ALFIE. LE DICHIARAZIONI VERGOGNOSE DELLA CHIESA DI INGHILTERRA.

1 maggio 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Prima di continuare a scorrere questa breve nota, vi invitiamo, se non l’aveste già fatto, a leggere sulla Nuova Bussola Quotidiana il reportage di Benedetta Frigerio sugli ultimi giorni di vita di Alfie Evans. Nel sommario dell’articolo leggiamo (il neretto è nostro): “Alfie ha retto la rimozione dei sostegni vitali, ma l’Alder Hey ha negato l’ossigeno portato poi al piccolo senza autorizzazione. Il piccolo non è stato alimentato per 36 ore e l’infezione al polmone non è stata curata ma era comunque stabile, tanto che Thomas era convinto di avere quasi un piede fuori dall’ospedale, che ha negoziato il silenzio della stampa in cambio di più apporti vitali. Poco prima della morte al piccolo sono stati somministrati dei farmaci”.

Citiamo ancora un paragrafo, invitandovi davvero alla lettura integrale: “Perciò, la sera di lunedì 23 aprile, dopo la rimozione della ventilazione alle 22.15 italiane, Thomas ha lanciato un appello chiedendo che qualcuno portasse dell’ossigeno in ospedale, ma la barriera di polizia all’entrata ha impedito qualsiasi intervento esterno. A quel punto uno dei legali della famiglia, Pavel Stroilov, è corso all’Alder Hey Hospital chiamato da Thomas. Mentre Stroilov entrava hanno cercato di seguirlo altre sei persone, una con la mascherina in mano che ha provato ad entrare con lui senza successo. Questa ha però pensato bene di lanciare la mascherina sopra la testa degli agenti, permettendo al legale di portarla ai genitori di Alfie. A quel punto il piccolo, che aveva già dimostrato una stazza da leone, smentendo l’avvocato dell’ospedale, Michael Mylonas, che in udienza aveva rassicurato il giudice Hayden sul fatto che la morte di Alfie sarebbe stata immediata alla rimozione della ventilazione, è stato aiutato a respirare”.

E ha continuato a farlo, a dispetto del digiuno di 36 ore (un giorno e mezzo!) dell’infezione e della brutalità della sospensione, per più di quattro giorni, fino alla notte fra venerdì e sabato.

Ora vi rimandiamo a un altro articolo, che contiene le dichiarazioni del cardinale Vincent Nichols di Westminster, primate della Chiesa d’Inghilterra. Parlando alla KAI – l’agenzia di stampa polacca – il porporato ha difeso l’operato e le decisioni sia dell’Alder Hey Hospital sia del giudice Hayden. Fra l’altro ha detto: “La saggezza ci mette in grado di prendere decisioni basate sulla piena informazione, e molte persone hanno preso posizione sul caso di Alfie nelle settimane passate senza avere tali informazioni e non hanno agito per il bene di questo bambino. Sfortunatamente ci sono state anche persone che hanno usato la situazione per scopi politici”.

I casi sono due. O il cardinale ha parlato senza aver “piena informazione” di quelli che sono stati gli ultimi giorni di Alfie Evans, e dei suoi genitori; oppure siamo di fronte a un caso di ipocrisia, e malafede non solo da parte sua, ma da parte della quasi totalità della Chiesa di Inghilterra e Galles (salvo forse un vescovo) di grandi proporzioni. D’altronde nel suo comunicato questa Chiesa aveva assicurato che i cappellani dell’ospedale si occupavano della famiglia di Alfie (mai visti), famiglia che, d’altronde, sempre secondo il comunicato, non sarebbe stata cattolica… Se ne occupavano tanto che ignoravano che Thomas e Alfie fossero battezzati. Ma l’unica preoccupazione di questo porporato sembra essere che qualcuno di destra, in Europa e negli Stati Uniti, (oltre al Pontefice e al cardinale Segretario di Stato) si sia occupato del caso Alfie. Appare un allineamento totale all’ideologia dominante nel Paese. Mentre scrivevamo queste righe piene di amarezza, ci è capitato sotto gli occhi un tweet del collega Damian Thompson. Che riprendeva un articolo di un giornale specializzato, in cui si parla di Fondazioni Accademiche in UK (che ricevono perciò denaro governativo) i cui dirigenti ricevono dalle 100mila alle 150mila sterline all’anno. Fra queste ci sono anche l’Academy Trust della Diocesi di Westminster, (che ne ha undici, di questi dirigenti superpagati) e altre, fra cui la Cardinal Hume Academy (con tre). I rapporti fra Chiesa e Stato in Gran Bretagna sono ottimi.

