PERCHÉ CI SARÒ IL 5 OTTOBRE ALLA PREGHIERA PER LA CHIESA. UNA TESTIMONIANZA.

13 Settembre 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, trolls nuovi e vecchi, ci ha scritto un amico, per darci la sua testimonianza sulla presenza, il 5 ottobre prossimo, alla Preghiera per la Chiesa che si svolgerà vicino a piazza San Pietro, alla vigilia del Sinodo sull’Amazzonia, che nelle intenzioni dei suoi organizzatori brasilo-tedeschi dovrebbe fare in modo che la Chiesa, dopo il Sinodo, non sia più quella di prima. Naturalmente il tutto condito dalla solita doppia valenza e ambiguità di chi dovrebbe essere un faro di luce e una roccia di certezza.

 §§§

Con  gioia, entusiasmo e gratitudine partecipo alla preghiera che ci vedrà tutti uniti a Roma il 5 ottobre alle 14.30 in Largo San Giovanni XXIII.

Occasione preziosa per pregare tutti insieme per la Chiesa e il nostro Paese.

La gente non si vergogna di drogarsi, di rubare, di essere violenta, di sparlare, di tradire ma quando si tratta di essere cristiana e di testimoniarlo si vergogna di pregare e parlare di Dio.

E’ arrivato il momento.

La grande arma del diavolo è il silenzio e noi troppo a lungo abbiamo taciuto come esclamava Santa Caterina.  San Josemaria Escrivà de Balaguer diceva pure che il mondo è nelle tenebre perché la Chiesa ha smesso di essere luce.

Uniamoci tutti, non restiamo in silenzio. Chiediamo!

Nessuno si vergogni del Vangelo che è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede.

Non dobbiamo arrivare a pregare quando siamo nell’uragano dei problemi o delle difficoltà.

E’ la preghiera che ci prepara. Tramite la preghiera  il Signore dona forza alle nostre azioni, sapienza alle nostre parole,  luce ai nostri pensieri per essere sale della terra e luce sopra il moggio per la salvezza delle nostre anime e per la redenzione del mondo nel quale siamo ma al quale non  apparteniamo.

Tutto è possibile nel nome di Gesù. Tutto è possibile con l’intercessione della Sua e nostra Mamma.

Per la Chiesa e l’Italia, per tutti i cristiani perseguitati e nella sofferenza dico a te che leggi, fratello, sorella, associazione, movimento, sacerdote, consacrato: vieni, “annunzia la Parola, insisti in ogni occasione opportuna e non, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e dottrina” (2Timoteo 4,2).

Contro il caos, per svegliare le anime, per difendere la vita e contro le ingiustizie, per essere vicini a chi è più solo e abbandonato: preghiera e azione.

Il nostro Dio è Dio dell’impossibile.  A Lui la gloria, a noi l’onore della battaglia (Santa Giovanna d’Arco) perché non c’è cristianesimo senza questa (BenedettoXVI).

5 ottobre: una piccola cosa che faremo insieme ma  grande per Dio che ci benedice con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo (Efesini 1,3)!

Dario Minotta

 §§§

 

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

42 commenti

  • MARIO ha detto:

    Lei dice del Papa:
    “non ha la Fede Cattolica e sta abusando della cattedra…per distruggere la Chiesa Cattolica”;
    “basta sentire le scempiaggini che vomita”;
    “un volgare, ignorante ed intrigante gesuita argentino”.

    E lei, con queste parole, ha la spudorata pretesa di essere un esemplare di vero Cattolico, per di più illuminato e colto, avendo frequentato perfino due università pontificie ? Al pari di San Pietro ?
    Non so con quanta sfrontatezza lei osi solo pronunciare il nome della Madonna e le parole Rosario e Corpo di Cristo.
    Vada pure a pregare il 5 ottobre, ma la inviterei a pregare soprattutto per se stesso e per la sua, da lei definita, “morte nel cuore”, perché possa risorgere davvero.

    Se non fosse per la raccomandazione del Papa di usare mitezza, la reazione istintiva nei suoi confronti sarebbe stata ben altra (che per pudore non sto a dettagliare…).
    E mi meraviglia che nessun altro abbia avuto una qualche reazione per le parole di questo Cattolico esemplare.

    • MARIO ha detto:

      ERRATA CORRIGE: doveva essere una risposta al commento di “STEFANO” (ore 10.38 am).

