MCCARRICK: IL PAPA SAPEVA TUTTO DAL 2013. L’HA “COPERTO” PER CINQUE ANNI. LA DENUNCIA DEL NUNZIO IN USA VIGANÒ.

26 agosto 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Papa Bergoglio sapeva fin dal 2013, subito dopo la sua elezione, tutto dei misfatti del cardinale Theodore McCarrick. Non solo ha scelto di non fare nulla, ma anzi il cardinale McCarrick è stato uno il suo consigliere privilegiato per quanto riguarda le nomine di vescovi e cardinali nella Chiesa americana. In pratica il Pontefice regnante ha “coperto” per cinque anni il porporato, reo di aver abusato sessualmente di decine di seminaristi e di giovani sacerdoti.

Questa è la clamorosa denuncia dell’arcivescovo Caro Maria Viganò, già Segretario per lo Stato della Città del Vaticano, e Nunzio negli Stati Uniti. In quella veste aveva personalmente informato il Pontefice della situazione del cardinale predatore omosessuale. La denuncia è contenuta, insieme a molti altri dettagli, in un documento-testimonianza di dieci pagine, che l’arcivescovo ci ha consegnato, sul quale abbiamo lavorato insieme e che viene pubblicato oggi da La Verità. Fra l’altro, mons. Viganò rivela che il card. McCarrick era già stato sottoposto da Benedetto XVI a una punizione analoga a quella ricevuta nelle scorse settimane, che però il cardinale Wuerl arcivescovo di Washington in realtà non ha mai applicato; e che papa Bergoglio dal momento della sua elezione ha di fatto cancellato.

Vi consigliamo ovviamente di leggere il documento integrale, e l’articolo che lo accompagna sul giornale in edicola. Per ora ci limitiamo a pubblicare una breve dichiarazione dell’arcivescovo, che spiega il perché di una rivelazione tanto clamorosa, e che si conclude con l’esortazione al Pontefice affinché agisca verso se stesso come ha detto di voler agire verso i vescovi responsabili di coperture: e cioè con le dimissioni.

Ecco cosa dice l’arcivescovo Viganò:

“La ragione principale per cui sto rivelando queste notizie ora è a causa della situazione così tragica della Chiesa, che può essere riparata solo dalla piena verità, allo stesso modo in cui è stata gravemente ferita dagli abusi e dalle intercettazioni. Lo faccio per proteggere la Chiesa: solo la verità può renderla libera. 

La seconda ragione è di scaricare la mia coscienza di fronte a Dio delle mie responsabilità di vescovo per la Chiesa universale. Sono un vecchio e voglio presentarmi a Dio con la coscienza pulita. 

I segreti nella Chiesa, anche quelli pontifici, non sono tabù, sono strumenti per proteggere lei e i suoi figli dai suoi nemici. I segreti non devono essere usati per cospirazioni. 

Il popolo di Dio ha il diritto di conoscere tutta la verità anche riguardo ai suoi pastori. Hanno il diritto di essere guidati da buoni pastori. Per potersi fidare di loro e amarli, devono conoscerli apertamente nella trasparenza e nella verità come realmente sono. Un prete dovrebbe essere una luce in un candelabro sempre e ovunque e per tutti”.







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.




LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

 

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

126 commenti

  • Jasson Ortega ha detto:

    Felicitaciones…..!
    Es mejor conocer la verdad, aunque eso no cause estupor, antes que tenerse que avergonzar de haber escondido siempre la verdad por temor a escandalizar con ella. La verdad no puede escandalizar a nadie… porque seria como decir es mejor no saber leer para no tener que enterarse de tanta porquería escrita.
    Adelante con la proclamación de la Verdad… sólo así seremos libres de la mentira del enemigo.
    Alabado sea Jesucristo..!

  • Davide ha detto:

    Non capisco una cosa… perché Francesco gli ha tolto il titolo cardinalizio dopo averlo coperto per 5 anni? E perché Viganò fa questa denuncia proprio adesso che McCarrick è stato condannato dal Papa?
    Inoltre, se gli abusi sono avvenuti decine di anni fa, come mai Paolo VI e Giovanni Paolo II lo hanno promosso? Possibile che non sapessero niente?

