Bravi Astensionisti, Avete Salvato il PD, Roberto Speranza & C. Complimenti. Andrea Stramezzi.

10 Giugno 2024 Pubblicato da 83 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, offriamo alla vostra attenzione questo post pubblicato su X (già Twitter) dal dott. Andrea Stramezzi, che ringraziamo per la cortesia. Stilum Curiae si era occupato dell’argomento qualche giorno fa. Il risultato delle elezioni ci conferma nell’opinione che le secessioni sull’Aventino servono solo a far vincere gli altri. Buona lettura e condivisione.

§§§

 

Commento a caldo sulle proiezioni di voto del mainstream (potrei prendere una cantonata):

1/ Spero che tutti gli illusi, cialtroni o fomentatori del non voto (“se non voteremo l’UE crollerà”) siano contenti del loro non voto oltre il 50%

2/ Spero anche che gli stessi si rendano conto che il loro non voto (anche solo l’1% del loro non voto) ha permesso a Sinistra Italiana/Verdi o come cavoli si chiama il partito di Roberto Speranza, di passare lo sbarramento del 4% e di raddoppiare i voti delle politiche. Complimenti, se volevate affossare l’ex Ministro della Malattia, gli avete raddoppiato i voti, col vostro non voto.

3/ I commentatori haters che mi davano del gatekeeper, perché sostenevo che Italia Sovrana e Popolare (ora posso dirlo, il cui leader Marco Rizzo mi aveva pregato di essere candidato in tutte le circoscrizioni, già a Settembre 2023) avrebbe avuto bisogno almeno del 15%, non essendo presente in tutti i collegi e non avrebbe mai potuto ottenere il 4% (Pare che abbia uno 0,2%, con Italexit allo 0,1%) o che l’accozzaglia Sud chiama Nord del catanese, anche se i miei amici Moro o Amodeo erano candidati credibili, sarebbe stata una Waterloo del dissenso.

4/ Fratelli d’Italia ha aumentato di vari punti percentuali, il risultato delle elezioni politiche, nonostante le molte promesse elettorali del 2022 non mantenute, e la folle corsa all’armamento del cocainomane nazista, che solo un anno prima Giorgia voleva isolare bloccando le sanzioni masochistiche alla Russia. Questo, non dimostra la stupidità degli italiani ma semplicemente la scelta del meno peggio (“speriamo che Giorgia torni alle sue idee native e rispetti le promesse”). Con Giorgia hanno sperato che le follie green, la misura delle vongole e dei cetrioli possano essere riconsiderate anche se il Premier, come sappiamo, ha destinato un’importante parte del PIL (e delle nostre tasse) all’invio di armi, razzi e mazzi per colpire il cuore della Russia, come chiesto da suo fratello, alleato, cocainomane, nazista, burattino usa, eroe Nato e UE.

5/ Anche se Macron, consigliato dalla sua maestra/compagna pedofila, ha sciolto l’Assemblea Nazionale, Ursula canta vittoria (ancora complimenti ai non votanti) e mette in cassa la sua cambiale, convinta di essere rieletta, con buona pace di Tajani/Ronzulli/Moratti e di tutti i fessi che in nome del mio amico Silvio Berlusconi, hanno votato la sua creatura libertaria violentata dalle mezze tacche, che Silvio non avrebbe permesso.

6/ UK, Francia, Belgio e forse Germania, se il nazionalsocialista guerrafondaio prenderà atto del risultato, torneranno alle elezioni, dati i risultati.

Nell’italietta della mummia palermitana non succederà.

Christine Anderson, di AFD, che conosco e stimo molto, per averle parlato e soprattutto averla ascoltata a lungo, guardandola negli occhi, non viene accettata da Giorgia. Non mi permetto di suggerire al Premier chi siano le amiche e chi le nemiche.

Avrei altri sei o sette punti da aggiungere, compreso il rapporto Lega/Forza Italia, quello su Azione e sul Partito di Soros/Bonino/Pannella-tradito-nella-tomba ma sono stanco e fra quattro ore dovrò essere in piedi e operativo. Sono certo che sarete in grado voi di unire i puntini (guarda caso, 24 ore fa ero a confrontare le mie opinioni con Mister “Settimana Enigmistica”.).

Mi permetto però di ricordare alla Signora, ciò che pensava e diceva Giorgio Almirante dell’Arco Costituzionale (invenzione del PCI per escludere il MSI da ogni possibile partecipazione democratica a un Governo). “Se non conoscete o non ricordate la vostra storia, sarete condannati a perdere” (W. Shakespeare).

7/ Era scontato, che il Generale Vannacci, autore del “Mondo al Contrario” avrebbe raccolto molto consenso tra i pochi rimasti non politically correct con coscienza critica.

8/Chiedetevi perché solo in Ungheria è aumentata l’affluenza al voto.

9/La Romania potrebbe presto essere un altro Paese guida, col suo partito sovranista. Conosco molti loro parlamentari, nazionali e europei e li vorrei avere in Italia.

10/Come i commentatori politici non prezzolati sanno ancora nulla è stato deciso.

A Novembre, quando e se Trump sarà il 47º Presidente degli Stati Uniti d’America, tutte le cazzate (francesismo) green, transgender, grilli alimentari, pro nuclear World War III, black lives matter etc saranno riconsiderate, anche dagli europei.

Avrei altri sei o sette punti da aggiungere, compreso il rapporto Lega/Forza Italia, quello su Azione e sul Partito di Soros/Bonino/Pannella-tradito-nella-tomba ma sono stanco e fra quattro ore dovrò essere in piedi e operativo. Sono certo che sarete in grado voi di unire i puntini (guarda caso, 24 ore fa ero a confrontare le mie opinioni con Mister “Settimana Enigmistica”.)

NB: grazie alla politica astensionistica suicida, che persino il Barone Leopold von Sacher-Masoch avrebbe condannato, di molti dissidenti con cui abbiamo un tempo condiviso battaglie, il risultato è questo, oltre il grande successo del Partito di Roberto Speranza e dell’elezione dell’imputata Salis: Godetevi la vostra vittoria di Pirro, leggendo l’elenco degli eletti e riflettete sul reale rischio di altri cinque anni di Ursula. Siete stati voi.

§§§

Fra i commenti al post di Stramezzi ne citiamo uno:

 

Quante teste di ca**o tra i cosiddetti risvegliati antisistema. Hanno fatto ottenere al PD il miglior risultato da 10anni e hanno permesso che un partito con salis entrasse in parlamento. Ora i duri e puri si godano ancora Ursula, ogni porcata woke-green e altre forzature vax.

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

83 commenti

  • Terminus ha detto:

    Réponse à Madame E.A. – commentaire du 11 juin 2024 à 21h09
    https://www.marcotosatti.com/2024/06/10/bravi-astensionisti-avete-salvato-il-pd-roberto-speranza-c-complimenti-andrea-stramezzi/#comment-242666
    Chrétiennes salutations !
    Applaudissements 👏 pour votre analyse et votre conclusion !
    Cela nous rappelle qu’il ne faut pas oublier des points quand même conséquents :
    ▪︎les vrais dirigeants du monde entier sont ceux qui détiennent les plus grosses fortunes et les banques. Ce sont eux qui tirent les ficelles des politiques qui ne sont que des marionnettes (facile à démontrer)
    ▪︎ les activités sournoises et maléfiques de ”l’ETAT PROFOND” et de ’L’ÉGLISE PROFONDE”.
    ▪︎ les alliances que font des partis après les élections et qui déçoivent parfois une partie des électeurs.
    ▪︎ les politiciens qui ”retournent leur veste”, qui trahissent la confiance de leurs électeurs, qui renient leurs promesses
    ▪︎ la corruption qui règne dans presque toutes les instances du monde (l’exemple de Judas).
    ▪︎ les nombreux élus qui ne sont que des mercenaires qui s’enrichissent au détriment des citoyens et vivent la nation de ses richesses,
    ▪︎ la mise à l’ecart et la persécution des personnes politiques qui sont sérieuses, sincères et honnêtes,
    ▪︎ les élus despotes qui se prennent pour Dieu et finissent par anéantir la nation dont ils se sont emparé légitimement par le vote électoral démocratique (???)
    ▪︎ l’ignorance et l’inconscience d’un grand nombre d’électeurs. La connaissance, le réalisme, la raison humaine et la sincérité sont certainement des causes principales de l’abstentionnisme. En apparence, … En réalité, … En conclusion, …

    Avant de se prononcer, il est sage d’examiner ou d’envisager d’abord les résultats, toujours les résultats d’abord. Car ce sont eux qui révèlent l’objectif poursuivi et qui rendent témoignage à la Vérité, qui permettent de discerner ce qui est vérité et ce qui est mensonge, ce qui est bon et ce qui est mauvais, ce qui est réalité et ce qui n’est qu’illusion.
    Et pour nous y aider, il n’y a pas besoin d’être devin ou visionnaire, il suffit d’être réaliste et d’examiner les résultats que nous révèle l’Histoire, la rétrospective. Car si la forme ou les moyens apparents peuvent changer, le fond, lui, n’a encore jamais changé depuis des millénaires.
    D’accord ! Changement en France et en Belgique grâce au vote électoral ! Mais attendons de voir si cela va réellement changer quelque chose en bien. Certainement qu’en Ukraine, un grand nombre de ceux qui ont voté pour Zelensky aimerait bien revenir en arrière.

