RVC: SORPRESA! GLI ALLARMI SUL CLIMA NON HANNO BASE SCIENTIFICA. PAROLA DI PRODI.

7 Ottobre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, e soprattutto troll vari e numerosi, Romana Vulneratus Curia (RVC per tutti, in breve) ci ha inviato un commento che è anche e soprattutto un consiglio alla lettura. Ecco, vorrei tanto che a leggere l’articolo che ci suggerisce RVC foste non soltanto voi, ma soprattutto gli studenti e ancora pù soprattutto i “professori” che a scuola hanno esortato e guidato alunni – povere anime innocenti – a partecipare agli scioperi per il clima. Dovrebbe leggerLo anche il ministro Fioramonti, ma non essendoci disegnino forse non è in grado…Buona lettura.

Così comincia l’intervista. “Sui cambiamenti climatici regna un conformismo senza basi scientifiche. C’è un’aria che non mi piace, che mi fa quasi parlare di regime”.

 

§§§

Cari amici di Stilum Curiae, non perdetevi l’intervista a Franco Prodi (fratello minore di Romano) pubblicata oggi su La Verità.

Franco Prodi è il massimo studioso italiano di fisica dell’atmosfera, viene intervistato sui cambiamenti climatici da Stefano Filippi.

Ci dice  un paio di  cose estremamente interessanti. Gli allarmi sul clima  non son basati su dati scientifici.

Sono imposti da un organismo  creato dall’ONU nel 1988 che si chiama IPCC (gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico).

Questo Istituto  fa proiezioni catastrofiche  spiegando che lo dice la scienza.

Prodi invece ci dice che non è vero, non lo dice la scienza, lo dice l’ IPCC!

E questa IPCC non spiega i dati e le evoluzioni climatiche più incontrovertibili, quali la crescita vera del riscaldamento o del raffreddamento.

In pratica Greta è stata inventata da un istituto dell’ONU che si chiama IPCC.

Parola di Franco Prodi.

Ma il Papa è stato informato che tutto questo, Climate Change compreso, è una “bufala” inventata dall’ONU  al fine di controllare le scelte economiche?

Ed ora tutto ‘sto Sinodo Amazzonico e il successivo Convegno ad Assisi su Economy of Francesco, che faranno?

Si faranno scrivere le conclusioni da questo IPPC  del’ ONU?

E chi paga?

§§§




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

65 commenti

  • creazionista ha detto:

    L’IPCC è uno dei tanti enti parassitari e costosissimi dell’ONU creato col mandato di dimostrare che il riscaldamento dipende dall’uomo: ergo dice che dipende dall’uomo, non promuove ricerche alternative perché altrimenti, assodato che è indipendente dall’uomo, detto ente verrebbe sciolto. Nell’intorno dell’anno 1000 per qualche secolo la temperatura era alta, tanto è vero che la Groenlandia era verde e fu colonizzata dai vichinghi (GREENland); i quali dovettero fuggire dopo qualche secolo perché ci fu una piccola glaciazione su tutta la terra. L’uomo non produceva CO2 in quei secoli. È stato scoperto che fra gli ideologi dell’IPCC c’è stato uno scambio di mail nelle quali si affermava che bisogna riuscire a liberarsi del riscaldamento del mille. L’IPCC occupa pochissimi “scienziati”, il resto sono tanti parassiti politicizzati. Il clima ancora non lo capisce nessuno, tant’è vero che le previsioni al di là forse di 10gg sono inaffidabili. La CO2 comunque non dovrebbe avere un’impatto superiore al 2%. E ce ne vorrebbe molta di più perché farebbe crescere molte più piante e boschi. L’IPCC tempo fa diceva che sarebbe arrivata una nuova era glaciale (1974), o che New York sarebbe stata sommersa nel 2015, sono decine le profezie allarmistiche e false dell’ONU. I rosso-verdi però col catastrofismo hanno trovato il sostituto del marxismo e la via maestra verso il totalitarismo; per loro bisognerebbe: vietare al popolaccio l’uso dell’auto, ma non alle élite radical shit, vietare l’uso dell’aereo, ma non alle élite radical shit, tenere le case a 15 gradi l’inverno, vietare i condizionatori l’estate, usare solo prodotti locali (se ci sono), medicine poche perché l’uomo danneggia la madre terra, meglio se ammazzato non appena si ammala gravemente, figli meglio di no, ecc. fame, disoccupazione e morte per il popolaccio fino all’estinzione. Naturalmente immensi finanziamenti alle imprese verdi, loro e dei loro amici, in modo da pianificare meglio l’economia, e standard ecologici teoricamente alti che le loro aziende (e.g. Volkswagen) non rispettano e fanno fallire le altre.
    Sulle follie climatiche vi consiglio:
    https://wattsupwiththat.com/

