Armi all’Ucraina, Sanità Pubblica allo Sfascio. Prima gli Italiani…ma de Ché, Cara Giorgia Meloni?

11 Luglio 2024 Pubblicato da 9 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, offriamo alla vostra attenzione questo articolo pubblicato dall’amico Paolo DEotto, che ringraziamo di cuore. Che dire? Si buttano via miliardi in armamenti per far contenti i padroni dell’anglosfera e i fabbricatori di morte a cui non è sconosciuto il ministro della Difesa, mentre Schillanza-Speràci, unico al mondo, e impermeabile ai risultati scientifici, continua a permettere pilatescamente mascherine – la cui inutilità è stata dichiarata da decine di studi, ignorati solo dalla burocrazia medica di casa nostra, la più servile nei confronti dei soldi delle casa farmaceutiche e i tamponi, altrettanto inutili. A proposito, che fine ha fatto la commissione sul covid? E intanto se un parlamentare, come Claudio Borghi chiede che l’Italia – che OBBLIGA – a dodici vaccini, contro un solo vaccino in Belgio e tre in Germania – renda facoltativa la scelta, viene linciato sulla pubblica piazza. A testimonianza di quanto sia strabordante l’interferenza del potere finanziario e delle case farmaceutiche su politica e informazione. Che schifo di Paese, che tristezza subire le menzogne e gli inganni continui di chi qualche speranza, flebile, l’aveva suscitata. Parliamo di te e dei tuoi compari, cara Giorgia. Buona lettura.

§§§

.

Un lettore ci ha scritto questa lettera:

.

Caro Deotto,

leggo proprio oggi, sfogliando un po’ di web, che la nostra cara Giorgia ha dichiarato che l’Italia incrementerà, già nel corrente anno, le spese militari.

Tutto bene se questo incremento servirà anzitutto per migliorare le condizioni di vita del personale delle forze militari e di polizia, che spesso vivono in caserme e impianti fatiscenti.

Ma sappiamo che un sacco di soldi e di materiali hanno preso la strada dell’Ucraina. E qui, senza nemmeno entrare nel merito del conflitto, vorrei far notare che continuare a finanziare l’Ucraina è cretino e criminale. È cretino, perché, come lei stesso ha scritto più volte, si tratta di una guerra che l’Ucraina non potrà mai vincere e la Russia non può assolutamente perdere. È criminale, perché sembra che ci si scordi che, così facendo, si prolungano all’infinito sofferenze, distruzioni, morte.

L’unica strada seria sarebbe quella dei negoziati. Ma vediamo bene che le iniziative di Orban in tal senso hanno suscitato lo sdegno dei nostri guerrafondai.

E in ogni caso, sono un sacco di soldi che vanno letteralmente in fumo, bruciati nella macchina della guerra. Ricordo che, quando ero sotto le armi (tanti anni fa) un solo colpo ad alto esplosivo per il cannone del carro armato costava come uno stipendio medio di un impiegato. Un solo colpo.

Ma la signora Giorgia vuole incrementare le spese militari.

Allora io le chiedo: signora, lo sa che la Sanità è allo sfascio? E per favore, non mi dica che la Sanità è una faccenda delle Regioni. Io non conosco i meccanismi del finanziamento dello Stato alle Regioni, ma mi pare che lo Stato non dovrebbe restare inerte di fronte a un problema così grave come quello della Sanità.

Io vivo in Lombardia, non lontano da Monza. Ho i miei annetti (quasi ottanta) e ho patologie serie, renali e cardiache.

Fino a qualche anno fa, quando il medico mi prescriveva dei controlli urgenti, entro una decina di giorni li ottenevo.

Ultimamente, avendo bisogno di controlli, con due impegnative per il SSN che indicavano una priorità entro i 30 giorni, mi sono sentito dire, dal numero verde della Regione, che il primo controllo nefrologico sarebbe stato possibile a fine settembre. Fine settembre, ripeto. Risposta analoga per un controllo cardiologico.

E allora cosa ho dovuto fare? Ricorrere alla Sanità privata. Euro 244 la prima visita, Euro 150 la seconda. Sono cifre che, per chi vive di pensione (non ricca) come me, pongono poi problemi su come arrivare a fine mese.

Ho alle spalle una vita di lavoro, sono andato in pensione con 41 anni di contributi e ovviamente ogni lira che ho incassato, come stipendio e poi come pensione, sono stati giustamente tassati. Ma evidentemente, queste tasse non sono servite a garantire una decente assistenza sanitaria, che negli ultimi dieci anni è andata via via peggiorando.

Però ci sono le risorse per incrementare le spese militari.

Signora Giorgia, a queste cose lei ha pensato?

Prima degli aiuti all’Ucraina, non dovrebbero venire gli interessi degli italiani?

Sono sinceramente pentito di averle dato a suo tempo il mio voto. Certo, lei era in antagonismo con avversari assolutamente improponibili. Ma poi, arrivata al governo, anche lei si è dimostrata obbediente agli ordini dall’estero: spese militari, alé. Quindi, aiutiamo la gente a morire in Ucraina, e aiutiamo gli italiani a morire rapidamente, negando loro una Sanità decente. Bel successo.

Caro Deotto, non so se la nostra ineffabile Presidente del consiglio leggerà queste righe. Grazie a lei dell’ospitalità, se vorrà pubblicarle, e mi permetta di ripetere una frase che lei scrive spesso: Dio salvi l’Italia.

Con simpatia e stima

Alfonso H. – Lesmo

 

 .

La risposta del Direttore

 

Caro Alfonso,

che dirle? “Contra factum non est argumentum” e lei riferisce dei fatti.

