PEZZO GROSSO: MONSIEUR MACRON, NON VORRESTE IL PAPA IN FRANCIA? VERONA, DOMENICA, UNA MESSA VETUS ORDO.

25 Marzo 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, solleviamo un momento il capo dagli affanni quotidiani, dalle preoccupazioni per l’aggressione al Congresso Mondiale delle Famiglie in programma a Verona, dallo stato generale della Chiesa che non appare, diciamo così, sfolgorante, e facciamo un sorriso grazie all’ironia di Pezzo Grosso.

 

E a proposito del Congresso, fra tante notizie di controversia, Stilum Curiae è lieto di offrirne una che di sicuro farà piacere a non pochi lettori. Il Coordinamento Nazionale Summorum Pontificum sarà presente alla Marcia per la Famiglia che si terrà domenica 31 marzo a Verona, promuovendo la celebrazione di una S. Messa, che sarà offerta da mons. Marco Agostini. L’iniziativa è in collaborazione con il coetus fidelium San Remigio Vescovo di Verona. Qui sotto trovate il manifestino. E buona lettura con Pezzo Grosso.

“Caro Tosatti, mercoledì 20 marzo La Repubblica (pag. 18) ha  pubblicato un interessante sintesi dello studio Word Happiness Report 2019, presentato alle Nazioni Unite, che indaga e spiega che la felicità  dei popoli non è legata al PIL (incredibile !, chi lo avrebbe mai detto). I paesi dove si vive meglio, secondo lo studio sono   la Finlandia, Danimarca, Norvegia, Islanda …Italia è al 36°posto. Poi dice che la qualità di vita, incorporata nell’indice, è dovuta alla scienza. Dice che i fattori che influenzano lo stato negativo del benessere sono la dipendenza dai social (perché fanno aumentare lo spirito identitario e i nazionalismi?), le diseguaglianze (sarebbero quelle che rendono perciò necessarie  le migrazioni?), l’eccessiva ricerca di crescita del PIL (il che lascia prevedere che avremo una decrescita infelice?). 

La sintesi finale, essendo il famoso Jeffrey Sachs  (l’ambientalista neomaltusiano che ha suggerito l’enciclica Laudato Si, a Papa Bergoglio) il coordinatore scientifico dello studio, è scontata.  La conclusione che verrà fatta emergere è: meno figli, più ambiente, meno crescita economica, più intelligenza artificiale, più globalismo e meno  sovranismo.

Ma io credo di sapere perché l’Italia è al 36°posto nella lista. Lo è grazie ad un elemento dell’indice appena sfiorato: la qualità dei governi: solo l’Italia è governata da un partito della qualità dei  5Stelle.  Ma ,in più, so anche perché quando si  spiega che non si vive di solo PIL, nessuno pensi all’intelletto e, soprattutto, allo spirito.

Perché noi in Italia abbiamo anche il Vaticano presieduto da un Papa che tutti ci  invidiano (in primis Jeffrey Sachs ). Napoleone lo avrebbe portato con sé, in cattività, in Francia. <Monsieur Macron, vous n’y avez jamais pensé? > (Signor Macron, lei non ci ha mai pensato)?”. 

PezzoGrosso



Oggi è il 197° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

88 commenti

  • Lucy ha detto:

    @ Quis ut deus
    Nella sua ignoranza non sa che quel gesto di umile devozione non era per lui ma per la Persona che rappresenta , o meglio che dovrebbe rappresentare.

  • Quis ut Deus ha detto:

    Guardate questo video di Bergoglio oggi a Loreto. Ritrae la mano con rabbia e quasi inorridito…. quale furore ideologico può portare a compiere pubblicamente gesti così plateali? Non so a voi ma a me la visione del video provoca un senso di forte repulsione….
    https://www.tgcom24.mediaset.it/2019/video/loreto-il-papa-non-vuole-che-gli-si-baci-l-anello-e-sfila-la-mano_3104531.shtml

    • Andrea ha detto:

      Dato che tutti inspiegabilmente ridono forse si son messi d’accordo prima… Volevano giocare a bandierina usando però al suo posto l’anello…

    • Carlo ha detto:

      Come i papi hanno smesso di farsi baciare i piedii, così smetteranno di farsi baciare la mano. E mi sembra giusto: roba da effemminati e da mafiosi!

      • Gian Piero ha detto:

        I fedeli baciano l’ anello piscatorio ( e non la mano) del Papa ( e non dell’ uomo) perche’ e’ il simbolo del Successorec di Pietro, del Vicario di Cristo in terra. E’ un atto di reverenza non verso l’ uomo ma verso cio’ che rappresenta.
        Gli atei e i miscredenti naturalmente pensano che Bergoglio abbia tirato via la mano per umilta’ , senza pensare che cosi’ facendo ha mostrato un orgoglio satanico, ha mostrato di non credere egli stesso al proprio ruolo, di non sentirsi lui stesso il Vicario di Cristo. Se fosse per l’ uomo, chi credereste che voglia baciare la mano a uno come Bergoglio?
        Ma e’ il Papa, e lui con questo gesto ha preso in giro la venerazione e la fede nel ruolo del Papa che i cattolici ancora hanno. Ha preso in giro i fedeli.
        Il suo gesto e’ gravissimo è offensivo, verrebbe da dirgli se tu non credi di essere il Vicario di Cristo, vattene via, va’ dai tuoi cari musulmani, diventa imam o rabbino o e lascia il posto ad un vero credente.Smettila di offendere i fedeli !