  • Giancarlo ha detto:

    G.le Marco Tosatti,
    come tanti, seguo e sento molte cose circa il problema e la penosa situazione degli abusi sessuali nella e della Chiesa.
    Ho letto un suo intervento circa le prime conferme del dossier Viganò.
    Mi potrebbe gentilmente indicare quali sarebbero queste conferme, perchè ho letto un altro intervento a riguardo che invece sarebbe di parere diametralmente opposto. Le linko la fonte:

    https://www.uccronline.it/2018/08/28/accuse-al-papa-lex-nunzio-vigano-ha-mentito-ecco-le-prove/

    Ringraziandola, la saluto cordialmente
    don Giancarlo Apostoli

    • wp_7512482 ha detto:

      Le sconsiglio la lettura di certi siti, se non per edificazione e penitenza. Rapidamente: la collega Giansoldati sul Messaggero di oggi afferma (ha buone fonti in Segreteria di Stato) che Benedetto sanzionò McCarrick; la stessa cosa, citando fonti indipendenti interne al Vaticano fa Edward Pentin del National Catholic Register; il Catholic Herald ha intervistato l’allora cancelliere della diocesi di Washington che afferma che Viganò intervenne per impedire che McCarrick, colpito dalle sanzioni, partecipasse a un incontro con i seminaristi. L’allora Primo Consigliere della Nunziatura, e Chargé d’affaire alla morte del nunzio Sambi, intervistato a Genova dalla Catholic News Agency ha affermato che quello scritto nella testimonianza Viganò è tutto vero. Ora come ora mi ricordo questo. Buona serata.

  • Adriana ha detto:

    Il sofferto cahier de doléance di mons. Viganò è stato pubblicato senza commenti su Dagospia. I primi cahiers non ottennero risposta e sappiamo cosa accadde alla monarchia francese. Vediamo ora cosa accadrà alla Corte Vaticana e al suo Monarca. Bravo e coraggioso Viganò. Bravo e coraggioso Tosatti.

  • Alfredo ha detto:

    La carta Vigano ha distruto il capitulo dieci nunca scrito di amoris laetitia gioccato adesso al traccio in dubline (la carta de vigano destruyo el nunca escrito capitulo diez de amoris laetitia ahora tirado a la basura en dublin)

  • Nicola B. ha detto:

    Dalla Nuova Bussola Quotidiana di oggi 27 Agosto

    http://www.lanuovabq.it/it/il-papa-schiva-il-jaccuse-di-vigano-non-diro-nulla

  • Nicola B. ha detto:

    A proposito di ciò che ha detto il Papa riguardo un genitore con figlio omosessuale , ho appena visto l’intervista al Papa sull’ aereo al ritorno a Roma. Il Papa ha detto che in questo caso un padre deve : Pregare, NON CONDANNARE, DIALOGARE,CAPIRE, ACCOGLIERE. NON ho sentito parlare di CORREZIONE DEL FIGLIO.

    • Claudius ha detto:

      Ha specificato se “accogliere” si riferisce anche all’eventuale “marito” del figlio omosex?

      • Nicola B. ha detto:

        No, tutto vago,generico, indefinito. Un mio parere. Questa frase è persino peggiore, ancora più devastante del ” Chi sono io per giudicare ? ” Questa frase sarà la pietra tombale definitiva sulla dottrina cattolica sull’ omosessualità.

  • Nicola B. ha detto:

    DA TGSKY24 di oggi 27 Agosto. Prima pagina della Verità. CARDINALE BURKE : ADESSO IL PAPA DEVE FARE CHIAREZZA.

    Inoltre nei titoli che scorrono in basso del TgSky24 in evidenza in giallo è riportato ULTIMORA: IL PAPA : FIGLIO GAY VA ACCOLTO. No Comment….

    • EquesFidus ha detto:

      Eminenza, il Pontefice ha già tracciato la sua linea: nessuna ammissione, nessuna obiezione, ostinato silenzio come coi Dubia. Sarà doveroso, dopo la morte del Papa regnante, non solo evitare imprudenti ed azzardate nomine a “servo di Dio” o “venerabile” per andare incontro ai poteri mondani, ma anche avviare un processo canonico per verificare che la sua elezione, avvenuta ad opera (mai smentita) della “mafia di San Gallo” (questa è una delle cose, come Lei di certo saprà, che per il diritto canonico implica la scomunica immediata di tutti i congiurati peraltro), fosse effettivamente valida o meno.

