EMILIA: IL PD FORZA PER LA LEGGE FILO-LGBT. NONOSTANTE I LEGAMI POLITICI CON GLI ORRORI DI BIBBIANO.

12 Luglio 2019 Pubblicato da 10 Commenti --

Marco Tosatti

In Emilia Romagna quella che è stata a buona ragione definita una legge liberticida “Contro le Discriminazioni” è passata in commissione Parità. Stilum Curiae se ne è occupato nei giorni scorsi; cliccate qui, e cliccate qui.

Ma questo progetto di legge oltre a presentare problemi in sé, come si evidenzia dal fatto che sia accompagnato da oltre trecento emendamenti, e dal fatto che Lega e Fratellid’Italia siano usciti e non abbiano voluto partecipare alla votazione degli emendamenti , “per lasciare traccia della nostra completa contrarietà a questa legge”, come ha chiarito un esponente di minoranza, avviene in un quadro fortemente inquinato dallo scandalo di Bibbiano, della Val d’Enza, e con pesanti ombre politiche e sociali che toccano il Partito Democratico e la prima relatrice di questa legge, Roberta Mori.

È straordinario – o forse non lo è affatto, vista la funzione fiancheggiatrice del Partito Democratico in particolare e della sinistra in generale svolta dai maggiori giornali, Corriere, Stampa e Repubblica, e dai canali televisivi – che le implicazioni politiche dello scandalo affidi non vengano evidenziate. E in questo senso bisogna fare tanto di cappello al lavoro giornalistico svolto da “Radio Spada”, che invece continua a scavare in quella miniera degli orrori.

Vi rimandiamo a un loro ultimo aggiornamento, citando però i primi paragrafi, che mettono in chiaro le vicinanze politiche di Roberta Mori con alcuni dei protagonisti dello scandalo:

“Chiariamo subito, per evitare la girandola di polemiche: qui non si parla né di responsabilità penali, né di connivenze nelle intenzioni. Ma la questione politico-sociale ormai è ineludibile ed esige una rapida e completa spiegazioneda parte del Partito Democratico e della stessa Mori.

Roberta Mori è la presidente (PD) della Commissione Parità della Regione Emilia Romagna e la relatrice della proposta di legge regionale contro l’omotransnegatività (per altre informazioni:qui).

Nel 2015, presso la sua commissione regionale, si facevano intervenire Federica Anghinolfi e il sindaco Carletti: lì presentavano il “modello Val’Enza” che risulta essere stato giudicato esemplare dalla stessa Mori: lasciamo valutare i contenuti qui.

Nel maggio 2016, partecipava come relatrice al convegno – presso Bibbiano– Quando la notte abita il giorno: l’ascolto del minore vittima di abuso sessuale e maltrattamento. Sospetto, rivelazione, assistenza, giustizia. Oltre alla presenza nello stesso di molteplici relazioni di indagati nella vicenda (si vedano i nomi dell’immagine qua sotto), la Mori coglieva l’occasione per dire che quella duegiorni era più di “un approfondimento e uno studio”, ma “un esempio concreto di quello che è praticare la prevenzione e il contrasto alla violenza“. Passando poi a rivendicare l’audizione del 2015, citata poco fa, arrivavava a sostenere di voler essere come regione “partner e sponda rispetto ad un’esperienza che noi riteniamo esemplare per tutta l’Emilia Romagna“.

Ma leggete il reportage di Radio Spada, tanto più interessante perché stranamente da Wikipedia è scomparsa la voce “Angeli e Demoni” relativa all’inchiesta.

Sembra straordinario però che da parte della maggioranza in Emilia Romagna si abbia l’impudenza, alla luce di quanto sta venendo alla luce, di insistere con un progetto di legge che violerà libertà di opinione, espressione, e anche di religione, visto quello che San Paolo in particolare e la Bibbia in generale dicono in proposito; per non parlare del Catechismo della Chiesa cattolica. Sbalordisce a questo proposito il silenzio della gerarchia della regione, così vocale quando si tocca il business dei migranti. In coda all’articolo vi offriamo qualche spunto fotografico riassuntivo delle manifestazioni svoltesi in difesa dei “diritti” omosessuali in varie città italiane. E inoltre alcune foto di una “Drag Queen Storytime” che si è svolta negli USA, e di cui trovate il resoconto su questo sito. Infine dettagli di messe “pre-pride” in USA.





 

Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

 

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

10 commenti

  • Gkc ha detto:

    La casa reale inglese è affiliata agli alti gradi della massoneria. Il principe consorte Filippo si augurava di reincarnarsi in un virus letale per diminuire la popplazione mondiale. Il malthusianesimo “ma solo per gli altri ” è di casa a Buckingham Palace.