Purtroppo, la politica servile nei confronti degli interessi americani è stata ereditata dalla Meloni, che in questo non è per nulla diversa dal serpentesco Draghi.

Oltretutto, l’Italia ha perso un’ottima occasione per proporsi come mediatrice di pace. Avrebbe fatto del bene e guadagnato prestigio.

E intanto, come lei ci ha raccontato, mentre diamo armi e soldi all’Ucraina, non abbiamo i soldi per migliorare la Sanità pubblica.

Che dirle? Posso solo ripetere con lei: Dio salvi l’Italia.

Cordialmente.

Paolo Deotto

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

9 commenti

  • Terminus ha detto:

    Ne soyons ni aveugles, ni sourds, ni muets !
    https://www.lemonde.fr/les-decodeurs/article/2024/02/15/guerre-en-ukraine-a-quoi-serviront-les-50-milliards-d-euros-d-aide-debloques-par-l-union-europeenne_6216724_4355770.html
    Extrait :
    ”Depuis l’invasion russe, en février 2022, l’UE, ses Etats membres et ses institutions financières ont déjà versé environ 85 MILLIARDS d’euros d’aides à l’Ukraine, qui couvre à la fois l’aide militaire, humanitaire et économique.
    …….
    L’aide supplémentaire de 50 MILLIARDS d’euros sur laquelle les Vingt-Sept se sont accordés entrera dans le cadre de la « facilité pour l’Ukraine », un nouvel instrument budgétaire dont les contours ont été posés par la Commission européenne dans un projet de règlement présenté en juin 2023. « L’Ukraine lutte courageusement contre l’invasion par la Russie [de son territoire] et a besoin de notre soutien financier stable pour faire face aux coûts considérables que cela implique », a alors argué la présidente de la Commission européenne, Ursula von der Leyen, en rappelant que « l’UE a promis de rester à ses côtés aussi longtemps qu’il le faudra ».

    https://fra.mobileapiru.com/international/110683-intervention-directe-armee-americaine-ukraine-israel
    Extrait :
    ”Pour l’heure, Kiev a reçu près de 230 MILLIARDS de dollars d’aide militaire, humanitaire et financière occidentale. Moscou, de son côté, affirme qu’aucune aide militaire occidentale ne modifierait le cours du conflit.”  

    De l’argent pompé sur le dos de ceux qui travaillent et qui est employé rien que pour payer des moyens de détruire et de tuer, et encore de détruire et de tuer, et toujours de détruire et de tuer tant de personnes qui ne demandaient qu’à vivre.

    Pendant ce temps-là, des dizaines de milliers d’enfants et d’adultes meurent chaque jour simplement par manque de nourriture ou de soins.
    Pendant ce temps-là, des milliards de personnes croient encore que les organisations mondiales et internationales (ONU, OMS, OTAN, …) luttent pour la paix, la justice, la santé, la prospérité, l’égalité, la démocratie partout dans le monde.
    Pendant ce temps-là, on organise des collectes de fonds pour soulager la misère que des personnes occultes se font un plaisir de générer dans le monde.

  • Paoletta ha detto:

    sono assolutamente d’accordo, in più vorrei fare due domande…
    1) borghi parla adesso di vaccini ma quando c’era il covid non ha detto un tubo…si svegla adesso?
    2) avete visto le bollette del gas? perchè non ne parla nessuno?

  • Claudio Gazzoli ha detto:

    Con tutto il rispetto per chi ha fatto la domanda e per chi ha dato la risposta, tutte le volte che si vuogliono evidenziare i problemi di questo paese sciagurato si tira in ballo la sanità… che, per carità, sono d’accordo che sia un disastro, ma il resto ? Ci vogliamo render conto che questo è un paese DISASTRATO ? Potrei esporre almeno una decina di situazioni estremamente critiche, non gestite, ne cito soltanto una: la situazione infrastrutturale (frane, avvallamenti, incroci… velocità fuori controllo) delle nostre strade dal punto di vista della SICUREZZA e del RISCHIO per gli utenti delle stesse e mi riferisco non solo alle autostrade e alle superstrade ma soprattutto alle strade provinciali. Loro dicono che non hanno i soldi per intervenire. Allora mi domando, perché un imprenditore privato non può accampare la stessa giustificazione, una volta chiamato in giudizio, magari per un incidente su un macchinario fuori norma ?

  • Raffaella ha detto:

    E quando ci comanderanno di mandare soldati in Ucraina la Sig.ra obbedirà sorridendo come sempre.
    E quando i soldati torneranno a casa nei sacchi di plastica forse gli Italiani si sveglieranno.

  • creazionista ha detto:

    No, l’itaglia non merita di essere salvata

  • Giovanni ha detto:

    Plastica manifestazione del vincolo esterno a cui chiunque và in politica è sottoposto. Quindi la domanda è : votare ha senso ? Comunque Italia e resto d’ Europa ( in tutti i sensi ) volano a vele spiegate verso la guerra.

  • laura cadenasso ha detto:

    Giunti a questo punto -di sola/malinconica tristezza- l’ unica purificazione è e sarà nella MORTE di chi rispetta la VITA….hanno vinto i maledetti con un fondoschiena ben attrezzato. All’ uopo. Che shifo ! //Ringrazio Colui chei ha dato la Sua onesta testimonianza. Inutile//

  • Carmelo G. ha detto:

    Dio salvi l’Italia!

    Sì, solo Dio può salvare questa povera Italia, in mano a una classe politica senza dignità.

    Dio salvi l’Italia!

  • Étienne ha detto:

    La destra italiana è diventata la più servile alleata dei democratici americani. Altro che sovranisti, pure loro al seguito del pifferaio magico…

Lascia un commento