      • Vittorio ha detto:

        E’ stato eletto dai Savi di Sion per assoggettare il mondo. Invece nel Rinascimento lo Spirito Santo si e’ servito di papi mecenati, ma qui sembra non scandalizzarsi nessuno . Coerenti, voi! Noi peccatori no…

        • EquesFidus ha detto:

          Questo discorso è incommentabile e non ha senso. Non ha senso perché si confonde la santità personale con il ministero petrino, anzitutto. D’altronde, come biasimare chi irride un Dottore della Chiesa perché “ignorante” (secondo lui) in astronomia?

          • Sola scriptura ha detto:

            Hai perfettamente ragione fratello. Le scritture vanno prese alla lettera. Giosue’ non puo’ essere interpretato. Questo mondo ha 6.000 anni.

          • EquesFidus ha detto:

            Guarda, piantala di trollare che non è il caso, su argomenti seri come quello corrente.

  • Nicola B. ha detto:

    Da Avvenire on line di oggi 27 Agosto. La notizia delle accuse è riportata all’ interno di un servizio sul viaggio in Irlanda. Anche qui , come su Repubblica e sottolineato in neretto, si sostiene che dietro queste accuse ci sia la LOBBY ANTI FRANCESCO. Ecco quindi come vengono rimandate al mittente le accuse da parte di tutti i media cattocomunisti. Ovviamente non si entra nemmeno minimamente nell’ambito delle accuse. Così come per i DUBIA e per la CORREZIONE FILIALE , non si entra nel merito del discorso e non si risponde. Il Muro di Gomma.

    https://www.avvenire.it/papa/pagine/santa-messa-presieduta-da-papa-francesco-nel-phoenix-park-di-dublino

    • Claudius ha detto:

      Che fenomeni questi Bergoglionidi! Sempre pronti di accusare i loro nemici di complottismo e paranoia quando gli si fanno notare cose spiacevoli, ma non appena qualcuno osa criticare il loro beniamino eccoli subito sventolare l’accusa di complotto e tradimento. Ma non ce l’avevano tanto, con i complottisti?!… Va bé, la coerenza non e’ il forte di questa gente, considerato che il loro capobastone non sembra molto provvisto di materia grigia, evidentemente loro lo imitano anche in quello 😉

    • EquesFidus ha detto:

      Più che altro, mi chiedo cosa sarebbe successo sui media se ad essere implicato nello scandalo fosse stato Benedetto XVI (il “papa conservatore” per i media) e non Bergoglio: fosse accaduto allora, specie con accuse false, avrebbero scritto in tutte le lingue e mandato in onda a tutte le ore che Benedetto XVI copriva “i pedofili” (cosa falsa, le molestie erano di natura omosessuale e non pedofila) in seno alla Chiesa. Oggigiorno invece, a parte il giornale di regime “Avvenire”, sono i media tradizionalmente di sinistra, liberali e contro la Chiesa (vedasi “La Repubblica”) a dare addosso a chi chiede conto al loro beniamino per i recenti casi di abusi. Sarebbe esilarante, se lo scandalo verso i piccoli non fosse gravissimo e la situazione parecchio seria.

  • Nicola B. ha detto:

    La notizia è stata anche inserita su La Repubblica on line ma….insieme a tanti altri servizi sulla giornata del Papa. Nel servizio si parla della notizia ” data dai media conservatori….”
    Inoltre La Repubblica dice che ” secondo l’Ansa dietro tutto ciò ci sono i Vescovi americani che remano contro l’opera di pulizia di Papa Francesco ” . Ovvero come si rivolta la frittata da parte di Repubblica e dell’Ansa…..P.S. ho cercato notizie sull’Ansa in merito a quanto riportato da Repubblica, ma non ho trovato neanche la notizia delle accuse di Viganò.

    http://www.repubblica.it/esteri/2018/08/26/news/_bergoglio_copri_i_preti_pedofili_usa_le_accuse_dell_ex_nunzio_apostolico_a_washington-204982163/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P7-S1.8-T2

  • Bartimeo ha detto:

    Ho appena letto il suo articolo sulla Nuova Bussola Quotidiana e sebbene nei miei post abbia espresso delle mie perplessità che permangono, in questo non posso che ringraziarla per il coraggio che lei ha avuto. Perché se è vero, e vuole essere un complimento non un’offesa, Monsignor Viganò é il Don Chisciotte della situazione, ho scoperto che lei è il suo fidato scudiero. E questa volta avete portato la battaglia su un binario superiore, fino ad ora nessuno aveva chiesto le dimissioni di Papa Francesco. È una svolta epocale che specialmente ora negli Stati Uniti potrebbe cambiare le sorti di questo papato. Ho letto l’articolo sul New York Times di Horowitz che mi fa ben sperare. In fondo anche se ho espresso dubbi su Monsignor Viganò non debbo dimenticare che l’adolescente Davide con un sasso e una fionda sconfisse il gigante Golia.