        • Mazzarino ha detto:

          “se tu non credi di essere il Vicario di Cristo….”
          Eh già! Dalle ore 18,30 del 13/3/2013. Qui sta il problema.

    • Eloisa ha detto:

      Ma davvero? Si trova da dire anche su questo?
      Il Papa vuol dire semplicemente che non vuole essere omaggiato come un uomo superiore agli altri. Tutto qui.
      Solo chi crede di essere superiore vuole il baciamano.
      Altro che repulsione!

      • Lelume ha detto:

        Povera!!!!

      • Claudius ha detto:

        Complimenti per l’ennesimo commento superficial-sentimentaloide. La vera Eloisa era almeno una donna coltissima, invece questa sua caricatura attuale fa solo sfoggio di patetica ottusita’, ma visto che il bergoglionismo e’ la caricatura senile, demenzial-subnormale del razionalismo cattolico, non e’ certo un caso che la versione contemporanea della storica Eloisa sia un campione di deterioramento e insulsaggine intellettuale.

    • Adriana ha detto:

      Dà adito a tanti interrogativi , dalle risposte ( comunque ) poco simpatiche …Urgerebbe sentire i pareri di Padre Amorth e di Psicanalista ebrea , ma , purtroppo , sono morti .

    • virro ha detto:

      Questa non è riforma, è DISCONOSCERE che egli rappresenta Cristo in terra e non è degno di essere maggiormente rispettato e ascoltato. Ma quando celebra la santa Messa a chi pensa? Bergoglio lei è responsabile dello scandalo che ci arreca.

  • mercurio ha detto:

    A fine maggio il papa andrà in romania e si incontrerà con la comunità dei rom. scommettiamo che quando torna impone a tutti i tradizionalisti di vivere nelle roulottes a sotto pena di scomunica?

    • Carlo ha detto:

      Magari toglierà la chiromanzia dalle pratiche vietate

      • Gian Piero ha detto:

        Andasse lui a vivere nelle roulottes!..Se no rimarra’ nella storia come il Papa “ Armiamoci e partite”
        “Dovete accogliere tutti i migranti , anche i clandestini, dovete dare lo ius soli voi italiani …che intanto io sto nel Vaticano ..dove..non c’ e’ ne’ ius soli ne’ immigrazione clandestina …..

        • Adriana ha detto:

          OOOOOH ! Finalmente . Di nuovo : ” Accoglienza , accoglienza !!! “.
          Il CaroSommo è tornato alle sue radici , come una piantina appesa al balconcino della Raggi . Che tenerezza …

  • virro ha detto:

    “Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra….
    “Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò.
    “Dio li benedisse e disse loro:
    Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra, soggiogatela e dominate sui……” (Gn 1-26,28)

    Da circa 3400 anni (XIII secoli a.c.) , queste leggi sono scritte nella storia dell’uomo, come le ha fatte capire Dio a Mosè.
    Poi è venuto un certo Thomas Robert Malthus morto nel 1834… ( pace all’anima sua! )
    Poi è venuto Papa Bergoglio che ha consultato, come esperto, un certo Jeffrey Sachs (malthusiano), il quale gli ha suggerito gli elementi -……… – per l’enciclica Laudato si.
    Intanto ci sono politici che condizionano a non far figli, addirittura raccontano bugie per convincerci,
    intanto i responsabili di questa Chiesa Cattolica, fanno finta di parlare,
    intanto i responsabili di un convegno mondiale sulla famiglia si devono difendere, forse anche in Tribunale,
    intanto questo convegno sulla famiglia e sulle nascite, sembra essere sfuggito dal controllo programmato da questo vertice della chiesa e dai malthusiani nonché dal nuovo ordine mondiale,
    intanto abbiamo anche una profezia di Fatima, cioè che l’ultimo attacco di satana alla Chiesa è la distruzione della famiglia.

    mi domando:
    ma tu Chiesa a chi dovresti obbedire?
    tu Chiesa, non mi dovresti educare secondo la Parola di Dio?

    Signore Gesù, siamo tutti nel dolore, vorremmo farti compagnia nel Getsemani.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Esistono verità universali che non hanno data. Esistono da millenni prima di quella data che hai scritto tu. Non sempre dire:– si è sempre fatto così– è un segno di arretratezza mentale e/o culturale. Può anche darsi che nel post Bergoglio, quella cosa lì che ci ostiniamo a chiamare sesso, e quella cosa là che ci ostiniamo a chiamare copula servano a fabbricare le automobili, però, ecco…, mi pare un pochettino azzardato. Domenica, forse, a Verona scopriremo la verità. 🙂

  • deutero.amedeo ha detto:

    E’ opinione comune che la verità derivi dai fatti e che, per conseguenza, ogni affermazione che faccia riferimento ai fatti sia vera. Non c’è niente di più falso e, se permettete, lo faccio a modo mio con un piccolo esempio. Poi ognuno trarrà le sue conclusioni.

    Supponiamo che io nella mia vita abbia avuto diverse occasioni di vedere degli orsi, e, per caso, abbia visto solo orsi bianchi. Questo fatto io lo posso enunciare in molti modi diversi, talvolta dicendo una verità, talaltra dicendo il falso.

    Se io affermo: –nella mia vita ho visto solo orsi bianchi– dico una verità.
    Ma se affermo: –esistono solo orsi bianchi– dico una falsità.