Per chiudere: credo che – visto dall’esterno – il comportamento della Chiesa di Inghilterra e Galles in questa vicenda sia stato sciagurato, per non dire vergognoso. Se poi esistono motivi diversi, più o meno confessabili, per questo sfoggio di contiguità con i Poteri, non lo sappiamo. Speriamo di sì; almeno, sarebbe comprensibile.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

LIBRI DI MARCO TOSATTI SU AMAZON

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

71 commenti

  • Rosario ha detto:

    Segnalo questa lettera aperta al cardinale Nichols https://www.breviarium.eu/2018/05/03/clare-short-vincent-nichols-alfie-evans/

  • Adriana ha detto:

    C’è un interessante articolo di Stefano Fontana sulla n.b.q.
    http://www.lanuovabq.it/it/ma-che-ignoranza-il-cardinale-marx-
    Fontana commenta un’intervista del Cardinale in rosso al giornale ” Frankfurter Allgemeinen Sonntagszeitung” dove il porporato sostiene che si deve al suo omonimo “predecessore” se la Chiesa ha potuto costruire una propria dottrina sociale ,quindi per lui mutuata dai testi marxisti.Nell’articolo vengono riportati stralci dell’intervista ,abbastanza preoccupanti se detta intervista rappresenta una summa ,un concentrato della cultura di Rehinardt su
    Marx e sul marxismo economico e sociale .Giustamente Fontana nota la stranezza di porre Lassalle come sodale e portavoce di Marx (nella realtà i loro pensieri divergevano e Marx condannò più volte le iniziative di questi ).Conclude giustamente Fontana che il pensiero del porporato tende a trasformare la Chiesa in una Onlus laicista. Diceva bene Isabella : c’e da pregare molto ,ma molto intensamente .

  • Adriana ha detto:

    http:www./ilgiornale.it/mondo
    Per chi non ha ancora letto : il Cardinale Marx si è opposto alla
    presenza del Crocifisso nelle scuole e negli uffici perchè appare divisivo (da chi?) e perchè può turbare . In nome della separazione tra stato e chiesa .E’ veramente modernissimo e ” aperto” (verso chi?) .Penso che Cristiani e Atei non si turbano: Allora chi si turba?

  • Lo spettro di QC ha detto:

    E’ da circa due ore che circola (tra testate importanti e non solo italiane) la notizia che sarebbe stato “scoperto” un farmaco che avrebbe potuto essere somministrato ad Alfie Evans o comunque efficace per bloccare lo sviluppo di malattie del tutto simili alla sua. Uno degli ospedali in cui si fa sperimentazione di questo farmaco, sarebbe proprio il Bambin Gesù.

    Non sto a mettere link, perché basta una ricerca su google e ne saltano fuori numerosi.

  • Flora ha detto:

    Ringrazio lo Spettro di QC per l’indicazione molto utile su Tomas Tyn. Un grande sacerdote del nostro tempo morto a 40 anni nel 1990. Domenicano e seguace dell’Aquinate. Grande anima di studioso, a 22 anni ha già pubblicato un trattato in latino e nella sua breve vita di studioso ha scritto abbastanza, confutando Ranher. Ma la sua alta spiritualità lo ha spinto ad offrire la sua vita per la liberazione della sua patria dal comunismo (era ceco) fin dal momento dell’ordinazione sacerdotale. Poi a fine anni ’80 ancora ha offerto la sua vita perché fosse difesa l’Eucaristia. Poco dopo, a fine 1989, una malattia fulminante. E il Signore lo chiamò a sé il 1° gennaio 1990. Viene ricordato il 3 maggio perché è la sua data di nascita. Invito a conoscere questa grande figura di sacerdote, ora venerabile e invocarlo proprio in questo tempo di grave apostasia nella chiesa e in particolare proprio a difesa della SS. Eucarestia, per la quale ha offerto la sua vita.

  • Nicola ha detto:

    Sarà presente tra i vari ospiti anche Mario Capanna…..chissà perché ormai certe notizie non mi stupiscono più….

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/tv-dei-vescovi-celebra-68-e-intervista-ex-brigatista-1521535.html

  • Isabella ha detto:

    Scusate se cambio argomento, sebbene sempre di una frangia di Chiesa che suscita perplessità si tratti, ma domani una delegazione di porporati tedeschi, capitanati dal famoso (e famigerato) cardinal Marx si recherà in Vaticano.
    Oggetto della visita: la possibilità di ammettere alla Comunione il coniuge protestante in caso di matrimoni “misti”.
    Io suggerisco di pregare (e molto) perché se questi toccano l’Eucarestia, dopo le picconate di AL, rischia veramente di venire giù tutto. E il “piccolo resto” andrà cercato fra i superstiti sotto le macerie.

    • Adriana ha detto:

      Isabella ,concordo .Temo molto che si compiano i primi passi
      definitivi per la messa ecumenica . Il clero tedesco ,come la grande Germania è una potenza economica…e kasper è stato un lavoratore accanito.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Adriana, non dare suggerimenti….. al nemico in ascolto!

        • Adriana ha detto:

          @ Deutero ,
          questa è divertente . Ma “quel” signore in rosso ha appena rimproverato la Baviera che ha ristabilito il Crocifisso nelle scuole e
          negli uffici perchè turba e divide…il mondo alla rovescia.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Il mondo è strapieno di gente che critica e insulta, ma nessuno propone alternative. E le critiche non servono a niente e non danno alcun risultato.
    Supponiamo che io chieda ad un bambino: – sei per otto quanto fa?- e supponiamo che quello mi risponda:-quarantanove-.
    Non serve a niente che io gli dica:-asino! È sbagliato-. Serve invece al bambino che io gli dica :- è sbagliato ! Scrivi sei volte 8 e poi fa la somma . Quanto fa? – E solo se il bambino mi risponde :-quarantotto- , io gli dico:-bravo, giusto! Allora adesso dimmi:-quanto fa sei per otto?- E solo se il bambino mi risponde di nuovo :-quarantotto-, gli dirò:-giusto!- allora adesso hai imparato? Quanto fa sei per otto?–quarantotto! –
    -bravo!-

    • deutero.amedeo ha detto:

      Scusate, mi spiego meglio . Se mi limito a dargli dell’asino il bambino impara soltanto che 6×8 non fa quarantanove, ma non impara la risposta giusta.

