Durante la “Pandemia” il Papa è Stato il Primo a Violare i Diritti Fondamentali. Fa Male Dirlo. Marian Eleganti.

3 Aprile 2024 Pubblicato da 24 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, riceviamo da mons. Marian Eleganti, che ringraziamo di cuore, queste osservazioni sulla recente auto-biografia del pontefice regnante, e le offriamo alla vostra attenzione. La traduzione è nostra. Buona lettura e condivisione.

§§§

La chiusura sacramentale della Chiesa è stata una genuflessione alla politica.
Chiarimenti 2

Nella sua autobiografia pubblicata di recente, Papa Francesco si preoccupa della resistenza alla vaccinazione sperimentale con mRNA. Purtroppo, ha anche aperto la strada alla chiusura delle chiese e al blocco dei sacramenti. Contro gli standard etici medici e sociali generalmente stabiliti, ha costretto il suo personale vaticano a sottoporsi alla vaccinazione sperimentale con mRNA se non volevano perdere il lavoro.

Altri hanno fatto lo stesso. Ma non me lo sarei aspettato dal Papa. Il Dicastero per la Dottrina della Fede guidato dal Cardinale Ladaria, con l’approvazione del Papa, non si era espresso a favore della libertà dei fedeli di assumere o meno il vaccino (Nota sulla moralità dell’uso di alcune vaccinazioni contro il Covid-19 del 21 dicembre 2020)?

È ormai noto che gli attori della pandemia non disponevano di dati affidabili a sostegno delle loro affermazioni e, laddove li avevano, li hanno deliberatamente ignorati per imporre maschere, chiusure e vaccinazioni obbligatorie a scapito di molti milioni di persone innocenti per volere dei politici. Non c’era alcuna protezione esterna attraverso le vaccinazioni e al massimo un beneficio a breve termine per la persona vaccinata.

La cosiddetta “pandemia dei non vaccinati” era un’accusa maliziosa e priva di fondamento.

Purtroppo, con il suo conformarsi al mondo, la Chiesa ha mostrato al mondo quanto poco creda oggi nel potere soprannaturale dei suoi sacramenti e sacramentali, ma tanto più si affida ai disinfettanti e serve alla politica. Le assurdità nelle chiese quando si tratta di ricevere la comunione hanno superato se stesse, e questo in tutto il mondo. Basta dare un’occhiata a Internet per convincersene. Ora il Papa continua – a quale livello di informazione? – a far sentire in colpa i cattolici che non hanno fatto il vaccino e che, sempre più numerosi, non pensano di farlo in futuro.

Questo perché i suoi numerosi effetti collaterali sono ormai noti. Ricercatori in Giappone, Malesia e Filippine hanno recentemente chiesto di fermare a livello mondiale queste vaccinazioni sperimentali a base di mRNA, per citare solo uno dei tanti esempi. Sebbene i critici delle misure, i cosiddetti (Covid) idioti, avessero ragione, l’esperienza in tutto il mondo è stata confermata, il che dà a questa vaccinazione una cattiva testimonianza, il Papa rimane convinto di essa e critica i suoi oppositori.

Vorrei sapere quali politici hanno preso il vaccino (cfr. Nuova Zelanda) e non, come quando indossavano le maschere, ci hanno ingannato davanti alla telecamera. Anche questo è documentato. In ogni caso, è sorprendente che la maggior parte dei politici sia stata risparmiata dai gravi effetti collaterali delle vaccinazioni (miocardite, ictus, malattie neuronali, il cosiddetto turbo cancro, immunodeficienza, ecc.), mentre altri sono morti, si sono ammalati gravemente o sono stati danneggiati per sempre e rimangono tuttora senza alcun aiuto statale significativo.

Non lo auguro a nessuno. Ecco perché il Papa non dovrebbe aggiungere alla sua autobiografia informazioni non necessarie.