    E direi una falsità anche se, per il fatto di aver visto solo orsi bianchi, affermassi:–non esistono orsi bruni–.

    Se poi ad uno che mi dicesse di aver visto orsi bruni rispondessi:–sei un bugiardo e te lo posso dimostrare, perché io, in vita mia, ho visto solo orsi bianchi e di orsi bruni non ne ho visto manco uno– sarebbe ancora peggio.

    Gli esempi potrebbero continuare, ma, avendo in odio la lungaggine, mi fermo qui. Buona serata.

    • Giuseppe ha detto:

      Se ci si mette sul piano della logica, certamente dio non esiste.

      • deutero.amedeo ha detto:

        NOOOO! Sul piano della logica al massimo IL CREDERE NELL’ESISTENZA DI DIO è una regressione all’infinito, ma non ci sono alternative.

        Il mio commento, poi, ha tutto un altro significato. Vuole semplicemente dire che NON SEMPRE LA REALTA’ CONOSCIUTA E’ UN CRITERIO SUFFICIENTE PER VALUTARE LA VERITA’ DELLE AFFERMAZIONI DI UN ALTRO.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Completo il pensiero : il fatto che io non abbia mai visto orsi bruni non è una PROVA che gli orsi bruni non esistano, mentre il fatto che io abbia visto gli orsi bianchi è una PROVA che gli orsi bianchi esistono. Pertanto è più facile dimostrare che una affermazione sia vera, piuttosto che dimostrare che una affermazione sia falsa.

        • CHIARA ha detto:

          ….la verità delle affermazioni di un altro…..
          Appunto, lei confonde i piani di analisi, perciò si incricca.
          Per contro “VERUM IPSUM FACTUM”.

          • deutero.amedeo ha detto:

            Questa risposta mi fa capire quanto urgente sia rimettere ordine nella testa della gente e portare in primo piano il problema della conoscenza. Ma non è questo il luogo.

          • CHIARA ha detto:

            Cominciando dalla sua e a seguire un bel corso di filosofia teoretica triennale.
            Ah, già, ma lei è un ingegnere, sa tutto per definizione.

      • Mac ha detto:

        Caro Giuseppe hai detto una castroneria siderale .

        Mi spiace.

        Saluti.

      • Monica ha detto:

        La primissima conoscenza dell esistenza di Dio si raggiunge anzitutto con la logica. Il resto viene dalla Rivelazione. É invece illogico pensare che la vita e l universo siano frutto del caso.

  • Il veritiero ha detto:

    Signori suonate le campane a festa, bergoglio ha detto che “la famiglia fondata sul matrimonio fra uomo e donna è insostituibile” si è ricordato di essere cattolico !!! Così però ci spiazza, una dichiarazione così cattolica all’improvviso ci lascia senza parole!!! Chissà se adesso alle parole seguiranno i fatti e manderà dei rappresentanti della santa sede al congresso sulla famiglia di Verona, oppure se per l’ennesima volta ci prende in giro dicendoci quello che sa’ che ci fa’ piacere sentire o quello che “dovrebbe dire un papa” e poi appena se ne va’ si scorda tutte le sue belle parole e continua la sua politica contro la famiglia tradizionale. Ormai conoscendolo ci aspettiamo sempre qualche inganno nascosto…..https://www.repubblica.it/vaticano/2019/03/25/news/il_papa_a_loreto_la_famiglia_fondata_sul_matrimonio_uomo-donna_e_insostituibile_-222453799/

    • deutero.amedeo ha detto:

      Effettivamente nelle ultime settimane Francesco ha un po’ cambiato registro: si nota un certo abbassamento di toni, non parla quasi più di immigrati, ha rilucidato gli ottoni della misericordia, precisando però che non bisogna abusarne, perché, se non altro, è limitata nel tempo. Che tutto ciò corrisponda ad un suo cambiamento di atteggiamento interiore verso certi argomenti però non ci è dato sapere, come giustamente osserva il veritiero.

      • Adriana ha detto:

        Ogni tanto basta cambiar paramenti . E’ primavera…

        • avanzo di galera ha detto:

          Poi oggi – fa male dirlo – si parla di famiglie “diversificate”: diversi tipi di famiglia. Sì, è vero che la parola “famiglia” è una parola analogica, perché si parla della “famiglia” delle stelle, delle “famiglie” degli alberi, delle “famiglie” degli animali… è una parola analogica. Ma la famiglia umana come immagine di Dio, uomo e donna, è una sola. È una sola.

          Cambio di paramenti del 16.6.2018 – Risposta a braccio al bambino Gianluigi.
          Con la stagione calda il Papa è cattolico. Devo verificare d’inverno.

          • deutero.amedeo ha detto:

            Grazie avanzo, per averci fornito altro ottimo materiale per il nostro compostaggio.

          • Carlo ha detto:

            Il compostaggio serve a rendere fertile il terreno. Speriamo che coi giusti nutrienti certi rami secchi riprendano il fogliame.

