De Mari: Perché Confermare i Ministri Autori di Disastri Epocali? Assurdo.

19 Febbraio 2021 Pubblicato da 31 Commenti

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, mi sembra interessante proporvi questo articolo tratto dalla SilvanaDeMariCommunity, perché riflette in maniera chiara il pensiero e i sentimenti di chi scrive. Personalmente ritengo una vergogna e uno scandalo che Speranza – e il suo team di diffusori di terrore semigratuito – sia nel governo che ha ottenuto la fiducia. E penso che questa circostanza sia un elemento pesantemente negativo sull’affidabilità dell’esecutivo Draghi. L’impressione di vivere in un oceano di menzogne interessate cresce continuamente. Condivido con voi una notizia di prima mano, avuta da un’amica anziana poco fa. La nipote, che lavora come medico in un ospedale romano, dopo la seconda dose di “vaccino” è risultata positiva al Covid 19. Come è possibile? C’è qualche cosa che non torna, in questa vicenda. E non riesco a trovare le cifre globali dei decessi del 2020. Qualcuno può aiutare?  Buona lettura.

§§§

 

Roberto Speranza è stato riconfermato. È stato, tra tutti i ministri della sanità, quello che ha fatto peggio. L’Italia ha avuto una percentuale di morti tra le più alte al mondo, solo Messico e Iran ci hanno battuto e mi sembra di ricordare che nessuna di queste due nazioni faccia parte dell’Europa. Tra le nazioni europee, quindi,  noi siamo quella che ha fatto peggio, tra i ministri della salute europei, quindi, Roberto Speranza è stato il peggiore. Eppure è stato riconfermato. La cosa divertente però è che con un numero di morti in percentuale doppio rispetto a Russia e Germania, noi siamo stati la nazione con la maggiore distruzione del tessuto sociale e antropologico, della libertà religiosa, della scuola, dell’economia, dei sistemi immunitari abbattuti e dei disturbi psichici moltiplicati insieme ai suicidi. Per il covid 19 tra 0 e 69 anni la sopravvivenza è del 99,82%. Al di sopra dei settant’anni la sopravvivenza del 95%. Solo 0,7 degli asintomatici può contagiare. Eppure tutta una nazione è stata ridotta alla follia da arresti domiciliari. Su ordine di Speranza l’ISTAT  ha stabilito che siano calcolati come morti covid di tutti coloro che avevano tampone positivo, anche se sono morti di fatto di annegamento. Dei veri morti covid l’età media è 82 anni, con 3,2 patologie pregresse.

La parte divertente però è che l’ Italia avrebbe dovuto essere la nazione meno toccata da questa epidemia. Il virus soffre il caldo, in termini più tecnici è un virus stagionale. Noi siamo molto più tiepidi della Svezia che pure ha avuto una percentuale di morti molto più bassa della nostra a fronte di una società e di un’economia che sono rimasti intatti. Fino al 2017 l’Italia era la nazione con la maggiore aspettativa di vita. In quell’anno la Spagna ci ha superato, ma siamo comunque rimasti secondi.

Abbiamo tassi di obesità e di alcolismo nettamente più bassi delle virtuose nazioni nordiche, in più continuiamo, o meglio continuavamo, a tenere in piedi quella buffa aggregazione chiamata famiglia, intendendo arcaicamente per famiglia un gruppo costituito da un uomo e una donna e i figli che hanno messo al mondo. L’arcaico gruppo formato da papà e mamma e i loro figli ha motivi biologici per essere particolarmente coeso, e la società si è strutturata sulla biologia. Dove le famiglie esistono e dove resistono, sia la situazione economica che quella psico-fisica migliorano.