    • Stefano ha detto:

      @Mario
      Sono onorato di aver suscitato la sua attenzione. Io ribadisco quello che ho detto e potrei dimostrarglielo punto per punto, ma il breve spazio non me lo permette. Basta leggere il Catechismo della Chiesa Cattolica e confrontarlo con le esternazioni di bergoglio per vedere il cumulo di contraddizioni, confusioni ed equivoci sparsi a piene mani. Io sono fieramente cattolico non papolatra. Il papa è chiamato a proclamare la Parola non a contraddirla, non è il padrone ma il servo della Rivelazione che è stata data una volta per tutte. Non può inventare nuove dottrine, Gesù Cristo è lo stesso ieri oggi e sempre, non lasciatevi sviare da dottrine varie e peregrine, avverte la Scrittura nella Lettera agli Ebrei. Si legga la Costituzione dogmatica del Concilio Vaticano I sul ruolo e la potestà del Papa e guardi lo scempio che ne ha fatto bergoglio. Non ha risposto ai dubbi e alle suppliche di prelati, teologi e fedeli sconvolti dalla confusione dei suoi atti e ha la sfrontatezza di essere colui che “conferma i fratelli nella Fede” o di parlare di dialogo e di non costruire muri! È una vergogna! Il superiore deve essere obbedito solo se non ordina e non dice qualcosa in contrasto con la Parola di Dio: questa è dottrina costante della Chiesa. Studi un po’ di Dottrina e di Storia della Chiesa anziché difendere questo empio rinnegatore di Cristo. Lo stesso Pietro si è sentito dire dal Maestro: “vade retro Satana” quando ha parlato secondo il mondo. Provi a ragionarci sopra…

  • Gaetano2 ha detto:

    Non so se “San Josemaria Escrivà de Balaguer diceva pure che il mondo è nelle tenebre perché la Chiesa ha smesso di essere luce”, però è una semplice constatazione che oggigiorno la Chiesa (intesa come parecchi di coloro che sono ai vertici, pervertiti dichiarati, che affermano pubblicamente e chiaramente eresie palesi) ha smesso di essere luce, tanto che se ne accorgono perfino coloro che non sono mai stati praticanti.

  • Gara di epitaffi ha detto:

    (1)
    JORGE MARIO BERGOGLIO
    Qui giace il grande illuso
    che riuscì a illudere molti.

  • MARIO ha detto:

    Una raccomandazione, sicuramente non richiesta:
    io metterei sull’allerta gli organizzatori e promotori di questa crociata di preghiera del 5 ottobre prossimo, perché se i partecipanti saranno così pieni di amore per la Chiesa e per il Papa, come alcuni commentatori qui sotto, potrebbe succedere:
    – o che, per eccesso di fuoco d’amore, si provochi un pericoloso incendio; e allora si salvi chi può;
    – o che il Papa si converta davvero; e allora addio passatempo beato a scrivere sul blog del dott. Tosatti.

    Con tutti gli annessi e connessi…
    Cordiali saluti.

    • Viva Sordi ha detto:

      Per MARIO, CARLONE, HP, ELOISA e bergogliosi vari.

      • wisteria ha detto:

        Non tocca a me difendere gli altri lettori dagli attacchi del sig. Mario, ma lasciatemi dire che sono veramente scandalizzata dal suo modo di intervenire in un blog di persone che io giudico di alto sentire e di grande preparazione e dove io mi inserisco, ove posso, con la massima discrezione . Chi è lui per giudicare il disagio di chi dissente da questo Paoa?
        Io non so se Bergoglio sia eretico , o sincretista, o massone, o comunista, se sia antipapa o anticristo. Non è il mio Papa, non chiedo la sua misericordia, in politica penso con la mia testa e quanto alla relihione seguo la Chiesa di sempre, la liturgia di sempre, la tradizione e la dottrina che mi sono state insegnate.

    • Gaetano2 ha detto:

      ” o che il Papa si converta davvero; e allora addio passatempo…”
      Se per “papa” intendi don Ciccio, la vedo difficile.
      Comunque ci sarebbe tanto da chiacchierare su un “miracolo” del genere… Io propenderei per la simulazione fino a prova contraria, molto contraria.

    • Milli ha detto:

      Sig.Mario, le persone vogliono trovarsi per pregare pubblicamente PER la Chiesa, non contro la Chiesa e non vogliono nemmeno condurre un assalto tipo “presa della Bastiglia”. Allora perché tanta irritazione? Nostro Signore saprà far buon uso di tutte le preghiere, dovremmo tutti gioire che ancora si preghi pubblicamente.