Quanti fedeli sono morti a causa della chiusura della pastorale senza l’aiuto dei sacramenti e senza visite! Non si possono trascurare le conseguenze delle chiusure per i bambini, la chiusura delle scuole e la vaccinazione dei giovani non giustificata da un punto di vista medico, l’evidente eccesso di mortalità in tutto il mondo dopo la vaccinazione con l’mRNA. Il risultato di questa terapia genica è scarso, a meno che non si volesse fare qualcosa di diverso nel suo contesto. In ogni caso, la pandemia è stata pianificata, la formulazione e l’ingegneria sociale sono state preparate e sono state sorprendentemente unanimi.

La pandemia poteva essere modellata e gonfiata a piacimento con l’aiuto del numero di test PCR e del modo assurdo e senza precedenti di contare i morti con o a causa del Covid. Con l’inizio della guerra in Ucraina la questione è stata accantonata e la pandemia è stata sconfitta

. L’influenza annuale è tornata. Negli anni precedenti ha fatto più vittime del cosiddetto virus killer della passata pandemia dei test PCR. Non c’era un’infezione asintomatica. Le persone sane sono state dichiarate malate. Tutto questo è ormai noto e documentato, ma a quanto pare non in Vaticano. E ne vedremo e impareremo di più in futuro.

Per decenni nel recente passato, l’autonomia del paziente è stata ampiamente propagandata nella società come il primo comandamento in tutti gli interventi medici. È stata elevata a standard etico della medicina moderna sotto forma di consenso informato, ma è stata spietatamente cancellata durante la pandemia. Anche il suicidio assistito è stato promosso con riferimento all’autonomia del paziente. “L’utero è mio e lo gestisco io” hanno cantato per decenni le donne che chiedevano di abortire.

Ma durante la recente falsa pandemia questa autonomia non esisteva più. E la Chiesa era proprio in prima linea. I nostri diritti costituzionali fondamentali sono stati violati in modo totalitario e senza battere ciglio. Abbiamo assistito all’elaborazione di piani per campi di internamento per coloro che si rifiutavano di conformarsi alla maggioranza.

E il Papa? È stato il primo a violare le libertà civili dei suoi dipendenti nel suo stesso Stato e a ordinare la chiusura delle chiese. Fa male dirlo. E fa male vederlo. L’estetizzazione e la messa in scena del suo isolamento senza il popolo di Dio e i cardinali in Piazza San Pietro nella Pasqua 2020, la prima “non Pasqua”, la Basilica di San Pietro inaccessibile al pubblico, le acquasantiere vuote in tutto il mondo, non sono state per me manifestazioni della fede della Chiesa.

E un’ultima nota: la crescente banalizzazione della comunicazione papale attraverso formati come le interviste, i tweet, la TV del sabato sera e ora per la prima volta con un’autobiografia non ha fatto bene a questa carica, a mio parere.

Sarà la storia a giudicarlo.

Lo si vede già adesso.

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

24 commenti

  • Lucis ha detto:

    E il discorso delle linee cellulati fetali? Ignorato del tutto???
    C’è differenza di gravità tra benedire coppie gay e usufruire di farmaci che hanno implicato l’uccisione e la commercializzazione dell’essere umano?
    Perché nessuno affronta questo grave problema etico e spirituale???

  • Carmelo G. ha detto:

    Prima di pronunciare il famoso spot “VACCINARSI È UN ATTO DI AMORE”, don Bergolio aveva incontrato per ben due volte A. BOURLA, Amm. di PFIZER.

    Nessuna correlazione . . .

    https://lanuovabq.it/it/pfizer-connection-in-vaticano

  • G. D. ha detto:

    Per il legittimo Papa Benedetto XVI  il «MATRIMONIO OMOSESSUALE» e l’«ABORTO » nel mondo, senza possibilità di dissenso per PAURA della disapprovazione da parte della società, sono il «POTERE SPIRITUALE DELL’ANTICRISTO.

