Il Cardinale Fernandez Abolisce il Soprannaturale. Apparizioni Mariane da Cancellare…Joachim Heimerl.

20 Maggio 2024 Pubblicato da 21 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, padre Joachim Heimerl, che ringraziamo di cuore, offre alla vostra attenzione queste riflessioni sull’ultimo documento della Dottrina della Fede. Buona lettura e condivisione.

§§§

 

Il cardinale Fernandez abolisce il soprannaturale.

Le apparizioni mariane devono essere cancellate.

di Joachim Heimerl

Il “Dicastero per la Dottrina della Fede” ha pubblicato un nuovo documento poco prima della Pentecoste. È il terzo nel mandato del controverso cardinale prefetto Fernandez e probabilmente causerà altrettanto scompiglio tra i cattolici di tutto il mondo quanto i due precedenti. – Laciatemelo dire subito: gradualmente sarebbe il momento di rinominare il dicastero: “Dicastero per mancanza di fede”, sarebbe ancora il nome più innocuo.

Ma andiamo con ordine: il nuovo documento non sembra molto entusiasmante: “Norme per la procedura di valutazione di sospetti fenomeni soprannaturali”.

Tuttavia, ciò che si nasconde dietro questo titolo ingombrante è tossico: in parole povere, si tratta delle apparizioni mariane e di come è possibile neutralizzarle o cancellarle.

Ciò non è privo di esplosività, perché innumerevoli cattolici sono significativamente ispirati da tali fenomeni nella loro vita religiosa. Difficilmente quindi il nuovo documento – e soprattutto la sua applicazione – potrà incontrare un ampio consenso tra i fedeli. E tanto meno quando si guardano le dichiarazioni dietro di esso.

Il procedimento è sempre lo stesso: il cardinale Fernandez dà un’apparenza di fedeltà alla fede per minare la fede. Ciò può essere osservato nel documento di benedizione eretica “Fiducia supplicans” così come, in modo un po’ più sottile, in “Dignitas infinita”, che trattava della dignità umana.

Adesso è la volta delle apparizioni mariane, e Fernandez sottolinea che si tratta sempre di “rivelazioni private” che non fanno parte del deposito della fede. E’ giusto, e non è una novità, ma non è questo il punto.

Si tratta piuttosto di qualcosa che non viene nemmeno detto: si tratta del fatto che tali fenomeni semplicemente accadono e, soprattutto, del fatto che sono molto inquietanti. Non importa se si tratta di fenomeni storici e riconosciuti dalla Chiesa, come a Lourdes (1858) e Fatima (1917), o attuali, come a Medjugorje (dal 1981).

Ma a chi danno fastidio esattamente questi fenomeni?

Certamente non ai milioni e milioni di pellegrini che sperimentano la grazia, la conversione e la guarigione attraverso di loro. Ma danno fastidio a tutti coloro che non credono più in Dio e soprattutto a coloro che ricoprono alte e più alte cariche ecclesiastiche, cioè: Fernandez e soci.

Chi vuole costruire una Chiesa “sinodale”, artificiale e falsifica la fede secondo le proprie idee, non vede alcuna utilità nele apparizioni mariane. Dopotutto, indicano come un punto esclamativo Dio come Signore della Chiesa; e ci ricordano che siamo impegnati solo con LUI e con la SUA rivelazione finale. – Ma questo è spesso il contrario di ciò che insegna il cardinale Fernandez a nome del Papa.

Per farla breve: le apparizioni mariane non possono essere utilizzate per la propaganda dei “riformatori della Chiesa” sinodali e quindi dovrebbero essere relativizzate.

Per questo motivo, le nuove “norme” certificheranno, nella migliore delle ipotesi, in futuro l’innocuità di tali fenomeni, ma non più – come prima – il loro carattere soprannaturale. Ciò significa: la Chiesa mette tutt’al più un punto interrogativo su tutto ciò che è soprannaturale e in fondo lascia le cose come stanno.

