Mel Gibson a Carlo Maria V.: Lei è un Atanasio dei Nostri Tempi. Bergoglio è Scismatico.

8 Luglio 2024 Pubblicato da 33 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, offriamo alla vostra attenzione questa lettera che Mel Gibson, l’indimenticato autore della Passione di Cristo, ha indirizzato all’arcivescovo Carlo Maria Viganò dopo la scomunica comminata nei suoi confronti dal discusso prefetto del Dicastero pe la Dottrina della Fede, “Tucho” fernandez. Buona lettura e condivisione.

§§§

 

Caro arcivescovo,

Sono sicuro che non si aspettava altro da Jorge Bergoglio.

So che lei sa che non ha alcuna autorità – quindi non so che effetto avrà su di lei in futuro – spero che continuerà a dire messa e a ricevere i sacramenti lei stesso – è davvero un distintivo d’onore essere messo da parte dalla falsa Chiesa postconciliare.

Ha tutta la mia comprensione per il fatto che soffre pubblicamente questa grave ingiustizia. Per me e per molti altri lei è un eroe coraggioso.

Come sempre, ha colto nel segno per quanto riguarda l’illegittimità di Francesco. Lei esprime i problemi fondamentali dell’istituzione che ha eclissato la vera Chiesa e mi congratulo per il suo coraggio nell’esprimerlo, ma soprattutto nel mantenere la fedeltà alla vera Chiesa!

Lei è un Atanasio dei giorni nostri! Ho tutto il rispetto per il modo in cui difendi Cristo e la sua chiesa. Sono d’accordo con lei al 100% sul fatto che la chiesa postconciliare del Vaticano II è una chiesa contraffatta. Per questo ho costruito una chiesa cattolica che pratica solo il culto tradizionale. Lei è  benvenuto se vuole venire a dire messa lì in qualsiasi momento.

Naturalmente essere chiamato scismatico ed essere scomunicato da Jorge Bergoglio è come un distintivo d’onore se si considera che egli è un apostata totale e la espelle da una falsa istituzione.

Ricordi che il vero scisma richiede innovazione, cosa che lei non ha fatto ma che Bergoglio fa ad ogni respiro.

È lui, quindi, lo scismatico! Tuttavia si è già scomunicato ipso facto con le sue numerose eresie pubbliche (canone 188 del Codice del 1917).

Come lei  sa, non ha il potere di scomunicarla perché non è nemmeno cattolico.

Quindi gioisca! Sono con lei e spero che Bergoglio scomunichi anche me dalla sua falsa Chiesa.

Bergoglio e le sue coorti hanno i vestiti e gli edifici, ma lei ha la fede.

Dio la benedica e la protegga. Se ha bisogno di qualcosa chieda pure, farò del mio meglio per aiutarla.

Con ammirazione e rispetto eterno.

 §§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: ,

Categoria:

33 commenti

  • nicola ha detto:

    https://www.radiospada.org/2024/01/i-sei-protestanti-che-hanno-lavorato-alla-costruzione-della-nuova-messa-e-la-prova-del-nove

    per i duri di comprendonio…e a chi si chiede chi ha fatto lo spezzatino della liturgia cattolica… studiando si cresce…

  • Angie ha detto:

    Se Monsignor Viganò accettasse di celebrare la Santa Messa alla Mel Gibson Church sarei uno dei primi cattolici insieme ad altri fratelli e sorelle cattolici a partecipare. 🙏 🙏 🙏 Farei di tutto per trasferirmi più vicino, venderei la mia casa per poter andare a messa tutti i giorni perché ora è a un’ora e mezza di distanza.