      • MARIO ha detto:

        Sig.ra Milli, la invito a leggere bene la premessa che ho fatto nel commento (peraltro piuttosto ironico).
        Credo che il valore e l’efficacia della preghiera dipendano dallo spirito con cui si fa. Per cui se uno prega con l’ostilità e l’astio (per non dire odio) nel cuore verso una qualsiasi persona, come si deduce palesemente da molti commenti (e non solo qui), penso che la preghiera non serva a niente. (Gesù: “Se stai per presentare la tua offerta all’altare…”).
        Per cui il mio commento non voleva certo essere una critica alla preghiera in sé (ci vorrebbe altro…), ma all’atteggiamento interiore con cui si fa.
        Pace e bene.

        • Milli ha detto:

          Scusi ma non credo che lei abbia il dono di leggere nel cuore della gente, però si permette di giudicare le intenzioni.
          Io sono felice di questa iniziativa, perché la gente si sta svegliando dalla sua comoda apatia.

  • Donna ha detto:

    Una domanda se volete provocatoria, ma sono sinceramente un po stanca di vedere tanti “equilibrismi” da parte di cardinali,vescovi,sacerdoti ecc.
    Perche questi cardinali, come ad es. Burke, Schneider (che ultimamente hanno fatto un appello per digiunare in vista del pericolo di uno scisma, che date le premesse eretiche, potrebbe divenire reale col sinodo amazzonico), si prodigano in continui vari tentativi nel cercare di tappare i buchi che Bergoglio, (con il suo magistero, scritti,interventi,silenzi,omissioni ecc, ) continuamente fa in questa barca che e la Chiesa con l’intenzione, ormai palese, di consegnarla al mondano/modernismo/neoluteranesimo, e non decidono, una volta per tutte ,di dichiarare Bergoglio eretico?
    Scusate ma come si può scindere la dichiarazione da chi la dice, se uno afferma una cosa significa che la pensa/condivide, così se omette, se tace, ecc. È sempre un prendere comunque una posizione. Come può una dichiarazione essere eretica, ma colui che la dice no?
    Chiedo lumi, scusate ma non ci arrivo.

    • MARIO ha detto:

      La risposta è semplice. Perché loro (i cardinali e Benedetto XVI, che lei ritiene il vero Papa), a differenza sua, sanno benissimo che Papa Francesco non è eretico. E non verranno certo a prendere ordini da lei, anche se ha la pretesa di essere una acculturata, in virtù dei suoi “passati studi di scienze religiose” (quali ?).
      E pertanto è lei che deve nutrire la sua materia grigia con qualche vitamina in più, per sintonizzarsi meglio con Cardinali e Papa emerito, e per capire qualcosa in più.
      Peraltro è lei stessa a dire nella sua conclusione che “non ci arriva”. Per forza… Vitamine, signora, vitamine (naturalmente spirituali) !
      Saluti.

    • Gaetano2 ha detto:

      Chiedi lumi?
      Hai semplicemente ragione. Punto!

  • deutero.amedeo ha detto:

    Forse è questa la vera “chiesa in uscita”.
    La Chiesa che si raduna fuori dalle chiese per glorificare Dio e chiederne la protezione.
    La Chiesa che viaggia in aereo con i giornalisti al seguito, che si sprofonda in saluti augurali e in salamelecchi, in spazi riempiti da “zucchetti” ben inquadrati in file ordinate come plotoni di un esercito imperiale non è nè la Chiesa in uscita nè la Chiesa povera per i poveri. E nemmeno quella di chi si rifiuta di credere che l’uomo sia un animale nato per caso e destinato a finire nel nulla, fornito di stomaco e di tubo digerente prima che di spirito e di cervello.

  • Stefano ha detto:

    Parteciperò anch’io, a Dio piacendo, all’incontro di preghiera del 5 ottobre, nel mese della Madonna, di Lepanto e del Rosario. Ormai tutti hanno capito che bergoglio non ha la Fede cattolica e sta abusando della Cattedra, che gli è stata consegnata da una mafia di cardinali eretici, corrotti e traditori di Cristo come Giuda Iscariota, per distruggere la Chiesa Cattolica, che odia profondamente, e sostituirla con una specie di ONG massonico-protestante. Basta sentire le scempiaggini che vomita quando parla a braccio e non legge le cose che qualche scribacchino vaticano ancora in odore di cattolicesimo gli prepara. E’ semplicemente scandaloso vedere come un volgare, ignorante ed intrigante gesuita argentino possa essere riuscito a scalare tutti i gradi della Gerarchia. Questo la dice lunga sul decadimento della Chiesa e delle sue istituzioni religiose e culturali, e sul modo in cui vengono selezionati i suoi ministri. Lo dico per esperienza diretta, avendo frequentato per anni due università pontifice ed avendo ascoltato cose da far rabbrividire qualunque cattolico medio. Del resto il Collegio cardinalizio è zeppo di eretici e corrotti: leggasi il memoriale Viganò o si ascoltino i deliri di kasper, marx e via vomitando. Le responsabilità, anche dei precedenti papi, sono enormi! Pregherò con la morte nel cuore ma anche con l’incrollabile fiducia che il Pastore non abbandona il gregge e che la Madonna è presente all’agonia del Corpo di Cristo come è stata presente a quella del Capo. Invito tutti gli amici di Stilum Curiae che possono ad intervenire. E ringrazio l’impareggiabile Tosatti per il suo preziosissimo ed insostituibile lavoro, che ci offre un po’ di ristoro e di speranza in questa terribile traversata del deserto.