      • Anima smarrita ha detto:

        Forse strategicamente si è votato (o gli hanno consigliato???) a un basso profilo, contenendo gli eccessi della sovraesposizione e della verbosità (mai accennare a parole con la stessa radice del “chiacchiericcio” nel suo caso!) cui ci ha abituati, per tentare di svincolarsi dalle “complicazioni” dei vari incidenti in cui è incorso, sperando che passi ‘a nuttata”.
        Ma il carattere è coriaceo e chissà quanto (breve!) sarà questa…parentesi…

      • Il veritiero ha detto:

        Se aveva fatto un affermazione contraria da questa nella casa della “sacra famiglia” era da linciaggio immediato, in visita alla casa della sacra famiglia non poteva affermare altro. Di solito è senza vergogna, oggi per fortuna ha capito che ci sono situazioni dove non è opportuno superare il limite, ci mancava solo che in visita alla casa della sacra famiglia diceva che la famiglia può essere anche formata da 2 uomini che si sodomizzano…. già su quella casa hanno detto che maria e gesu’ ci “litigavano”, oggi ci hanno risparmiato perle di modernismo e saggezze varie, per fortuna, hanno avuto un Po di contegno.

    • Mazzarino ha detto:

      “la famiglia fondata sul matrimonio fra uomo e donna è insostituibile”. MA ANCHE quella fra due uomini o due donne è cosa buona, fa dire a vescovi e prelati suoi protetti. Niente di nuovo sotto il sole. Nominalismo, Positivismo, Nichilismo. E’ il linguaggio del Concilio Ecumenico Vaticano II. Però lo dice….. qualche anno fa invece commissariava i partecipanti. Ho la sensazione che la sua chiesa, corrente PD, sia, come tutto il partito democratico, alla canna del gas. E che abbia capito che silenzi e occhiolini non servono più. Come lui stesso del resto, ormai serve a poco. L’importante però è che resti dov’è più a lungo possibile. Come Di Maio.

    • Fabrizio Giudici ha detto:

      Attenzione a non cadere nella sindrome “D’Alema ha detto una cosa di sinistra!”. Nella retorica di Francesco che la famiglia naturale sia centrale non è una novità; il problema è il “ma anche”, che cioè si affiancano le “altre famiglie”. Verona non è una manifestazione cattolica: è una manifestazione politica e, giustamente, si chiede alla politica attenzione per la famiglia naturale. Che i toni vogliano essere esclusivamente propositivi, senza condannare la sodomia, è una scelta politica legittima degli organizzatori, che non sono pastori di anime. Invece, dalla più alta autorità cattolica sulla Terra mi aspetto ci si curi della vita eterna e della salute delle anime, prima che della politica: dunque dovrei sentire che “altre cose” non sono famiglia, non sono un bene, anzi, sono un peccato mortale. E continuo a non sentirlo.

      Per dire, stamattina ho letto un pezzo di Maria Giovanna Maglie, che difendeva il WCF e invitava ad andarci, e non diceva sostanzialmente cose molto diverse da quelle di Francesco a Loreto. Da un pastore cattolico mi attendo di più di quel che dice una pur stimabile “atea ratzingeriana”.

      Nessuna novità, dunque, anche se comprendo che gli organizzatori del WCF prendano la cosa al balzo a proprio vantaggio. Ma noi cattolici non possiamo ridurre la religione a politica.

      Inoltre, non è la prima volta che Francesco fa dichiarazioni apparentemente cattoliche prima di battere il colpo successivo dall’altra parte della botte: e oggi ha firmato una nuova lettera post-sinodale… vediamo cosa ci aspetta la settimana prossima.

      • carlo ha detto:

        suggerirei a Rino Cammilleri di scrivere un libro : ” Il Vangelo secondo Bergoglio” . Con la sua intelligenza ed arguzia , ci farebbe scompisciare dalle risate e venderebbe centomila copie la prima settimana…

      • Roberto ha detto:

        Concordo pienamente. E’ tanto piu’ diabolico quando il falso profeta fra tante eresie ogni tanto dice una mezza verità.

    • paul ha detto:

      in un libro che tutti considerano un falso,e forse lo è, ma non ne ha sbagliata una , c’è scritto che per riuscire ad esser credibili affermando l’errore , ogni tanto bisogna condirlo con verità

      • Fabrizio Giudici ha detto:

        c’è scritto che per riuscire ad esser credibili affermando l’errore , ogni tanto bisogna condirlo con verità

        Di fatto è un comportamento tipico dei modernisti, come scriveva già San Pio X nella “Pascendi…”.

    • avanzo di galera ha detto:

      In questi giorni il Vaticano ha fatto anche un bell’intervento anti-gender all’ONU, con vari riferimenti ai documenti del Papa che ne trattano. Se qualche volta vi informaste, invece di compostare nei blog, sareste in generale meno sorpresi quando una notizia vi capita sotto gli occhi per sbaglio. Però avreste di meno da spettegolare e quindi non ci sarebbe divertimento… :-))))

      • Adriana ha detto:

        Obiezione . Si legga quanto scrive qua Mazarino (n. 1)
        Inutile chiuder la porta al gender – disincarnato –
        quando il Lgbtq -in carne – è già fatto passare .

      • deutero.amedeo ha detto:

        Guarda che gli avanzi di galera sono fra gli ingredienti principali del nostro compostaggio.

        • avanzo di galera ha detto:

          Non io! Io e la mia squadra ci occupavamo di girare il compost col badile. Anzi, spero di non averti dato qualche badilata involontaria, io ho cercato di fare attenzione :-DDDDD

      • Andrea ha detto:

        Bergoglio si è sempre espresso contro “l’insegnamento del gender” e non fara passi indietro. E’ il gioco della bilancia. In questa fase ciò che deve essere normalizzato e pienamente accettato è l’omossessualismo sia come individuo che come coppia (famiglia) e le adozioni. Dall’altra parte della bilancia viene quindi posizionato il contrappeso per dare parvenza di equilibrio morale…

        anni 50: unioni gay? sia mai!
        anni 80: unioni gay? Perchè no, però niente adozioni
        2000: unioni gay? Che male c’è! Adozioni? Ciò che conta è l’amore.