  • Davide ha detto:

    A conferma di quanto scrive il dott. Tosatti, consiglio a tutti di cliccare qui:
    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Angeli_e_demoni_(inchiesta)
    NO COMMENT !!!!

  • GMZ ha detto:

    Stiamo già vivendo i tempi della dhimmitudine, solo che nessuno pensava che l’oppressione sarebbe venuta da un patto satanico tra il Vaticano e le forze progressiste.
    E invece questo abbiamo: un papa che sghignazza trionfante mentre le sue truppe pervertono il gregge, coll’ausilio dei “marocchini” arcobaleno.

  • Creazionista ha detto:

    1Re 18,17-40. Elia e i sacerdoti di Baal

  • Gian ha detto:

    Tutto quello che sta succedendo sembra un incubo. E la chiesa di Bergoglio non ha niente da dire… Sono traditori come Giuda!

    • Andrea ha detto:

      Un incubo passeggero per noi… ma loro si avviano ad un incubo eterno, con la gigantesca responsabilità del presunto papa e di gran parte della dirigenza ecclesiastica.

  • Il veritiero ha detto:

    Il rinfresco alla fine è fondamentale….renditi conto questi….Questi ormai non si fermano più davanti a niente, hanno il sedere in faccia.
    Perché non aprono il centro per i traumi subiti dai bambini che hanno “rapito” alle loro famiglie con inganni e raggiri?
    Magari quei bambini erano destinati proprio a questo centro…chissà gli accordi nascosti quali erano?

  • Adriana ha detto:

    Naturalmente la cittadinanza ad honorem di Parigi
    della ” audace ” comandantA Carola , i giovani e prestanti migranti ” da far sbarcare ( non da salvare ) , la supposta manciata di rubli alla Lega servono ad obnubilare questo orrore.
    Orrore ! … qualche progressista lo ritiene un segno di
    ” evoluzione “.
    Per esempio : il luminoso Ravasi , Cardinale da Red Carpet , avendo affermato che : ” Fede e teorie evoluzioniste non sono incompatibili “, ne sarà sicuramente entusiasta . Questo descritto – e fotografato – è sicuramente un policentrico laboratorio sperimentale dove l’umanità viene cambiata .
    C’è un paradosso :
    il relativismo viene ” imposto ” a colpi di legge e di sanzioni per chi non si adegua al relativismo d’ordinanza .
    Ci sono anche tre interrogativi : 1) chi sovvenziona questo tragico carnevale delle metamorfosi prossimo-venture ?
    2 ) chi ci guadagna ?
    3 ) Gli orchi sparsi tra boschi e città sono diventati impiegati al servizio dello Stato ?

  • a mano e in lavatrice ha detto:

    e’ chiaro che ai vari vescovi della regione, zuppi perego camisasca in testa non gliene frega un c…zo di quello che dice San Paolo la Bibbia e il Catechismo. ma staranno a 90° solo perché sperano di diventare cardinali con papaciccio, o perché gli piace prenderlo nel mccarrick? ovviamente osservatore nordcoreano e l’avvenire di pyongyang zitti, andreonzo lekkalekka piegakukkiai e tarquinio lekkakul e gli altri compagni di merende zitti

  • Anonimo ha detto:

    Grazie per il lavoro meritorio che fa il grande Tosatti e i pochi che, come lui, danno voce alla Verità. Vorrei segnalare che molte monarchie europee, ormai ridotte allo stremo da spese folli, secolari tare genetiche e vizi inconfessabili si stanno dando sfacciatamente al sostegno degli omosessuali di varia “natura “. Gli ultimi fra questi sono il principe Haakon di Norvegia e consorte (ex tossicodipendente, ha avuto un figlio da uno spacciatore), che ad Oslo hanno visitato con sorrisetti affettati gli stands del gay pride, e nientemeno che il principe William del Regno Unito, che posa tranquillamente per la copertina di riviste gay agitando stendardi arcobaleno e che, pur di ingraziarsi i molto viziosi che compongono il suo popolo, è arrivato a blaterata che è pronto a dare tutto il suo sostegno se i suoi figli (tutti in tenerissima età, poveri innocenti) volessero fare gli omo. Bene: spero di no per le povere anime innocenti di quei bambini, ma sapete cosa vi dico: se lo meriterebbe. Inutile ripetere le parole di Cristo a chi scandalizza i piccoli, che conoscete tutti benissimo.

Lascia un commento