Naturalmente questa regolamentazione influisce indirettamente anche su fenomeni già riconosciuti, perché il segnale delle “norme” è chiaro: non esistono affermazioni attendibili sul soprannaturale.

Questa visione è scandalosa ed è anche eretica perché nega indirettamente Dio stesso o almeno il suo potere di intervenire in nostra presenza.

In questo senso il nuovo documento va ben oltre le apparizioni mariane. Getta una luce significativa sull’attuale squilibrio nella Chiesa, in cui la fede soprannaturale non gioca più alcun ruolo.

I documenti “Fiducia supplicans” e “Dignitas infinita” lo hanno già dimostrato. E il “Sinodo mondiale” non serve a difendere o ad approfondire il deposito della fede, ma piuttosto ad adattarlo allo spirito dei tempi.

Affinché ciò funzioni, si ricorre a un trucco che nel linguaggio sinodale viene comunemente chiamato: “Conversazione nello Spirito Santo”: si tratta di ascoltare lo “Spirito Santo” e ciò che – presumibilmente – dice alla Chiesa “Nuova”.

Non è fantastico? Perché anche se davvero lo Spirito Santo parlasse al Sinodo, si tratterebbe di uno di quei “fenomeni soprannaturali” che le nuove “norme” negano.

E: Il risultato sarebbe qualcosa che secondo l’insegnamento della Chiesa non esiste, cioè una nuova rivelazione di Dio che non corrisponde più alla precedente.

Quindi lasciatemelo dire semplicemente così com’è: presumibilmente i “fenomeni soprannaturali” ora sono accettati solo se corrispondono al programma politicamente distruttivo del Papa per la Chiesa. Tutto il resto – e questo include anche le apparizioni della Beata Vergine Maria – sarà considerato in futuro nella migliore delle ipotesi come “innocuo” e quindi privo di significato.

Tuttavia, c’è un problema: anche se le apparizioni sono “rivelazioni private”, Dio è sempre stato lieto di parlare e guidare il suo popolo, perché solo Dio è il Signore sovrano della Chiesa e non Francesco e nemmeno Fernandez.

Le nuove “norme” non possono impedirlo, ed è per questo che potrebbero presto essere superate dal cielo. Dio stesso o la Beata Vergine Maria non hanno bisogno di una cosa: il riconoscimento del Papa o del suo prefetto della fede.

L’esempio più famoso è rappresentato dal miracolo del sole a Fatima, avvenuto il 13 ottobre 1917 su centomila persone: questo miracolo fu così travolgente e così evidentemente soprannaturale che il riconoscimento delle apparizioni da parte della Chiesa rimase una formalità successiva.

Anche oggi possiamo essere certi: la Beata Vergine, che ha schiacciato l’incredulità dei comunisti portoghesi, distruggerà anche la nuova incredulità nella Chiesa; Francesco e Fernandez potrebbero sperimentarlo mentre sono ancora in carica. – Dopotutto: a Medjugorje sono stati annunciati dieci segreti per il prossimo futuro, che dovranno essere rivelati al mondo tre giorni prima che accadano.

E anche a Garabandal (1961-65), la Beata Vergine ha predetto una volta un avvertimento, poi un miracolo e infine il giudizio.

Tra l’altro, si suppone che tutto questo avvenga dopo un evento sconosciuto nel linguaggio ecclesiastico dell’epoca, ovvero dopo un importante “sinodo”!

Il tempo di vita delle nuove “norme” potrebbe quindi essere molto breve; quella della “Chiesa sinodale” infedele e del “Sinodo mondiale” anche. – Vedremo!

