PERCHÉ LA MASSONERIA È LUCIFERINA. UN LIBRO DI SERGE ABAD-GALLARDO, CHE È STATO MASSONE PER VENTIQUATTRO ANNI.

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, oggi vorrei offrirvi un’intervista apparsa su Famille Chretienne e che riguarda la Massoneria e alcuni rivolti inquietanti di quella organizzazione. Serge Abad-Gallardo è stato massone, in Francia, per ventiquattro anni, prima di mettere nel cassetto il suo grembiulino in seguito a una conversione al cattolicesimo. Ha scritto un libro per raccontare la sua esperienza, Je servais Lucifer sans le savoir (Servivo Lucifero senza saperlo).

Nella sua intervista, Gallardo spiega che “La Massoneria è molto calorosa. Si è accolti a braccia aperte. Ci si entra per trovare delle risposte, perché pretende di portare la luce. Ma contrariamente alla Chiesa, dove le risposte sono comprensibili in maniera semplice, la massoneria offre risposte alambiccate che hanno parecchi significati, perché difende una verità proteiforme”.

Alla domanda se si può parlare di manipolazione, Gallardo risponde in maniera affermativa. “Penso che si possa parlare di manipolazione. E sfortunatamente molti massoni non hanno coscienza. La massoneria utilizza un linguaggio esoterico. Le risposte che da sono accettate tanto più se vengono date sotto il sigillo del segreto. E se non si capisce qualche cosa, ti viene detto: capirai meglio al grado successivo”.

Ma che cosa permette a Gallardo di affermare che la massoneria è al servizio di Lucifero, come indicato dal titolo del libro?

“Ci sono da una parte i rituali ai quali ho partecipato, ma quello non è l’essenziale. Quello che è importante, è quello che non si vede o che non si legge, ma che è fra le righe. Dei simboli massonici fanno implicitamente riferimento a Lucifero. Quando si cerca un po’, si finisce per scoprire questo legame”.

Gallardo afferma di averlo scoperto presto. “Me ne sono reso conto molto rapidamente, dal grado di apprendista, cioè qualche tempo dopo l’iniziazione nel corso di una cerimonia che glorificava esplicitamente Lucifero. Ma mi hanno detto che non era il Lucifero a cui pensavo, che si trattava in realtà del portatore di luce. Il che non è peraltro interamente falso! Non è che molto più tardi, quando ho cominciato a ritrovare il cammino della fede che mi sono posto delle belle domande. Nello stesso modo durante la cerimonia di elevazione al magistero mi è stato mormorato all’orecchio il termine “Tubal Caïn” che rimanda a un’influenza satanica ed è utilizzato nella maggior parte dei riti massonici”.

Alcuni rituali secondo Gallardo non lasciano alcun dubbio. Al trentesimo grado del rito scozzese antico, per esempio, il partecipante deve pugnalare una tiara papale. Se si rifiuta, gli si spiega che non è un gesto cotnro la Chiesa, ma contro Clemente V, il papa che ha perseguitato i templari e che questo non ha niente a che vedere contro l’anticlericalismo.

E secondo l’autore “La massoneria è di sua natura luciferina nel senso dell’orgoglio luciferino. Non ci si celebrano messe nere, non a mia conoscenza, ma il suo obiettivo è di sviluppare un’autonomia esacerbata nel massone, a partire da cui è incline a credersi egli stesso dio. Contrariamente alla Chiesa, che difende il principio di una legge, di una morale naturale, la massoneria professa che non esiste che una morale contingente e fluttuante e favorisce un nuovo ordine sociale dove predomina la libertà individuale, dove la legge sarà l’espressione della società senza rifermenti a una morale o a una legge divina. Il relativismo è la chiave di voltadella sua dottrina”.