    • Gian ha detto:

      Tutto giusto, tutto vero CREAZIONISTA, l’Onu al riguardo è il più costoso e inutile dei baracconi. La sua emanazione IPCC è uno degli esempi più eclatanti al riguardo. Ma vaglielo a spiegare a quei tromboni che, convinti di possedere in esclusiva la conoscenza, sono infarciti di pre-giudizi e pretendono di pontificare guardando dall’alto tutti coloro che dissentono dalle loro opinioni. Meglio lasciarli tromboneggiare e ignorarli, dedicando il proprio tempo a cose più appaganti, come per esempio documentarsi e scoprire l’inganno.

  • carlone ha detto:

    Ricapitolando quindi per i miei amici che nulla hanno capito, faccio un un piccolo riassunto :
    la tesi della signorina e qui si dice anche del Papa è quella che vede nelle attività umane la causa preponderante dei cambiamenti climatici.
    L altra tesi dice che non è così ci sono altre cause nelle quali quella umana è relativa .

    Domanda : perché non si è mai agito e non si agirà sull.unica causa che sebbene non sia preponderante è comunque agente , cioè quella umana ?
    Risposta …Soros ..bla ..bla ..nuovo ordine …
    Non è che invece a nessuno piace cedere una parte del proprio benessere ?
    Se è così perché prendersela con la signorina ed il Papa?

    • wp_7512482 ha detto:

      Ma il problema, è che molto probabilmente non è vera la prima affermazione.

      • carlone ha detto:

        Il problema a me sembra che qualsiasi delle due tesi sia veritiera , si può agire attualmente solo sulla causa umana preponderante o relativa che sia .
        Ma perché chi si professa cattolico sembra non interessarsi del creato ? Pane , olio , vino , carne , sangue , non sono più i le materie prime dei sacramenti ?
        È per via del Sinodo?

        • Sherden ha detto:

          No, è per via di un altro fatterello: è che chi si professa cattolico ha lo sguardo rivolto principalmente al Creatore e non quasi esclusivamente al creato.
          “Non di solo pane…”

    • Milli ha detto:

      Sono decenni che si parla dei problemi dell’inquinamento e le reazioni politiche al problema giungevano col contagocce.
      Improvvisamente arriva questa ragazzina e viene prontamente invitata a parlare, come un leader politico, presso i parlamenti più influenti del mondo occidentale.
      Ma cosa è cambiato? Perché prima di adesso non hanno mai invitato , chessò, un ragazzino siriano o etiope, un ruandese bosniaco?
      Guarda caso un ex attore hollywoodiano offre a Greta un nuovissimo modello di auto elettrica per muoversi ecologicamente su e giù per gli States. Quale migliore testimonial! (P s. Sarà una coincidenza la mobilitazione estiva di attori hollywoodiani a favore dell’accoglienza degli immigrati clandestini ?)
      Non è che niente niente tutte le aziende automobilistiche, che hanno investito miliardi per le nuove auto elettriche , hanno bisogno urgente di venderle, malgrado questi modelli presentino ancora problemi e incognite ( es lo smaltimento delle batterie, l’autonomia , possibili incendi e folgorazioni in caso di incidenti ecc)?
      Questi potenti che accolgono a braccia aperte una potenziale seccatura, non è che lo fanno perché codesti hanno investito sufficientemente nel settore green e quindi sono pronti a farlo fruttare, anche a scapito del settore petrolifero?
      Perché Greta , o altri per lei, non vanno a protestare in Cina e India, eppure anche loro inquinano!
      Quale modo migliore per spingere la gente a cambiare se non istillando paure e sensi di colpa?
      Perché gli ecologisti non si preoccupano della sorte di una ragazzina minorenne con la sindrome di Asperger, che non studia, mandata qua e là per il mondo, anche su un mezzo non idoneo per una ragazza (barca a vela da competizione, sola in mezzo a uomini, senza privacy)? Non sarebbe doveroso, da parte dei genitori, rassicurare la figlia piuttosto che esacerbare le sue convinzioni? Ora protesta che non le hanno rovinato solo il futuro, ma anche l’infanzia(??)
      Un atteggiamento più ecologista e meno sprecone da parte di tutti è doveroso, ma a me sembra che siamo stati investiti da una enorme campagna pubblicitaria, volta soprattutto ai giovani, che dovranno abituarsi a un mondo geeen ma anche necessariamente più povero (e non a causa del clima).