    Cette sage rétrospective fait ressortir une conclusion irréfutable, inexorable, incontournable, INOXYDABLE : les faits rendent indéfectiblement témoignage à l’authenticité des paroles attribuées au Seigneur Jésus de Nazareth qui a dit ”SANS MOI, VOUS NE POUVEZ RIEN !”. (Jn 15/5). ”Sans moi, vous n’êtes rien !”. Ce ne sont pas des paroles de science fiction, ce sont des paroles qui, manifestement, ne trompent pas sur la réalité ni sur ses résultats.
    ”Celui qui n’est pas avec moi est contre moi, et qui n’amasse pas avec moi dissipe.” (Matthieu 12/30)
    Parmi les douze apôtres, il n’y en a eu qu’un seul qui s’est rallié à la cause du Sanhédrin antichrist. Les onze autres se sont ”abstenus”. Et parmi les candidats à l’élection, combien ont-ils été réellement pour le Seigneur Jésus-Christ ? Et parmi les électeurs, combien ont-ils été réellement pour le Seigneur Jésus-Christ ?

    C’est une erreur d’attendre de Trump ou de Poutine ou de n’importe quel autre élu par un prétendu vote démocratique qu’il sauve la planète d’une quelconque destruction apocalyptique inexorablement en cours. Il n’y a que le Fils De Dieu tout puissant qui puisse le faire car il est écrit : ”On se prosterna devant le Dragon, parce qu’il avait remis le pouvoir à la Bête ; et l’on se prosterna devant la Bête en disant : ” Qui égale la Bête, et qui peut lutter contre elle ? ” (Apoc. 13/4). Et c’est regrettable, du moins pour les catholiques, que le docteur Andrea Stramezzi n’ait pas confronté ses arguments à la Vérité Révélée pour statuer de façon crédible sur la valeur réelle du vote électoral.

    Comme si Dieu n’existait pas ou, pire encore, comme s’il n’existait plus après avoir existé !
    Pauvres humains qui croient pouvoir ”expliquer” leur Créateur et ne plus avoir besoin de Lui.

    C’est ce qu’a rappelé LUCIA MOTZ dans un précédent commentaire :
    https://www.marcotosatti.com/2024/06/06/no-alla-guerra-no-agli-europeisti-votare-non-per-vincere-ma-per-non-perdere-tutto-giovanni-frajese/#comment-242238
    ”La lecture de ces commentaires me donne l’impression que tout le monde oublie que Jésus-Christ est le Seigneur de l’Histoire, l’alpha et l’oméga, le début et la fin. Dieu est tout-puissant, donc rien ne se produit qu’Il ​​ne veuille.
    Le dôme des diables qui gouverne l’Occident a donné une forte accélération aux événements, parce qu’il sent probablement que le temps qui lui est accordé est sur le point de se terminer, et il est probable que ses plans incluent le déclenchement de la troisième guerre mondiale. D’ailleurs, historiquement, les Rothschild sont devenus de grands banquiers en profitant des prêts accordés aux nations en guerre.”

  • Terminus ha detto:

    Cela fait des dizaines d’années que le vote est en vigueur dans les États de l’union Européenne.
    Il est donc à présent possible de faire des constats et de tirer des conclusions concernant l’UTILITÉ du vote :
    ▪︎Est-ce que les élections nationales ont renforcé de plus en plus la démocratie de chaque pays ou bien l’ont-elles réduite de plus en plus ?
    ▪︎Est-ce que le vote européen qui est venu s’ajouter au vote national a renforcé de plus en plus la démocratie des nations ou bien l’a-t-il bridée de plus en plus ?
    ▪︎Est ce que, dans une nation de l’U.E., l’élection nationale confère à cette nation plus de pouvoir que l’élection européenne ?
    ▪︎Est-ce qu’une nation de l’U.E garde réellement son pouvoir ou bien est-ce le pouvoir des instances européennes qui supplante le pouvoir des nations ?
    ▪︎Est-ce que les nations qui constituent l’Union Européenne ont pu au moins garder leur pouvoir ou bien le perdent de plus en plus ? Pensons à la Hongrie qui doit se battre contre la dictature européenne pour garder son pouvoir et sauver la nation de la décadence. Et de même pour la Pologne et la Slovaquie récemment blessée dans sa démocratie.
    ▪︎Est-ce que l’Union européenne est elle-même vraiment indépendante et ne subit aucune pression ni interférence de la part d’une autre nation ou d’instances internationales telles que l’OMS, l’ONU, l’OTAN ?
    ▪︎Est-ce que les élections nationales et européennes n’ont jamais été truquées ou bien de moins en moins truquées ou bien de plus en plus truquées ? Pensons au cas de la France en 2017 et en 2022 (Marine Le Pen qui perd trois millions de voix acquises en une demi heure.) Pensons aussi aux élections de 2020 aux États-Unis.
    ▪︎Est-ce que les souhaits exprimés par le vote des peuples sont respectés ? En France, en 2005, le référendum disait majoritairement NON à la farce européenne. Mais il n’a pas été démocratiquemnt respecté.
    ▪︎Est-ce que les élections nationales ou européennes permettent de faire respecter de plus en plus ou de moins en moins les fondements chrétiens de l’Europe ?
    ▪︎Est-ce que les ”abstentionnistes” sont vraiment à eux seuls la cause des graves dérives que l’on constate dans les pouvoirs nationaux et dans les pouvoirs presque totalitaires de l’U.E ? Est-ce vraiment à cause du nombre d’abstentionnistes que Von der Leyen (celle qu’on appelle la ”déesse de la guerre et de la mort”) a été élue et pourrait être réélue en nous conduisant à la guerre ?

    Mais ce n’est pas tout pour en juger ! Ce que nous avons dû vivre depuis 2020 peut nous donner un aperçu de ce ”QU’ILS” font des élections nationales et européennes et du pouvoir de décision qu’ils nous ont laissés, notamment :
    ▪︎ face à leur farce du virus fantôme covid19 qui n’a jamais pu être isolé, qui n’a donc jamais existé,
    ▪︎ face à leur farce des pseudos vaccins qui ne pouvaient pas empêcher la transmission d’un virus qui n’existait pas mais qui ont fait des millions de blessés, de handicapés et de décès tout en coûtant 37 milliards d’euros aux travailleurs de l’U.E.
    ▪︎ face à la farce de l’OMS et du Traité pandémique de l’OMS qui est un coup d’état contre les états du monde,
    ▪︎ face la farce du réchauffement climatique dit anthropique (dû aux hommes) alors que la presque totalité des scientifiques non corrompus démontrent qu’il n’est pas dû aux activités humaines,
    ▪︎ face à la farce des accords de Minsk (en 2014 ) et de la guerre au Donbass suite à la défection avouée de Merkel et de Hollande qui ont ainsi provoqué la guerre en cours qui, elle aussi, coûte des milliards d’euros aux travailleurs de l’U.E.

    Dans ces situations, il faut départager la responsabilité des élus, celle des électeurs et celle des abstentionnistes .
    La déesse Von der Leyen a cherché à imposer les injections covidiennes délétères à tous les habitants de l’U.E. Comment donc ont réagi les élus nationaux au pouvoir ? Comment ont-ils traités ceux qui se rebellaient et manifestaient contre les mesures covidiennes criminelles ? Souvenons-nous ! N’oublions pas !
    Les électeurs catholiques qui viennent de voter sont-ils conscient que même le ”PRÉSIDENT” Bergoglio a été un dictateur qui a imposé aux millions de catholiques ces injections délétères qui continuent de faire tant de mal ?
    Nombreux sont ceux d’entre eux qui ont les mains souillées du sang des victimes de ces armes bactériologiques de destruction massive. Va-t-on nous en vouloir de ne plus croire en leur système antichrist ?