Ma esistono logge cristiane? “Sono un’impostura. Alcune logge si dicono persino cristiche, perché il ‘maestro venerabile’ spezza il pane e lo condivide. Poco iporta il nome che portano, guardiamo i rituali che praticano: tutti esoterici e dunque occulti. Ora, tutto ciò che è occulto, magico, divinatorio, è condannato dall’Antico testamento fino a San Paolo. Ricordiamoci che la massoneria è stata condannata a più riprese dalla Chiesa cattolica, ma anche dalla Chiesa presbiteriana di Scozia, daii metodisti americani e inglesi. La Chiesa ha ragione a dire che i due cammini sono antinomici: non si può servire a due padroni. Queste logge si dicono cristiane per attirare i cristiani, ma mirano in realtà all’apostasia dei fedeli di ogni religione, e in particolare a quelli di religione cattolica. Quando un cristiano diventa massone, abiura il suo battesimo senza saperlo dalla cerimonia di iniziazione. L’obiettivo della massoneria, di tutte le obbedienze, è di distruggere la cristianità per sostituirle la religione massonica e i suoi dogmi”.

Sull’influenza della massoneria Gallardo non ha dubbi: “Dal XIX secolo è all’origine di tutte le leggi societarie su divorzio, aborto, eutanasia, matrimonio per tutti. Sono state preparate, scritte e portate in Assemblea dalla massoneria in cui obiettivo è stabilire un ordine contrario all’ordine divino. Il fatto che avanzi sempre meno mascherata è la prova della sua potenza. Oggi le nostre società nuotano nell’ideologia massonica, cioè il relativismo”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

LIBRI DI MARCO TOSATTI SU AMAZON

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

 

 

23 commenti su “PERCHÉ LA MASSONERIA È LUCIFERINA. UN LIBRO DI SERGE ABAD-GALLARDO, CHE È STATO MASSONE PER VENTIQUATTRO ANNI.”

  1. Sì, sono cose già ben note. Non capisco quando dice:

    “…Al trentesimo grado del rito scozzese antico, per esempio, il partecipante deve pugnalare una tiara papale. Se si rifiuta, gli si spiega che non è un gesto contro la Chiesa, ma contro Gregorio V…”

    Cioè, quando uno è arrivato al trentesimo grado, non credo dovrebbe avere scrupoli a pugnalare la tiara… anzi, a logica dovrebbe esserne contento… ;-)))

    1. Comunque c’ e’ un errore non e’ Gregorio V il papa che ha perseguitato i templari. I templari sono stati perseguitati all’ inizio del 1300 mentre Gregorio V e’ vissuto alla fine del 900 quando i Templari non erano stati ancora fondati. Penso che il papa a cui ci si riferisce sia Clemente V. Prego Tosatti di correggere L’ errore.

  2. Estimado Director:
    Si la Masonería está contenta con la llegada de Francisco Lucifer también, porque se trata nada más y nada menos que su protegido “Pastor necio y falso profeta”: Zacarías 11: 15-17 Apocalipsis 13: 11. 16: 13. 19: 20. 20: 10.
    https://www.marcotosatti.com/2017/04/09/lamore-straordinario-della-massoneria-per-il-pontefice-uno-studio-documenta-una-storica-prima-volta/
    Saludos.
    Stimato Direttore:
    Se la Massoneria è contenta con l’arrivo di Francesco Lucifer anche, perché si tratta né più né meno che suo protetto “Pastore stolto e falso profeta”: Zaccaria 11: 15-17 Apocalisse 13: 11. 16: 13. 19: 20. 20: 10.
    https://www.marcotosatti.com/2017/04/09/lamore-straordinario-della-massoneria-per-il-pontefice-uno-studio-documenta-una-storica-prima-volta/
    Saluti.

  3. Ultima notizia (v. il Giornale ,Andra Zambrano -Il governo vuole controllare le omelie dei preti-). Se hanno condannato o no la mafia . Mi pare sia un bel boomerang per un certo tipo di Chiesa impegnata esclusivamente nel “sociale” e NON “disadattata” . Sopravviverà qualche cardinale Zen dalle nostre parti ?