  • Lucy ha detto:

    Dopo aver letto , ma non ce n’era neanche bisogno, gli articoli di “The Tablet” e di ” La Croix” copia e incolla delle dichiarazioni della neochiesa liberal e progressista , la triste conclusione è questa : l’avanzare sempre più veloce nella chiesa di quel partito ” pro eutanasia” che era l’incipit di un art.del dott.Tosatti un paio di giorni fa.Come avanza? Avanza attraverso i vertici della neochiesa mentre resiste lo zoccolo duro , la parte sana dei “cattolici ” non ancora narcotizzati , come ormai i vertici , dall’ideologia ” rispettosa del volere e del desiderio dello Stato ” e che quindi hanno visto la realtà per come era.
    A questi fedeli cattolici i giornalisti e i religiosi interpreti della chiesa “ufficiale ” hanno riservato la solita condanna : fondamentalisti che fanno anche ” un gioco politico ” (!!!). A loro si fa l’esame del sangue per individuare il tasso di fondamentalismo.
    La Frigerio ad es. scrive sulla Nuova Bussola , un giornale “conservatore ” , mons .Cavina tre anni fa ( manco la Stasi sarebbe andata così indietro a trovare le “colpe” )criticò Bergoglio per la sua esposizione mediatica , poi c’è una pro-life americana ( e allora?) , e via di questo passo
    Ma che cosa o meglio CHI è all’origine di questo partito “pro eutanasia ” che è la causa di questa vistosa spaccatura tra i vertici e la parte sana del popolo ancora cattolico che si è visto esistere ancora? Chi da anni ormai ha chiesto di non fare battaglie per i Principi non negoziabili chiamandole ” battaglie mondane ” per di più divisive ?
    Chi ha rivoltato come un calzino la PAV eliminando per i nuovi membri il giuramento pro-vita prima obbligatorio.? Chi ha messo a capo della PAV mons.Paglia dietro al quale si sono schierati compatti i vescovi inglesi fuorchè uno , eroico ? Sarebbe bastato ribadire in modo chiaro e inequivicabile che : ossigenazione , nutrizione , idratazione sono SOSTEGNI VITALI , NON TERAPIE e dunque NON SONO ACCANIMENTO TERAPEUTICO.
    Invece nel mare delle dichiarazioni ambigue e perciò ” interpretabili” ( come ha fatto subito il giudice Hayden) hanno navigato e navigheranno i velieri con le bandiere nere della “jolly roger ” , cioè medici , giudici e giornalisti , affiancati dalle scialuppe di supporto di vescovi e cardinali.

  • Adriana ha detto:

    Gentile Tosatti . Stop alle elucubrazioni sugli “aborti post-nascita”
    e ,o su altre iniziative altrettanto simpatiche . RAI 24 ha appena
    diffuso la notizia del primo embrione umano artificiale ricavato
    da cellule staminali ! Il prototipo in questione NON è giunto a
    piena maturazione , purtroppo, ma c’è da ben sperare per i prossimi ,come scrive la riv. scientifica Nature. Nuovi nipotini
    arrivano . Che “storie” e che “religioni” racconteremo loro? Se
    ci permetteranno di sopravvivere ,ben inteso.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Dobbiamo rimboccarci le maniche e rieducare il mondo, usando gli stessi metodi che sta usando Papa Francesco per rieducare a modo suo la chiesa.

      • Lo spettro di Paolo ha detto:

        Solo per precisare, l’embrione non é umano ma di topo. La scusa é quella di capire meglio come si sviluppa la vita nelle primissime fasi del concepimento. Ció non toglie che si possa davvero aprire un dibattito sull’etica della scienza che, a mio parere, sta cominciano ad esplorare zone grigie o nere che sarebbe meglio lasciar stare.

        • Adriana ha detto:

          Spettro di Paolo ,ti ringrazio . E ringrazio il Signore .Fatto sta che a rai 24 non si erano soffermati a specificare il dettaglio. Sul dibattito etico sono d’accordo ,ma temo rimangano parole al vento.Perchè
          la tentazione dell’uomo è quella di farsi creatore in proprio.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Fintantoché gli scienziati si limitano ad esplorare, non c’è nulla di male. Anzi, direi, ci sono ancora tante cose meravigliose da scoprire nell’Universo, che, non dimentichiamolo, non è opera dell’uomo, ma opera di Dio.
          Il problema sta nell’uso che poi se ne farà di queste conoscenze. E’ a questo punto che entra in gioco e si manifesta la malvagità.

