Incontro con il Card. Müller. Napoli, Venerdì 31 Maggio, 18.30. Opzione Benedetto.

30 Maggio 2024 Pubblicato da 2 Commenti

 

Marco Tosatti

Cari amici e  nemici di Stilum Curiae, un post-lampo per offrire alla vostra attenzione l’annuncio di un evento importante, e di cui trovate la locandina qui sotto. Buona visione e partecipazione, se siete a distanza utile…

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: ,

Categoria:

2 commenti

  • Dino Brighenti ha detto:

    È da undici anni e mezzo che se la fanno sotto per paura della ghenga bergogliana cosa aspettarci ?

  • G. D. ha detto:

    S. E. R. card. Gerhard Ludwig Müller,
    di fronte a questo gravissimo scandalo ai bambini di Roma:
    https://www.tiktok.com/@carminederosaofficial/video/7373183566533889312?_t=8mgBWHyvgwL&_r=

    Lei riconosce ancora JMBergoglio come il papa infallibile stabilito da Cristo?

    Oppure ha capito che… «è l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che viene detto Dio ed è oggetto di culto, fino a SEDERE NEL TEMPIO di DIO, additando se stesso come Dio»?

    Ma Gesù ammonisce:
    «Chi scandalizza anche uno solo di questi PICCOLI che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e FOSSE GETTATO NEGLI ABISSI DEL MARE.
    Guai al mondo per gli scandali!
    È inevitabile che avvengano scandali, MA GUAI ALL’UOMO per colpa del quale avviene lo SCANDALO!»

    E. R. Si renda conto che, se da anni una moltitudine di fedeli è privata del S. Sacrificio della messa e dei sacramenti, la responsabilità è dei vescovi e sacerdoti che si ostinano a celebrare “INVALIDAMENTE” e “ILLECITAMENTE” l’Eucaristia in comunione con l’impostore iniquo e la sua setta. (Ecclesia de Eucharistia n 39 S.GPII – Il Primato del Successore di Pietro nella Chiesa n. 11-15 Ratzinger – Quartus Supra Pio IX – Ex Quo Primum n. 23 Benedetto XIV)…

    Per questo, la esorto caldamente di adempiere al suo dovere di disconoscere l’antipapa eretico e, assieme ad altri Suoi confratelli;
    riconoscere Benedetto XVI quale ultimo Vicario di Cristo che mai ha abdicato;
    e indire finalmente un conclave per eleggere validamente il Petrus Romanus suo legittimo successore, attraverso il quale Gesù possa finalmente tornare a governare il Suo gregge, ora disperso e in balia dei lupi.

Lascia un commento