SUPER EX E IL DIAVOLO DI BERGOGLIO: È UN MAGGIORDOMO DI AGATHA CHRISTIE, NON UN DEMONIO BIBLICO.

4 Ottobre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Super Ex (ex di Avvenire, ex di movimento per la Vita, e di un po’ di altre cose varie, ma nonostante tutto, ancora, non ex cattolico) ci ha scritto per dirci tutto il suo sbalordimento e le sue perplessità. Sul fatto che i gesuiti abbiano idee così disparate sul “nemico dell’umana natura” come lo chiamava sant’Ignazio. E per dirci anche il sospetto che il gesuita più importante di tutti faccia un uso un tanti nello strumentale del cattivo soggetto. Insomma, lo usi per distogliere l’attenzione dal fatto che oggi, 4 ottobre 2018, è il quarantesimo giorno che il Pontefice regnante non ha dato risposta alla semplice domanda posta sull’aereo da Dublino: quando ha saputo che McCarrick era un predatore seriale omosessuale? È vero che il 23 giugno 2013 mons. Viganò l’ha avvertito con chiarezza di questo? Da notare, a margine del silenzio (ma non c’è anche un “Diavolo muto”?) pontificale, che nessuno in Vaticano o altrove ha smentito Vigano. Insultato sì, denigrato, a iosa, immaginato complotti quanti se ne vuole. Ma smentito, nessuno. Curioso, vero?Ecco a voi Super Ex.

 

Ma questo maledetto diavolo esiste o non esiste? Perchè nell’epoca della chiarezza cristallina di Bergoglio, non è più chiaro e scontato nulla.

Padre Arturo Sosa, generale dei Gesuiti in quota Bergoglio, lo negava solo alcuni mesi orsono. Bergoglio, invece, estrae il diavolo dal cilindro più volte, soprattutto quando la situazione si fa ingarbugliata.

La penultima volta è stata in occasione della denuncia di monsignor Viganò: nessuna risposta alle accuse circostanziate, ma chiari riferimenti al demonio, che vorrebbe dividere la chiesa, servendosi, sembrerebbe di capire, non degli innumerevoli vescovi e cardinali omosessuali e pedofili, insabbiatori di misfatti propri o altrui, ma di un ex nunzio negli Usa, mai accusato prima di alcun delitto, poi improvvisamente promosso quasi dal nulla al rango di vice-Belzebù!

L’ultima comparsa del diavolo in un documento bergogliano è di questi giorni: il capo supremo di quel poco che rimane della Chiesa cattolica ha invitato i fedeli a recitare il rosario, accompagandolo con la preghiera a san Michele Arcangelo contro i demoni.

Il perchè di questa improvvisa urgenza, che spinge a tirar giù dalla soffitta persino una preghiera della vecchia e ridicolizzata “messa in latino”, non è chiarissimo, perchè, come si diceva all’inizio, la chiarezza nuoce gravemente a chi preferisce avanzare passo passo in mezzo alla nebbia, al fumo e alla confusione.

Però è stato inevitabile per molti pensare subito: “Bergoglio vorrà alludere all’ affare Viganò!”.

Sia come sia, l’effetto c’è stato: i bergogliani furbi possono invitare ancora una volta i bergogliani tiepidi, quelli per i quali la rivoluzione non è mai abbastanza spinta, alla cautela (“non preoccupatevi, Bergoglio usa il diavolo per accontentare i tradizionalisti, ma dovete guardare non a ciò che dice, ma a ciò che fa”), mentre non pochi di coloro che vogliono a tutti i costi convincersi che “va tutto bene, non è cambiato nulla”, possono urlare ai quattro venti quanto è tradizionale un papa che parla, udite udite, talora persino di Dio e talora persino del demonio!