    Ce qui est certain, c’est que ceux qui se sont abstenus de se faire injecter le poison covidien ne l’ont jamais regretté et n’ont certainemnt pas choisi de donner leur voie électorale à leurs bourreaux covidiens.
    Et s’il y a effectivement un pourcentage significatif d’abstentionnistes, il faudrait plutôt chercher à comprendre leurs raisons avant de les accabler. La croix qu’ils portent est peut-être plus réelle et plus grande que celle de ceux qui participent au vote électoral sans s’instruire de l’illusion collective universelle désormais irréversible et sans nullement croire en Dieu Trinité et en sa parole.

  • Ignazio Vignali ha detto:

    Concordo pienamente con il dottore. A settembre del 2022 i cosiddetti resistenti, ovvero coloro che non si erano sottoposti all’obbligo vaccinale, non si sono recati in massa a votare dopo che avevano sostenuto con like e manifestazioni i partiti del dissenso. “Armiamoci e partite” è tipico del popolo italiano e a questo atteggiamento da voltagabbana abbinerei una riflessione di Winston Churchill, che sintetizzo così: fino al 1945 c’erano 45 milioni di fascisti in Italia, dopo quella data c’erano 45 milioni di antifascisti, eppure non risultava che il nostro Paese contasse 90 milioni di abitanti!!!

  • E.A. ha detto:

    Tanto per continuare a fare un tuffo nella realtà e nella memoria, sempre nel rispetto di tutti, vorrei sommessamente ricordare che nel 2018 fu proprio il partito più eletto (M5S), al governo per aprire i Parlamenti come una scatoletta di tonno , a votare ed essere decisivo (chissà perché e chissà per come) per la fata Ursula, con la Lega che dovette ingoiare e zitta! Solo per ribadire che il mezzo, il modo e l’esecutore viene e per ora continuerà ad essere trovato a prescindere, finché questo Abominio dovrà durare prima di essere polverizzato e polverizzarsi! Prenderne atto serve solo a ridestarsi, a fortificarsi e a prepararsi! Per concludere anche la ritirata di Macron o del belga, a mio parere e non credo purtroppo di sbagliare, sono da considerarsi più che una vittoria una mela avvelenata, già calcolata e premeditata, che non impedirà di perseguire certi obiettivi, mascherandoli ancora sotto una parvenza democratica e magari facendo alla fine ricadere le colpe proprio sui nuovi malcapitati di turno, ossia di governo!

  • giovanni ha detto:

    Al posto di rivendicare le proprie scelte pro o contro il voto ( rammento che il non voto, tranne per ignavia, e’ una posizione perfettamente legittima ) visti gli avanzamenti delle ” destre ” in Europa, pare si accendano le solite ” voci ” sull’ eventualita’ di attentati ” islamici ”, in Francia specialmente, sponsorizzati dall’Iran. La fonte pare siano gli ” informatissimi ” servizi segreti sionisti che pero’, nulla hanno visto o sentito su quanto faceva Hamas prima del 07/10/2023. Starei in campana, e’ uno scenario gia’ visto con Hollande, se non erro.

  • unaopinione ha detto:

    È l´anno 2259 (235 anni sono passati da quando é avvenuta la rivoluzione francesce fino al 2024, cosí come dal 2024 fino al 2259) e la Chiesa cattolica esiste ancora… ed anche il Papa esiste ancora ma viene eletto ogni sette anni da un collegio di cardinali. Al termine dei sette anni, se non rieletto, ridiventa una persona normale come tutte le altre. I membri del collegio dei cardinali vengono eletti in base a delle regolari elezioni universali quinquiennali da tutte le persone considerate maggiorenni, da delle liste che presentano ognuno il proprio programma spirituale. Al termine dei cinque anni anche loro cessano di essere deu cardinali, salvo rielezione.
    Quest´anno (2259) si sono svolte le elezioni e sono risulati vincitori principalmente coloro che anziché promuovere il bene comune delle anime, promuovono i propri interessi materiali. E questo perché, alcuni ritengono, c´é stata una grande astensione: infatti chi non é andato a votare é perché crede che una Chiesa cosiffata non svolga piú le funzioni per la quale era stata istituita molto tempo addietro. I “No-voto”, cosí come per i “No-wax” di un tempo, vengono perció messi alla gogna: “Se i “No voto” fossero andati a votare il risultato sarebbe stato diverso!”; “Ora per colpa dei “No voto” sono state elette delle persone indegne che altrimenti sarebbero rimaste fuori”; “Ora per colpa dei “No-voto” tutti dovremo soffrire molto di piú” … ecc.
    Devo continuare?
    Ma non vedete che quello che é successo con la “Democrazia” fino ad oggi é esattamente quello che vorrebbero che accadesse al Papato? Non piú un Pontefice unico a capo della Chiesa cattolica ma un sinodo elettivo a tempo che oggi viene eletto da pochi e domani sará eletto a suffragio universale? Ed il bello é che i cittadini dell´anno 2259 si sono talmente abitutati a votare per questa Papocrazia (naturalmente la Papocrazia sará infallibile … “Ognuno che andrá a votare sará ispirato dallo Spirito Santo” diranno i MSM) che addirittura la difendono, dimenticandosi che il Papa é il Vicario di Cristo sulla Terra e che quindi non puó essere eletto da nessun umano che non sia allo stesso tempo un “Eletto” da Dio e che quindi il sistema dalla Papocrazia é uno strumento satanico fatto passare per giusto e legittimo?
    Alla stessa (secondo me, sbagliata) maniera i “cittadini” di oggi difendono il sistema della “Democrazia” e tutto quello che partorisce dimenticandosi peró che il Re/Regno é da sempre stato lo strumento approvato da Dio su questa terra perché i sudditi attendessero liberamente e senza altri pensieri alle proprie faccende (infatti … se il Re é giusto e saggio una grossa preoccupazione e cioé quella di attendere agli affari dello Stato gli viene risparmiata) e alle faccende che riguardano l´adorazione di Dio. Non é Dio stesso il Re dei re?
    La Democrazia non é una creazione di Dio: é uno strumento satanico che ti da l´apparenza della libertá ma che, grazie alla manipolazione dei mezzi di (dis)informazione, ti schiavizza, ma soprattutto ti allontana da Dio. Eppure c´é chi ancora la difende! Bravi difensori della Democrazia! (tanto per restituire la palla al dott. Stramezzi).
    Le frasi come “Bravi astensionisti, ecc.” hanno una giustificazione solo laddove si ipotizzi che Dio non esista. Ma Dio esiste, per cui …
    Per questo confermo la mia posizione giá espressa nel racconto “+Inferno”. (dove avrei dovuto aggiungere: “… decido di godermi la restante giornata di sole senza l´aiuto della Democrazia ma con l´aiuto della Monarchia”).
    Del resto … morendo oggi potrei ben dire a Gesú: “In vita sono stato un grande peccatore ma di fronte alla scelta finale postami dalla Democrazia “O con Te o contro di Te”, ho scelto di votare Te. Mi perdoni?”
    Per cui alla invocazione pronunciata in chiesa che finisce con “O Signore, dacci santi sacerdoti” (Santa Faustina) aggiungo la mia invocazione fuori dalla chiesa: “Dio … restituiscici finalmente un vero Re”.

