ALFIE. CI SCRIVE UN SACERDOTE: SOLO IL VATICANO PUÒ SALVARLO.

22 Aprile 2018 Pubblicato da --
Marco Tosatti

Queste potrebbero essere le ultime ore di vita di Alfie Evans. Se non interviene qualche evento clamoroso, che dia al piccolo la possibilità di essere trasportato altrove, lontano dall’Alder Hey Hospital. Che, a dispetto di quello che pensano e scrivono i vescovi di Inghilterra e Galles (ma non sarebbe meglio tacere, piuttosto che mettere nero su bianco certa roba?) non sembra così attento e partecipe dei “migliori interessi” del piccolo. Almeno a quanto si può leggere, con documentazione fotografica, in questo articolo.

In queste ore abbiamo ricevuto una telefonata da molto lontano, da un sacerdote che si è occupato in passato, e con un esito felice, di un caso analogo a quello di Alfie Evans. Certo, in quel caso non c’era di mezzo il groviglio di pregiudizi, interessi e punti di principio che avviluppano il caso di Alfie Evans.

Il parere di questo sacerdote è molto semplice. L’unica possibilità, allo stato attuale, di fermare la mano che vorrebbe sopprimere Alfie è quella di un intervento della Santa Sede. Che potrebbe, con un atto autonomo, concedere la cittadinanza vaticana sia al piccolo Alfie che ai suoi genitori, Thomas Evans e Kate James. E, naturalmente, in seguito a questa decisione, attivarsi da un punto di vista diplomatico per tutelare attivamente questi suoi tre cittadini attualmente residenti in Gran Bretagna. Anche un governo laico – poniamo, l’Italia – potrebbe seguire questa procedura; ma dovrebbe essere il Consiglio dei Ministri, a essere interpretato, e di conseguenza i tempi si allungherebbero e le difficoltà aumenterebbero. Ci viene detto – non sappiamo con quanta fondatezza – che di questa possibilità si è parlato dietro le Mura Leonine.

Certo, sarebbe un gesto clamoroso, dirompente, al di fuori di ogni prassi burocratica. Ma chi se non questo Pontefice, che si presenta così fuori dagli schemi e dalle regole rigide, estraneo alle consuetudini consolidate, potrebbe avere il coraggio di compierlo?

Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

LIBRI DI MARCO TOSATTI SU AMAZON

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

 

 

 

 

 

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

67 commenti

  • Marco Matteucci ha detto:

    Don Ezio: Allora dato che il pontefice, come dice lei, è umano, può essere corretto o no?
    Comincio ad essere stufo di questo giochino delle tre carte!
    Ossequi

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Marco Matteucci,
      certamente il Pontefice può essere corretto, ma quando sbaglia, non quando secondo qualcuno sbaglia. Dal momento che le opinioni riguardo al Sommo Pontefice sono discordi, chi stabilisce se a sbagliare è il Papa oppure quelli che dicono che sbaglia?

  • Anna ha detto:

    L’unica vera possibilità è un intervento della Madonna in risposta alle tante preghiere, in richiesta non solo del trasferimento in Italia ma del miracolo….e sembra in queste ultime ore forse le cose stiano migliorando…perseveriamo nella preghiera

  • RICCARDO CARIAGGI ha detto:

    OOoooPs! chiedo scusa: lo posta conserva la disposizione di arrivo…anche se obiettivamente l’ultima posizione la merito!

  • RICCARDO CARIAGGI ha detto:

    Ecco, con la nuova impaginazione mi trovo automaticamente relegato in ultima posizione: così penalizzato in un articolo già da tanti visitato senza la prima posizione come compensazione di visibilità mi presto a dire che con il prestigio di cui gode l’Italia ed anche attualmente del Vaticano tanto che devono perorare i casi dolorosi per poter entrare nella cronaca internazionale del giorno, non credo che andiamo a fare una bella figura con il caso di Alfie. Bisogna prima di tutto essere rispettati per avere credito in una comunità, questa volta internazionale…..siamo con l’acqua alla gola. Siamo sempre in questa angoscia senza fine che è sempre peggio di una fine angosciosa.