          • lo Spettro di Paolo ha detto:

            Gent. Amedeo lei ha ragione, esiste però un confine che limita , o dovrebbe limitare, l’uso dei risultati di qualsiasi ricerca scientifica. Io ho avuto la fortuna di seguire un corso di bioetica di Mona. Elio Sgreccia e le assicuro che esistono i metodi per tracciare questo confine. Tuttavia chi traccia il confine è sempre l’uomo con tutti i suoi difetti e uno di questi è l’avidità. Se con una ricerca si scopre qualcosa che poi porta ad un profitto allora il confine si supererà molto facilmente.

  • Flora ha detto:

    Spettro di QC, la sua sembra una sghignazzata nel contesto di un argomento di grande sofferenza e nel bisogno di non lasciare cadere una tristissima vicenda dopo la sua conclusione terribile per molti aspetti
    Ma, come dicevo, siamo in un altro contesto. Certo che io ho pregato questo grande santo, dottore della chiesa, e l’ho invocato anche durante la santa messa proprio per la chiesa. Ma a lei interessava valorizzare anche in questo contesto il (santo) padre casomai a qualcuno fosse sfuggita la sua esternazione di grande e alto profilo agiografico nell’esaltazione di Sant’Atanasio. In altri contesti stia tranquillo che è stato molto ben esaltato!

  • Lo spettro di QC ha detto:

    Cari Confratelli,
    Vi informo che, dopo le dichiarazioni di T. May sul (a suo dire) corretto operato dell’ospedale di un paio di gg. fa, il duro braccio della legge inglese ha iniziato le operazioni punitive: nel mirino, attualmente, i legali che hanno assistito gli Evans durante le vicende giudiziarie.
    Sebbene abbia io stesso rilevato diverse (apparenti) carenze difensive di chi ha assistito la famiglia (pur con tutte le riserve dovute all’incompletezza delle informazioni in mio possesso, talora contraddittorie), il fatto che si prendano di mira gli avvocati è senz’altro molto grave: dopo il diritto alla vita e quello alle cure, adesso viene messo in dubbio anche il diritto di difendersi in giudizio?

    https://www.theguardian.com/law/2018/may/02/legal-watchdog-may-investigate-christian-group-over-alfie-evans-case

    Vi informo altresì che oggi la Chiesa ricorda Sant’Atanasio di Alessandria.
    Visto che, dopo mesi che lo citate a sproposito facendo finta di sapere chi fosse ed invocandolo ad ogni piè sospinto, ve ne siete completamente dimenticati, il Papa in persona ha deciso di ricordarvelo:
    “Oggi ricorre la memoria di Sant’Atanasio, Vescovo e Dottore della Chiesa. La sua santità, associata ad una sana dottrina, sostenga la fede e rafforzi la testimonianza cristiana di ciascuno”.
    Associamoci al ricordo ed alla preghiera.

  • Adriana ha detto:

    @ Mario Bianchi ,
    grazie a te e alla tua attenzione. Per quel che è possibile trovo
    sempre utile sapere in che (brutta ) situazione ci stiamo trovando.
    Ripeto l’indirizzo giusto:
    http://www.altreinfo.org/controllo-globale/13864/le-elites-globali-c

    E…chiedo scusa, ho qualche problema di vista.

  • Adriana ha detto:

    Oggi in Siria ,se non si corre ai ripari molto velocemente domani in Occidente . Per intanto la richiesta di Mons. Georges Abou Khazen ,Vicario di Aleppo (un Mons. vero).
    “Il 6 Maggio preghiamo per la Siria” . Vedi anche ;
    https://agensir.it/mondo/2018/02/12 /siria-la-denuncia-di-mons-
    abou-khazen-si-stanno-spartendo-le-vesti-del-nostro-paese/
    Anche se il Monsignore può apparire un tantino ” divisivo”,-vecchia maniera- penso meriti ascoltarlo e pregare.

  • Mazzarino ha detto:

    Indignazione. Presa d’atto. Responsabilità. In Italia tutto è cominciato con la vicenda Eluana. Una Chiesa che fino al giorno prima si batteva per la vita, si è arresa pavida e tremebonda al potere satanico mondiale veicolato in Italia dai grandi Italiani. Non poteva che scaturirne un Bergoglio che ha formalizzato tale sottomissione per quattro denari. E in cinque anni di silenzio comprato, anche negli ospedali italiani siamo non siamo lontani dalle condizioni e dalla parassi dell’ospedale ingklese. Come laici cristiani siamo già oggi responsabili di fronte a NSGC per come e dove accompagneremo parenti e familiari malati o moribondi. Siamo urgentemente chiamati a prepararci a questo dovere di stato individiunando preventivamente luoghi di cura e ricovero anziani e preparandoci adeguatamente con l’assistenza di legali. La Chiesa ci ha venduto, ma questo non ci esime dalla nostra responsabilità personale di cristiani che sarà accertata in giudizio da NSGC.

  • Flora ha detto:

    Questo signore che sembra scrivere per anagrammi ma che invece usa la tecnica di scrivere all’incontrario, non so se ha fatto caso, gentile Tosatti, che usa termini scurrili nel suo nik name.
    L’ho notato due volte, non so se l’avesse già fatto prima. Mi spiace Tosatti, che tocca fare spazio e attenzione a simili personaggi
    Tanto dovevo a lei e ai lettori del blog.