      • Milli ha detto:

        Un altro costrutto dell’ecologia integrale é che siamo in troppi sulla Terra, concetto che fu spiegato chiaramente dallo stesso Rockfeller qualche anno fa sempre nella sede dell’Onu (2015)
        Quindi dovremo prepararci a fare meno figli e a morire prima, se usa l’immaginazione capirà che hanno già trovato i modi per farlo.

        • LucioR ha detto:

          Quelli che si lamentano per l’eccessiva popolazione sulla Terra avrebbero un sistema infallibile per contribuire a risolvere il problema: perché non lo applicano?

          • Milli ha detto:

            Intendi su loro stessi?

          • LucioR ha detto:

            Certo. Io non glielo auguro, ma solo così si mostrerebbero coerenti. Altrimenti si dimostrano come quelli che si lamentano dell’alto tasso di evasione fiscale e poi sono i primi ad evadere alla grande.

  • Addolorata ha detto:

    E, ovviamente, Repubblica gongola…”L’immagine simbolo del Concistoro di oggi è infatti la croce scelta da padre Michael Czerny: un pezzo di legno preso da un relitto di un barcone arrivato a Lampedusa carico di migranti. Gesuita, responsabile della questione migranti in Vaticano, in 24 ore è passato dall’essere sacerdote, vescovo (ieri), e oggi cardinale. Con lui un altro gesuita, monsignor Jean-Claude Hollerich. Anche qui una immagine simbolo: la foto postata sui social con Luca Casarini, Beppe Caccia e don Mattia Ferrari di Mediterranea. “Voi fate davvero il lavoro di Dio”, ha detto il neocardinale alla ong. “
    https://larep.it/2pQjii3

  • TTITTOTAT ha detto:

    Se usa lo stesso metodo che utilizza il fratello per le analisi economiche-scientifiche, FORZA GRETA!

  • carlone ha detto:

    Bene , quindi che si fa? Si continua a mangiare , bere e respirare m…a ? Se poi è tutto naturale , chi è lo st….o che impedirà lo spostamento di masse di disperati senza acqua in terre che ne hanno in abbondanza? A che titolo il divieto?

    • Gian ha detto:

      Str…o!

      • carlone ha detto:

        Le avevo risposto ma non è stata ritenuta idonea.
        Proviamo così
        quando si parla del problema rifiuti qui si risponde spesso parlando di aborto.
        Bene, si sappia che gli abortiti vengono gettati nei rifiuti.
        C’ è quindi un problema ? Si .Si vuole far qualcosa. ? Sembra di no . Ogni uno ramazza il proprio sporco sotto il tappeto di casa .

        • Milli ha detto:

          Lei mette sullo stesso piano i bambini abortiti e la spazzatura,
          Se lei ha letto solo un poco, saprà che il colosso Planed Parenthood attua un business nel commercio dei corpicini abortiti, usati a scopo “di ricerca”. Altro che spazzatura, sono soldoni!
          Vada a leggere cosa è l’aborto a nascita parziale, che si effettuata in alcuni stati degli Usa, nel terzo trimestre di gravidanza.
          http://www.postaborto.it/2008/06/mi-dicevo-tutto-questo-non-sta.html?m=1

          • carlone ha detto:

            Sei rimasta indietro….se hai del pelo sullo stomaco (potrebbe essere interessante! ) guarda o leggi cosa fanno in Canada quando i feti resistono al tentato omicidio.