    • GMZ ha detto:

      Caro Riccardo,
      e quindi? Come ci conquisteremmo codesto rispetto? E che rispetto, poi? Il rispetto delle massonerie anglosassoni, francesi…?
      Qui c’è in gioco la vita: l’unica cosa di cui avere rispetto, sono le parole del Signore.
      Tutto il resto, mi consenta, è umano rispetto: spazzatura.
      Ossequi.

  • Marco Matteucci ha detto:

    oops! qualora il commentatore Angelo Becciu npn fosse il Sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato della santa sede, ma un omonimo del prelato, gli chiedo umilmente scusa, salvo restando tutto il resto.

  • Marco Matteucci ha detto:

    Seguendo alla lettera il consiglio dell’arcivescovo Becciu,
    perché dovremmo allora dare asilo ai bambini siriani.
    MEGLIO LASCIARLI SOTTO LE BOMBE!
    Spesso il diavolo si nasconde in frasi di apparente buon senso.

  • Marco Matteucci ha detto:

    …a proposito, trovo molto buona la nuova impaginazione del blog, anche se comprensibilmente ancora un po’ “acerba” mi sembra sostanzialmente molto ben fatta.
    Per favore faccia togliere la dicitura “Uncategorized”.
    Perché da Italiani fieri della nostra storia non abbiamo nulla da barattare con gli inglesi, soprattutto per quanto attiene a questioni e termini umanistici e di civiltà.

    • Don Ezio Fonio ha detto:

      Rientrando in me stesso, se possibile, anch’io auspico termini italiani, quando questi esistono.

  • Marco Matteucci ha detto:

    A voler pensar male si potrebbero anche fare molte “cattive” congetture, ricordando le divergenti affermazioni del Card. Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia accademia per la vita, che sebbene oggi si stracci le vesti contro questo barbaro provvedimento della magistratura inglese, nei sui precedenti interventi dava sostanzialmente ragione alla “linea dura” adottata dall’ospedale che ha in cura il piccolo e che deliberatamente oggi lo sta uccidendo e, cosa ancor più grave, con la sostanziale approvazione di tutto l’episcopato britannico.

    BISOGNEREBBE GUARDARE PIÙ ALLA SOSTANZA REALE DELLE COSE CHE ALLA CONVENIENZA POLITICA DEL MOMENTO!

    DAI ALFIE NON TI ARRENDERE… VIVI PICCOLO ANGELO!

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Marco Matteucci,
      solo per precisare alcune cose anche in generale:
      1. Mons. Paglia non è cardinale e dopo il dissesto da lui prodotto nella diocesi di Terni, di cui era titolare, è già tanto che il Papa gli abbia affidato quell’incarico e fatto arcivescovo. Come presidente della Pontificia Accademia per la Vita ha già fatto abbastanza danni anche all’immagine del Papa. Poi, nel futuro non si sa mai. Il secondo comunicato di Mons. Paglia, sembra un atto dovuto, visto che è stato preso in contropiede dal Papa stesso…
      2. Non si può affermare che l’ospedale di Liverpool sta uccidendo il piccolo Alfie con la sostanziale approvazione di tutto l’episcopato britannico, perché chi è intervenuta è la Conferenza episcopale dell’Inghilterra e del Galles, mentre nel Regno Unito esistono anche le giurisdizioni della Scozia e dell’Irlanda del Nord, che sono indipendenti da quella dell’Inghilterra e del Galles, come la Conferenza dell’Austria è indipendente da quella dell’Italia. Esistono poi certamente dei vescovi emeriti che potrebbero essersi espressi a titolo personale, in quanto non fanno parte della Conferenza episcopale.
      3. Aggiungo, al di là del messaggio di Marco Matteucci, che il sacerdote italiano che ha dato due volte l’estrema unzione al piccolo Alfie, è un legionario di Cristo che risiede a Londra. Alfie è un innocente e non ha bisogno di alcuna estrema unzione, a parte il fatto che il sacramento non si chiama più così, ma unzione dei malati e va dato agli adulti malati.

