Ma poi le Devastanti Sanzioni Hanno Spezzato le Reni alla Russia? Pro-Memoria, Gas e Petrolio.

27 Giugno 2024 Pubblicato da 2 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, un post-lampo per offrire alla vostra attenzione questo articolo pubblicato da Pro-Memoria, che ringraziamo per la cortesia, e per averci regalato un triste sorriso sull’idiozia di coloro che decidono delle nostre povere vite. Buona lettura e condivisione.

PETROLIO e GAS a giugno 2024: +50% su giugno 2023

 

MOSCA, 25 giugno (Reuters) – Le entrate del petrolio e del gas della
Russia a giugno sono destinata ad aumentare di oltre il 50% anno su anno
a 9,4 miliardi di dollari, hanno mostrato i calcoli di Reuters, dopo una
diminuzione dei sussidi alle raffinerie e riflettendo la capacità
dell’economia russa di limitare l’impatto delle sanzioni.
Queste entrate sono state la più importante fonte di denaro per il
Cremlino, rappresentando circa un terzo-metà dei procedimenti di
bilancio federale totali nell’ultimo decennio.
Pubblicità · Scorri per continuare
Il conflitto militare in Ucraina ha spinto l’Occidente a imporre molteplici
sanzioni volte a frenare le entrate russe di petrolio e gas che
rappresentano circa un terzo del bilancio federale del paese.
La Russia è stata in grado di deviare le esportazioni di petrolio dall’Europa
verso l’India e la Cina, assicurando i flussi finanziari tanto necessari per il
suo bilancio, che è in deficit poiché Mosca spende molto per la difesa e la
sicurezza.
I calcoli di Reuters mostrano che le entrate petrolifere e del gas previste
dalla Russia a giugno sono di 814 miliardi di rubli (9,4 miliardi di dollari),
rispetto ai 794 miliardi di rubli di maggio e 529 miliardi di rubli del giugno
2023.

 

… anno su anno a 9,4 miliardi di dollari

… rappresentano circa un terzo del bilancio federale del paese

… a giugno sono di 814 miliardi di rubli (9,4 miliardi di dollari)

… rispetto ai 794 miliardi di rubli di maggio

… 529 miliardi di rubli del giugno 2023

… Per l’intero 2024 … 10,7 trilioni di rubli

… in aumento del 21% rispetto al 2023

… elevati tassi di crescita economica che superano quelli delle economie occidentali

… L’economia è cresciuta del 3,6% nel 2023

Questo è il collegamento alla fonte

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

2 commenti

  • Paolo ha detto:

    Errore di prospettiva: le sanzioni non servivano a impoverire la Russia, ma a impoverire coloro che le hanno applicate (tranne chi ha visto rimanere in casa gran parte del fiume di denaro destinato all’Ucraina tramite l’industria bellica), e hanno funzionato benissimo.

  • Giovanni ha detto:

    Infatti per accertarsi di aver spezzato le reni ai Russi, i bagnanti fermi per la tintarella sulle spiagge della Crimea, sono stati ” attenzionati” con munizioni a grappolo per vedere se correvano o meno. Con le reni spezzate non si corre e, visto che correvano, dedurne l’integrità . C’è stato qualche morto, anche bambini e oltre 150 feriti. Questo indecente occidente, zio Sam e vassalli, non hanno nulla di umano e tutto di Satana.

Lascia un commento