Eppure nonostante questi nostri record, il ministro Speranza ci ha dato la mortalità più alta d’Europa. Grazie a valorosi anatomopatologi che contraddicendo Speranza, contravvenendo alle sue direttive, hanno fatto le autopsie, abbiamo scoperto la patogenesi della malattia, e siamo diventati capaci di curarla. Nonostante lo sforzo eroico di numerosi medici, il professor Cavanna, il dottor Amici, le formidabili associazioni Ippocrateorg e Cura domiciliare e innumerevoli altri,  che salvano innumerevoli vite curando correttamente, i protocolli del ministero della salute sono rimasti ostinatamente e ottusamente sbagliati. Con pochissime eccezioni tra cui Mario Giordano e Paolo Del Debbio, tutti i giornali sono rimasti appiattiti su questa narrazione folle e hanno censurato l’informazione che ci siano protocolli corretti. Chi ne ha parlato sui social, ha subiro censure e chiusure. I medici che li  stanno usando e raccomandando, a cominciare da me, stanno già avendo problemi con rispettivi ordini. Dopo che per cinque giorni era stato detto il contrario, dopo che per cinque giorni si sono alimentate speranze ma anche spese, l’incredibile ministro ha visitato l’apertura degli ski-lift, che sono regolarmente aperti in Svizzera, nazione che, guarda caso, ha una mortalità infinitamente più bassa della nostra. Qualcuno ha mai spiegato che il coronavirus si propagano al chiuso e non all’aperto? A qualcuno è venuto il dubbio che forse una metropolitana sovraffollata, dato che nessuno ha pensato di aumentare le linee, sia più pericolosa di un tizio che sale da solo in seggiovia? Molti avvocati, e molte squadre costituite da avvocati medici, stanno preparando una serie di denunce contro il ministro Speranza. Eppure Speranza è stato riconfermato.

 

 

Il Ministro degli Esteri è il biglietto da visita della nazione. Questo è il motivo per cui nella stragrande maggioranza dei casi si sceglie un ministro degli esteri che venga dal mondo diplomatico, che quindi abbia un’alta capacità di muoversi. Se un Ministro degli Esteri è politicamente un ometto inesistente, con curriculum zero, è perché quella nazione è già stata condannata ad avere una politica estera inesistente, o, meglio, la politica estera da nazioncina Cenerentola che esegue gli ordini. Eppure il ministro degli esteri è stato riconfermato. Devo dire che, benché mi si rizzino i capelli in testa tutte le volte che lo vedo, dei tre ministri questo quello che ha più senso, perché è comunque il rappresentante di un partito che ha convinto un elettore su tre a votare per lui. E che questo elettore sia stato convinto mediante una serie di affermazioni che sono state tutte sconfessate, sicuramente ha un suo peso, ma non costituisce un reato. Gli elettori sapevano del curriculum zero di Di Maio, gli elettori sapevano che il partito apparteneva e appartiene a un comico il cui grido di battaglia è vaffa, comico che sostanzialmente prende direttive da tali Casaleggio, che a loro volta prendono direttiva da non  sappiamo bene chi, ma abbiamo dei dubbi.

 

 