    • Davide ha detto:

      Anche per lei, se l’esperimento contraddice la teoria tanto peggio per l’esperimento…. right ?

      • carlone ha detto:

        Capire qualcosa è un optional …right ?
        Ci sono milioni di tonnellate di rifiuti che attendono una risposta.
        Vogliamo stiparli tutti a casa sua questi e i futuri, mentre giochiamo agli scienziati?

        • MASSIMILIANO ha detto:

          Rifiuti? E chi ha parlato di rifiuti? Scusate qualcuno qui ha parlato di rifiuti? Saluti.
          Massimiliano

          • Sherden ha detto:

            Si vede che non conosci Carlone e i suoi compagni di merenda (Mario and Vittorio): quando si discute di un argomento sul quale hanno torto marcio, hanno la pessima (e inutile, oltreché infantile) idea di volerla buttare in caciara parlando d’altro. Qui, per esempio si parlava della mancanza di basi scientifiche che confermino la natura antropica del cambiamento climatico. E lui? Se ne esce con una frasetta sui migranti (e ti pareva?).
            Se l’articolo avesse riguardato il divorzio avrebbe parlato della xylella…

        • Davide ha detto:

          Rispondere in merito, invece di continuare a saltare di palo in frasca, proprio non ne è in grado; vero ?

        • Milli ha detto:

          Carlone, ha mai sentito parlare di raccolta differenziata?
          Tutta quella plastica che galleggia sugli oceani e approda sulle spiagge non ci sarebbe se tutti riciclassero come si deve.

          • carlone ha detto:

            Lo sa.che la Cina.ha annunziato di non voler più essere la discarica del mondo ? Sembra lo abbia fatto per motivi salutari ma è probabile che lo sia per motivi economici.Riciclare costa di più che produrre con materie prime .
            E così l America grande e maggior cliente dei cinesi ha iniziato da alcuni stati il blocco della differenziata. Non sanno più dove metterla visto che non riciclano, sempre per questioni economiche ed hanno riempito cave , buche, etc quando non inceneriscono tutto insieme.

    • Grog ha detto:

      Bene, con questo intervento il dott.Tosatti ha dimostrato che dá la parola a tutti, anche al gretino PiDofilo di turno.
      Ora che hai detto la tua lascia noi grandi alle cose serie e torna a giocare con le figurine di zingaretti e franceschini.

      • carlone ha detto:

        😂😂😂😂😂…..non saresti nemmeno in grado di usare una zappa , se non per dartela sui piedi !
        Pagherei non sai quanto per vederti usare una ranza.
        Tu e i “gretini “siete un tutt’ uno.

        • MASSIMILIANO ha detto:

          Carlone vedo che ultimamente mi si sta innervosendo spesso. Qualcosa no va? Mi dica, sono tutto orecchi… Saluti.
          Massimiliano

          • Milli ha detto:

            Quando il sig.Carlone finisce gli argomenti passa direttamente agli insulti, probabilmente è pagato un tot per ogni intervento trolloso.

          • carlone ha detto:

            Solitamente rispondo agli insulti non li inizio , e comunque non ho mai detto a nessuno di essere stipendiato , affermazione meschina , e nemmeno di non scrivere più in nome di una milan tata fede , affermazione blasfema.Alla fine sono molto più educato della media dei partecipanti. Affermazione veritiera.