        è così che agisce satana… poco per volta
        I governi occidentali sono già lanciati sull’accettazione dell’ideologia gender, e Bergoglio sta facendo un po’ di cinematografica resistenza. Il peccato è una catena e piano piano verrà sdoganato tutto, pedofilia compresa. Solo questione di tempo. Ma prima o poi Dio metterà la parola fine.

        • Adriana ha detto:

          ..”.Bergoglio fa una cinematografica resistenza ” , perfetto , con l’aiuto dei suoi “diversamente alti ” e delle sue ” tersicoree ” che compaiono anche qui , ostentando un’aria beota , ehm ! , devota -.

    • Il veritiero ha detto:

      Eh sì, bergoglio si sta’ giocando lo schema 5-5-5 in stile Oronzo Cana nell’allenatore nel pallone, così confonde gli avversari, ma anche gli amici 😂😂 non voglio nemmeno immaginarmi adesso ai rappresentanti delle associazioni lgbt o come si chiamano come gli bruciera’, faranno “le isteriche” . Comunque nell’argomento del congresso di Verona mi è capitato sotto gli occhi un articolo di un giornale gay, è a quanto pare stanno incitando i gay a fare una contromanifestazione il giorno 30 a Verona. Ora non ricordo il nome del giornale, era tipo “gay” e qualcosa che seguiva . Se venisse permessa una contromanifestazione così lo stesso giorno e nella stessa città sarebbe una cosa grave, sarebbe un incitamento allo scontro e alla violenza.

    • GMZ ha detto:

      Che bravo questo papa: prima demolisce il matrimonio con una noticina a pie’ di pagina, dopodiché elogia il matrimonio e tira su una cortina fumogena per disorientare i cristiani duri di cuore e peggio degli atei.
      Ormai conosciamo il suo modus operandi: ti dà uno schiaffo, poi ti chiede scusa, quindi prende la rincorsa e ti assesta un bella entrata a pie’ pari sugli stinchi.
      Ogni volta che costui apre bocca, non serve la var: è sempre da cartellino rosso.

  • Il veritiero ha detto:

    Coincidenza esilarante sul conclave del 2013, il card. Omalley ha scritto un libro dove ha descritto il primo scrutinio del conclave, la cosa divertente é che alla prima votazione bergoglio poteva aver preso più voti, ma un cardinale ha sbagliato a scrivere sul figlio il nome e invece di scrivere Bergoglio ha scritto “BROGLIO” casualità, coincidenza esilerante oppure un messaggio criptato?? La cosa divertente è che senza conoscere questo particolare oggi molti lo chiamano papa BROGLIO o papa imbroglio 😂😂 ecco l’articolo del libro https://www.lastampa.it/2019/03/24/vaticaninsider/conclave-le-divisioni-su-scola-e-la-sorpresa-bergoglio-f0gHyS3y64XaSc9NnJ0QoJ/pagina.html

    • Il veritiero ha detto:

      Pardon, card. Omalley. Sono sempre molto distratto, lo si evince anche dagli errori nella scrittura 😫

      • Anima smarrita ha detto:

        L’autore di un corposo volume (270 pagine, in uscita il 12 aprile prossimo) – come da articolo al link segnalato – non è il card. O’ Malley, ma Gerard O’ Connell, vaticanista di “America”, rivista newyorkese dei gesuiti. Dell’ opera – dal titolo “The Election of Pope Francis: An Insider Account of Conclave That Changed History – il magazine anticipa un ampio brano con dettagli sulla votazione che portò all’elezione di Bergoglio.
        Ora: conosciamo da tempo i nomi dei membri del “team” che condussero “l’operazione” e qualche retroscena.
        Negli articoli giornalistici citati si continua a definire “segreta” una votazione che tale sarebbe dovuta rimanere, stando alla Costituzione Apostolica di Giovanni Paolo II “Universi Dominici gregis”, che (al cap. II, 47) impone il “segreto assoluto” e “in perpetuo” ai cardinali elettori che si impegnano con solenne giuramento al rispetto delle direttive impartite. Norme che prevedono “sanzioni spirituali e canoniche” in caso di inflazione.
        E invece: come anche dal titolo dell’opera di O’ Connell, la stessa si baserebbe su accreditate fonti interne… e da tempo anche gli “attivisti” del Conclave – i “noti” che fin da subito hanno deciso di far conoscere l’ “impresa” condotta felicemente a termine (di questi ultimi i più sono passati nel frattempo a miglior vita)…con buona pace del “segreto”… e non solo quello imposto al Conclave… che sia esso confessionale o pontificio… ormai ogni cosa è un optional!

  • Gene ha detto:

    Il PD è affascinato da Bergoglio, perché ha capito di poter occupare il posto della vecchia DC. Questo Pontefice ha una visione schizofrenica della realtà….Lo Spirito Santo ha indirizzato verso l’argentino e non verso Scola….purtroppo…

    • low ex ha detto:

      è sicuro che Scola sarebbe stato il Papa adatto a sostituire Ratzinger ? Certo meglio di Bergoglio , ma non mi pare sia all’altezza. Perlomeno, quando mai lo ha dimostrato ?