La signora Lamorgese ha fatto cose poco brillanti. Il primo è stato  rinchiudere gli italiani secondo una logica che non appartiene né alla scienza né al buon senso, e che ha avuto il suo peso nell’aumentare i morti, sia per crollo del sistema immunitario che per suicidio, scatenando loro addosso la polizia con una ferocia che non abbiamo mai visto per gli spacciatori. Il secondo è stato lasciare le frontiere spalancate, i porti spalancati, per ogni africano, ma anche per ogni pachistano e bengalese,  in grado di mettere insieme la cifra di cinquemila dollari necessari per la traversata, così che  possa venire in Italia dove non c’è lavoro per lui. Occorrerà mantenerlo. Occorrerà pagare tutti gli avvocati che faranno i ricorsi  per le richieste di asilo politico ovviamente rifiutate, ricorsi che impiegano anni, durante il quale l’immigrato sarà mantenuto a una cifra che, calcolate spese mediche e legali, non è inferiore ai 200 euro al giorno. Ed essendo in maggioranza immigrati maschi islamici in età militare la situazione delle donne italiane diventerà sempre più penosa. I maschi islamici vengono da paesi islamici. Sono stati abituati al fatto che se una donna non porta la testa coperta, ha le gambe scoperte, gira da sola, è da considerare una donna cui spetta meno rispetto di una donna che tenga la testa e le gambe coperte, e non giri da sola. Gli immigrati sono l’8% della popolazione ma hanno compiuto il 40% di stupri. Ed è proprio contro le donne che la signora Lamorgese ha fatto l’operazione più sbagliata. La signora Lamorgese, imitando nazioni estere, ha istaurato la  dizione genitore uno e genitore due. Peccato che la incredibile signora abbia dimenticato un piccolo particolare. In inglese parent è neutro e può indicare sia un uomo che una donna, sia un padre che una madre. In inglese io, che sono madre, sono mother, ma anche parent. In italiano genitore è un termine solamente maschile, che ha il suo femminile in genitrice. Mentre inventiamo strampalati neologismi, ministra, avvocata, elettricistaa e musicistaa con due aa, la signora Lamorgese ha schiacciato le donne, ha umiliato il nostro essere femmine, a vomitato su tutte le donne che hanno portato una gravidanza, sbeffeggiato quelle morte di parto. Io sono genitrice, non genitore. In questa maniera la signora Lamorgese ha esercitato una  discriminazione contro le donne, violando la costituzione.  Genitore 1 e 2 non può indicare una coppia di donne a comportamento lesbico, né una coppia formata da un uomo e una donna, può indicare solo due gay che hanno avuto  un figlio. E l’unico maniera in cui hanno potuto averlo è una pratica  vietata dallo Stato italiano. Eppure è stata riconfermata.

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti

Su Gab c’è:

@marcotos




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , , ,

Categoria:

31 commenti

  • Daniela ha detto:

    Ci è arrivato anche mio figlio, da solo, che ha 11 anni a capire che genitore può essere attribuito solo ad un maschio, infatti quando vuole dare un tono solenne per chiamarmi, si appella a me come “egregia genitrice”

  • g.vigni ha detto:

    E’ usuale, nella repubblica con la più bella costituzione del mondo, intestare carrozze e palazzi a minus habentes. Lo scopo è chiaro. Ergo la politica estera, non gestita dall’itaglia, necessita di un minus habens, idem dicasi per la sanità ac per gl’interni. Padroni e sovrani a casa nostra. O no ?

    G.Vigni

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Credetemi, care Amiche e cari Amici, ho letto le vostre opinioni con sommo gaudio: siete dei combattenti! Questa esposizione di opinioni, a volte divergenti, sono la ricchezza a commento dei quasi sempre provocatori articoli che STILUM CURIAE propone. Caro Marco, sei un provocatore di professione!…
    Care Amiche e cari Amici, mi avete arricchito di “forza” e di “notizie”. Un po’ di pessimismo non guasta… Io sono leggermente più ottimista: Draghi è un ottimo tecnico, forgiato in Banca d’Italia con sistemi gesuitici e domenicani. Militarmente parlando, i 40 “cervelli” di Bankitalia, in cui Draghi si è formato, sono forze militari speciali come le SAS britanniche, i nostri Lagunari, e via celiando… Draghi, deve soprattutto salvare la faccia e il suo mito. Quindi non può fare il pupazzo in mano a Speranza, Di Maio, la Lamorgese e agli altri della loggia di centrosinistra. Draghi si è fatto i suoi ministri tecnici, che così si capiscono tra di loro. Poi metterà il naso nella Sanità, negli Esteri, nell’Interno. Li ha dovuti accettare per poter partire. Ma, vicino a lui troviamo la Lega con Giorgetti e gli altri leader leghisti e con Salvini all’esterno a controllare. In politica bisogna stare dentro il potere, se vuoi realizzare qualcosa. Fuori della stanza dei bottoni ululi alla luna, duro e puro, ma inutile. Il popolo non è in maggioranza né duro, né pure. E’ peccatore e si vende al maggior offerente. I martiri, gli eroi sono sempre pochi.
    A la Giorgia, che fa? La Giorgia fa il gioco delle parti. Si è distanziata, ma senza prevenzione verso le cose buone che il governo Draghi farà. Giorgia farà da spalla a Salvini (e a Berlusconi), e saranno insieme nelle elezioni inferiori. E, prima o poi, anche la Giorgia dovrà entrare in Europa, per contare e per realizzare la cose buone che il centrodestra può realizzare. In particolare la difesa della nostra identità italiana, e pure religiosa, in tutte le sue componenti.