  4. La Massoneria non e’che uno dei tanti illusori idoli che Lucifero mette davanti agi occhi dell’uomo per sviarlo dall ‘Adorazione dell’unico vero Dio la Santissima Trinita’.
    Alla Massoneria abboccano le persone attratte dall’esoterismo e da una pseudo-gnosi che li fa pensare di essere un’elite che “sa” rispetto alla massa dei comuni mortali ignoranti. I Massoni, I Rosa Croce e altri gruppi esoterici si sentono e credono di essere Illuminati.
    Lucifero si presenta a costoro cone Principe della Luce, della Conoscenza. Il povero Mozart fu talmente abbindolato sa questo inganno da vedere nella Massoneria il simbolo della Luce, mentre la Chiesa cattolica era la perfida Regina della Notte, regina di ogni oscurantismo e superstizione.
    Agli amanti dell’occulto , dell’esoterismo, Lucifero tende questa trappola, come ai lascivi e ai lussuriosi tende altre trappole, agli smaniosi di soldi e potere altre ancora. Soldi. Potere. Sapienza esoterica.Piacere.
    Sono tutte trappole ed idoli che Lucifero usa per cercare di competere nell’anima umana con l’unica vera Adorazione, quella del vero Dio. Come si era capito fin dall’inizio il peccato di Satana e’quello di v oler farsi Dio.

  5. Vorrei sapere cosa ne pensa il nostro ospite della massoneria ecclesiastica, di quella Vaticana, in particolare, e degli elenchi di Mino Pecorelli e delle rivelazioni di Gioele Magaldi.

    1. Ho letto con interesse quello che scrive Magaldi. Dice di avere documenti. Purtroppo non li rende pubblici. So da fonti buone di qualche sacerdote che ha chiesto l’ammissione a logge. Di più non so.

  6. Mah questi libri degli ex sono sempre sospetti. Basta pensare ai numerosi pamphlet degli ex di Opus Dei (tipo “Dentro l’Opus Dei” di Emanuela Provera). E’ chiaro che un ex è un deluso, un disingannato e quindi tenderà a sparare a zero. Quindi leggere sì, ma senza prendere tutto per oro colato.

    1. Senza dubbio. Però è senza dubbio alcuno che anche la massoneria é una setta satanica e anticristiana. Le testimonianze in questo senso sono innumerevoli.

      1. Se fosse come scrive Maxilmass, allora anche SanPaolo andrebbe guardato con sospetto e preso con le pinze. Anche lui fu un ex, e che ex!
        Un’esperienza come quella vissuta da Abad-Galiardo sarebbe potuta capitare a tanti di noi.
        Ringraziamo Dio se non è stato così.

  7. Nel mese di Giugno 2010 uscì sul settimale Tempi un ‘intervista che ho conservato, a un altro ex – massone ateo razionalista convertito al cattolocesimo e autore di un libro ” Ero massone”(piemme) Maurice Caillet, intervista che non posso riportare per intero data la lunghezza ma che che conferma quanto dice Gallardo.Ecco i due punti principali.
    1) Il ruolo di Lucifero :”Il Maligno ci tiene a mantenerci sotto la sua dipendenza attraverso l’influenza di false filosofie e la “cultura di morte” alla quale ho contribuito con l’aborto da medico.
    2)Conferma il potente appoggio della massoneria a TUTTE le leggi contro l’antropologia legata alla morale naturale dall’aborto al matrimonio per tutti. :”L’edonismo massonico ci ha portato a preparare e promuovere in Francia oltre all’aborto ( votarono a favore deputati massoni di destra contro le loro convinzioni in obbedienza ai Gran Maestri) anche tutte le leggi che favoriscono il libertinaggio sessuale e poi anche l’eutanasia…..”
    L’intervista del 2010 è interessantissima anche alla luce di quanto a proposito di un certo tipo di leggi è avvenuto e sta avvenendo in Italia.

  8. dall’intervista a Don Buzzi (della SPPX)

    “Per noi Papa Francesco non è né peggiore né migliore degli altri papi del Concilio e del post Concilio. Lui lavora nello stesso cantiere inaugurato da Giovanni XXIII, quello dell’autodemolizione della Chiesa cattolica per costruirne un’altra che fosse conforme allo spirito liberale del mondo. Anzi le dirò di più: l’attuale Papa non è così responsabile come lo è stato Paolo VI. Questo Papa ha fatto il Concilio, lo ha finito, e ha fatto tutte le riforme. Ora tutto questo è la causa della gravissima crisi che vediamo nella Chiesa. Certo i gesti e le parole di papa Francesco sembrano più gravi di quelli dei suoi predecessori. Ma non è cosi. Oggi è l’effetto mediatico che fa molto più cassa di risonanza che una volta. Nella sostanza però gli atti di Paolo VI sono molto più gravi di quelli di Francesco”.