  • Lucia ha detto:

    Buonasera, non so se conosce l’esperienza spirituale di Gioacchino Genovese a Maccio di Villaguardia _Como_, nel caso non le conoscesse le raccomando
    vivamente l’ascolto delle catechesi/testimonianze nel link qui di seguito:
    https://www.trinitamisericordia.net/santuario/santuario-santissima-trinita-misericordia-catechesi/

    PS la seconda e la terza sono le più di significative ,in una delle due ,sono citati Benedetto XVI e Francesco

  • nicola ha detto:

    Il dr. Georges, il canonico Jasper, il dr. Shepard, il dr. Konneth, il dr. Smith e fr. Max Thurian, non furono presenti al Concilio Vaticano Secondo a titolo personale bensì in veste di rappresentanti ufficiali del Consiglio Ecumenico delle Chiese, delle Comunità anglicana e luterana e di quella di Taizé. La loro qualifica ufficiale era quella di osservatori ai lavori della Commissione Liturgica, costituita da Paolo VI per l’elaborazione della nuova Messa. Ben presto però si venne a sapere che il sestetto protestante non si era limitato ad osservare, questo evidentemente era solo un ruolo di facciata, bensì aveva preso parte attiva, con i suoi suggerimenti, all’elaborazione della nuova Messa di Paolo VI.

    E’ STORIA.

    https://www.radiospada.org/2024/01/i-sei-protestanti-che-hanno-lavorato-alla-costruzione-della-nuova-messa-e-la-prova-del-nove/

  • Don Pietro Paolo ha detto:

    Le affermazioni di Gibson fanno scalpore e toccano solo gli ignoranti: lui non appartiene alla Chiesa Cattolica Romana, ma ai vetero cattolici.., per cui il tutto è solo vuota e facile propaganda

    • Balqis ha detto:

      Caro don Paolo, le lezioni USA si avvicinano e l’aria si surriscalda. Scendono in campo i pesi massimi: Mel Gibson (e pure Bianca Jagger) vs Michelle Obama e cantanti varie. Capisco che sono in ballo i milioni dei donatori, ma che pena! Temo sia solo l’inizio! Eppure gli slogan tipo “l’impero del Male” non erano poi andati così bene. Quando si dice “non imparare dall’esperienza”…

    • Balqis ha detto:

      Gli contrapporranno la cantante Madonna? (il livello si sta abbassando paurosamente)

    • Anonimo ha detto:

      Propaganda sarà la sua, mio caro Pierpaolo, e della peggior specie pure

    • nicola ha detto:

      Don, studi la storia che le fa bene altrimenti rischia di diventare non bipolare la multipolare…. A proposito, un giorno Le mando una lista di geni e artisti bipolari….non sempre un disturbo mentale inficia le facoltà umane….l’ignoranza si.

    • Adriana 1 ha detto:

      Caro don Pietro-Paolo,
      perchè se la prende con Mel Gibson? Sappiamo che si è ubriacato come fece Noè e Lot, che ha messo al mondo una nidiata di figli (anche con donne diverse) e con legittimo piacere, come fecero i Patriarchi, a cominciare da Abramo…lei, che dice di appartenere alla Chiesa cattolica, non ha mai letto l’Antico Testamento?

  • Giampiero ha detto:

    Solo che Atanasio non avrebbe mai rifiutato un Concilio Ecumenico. Anzi, in forza di quel Concilio fece fronte a un arianesimo sempre più dilagante.

  • nicola ha detto:

    Il concilio vaticano secondo…secondo i protestanti…ehehehe….

    cari cattolici smemorati, ricordate che durante il concilio vaiicano secondo 8 teologi protestanti hanno partecipatio attivamente alla ‘ristrutturazione’ della Chiesa…
    prossimamente i nomi su questo schermi…

    • Don Pietro Paolo ha detto:

      Ma che bravo! Lei è proprio uno studioso di storia…. Magari potrà scrivere qualche libro simile a quello di Cionci. Sa, ci sono molti che abboccano facilmente e poi è anche redditizio

  • Emiliano ha detto:

    Credo che sia opportuno ricordarci che qualsiasi affermazione vada sottoposta al giusto discernimento, in modo particolare questa, che è data da un personaggio che vuole far valere il peso della sua fama per dare credito alle sue affermazioni senza dimenticare che a questa persona è stato diagnosticato un disturbo bipolare di primo tipo. A questo punto sarebbe opportuno agire con cautela quando impugniamo certi strumenti spacciandoli per fonte di verità e santità.

  • Massimo trevia ha detto:

    Grandissimo!