    • Vittorio ha detto:

      C era GIA’ stato monsignor Marinelli con altro papa (via con il vento in Vaticano). Non fece una bella “fine”, mi sembra. E fece meno nomi….

  • Rossoporpora ha detto:

    Mi spiace, Viganò non mi sembra credibile. Riprendete le vicende di vatileaks e fate 2+2. Si aggancia ad una vicenda triste per tornare alla ribalta e vendicarsi dei presunti torti subiti. Mi sembra tanto la scena del Marchese del Grilo https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://m.youtube.com/watch%3Fv%3DZ0PyhVgbU3Q&ved=0ahUKEwjtmbbGy4vdAhXGCSwKHZ2PCd0Qo7QBCCQwAA&usg=AOvVaw2sLU8wNiP7MOIM-AS9n6dG

    • Claudius ha detto:

      Se ha delle prove, o dei fatti che conosce personalmente per cui puo’ dire che uno non e’ credibile (cosa c’entra poi vatileaks, dove erano tutti anonimi e corvi ad accusare? Qui c’e’ una persona che ci mette la faccia e fa nomi e cognomi) allora le tiri fuori, senza fare paragoni fuori luogo e linkare film divertenti ma stupidi. Altrimenti parliamo di calcio, almeno sappiamo di cosa stiamo parlando.

    • wp_7512482 ha detto:

      Come già le ho detto in una precedente occasione, la prego di cambiare nick per evitare confusione con la rubrica Rosso Porpora di Giuseppe Rusconi. In caso contrario cestinerò i commenti. Grazie.

      • Claudius ha detto:

        Grazie Tosatti. Per un attimo ci ero cascato ma poi dopo aver letto il tenore del post ho capito che era il solito troll, in questo caso perfino ruba-identita’ altrui. Rusconi e’ giornalista preparatissimo e molto serio. Impossibile confonderlo con il troll mangia-identita’.

      • Redpurple ha detto:

        Mi spiace esser stato confuso con un giornalista non intendevo certo spacciarmi per lui. Usavo questo nick anni fa prima che nascesse il blog in questione ma tant’ è…
        Saluti.

        • Vito ha detto:

          Caro Redpurple, due domande secche:
          1) è vero o no che oltre l’80% degli abusi sessuali commessi da sacerdoti non hanno come destinatari bambine, bensì giovani maschi?
          2) è vero o no che Bergoglio ha nominato, mantiene ai loro posti e continua a nominare omosessuali e/o omoeretici?

          • Redpurple ha detto:

            E cosa c’entra con quel che ho detto io ? Si risponde a pere con pere non con mele..
            Se parlo di pere perché si tirano fuori le mele?

  • Vittorio ha detto:

    I santi sono dopo morti quando hanno finito di errare. Altrimenti perché si festeggiano il giorno del Dies Natalia alias morte corporale?

    http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/05/16/news/giovanni-paolo-ii-papa-poco-santo-quei-silenzi-sulla-pedofilia-1.165658

    • EquesFidus ha detto:

      Dammi retta: smetti di leggere certi giornali comunisti e studia, piuttosto. Grazie.

    • Klaus ha detto:

      “Vae mundo ab scandalis! Necesse enim est ut veniant scandala; verumtamen vae homini illi per quem scandalum venit!” (Mt. 18,7). Che dire dunque? E’ stato già tutto detto. Solo che ridurre la questione a facili ironie su inclinazioni sessuali e quant’altro mi sembra il modo peggiore per indurre chi di dovere a riflettere sulla crisi epocale della Chiesa cattolica in dialogo con la modernità!

  • Iginio ha detto:

    C’è solo un problema. Viganò accusa Bertone di aver favorito la nomina di omosessuali. Però Bertone fu linciato mediaticamente quando in Cile disse che i pedofili erano per lo più omosessuali. Dunque lo sapeva e lo disse. Come conciliare le cose?