Facebook in Soccorso di Bergoglio, Banna i Titoli con il Cognome di Carlo Maria Viganò. Chissà Perché…

6 Luglio 2024 Pubblicato da 24 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, negli ultimi giorni il nostro sito è stato censurato a più riprese da FaceBook. Non è una novità, direte, voi; e avete ragione. Perché ce ne parla in un articolo che riguarda mons. Viganò? Perché la maggior parte degli articoli rimossi da Facebook avevano nel titolo proprio quel cognome: Viganò. Allora ho pensato di aggirare il blocco scrivendo così: V*i*g*a*n*ò. Ha funzionato qualche volta, e poi è scattata la rimozione…Ed è per questo che mi sono rassegnato a usare nel titolo la formula Carlo Maria V., salvo poi, dopo aver pubblicato il post su Facebook, modificare il titolo usando il cognome completo.

Trovo la cosa interessante; evidentemente gli algoritmi hanno ricevuto ordini in questo senso. Ora, una delle battaglie che il coraggioso arcivescovo, a cui va tutta la nostra solidarietà e il nostro affetto nel processo farsa organizzato dal cinghiale argentino e dai suoi compari nella Vigna del Signore, è proprio questa: contro l’asservimento di Jorge Mario Bergoglio ai poteri mondialisti e globalisti, in una maniera che lo rendono di fatto il cappellano del NWO, dei Soros, dei Rotschild. Non a caso Facebook, proprietà di un certo Mark Zuckerberg, non ama altri termini nei titoli, e di questo abbiamo fatto esperienza recentissima con articolo rimossi. In quei titoli c’erano le parole WEF World Economic Forum, Massoneria, Nuovo Ordine Mondiale. Che caso, vero? 

Qui sotto trovate l’articolo che l’amico Paolo Deotto ha scritto dopo la condanna farsa firmata da Tucho Besame Mucho Fernandez e voluta dal suo principale. Come abbiamo già rilevato, i tempi della reazione vaticana suscitano interrogativi. Si può ipotizzare che le “particolarità” umorali e psichiche del pontefice, mai tenute realmente sotto controllo anche negli anni passati, stiano raggiungendo un altro livello di disequilibrio. E sembra – da quello che filtra dal bunker di Santa Marta – che gli scatti d’ira, e gli sfoghi verbali non eleganti siano aumentati negli ultimi mesi. L’ampiezza della reazione negativa, mai registrata prima a questi livelli da un documento vaticano, verso Fiducia Supplicans, l’influenza dell’arcivescovo su ampie fasce dell’episcopato specialmente negli USA, dove i grandi alleati di Bergoglio, i dem di Obama, Clinton e Biden vedono avvicinarsi la vittoria di Trump e la considerazione che Viganò ha riscosso in maniera crescente nel Popolo di Dio possono essere concause scatenanti della mossa di Bergoglio.

Buona lettura e condivisione.

§§§

 

 

E adesso vedremo quanti e quali religiosi sapranno alzare la testa e, in nome della Vera Fede, solidarizzare con Monsignore.

.

La decisione del Dicastero per la Dottrina della Fede, con la quale si commina la scomunica a Mons. Carlo Maria Viganò (vedi https://www.rainews.it/articoli/2024/07/vaticano-lex-santuffizio-scomunica-per-scisma-mons-carlo-maria-vigano-acb1c29c-67a8-4377-9d1d-54e9810c329a.html ) non era certo inattesa.

Non era inattesa, perché ormai c’è una chiarezza assoluta: per Bergoglio & c. c’è e ci sarà sempre spazio e accoglienza per preti e vescovi che difendono gli omosessuali, che sono stati implicati in squallide vicende scandalose, che hanno ridotto la liturgia a una farsa, che fanno prediche da centro sociale e non da parrocchia. C’è e ci sarà sempre posto per famiglie miste, allargate, ampliate, frullate. Non si negherà mai un’udienza a gruppi di travestiti. Si potranno sempre portare nei luoghi sacri immagini pagane o presunte “opere d’arte” scandalose e blasfeme.

Per Bergoglio & c. non esistono preclusioni. La misericordia viene distribuita. Ce n’è per todos, todos, todos.