  • Antonella ha detto:

    I ministri si rieleggono eccome, poco importa se hanno fatto bene o male, come “La Mummia” ritornano, rivestendo senza alcuna esitazione il ruolo assegnato, sicuri di poter contare ancora una volta su certe protezioni politiche ed eseguendo alla lettera quello che detta di fare il compromesso.
    Commedianti onorati di essere ancora una volta scelti per rappresentare un paese realisticamente tradito, ma pur sempre in linea con le piattaforme decisionali europee.
    Il protocollo omicida a base di Tachipirina potrà indignare la nostra Dottoressa De Mari, di cui andremo fieri anche come cattolici, ma per questo governo sarà solo il compassionevole tentativo di curare il Covid seguendo l’esempio della Cina, allevatrice dei peggiori virus disseminati nel mondo e perciò premiata con appalti d’oro, alla faccia degli italiani che le mascherine sapevano farle meglio di loro.
    Perché è così che ormai vanno le cose, sono ribaltate le condizioni che dovrebbero consentire alla politica di andare avanti.
    Se questo è l’inizio, mi chiedo cosa sarà del nuovo umanesimo identitario, con Greta simbolo generazionale delle politiche ecologiche a vantaggio di madre terra, nel miraggio di un cambiamento climatico che metterà Ko la CO2, ed i giovani imprenditori in concorrenza tra le proposte della nuova Silicon Valley….
    Dopo la riforma costituzionale e l’eliminazione di ogni diritto che abbia ancora qualche sapore di cattolicesimo, potrà finalmente l’Italia ritenersi inclusa nella nuova fratellanza europea con la benedizione di quel clero bergogliano che dopo pachamama non avrà problemi a prostrarsi davanti al moloch, idolo del tempio eretto a gloria del paganesimo globale.
    Mai che qualcuno parlasse di acciaio, di artigianato, di ricerca e università rapportate al mondo dell’impresa, di ospedali di cui andare fieri, dove garantire lavoro a giovani medici ed infermieri….
    La finanza alta, bassa o sporca che sia potrà mai rimpiazzare il servizio reso da banche a sostegno del mondo sempre più dimenticato del lavoro ?
    L’economia deciderà il modello umano, non sarà l’uomo a pensarla, e nella guerra virale affermera’ la sua selezione, inseguendo l’utopia dell’inganno, un linguaggio incomprensibile per quanti parlano ancora quello della verità delle cose e non si rassegnano alla loro contraffazione.
    Ho letto di quel caso covid dott.Tosatti , ma le dico anche che dalla confidenza di qualche amico medico, risulta siano diversi i colleghi operativi in ospedale che avendo fatto il vaccino si sono ritrovati col Covid dopo quattro settimane.
    Una statistica che sembra replicarsi di giorno in giorno con picchi drammatici anche in Israele dove il numero esponenziale dei vaccinati si tramuta in quello dei contagiati e dei morti, mentre la farsa mediatica continua indisturbata a raccontare favole.

  • Alda ha detto:

    Ma certo che è risultata positiva!!! Iniettano il virus!!
    Spingono a fare i vaccini ma questo tipo di avvertimento non lo danno: dopo il vaccino bisogna stare in quarantena perché si è infettivi… Col piffero che lo dicono👿👿👿👿

  • Sherden ha detto:

    “Genitore 1 e 2…può indicare solo due gay che hanno avuto un figlio”

    Comprato, non avuto. O, al massimo, surrogato (per almeno uno dei due).