    Cento anni fa tutti avrebbero considerato assurdo parlare di un matrimonio omosessuale.
    _ Oggi si è “SCOMUNICATI” dalla società DELL’ANTICRISTO se ci si oppone», dice.
    Lo stesso vale per «L’ABORTO e la creazione di esseri umani in laboratorio».

    _ La società MODERNA  è «nel pieno della formulazione di un “CREDO ANTICRISTIANO” e se uno si oppone, viene punito dalla società con la “SCOMUNICA”.

    _ La paura di questo potere spirituale dell’Anticristo è quindi più che naturale, e abbiamo davvero bisogno dell’aiuto delle preghiere da parte della (vera) Chiesa universale per resistere»

    https://www.lastampa.it/vatican-insider/it/2020/05/03/news/ratzinger-nozze-gay-e-aborto-sono-segni-dell-anticristo-1.38798681

  • Davide Scarano ha detto:

    A dire il vero non solo sono stati violati i “diritti fondamentali” ma anzitutto il diritto/dovere di ogni cristiano di osservare e rispettare i comandamenti, in particolare i primi tre, che, a rigor di logica, sono i più importanti perchè da essi disscende tutto il resto. Vi è poi un’altra frase del Vangelo, che ho scelto per i funerali di mia Madre nella speranza che aiutasse qualcuno ad aprire gli occhi ed è la seguente: “perchè chi vuol salvare la propria vita la perderà, mentre chi la perderà per causa mia sarà salvo”. Questo è il cuore della nostra Fede.

  • nuccioviglietti ha detto:

    Chiese chiuse… un obbrobrio assoluto… dopo anni a sciacquarci ascelle con ponti da costruire e muri da abbattere… costui in momento di massima richiesta di conforto morale che fa?… chiude doppia mandata portoni sacri luoghi di culto… in ossequio infami decisioni governative!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • CAP ha detto:

    A San Giovanni Rotondo nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove celebrava Padre Pio, le acquasantiere sono vuote ancora oggi, hanno messo un spruzzatore di acquasanta, ma è quasi sempre a secco.

  • Luciano badesso pagine ha detto:

    Che il Signore lo richiami presto presso di Sé

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Ma da una persona come J.M. Bergoglio che cosa volete aspettarvi ? Ormai ci siamo assuefatti a tutto, ma a ben guardare è allucinante.
    La sciatta catechesi dell’udienza generale di questa mattina (3/4/24) inizia con queste parole : -oggi parleremo della giustizia. È la virtù sociale per eccellenza.- Virtù sociale, capito?
    In tutto il discorso cerchereste invano Gesù, Cristo, Signore, Dio, Anima, Eternità, Spirito. E dire che la parola “giustizia” ricorre 495 volte nella Bibbia e sovente il “giusto” è contrapposto all’”empio” come in Gen 18,25 :- Lungi da te il far morire il giusto con l’empio, così che il giusto sia trattato come l’empio; lungi da te! Forse il giudice di tutta la terra non praticherà la giustizia?”.-
    Per il sociologo (si fa per dire) J. Mario Bergoglio la “Giustizia” di una persona non si misura nel suo impegno nel fare la volontà del Padre, osservando i suoi comandamenti, e nemmeno nell’impegno per conservare la comunione tra gli uomini e Dio e tra gli uomini fra loro. L’uomo giusto è la persona per bene , beneducata.
    – L’uomo giusto vigila sul proprio comportamento, perché non sia lesivo nei riguardi degli altri: se sbaglia, si scusa. L’uomo giusto si scusa sempre – questo dice Bergoglio il Grande.
    Ma il Figlio di Dio si sarebbe fatto crocifiggere per dirci ‘ste cose banali? Mah

  • laura cadenasso ha detto:

    …qaulcosa si muove ? FOSSE VERO, MAI DISPERARE..RACCOLGO E RINGRAZIO !

