RVC: la Straordinaria Proibizione del Vescovo Cirulli, e l’Eucarestia a Fatima.

12 Gennaio 2022 Pubblicato da 8 Commenti

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Romana Vulneratus Curia (RVC) ci invia questa riflessione, e testimonianza, molto bella, di prima persona. Buona lettura e meditazione.

§§§

Caro Tosatti , le allego l’ultima incredibile trovata clericale di questo vescovo-medico  pugliese Cirulli , che invita i sacerdoti no-vax  a astenersi dal concedere la comunione in bocca . Ma sono i SI-Vax che la danno in mano.

Il 4 gennaio scorso Stilum Curiae ha pubblicato una mia testimonianza da Fatima  in cui lamentavo il fatto che alla messa di fine anno nel Santuario ,il vescovo  celebrante ( di Leiria) avesse  anninciato che la santa comunione sarebbe stata data solo in mano e invitava a non insistere nel volerla in bocca. Davanti a me, il sacerdote si rifiutò di darla in bocca persino ad  una anziana in carrozzella . Lo stesso vescovo di Leiria in una intervista aveva dichiarato che per ragioni sanitarie ( e lui è medico )  non sarebbe stata data la comunione in bocca . Tornando da Fatima , il 7 gennaio , mi son fermato a SanRemo , son andato alla  messa delle  18 alla  centralissima chiesa dei Cappuccini in  via Cavallotti . Il celebrante   si è rifiutato di darmi la comunione in bocca ,nonostante  fossi l’ultimo della fila e ci fossero pochissimi presenti in una messa feriale.

Attraverso Stilum Curiae farei un  appello al Vescovo di SanRemo –Ventimiglia , mons Antonio SUETTA, che si è distinto per la sua fede e coraggio contro la legge Zan, affinchè  faccia riflettere i suoi sacerdoti sulla comunione in bocca , molto  più “igienica”  di quella data in mano .

Riferendo l’esperienza di Fatima avevo omesso un fatto , che ora, dopo SanRemo e Puglia ,  vorrei proporvi .

Alla messa citata a  Fatima  avevano partecipato molte suore di vari ordini femminili  portoghesi . Alla distribuzione della Eucarestia ho assitito ad una “lezione” memorabile impartita da una suorina ,  giovanissima e di aspetto  e portamento  signorile . Ricevuta la comunione in mano  dal sacerdote , davanti a lui l’ha messa in bocca , poi cercando di farlo con il massimo riservo  , ha leccato  con la lingua  ,più volte,   il palmo della mano ,dove aveva ricevuto il Sacro Corpo di Cristo , fin ad esser sicura che nessuna particella potesse esser rimasta sulla mano.

Caro Tosatti , la memoria di questa suorina e del suo atto di fede e di amore , non solo mi ha commosso , ma ha rafforzato la mia convinzione sul valore della comunione in bocca . Da cui io peraltro non so prescindere , testardamente certo che sia un sacrilegio prenderla in mano .Nell’Ostia santa c’è realmente e sostanzialmente Nostro Signore Gesù Cristo , vivo, nel Suo Corpo , Sangue ,Anima e Divinità . Papa Paolo VI  nella MemorialeDomini (1969) avvertì del pericolo di prendere l’Eucarestia in mano, pericolo di abuso e profanazione . Ma i Protestanti , così influenti a Roma negli ultimi anni, la vogliono .

Cento anni fa, nel 1916, un angelo, l’Angelo del Portogallo, apparve per tre volte ai tre pastorelli di Fatima Lucia, Francesco e Giacinta. Mostrandosi con il calice e l’Ostia santa, insegnò ai tre fanciulli queste due preghiere: «Mio Dio, io credo, adoro, spero e vi amo, vi chiedo perdono per coloro che non credono, non adorano, non sperano, e non vi amano» e «Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo: vi adoro profondamente e vi offro il preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità di Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli della terra, in riparazione degli oltraggi, dei sacrilegi e delle indifferenze da cui Egli stesso è offeso. E per i meriti infiniti del suo Sacratissimo Cuore e del Cuore Immacolato di Maria, vi domando la conversione dei poveri peccatori». In queste orazioni è racchiuso il cuore della devozione eucaristica che ogni cattolico dovrebbe avere.

***

 Questo è il collegamento all’articolo di cui RVC parla più in alto. 

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

8 commenti

  • DePicchi ha detto:

    Al caro RVC: se ricapita da Sanremo non perda tempo coi cappuccini e la loro ben nota disinvoltura liturgica. Quella diocesi è graziata da una Messa Tradizionale celebrata quotidianamente da un bravo e santo sacerdote! Ne approfitti!

  • Giovanni B. ha detto:

    Fanno pena i vescovi così. Il problema loro non è il virus, l’igiene o altra questione sanitaria. Essi hanno un problema di fede o meglio di fedeltà: vorrebbero essere fedeli a Dio ed al Mondo, insieme, e finiscono ad essere i seguaci del Mondo, penosamente alla ricerca della sua approvazione.
    Ormai anche i sassi hanno capito che, vaccinati o no che si sia, tutti possono trasmettere il contagio se precedentemente infettati e quindi la misura non ha senso, almeno dal punto di vista sanitario.
    Servirà invece ad isolare, additandolo quale reietto, qualche buon sacerdote e a convincere la gente che dalla eucarestia è prudente, di questi tempi, tenersi alla larga…

  • Livia ha detto:

    Faccio sempre così anche io …prendo l’Ostia posata sul palmo della mano, la assumo con la lingua e poi con discrezione, tornata al mio posto lecco la mano sinistra, infine asciugo con un fazzolettino benedetto usato allo scopo. Mi rincuora sapere che lo fanno anche altri. Anche una cara amica fa lo stesso. Meno male che tanti non hanno perso il senso della reale Presenza del Signore.
    P.S.
    Ho dovuto annullare l’iscrizione perché e vostre mail sono troppe e non riesco a starvi dietro. Ma seguirò sul sito .Grazie !

  • acido prussico ha detto:

    La variante Bergocron del virus CoVat-64 è molto contagiosa anche in provincia di Ragusa. Consiglio una mascherina FSSPX.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    la suorina ha insegnato pure qualcosa a me.

  • GIOPAV ha detto:

    Mi scuserete lo sfogo. Nella mia parrocchia di Torino, a causa
    delle disposizioni della curia, Gesu’ non viene più dato in
    bocca, ma solo in mano. Egli viene trattato come una “sozza”
    monetina data in mano al povero che chiede l’elemosina.
    L’importante, secondo la curia e relativi sacerdoti, è il dover
    sanificarsi le mani per poterlo andare a ricevere.
    Quindi come tanti allocchi, i così detti “fedeli” si versano il
    liquido “sanificatore” in mano, dopo aver lungamente
    cercato nelle borse “l’oggetto idolatrico”, e non pensano invece a sanificarsi il cuore.
    Io non sono più andato a riceverlo, ma posso assicurare i
    sacerdoti che GESU’ chiederà, nel giorno del loro Giudizio,
    perché hanno rincretinito l’intelligenza dei fedeli.

    • Grog ha detto:

      Vada ad una messa tridentina, a Torino sicuramente ce ne saranno, e stia sicuro che lí non la obbligheranno a ricevere in mano il Corpo di N.S.

    • Massimiliano ha detto:

      I sacerdoti dovranno rispondere di colpe gravissime e reiterate… Ma non è possibile attribuire solo a loro le responsabilità dei fedeli, i quali risponderanno personalmente. Saluti.
      Massimiliano

Lascia un commento