  • Lucy ha detto:

    A Milli
    Carissima Milli prima di tutto affettuose condoglianze per la morte del tuo amato padre .Circa le cure per il covid vorrei dire qualcosa della mia esperienza personle .Mio marito a fine ottobre ha avuto il covid : febbre e tosse secca spaventosa per diversi giorni ; è stato curato a casa per telefono dal medico di famiglia con la tachipirina .È guarito ma ora leggendo quanto è successo e cioè che la tachipirina non solo non serve ma può essere dannosa , ho dedotto che se mio marito è guarito è guarito ” di suo ” cioè al fatto che aveva potenti anticorpi , cosa confermata da un recente test sierologico. Grande perciò lo spavento retrospettivo e penso a quanti si sarebbero potuti sakvare seguendo le linee guida del prof.Remuzzi che a Bergamo ha praticamente azzerato i decessi e ridotto a percentuali minime i ricoveri in terapia intensiva .La cura prevede la somministrazione di antiinfiammatori a base di nimesulide o di aspirina ai primi sintomi senza aspettare il tampone che fa perdere giorni preziosi ; non è necessario il ricovero e si guarisca in una decina di giorni. Anch’io ovviamente ho avuto il covid in maniera completamente asintomatica e dei miei tre figli solo una ha avuto un po’ di febbre e poca tosse .Questo nostro microcosmo familiare circa il covid conferma tutti i dati della dott.De Mari.

  • antonio cafazzo ha detto:

    E’ la continuazione della “GENUFLESSIONE” al potere … del Capitalismo Inclusivo e dei Guardiani Mondiali della Salute Pubblica…
    Quindi mugugnate e sfogatevi pure: è l’unica pietanza permessa per ora. Non li ferma NESSUNO.

    Occhio al nuovo (o forse al già pianificato):

    “Il piano di Bill Gates per salvare il pianeta: i paesi ricchi dovrebbero mangiare carne sintetica”.
    (https://www.eleconomista.es/internacional/noticias/11058021/02/21/El-plan-de-Bill-Gates-para-salvar-el-planeta-los-paises-ricos-deberian-comer-carne-sintetica.html)

    Buon appetito e buona digestione!!

  • Paoletta ha detto:

    Se il ministro Disperazione è stato riconfermato deve avere dietro di sè una cricca veramente potente, perchè il suo operato è davvero indifendibile. I peana di lode da parte di Mieli e Lerner sono indicativi: i due tipi in questione non stanno mai con chi perde.

    Se davvero hanno ragione quelli che dicono che la riduzione della popolazione è l’obiettivo principale di tutti questi errorir marchiani, mi chiedo: ma perchè preoccuparsi della riduzione della popolazione se di fatto ci stiamo già estinguendo da soli?

    Altra domanda: ma chi glielo fa fare a Bill Gates di pontificare sull’alimentazione degli altri? Secondo lui dovremmo mangiare tutti carne sintetica. Ma costui non faceva il progrmmatore/rivenditore di software? Che ne sa del futuro del mondo?

  • silvio esposito ha detto:

    Se il capo delle sette da l’ordine di diminuire di 2/3 la popolazione mondiale cosa ci si può aspettare dai suoi sudditi? Con questo chiodo fisso del reset mondiale che non sono riusciti a portare avanti con l’aborto, altre epidemie e guerre, è stata una panacea per loro approfittare del covid, del Vaticano, dell’ambientalismo, dell’idolatria, del sincretismo religioso… Solo l’Immacolata può salvarci da queste orde di demoni in carne umana.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    I fedeli lettori di Stilum Curiae sanno che soffro della sindrome di San Tommaso. Ieri avevo chiesto che qualcuno mi facesse l’elenco dei successi e degli insuccessi di Draghi (esclusa la carriera personale) ma nessuno mi ha risposto. Oggi faccio una richiesta anche più pesante.
    Leggendo il discorso di Draghi qualcuno vi ravvisa qualche risposta al seguente schema elementare di pianificazione strategica ?
    -Quadro generale attuale con dati oggettivi non solo sul covid e la miseria crescente ma sul reale PIL, debito pubblico, pressione fiscale sulle diverse categorie, reddditività media degli investimenti produttivi al netto degli oneri fiscali, investimenti e disinventismenti in attività produttive, bilancio import-esport , ecc. ecc.
    -Posizione dell’Italia nel contesto degli altri stati dell’UE e del mondo : analisi dei punti di forza e dei punti di debolezza, opportunità e vulnerabilità
    -Obbiettivi
    -Strategie
    -Analisi dei mezzi e delle risorse disponibili
    -Programmi operativi : chi dovrà fare che cosa per quando e con quali mezzi
    -Strumenti predisposti per il controllo .