Però, attenzione: tutto va bene per tutti, ad una condizione: non bisogna avere la pretesa di difendere la Dottrina e la Fede cattolica. Allora l’accogliente misericordia si trasforma e diventa durezza e punizione. Ma come, si dice da Santa Marta, non avete ancora capito che il nostro nemico è quel tale Gesù Cristo, che voi vi intestardite a chiamare Figlio di Dio e Redentore?

La scomunica è l’ultimo atto di una farsa tragica, in cui è in gioco la salvezza delle anime, ingannate, turlupinate, trascinate in un caos mentale e morale dove è permesso tutto e il contrario di tutto. Basta che entrambi non siano cattolici.

Noi ribadiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà a Mons. Viganò, tutta la nostra gratitudine per il suo coraggio e la sua chiarezza. Ribadiamo l’impegno a pregare per lui, perché il Signore gli dia sempre la forza per affrontare la malvagità dei negatori della Verità.

Restiamo in attesa di vedere quanti e quali preti e vescovi sapranno alzare la voce in difesa e solidarietà per mons. Viganò. E restiamo anche in attesa – ma ne faremmo volentieri a meno – di quanto scriveranno tanti amici, intellettuali ben più preparati di noi, per spiegarci, con approfondite analisi teologiche e giuridiche che, in fondo, a Viganò ben gli sta, perché le grane se le è cercate da solo.

E consentiteci di ribadire il parallelo con Sant’Atanasio, due volte scomunicato, perseguitato, anch’egli ai suoi tempi vittima dei “dotti”. Anch’egli un uomo che le grane “se le era cercate”, per amore della Verità.

Grazie, Monsignor Viganò, lei da anni è un faro nella nebbia tossica della confusione e dell’eresia. Preghiamo per lei, le siamo vicini, chiediamo al Signore di conservarla a lungo e le auguriamo di cuore ogni bene.

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

24 commenti

  • Paoletta ha detto:

    Mi associo.

  • giovanni ha detto:

    Attento Rolando, il peccato contro lo Spirito Santo non verra’ perdonato in Eterno.

    • Adriana 1 ha detto:

      Giovanni, perdoni,
      non vedo quale possa essere il “peccato” in questione.
      Forse, molto più semplicemente, Rolando non è in perfetto accordo con lo Gnosticismo di Paolo.
      https://www.centrostudilaruna.it/lo-gnosticismo-di-paolo-di-tarso.html/

      • Balqis ha detto:

        Pare che il Centro Studi “La Runa” abbia cancellato l’articolo, che pure era visibile al massimo una settimana fa… Strano, no? Sarà perché a molti “tradizionalisti” le rune piacciono tanto? E poi dicono che “massone” e “modernista” siano sinonimi!!

        • Adriana 1 ha detto:

          Senza andare sullo speculativo, basta cliccare
          “Lo gnosticismo in Paolo di Tarso” e compare con tanto di denominazione “rupestre”.

        • giovanni ha detto:

          Rune: alfabeto che il mito considera linguaggio degli dei, presente in antiche credenze celtiche e comunque dei popoli nordici, in magia ed esoterismo sorgenti magiche che danno potere e sapienza, uhm………………….

          • Adriana 1 ha detto:

            Allora siamo a posto…non c’è nulla di più esoterico e misterioso della serie dei “messaggi” oracolari ricevuti dai vari “veggenti”.

  • Catholicus ha detto:

    Un competente collaboratore di mons. Viganò, anche se non schierato ufficialmente al suo fianco, è l’autore di questo magistrale aerticolo : “http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV5976_Nitoglia_Vaticano_II_Complotto_contro_la_Chiesa.html
    Un peccato che don Nitoglia non prnda apertamente le difese di mons. Viganò, confrmando le accuse che il presule neoscomunicato rimanda a Bergoglio, Fernandez, ed ai loro disgraziati complici, compagni di svnetura. Ma speriamo che con il tempo il fronte antimodernista duro e puro si venga ampliando e faccvia sentire forte e chiara la sua voce : vox populi, vox Dei !