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

21 commenti

  • Sergio ha detto:

    Concordo in toto con quanto scritto nell’editoriale. Tuttavia, il problema dell’apparizionismo, resta; sebbene il “sistema” Tucho, non sia che un modo per annichilire ancor più il cattolicesimo romano…
    Mi sia consentito però, di rappresentare il mio persinale parere in merito alle apparizioni di un noto santuario tanto sponsorizzato da una altrettanto nota Radio, facendo mie queste brevi riflessioni di un sacerdote, che si firma La Scure di Elia (dal suo blog)..

    “La strategia dei servi di Satana è lenta e progressiva, attuata sul lungo periodo. Hanno impiegato gli ultimi decenni a spappolare il cervello dei cattolici con uno spiritualismo malato che li disponesse a ingoiare supinamente qualsiasi schifezza. Dopo più di quarant’anni spesi a commentare e diffondere i falsi messaggi della Gospa, il megafono di Medjugorje rimane impassibile di fronte all’ennesima oscenità vaticana; certo, la salvaguardia di un impero mediatico ha pure il suo peso, ma ciò che rende possibile quella stoica atarassia non sarà forse l’adesione a un colossale inganno, la quale apre le porte a qualunque altra menzogna? Analogamente, i cattolici (clero e laici) riprogrammati dai vari fondatori non han dato neanche un colpo alla notizia che due uomini o due donne potranno far benedire la loro “unione” in chiesa; l’entità che li dirige, seppure sotto falso nome, li ha predisposti ad avallare tutto come espressione dello spirito, dell’unità, della parola, dell’evento…”

    Elia13 gennaio 2024 alle ore 03:55

    Un presunto fenomeno mistico va analizzato anzitutto nelle sue caratteristiche interne, a prescindere dai fatti successivi (come il miracolo della conversione, o guarigioni). Gli interrogatori dei veggenti, eseguiti dal parroco durante la prima settimana delle “apparizioni”, registrati, poi trascritti, tradotti e pubblicati, rivelano numerosi dettagli che non consentono di considerarle un fenomeno soprannaturale, ma fanno ipotizzare un inganno diabolico. Tutto, poi, è avvenuto in un contesto di gravissima e prolungata disobbedienza da parte dei frati al Vescovo e al Papa, disobbedienza che la “Gospa” ha incoraggiato e stabilizzato, cosa semplicemente impossibile da parte della Madonna.
    Le conversioni che avvengono a Medjugorje mostrano che il Signore, per intercessione della Madre, esaudisce le preghiere ferventi dettate da fede sincera, così come le ascolta ovunque. A tal proposito riporto qui la saggia osservazione di un anziano sacerdote che si interrogava sulla ragione ultima di tanta preghiera e tante conversioni: «Bisogna supporre che la Vergine entri nel gioco dell’avversario e lo beffi con lo stesso amo che lui ha maliziosamente gettato. Il metodo non è nuovo; è lo stesso metodo del suo divin Figlio, il quale ha riscattato il genere umano prendendo all’amo della sua propria morte l’autore della morte».

    Saluti.
    Sia lodato Gesù Cristo, sempre sia lodato, Ave Maria 🙏

  • Enrico Nippo ha detto:

    … a che è dovuto il ghiribizzo di scrivere nippo con la minuscola? Anche per gli pseudonimi si usano le maiuscole.
    😂😂😂

  • Ornella. Notari. ha detto:

    Senza tante parole, si inizia con Maria per arrivare ad annullare la parola di Dio.

  • Non Metuens Verbum ha detto:

    Non credo di essere un sostenitore di don Minutella, ma mi è capitato di ascoltare il suo commento in merito, e penso che ne valga la pena.