    Finchè non saremo a questo punto a Draghi dò la stessa fiducia (da semplice cittadino) che ho dato ai ciarlatani che l’hanno preceduto.
    Buon pomeriggio a tutti.

    • Maria Michela Petti ha detto:

      @ Emerito,
      suppongo che lo schema tratteggiato, prima di arrivare alla definizione rispondente ai quesiti stringenti che pone, debba essere sottoposto al vaglio degli aderenti ad un’ipotesi di governo che dovranno cercare l’ accordo su una sintesi che soddisfi le varie anime dell’esecutivo e non deluda le attese delle parti sociali consultate. Nella speranza che non tradisca il bene del Paese e risponda alle reali necessità degli italiani.
      Temo che dovremo pazientare ancora un po’ prima di poter esprimere il nostro giudizio. Speriamo scoprano le carte, per ora segrete, nel più breve tempo possibile, anche per dimostrare che la decisione di dare vita a questo governo è stata dettata da una situazione che ha sconsigliato l’alternativa del ricorso alle elezioni anticipate.

      • stilumcuriale emerito ha detto:

        Per redigere un piano aziendale, sulla base di questo schema necessitano almeno due mesi di lavoro col coinvolgimento di tutto il management . Questo per una azienda. Per un’intera nazione non so quanto tempo possa essere necessario e se ci sono le risorse necessarie. Per ora tenere in sospeso ogni giudizio è corretto, ma non per un tempo infinito. Scoprire che in tutto il testo del Discorsone superapplaudito, la parola “debito” compare una sola volta in questo periodo –Una domanda che non possiamo eludere quando aumentiamo il nostro debito pubblico senza aver speso e investito al meglio risorse che sono sempre scarse. Ogni spreco oggi è un torto che facciamo alle prossime generazioni, una sottrazione dei loro diritti. Esprimo davanti a voi, che siete i rappresentanti eletti degli italiani, l’auspicio che il desiderio e la necessità di costruire un futuro migliore orientino saggiamente le nostre decisioni.– non mi lascia molto tranquillo.

  • Briciola ha detto:

    Lo scorso mercoledì sono passato vicino ad un plesso scolastico (medie – liceo) all’ora di uscita degli studenti. Si notava, tra gli altri, una fanciulla col velo islamico.
    In Francia dibattono su questi argomenti, qui da noi tutto tace. Mi domando, il velo sarà portato anche in classe ? E cosa penseranno gli insegnanti di questa nuova usanza ?

  • Luca Antonio ha detto:

    Speranza, e la dott.ssa De Mari lo sa, DOVEVA essere riconfermato.
    Per due motivi :
    1) ha fatto molto bene il suo lavoro, doveva esserci un’emergenza e un terrore senza fine e cosi’ e’ stato, cosi’ e’ e cosi’ sara’.
    2) nessuno poteva permettersi che qualcun altro ficcasse il naso nell’operato del Cts e del ministero.

    • Greg ha detto:

      Ma conviene al nuovo capo del governo continuare con questa narrazione che rappresenta un immane pericolo collettivo, o forse non sarebbe meglio provare a infondere fiducia e speranza ?

      • Luca Antonio ha detto:

        Certo, bastone e carota, funziona sempre.
        “Tutto andra’ bene !” ci facevano esclamare a Pasqua, ricorda ?.
        La fiducia e la speranza vengono sempe usate, ovviamente, ma solo per condurre il bestiame verso il mattatoio.
        Per il resto la paura e’ sempre il miglior ingrediente per far ingoiare l’altrimenti immangiabile minestra.