  • francesco parolin ha detto:

    pierluigi tossani, quella che riporti non è manco per niente un’analisi oggettiva, è un’analisi di parte di mario adinolfi, che ha creato un partito perché pensava/sperava di prendersi i voti di quelli andati ai family day, gli è andata male l’anno scorso perché ha preso lo 0,6%, quindi sta sparando alzo zero su qualunque cosa fa pillon e gandolfini perché spera di prendersi i voti alle europee.

    • key ha detto:

      se stavolta Adinolfi si presenta alle elezioni non arriva al 0.003 % dei voti . A meno che non si presenti ,come dovrebbe , con la Bonino o Casarini. In tal caso forse arriva al 0.005 %

  • Andrea ha detto:

    In questi paesi sono così felici che ad un certo punto impazziscono…
    Facendo qualche ricerca infatti si scopre che queste stupende Nazioni progredite hanno anche diversi invidiabili record: di suicidi, di utilizzo di farmaci antidepressivi, di stupri, pare che in Svezia ci sia il maggior numero di persone che per la troppa felicità si è convertita ed è andata a combattere a fianco dei terroristi islamici…
    propaganda, propaganda mondialista… Gesù avverte: “non avrete pace finchè non riposerete in me”; e il diavolo replica: “non avrò pace finchè non vi trasformerò in automi”.

  • moriarty ha detto:

    si , questa storia del qui in Itlaia, l’ha portata Jeffrey Sachs , grazie a Bergoglio , alla Pontificia Accademia delle scienze di Snchez Sorondo . Domani festeggeranno le tesi di Jeffrey Sachs ( il pontefice neopalyhusiano-ambientalista della decrescita felice ) e di Bergoglio ( il Pontefice del vuoto e della confusione ) a Firenze .Non potete immaginare il livello degli economisti di Bergoglio , i kerenky di Sachs e Soros ; Zamagni ( ullallà , ancora sulla breccia ? ) , Luigino Bruni ( un focolarino semi- disoccupato) , Becchetti (il più anticapitalista del gruppo) , nonchè il solito prezzemolo Magatti. E questi sono i reclutati di Jeffrey Sachs ? Ma ha finito i soldi , le capacità di informazione e valutazione , o comincia la sua decrescita ,spero, infelice ??

    • hullallah ! ha detto:

      Tutti questi nomi andavano di moda quando mons.Toso guidava il dicastero che si occupava di problemi economici . Hanno scritto i peggiori documenti di magistero ( tra cui Evangelii Gaudium e Laudato Si) E tutti costoro hanno fatto fallire il senso della Dottrina Sociale della chiesa. Scommetto che son tutti membri della Pontifia Accademia delle scienze . Ricordiamoci questi nomi in futuro.

    • to's ha detto:

      non sono questi gli stessi “economisti ” che han lavorato in Iustitia et Pax con l’intento di cambiare la dottrina sociale della chiesa , “comunistizzandola ” , tutti ostili al magistero di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI ? Ora ci sguazzano , questi incompetenti !

  • VITMARR ha detto:

    La messa vetus ordo alla 11 completa alla grande un programma “one day” di partecipazione alla marcia partendo la mattino in treno da Roma e essere di nuovo a casa in serata. Infatti ci sono due treni Italo con partenza 7,15 da termini e 7,25 da Tiburtina con arrivo a Verona alle 10.24. Mentre con Trenitalia si può partire da termini alle 6,45 e arrivare a Verona alle 9,37.
    Si può prenotare on line e ci sono ancora posti.

  • Adriana ha detto:

    Sono certa che Bergoglio ascolterebbe con immenso piacere un concertino del Trapper Conrad – il preferito da Macron – .
    Quel ” simpatico ” giovanotto che invita i neri – pardon : i diversamente bianchi – a entrare negli ospedali per ammazzare i bianchi neonati …e anche i loro genitori .
    A Superpope piacciono le novità di moda !

    • Adriana ha detto:

      … a Superpope piacciono le novità di moda …specie quando si tratta di DISSONANZE progressiste immigrazioniste .

      • Adriana ha detto:

        DISSONANZE cognitive come quelle espresse dal mitico Paglia
        https://www.ilgiornale.it/news/cronache/adesso-ministro-papa-
        L’occhialuto , vezzoso Cardinale che ” spinge ” per lo jus soli …depredando gli italiani del diritto alla identità della famiglia in nome della spersonalizzazione del ” globale ” . Alla pari con tutta la gentaglia illuminata che contesta l’ovvia bipartizione del sesso e che , considerata come ” superata ” la famiglia cristiana , finisce per sostenere lo spregio verso la donna che caratterizza l’Islam ,
        ( nel neo-linguaggio : ” religione di pace ” ).

        • Lucia ha detto:

          Secondo me stavolta la chiesa italiana ha fatto harakiri .Secondo alcuni sondaggi l’ 80 per cento degli italiani vogliono i porti chiusi e dopo il tentato falo del senegalese che NON voleva essere italiano vedendo la difesa di costui da parte di mons delpini e adesso della richiesta dello ius soli adesso la chiesa si e inimicata quasi tutti gli italiani.I commenti sul web sono anche di chi e credente che la chiesa ormai e il pd ormai sono la stessa cosa e naturalmente NIENTE 8 per mille …Non so ma questa chiesa sono come il oldato giapponesi che dopo 30 anni combatteva ancora !?! Mah senza parole

          • avanzo di galera ha detto:

            In poche parole la Chiesa Italiana dovrebbe dire quello che piace all’elettorato per avere l’8 per mille e non fare harakiri? Ma questa sì è democrazia!!!