  • Adriana ha detto:

    Il giornale http://www.occhidellaguerra.it/ultimo-orrore-degli-islamisti-nemico-usato-bomba-umana
    Questo islam pieno di considerazione per la dignità umana,-confesso- non mi piace moltissimo . Credo di esser “quasi” eretica…

  • Adriana ha detto:

    Sulla questione dell Elites globali che vogliono ridurre la popola
    zione mondiale,notizie in http://www.altreimfo.org (11/11/2017)
    http://www.altreinfo.org/controllo-globale/13864/le-elites-globali-e

    Vi auguro di trovare queste pagine. Chiedo scusa se non sono riuscita a trasmettere i dati esatti

    • Marco Bianchi ha detto:

      Grazie della segnalazione.Di un disegno globale promosso dalla Trilateral e gruppi simili,compresa la fondazione Soros,di cui la tanto apprezzata Bonino è membro,non ho mai dubitato.E le asserzioni di Galton e seguaci sono note.Ma di quelle orrende dichiarazioni mai saputo.

    • Isabella ha detto:

      @Adriana
      Ti è capitato di guardare Utopia? Serie TV inglese, girata stupendamente come solo gli inglesi sanno fare.
      Lì c’è tutto. Anzi, è incredibile che una cosa simile sia potuta passare in TV.
      La seconda serie, con accenni a Moro e Pecorelli, è più mainstream e politically correct. La prima è una bomba.
      La terza non venne mai girata. Chissà perché…

      • Adriana ha detto:

        Isabella ,grazie ,non sapevo dell’esistenza di questa serie .
        A proposito di England ( o di Irish) e di Fra’ Cristoforo come vorrei che concretamente si avverasse il:”E’ la vita che copia l’arte, non l’arte che copia la vita ” di un certo Veggente chiamato O.Wilde.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Just pride!
          E’ vero, nella letteratura si possono trovare molti stimoli che fanno pensare, ma non solo lì.
          Bye bye !

  • Adriana ha detto:

    Caro Tosatti ,vorrei trovare i nomi e le appartenenze ideologico-partitiche dei “capi” di questi organismi europei incaricati della
    “cura” dei bambini, delle donne e della famiglia . Ho solo ” strani ” ricordi. Mi può aiutare ? Grazie.

  • Flora ha detto:

    Il dramma Alfie per i suoi genitori non è ancora concluso e neanche noi che abbiamo lottato e pregato possiamo archiviarlo poiché pare che l’ospedale si rifiuti di restituire il corpicino del piccolo martire alla sua famiglia. E qui credo che davvero martiri lo siano anche Thomas e Kate.

    • Gian ha detto:

      Impossibile dimenticare cara Flora, la vicenda del piccolo gladiatore Alfie Evans e dei suoi eroici genitori non mi abbandona un minuto, tanto mi ha coinvolto e sconvolto. E continua a sconvolgermi alla luce di nuovi fatti di cui si viene a conoscenza grazie agli ultimi aggiornamenti di Benedetta Frigerio. I maledetti assassini non lo vogliono restituire ai genitori perché prima vogliono cancellare le prove del loro operato.

  • Claudius ha detto:

    Io credo che tutta questa vicenda dimostri una cosa: il completo fallimento totale di Bergoglio come pontefice e della sua “chiesa di Francesco” (qualunque cosa cio’ volesse dire)

    Se il papa si e’ attivato veramente per salvare il bambino (e voglio credere di si’) ci troviamo di fronte a un uomo che dimostra di contare zero assoluto presso quei potenti di fronte ai quali, per compacere i loro disegni al fine di rendere la chiesa piu’ “appetibile” alla modernita’, Bergoglio non ha esitato e non esita a sputtanare la Chiesa e la tradizione cattolica.

    Se invece (come in molti sospettano) Bergoglio di Alfie se n’e’ fregatofin dal principio e per lui il tutto e’ stato solo una gran seccatura che gli impediva di parlare dei suoi amati argomenti (“Migranti” in primis), interssandosi della cosa solo molto in ritardo e per mostrare di fare anche lui qualcosa di fronte al mondo intero che lo implorava di intervenire, (e quindi per un discorso di immagine) beh in tal caso non c’e’ nemmeno bisogno di commentare.

    Io voglio sperare che abbia cercato di fare qualcosa, che la richiesta di nazionalita’ italiana sia partita da lui che ha fatto pressione sul governo italiano, ma onestamente non so cosa pensare.

    Certo viene da pensare: per mesi non ha detto una parola, ha solo mandato un insignificante tweet parlando genericamente di “malati”… il sospetto che si sia interessato solo a posteriori, per non perdere il credito d’immagine presso la gente c’e’ e non e’ leggero.

    Vorrei anche far notare che il popolo dei papaboys di fronte a chi diceva che avrebbe dovuto concedere la cittadinanza vaticana al piccolo rispondeva invariabilmente con il mantra “ma tanto non servirebbe a niente” per poi infiammarsi anche loro di speranza quando il governo italiano s’e’ mosso e ha concesso la cittadinanza (ma italiana, non vaticana…) ad Alfie. Forse che anche questa gente in cuor suo cercava solo giustificazioni aprioristiche per il disinteresse del papa, quindi?