  • Hector Hammond ha detto:

    Sono stati riconfermati perchè non sarebbe stato misericordioso mandarli via .
    In questo paese la misericordia specie per i comunisti deve essere sempre copiosa ed incondizionata .
    Perchè tormentarti con i ricordi dei crimini partigiani, meglio inventarsi il buon sindaco comunista come peppone e riempirsi la mente di quello. Quando si coltiva l’ipocrisia , la classe dirigente diventa vergognosa .

  • Adriana 1 ha detto:

    “…e se non piangi, di che pianger suoli?”.

  • VITMARR ha detto:

    “Su ordine di Speranza l’ISTAT ha stabilito che siano calcolati come morti covid di tutti coloro che avevano tampone positivo” . Se veramente Speranza ha indotto un ente indipendente come l’Istat a falsificare i dati , ci dovrebbero essere delle procure ad indagare per falso ideologico, reato grave specie se compiuto da un pubblico ufficiale durante un epidemia per orientare l’opinione pubblica verso comportamentei restrittivi della libertà.
    Ecco quanto l’ISTAT comunica ufficialmente per il periodo 01-11 2020
    Decessi gennaio-novembre per ripartizione – Anni 2015-2020

    2015 2016 2017 2018 2019 2020
    Nord 279.943 264.549 277.059 275.813 276.170 336.800
    Centro 123.304 115.725 123.236 117.311 119.519 127.262
    Mezzoo 197.361 184.985 198.803 189.875 193.782 204.391
    ITALIA 600.608 565.259 599.098 582.999 589.471 668.453

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Quindi nel 2020 ci sarebbe stato circa un 11 % di morti in più rispetto al 2015. Non poco, ma nemmeno una catastrofe. Ma non abbiamo alcuna possibilità di riscontro su quanti sarebbero stati in più senza il lockdown e le altre drastiche misure adottate. Quindi siamo sempre al punto di partenza.

      • Marco Tosatti ha detto:

        Beh, mi permetto di dissentire. 11 per cento credo sia una cifra che si è già riscontrata nel recente passato; e se si pensa a quanti sono morti nel primo mese, o due mesi, prima che le autopsie sconsigliate dal Min rivelassero come curarli, e i morti di altre patologie (cuore, tumori) rimasti senza cure, non c’è una situazione che giustifichi la chiusura di una nazione. La controprova c’è: nazioni senza lockdown, e conmolti meno morti.

        • stilumcuriale emerito ha detto:

          Amico Tosatti, a parer mio il dissenso è solo apparente.
          In effetti noi siamo in possesso di solo 4 dati
          — nel 2020 si è verificata un’epidemia causata dal virus Covid-19
          — a seguito di ciò nel 2020 il governo ha adottato un certo numero di misure restrittive della libertà dei cittadini
          — nel 2015 i morti in totale sono stati 600.608
          — nel 2020 i morti sono stati 668.453 con una differenza di +67.845 pari al + 11,296 % .
          Questi quattro dati NON dimostrano senza ulteriori esami che:
          — i morti in più siano dovuti al Covid-19
          — se non ci fossero state le misure restrittive ci sarebbero stati più morti.
          Entrambe sono ipotesi da dimostrare ma che per la superficialità delle certificazioni riguardanti le cause di decesso nessuno è oggi in grado dimostrare.

  • Milli ha detto:

    Penso che con ogni probabilità, con l’arrivo della bella stagione il virus sparirà o si indebolirà. È ora di dire basta a questi lockdown.
    Come lodigiana ho vissuto il periodo peggiore, ma ora non è più così, sappiamo come curarci anche in mancanza di vaccino.
    Ho perso mio padre lo scorso dicembre, dovrei dire che mi è stato portato via da questi camici bianchi che sono dei burocrati e non medici. L’hanno lasciatp per giorni senza una cura, solo con tachipirina, finché non è stato troppo tardi.
    La dott.ssa De Mari lo scorso autunno affermò che i malati in terapia intensiva morivano per infezioni ospedaliere, non per covid. Lo confermo, è proprio così, mio padre , ma anche mio zio, sono morti di setticemia in quel dannato reparto.
    Nessuno ne parla mai.