Al sottoscritto rimane una certezza: il diavolo tirato in ballo ogni tanto da Bergoglio sembra più il maggiordomo di un giallo di Agatha Christie che il personaggio biblico e della Tradizione cattolica. Quest’ultimo, infatti, passa il suo tempo a suggerire agli uomini eresie, adulteri, peccati contro natura e quant’altro. Tutta roba, insomma, che da qualche anno non è più peccato, visto che il magistero di Bergoglio prevede due sole colpe (il “sovranismo” e la difesa dei patri confini), ma ha del tutto abolito l’adulterio (con Amoris laetitia), il peccato contro natura (vedi promozione di Padre Martin, nomine di Paglia, Tobin, Farrell…, tentativo di far passare violenze omosessuali come peccati di “clericalismo”…) e persino l’eresia (la santificazione di Lutero va da anni di pari passo con la condanna di chi difende l’ortodossia, accusato di essere un “dottrinario”).

In conclusione: Bergoglio sta con Sosa, più o meno furbescamente; Viganò sta con Gesù Cristo, crocifisso e accusato di ogni nequizia e par che dica: “Se ho parlato male, dimostra il male che ho detto; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?”; a latere, spettatori immobili, cardinali come Marc Ouellet, nei panni di Ponzio Pilato.




Oggi è il quarantesimo giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.




LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

16 commenti

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    (MEGLIO ESSERE CANE SELVAGGIO CHE CHUPAMEDIAS – LECCAPIEDI- DEL PASTORE STOLTO E FALSO PROFETA FRANCESCO)
    Caro Direttore, conservare como prova:
    “Intanto bisognerebbe incominciare una bella riflessione su che cosa ha detto veramente Gesù… a quel tempo nessuno aveva un registratore per inciderne le parole”:
    https://www.rossoporpora.org/rubriche/interviste-a-personalita/672-gesuiti-padre-sosa-parole-di-gesu-da-contestualizzare.html
    Saluti.

  • Donna ha detto:

    Oggi 4 ottobre ricorrenza di san Francesco d’Assisi sorge spontanea una riflessione:
    a san Francesco IL Signore disse “va e ripara la mia casa”, quella stessa casa oggi portata a distruzione da chi, unico, ha scelto di portare proprio il nome di questa santo.

  • virro ha detto:

    Dott. Tosatti, ciò che maggiormente mi turba di queste storie begogliane è lo scandalo continuo di tutto.
    Ma questi gesuiti, dove hanno imparato ad essere ciò che sono?
    al tempio della prepotenza?
    al tempio del non-diritto alla verità?
    al tempio della maleducazione?
    o al tempio di pochi ritualisti?
    Anni 75: gli amici (di Bergoglio) restano attivi,
    i NON amici , subito licenziati
    e se i non amici fossero più santi degli amici?
    e se i non amici fossero più obbedienti al Santo Vangelo?
    Quanta violenza subisce la nostra Chiesa!
    Vieni Signore Gesù

  • miserere mei ha detto:

    Il diavolo, è notorio, fa le pentole ma non i coperchi.
    Quindi, pur potendo essere geniale nel male e contorto come un maggiordomo nei più intricati libri gialli, finisce con il fare cadere la frittata.
    L’aver detto di pregare la preghiera a San Michele può essere una “furbata” per far sembrare qualcuno una vittima che chiama a raccolta ogni tipo di soccorso, persino i più alati e supernaturali, dando del satanasso a chi gli spiattella nomi e cognomi che chiedono spiegazioni.
    Resta il fatto che ha detto di pregare e voglia il Signore che tantissimi siano obbedienti e lo facciano a beneficio della Santa Chiesa, sottoposta alle insidias et nequitias di Satana et aliosque spiritus malignos.
    Quindi i più sapienti tra i pastori hanno colto la palla al balzo, dicendo “l’ha detto il Papa”.
    Le preghiere servono a renderci umili e a fare di noi dei contenitori della grazia per il bene delle anime.
    Non perdiamo l’occasione: ascoltiamo obbedienti chi dice di pregare San Michele.
    La preghiera va a segno e il diavolo non è proprio in grado di mettere il coperchio.

    • anna maria ha detto:

      Ben detto ! ! ! L’aver inserito la preghiera all’Arcangelo Michele sarà un GRANDE AUTO- GOAL ! ! ! Perché milioni di persone veramente cristiane imploreranno dal Cielo la Grazia della LBERAZIONE DELLA SANTA MADRE CHIESA DAL SEQUESTRO DEGLI INIQUI ! ! ! Mi unisco con il cuore alla schiera dei veri credenti , fedeli al Vangelo e alla vera Chiesa , Una Santa e Cattolica , che desidera unicamente vivere di Cristo ed annunciare la Sua Parola .