    Comunque siano andate le cose, e cio’e, sia che il papa abbia cercato una soluzione, sia che non gliene importasse nulla, e cha abbia cercato di mostrare interesse solo per convenienza, quello che vediamo nei fatti e’ il fallimento totale della chiesa di Bergoglio.

    E osservo che in molti hanno cominciato ad avere qualche dubbio su questo pontificato, anche tra coloro che l’hanno difeso a priori fin qui.

    I fatti sono questi.

    • Claudius ha detto:

      PS Aggiungo una cosa al commento precedente: i vescovi inglesi del caso di Alfie nella “chiesa povera per i poveri” dovrebbero essere scomuncati subito per il loro vergognoso comportamento. O quanto meno ridotti allo stato laicale, e mandati a casa loro e sostituiti con gente meno vergognosa. L’unico “odore delle pecore” che hanno addosso e’ quello delle raffinate lane mohair delle loro belle vesti. Ma quanto ci scommettiamo che resteranno tutti al loro posto? Nella “nuova chiesa di Francesco”? O magari addirittura promossi, alla padre Spadaro?

  • Lo spettro di don Ezio ha detto:

    Dottor Tosatti,
    temo che la Chiesa d’Inghilterra e Galles risenta della mentalità moderna che circola anche tra moltissimi cattolici, che è quella che quando non c’è speranza di guarigione è inutile prolungare la vita. Non si fanno distinzioni, per cui quello che la Morale che segue lei, io ecc. chiamiamo eutanasia = omicidio volontario in questo caso (in altri casi suicidio), da costoro è chiamato accanimento terapeutico o sospensione delle cure palliative per non far soffrire oltre il malato. Tutto questo modo di pensare deriva da due motivi: per alcuni è la perdita del timor di Dio (= rispetto per Dio e temere, dispiacersi di offenderlo violando la sua Legge), per altri, ahimé anche per uomini di Chiesa, l’idea che le norme morali non siano assolute, per cui col tempo cambiano: così la pena di morte del delinquente da lecita diventa un delitto (nessuno tocchi Caino), mentre l’omicidio di un malato inguaribile, anche nel caso in cui non abbia chiesto di morire, diventa un atto di amore o di compassione. Questa mentalità viene incoraggiata anche dai quotidiani che la gente legge: per esempio, la Stampa di oggi, pubblica un commento di Dacia Maraini che porta il lettore a ragionare su cose condivisibili, come la proprietà del corpo di una persona che non deve essere né dello Stato né dei genitori, che alla proprietà va sostituito il concetto di cura, come la giustizia sostituisce quello di vendetta, per concludere che sospendere le cure a un malato terminale vuol dire non farlo soffrire ulteriormente. La Maraini dimentica (? o fa finta di dimenticare) che sospendere le cure palliative (nutrizione, ossigenazione, idratazione) vuol dire far morire di fame e di sete una persona tra atroci sofferenze. Se ne guarda bene la Maraini dal dire che per evitare questo bisogna somministrare sedativi potenti che tolgono la coscienza alla persona e ne abbreviano l’agonia. In altri termini: la sofferenza viene ridotta nel tempo, ma aumentata di intensità. I cattolici, per ignoranza della medicina, sostengono le idee della Maraini. anche quando comperano o si abbonano alla Stampa e non all’Osservatore Romano, ma il cattivo esempio comincia dalle Comunità religiose. Indovinate perché ho letto nella sala di lettura della mia comunità la Stampa e non l’Osservatore Romano? Aggiungo che quest’ultimo non giunge più in edicola per ragioni economiche dell’Editrice, avallate dal Pontefice.
    Infine: sgomento per la fine del piccolo Alfie, non ho seguito i commenti dei vari post che lo riguardano e forse qualcuno aspettava qualche mia risposta. Intanto, sono triste e temo proprio di essere uno spettro: tardi ho seguito la vocazione (seminarista era mio padre fino al liceo), in qualche modo ho realizzato quello che lui non ha fatto in epoca in cui c’è maggiormente bisogno di preti, rispetto alla sua (ho visto ciò come un disegno della Provvidenza), ma in questo mese (al 15) ricorre il mio XXV di ordinazione e mi trovo perduto, tra l’incudine di un popolo sempre più esiguo e disattento e il martello dei superiori che colpisce i non allineati. Chiedo scusa per lo sfogo personale.

    • wp_7512482 ha detto:

      Grazie caro don Ezio per la sua sincerità. Davvero.

    • Margherita ha detto:

      Caro don Ezio,
      ringrazio con gioia il Signore per questo suo XXV anniversario di consacrazione sacerdotale.
      Lei è un figlio di don Bosco, un Santo gigantesco che ha sicuramente vissuto tutto il travaglio che sta vivendo Lei ora, insieme a tutti noi.
      “Non c’è notte così lunga che non permetta al sole di sorgere”; frase scritta su un muro da un ragazzo.
      Grazie don Ezio.