  • Antonio ha detto:

    Sulle modalità di sviluppo del maledetto siero da parte dell’ industria farmaceutica non una sillaba. Così come il relativo pronunciamento della conferenza episcopale italiana. Magnifico, non c’è bisogno di scendere all’ inferno, è salito lui . Mi spiace, probabilmente non sono cattolico ma non chiedo più misericordia all’ Onnipotente ma giustizia, sana, vera giustizia. La qual cosa non significa condanna per questi che una volta erano nostri pastori, ma una presa di coscienza personale, completa, devastante. Ma si, tipo un avvertimento, un grande inimitabile avvertimento, un vedere finalmente faccia a faccia come siamo veramente dentro. Tutti. E poi si salvi chi può.

    • Lucis ha detto:

      👏👏👏 Esatto! Iln problema etico per le linee cellulari di feti abortiti sembra non esistere, nemmeno per i tradizionalisti anti bergohliani! Non so più cosa pensare.

      • Marco Tosatti ha detto:

        Per alcuni di loro …chiedersi chi e perché.

        • Lucis ha detto:

          Perché? Lei l’ha capito? A me viene in mente una grande ipocrisia per cui le norme morali vanno bene per gli altri, ma si può chiudere un occhio se c’è di mezzo la pellaccia tua e l’illusione di preservarla.
          Poi potrebbero esserci grandi interessi che certi ambienti conservatori hanno con le case farmaceutiche? Lei sa altro? Se ne potrebbe parlare in un articolo apposito?

  • giovanni ha detto:

    La Sua critica potrebbe funzionare in presenza d’un, benche’ minimo, accenno di fede Cattolica nelle coscienze di costoro. Purtroppo, nonostante le vesti e i fiumi di miele che versano nelle orecchie, nulla hanno in comune col Cattolicesimo. Il lavoro di muratori a cui sono dedicati prevede prima lo smantellamento del ” vecchio edificio ” , per poi costruirne uno nuovo polifunzionale per tutte le ” religioni ”. Non hanno nessuna responsabilita’ verso il gregge, non ne sono pastori. Appartengono ad altro credo, e’ evidente.
    Puntano decisamente al dilagare dell’ apostasia, con apprezzabili risultati, bisogna ammetterlo. Il grosso degli ex Cristiani se ne frega . I Dieci Comandamenti sono un impaccio di cui bisogna liberarsi al piu’ presto atteso il ” nuovo clima ” d’ abbondante liceita’. Permangono pero’ piccole, ostinate, sacche di resistenza sulle quali accanirsi per liquidarle e cancellarne persino il ricordo. Ne hanno facolta’ e ci provano…….

  • Federico ha detto:

    State continuando a reggere il sacco a questi criminali!
    Come fate a sostenere ancora che Bergoglio si è piegato???
    Bergoglio era ed è stato uno dei principali artefici attivi dell’impostura; non solo ha fatto chiudere le chiese senza che nessuno lo avesse obbligato ma ha anche imposto le pseudo-vaccinazioni a tutti in Vaticano.
    Non contento si è profuso in propaganda quotidiana a favore delle inoculazioni a livello mondiale, spingendo addirittura per l’estensione indiscriminata delle stesse attraverso propaganda deliberatamente menzognera e la persecuzione dell’informazione contraria.
    Non contento, canzonava in pubblico il cardinale Burke che si era ammalato ed aveva contestato più volte la legittimità di codeste sperimentazioni.
    E tutto questo sarebbe semplicemente genuflettersi???
    Ma basta con le menzogne!

  • FRANZ ha detto:

    Daniele 12,11. Ora, dal tempo in cui sarà abolito il sacrificio quotidiano e sarà eretto l’abominio della desolazione, ci saranno milleduecentonovanta giorni.
    FATE I CONTI E VEDRETE…
    Francesco

    Ps. che impostura!!!