  • deutero.amedeo - biblista ha detto:

    “Abbiamo fatto figure simboliche, como il diavolo, per esprimere il male”.
    Ma il soggetto di quel “abbiamo” chi è ?
    I gesuiti, gli eretici, i teologi, i cattolici vecchio stampo, i giornalisti??
    Qui, ad usum di Sosa una piccola tabella, relativa ai vangeli.

    Nei quattro vangeli, in totale, si parla di demoni come entità, non come figure simboliche, 72 volte come qui appresso specificato:
    -demoni : Matteo 10 volte, Marco 11, Luca 17 ; tot = 38 volte
    – Demonio : Mt 4 volte, Mc 3, Lc 7, Gv 6 ; tot = 20 volte
    – Diavolo : Mt 6 volte, Lc 5, Gv 3 ; tot = 14
    Per verifica : 38 + 20 + 14 = 72

    Io il sinodo lo terminerei già questa mattina dicendo: mandiamo prima i preti a scuola di Religione e poi insegnamo ai giovani un po’ di vera dottrina, come si faceva una volta.

    Grazie per la cortese ospitalità.

  • Michele Baruzzo ha detto:

    BERGOGLIO E LA TECNICA DIABOLICA
    “Si giungerebbe allo stesso risultato se, invece di dare direttamente ordini contradditori, da una parte, egli parlasse ai figli in modo da dar loro deliberatamente a intendere di
    aver dato ordini che li obbligano a fare una certa cosa, ma alcuni dei figli fossero sufficientemente accorti per capire che egli in realtà non ha dato alcun ordine e per capire che
    l’ordine ‘implicito’ era colpevolmente sconsiderato e che il padre non aveva il diritto di impartire ordini di questo genere e che è per questo motivo che ha parlato in quel modo, mentre, dall’altra parte, gli altri figli, non altrettanto accorti, si sentissero obbligati a obbedire all’ordine ‘implicito’. Inevitabilmente i figli litigheranno tra loro. Tuttavia, lo sci-
    sma è stato provocato da un ordine deliberatamente scismatico e il padre si è reso colpevole di una scorrettezza nei riguardi dei figli.” “È una tecnica DIABOLICA” continuò Padre Gruner, “che ha provocato all’interno del Corpo della Chiesa la formazione di due fazioni opposte. Essa ha scatenato un conflitto nel Corpo della Chiesa. A causa sua i membri del Corpo Mistico si combattono tra loro.
    Non si possono dare due ordini contraddittori e pretendere, allo stesso tempo, che la Società viva in pace secondo il desiderio di Dio” http://www.devozioni.altervista.org/testi/opuscoli_vari/il_sacerdote_di_fatima.pdf

  • Sconsolata ha detto:

    Ce ne ricordiamo di come finì per i nostri progenitori dimentichi dell’avvertimento divino e che, dopo il balletto delle accuse reciproche di responsabilità, scaricarono la colpa su Satana?
    Nei Sacri Testi e in quelli del Magistero – sbaglierò? – mi sembra non vi sia traccia di esenzione per alcun essere umano dal dovere di rispettare la disciplina evangelica. Nessuno – mi sembra – possa ritenersi al di sopra del Vangelo.
    E poi, se si persiste nell’errore (errare umanum est, perseverare diabolicum) anche davanti a disastri causati dal ritenersi quasi superiori agli altri e come al sopra di ogni regola divina ed umana, ci si riduce ad affidarsi soltanto alla preghiera del popolo di Dio, come se Cristo dovesse re-incarnarsi e immolarsi di nuovo sulla Croce, temo che ci sia poco di buono da aspettarsi dallo scorrere del tempo e dall’evolversi degli eventi.
    Ripeto: sbaglierò; ma non riesco ad intravedere un qualche spiraglio che infonda speranza in un futuro migliore.
    «Beati gli operatori di pace…» e, per superare la divisione nella Chiesa, quali gesti concreti sono messi in atto?
    In silenzio, sì, va bene ; ma non il silenzio che oggi regna sovrano. Ne è ennesima prova il rifiuto di rispondere ai giudici ieri del card. Ezzati, che – accusa un articolo de Il Sismografo – ha inferto un colpo mortale al residuo prestigio della Chiesa in Cile ( pecco, se oso aggiungere : non solo a quella porzione di Chiesa?).