      • Lucia ha detto:

        Secondo me al prossimo Papa verra addebitato sia il comportamento della Pav , sia le nomine in generale sia in Vaticano, che in tutto il mondo . Anche perche quando la sinistra internazionale incomincera a disinteressarsi dei migranti quei Vescovi che hanno puntato tutto su questo argomento oltre che sull abbraccio ( ?)all ideologia gay , per mettersi in mostra col Papa non avranno gli applausi (finti) dell intellighienzia e questo comportera che anche il Papa non avra piu l appoggio( interessato) dei media .Povero Papa futuro.Ciao

        • Lo spettro di don Ezio Fonio ha detto:

          Lucia,
          se ci sarà un prossimo papa, Dio darà a lui, come all’attuale papa, tutta la forza necessaria per adempiere alla sua missione. Il papa non ha bisogno dell’approvazione dei media né della sinistra o della destra internazionale.

          • Marco Matteucci ha detto:

            Mi scuso per la risposta tardiva a questa sua gradita correzione ad alcuni errori da me commessi, che comunque nulla cambiano rispetto al mio giudizio negativo nei confronti della comunità cattolica di oltre manica.
            Per quanto riguarda poi la forza data da Dio ad ogni Romano Pontefice sono pienamente d’accordo con lei.
            Il PAPA come lei ben dice non ha bisogno dell’approvazione dei media né della visibilità personale e/o politica. Proprio per questo non riesco a capire come mai egli li vada affannosamente ricercando, con gesti, parole e atti che poco sanno di fede e molto di propaganda.
            Questo fatto secondo il mio modesto punto di vista è assai grave in quanto crea forte disagio nei credenti specialmente i quelli più piccoli e umili.
            “Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare.” (Mt. 18, 6)
            Le Auguro Ogni Bene

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Marco Matteucci,
            non credo che il Papa scandalizzi nessuno, come Gesù non scandalizzava i farisei nel dire le cose giuste. Poi, il Papa, essendo un umano, può sbagliare come tutti.

  • Lara ha detto:

    Sono orgogliosa dell’onorevole Meloni,che ha mosso le acque al governo,sono orgogliosa della Dott.Enoch del Bambino Gesù ,sono orgogliosa di Papa Francesco che ha fatto ciò che poteva x una volta felice di essere italiana.I bambini in condizioni simili si Alfie da noi sono curati nonterminati il problema è la Gran Bretagna che di grande non ha più niente.Hanno la pena di morte edulcorata a fine vita..possiamo solo pregare.Un immenso grazie ai genitori di Alfie che hanno dimostrato coraggio e forza Grazie!

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Lara,
      chiedo scusa per l’OT. Non spasimo per il centro-destra, ma se si farà un governo M5S + PD temo tra poco che anche in Italia si arriverà a casi analoghi. Vedi Eluana Englaro che già a legislazione vigente può ripetersi. Per evitare l’uccisione di Eluana ci voleva un decreto-legge che il Governo Berlusconi era pronto ad emanare, ma che non ebbe il visto del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

  • Vittorio ha detto:

    Non capisco la situazione clinica. Nel nome di Gesu’ chiedo a Dio la GUARIGIONE COMPLETA di Alfie. Bisognerebbe essere in piu’ persone, riunirsi e farlo (come dice la sacra scrittura) per essere esauditi. Poi ci vuol la fede, che e’ dono di Dio, nel caso Dio decida diversamente: di non dubitare LO STESSO delle sue promesse e soprattutto DELLA SUA ESISTENZA. Io ce l’ ho ma non ho un gruppo di preghiera.