    • E.A. ha detto:

      Condivido e ringrazio, e prendendo spunto proprio dal suo intervento, caro UnaOpinione, faccio notare che dalla stipulazione dei Patti Lateranensi, avvenuta ( guarda caso) l’11 febbraio del 1929, Papa PioXI (259 Papa) diventa il primo Papa sovrano dello Stato Vaticano e Papa BXVI, “rinunciatario” proprio l’11 febbraio 2013 e 265 Papa, diventa l’ultimo Papa legittimo, settimo sovrano dello Stato Vaticano… sempre che il numero 7 conti ancora qualcosa…

  • Federico ha detto:

    Sono ancora in troppi a illudersi che la “democrazia” ha le sue regole. La “democrazia” non esiste e non è mai esistita. È come illudersi di giocare al casinò e vincere contro il banco: apparentemente è possibile ma in realtà è impossibile.
    Il sistema “democratico” è solo apparente in quanto sussistono una pluralità di contromisure appositamente predisposte per annullare o vanificare le volontà sia degli elettori che degli eletti.
    Non è Gesù che avvisò che un regno diviso in sé stesso non può reggersi? La massoneria sa benissimo che ciò è vero ed è per questo che ha sempre cercato di rovesciare le monarchie europee, specialmente quelle cattoliche. Lo scopo non era certo quello di dare potere al popolo ma di rendere molli i vari governi divisi al loro interno al fine di succhiarne le ricchezze come fanno le sanguisughe e i parassiti. Non è che il potere e le ricchezze sono state tolte alle monarchie e date al popolo! semplicemente si sono sostituiti i re , che ora sono le istituzioni massoniche, bancarie e finanziarie; queste sono di fatto monarchie assolute peraltro contrarie ai principi cristiani delle quali costituiscono i nemici più spietati. Illudersi che la “democrazia” massonica europea dipenda dai voti o dalla “matematica” è purtroppo un errore fatale.

  • Federico ha detto:

    Credere che l’unione massonica europea dipenda dal voto dei cittadini significa non aver capito un fico secco della sua essenza.

  • Enrico Nippo ha detto:

    Oso pensare che se il “popolo sovrano” 🤣 no va a votare al regime non gliene fotte nulla. Tanto le redini ce l’ha sempre lui, il regime camaleontico, subdolo, spregevole.

    La storiella del condannato all’impiccagione che fornisce la corda al boia calza perfettamente.

  • Sereno Graffiante ha detto:

    Chi non vota non conta, ha già perso. Con buona pace di quei cattolici (e non) che contano o credono di contare.
    E stupisce che vi siano cattolici anche autorevoli che dichiarino di non andare a votare. Non siamo più ai tempi del non expedit.
    Tutti questi astensionisti sarebbero pronti a sottoscrivere un referendum per l’uscita dell’Italia dalla UE?
    Dovrebbe essere chiaro anche a chi non lo voglia capire che non combattendo si fa l’interesse del nemico. E non votare non vuole dire combattere.
    Il Non expedit aveva un senso allora. Oggi avrebbe senso un referendum per l’uscita dalla UE, soprattutto se persisteranno con queste politiche.
    Possibilità di voto a candidati cattolici seri vi erano.

    • Balqis ha detto:

      Compresi quelli che hanno patteggiato la pena (cioè: hanno ammesso il reato) pur di evitare l’esclusione dai pubblici uffici (e quindi l’elezione ad europarlamentari)? Anche quelli eletti all’europarlamento al quale, in base a sentenza passata in giudicato (il patteggiamento di cui sopra) proprio all’europarlamento devono restituire 16.000 euro? Che restituiranno proprio grazie allo stipendio assicuratogli da chi lo ha eletto in nome della tutela della famiglia naturale (ma non di quella sua e dei suoi famigli).
      Continuo a domandarmi perché i cattolici siano considerati scemi…

  • nuccioviglietti ha detto:

    Apertis verbis… elezioni sono una farsa… lo dimostra improvvida provvidente elezione certa Salis… che nessuno ha votata… ma magicamente eletta!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Luciano Motz ha detto:

    Gli astensionisti si reputano nel giusto, ma purtroppo non hanno capito una cosa, che è fondamentale nel calcolo della percentuale dei voti. Evidentemente, sono carenti di conoscenze aritmetiche. E sottolineo aritmetiche, roba da primi anni di scuola elementare, non matematiche, che sono più complesse.
    Mi spiego, sperando che gli astensionisti capiscano. Se con il 100% di votanti un partito ottiene il 2% di voti, con meno del 50% di votanti quello stesso partito raggiunge il 4% e supera così lo sbarramento. Ecco, per quale ragione il dott. Stramezzi dice il vero: gli astenuti hanno premiato il PD e la banda degli ultrasinistri.

    • creazionista ha detto:

      Caro matematico,
      lei ha le idee molto confuse: l’astensione alza le percentuali di TUTTI i partiti non solo del PD e dei sinistri, infatti la pescivendola pur avendo avuto gli stessi voti delle politiche si gonfia con ORGOGLIO di essere cresciuta. La cammella con cui stamattina s’è sbaciucchiata telefonicamente per ridere dei gonzi che le hanno votate ha perso mezzo milione di voti rispetto alle precedenti europee.
      Dovreste solo ringraziarci perché FORSE verrà bloccata ogni altra cessione di sovranità, tipo il voto con cui le due diveramente criminali hanno all’unanimità dato alla Commissione poteri sanitari che NON sono nei trattati, o hanno approvato il nuovo patto di stabilità che peggiora quello vecchio (la pescivendola aveva promesso il veto ma il Mossad non ha dato il permesso), o le tonnellate di armamenti e miliardi a saremo-sempre-con-voi-zelensky.

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Aritmeticamente il calcolo è esatto . Infatti il 4% del 50 % corrisponde al 2% del totale. Statisticamente il discorso però non torna al 100 % perchè presuppone che nei non votanti nessuno avrebbe votato per il partito che ha raggiunto quel 4%. E’ invece molto più probabile che, essendo il 50% un campione molto significativo, anche tra i gli astenuti una certa percentuale avrebbe votato, se avesse votato, per quel partito. Ciò detto, quello che per me è più inquietante è che almeno 1 milione di italiani ha votato per la lista che manderà la Salis a rappresentarci al Parlamento Europeo.

      • creazionista ha detto:

        Se con il 100% di votanti la pescivendola prende il 14%, col 50% di astenuti prende il 28% raddoppiando il numero dei parlamentari; nel frattempo li raddoppia anche la cammella che però ha una percentuale minore e quindi l’ incremento è minore. Quindi abbiamo dimostrato che contrariamente alle grandi idiozie del matematico gli astensionisti hanno favorito più i destri che i sinistri. Sorpresa.

      • Balqis ha detto:

        Ma infatti!! Matematica e statistica non sono opinioni! L’astensione si è distribuita in tutti i partiti. Non sono pochi gli elettori di sinistra che non sono andati a votare per motivi analoghi a quelli degli astensionisti di destra. Basta farsi un giro per i social. Il paradosso è proprio questo.

  • Terminus ha detto:

    Dans une Europe fondée sur le christianisme, grâce au christianisme, les résultats des élections sont faciles à entrevoir et à concevoir :
    ▪︎ il y a les résultats de la vie politique avec Dieu Trinité, Père, fils Jésus-Christ et Saint Esprit,
    ▪︎ il y a les résultats de la vie politique sans Dieu Trinité, dans l’abstraction ou le reniement de Dieu.

    Avec Dieu Trinité qui ne peut ni se tromper ni nous tromper, il n’y a pas de droite ni d’extrême droite, de gauche ni d’extrême gauche. D’ailleurs, cela n’existait pas du tout avant que le droit de vote ne soit inventé par des gens soucieux de s’accaparer le pouvoir et la domination de leurs semblables.
    Avec Dieu Trinité, il n’y a que la vérité, la sincérité et la réalité :
    ▪︎ ”Que ton oui soit oui, que ton non soit non, le reste ne vient que du MALIN.” (le mauvais) (Matthieu 5/37)
    ▪︎ ”On ne cueille pas de figues sur les épines ni de raisins sur les ronces.” (Luc 6/44)
    ▪︎ ”Un bon arbre ne peut pas porter de mauvais fruits ni un mauvais en porter de bons.” (Matthieu 7/18)

    Bien sûr, tenir de tels propos aujourd’hui est assimilée à de l’angélisme puisque tout le monde sait bien que ces principes ne sont plus du tout la panacée des leaders politiques européens majoritairement favorables à tout ce qui est contraire à la morale catholique enseignée par l’Église jusqu’à Benoît XVI.
    Et le petit nombre de catholiques encore fidèles à la pratique dominicale, laquelle reste toujours indispensable pour pouvoir se prétendre catholique (hormis bien sûr les personnes validement empêchées), ne dépasse certainement pas une moyenne de 10 % des ressortissants de l’Union Européenne.
    Dans ces conditions, qu’il y ait des abstentionnistes n’a plus guère d’importance puisque la grande majorité des électeurs choisissent des résultats sans Dieu, délaissent volontairement et consciemment les résultats avec Dieu.
    En 2012, le bon pape Benoît XVI a dit : ”Ce qui est inquiétant, c’est que le mal prend le dessus sur le bien.”