    • MASSIMILIANO ha detto:

      Che pochezza Carlone. Che pochezza… Faccio fatica a crederlo, ma siamo nelle mani di questa gente qui. E se non fosse per il fatto che interverrà Dio, non ci sarebbe speranza. Ps. Forse lei dovrebbe andare a prostrarsi davanti alla statuetta di Priapo. Credo sia quello il suo posto.
      Massimiliano

  • deutero.amedeo ha detto:

    L’impiego di modelli matematici per mezzo dei quali tecnici e scienziati vorrebbero dimostrare l’attendibilità delle loro tesi, è purtroppo uno dei grandi errori del metodo sviluppatosi grazie alla grande potenza di calcolo degli attuali elaboratori.
    I frequenti errori, che sono sotto gli occhi di tutti, nelle previsioni del tempo, anche di breve periodo, e nelle previsioni dell’andamento di mercati finanziari , ma anche di beni e servizi, provano che qualsiasi modello, buono o cattivo, impiegato bene o impiegato male, un risultato lo dà, ma il più delle volte la previsione non si avvera. Il perchè è presto detto.
    I modelli servono a fare simulazioni, non previsioni. Servono a rispondere alla domanda ” What if ” non alla domanda ” What” tout court.
    Già nella implementazione del modello giocano fattori di incertezza, ipotesi non sempre verificate, precomprensioni del soggetto che l’ha ideato, che possono falsificare i risultati.
    Ma anche ammesso di disporre di un modello perfetto c’è sempre l’incertezza sull’andamento futuro di variabili indipendenti, soggette al caso o a leggi non del tutto o per nulla conosciute, che possono influenzare il risultato. Tutto ciò permette di utilizzare simulazioni matematiche come specchietti per allodole per far credere alle allodole che quanto viene affermato è assolutamente vero perchè “l’ha detto il computer”.

    • alberto ha detto:

      Beh, insomma, attenzione, Deutero, a non banalizzare troppo. Queste simulazioni hanno consentito, consentono e consentiranno di risolvere processi tecnologici di enorme importanza: enorme perchè le soluzioni cui si perviene, introducono a loro volta semplificazioni fino ad oggi impensabili.
      In tutti i settori piu’ avanzati si fa oggi sempre piu’ uso e con sempre maggior successo di queste metodologie. E siamo solo agli inizi.
      Scusate la digressione.

      • LucioR ha detto:

        Sono certo che Deutero non intendesse affatto mettere in discussione l’efficacia e la grande utilità dei modelli matematici, bensì le premesse, i dati sui quali vengono applicati i modelli matematici.
        Se come dati di partenza si pongono quelli che risultano, per esempio, da un 2+2 fa 5 di Spadaro, ecco che, applicando un efficientissimo, rigorosissimo modello matematico vengano fuori fischi anziché fiaschi.

        E’ questo il metodo usato dolosamente dagli “scienziati” dell’IPCC, contrastato dagli scienziati onesti che nessuna possibilità hanno di far udire la loro voce, se non di tanto in tanto come in questo caso.

        • alberto ha detto:

          L’articolo del fratello (quello buono) di Romano Prodi fa strame, per l’appunto, degli studi dell’IPCC proprio laddove parla di approssimazioni inaccettabili nel calcolo della trasmissione attraverso le nubi.
          Mai come in questo caso si può fare di tutte l’erbe un fascio.

  • Milli ha detto:

    Non solo Bergoglio è stato informato, è complice.

  • Adriana ha detto:

    Sbaglierò ma mi sembra di aver riconosciuto nel filmato
    la pregiata Eccellenza- ora Eminenza – Jean Claude Hollerich . Arcivescovo del Lussemburgo , nominato il 5 ottobre Cardinale . Su Istagram si è affrettato a postarsi a cena con tre membri di spicco della Ong Mediterranea
    ” Saving Humans ” : Luca Casarini , don Mattia Ferrari e
    Beppe Caccia , dichiarando la propria completa ed eterna disponibilità a costoro e alla loro causa !
    Il più noto – Luca Casarini – quando era capofila del Centro Sociale ” Rivolta ” aveva deciso di inaugurare un’Osteria dal nome emblematico ” Allo Sbirro morto ” .
    ( attualissimo !!! ) . Pace e bene a sua Eminenza .