  • nonuaspis ha detto:

    Dovendo dare i giusti segnali ai giusti referenti, anche io avrei riconfermato i tre dell’avemaria (o del De Profundis) nei loro incarichi. Che abbiano fatto male, malissimo, ancor peggio, è incontestabile. Se visto dalla nostra prospettiva. Dal lato opposto è un lavoro eccellente, ancorchè incompiuto. Diventa imperativo quindi, da quel lato, riconfermare il trio (e peccato doversi limitare a quello) affinchè si porti a conclusione il piano e, contemporaneamente, si tranquillizziono i mandanti sulla effettiva volontà di fare ciò, L’aspetto incomprensibile e come sia possibile che la lega sia caduta in trappola (bagnai, borghi, centinaio, non il muppet in segreteria) e si sia potuta genuflettere di fronte a questa immonda oscenità.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    In effetti lo dice anche Scarpe Grosse: se i giocatori sono dei brocchi, a che serve il curriculum di alto profilo dell’allenatore ?
    Per vincere non deve essere eccellente solo l’allenatore, ma tutta la squadra, mi pare. Pota ma il sistema è quello del “tu me la dai ad intendere”. E i miei compaesani ci cascano come salami.

  • Carlo D. AGOSTO ha detto:

    A.M. Con questa pubblicazione – decisamente assai ampia ed esaustiva sui diversi versanti non solo politici, ma anche medico/scientifici – la D.ssa Silvana De Mari continua la sua giusta battaglia per la ” verità” vera, del tutto disattesa dai principali “media” italiani ( e non solo ! ). A lei va la nostra ammirazione , la nostra stima e il nostro supporto umano. Carlo d.Agosto.

  • Giorgio ha detto:

    Senza parole!!!
    Come dice dott. Tosatti, la Dott.ssa De Mari esprime in pieno quello che è stato ed è tuttora il mio sconcerto, il mio sgomento, al sapere della riconferma di questi tre “cosiddetti ministri”, che a mio modesto parere sono stati la vergogna del governo precedente!
    L’attuale Presidente del Consiglio dei Ministri è ritenuto una persona di livello ben superiore al precedente omologo, e come tale è stato ritenuto dall’opinione comune, ma cosa pensare dopo questo sua presa di posizione? Chi mai avrebbe pensato che Speranza, Di Maio e la Lamorgese avrebbero potuto essere rieletti? Eppure, se anche io dico che sono stati rieletti, penso che siano pochi quelli … che riescono a crederci!
    Che Dio ci aiuti, perché siamo proprio messi male!

  • PIERO LAPORTA ha detto:

    perché occorre tenere realisticamente conto dei rapporti di forza, quelli attuali e fattuali. Da questi si parte e li si modifica se si è in grado. Mi auguro Draghi lo sia.

  • Januensis ha detto:

    Grillo è influenzato politicamente anche dal suo vicino di casa, il giudice ed ex Sindaco di Genova Adriano Sansa. Eletto con l’appoggio del centrosinistra dopo la bufera di mani pulite. Non riconfermato dopo il primo quadriennio per divergenze col partito comunista genovese (qualunque fosse la sua denominazione in quegli anni)Sansa fece una propria lista con l’appoggio del giurista Flick, suo vecchio amico.
    Ma vinse il candidato del PCI. Nelle ultime elezioni regionali (tenute lo scorso 20 settembre, in concomitanza con il referendum) il figlio del giudice, Ferruccio si è presentato come candidato del partito democratico + il partito di Grillo. Per nostra fortuna è stato riconfermato Giovanni Toti.
    Ho sentito solo 3 interventi di Ferruccio in campagna elettorale. Non mi sono piaciuti. Ora guida l’opposizione in Regione. Nella seduta di approvazione del bilancio, il suddetto consigliere si è lamentato del fatto che il bilancio stesso fosse troppo sintetico e di difficile lettura. Almeno così ho capito.

Lascia un commento