    Dans l’apocalypse, chapitre 13, verset 4, il est écrit : ”On se prosterna devant le Dragon, parce qu’il avait remis le pouvoir à la Bête ; et l’on se prosterna devant la Bête en disant : ” Qui égale la Bête, et qui peut lutter contre elle ? ”
    Mais lorsqu’on en parle, même aux prétendus catholiques, ils s’éclatent de rire et pensent qu’on leur parle du film Jumanji (le jeux de la jungle) joué par l’acteur Robin Williams. Ils ne cherchent même pas à savoir ce qu’a voulu nous révéler cette parole ni à savoir ce qu’est cette Bête contre laquelle personne ne peut lutter sauf Dieu.
    C’est pourquoi Dieu nous abandonne à tellement d’arrogance, d’insouciance, d’indifférence et d’inconscience jusqu’à ce que les événements nous obligent à prendre conscience. Et de la sorte, nous allons encore garder à la tête de l’Union européenne pendant un certain temps une barbie de fabrication allemande qui nous a déjà couté au moins 37 milliards d’euros plus tous les milliards envoyés à son barbouze d’Ukraine, mais surtout énormément de souffrances dont elle se moque éperdument comme le font aussi une majorité d’électeurs.

    Et il ne faut pas se retenir de prétendre que ceux qui disent le contraire sont dans la pleine illusion, en dehors de la vérité, de la réalité et du temps.

  • Alessio ha detto:

    ……davanti a un piatto di me**a,io non mangio….

    • Marco Tosatti ha detto:

      Il problema è che la mangi lo stesso. E non votando aiuti a aumentarne la quantità. Leggere sopra la questione dell’aritmetica…

      • Valeria Fusetti ha detto:

        Penso che ognuno rimarrà della sua opinione. E penso pure che gli insulti e il far finta di non capire le ragioni di chi non ha votato servirà solo a mettere un cataplasma sulla vostra frustrazione e ad incarognire un’atmosfera generale che già fa schifo. Personalmente non sono andata a votare e per me va bene così. Vista l’indecenza dei “salvatori della patria” come il dr. Stramezzi, e degli stramezzini che lo seguono, non sono interessata nemmeno di sapere su quali illusioni avete costruito le vostre sciocchezze.

  • Moreno ha detto:

    Penso , a mio parere, che il dott. Andrea Stramezzi sia stato colpito da un Virus corona al cervello !!! il quale gli sta sterminando neuroni e cellule !!! …non si può sparare una CAZZATA più cazzona che gli astensionisti ,non votando ,hanno favorito il PD …se fossero andati a votare e avessero posto la croce sul simbolo PD, questi avrebbe perso le elezioni ? Carissimo dottore Andrea, Lei ha bisogno di godersi la pensione A CASA !!!

    • Marco Tosatti ha detto:

      Cito da Luciano Motz:
      Gli astensionisti si reputano nel giusto, ma purtroppo non hanno capito una cosa, che è fondamentale nel calcolo della percentuale dei voti. Evidentemente, sono carenti di conoscenze aritmetiche. E sottolineo aritmetiche, roba da primi anni di scuola elementare, non matematiche, che sono più complesse.
      Mi spiego, sperando che gli astensionisti capiscano. Se con il 100% di votanti un partito ottiene il 2% di voti, con meno del 50% di votanti quello stesso partito raggiunge il 4% e supera così lo sbarramento. Ecco, per quale ragione il dott. Stramezzi dice il vero: gli astenuti hanno premiato il PD e la banda degli ultrasinistri.

      • andreottiano ha detto:

        Non è così semplice, caro Marco.

        Chiunque capisce il giochino aritmetico, ma bisogna anche capire che il gioco è truccato e starsene fuori lo delegittima, mentre stando dentro lo si legittima.

        Speranza e Il PD avrebbero comunque trovato un posto anche con meno astenuti.
        L’ingenuo è chi vota pensando di contare di più…

        Questo sistema va banalmente ignorato.
        Quando avranno il 40% di poco o nulla, si capirà che sono poco o nulla. Finché avranno il 30 di qualcosa, conteranno qualcosa.
        Chi è contro, ma ne alimenta il giochino non fa che farli contare di più.

        Diverso è il voto locale. Qui si parla delle europee, cioè della nostra cosiddetta sovranità secondo le parole nientepopodimenoche del capo dello Stato.

        • Marco Tosatti ha detto:

          E nel frattempo…
          Che i più tirano i meno è verità,
          Posto che sia nei più senno e virtù;
          Ma i meno, caro mio, tirano i più,
          4Se i più trattiene inerzia o asinità.

          Quando un intero popolo ti dà
          Sostegno di parole e nulla più,
          Non impedisce che ti butti giù
          8Di pochi impronti la temerità.

          Fingi che quattro mi bastonin qui,
          E lì ci sien dugento a dire: ohibò!
          11Senza scrollarsi o muoversi di lì;

          E poi sappimi dir come starò
          Con quattro indiavolati a far di sì,
          14Con dugento citrulli a dir di no

          • andreottiano ha detto:

            Bisogna vedere chi è il citrullo.

            Si alzano alti lai per le schede di un’ottantina di sezioni non ancora scrutinate (a spanne nemmeno 30000 voti), ma si finge di non essersi accorti che non tornano i conti delle bianche e delle nulle rispetto alla percentuale di votanti dichiarata (da 800 mila a 1 milione di voti “anomali”) e si tace sul mistero dell’impennata di voti dalle 19 alle 23 di domenica.

            Lo so anch’io che è (sarebbe) importante il voto, ma in un sistema truccato diventa più importante screditarlo!

          • Federico ha detto:

            Credo sia di tutta evidenza che non di soli numeri si tratta in questo campo. Esistono anche la motivazione e la determinazione delle parti in gioco. Non cadiamo nella madornale errore dell’intelligenza artificiale: l’uomo non è mai solo numero o statistica. Esistono altre componenti ancora più forti ed importanti: la verità, l’onestà, la passione, le motivazioni, l’amore… I numeri non sono tutto: lo abbiamo visto e lo vedremo ancora.

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Il problema è che ancora non abbiamo compreso che non ci sono soluzioni. Quando lo comprenderemo sarà tardi. Io non sono complice. E questo mi basta. Se poi qualcuno è ancora convinto che esista la democrazia e che ci siano forze in Italia capaci di governare nella verità, beh io non posso certo aiutarlo. L’importante, si dice, è essere convinti. Ps. Preferisco essere governato da nemici di cui conosco la pasta che da amici che ti accoltellano alle spalle. E poi chi votare??? La Meloni? Tajani? Salvini? Ma dai su, siate seri! Ripeto è uno spettacolo indecoroso, da anni, e onestamente mi fa sorridere chi mi dice che dovevo votare con il ditino alzato. Saluti.
        Massimiliano

      • Adriana 1 ha detto:

        Gentile Tosatti,
        qui non è questione di matematica per quanto riguarda i partiti, che non sono “partiti” separati, differenti gli uni dagli altri, ma sono tutti omologati dall’ambizione del lauto stipendio che i loro membri andranno a percepire e i cui rappresentanti all’UE non conteranno nulla perchè a decidere sarà la Commissione Europea e la Banca Centrale onde soddisfare gli interessi della grande finanza e dei nostri padroni d’oltreoceano. Perciò, anche ammessa tra i rappresentanti l’esistenza di qualche brava persona disinteressata , in quel sistema la sua voce verrà inevitabilmente soppressa.

        • Marco Tosatti ha detto:

          Ma forse anche no. Quindi è meglio che non ci sia nessuna voce? E comunque quelli che hanno votato in Francia e Belgio e Germania mi pare che qualcosa lo abbiano fatto…

          • Adriana 1 ha detto:

            Gentile Tosatti,
            quel “qualcosa” vedremo come si svilupperà, se si svilupperà…quanto alla efficacia delle singole voci nel contesto del predominante vincolo esterno nutro la medesima fiducia che (non) riservo all’omeopatia.

  • Federico ha detto:

    Peccato non poter rispondere a tono a simili …. Peccato davvero.

  • Luigi ha detto:

    Complimenti Stramezzi, lei è entrato a gonfie vele nella setta degli odiatori di professione. Prima erano i no vax, poi i putiniani, poi i negazionisti del clima, ecc.ecc. Adesso, (nuovo astro che sorge), ci sono gli astensionisti del voto, i nuovi responsabili del disastro sociale ed economico che ci circonda. Ovviamente lei non ha ancora capito che queste “elezioni” sono una farsa da avanspettacolo, e che i giochi si fanno più in alto. Molto, molto, moltissimo più in alto.