  • Mimma Gattaino ha detto:

    Nella mia beata certezza che la Madre di Dio e Madre nostra ci aiuta sempre, anche con l’apparire ad alcuni suoi figli più o meno degni oppure con prodigi vari, e in tutti i luoghi del mondo, comprendo benissimo questo astio delle attuali gerarchie vaticane nei Suoi confronti.
    Ci vuole una buona dose di sfrontatezza infatti oltre che di ateismo per negare Guadalupe, Fatima, Lourdes, ma anche Tre Fontane, Civitavecchia, Siracusa…
    Maria é onnipotente per grazia ed è Colei cui Dio ha dato il compito di schiacciare il capo al serpente antico, ovunque esso domini.
    Costoro la temono molto dunque e temono molto anche i popoli che nella loro fede genuina la amano e la invocano ogni giorno.
    Trionferà su tutte le incredulità e le eresie.
    Tota pulchra, es, Maria et macula originalis non est in Te.
    Tu gloria Jerusalem
    Tu laetitia Israel
    Tu honorificentia populi nostri !
    O Maria, Maria!
    Virgo prudentissima
    Mater clementissima
    Ora pro nobis Deum !

  • Giovanni ha detto:

    Che qualche apparizione Mariana sia dovuta a suggestione o a qualcos’altro è probabile, possibile e magari successo pure.Pero’ l’agire di tucho appare strano, quindi usiamo, per capire, un banale paradigma di raffronto : visto che ci sono i pirati della strada, togliamo a tutti patente, auto e via a piedi ? Si fa così, o piuttosto si individuano i pirati per sanzionarli ? Credo che buon senso e prassi suggeriscano la seconda. Per cui, il tucho, agendo contro il buon senso ha, probabilmente, altri fini che possono trovare compimento nella nascita della nuova religione mondiale. Dove Gesù e Maria son d’ impaccio….e si comincia con Maria.

  • Enrico Nippo ha detto:

    “Tali fenomeni semplicemente accadono”: non sembra una ragione sufficiente per dare loro credito.

    Fenomeno significa apparizione, e non è detto che ciò che appare sia da senz’altro da credere.

    Non c’è nessuna – nessuna – garanzia che il/la veggente di turno veda/ascolti e poi racconti qualcosa di ineccepibile.

    E ciò specialmente riguardo alle “apparizioni mariane” il cui moltiplicarsi non può non destare sospetti e alimentare la nauseante piovra del media sul cui influsso confusionario a danno delle masse non sarà necessario insistere.

    Il tutto senza dire dell’accaparramento della Madonna che vari individui e gruppi in combutta fra loro operano per presentare la loro “missione” come speciale poiché protetta dal vessillo mariano.

    Il proliferare del “soprannaturale” ha qualcosa di … innaturale.

    • Lucius ha detto:

      Ci provano, a trovare il lato apparentemente meno custodito di un edificio per poi demolire (si fa per dire)tutto l’ impianto . Sapete una cosa? Sarebbe stato meglio che alcuni elementi non fossero mai nati !

    • Balqis ha detto:

      La penso anch’io così. La prudenza non è mai troppa, specie nell’era degli imbonitori web, che trovano terreno fertile nella strana fase di transizione verso non si sa cosa che stiamo vivendo. Una dichiarazione di soprannaturalità non è un passo che può essere fatto a cuor leggero. Ben vengano queste nuove norme che comunque non limitano la devozione popolare nei casi riconosciuti come non “contaminati” da soggetti truffaldini.

    • Stefano ha detto:

      E allora, caro nippo, avvocato di bergoglio e tucho, eliminiamo il soprannaturale perché non è detto che veramente esista Dio. Del resto, come dice il grande gesuita sousa, “al tempo di Gesù non esistevano i registratori”!
      Ma la Vera Chiesa e i grandi Dottori hanne elaborato l’apologetica per dimostrare la fondatezza e la credibilità della Rivelazione. E, sempre la Vera Chiesa, non l’aborto eretico di bergoglio e tucho, ha elaborato criteri di valutazione della credibilità delle apparizioni e rivelazioni private. Lourdes e Fatima, ad esempio, possono vantare processi accurati, la credibilità e la mancanza di secondi fini o interessi materiali dei veggenti, miracoli e segni non spiegabili dalla scienza, etc. Ma, caro nippo, se uno non vuole credere, nessuna spiegazione e dimostrazione servirà a convincerlo. Noi ci teniamo stretti Cristo e la Tutta Santa, lei si tenga pure bergoglio, tucho e compagnia cantante!