  • fury ha detto:

    vorrei confessare che fino a qualche tempo fa chi mi faceva ridere con maggior gusto era Crozza. Oggi molto meno dopo che continua a fare questo signor Forchielli . Oggi chi mi fa ridere di più e vedere la faccia adirata artatamente di questa Greta e quelle sempre corrucciata di Bergoglio. Due faccie della stessa medaglia , quella dei testimonial del potere , entrambi infantili e malati . Entranbi ormai solo attori non protagonisti di una vicenda che neppure hanno capito , di un copione scritto da altri. Ma come hanno fatto i Cardinali del Conclave a eleggere Bergoglio ? O sapevano chi era e l’hanno votato per questo, oppure non lo sapevano ed hanno obbedita ad un ordine. Poi ci dicono che i film di Dan Brown sono fiction…E quelli di questo pontificato cosa sono ?

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Grazie. In ogni caso, il primo problema dell’umanità non è il clima, ma l’aborto.

    • Fabrizio Giudici ha detto:

      … e “casualmente” quelli che il clima è il primo problema dell’umanità vedono l’aborto come una soluzione.

    • guido V. ha detto:

      credo che il primo problema di questo mondo sia la perdita della fede . Da li consguono tutti gli abomini , in primis l’aborto ,certamente .

      • MARIO ha detto:

        Concordo pienamente. Se non si capisce qual’è la causa prima e non si cerca in tutti i modi di eliminarla, a volte combattere gli effetti può risultare anche controproducente.

        • Sherden ha detto:

          Più che giusto. E’ un errore grave.
          Come, per esempio, giustificare i “viri probati” come soluzione alla mancanza di vocazioni.
          No?

  • hothot ha detto:

    Chi paga ? bella domanda . Pagheranno i cattolici ormai ridotti a specie in estinzione , che pagheranno con la vita la loro insistenza nella fede. , Il Papa sta cercando da 6 anni di spiegare che la grande bufala della storia consiste nella incarnazione e resurrezione di Dio fatto Uomo. Pertanto è urgente trasformare il cattolicesimo in qualcosa di socialmente utile . Infatti il Sinodo Amazzonico serve a sovvertire proprio l’ordine gerarchico naturale della Genesi . Dio creò la natura . Poi gli scappò la creazione di sto cancro della natura che è l’uomo . Così Bergoglio corregge l’errore spiegando che , non essendoci registratori , è stata mal tradotta la Genesi . In realtà Dio disse alla -natura sacra- ed agli animali , di sottomettere l’uomo . Ma questo si ribellò e fece tutta sta schifezza di civiltà , cho ora va cancellata . Ora si deve ricostituire la foresta primordiale , la Jungla , entrambe sacre poichè ivi si incorporò l’angelo ribelle dopo il calcione nel culo che gli sferrò S.Michele Arcangelo ….Ma il Papa non ci crede, vuole che cambiamo stile di vita , assimilandolo a quello dei cannibali amazzonici , che non mangiano più animali frutta e verdura , mangiano solo esseri umani , teneri e gustosi…ci son ristoranti in amazzonia che han trestelle di michelleobama . Solo i preti rifiutano di cucinare e managiare , trovandoli indigesti …

    • fyst ha detto:

      molti anni fa passai in Brasile un perido di quasi un anno. Sui quotidiani si leggeva che il Presidente del Brasil , prima di decisioni importanti , si consultavano con una macumbera , la quale chiedeva agli spiriti quale decisione fosse più opportuna. Mi chiedo se Spadaro non abbia anche lui consultato gli spiriti della macumba per consigliare il Papa a fare il Sinodo Amazzonico.

    • Alberto ha detto:

      Complimenti per questa caustica e godibilissima parodia. Non rimane che prenderli tutti per i fondelli, papa e cardinali e vedere se riescono a vergognarsi almeno un po’ di questo finale ridicolo che stanno allestendo per sè stessi e perla LORO chiesa.

  • Nonno Asdrubale ha detto:

    Ecco il filmato completo della grande commedia del 4 ottobre, nei Giardini Vaticani.

    • kikko ha detto:

      Beh ! e il filmato sul pic nic sul pratino, non lo avete trasmesso. ? mi ha detto che se son magnati tutto vegano : palmito fresco , sopa de palmito, palmito al pomodoro, …

    • Grog ha detto:

      Eddai, con una così bella giornata di sole gliela vorrai far fare una bella scampagnata a questi poveri apostati…