          • Diana ha detto:

            No Avanzo la Chiesa, proprio perché libera, dovrebbe sforzarsi di essere fedele a Gesù Cristo, ad esempio ribadendo il CCC, 2241 nello specifico.

    • Il veritiero ha detto:

      Ma scherzi, bergoglio e macron sono innamorati, non ti ricordi che espressione macron mentre abbracciata bergoglio? Ci mancava solo che ansimava, purtroppo non abbiamo potuto controllare se si era sporcato anche le mutande dopo l’abbraccio, ma dell’espressione estasiata del volto di macron direi proprio di sì. Poi fra l’altro macron è ateo dichiarato e stradichiarato…cosa ambigua quell’abbraccio così estasiato, sembrava quasi che con quell’abbraccio stavano condividendo le loro energie oscure e occulte.

  • Mazzarino ha detto:

    Bergoglio in Francia con Macron? Sono certo che la Le Pen sarebbe disposta a pagare il viaggio a lui e a tutta la sua corte dei miracoli. Bergoglio e la CEI del “grande” Bassetti iscrivendosi al PD sono riusciti in pochi mesi ad ammorbare e radere al suolo la plurisecolare asfissainte tradizione laico social cattocomunista postrisorgimentale in Italia. E questo fino all’ultima persona perfino nelle regioni rosse. Operiamo dunque affinchè ill “grande” politico vestito di bianco esporti il modello in tutt’Europa, il Padreterno gliene sarà certo grato.

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Tutti a Verona!

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Massima solidarietà agli organizzatori e ai congressisti di Verona, per gli attacchi virulenti dei totalitari, ai quali sono andati soggetti… questo però non impedisce un’analisi oggettiva degli elementi politici sottostanti all’evento:

    Mario Adinolfi
    12 h ·
    L’ALTERNATIVA POPOLARE CHIAMATA PDF
    di Mario Adinolfi
    Molto istruttiva la reazione alla decisione comunicata e argomentata dal Popolo della Famiglia che nega il
    sostegno alla kermesse “graniticamente” paraleghista di Verona. Che poi in fondo non ci va manco Antonio
    Tajani, pure a lui non va di confondersi con sei relatori del Carroccio più la Meloni di scorta, ma al presidente del Parlamento europeo e capolista di Forza Italia non sono toccati improperi, eppure conta certamente più di noi.
    Persino la sferzata oggettivamente ben più debilitante del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, non è stata contestata quanto le poche righe di un editorialino de La Croce. L’elenco degli insulti da virgolettare è infinito e quello pubblicabile oscilla tra “Adinolfi se ne stia zitto, non parli più” e “tanto tra un mese il PdF sarà sparito, non riuscirà neanche a presentarsi alle europee”. Che poi verrebbe da dire che se contiamo così poco e siamo prossimi all’estinzione, perché tutto questo livore? Quanto al volermi zittire a forza, quanto somiglia questo
    atteggiamento a quello di chi nega il diritto del WFC persino di tenersi?
    Offrirò una spiegazione più articolata del nostro pensiero, non su Verona, credo che ormai il punto su questo (piaccia o no) sia chiaro; ritengo sia necessario far comprendere a qualcuno che dal PdF è ossessionato, quel che il PdF è e sta facendo. In modo che siano forse più comprensibili le scelte politiche conseguenti (continua su https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10156909193165428&id=598810427).

    • Fabrizio Giudici ha detto:

      Adinolfi ha torto marcio in questo frangente. Non ho problemi sul fatto che si critichino certe cose, compreso il WCF, ma non ha nessun senso rifiutarsi di partecipare all’evento. Tajani non viene criticato perché si sa benissimo chi è e certamente non rappresenta i cattolici. Parolin idem. Invece un partito che si intitola “Della Famiglia” dovrebbe essere ben altra cosa.

      • Pier Luigi Tossani ha detto:

        @Fabriziio Giudici

        se si dissente nel metodo, e la Lega in Lombardia ha fatto quello che ha fatto, vedi qui pur solo una parte

        http://www.lanuovabq.it/it/lombardia-dopo-formigoni-passa-lagenda-contro-la-vita

        partecipare non aveva nessun senso. Si deve avere il coraggio di fare scelte vere, no accomodamenti inutili.

        • Fabrizio Giudici ha detto:

          @Tossani

          Io ti stimo molto, ma ora stai confondendo molto la questione. La Lega in Lombardia è un partito al governo, qui stiamo parlando di un congresso (oltretutto internazionale) a cui certi politici sono stati invitati e certi hanno dato il patrocinio. E, per dirla tutta, per l’evento del 31 stiamo parlando di una marcia di persone semplici, associata all’evento. Non è che ci si contamina a parteciparvi.