    • Gian ha detto:

      Caro don Ezio, a differenza di “don” Mauro Leonardi che ha il potere di scandalizzarmi profondamente e anche di indignarmi, lei mi sembra un sacerdote della buona edizione. A volte si impunta a difendere l’impossibile, sprecando il suo tempo e ostinandosi su cause che non val la pena di difendere, essendo la Verità rivelata quella che sappiamo, non quella che ci vogliono propinare gli attuali mercanti del Tempio. Prego per lei, abbiamo bisogno di pastori che non fuggano davanti ai lupi.

    • Marco Bianchi ha detto:

      Bergogio non ha esitato però a chiedere,senza alcuna motivazione, 25 milioni di dollari ad una fondazione creata da ricchi americani per sostenere la chiesa nel mondo.I revisori dei conti si sono dimessi.Per il resto ho commentato,anche troppo,sia Bergoglio,che ritengo semplicemente un eretico, che tutta la vicenda di Alfie e della perdita diffusa del concetto di sacralità della vita e di violenza dei forti verso i deboli.E quanto l’eugenetica sia diffusa.Questa teoria antiumana,che pretende di sostituire Dio e la natura,per chi a Dio non crede.Ho polemizzato qualche volta con gli spettri.Don Ezio compreso.Ma devo dare atto di un commento ineccepibile e di una sofferenza da vero sacerdote.

    • Ira Divina ha detto:

      Io continuo a chiamarla Don Ezio! Aver voluto aggiungervi la parola Spettro, come già le dissi, non mi è mai piaciuto. Condivido la sua riflessione e da sacerdote che ha sperimentato la misericordia omicida di quella falsa chiesa oggi al potere, le aggiungo. Non si faccia ingannare da chi ha oggi nella chiesa cattolica abbracciato lo spirito del mondo, perché il vero cristiano è chi pur essendo nel mondo, va contro corrente, proprio per combattere questo spettrale spirito e custodirsi lontani dal maligno! In comunione di fede e di fraternità sacerdotale la saluto! La ricordo nella preghiera.

    • Stefano ha detto:

      @ Lo spettro di Don Ezio
      Ho letto con stupore questo suo commento e ho riletto con attenzione chi era l’autore, perché stentavo a crederlo, dopo che più volte ho avuto modo di scontrarmi duramente con lei.
      Finalmete parole vere e chiare, da prete!
      Auguri per l’anniversario della sua ordinazione!

      • A volte tornano ha detto:

        Mi unisco allo stupore, all’ apprezzamento, all’ augurio per l’anniversario del suo sacerdozio. Anche io molti mesi fa mi sono rivolta duramente a lei, oggi le sono grata per la sua sincerità e per la sua sofferenza per il Piccolo Grande Guerriero Alfie che è uguale alla nostra. Grazie Don Ezio sia lodato Gesù Cristo.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Vi meravigliate dei governi inglesi? Chi ha iniziato con i campi di sterminio? I Nazisti? No, li hanno iniziati gli Inglesi per fiaccare la resistenza dei Boeri in Sudafrica. Mettevano donne e bambini in campi di concentramento senza assistenza sanitaria e vitto sufficiente alla sopravvivenza. Ci troviamo di fronte a scheletri viventi, come nei campi di sterminio nazisti. Ormai la Gran Bretagna è nelle mani delle logge angloamericane e dell’Alta Finanza, ossia del Potere mondiale.
    La Chiesa inglese si comporta così? Ricordiamo i pianti di San Paolo di fronte ai tradimenti di tanti suoi fedeli… La Chiesa ha avuto sempre dei contestatori e apostati, fin dai primi anni, fin dall’epoca di Cristo in vita: Giuda e Pietro. Li avremo sempre con noi. Saranno distrutti. I vescovi ipocriti su Alfie saranno distrutti. Poiché non seguono le Scritture e la Tradizione, sono già fuori. Dovrebbero essere esautorati e scomunicati. Non lo fa il Papa. Lo possono fare i vescovi?

  • C.B. ha detto:

    In queste ultime settimane, pensando spesso e intensamente alle vicende di Alfie, mi è sembrato di vivere un incubo, non solo per quello che hanno detto e fatto pervicacemente medici e magistrati di sua maestà nei confronti della vita e libertà umana in generale, ma soprattutto per quello che hanno detto e non fatto i vertici della Chiesa Cattolica d’Inghilterra e del Galles (non sono al corrente dell’eccezione cui accenna lei, dott. Tosatti). E forse non solo i rappresentanti della Chiesa di quelle parti; ricordiamo tutti, vero, cosa c’è voluto per smuovere il “Misericordioso”. Un clero precipitato nel mondo di oggi, che sguazza nel suo fango, supinamente acquiescente a qualsiasi obbrobrioso compromesso, a distanza siderale dallo spirito e dalla lettera dell’insegnamento del Vangelo.

    • Isabella ha detto:

      L’eccezione è mons. Philip Egan, vescovo di Portsmouth, che in un tweet della settimama scorsa ha scritto “Offriamo ora le nostre sincere preghiere per il piccolo Alfie Evans – adesso cittadino italiano – e i suoi coraggiosi genitori. Se qualcosa può essere fatto, che il Signore ci consenta con il suo amore e la sua Grazia di farlo.”