    1. Beh,
      un papa che attraverso un falso e idolatrico discernimento di coscienza, annulla “in pratica” ogni peccato,
      mi dispiace per questo don Buzzi, ma non si era mai visto, né immaginato,
      che poi non tutto abbia avuto inizio con lui siamo d’accordo.
      Amoris Laetitia e tutto quello che sotto i nostri occhi sta generando ha i tratti propri dell’antiCristo.

    2. @ perni

      Su queste cose la SPX ha perfettamente ragione. Purtoppo hanno sbagliato a separarsi da Roma, ma questo non significa che su altri punti non abbiano ragione loro.

    3. Il dramma degli ultimi papi è che non sono stati in grado di governare la chiesa. Paolo VI ha scritto la Humanae vitae, poi è rimasto talmente terrorizzato dalle reazioni che per 10 anni e fino alla sua morte non ha più scritto niente. Il che non depone a favore del suo coraggio. Ha approvato e imposto una riforma liturgica avventata (non corrispondente al dettato conciliare) di cui si è pentito, punendo ed esiliando chi l’aveva inventata.
      Giovanni Paolo II ha avuto una grande eco mediatico, ma ha promosso dei pessimi personaggi nelle diocesi chiave che hanno depauperato la chiesa preparando la catastrofe che stiamo vivendo oggi. Un papa non deve essere una star mediatica, ma un reggitore, un amministratore. Infine Benedetto è stato la grande occasione mancata, un papa intelligente, colto e consapevole che però non ha saputo tradurre in azione le sue giuste idee sul governo e la natura della chiesa. Su Francesco stendiamo un velo pietoso.

  9. Ben vengano testimonianze come quella di Gallardo; ma chiunque dovrebbe già sapere queste cose, senza bisogno di correre i rischi mortali di una iniziazione, come un buon poliziotto dovrebbe già intuire quali attività criminali si svolgano in certe piazze o in certi edifici mostruosi, senza andar lì per acquistare una dose di droga e magari assumerla. Se si osservasse soltanto il simbolo effigiato sulle bandiere o sugli stemmi di quasi tutti gli stati (mancava il Vaticano, ma pare che qualcuno abbia intenzione di porvi rimedio) e li si raffrontasse con la stella luciferina delle sette sataniche – di cui parlano spesso le cronache – capirebbe cosa ha voluto intendere Gesù quando ha definito satana “ il principe di questo mondo”. La massoneria non è un club eccentrico nato nel settecento ; ma una realtà difficilmente databile dal punto di vista storico : ne parla la Bibbia nel libro di Genesi (il serpente promette ai nostri progenitori che con il frutto dell’albero proibito sarebbero diventati come Dio).

  10. Ben vengano testimonianze come quella di Gallardo; ma chiunque dovrebbe già sapere queste cose, senza bisogno di correre i rischi mortali di una iniziazione, come un buon poliziotto dovrebbe già intuire quali attività criminali si svolgano in certe piazze o in certi edifici mostruosi, senza andar lì per acquistare una dose di droga e magari assumerla. Se si osservasse soltanto il simbolo effigiato sulle bandiere o sugli stemmi di quasi tutti gli stati (mancava il Vaticano, ma pare che qualcuno abbia intenzione di porvi rimedio) e lo si raffrontasse con la stella luciferina delle sette sataniche – di cui parlano spesso le cronache – capirebbe cosa ha voluto intendere Gesù quando ha definito satana “ il principe di questo mondo”. La massoneria non è un club eccentrico nato nel settecento ; ma una realtà difficilmente databile dal punto di vista storico : ne parla la Bibbia nel libro di Genesi (il serpente promette ai nostri progenitori che con il frutto dell’albero proibito sarebbero diventati come Dio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *