticano. Altro che protezione della natura , ambiente e madre terra , il nuovo ambientalismo e fatto di automobili elettriche , tecnologie produttive, Intelligenza artificiale , ecc. Bravo Marziano . Ma anche bravo Papa , si temeva che lei si fosse messo a adorare madre terra Gea , invece si tratta del solito richiamo del business, eddai !

  • Pierluigi ha detto:

    Salvini e Meloni ringraziano. Alle prossime elezioni politiche, se si continua con questi argomenti da parte dei vertici della Chiesa, prenderanno la maggioranza assoluta e potranno governare da soli senza l’ausilio di Forza Italia.

  • martina ha detto:

    -come vescovi dobbiamo proclamare il Vangelo di Cristo”, in cui “l’accoglienza degli altri, dei poveri, dei migranti, dei marginalizzati è una parte centrale. Io non posso predicare un altro Vangelo di quello di Cristo” –
    Mi pare che Bergoglio usi a sproposito il verbo predicare che qui viene identificato con l’accoglienza. Una chiara stortura ad usum delphini.

  • La Verità vi farà liberi ha detto:

    “Il grande sconfitto di queste elezioni è il leader del Partito di opposizione, Francesco Bergoglio, pontefice presumibilmente Ateo che ha attaccato in tutti i modi il Cristiano Salvini.
    Si vergognino quei Vescovi che al posto di annunciare Cristo, annunciano una sorta di Divinità panteista senza identità.
    Concludo dicendo, Viva Gesù”. (Vittorio Sgarbi)

    Ma egli rispose: «Vi dico che, se questi taceranno, grideranno le pietre». (Gesù di Nazaret)

    • OM ha detto:

      ATTENTO. E’ SICURO CHE BERGOGLIO ABBIA ATTACCATO SALVINI PERCHE’ SI DICHIARA CRISTIANO E SVENTOLA IL SANTO ROSARIO ?