  • Mikhael ha detto:

    Non so se la scomunica di mons. Viganò possa essere valida per una serie di dubbi che già a priori rendono il quadro fosco e complesso.
    Mi chiedo però perché dei consacrati eretici manifesti, predatori sessuali, amorali e papponi non abbiano avuto alcuna sanzione ma anzi siano stati pure premiati dal papa regnante e dalla sua corte.
    In ogni caso può esserci un Pietro che non conferma nella Fede?

  • nicola ha detto:

    Gibson da tempo ha scritto ed è pronto per girare il film sui Rothschild ma è stato bloccato. Chissà perchè?
    Il Belli invece ebbe la libertà nell’ottocento la possibilità di prendere per i fondelli il Papa dell’epoca che come al solito si era indebitato con la famigliola askhenazita… se qualcuno non si ricorda il sonetto glielo ricordo io…. e come al solito non di teologia…ma di soldi e potere si tratta…

    http://www.danielebajani.altervista.org/pagina-976533.html

    • Enrico Nippo ha detto:

      Ah … ‘sti papi …

    • Adriana 1 ha detto:

      Caro Nicola,
      se questo è vero, mi fa sorgere il sospetto che qualche “pietoso” membro di quella famiglia, o qualche famigliare della medesima abbia voluto salvargli la vita, onde evitargli la fine di Kubrik per le allusioni in “Occhi chiusi aperti”.

  • Virro ha detto:

    Sig. Gibson siamo in molti a pensarla come lei.
    L’ipocrisia manifesta in questo pontificato Bergoglio/Zuppi è palese e fa paura, ma il VERO GESù non si fa convincere da tali soggetti, poiché loro stessi saranno giudicati per lo scandalo che ci arrecano.
    Mons, Viganò è stato paragonato al grande Atanasio, ma mi piacerebbe pensare di mettergli accanto Elia, Michea, Giovanni Battista,.. sempre per amore della Verità, perché la Verità a tempo opportuno smaschera l’ipocrisia

  • gladio ha detto:

    Una folta schiera di ” tradizionalisti ” cattolici sta esprimendo solidarietà a mons. Viganò per via della scomunica da lui subita in quanto non ricinoscerebbe la legittimità dell’ attuale sedicente pontefice. E qui viene a galla tutta l’ ipocrisia e l’ illogicità di costoro che, fino a poco tempo fa, pur criticandolo aspramente , hanno sempre legittimato Bergoglio. Ora invece, tutti a solidarizzare con mons. Viganò che non si limita a disconoscere Bergoglio come papa, ma addirittura tutti i suoi predecessori post-conciliari. Pertanto sarebbe opportuno che tutta quell’ ” intelligenzia” della galassia Unacum chiarisse la sua posizione: fino a ieri Bergoglio era il legittimo Papa, oggi invece si solidarizza con chi non riconosce addirittura gli ultimi sei pontefici…

    • E.A. ha detto:

      I misteri della vita… carissimo Gladio , che poi tanto misteri non sono mai, soprattutto se si pensa che molti per legittimare e portare avanti le proprie posizioni si servono o hanno bisogno della legittimazione altrui, meglio o preferibilmente se questa è di risalto o di spicco!!!

    • Catholicus ha detto:

      Non è affatto così come dice lei, Gladio, lei generalizza troppo facilmente. Ci sono fior di studiosi, intellettuali cattolici doc, non opportunisti o banderuole, che da molti anni sostengono che la successione apodtolica si è interotta con il golpe al conclave 1958. Io dtesso vidi la fumata bianca, il commentatore televisivo disse che Siri era stato rletto papa e che di lì a poco sarebbe apparso al balcone….poi ci fu la lotta furibonda alla stufetta e dopo mezz’ ora ecco la fumata nera. Roncalli fu abusivo, usurpò il posto a Siri. Da lì in poi fu “delenda Cartago” e damnatio memoriae per Santa Romana Chiesa. Cfr proff. Francesco Lamendola, Luciano Pranzetti, e molti altri ( a cui mi sssocio, indegnamente, anch’ io). Lo stesso Pio XII si riteneva l,’ ultimo papa cattolico. Dopo abbiamo avuto solo capi di stato, dello SCV, niente più. Pace e bene