  • simona ha detto:

    Concordo pienamente.

  • federico ha detto:

    Ben detto, Stramezzi.

  • Physicus ha detto:

    Va ricordato che i voti per le europee nei comuni che hanno eletto un sindaco sono un po’ diversi. PD e avs ne prendono molti meno. Esempio il mio comune o Cremona. Comunque dietro al od sappiamo chi c’è. Inutile illuderci. Io sono andato a votare. Avrei votato per DSP , na non c’ era e ho scelto la lega. La guerra arriverà anche qua

  • creazionista ha detto:

    Sono 30 dico 30 anni che votate il partito unico che ha svenduto l’itaglia ai criminali della finanza anglo-ebraica, siete l’unico paese europeo in cui il potere d’acquisto degli stipendi è diminuito in 30 anni, la classe media s’è impoverita a dismisura, pagate energia, banche, assicurazioni ecc. quanto non le paga nessuno in europa, vi hanno rinviato la pensione magari fino all’eutanasia di stato, vi hanno di fatto tolto la sanità pubblica, sempre più da quarto mondo e presto da quinto o più probabilmente azzerata, la tassazione è a livelli stratosferici mentre continuano a svendere il patrimonio nazionale, mandano miliardi in armi o contanti a saremo-sempre-con-voi-zelensky, siamo lo zerbino dell’occidente anglo-ebraico che in cambio ci regala attentati terroristici da decenni, ammazza italiani seri come Moro e Mattei (quello del piano della pescivendola), ci ha distrutto con l’immigrazione selvaggia (a proposito Dublino l’hanno firmato loro), con selvaggi che violentano ed entrano nelle vostre case protetti dalla magistratura tanto democratica, dovevano fare il blocco navale ma non vi dissero che era nel mar Rosso per proteggere i cargo diretti verso gli assassini di Ustica e di chissà quanti altri atti terroristici sul suolo dell’orgoglio nazionale, hanno conferito (all’unanimità) alla Commissione UE poteri sanitari che NON sono nei trattati, hanno approvato praticamente tutto quello che ha imposto l’Unione Sovietica Europea e continueranno a farlo specie passate le elezioni con MES, trattato pandemico OMS, case green, moneta digitale e programmabile, vi hanno imposto il green pass (unico paese al mondo, a proposito, l’hanno riattivato a suon di milioni, chissà perché), hanno falsificato i dati della psicopandemia, vi hanno avvelenato con le menzogne vaccinali proprio come voleva la cupola ebraica depopolatrice, hanno fatto intrufolare gl’infami psicologi nelle scuole (come da desiderata di Davos), hanno decuplicato i limiti elettromagnetici, cancellato tanti reati per proteggere la loro criminalità, HANNO CAMBIATO LA LEGGE ELETTORALE A MARZO PER IMPEDIRVI DI VOTARE UNA VERA OPPOSIZIONE (non eravamo una democrazzzia?), continuano a vaccinare/ammazzare/rendere autistici i neonati ricattando i genitori con l’infame legge lorenzin che si guardano bene dal cancellare, ci hanno portato in guerra disarmati contro la prima potenza del pianeta, fanno tutto questo e altro i vostri cari pendagli da forca e voi state ancora lì a votarli. Il problema non sono i criminali e assassini al governo, è il popolaccio di analfabeti funzionali che ci trascina nell’abisso. Einstein disse che la follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi risultati diversi. Continuate così
    P.S. se fosse stato possibile votare un’opposizione l’avrei fatto; ce l’hanno impedito; auguri al partito unico

    • Marco Tosatti ha detto:

      Cito da Luciano Motz:
      Gli astensionisti si reputano nel giusto, ma purtroppo non hanno capito una cosa, che è fondamentale nel calcolo della percentuale dei voti. Evidentemente, sono carenti di conoscenze aritmetiche. E sottolineo aritmetiche, roba da primi anni di scuola elementare, non matematiche, che sono più complesse.
      Mi spiego, sperando che gli astensionisti capiscano. Se con il 100% di votanti un partito ottiene il 2% di voti, con meno del 50% di votanti quello stesso partito raggiunge il 4% e supera così lo sbarramento. Ecco, per quale ragione il dott. Stramezzi dice il vero: gli astenuti hanno premiato il PD e la banda degli ultrasinistri.

  • E.A. ha detto:

    Il mio commento per sbaglio l’ho postato sotto quello del signor Gino, ma non è assolutamente una risposta al suo commento.Mi scuso per l’inconveniente.

  • LUCA GHIRARDI ha detto:

    trovo che questo articolo sia estremamente superficiale; anzitutto faccio parte di quella schiera di <> .
    Non sono un illuso, nè un fomentarore del non voto, quindi secondo Stramezzi sono un cialtrone (quartum non datur).
    Non ho votato perchè non faccio parte di quel gregge di pecore che, al contrario, si illudeva che andando a votare sarebbe cambiato qualcosa (in Europa), non ho votato perchè la UE non è un entità democratica (come noto, il Parlamento non decide niente), non ho votato perchè sono del parere che l’Italia dovrebbe uscire dalla UE per riappropriarsi anzitutto della sovranità monetaria; non ho votato perchè la UE è una entità al servizio della Nato, quindi dell’America e obbedisce ciecamente agli ordini di Washington (vedi crisi ucraina).
    Non ho votato perchè l’esercizio del diritto di voto contiene anche la facoltà di non votare però, a differenza di Stramezzi, non vado a rompere le scatole a chi è andato a votare.
    Tranquillo Stramezzi, la Salis è stata eletta perchè ha preso i voti, non perchè il sottoscritto e il 50% + 1 di cialtroni come me non è andato a votare (siamo una maggioranza, fatti una domanda, ma non dare risposte superficiali).

    • Marco Tosatti ha detto:

      Cito da Luciano Motz:
      Gli astensionisti si reputano nel giusto, ma purtroppo non hanno capito una cosa, che è fondamentale nel calcolo della percentuale dei voti. Evidentemente, sono carenti di conoscenze aritmetiche. E sottolineo aritmetiche, roba da primi anni di scuola elementare, non matematiche, che sono più complesse.
      Mi spiego, sperando che gli astensionisti capiscano. Se con il 100% di votanti un partito ottiene il 2% di voti, con meno del 50% di votanti quello stesso partito raggiunge il 4% e supera così lo sbarramento. Ecco, per quale ragione il dott. Stramezzi dice il vero: gli astenuti hanno premiato il PD e la banda degli ultrasinistri.

  • Mikael ha detto:

    grande stima per il Dottor Stramezzi ma stavolta anche no. Sedersi ad un tavolo truccato? Votare finalmente qualcuno che farà la differenza? sono mila anni che funziona così. Chi crede in Dio si siede e aspetta tranquillo che gli abomini che continuano a illudersi di poter ingannare l’umanità e Dio come se niente fosse ricevano finalmente quanto loro compete.
    Il Giudizio di Dio è già cominciato ma qualcuno ancora non ci fa caso

    • Marco Tosatti ha detto:

      Cito da Luciano Motz:
      Gli astensionisti si reputano nel giusto, ma purtroppo non hanno capito una cosa, che è fondamentale nel calcolo della percentuale dei voti. Evidentemente, sono carenti di conoscenze aritmetiche. E sottolineo aritmetiche, roba da primi anni di scuola elementare, non matematiche, che sono più complesse.
      Mi spiego, sperando che gli astensionisti capiscano. Se con il 100% di votanti un partito ottiene il 2% di voti, con meno del 50% di votanti quello stesso partito raggiunge il 4% e supera così lo sbarramento. Ecco, per quale ragione il dott. Stramezzi dice il vero: gli astenuti hanno premiato il PD e la banda degli ultrasinistri.