      • Enrico Nippo ha detto:

        Io avvocato di chi? Lei è completamente fuori strada.😜
        Io non ho nessuno da difendere, e nessuno significa nessuno.

        Lei dev’essere di quelli che se non sei comunista vuol dire che sei fascista.

        L’apologetica, proprio perché tale, non “dimostra” niente.

        A ognuno il suo.

        Il giudizio spetta esclusivamente a Dio.

        • Stefano ha detto:

          Caro nippo (la scrivo in minuscolo perché nippo non è un nome. Mi prendo questa libertà) e mentre aspettiamo il Giudizio di Dio ora in terra che facciamo? Camminiamo nel buio totale? Crediamo alle fesserie del primo che si alza, tipo bergoglio, tucho e compagnia cantante che stanno distruggendo duemila anni di Dottrina Cattolica e di devozione mariana? Dio ci ha lasciato l’intelligenza e la capacità di cogliere i segni del suo passagio, la possibilità di credere in modo ragionevole a Lui che si rivela. Il famoso binomio di Fede e ragione di cui parlava il compianto Benedetto XVI prima che fosse fatto fuori e arrivasse la banda di falsari volgari, prepotenti ed ignoranti che stanno calpestando Fede e ragione per imporre le ideologie deliranti che hanno nel cervello, in obbedienza al mondo e al demonio di cui sono servi. Ma il tempo è un grande galantuomo: saranno dispersi come pula al vento e risponderanno di tutto il tanto male fatto al Popolo di Dio!…

        • Balqis ha detto:

          La tifoseria calcistica ha fatto dei gravissimi danni in questo Paese…

      • Balqis ha detto:

        Le consiglio di leggere il documento di cui parla un po’ tendenziosamente l’articolo o di ascoltare la conferenza stampa in cui sono state date precise spiegazioni. Si accorgerà che non c’è alcuna eliminazione del soprannaturale. Oppure, se è un po’ pigro, può limitarsi a leggere il mio commento al signor Giovanni, in cui cerco di riassumere i contenuti del documento. Spero che converrà con me che il tifo calcistico ha arrecato non pochi danni al dibattito pubblico, specie quando gli argomenti trattati sono di particolare delicatezza.

    • Emy ha detto:

      Darei per scontata la malafede di questi impostori che ormai nemmeno si nascondono più.

  • Giampiero ha detto:

    Proprio così. Mentre leggevo l’articolo avevo in mente L’AVVERTIMENTO preannunciato a Garabandal. Quello sì capace di determinare uno sconvolgimento nelle coscienze di ognuno e ,FORSE , evitarci altri tipi di sconvolgimenti, quelli capaci di cambiare ANCHE i connotati a questo nostro pianeta.

  • Davide Scarano ha detto:

    Appena ho letto questa notizia la mia primo istintivo commento è stato quello di ricordare la celebre frase “come può uno scoglio arginare il mare” che è divenuta musica grazie al genio della coppia Battisti Mogol. Nel merito del documento è rivelatore l’uso del termine “sospetti”, quasi come se questo signore fosse un poliziotto in cerca di criminali, o almeno di disturbatori dell’ordine pubblico. In breve il termine “sospetti” indica un pregiudizio verso l’aldilà, quando invece sarebbe normale il contrario, cioè la fiducia, specie per chi ha un ruolo di guida nella Chiesa.
    La seconda reazione, più meditata, è stata quella di ricordare la reazione di Marcello Veneziani ad una mia richiesta di autografo che avrei voluto conservare nella controcopertina de “Il Signore degli Anelli” che in quel momento stavo leggendo. Ebbene, la sua reazione è stata: “non possomus”.

Lascia un commento