      • Mikhael ha detto:

        Quello che lei scrive è interessante e sostanzialmente veritiero. Però sebbene possa esserci stata la dolorosa rinuncia del card. Siri (costretto?), i Papi seguenti almeno fino a Benedetto XVI possono considerarsi comunque validamente eletti. Su Francesco i dubbi vertono su tanti fattori non solo meramente procedurali.
        In ogni caso anche qui in Conclave pare possa essere accaduto qualcosa di simile col card. Scola.
        Mi permetto di puntualizzare nel suo post che la successione apostolica comunque continuerebbe anche dal 1958 in quanto procede dai vescovi.

        • Brasi ha detto:

          “Ci sono fior di studiosi, intellettuali cattolici doc, non opportunisti o banderuole, che da molti anni sostengono che la successione apodtolica si è interotta con il golpe al conclave 1958. “
          Ci ha pensato direttamente la Madonna nei suoi messaggi a sbugiardare le vostre teorie…ad esempio chiamando GPII “Santo Padre” (Civitavecchia) o dicendo che con BXVI “vi è stato dato un dono” (Avola)

  • Adriana 1 ha detto:

    E’ un Mad di Brave Heart a cui non piacciono quelli che egli chiama: “Vescovi mercenari”.

  • Sebastiano ha detto:

    Bergoglio occupa il Trono di Pietro a nome della Massoneria Mafiosa Satanista, del Club di San Gallo
    e tutto il Potere dell’Elite oggi che ha ordinato la strage di milioni di innocenti distribuendo virus e vaccini mortali. Bergoglio assieme a Personaggi Usa UE e di tanti Paesi hanno la responsabilità del dramma in Ucraina, i laboratori di morte che i governi e tutti i politici di quel Paese hanno permesso di impiantare, più di un centinaio di scienziati hanno confessato wuesti delitti orrendi ed ora sono nelle mani di Putin.

  • Luigi ha detto:

    Sono assolutamente disorientato.
    Continua ad allungarsi l’elenco dei gesti di Bergoglio, che, nell’apparente tentativo di rendere la dottrina cattolica appetibile al nostro tempo, di fatto la annacquano, la impoveriscono, la relativizzano.
    Ciò che mi getta nell’incertezza è l’inerzia delle gerarchie ecclesiastiche che non si capisce se non vogliano o non possano intervenire per tentare di porre fine a questa deriva che rischia di distruggere la nostra Fede. Sono io nell’errore?

  • Luigi ha detto:

    Sono assolutamente disorientato.
    Continua ad allungarsi l’elenco dei gesti di Bergoglio, che, nell’apparente tentativo di rendere la dottrina cattolica appetibile al nostro tempo, di fatto la annacquano, la impoveriscono, la relativizzano.
    Sono moltissimi i credenti che, come me, sono perplessi o anche contrariati, di fronte alle aperture di Bergoglio verso personaggi controversi come il comunista Castro, gli abortisti Bonino e Biden; di fronte a manifestazioni

  • GIUSEPPE ha detto:

    GRANDISSIMO GIBSON.
    ED ANCHE L’ATTORE JIM CAVIEZEL.
    NON A CASO NON SONO PIU’ IN AUGE AD HOLLYWOOD,NOTA CLOACA MASSO-SATINISTICO-TALMUDICA.

    GUARDA CASO GIBSON FU IL REGISTA DE LA PASSIONE DI CRISTO, E CAVIEZEL INTERPRETO’ PROPRIO GESU’.
    🙏

  • SOLDATO AGLI ORDINI DI CRISTO ha detto:

    Egregio Sig. Gibson,
    ha per caso mai pensato alla realizzazione di un film/documentario o similia riguardo alle vicende che stiamo vivendo con particolare attenzione alla figura di Monsignor Viganò?

    Dear Mr. Gibson,
    Have you ever thought about making a film/documentary or similar about the events we are experiencing with particular attention to the figure of Monsignor Viganò?

Lascia un commento