  • Foto favolosa ha detto:

    Amici e nemici, dispersi per cielo, per terra e per mare: vi segnalo una foto favolosa! Credo che non ne esista una migliore per sintetizzare la persona e l’opera dell’Innominabile!
    Ebbene, sì: l’Eucaristia – sole della Chiesa e del mondo intero – gli fa ombra!
    Consiglio questa foto anche al Dott. TOSATTI, affinché la alterni con le sue Madonne armate di bastone.
    https://blogclaudiogazzoli.blogspot.com/2019/09/lombra-sulla-chiesa.html

  • Tommaso ha detto:

    PER FAVORE guardate questo messaggio (ma attenzione a non dormire) da un vescovo brasiliano, Mons. Jaime Spengler, sostenitore del sinodo in Amazzonia (nel canale ufficiale della conferenza episcopale!! cnbb).
    https://www.youtube.com/watch?v=zqbnLOtm_tc
    Vedete i commentari!!! Ciò che i brasiliani pensano può ben essere considerato un riflesso di ciò che pensa la Chiesa Universale.
    Guardate i like ed i dislike! vedete di nuovo il video domani e vedrete come la cifra non smette di crescere!
    Preghiamo.

    • EquesFidus ha detto:

      Potrebbe esserci anche tutta la Chiesa, militante e trionfante (e questa ultima lo è), contro questo scandaloso Sinodo (che nei fatti è il CV IV, il III è stato quell’obbrobrio sulla famiglia), e non gliene fregherebbe niente perché sanno di avere in pugno il potere temporale, giuridico e, sopratutto, mediatico. Leggete Brian Moore, “Cattolici”, e vi renderete conto di cosa sta per succedere (lui aveva sbagliato solo la religione, il buddhismo anziché i culti tribali, pagani e maledetti, amazzonici), e che solo un miracolo dal Cielo, un “salto nel buio” potrà salvarci.
      Usquequo, Domine?

  • Figlio di San Josemaria ha detto:

    Buongiorno. Leggo nel messaggio dell’amico di Marco Tosatti questa frase:

    “San Josemaria Escrivà de Balaguer diceva pure che il mondo è nelle tenebre perché la Chiesa ha smesso di essere luce”.

    Non ricordo che San Josemaria abbia mai detto o scritto che la “Chiesa ha smesso di essere luce”, affermazione che mi pare alquanto strana se attribuita a Lui.
    Qualcuno può darmi i riferimenti di questa citazione, anche per capire in che contesto potrebbe averla detta? Grazie mille.

    • Pericle ha detto:

      Non l’ha mai detta. Non era eretico.

      • Dario Maria Minotta ha detto:

        La frase virgolettata è vera. Io stesso la presi dal sito ufficiale dell’Opus Dei. Ps e di certo san Josemaria non era eretico, come non lo era nemmeno santa Ildegarda, Santa Caterina…

  • Luisa ha detto:

    E’ triste vedere come queste belle iniziative di incontri di preghiera e di “suppliche” partano dai laici e non dai sacerdoti. Ipocriti! temete le ire del “despota” e quindi tacete, anzi insultate quelli che alzano la corona del S, Rosario e invitano a pregare!. Ma si ricordino che Dio un giorno li incontrerà e dovranno rendere conto della lunga fila di fedeli che hanno smarrito la strada grazie ai loro silenzi. Non parliamone “dell’usurpatore”, per lui, che è un accolito di satana, …

    • MARIO ha detto:

      Lei dice che il Papa è un “despota”, un “usurpatore” e un “accolito di “satana”.
      Signora, potrebbe dare qualche lezione anche a me (pure a pagamento…), che vorrei diventare anch’io un cristiano modello come lei ?
      Vorrei ricordarLe poi, con tutto il rispetto dovuto, che a proposito di “sacerdoti ipocriti”, il primo promotore su questo blog di codesta crociata di preghiere e “suppliche” del 5 ottobre non è stato un laico ma un consacrato, un non meglio identificato Padre Giuseppe, che magari appartiene al suo stesso gruppo di preghiera… (vedi post del dott. Tosatti_06.09.2019).
      Per cui si rallegri, che almeno un consacrato dimostra apertamente di non temere le ire funeste del “despota”.
      Distinti saluti.