      • Mikael ha detto:

        durante la pandemenza un mio amico fece un discorso molto simile: citava i “DATI” e dall’alto della sua sicumera spiegava che lui era un matematico e ovviamente derideva i terribili novax. io gli dissi esiste un grafico a torta (che dovrebbe capire pure un grande matematico) che chiarisce che i morti per covid erano davvero pochissimi. Lui ovviamente ride e riattacca col suo disco rotto scientificoh. ora pure qui state pubblicando articoli sui milioni di morti in eccesso. tirare per la giacchetta la scienzah per giustificare una scelta fa un po’ sorridere. anche una scimmia quando capisce di essere stata INGANNATA 3 o 4 volte la smette di illudersi che la prossima volta andrà meglio. o come cita bene un meme anonimo: QUANDO SAI CHE IL TAVOLO è TRUCCATO NON TI CI SIEDI. cmq questo sito è grande perché parla di Dio. siamo nel bel mezzo della terribile apostasia e quindi nella prossima apocalisse come testimoniato dal Terzo Segreto. “L’ultimo papa sarebbe stato sotto il controllo di satana” intervista a Padre Malachi Martin sul Terzo Segreto:
        https://youtu.be/9AIQGOUj1gY?si=1_z9UVITzi8pUHzn

      • Mikael ha detto:

        un grazie di cuore a Marco Tosatti.
        Stilum Curiae è una piazza nella quale si può postare il proprio pensiero anche quello decisamente contrario al mainstream.
        e in internet sono rimasti davvero pochi
        Che Dio lo benedica e che questa Piazza possa crescere e diventare lo tsunami necessario a travolgere l’ipocrisia e la melma di politically correct che ci ha portato a questi giorni INCREDIBILI

  • Mikael ha detto:

    stima al dottor Stramezzi, ma qui ha toppato. Pensare che se Speranza è ancora a piede libero e prende voti sia colpa degli astensionisti è davvero buffo. Sono sempre andato a votare e ho votato tutta la gamma, sperando ogni volta che cambiasse qualcosa. NULLA ASSOLUTO. Illudersi che un Vannacci o un Santoro potessero davvero cambiare qualcosa è ancora + buffo. Siamo davvero oltre i rigori. Chi crede in Dio si mette l’animo in pace. Osserva tranquillo il canto del cigno di questi abomini (speranza in primis). Dio sta già intervenendo nel mondo. E il Suo Giudizio sarà terribile per coloro che si illudono di poter continuare a prendere per i fondelli l’umanità e Dio stesso!

  • Riflessione ha detto:

    Caro prof. Stramezzi,
    Io sono uno che convintamente non ha votato.
    Ma non per i motivi che lei ha menzionato, cioè per far cadere l’Europa, bensì per un moto di coscienza.

    La conosco come una persona che ha combattuto per i diritti sanitari, mancanza dei quali tanto ci hanno fatto soffrire. Ma non la ritenevo così ingenuo da pensare che l’Europa, come qualsiasi potere forte, sia sostenuto dal voto di qualcuno, fossero anche milioni. Non le è bastato l’esempio dell’attuale premier? Prometteva mari e monti e non solo non ha fatto nulla ma ha anche cambiato la sua idea sulle cose di cui era fermamente convinta (vedi immigrati, accise, ma anche commissione indipendente sui vaccini).
    È così ingenuo da pensare che anche mandassero in Europa un santo questo farebbe il bene del popolo? Spero di no perché se il santo andasse al potere lo manipolerebbero come vogliono e se non fosse manipolabile non lo farebbero arrivare al potere.

    Per questo non sono andato a votare: ogni scelta è inutile perché lo status attuale è già stato stabilito, com’era stabilito che andasse al potere “Giorgia” a patto che si facesse serva di chi l’ha messa dov’è…com’è puntualmente avvenuto.

    Certo, non votando non ho contributo a far emergere politici di buona volontà, ma se non altro non sono complice delle carneficine in atto che le ricordo ammontano a quasi 40.000 morti fra palestinesi, molti dei quali bambini e più di mezzo milione di morti ucraini.

    Spero che rifletta su questo

    • Davide Scarano ha detto:

      Mi scusi, dire e pensare “ogni scelta è inutile” può divenire una scusa per l’esonero da ogni responsabilità personale e morale. Madre Teresa scriveva, riferendosi alla sua attività: “siamo una goccia nel mare, ma se non ci fosse al mare mancherebbe”. Mi viene inoltre da pensare a quell’uomo che, alcuni anni fa, tentava di fermare i carri armati in Piazza Tien an Men. A volte le azioni apparentemente inutili e/o irrilevanti possono smuovere il terreno di quel tanto da provocare una valanga. Non provarci offre la certezza che non avverrà alcun cambiamento.

  • Fabio ha detto:

    Vorrei sapere da quale analisi del voto, ha dedotto che chi non ha votato ha permesso al PD di vincere o a Speranza di “salvarsi”. Prima di sparare giudizi superficiali sarebbe il caso di sapere quanti non votanti, se si fossero recati alle urbe avrebbero cmq votato PD o Stati Uniti di Europa quanti FI, quanti Lega ecc. La statistica insegna che se i non votanti si distribuiscono più o meno su tutti gli schieramenti, le percentuali cambiano ben poco. In ogni caso che sarebbe cambiato uno o due punti di percentuali in più o in meno? Qualche piccola soddisfazione?
    Ma davvero a qualcuno sano di mente importa chi siederà sugli scranni del parlamento piu corrotto del pianeta che sulle cose che contano ha meno potere di una assemblea condominiale?
    Continuiamo a azzuffarci dicendo “è colpa tua, che non hai
    votato” o “è colpa tua perché hai votato un gatekeeper”, ma intanto viviamo in una Colonia USA – UE occupata militarmente dalla Nato, che nessun politico o personaggio pubblico si sogna di discutere, una Colonia che ha una popolazione con un livello di istruzione e di cultura da
    cavernicoli, invasa da tutte le etnie del pianeta, disinformata da un mainstream al livello della Corea del nord, e con un clero connivente con la più becera politica da cui dipende economicamente.
    Altro che “bravi astensionisti”.. Come diceva Totò.. “Ma mi faccia il piacere”

    • Marco Tosatti ha detto:

      Non è un problema di azzuffarci. Se – come è noto – le truppe cammellate piddine e sinistrorse vanno a votare in massa, (vedi Emilia Romagna…) il conto f ale si fa solo su di loro. Conosco persone che non sono andate a votare e che NON avrebbero certamente votato PD o Avs…E anche su questo blog ci sono commenti di astensionisti che sicuramente non sono di quell’area. L’idea che non andando a votare il sistema collassa è molto carina, ma totalmente irreale. Come stiamo vedendo.
      Cortesia @chancegardiner

      Se i risultati finali saranno questi, la “Maggioranza Ursula” avrà 414 voti. Ursula nel 2019 fu eletta con 383 voti. Questa volta non avrà neanche bisogno dei voti determinanti del M5S. Siete contenti del “piano geniale” degli astensionisti “per far crollare l’UE”?
      — Maggioranza Ursula

      192 Popolari (FI)
      +137 Sinistra S&D (PD)
      +85 Liberali
      = 414 parlamentari ✅

      (Necessari 361 parlamentari su 720)

      — Maggioranza alternativa con la destra

      78 ECR (FdI)
      +62 ID (Lega, Le Pen)
      = 140 ❌
      +192 Popolari
      = 332 ❌
      +85 Liberali
      = 417 ✅

      • Federico ha detto:

        La storia è piena di sistemi che collassano con o senza elezioni. Credere che l’universo si cambi solo con le elezioni è un’idea molto recente in rapporto all’intera storia umana. E non mi pare che da quando questo concetto è entrato nella mentalità sociologica moderna i risultati siano lusinghieri. È un po’ come la neoreligione del “dialogo”; da quando si dialoga non si agisce più. In tutta franchezza: parlare è contrario alla mia natura. Sin da bambino facevo molto e parlavo poco; e ho mantenuto questo profilo anche da adulto. Cambiare ora per me è tardi. Mi piacevano i giocatori come Riva, Zoff, Borg, gli atleti come Mennea, gli allenatori come Bearzot … È un mio difetto: e me lo tengo.