  • Don Gigino ha detto:

    La nuova autobiografia di Bergoglio (in arte papa Francesco) è solo l’ultimo frutto dell’IMPOSTURA religiosa che impera nella chiesa di oggi! Una falsità dietro l’atra, come è falsa questa neo-chiesa bergogliana. La MENZOGNA è caratteristica dell’Anticristo e il fine raggiunto è l’INGANNO delle anime dei fedeli. Siamo alla fine. Estote parati!

  • Paoletta ha detto:

    parole sante!

  • Giampiero ha detto:

    Errare humanum est. Che la Chiesa sia stata prona nell’assecondare certi diktat governativi è cosa nota a tutti. In quei 2 anni però lo si sarebbe potuto giustificare. La Chiesa pensava di avere buone ragioni ad assecondare “Cesare”; ragioni volte a beneficio di tutti. Certe limitazioni e restrizioni poi le si potevano supportare anche col testo biblico ( NON TENTERAI IL SIGNORE DIO TUO). Oggi però? Dopo quanto è emerso e continua a emergere? Che Bergoglio avesse ridetto certe cose senza il ben che minimo ripensamento lascia al quanto basiti. Eh si! Perseverare è veramente diabolicum.

  • Catholicus ha detto:

    Alcune domande basilari all’Intelligenza Artificiale (Google nel nostro caso) :
    Chi siamo? Da dove veniamo? Perché siamo qui, sulla terra? Dove siamo diretti ? chi ci ha creati ?
    Le risposte del supercomputer (“Hal 9000, in Odissea nello spazio”) :

    “Da dove veniamo? Che siamo? Dove andiamo?” è un dipinto del 1897 di Paul Gauguin ad olio su tela…e poi, ovviamente :
    “Perché non ci ha creato nessuno,ma ci siamo evoluti. L’evoluzione ha implicato il nostro adattamento al mutare dell’ambiente circostante ed una migliore capacità di sfruttare le risorse a nostra disposizione. Così siamo scesi dagli alberi,abbiamo cominciato a cacciare mentre la nostra fisionomia e struttura fisica cambiava permettendoci di affinare l’intelligenza,la vista,la prensilita degli arti superiori e la mobilità di quelli inferiori.” (evoluzionismo di Charles Darwin)

    A queste domande rispondeva esaurientemente il Catechismo di San Pio X, ma da quando i preti lo hanno cestinato, fedeli al sulfureo Concilio Vaticano II ed ai teologi della Nouvelle Théologie (eretici mascherati da preti) adesso non sanno o non vogliono più rispondere a queste domande, e ad altre simili, preferendo parlare del clima, dell’ambiente, della sicurezza dei vaccini, della “scienzah” e di altre simili amenità (tutte le forme d’amore e di rapporti sessuali, le famiglie arcobaleno, il gender); guai a chieder loro della salvezza dell’anima, del Giudizio di Dio, dell’Inferno e del Paradiso (i famosi Novissimi professati dalla Chiesa preconciliare)

  • Fabio ha detto:

    L’autore dimostra scarsa razionalità per molti motivi né cito solo due
    Innanzitutto un papa che ritiene relativi i dieci comandamenti ma assoluti dei sieri sperimentali sbaglia su ciò che gli compete ed abusa di ciò che non gli compete.
    La spiegazione di questa anomalia è semplice: non è il papa ma il cappellano della nuovareligione unica mondiale gnostica. Che è un modo per dire satanista

  • CAGI41 ha detto:

    Condivido in pieno questa analisi e l’amarezza sconfinata che scaturisce dal fatto inaudito di vedere la Chiesa ridotta a questo cumulo di macerie! Mi consola, e spero sia così per tanti, il fatto che Gesù sembrava definitivamente messo fuori gioco con la sepoltura, ma, contro ogni pevisione, è risorto e ha preso Lui le redini della storia!
    Alleluia, alleluia, alleluia!

Lascia un commento