  • nuccioviglietti ha detto:

    Il presunto papa salvato… da quelli che crocifissero Gesù!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Tonino T ha detto:

    Filastrocca delle 4 parole delle bestie social,da migliorare da chi è più bravo:

    Chi comanda ha preso la Z iniziale nel cognome sucessivo:
    JOEBIDENZ
    così il censuratore ha compreso al termine le iniziali del nome dell’apostata
    UCKERBERG
    Il nome dell’apostata ha il numero della bestia come le parole precedenti e sucessive
    BERGOGLIO
    e per ripicca si è preso “x” tutto in minuscolo
    biden x

  • Da feltrinelli ha detto:

    In bella vista solo i due libri di Bergoglio.
    Il primo LIFE e il secondo ultimamente uscito
    EL SUCCESSOR.
    Massoneria Vaticana ? Invisibile anche se sul catalogo.
    L’ultimo papa di Giovanni Maria Vian ? Invisibile anche lui.

  • Domenico Spadone ha detto:

    Anche io mi unisco ai tanti che difendono Viganò e che da lui ricevono la certezza di essere cristiani di “Cristo” e difensori della fede. Grazie Eccellenza e quando prego per Lei mi viene in mente il passo biblico : tu sei sacerdote per sempre come Melchisedec.

  • GIUSEPPE ha detto:

    Fossero solo globalisti.
    Sono aschenaziti,indi non semiti, che apprezzano il Talmud ed il perenne dileggio verso Gesu’ Cristo.

    Invito il Dott.Tosatti a prendere contatti con

    https://www.centrosangiorgio.com/index.htm

    E’ pieno di articoli intetessanti ed analisi sul globalismo,massoneria,satanismo.

    Potrebbero avere un gran risalto anche qui.

  • Veronica Cireneo ha detto:

    Il leone Viganò ad immagine ed somiglianza del Leone della tribù di Giuda, ha dichiarato ai confratelli: “Se non parlerete voi, grideranno le pietre.

    Il Monsignore ha denunciato scandali ed eresie che sono sotto gli occhi di tutti.

    È giunto il momento di vertificare se coloro che comminano scomuniche non siano essi stessi fuori dalla Santa Chiesa di Dio.

    • Claudia ha detto:

      I leoni non si nascondono. Al massimo è una talpa.

      • Valeria Fusetti ha detto:

        Non dica idiozie, proprio lei che si nasconde dietro ad uno pseudonimo.

      • Catholicus ha detto:

        Bella mia Claudia, ma lei si diverte a provocare? Ma lo sa che la prudenza è virtù evangelica? quando le forze sono sbilanciate e il nemico è luciodamennte satanico, è bene essere prudenti, senza però tacere, come fa il clero pavido e pauroso. Mons. Viganò di paura non ne ha nemmeno un briciolo, e lo dimostra da anni oramai (ha avuto anche il coraggio di confssare di essersi ingannato per decenni a dare fiducia a chi operava e tarmava per la rovina della Chiesa di Cristo, e questo non è cosa da poco). Apra gli occhi, cara Claudia, e si metta dalla parte del vincitore, NSGC, senza portare acqua al mulino dei perdenti. Pace e bene. LJC

  • Rolando ha detto:

    “Ma come, si dice da Santa Marta, non avete ancora capito che il nostro nemico è quel tale Gesù Cristo, che voi vi intestardite a chiamare Figlio di Dio e Redentore?”
    Esatto: “CHE VOI VI INTESTARDITE A CHIAMARE FIGLIO DI DIO E REDENTORE” sul vangelo dell’autentico vero e documentato IMPOSTORE, o moktheròs, cioè il romano ebreo Paolo di Tarso.
    E se fosse davvero così?
    Quanti segreti ha in serbo la natura!

    • Adriana 1 ha detto:

      Caro Rolando,
      però, anche se non parlasse in stile apologetico, bisogna riconoscere all’Avversario della Setta, una notevole capacità di critica e di condanna del “malcostume” intellettuale e morale dalla medesima incrementato…
      Chiamiamolo pure “spirito stoico”, o “senecano”, o “catoniano”; resta che il Monsignore in questione si espone con un coraggio che nessun altro degli alti ranghi ha dimostrato di possedere.

    • Topo gigio ha detto:

      Non capisco. Perche’ prendersela con Paolo dì Tarso che ha compiuto miracoli, ha attraversato i mari e ha reso la testimonianza finale col sangue ?

Lascia un commento