          • Pier Luigi Tossani ha detto:

            @Fabrizio Giudici

            caro Fabrizio,

            ti ringrazio molto per la stima che mi esprimi, ma siccome la questione verte appunto sulla relazione tra la politica espressa dalla Lega di Governo, e non solo, e il WFC, è bene che certi nodi politici vengano finalmente al pettine. E’ meglio esser chiari, come fa il PdF, e contribuire a fare chiarezza, a costo di scontentare qualcuno, piuttosto che andare al WFC e alimentare la confusione:

            da “La Croce quotidiano”, Organo di informazione del Movimento Politico “Il Popolo della Famiglia

            ”#EDITORIALINO IL PDF NON VA A VERONA
            di HASHTAG”

            Il Congresso delle Famiglie di Verona, per dichiarazione esplicita di Gandolfini, è un incontro tra persone che si sentono “graniticamente” rappresentate dalla Lega (e dal partito satellite di Fratelli d’Italia) e a loro intendono portare i loro voti alle europee. Per questo dal palco sfileranno Salvini, Fontana, Bussetti, Zaia, Sboarina più la paraleghista Meloni. La nostra valutazione come Popolo della Famiglia è che Verona dovrebbe pesantemente contestare quei ministri, anziché offrire una platea plaudente e l’endorsement esplicito di voto alle europee, che immiserisce i temi pro-life consegnandoli alle insegne leghiste. Che è sempre la Lega della prostituzione statalizzata, la Lega che fa da relatore alla legge sull’eutanasia, la Lega della contraccezione gratuita in Lombardia, la Lega che promuove la Ru-486, la Lega che cambia la legge sul seppellimento dei bambini abortiti e li trasforma in rifiuti ospedalieri ma fa seppellire al cimitero cani e gatti. La Lega che ha lasciato che la triptorelina diventasse farmaco liberamente prescrivibile e pure gratuito, la Lega che vuole i patti prematrimoniali. La Lega che in legge di bilancio non ha messo un euro per la famiglia o per una lotta seria alla denatalità. Salvini a Verona prometterà. La Meloni dal palco copierà la proposta sul reddito di maternità su cui noi raccogliamo da mesi le firme. Ma saranno chiacchiere al vento per raccattare voti. Ad oggi, zero provvedimenti di legge per la famiglia. Eppure hanno tutte le leve del potere in mano. A Verona tutta la platea dovrebbe alzarsi e fischiarli. Invece applaudiranno le chiacchiere inutili e prometteranno i voti, schiacciando le istanze pro-life su una posizione ideologica e partitica di estrema destra, cosi facendo isolandole. Un colossale cumulo di errori. Privo di vantaggi, se non individuali per qualcuno. Questa è la nostra valutazione e per questo il PdF non partecipa al Congresso di Verona”.

            Nell’elenco sugli atti infelici della Regione Lombardia fatto sopra manca la liberalizzazione della droga “per uso terapeutico”, quando si sa che non cura nulla, ma fa male e basta.

            Per una elencazione, di fonte non PdF, più approfondita, vedere qui:
            https://www.notizieprovita.it/notizie-dallitalia/lombardia-una-regione-al-laccio/

            e qui
            http://www.lanuovabq.it/it/lombardia-dopo-formigoni-passa-lagenda-contro-la-vita

            Comunque, Fabrizio, non è che voglio convincere per forza te, come nessun altro. Vediamo che succederà al WFC, se qualcuno tra organizzatori e partecipanti porterà alla luce le contraddizioni della Lega, e dirà qualcosa anche sulle posizioni di FI, che in Regione Lombardia ha approvato, con la Lega, i provvedimenti micidiali contro vita e famiglia. Poiché tali provvedimenti, sui quali la maggioranza del governo regionale si è anche lasciata  volentieri ispirare dal PD e dai Radicali, più di una volta sono passati praticamente all’unanimità, come si legge sulla Nuova Bussola Quotidiana, vediamo anche se qualcuno al WFC avrà l’onestà intellettuale di porre una domanda alla Meloni su come hanno votato, circa i provvedimenti di cui sopra, i due consiglieri regionali di FdI. Ferma restando la posizione assenteista in parlamento di FdI, quando fu approvata la legge Cirinnà:

            https://www.loccidentale.it/articoli/141288/limpegno-di-fratelli-ditalia-sul-ddl-cirinna-in-parlamento-non-si-e-visto-nessuno

    • fox ha detto:

      Caro Adinolfi, perchè non si converte alla religione valdese ? e per essa fonda un partito ? così li affossa ?

    • bartolo T. ha detto:

      Per capire chi è Adinolfi si deve chiedere all’avv. Amato, suo inconsapevole compagno di avventure , ora pentitissimo e furioso.

    • Adriana ha detto:

      TOSSANI ,
      lasci perdere gli eventi politici sottesi e le beghe dietro le quinte…
      guardi piuttosto qui lo splendido congresso “laico ” ( ? ) che si preospetta per Milano e che pare fatto apposta per contrastare quello di Verona . Quindi : non faccia lo schifiltoso ! per poi contribuire , con l’assenza , a lasciar spazio a sceicchi ” severi ” e a terroristi ! https://www.ilgiornale.it/news/politica/milano-limam-che-spiegava-quando

  • Monica ha detto:

    Il Papa in Francia in pianta stabile?
    Non penso proprio in epoca odierna, né come avignonese, né come residente di Fontainebleue.
    Ai politici fá più comodo avere una conf. nazionale dei vescovi assoggettata ai propri valori laici.

  • ??' ha detto:

    macron preferirebbe DiMaio o Conte..

  • Carla ha detto:

    Mi associo all’offerta di Bergoglio a Macron con tutto il cuore!
    Speravo poter essere a Verona domenica ma purtroppo sarà il mio turno con mamma anziana e fratello oligofrenico (ritardat mentale) da vaccinazione…
    Offrirò la rinuncia per la buona riuscita.

  • La Verità vi farà liberi ha detto:

    Il Papa deve restare a Roma.
    Bergoglio, invece, vada pure in Francia.