  • TITTOTAT ha detto:

    Vorrei invece partecipare allo stage sulla fratellanza universale indetto dal sommo pontefice per maggio prossimo.
    Inonderò tutte le sessioni di rumori inverecondi.

    • Donna ha detto:

      Ho letto anche io questo invito di Bergoglio ma sul “patto educativo” ,sembra scritto da un massone, fa venire i brividi.
      Non più dubbi ma certezze su questa “nuova falsa chiesa” , non più Cristo al centro, ma solo e soltanto l’uomo, con a capo Bergoglio.
      Il 5 ottobre mi uniro in preghiera da dove risiedo, non potendo venire, e pregherò Cristo con un accorato” vieni Signore Gesù”, troppe anime si stanno perdendo a causa di questi anticristici pastori. La misura è colma.

      • Gian Piero ha detto:

        se poi uno legge in sequenza il documento di Abu Dabi che afferma che le tutte le religioni sono volute da Dio+ questo sulla educazione universale, i dubbi divengono certezze : i vertici dell’attuale chiesa cattolica sono massoni che piu’ massoni non si puo’.
        Non essendo io massone e non credendo ai valori della massoneria , come cattolico io mi dissocio completamente da questi documenti e da chi li ha prodotti, anche se si presenta come il capo della Chiesa cattolica.

        • Catholicus ha detto:

          Il mio parroco, un vecchio e caro amico di 83 anni suonati, quando gli ho scritto via mail che per mela dichiarazione di Abu Dhabi era una palese eresia, un rinnegamento della sola, vera religione rivelata, si è arrabbiato di brutto. Ha subito dichiarato che papa Francesco è stato messo lì dallo Spirito Santo, per cui non si deve criticare né discutere ciò che fa e ciò che dice; poi, ad abundantiam, ha aggiunto che è meritevole ciò che ha fatto ad Abu Dhabi, dato che cerca il i dialogo con l’Islam, sull’esempio di quanto fatto da San Francesco d’Assisi. Se avessi insistito, sicuramente mi avrebbe accusato di essere nemico del papa, e nemico della pace tra le religioni, magari da rieducare in clinica psichiatrica, come fanno taluni vescovi americani con i loro preti recalcitranti ad elogiare gay, luterani ed islamici, oppure avrebbe potuto dire, come disse il Segretario di Sato Parolin dopo le elezioni del 4 marzo 2018, che gli italiani debbono essere rieducati (come nei gulag sovietici d’un tempo) ad accogliere migranti. Ora mi chiedo: ma dove li avrà spesi i suoi 83 anni questo brav’uomo? a fare violenza alla sua intelligenza, al suo buon senso, alla retta ragione? cascano le braccia, vedendo la china inarrestabile intrapresa anche da chi credevamo ragionevole, disponibile al confronto, amichevole. Che Dio ci aiuti e li illumini, Lui che può tutto, io non ci riesco proprio.

          • carlone ha detto:

            Potrà rifarsi certamente al Dio della Giustizia :
            il parroco sarà giustificato , e lei sarà ricompensato con un paio di braccia nuove.

  • LucioR ha detto:

    Riterrei utile riprodurre in caratteri leggibili il manifesto degli organizzatori

  • VIVA BENEDETTO ha detto:

    A PERPETUA MEMORIA.
    « La mia decisione di rinunciare all’esercizio attivo del ministero [petrino], non revoca questo [cioè, il ministero petrino] » (BXVI, Catechesi in Piazza San Pietro, 27 febbraio 2013).
    http://w2.vatican.va/content/benedict-xvi/it/audiences/2013/documents/hf_ben-xvi_aud_20130227.html
    Con buona pace di tutti i “leccacalzini” del supplente momentaneo di BXVI.

  • I love anguera ha detto:

    Nell’attuale contesto di generale mistificazione, in cui il bue dice cornuto all’asino e il principe dei lassisti accusa i suoi critici di rigidità morale (vedi ultima intervista aerea pontificia) … in questo contesto – dicevo –, la cosa migliore è immergersi nei Messaggi di ANGUERA, memori delle alate parole del giovane poeta: “E il naufragar m’è dolce in questo mare”.
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    Questa volta è venuta bene, eh…!?