  • Mazzarino ha detto:

    Se c’è anciora qualcuno in giro che crede ancora che Bergoglio dica ciò che pensa, merita di seguirlo in fondo al baratro in cui è ormai arrivato. Uno che non crede alla Trinità, potrà mai credere a S.Michele Arcangelo? Potrà mai credere all’nferno? E’ il solito spauracchio per i gonzi (perchè secondo lui credono) agitato contro chi osa opporsi a lui. E poi devono infinocchiare un pò di giovani convocati a Roma e allora fanno uscire un pò di melassa per tenere lontani e buoni i disturbatori.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Già… e sono ormai due anni e un mese, che Bergoglio non ha ancora risposto ai “Dubia”. La cosa più grave è questa, perché attenta pubblicamente alla sana Dottrina.

    Comunque il morto è sulla bara, come suol dirsi, perché è ormai manifesto a tutti che

    “…il magistero di Bergoglio prevede due sole colpe (il “sovranismo” e la difesa dei patri confini), ma ha del tutto abolito l’adulterio (con Amoris laetitia), il peccato contro natura (vedi promozione di Padre Martin, nomine di Paglia, Tobin, Farrell…, tentativo di far passare violenze omosessuali come peccati di “clericalismo”…) e persino l’eresia (la santificazione di Lutero va da anni di pari passo con la condanna di chi difende l’ortodossia, accusato di essere un “dottrinario”).

  • Nicola B. ha detto:

    A proposito di diavolo , consiglio assolutamente di leggere il bellissimo libro LA VERGINE MARIA E IL DIAVOLO NEGLI ESORCISMI dell’esorcista Padre Francesco Bamonte per le Edizioni Paoline. Libro cattolico doc che riporta il Magistero di sempre della Chiesa Cattolica riguardo la Vergine Maria e ciò che hanno detto riguardo Lei , numerosi demoni durante gli esorcismi di Padre Bamonte e di molti altri esorcisti. I demoni costretti dagli esorcisti, riconoscono la Potenza di Maria Santissima e tutto Il suo Amore per noi e per Suo Figlio e la Sua straordinaria Potenza di intercessione nei nostri riguardi. Sono poi trattati altri aspetti della Fede Cattolica in relazione a Maria Santissima e a ciò che al riguardo hanno detto i demoni sotto costrizione ( ad esempio sull’Incarnazione, sulla Perpetua Verginità di Maria , sulla straordinaria Potenza dell’Ave Maria e del Santo Rosario, ecc)

  • Nicola B. ha detto:

    A proposito del ” gravissimo peccato” di difendere i patri confini , vi allego un articolo molto interessante, diviso in due parti che parla proprio di questo , tratto dal sito Riscossa Cristiana. Nell’articolo tra l’altro ci sono anche altri pareri di Vescovi della Chiesa Cattolica riguardo l’opportunità di ESSERE INVASI……Buona lettura.

    https://www.riscossacristiana.it/immigrazione-di-massa-uninvasione-pianificata-dal-nuovo-ordine-mondiale-prima-puntata-di-mdg/

    Immigrazione di massa: un’invasione pianificata dal nuovo ordine mondiale (seconda puntata) – di MDG | Riscossa Cristiana
    https://www.riscossacristiana.it/immigrazione-di-massa-uninvasione-pianificata-dal-nuovo-ordine-mondiale-seconda-puntata-di-mdg/

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    (MEGLIO ESSERE CANE SELVAGGIO CHE CHUPAMEDIAS – LECCAPIEDI- DEL PASTORE STOLTO E FALSO PROFETA FRANCESCO)
    Caro Direttore, conservare como prova:
    “Abbiamo fatto figure simboliche, como il diavolo, per esprimere il male”.
    “Hemos hecho figuras simbólicas, como el diablo, para expresar el mal”:
    http://www.elmundo.es/papel/lideres/2017/05/31/592d806d268e3e1a7c8b476c.html
    Saluti.