Eh no, Santità. Il Corpo del Papa non Appartiene al Papa. Aurelio Porfiri.

4 Aprile 2024 Pubblicato da 19 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, offriamo alla vostra attenzione questo commento pubblicato dal maestro Aurelio Porfiri sul suo canale, che vi invitiamo a visitare. Buona lettura e diffusione.

§§§

 

Sono abbastanza sicuro che il vostro parroco si sarà profuso in lodi sperticate dopo aver ascoltato quanto detto dal Papa riguardo al suo funerale, una cerimonia più semplice in cui non sarà esposto il corpo del Pontefice su un catafalco.

Sappiamo che Papa Francesco è persona dalle abitudini austere, ma credo ci siano alcuni punti su cui si deve ragionare.

È ovvio che il Papa, come ogni persona privata, può prendere decisioni in merito alla sua salute e al suo corpo. Ma il corpo del Papa non è solo il corpo di Jorge Mario Bergoglio, ma per i fedeli rappresenta ed è quello del successore di Pietro e come tale appartiene a tutta la Chiesa.

Il mostrare il corpo del Pontefice dopo la sua morte non è un atto in cui si venera la persona privata, ma si prega per quello che quella persona ha rappresentato.

Io non sono mai stato d’accordo su questa sorta di ‘privatizzazione” del Papato, il Papa non è solo una persona ma è anche un simbolo e come tale non deve far problema se ci sono alcuni elementi che fanno parte della sua dignità di Supremo Pastore, come un certo vestito, un appartamento di rappresentanza, una automobile appropriata.

A me non interessa il Papa “che è uno di noi”, il Papa deve fare il Papa, sempre ovviamente mantenendo la giusta moderazione. Io non penso che ci siano persone che hanno problema se il presidente della Repubblica Italiana vive al Quirinale, quello americano alla Casa Bianca è quello francese all’Eliseo. Non è tanto la persona privata che vive lì, ma il ruolo che quella persona rappresenta.

Io penso non sia fuori luogo ricordare queste parole di Gesù a Pietro: “quando eri più giovane ti vestivi da solo e andavi dove volevi; ma quando sarai vecchio tenderai le tue mani, e un altro ti vestirà e ti porterà dove tu non vuoi”.

Io credo che il Papa più efficace sia quello che si abbandona al ruolo, piuttosto che piegare il ruolo alla persona.

Pope Francis

Photo by Ashwin Vaswani on Unsplash

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

19 commenti

  • Giuseppina ha detto:

    Perché mai dovrebbe esporre il suo corpo come papa? Non è papa, lui lo sa, e voi ancora a considerarlo papa, mah!!!

  • Andrea Cionci ha detto:

    Non avete capito perché non vuole farsi esporre? Davvero?

  • Adriana 1 ha detto:

    Ma, in nome dell’ecologia tanto cara e per dare il buon esempio, come mai non ha pensato
    alla soluzione “compost”?

  • Andrea Saltini ha detto:

    Attenzione Porfiri. Il papa non ha detto che il corpo non sarà esposto ma che lo sarà nella bara e non sul catafalco. Se vorrà potrà venerarlo ugualmente, fermo restando che una volta morto non sarà più un papà e quindi lei venererà le spoglie dell’uomo jmb

  • Dino Brighenti ha detto:

    In un cimitero massone col grembiulino e in piedi

  • Fabio ha detto:

    Non essendo papa faccia come crede…..

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Egregio Maestro, a prescindere dal fatto che il Papa possa o non possa decidere e dare disposizioni su che cosa deve essere fatto del suo cadavere, vorrei aggiungere qualche mia personale osservazione sul fatto da lei denunciato.
    Agli scivoloni di Bergoglio il Grande ormai siamo abituati, e quello delle disposizioni su quanto dovrà avvenire post mortem suam è soltanto l’ultimo.
    Il suo corpo non è un prodotto della Chiesa Universale da vendere bene ( o non vendere male) come non lo fu quello di Cristo. Dal punto di vista della pubblicità e propaganda alle quali Bergoglio il Grande sembra molto dedito, il decreto post mortem è una solenne zappata sui piedi. Non serve nè alla pubblicità della Chiesa nè a quella di J.M. Bergoglio un Papa veramente sui generis.

  • GINO ha detto:

    Porfiri, se lo porti a casa sua.

  • Verónica ha detto:

    Si , ma… habemus papam?

    • Daniela ha detto:

      Mi associo e sottoscrivo la domanda. Ma più antipapa di questo non ne ha vista la storia di Santa Madre Chiesa! E non è per dire! Veramente chi ancora dovesse riconoscere in Bergoglio, il Papa ( dopo sue le palesi, aperte spregiudicate azioni distruttrici contro la Dottrina, la Fede, la Chiesa e il Papato come Istituzione), per rimanere in zona comfort, si rende complice di tali abominii che gridano vendetta al cospetto di Dio. E non sono minutelliana…ho solo orecchie e un minimo di intelletto e formazione livello base …

      • Balqis ha detto:

        Più antipapa di tutti gli altri antipapi. Un super-antipapa. O un iper-antipapa. Un turbo-,antipapa. Un sntipapone. Premio internazionale (ahahah) per l’antipapa più antipapa del 2024. Insomma, un gigante degli antipapi. O un antipapa gigante?

    • gladio ha detto:

      No, non l’ habemus…non l’ habemus proprio.

Lascia un commento