      • ex : ha detto:

        Caro dott. Tosatti,

        un po’ di mea culpa la faccia pure Lei. D’accordo col “rispettare tutte le opinioni”; d’accordo col “non bloccare certi improvvidi commenti per mostrare come la pensano gli altri”, ma, mi scusi, qui non si trattava di un argomento astratto, quale il determinare il sesso degli angeli, bensì di una concretezza tale i cui effetti saremo costretti a subire per lungo tempo, con la prospettiva di un precipitare sempre più velocemente nel baratro. Gli articoli da lei postati negli ultimi tempi, anche se con pacati e solidi argomenti sulla convenienza, anzi la necessità, per quanto nauseati dall’immoralità diffusa nei partiti politici, di andare a votare onde almeno rallentare il processo in atto di distruzione delle nostre comunità, è servita paradossalmente ad impostare una feroce campagna condotta nelle sezionei dei COMMENTI a favore dell’astensionismo. Le loro giustificazioni? Niente di diverso da ciò che ammettono coloro che responsabilmente sono andati a votare: la corruzione del mondo politico; e qualcuno di loro l’illusione (poveretti!) che una diffusa astenesione avrebbe fatto tremare i vertici di questa fetida EU. E l’hanno fatta con una virulenza ed un tono offensivo, contro coloro che in modo inoffensivo e pacato affermavano la convenienza di andare a votare, definendoli anche pecore e assimilandoli a coloro che intruppamdosi si sono fatti sierare nel periodo della pseudopandemia da covid; il tutto senza portare argomenti validi tranne quelli (di nessuma validità come dimostrato dai fatti) sopraindicati.
        Lei non ha idea (per modo di dire perchè credo ce l’abbia) di quanti indecisi si facciano convincere dalla virulenza di certe campagne: “cavolo, ‘tutti’ dicono che è meglio non votare, forse hanno ragione…”.

        Il risultato? Quello che ha riferito Lei: loro credono di non aver votato; in realtà hanno votato per la Schlein, per la Salis e compagnia sinistrante.

        • Balqis ha detto:

          Sì! Censura!

          • ex : ha detto:

            Entri nel merito di tutto ciò che ho scritto. A partte che la censura di per sè non è qualcosa di negativo, tanto è vero che viene praticata ovunque (ed anche in questo blog, quando chi lo dirige ritiene giusto farlo).
            In questo articolo, ed altri successivi riguardanti il tema dll’astensionismo i commenti sono fatti quasi esclusivamente da coloro che hanno optato per questa scelta sconsiderata e disfattista – effetto di coscienza sporca, evidentemente – e in gran parte ancora con toni offensivi verso chi ha fatto il proprio dovere.

      • GIUSEPPE ha detto:

        SE AVESSIMO AVUTO ALTERNATIVE REALI, SAREMMO ANDATI A VOTARE IN MASSA.
        LEI SA QUALE E’ IL PARTITO REALMENTE ANTI UE/ EURO/ NATO/ GENDER IN ITALIA? PARTITO REALMENTE STRUTTURATO IN TUTTA ITALIA MA CON ZERO SPAZIO ANCHE QUI????
        NON CREDO POICHE’ NON AVETE MAI,MAI FATTO UN ARTICOLO SU QUESTO BLOG….
        FORZA DEL POPOLO DI LILLO MASSIMILIANO MUSSO.
        PROVI AD ASCOLTARLO E POI GIUDICHI…
        INVECE SI E’ SATO SPAZIO PERSINO A ISP CON IL COMUNISTA/ ATEO RIZZO IN CATTEDRA.
        SCHERZIAMO????

      • Adriana 1 ha detto:

        Gentile Tosatti,
        ma che vuol fare in un paese dove ai candidati non è più richiesto un certificato di “non criminalità” per iscriversi all’agone politico (v. Legge Severino), ma al contrario, viene osannato e votato il “martire” picchiatore già pluricondannato,- ancor meglio se declinato al femminile-?

  • Antonio La Trippa ha detto:

    Ah, vero: non c’è solo il voto.

    Ci sono pure le arrrrrgute analisi del giorno dopo (a caldo, come dicono i cronisti).

  • Silvia ha detto:

    Purtroppo è sempre così

  • GINO ha detto:

    Se non sapete fare politica che volete da noi?
    Ancora non capite che il leader politico che porterà novità sarà del piccolo resto.

    • E.A. ha detto:

      Senza voler dare alcun plauso o accusa ne’ ai votanti, né agli astenuti, ma sempre nel rispetto di ogni singola scelta, che come avevo già detto rimane personale e presumo in retta ed onesta coscienza, non posso esimermi dal dire, proprio nell’ apprezzamento dei buoni intenti di chi pensa ancora di poter far leva su uno strumento di per se nobile, come il voto popolare, che la realtà è e rimane molto meno nobile, per non dire umanamente tragica… basterebbe riflettere sul fatto che una rosa di papabili candidati alla Presidenza, non è mai stata ufficializzata prima del voto, né sottoposta allo stesso voto popolare: chi la decide realmente?! chi la sceglie?! E soprattutto per come si sono svolte fin’ora le cose chi o cosa assicura che quell’illustre incognita, chiunque sia, anche con le migliori credenziali, possa rimanere coerente ed autonomo nelle scelte, già così esigue del fantomatico parlamento, in un contesto oltre che super corrotto, completamente sleale, manomesso, truccato. Chi alla luce dei fatti può o riesce onestamente a convincersi che “un altro” presidente sarebbe riuscito ad opporsi e bloccare certi diktat, ormai così ferocemente dittatoriali, di portata mondiale e di evidente entità apocalittica?! Agire e reagire rimane un dovere di tutti, ma non può prescindere dalla realtà e soprattutto dall’Aiuto del Signore!

    • Federico ha detto:

      E te credo: pretendere che milioni di cittadini vadano a dare sostegno a degli inarrivabili farabutti per non far vincere dei criminali ancora peggiori, non è umano. E comunque io non ci riesco. Fatevene una ragione.

      • Marco Tosatti ha detto:

        Cito da Luciano Motz:
        Gli astensionisti si reputano nel giusto, ma purtroppo non hanno capito una cosa, che è fondamentale nel calcolo della percentuale dei voti. Evidentemente, sono carenti di conoscenze aritmetiche. E sottolineo aritmetiche, roba da primi anni di scuola elementare, non matematiche, che sono più complesse.
        Mi spiego, sperando che gli astensionisti capiscano. Se con il 100% di votanti un partito ottiene il 2% di voti, con meno del 50% di votanti quello stesso partito raggiunge il 4% e supera così lo sbarramento. Ecco, per quale ragione il dott. Stramezzi dice il vero: gli astenuti hanno premiato il PD e la banda degli ultrasinistri.

        • Federico ha detto:

          Non sono affatto carente di matematica; semplicemente ostinarsi a credere che qui la matematica c’entri qualcosa è il vero errore.
          La “democrazia” non esiste e non è mai esistita: ci sono apposite misure per annullarla. Se poi volete credere ancora agli ideali “democratici” liberi di farlo… L’importante è non dare la colpa della caduta delle illusioni a chi è tutti giorni a contatto con le “istituzioni democratiche” e non se la beve più…

    • GIUSEPPE ha detto:

      LEI SA QUALE E’ IL PARTITO REALMENTE ANTI UE/ EURO/ NATO/ GENDER IN ITALIA? PARTITO REALMENTE STRUTTURATO IN TUTTA ITALIA MA CON ZERO SPAZIO ANCHE QUI???? FORZA DEL POPOLO DI LILLO MASSIMILIANO MUSSO. PROVI AD ASCOLTARLO E POI GIUDICHI… INVECE SI E’ DATO SPAZIO PERSINO A ISP CON IL COMUNISTA/ ATEO RIZZO IN CATTEDRA. SCHERZIAMO????

  • Davide Scarano ha detto:

    Stamani intorno alle 6 ho dato una breve occhiata ai servizi televisivi dei principali media (per intendersi dal numero 1 al numero 51 del digitale terrestre) e semplicemente nessuno ha titolato “astensionismo: primo partito degli italiani”. Tale titolo, che pure avrebbe avuto un sicuro riferimento alla realtà, non è stato utilizzato da alcun giornalista, probabilmente perchè gli editori di televisioni, radio e giornali utilizzano modalità più efficaci dell’astensione per sostenere la propria linea politica. In pratica i voti dati all’astensione semplicemente non contano. Il dissenso e/o il malessere che molti italiani hanno inteso esprimere con questa scelta verrà analizzato “un’altra volta”. Occorre altresì riflettere sul fatto che l’unico voto “di protesta”, che ha superato lo sbarramento elettorale del 4%, cioè quello del partito che ha candidato Ilaria Salis, ha potuto sfruttare le prime pagine che i principali media hanno dedicato alla sua vicenda personale e politica. Quali altri partiti “minori” hanno potuto disporre di un simile traino? Commento finale: il Titanic sta proseguendo il suo viaggio che ci porterà allo schianto finale. Se è difficile fermarlo è altrettanto, se non più, vero, che l’astensione, numericamente parlando, consolida gli assetti di potere esistenti.

Lascia un commento