      Questo articolo “completa” quanto scritto dal dott. Tosatti e accenna anche a questo fatto:
      https://www.breviarium.eu/2018/05/01/mcmahon-nichols-alfie-evans-chiesa-cattolica-inghilterra/

      PS.
      Misericordia per mons. Egan in 3… 2… 1… ?

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        Isabella,
        che i vescovi non fossero concordi era facile capirlo, il loro silenzio tranne uno, un po’ meno.

  • Ira Divina ha detto:

    E possiamo ancora meravigliarci di qualche cosa? Una chiesa connivente con i poteri forti, cosa potrà mai produrre se non l’oppressione dell’uomo e lo svilimento della sua dignità! Si sono alleati mondo politico e religioso, come Erode e Pilato! È il loro unico interesse è essere l’oppio dei popoli, al fine solo di un ottimo guadagno per una vita agiata. Lo sa bene il vescovo di Liverpool e tutti gli altri vescovi che predicano bene e razzolano male. E se qualcuno si accorge di aver sbagliato, farà come Bergoglio, chiederà scusa senza dimettersi, tanto chi se ne frega, vedi caso Barros. Sarà così manifesto a tutti che la chiesa è umana e quindi anche i membri della sua gerarchia possono sbagliare. L’arcivescovo di Westminster è la più alta voce di questa chiesa fallita in umanità, manifesta oggi nella storia del piccolo angelo di Liverpool, Alfie.

  • franz ha detto:

    Cavo Tosatti , la vedo bvutta pev il Pvesidente Emevito Napolitano , pev me e pev lei , natuvalmente , l’eutanasia ova è in agguato anche pev noi vecchi ….

  • Flora ha detto:

    E vabbè, caro Tosatti, è sempre la solita storia. I trenta denari fanno sempre gola ai Giuda di ogni epoca e latitudine!

  • Marco Bianchi ha detto:

    Motivi diversi?Qualunque fossero,nulla toglierebbero al fatto che si è in presenza di niente che sia cristiano.Vedo solo soldi e potere.Come è nella cifra di Bergoglio,che di povertà si riempie la bocca.E solo quella.E se possono dire e fare questo e rimanere al loro posto cosa significa?Che le dichiarazioni di Bergoglio e Parolin sono fuffa.
    Metto anche qui un link di una lettera aperta,riportata dalla Nuova Bussola,molto puntuale e bella:

    http://www.lanuovabq.it/it/mi-vergogno-di-essere-un-cattolico-inglese

  • Isabella ha detto:

    Rileggo queste pagine che, alla luce delle dichiarazioni e del comportamento dei massimi esponenti della Chiesa di Inghilterra, sembrano stagliarsi in tutta la loro attualità.
    “…non si ostini a negare una giustizia così facile, e così dovuta a dei poverelli. Pensi che Dio ha gli occhi sempre sopra di loro, e che le loro imprecazioni sono ascoltate lassù. L’innocenza è potente al suo …..„”
    (…)
    “A proposta siffatta, l’indegnazione del frate compressa a stento fino allora, traboccò. Tutti quei bei proponimenti di prudenza e di pazienza svanirono: l’uomo vecchio si trovò d’accordo col nuovo; e in quei casi fra Cristoforo valeva veramente per due.
    “La vostra protezione!„ sclamò egli, dando indietro due passi, appoggiandosi fieramente sul piede destro, mettendo la destra sull’anca, levando la sinistra coll’indice teso verso don Rodrigo, e piantandogli in faccia due occhi infiammati: “la vostra protezione! Bene sta che abbiate parlato così, che abbiate fatta a me una tale proposta. Avete colma la misura; e non vi temo più.„

    “Come parli, frate?„

    “Parlo come si parla a chi è abbandonato da Dio, e non può più far paura. La vostra protezione! Io sapeva bene che quella innocente è sotto la protezione di Dio; ma voi, voi me lo fate sentire ora con tanta certezza che non ho più bisogno di riguardi a parlarvene. Lucia, dico: vedete come io pronunzio questo nome colla fronte alta, e cogli occhi immobili.„

    “Come! in questa casa …..?„

    “Ho compassione di questa casa: la maledizione le è sopra sospesa. State a vedere che la giustizia di Dio avrà rispetto a quattro pietre e a quattro scherani.
    Voi avete creduto che Dio abbia fatta una creatura a sua immagine per darvi il diletto di tormentarla!
    Voi avete creduto che Dio non saprebbe difenderla! voi avete sprezzato il suo avviso!
    Vi siete giudicato. Il cuore di Faraone era indurato quanto il vostro, e Dio ha saputo spezzarlo. Lucia è sicura da voi: ve lo dico io povero frate; e quanto a voi, sentite bene quello che io vi prometto.
    Verrà un giorno ….„”

    Anche se loro non ci credono (più), “Verrà un giorno…”

    • Lucia ha detto:

      Gia loro non ci credono piu .Questi vescovi inglesi pero hanno. suscitato la disperazionedei cattolici inglesi che sulla pagina di steadfast chiedevano che cosa dovevano fare , il loro senso di abbandono era totale.Adesso temono di dover vedere l arcivescovo di Liverpool celebrare i funerali.Ciao
      l

    • deutero.amedeo ha detto:

      Bel romanzo i Promessi Sposi !