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Vittorio,
      stando a quanto sappiamo Alfie prima o poi sarebbe morto. Il problema è che non siamo noi a decidere il prima (eutanasia) o il poi (accanimento terapeutico). Il fatto che Alfie dopo 11 ore sia rimasto in vita

      http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2018-04-23/liverpool-l-addio-piccolo-alfie-le-proteste-inutili-appelli-genitori–162048.shtml?uuid=AEmpXOdE&refresh_ce=1

      non so in questo momento, significa già che la Provvidenza ha dato un segnale che non è lecito togliere il respiratore, la idratazione e la nutrizione ad una persona che è ancora viva (non è accanimento terapeutico, diversamente significa lasciar morire di fame e di sete).
      Indipendentemente da come andrà a finire la vicenda, già questo costituisce per futuri casi un precedente da tenere in considerazione prima di prendere una decisione di “staccare la spina” pur partendo da un contesto diverso dal nostro. Preghiamo.

      • Vittorio ha detto:

        Grazie don Ezio. Son problemi per me complessi. Preghiamo.
        Grazie a tutti. E scusate le cattiverie scritte. Io penso , io 😊!!!, che Dio sia più forte di ogni tribunale. Ma non e’ questo il momento di far “teologia”. Mi vengono in mente queste parole che dedico ai genitori di Alfie ” le anime dei giusti son nelle mani del Signore ….sono nella pace”. Alfie, con il battesimo e’ stato lavato con il sangue, dal peccato originale, sara’ felice in Paradiso più che qui. Ciononostante Dio e’ vita anche umana, e’ il Dio della vita, preghiamo che apra il cuore anche agli scienziati.

  • Lo spettro di don Ezio ha detto:

    Adriana,
    rimango dalla parte del bel commento di Florauro, sa?

    • Adriana ha detto:

      Bene : ci rimanga . E allora ? Quello è il discorso di un predicatore permaloso ,alquanto insensibile all’Amore che ,quando si presenta,non può che mostrarsi avido e incalzante e sdegnoso
      di meschini “distinguo”. Come pure di arzigogolate mésaillances.

      • Adriana ha detto:

        Ma no . Dopotutto, qualcosa di bello si trova anche in quel testo : lo pseudonimo o nom de plume o nickname . – Florauro- .
        Ricorda ” Isaotta Guttadauro ” di Gabriele d’Annunzio?
        Quel bel nome che E. Scarfoglio parodiò in :” Isaotta Pomidauro”?
        Perchè stufo di tanto decadentismo di maniera.
        Appunto : i decadenti di maniera si rifanno sempre a modelli un
        po’ arcaici. Come alle intemerate di un Savonarola per esempio.
        Tra poco Santo ,ma non subito ,anche lui . Quando gioverà ai
        nuovi partiti dominanti . Inch’Allah!

  • Lucia ha detto:

    Che Alfie dal cielo ci protegga.Tanti di noi hanno fatto la loro parte altri no. Ovviamente non hanno alzato un dito gli intellettuali di sinistra e save the chidren , amnesty international , unicef ,che come sappiamo dove e legale l eutanasia chiede che anche i minorenni l abbiano, ma che tristezza pero che si protesta piu per il cane scaraventato che per un bambino, una cosa che vedo anche nella mia famiglia.Io mi sento sempre piu isolata.Ma che tristezza vedere Pav e vescovi inglesi cosi inginocchiati all ideologia eutanasica.Temo che il prossimo Papa si vedra addebitare il loro comportamento, cosi come gli errori di nomine e scandali sessuali avbenuti sotto GP2 li ha dovuti scontare il povero Benedetto 16.saluti
    U

  • Florauro ha detto:

    Sì, è vero, qui pullula di gente piena di odio: il modo in cui irridete “Bergoglio” e il suo “magistero”, che non a caso ponete fra virgolette, quel cinismo volgare che vorrebbe essere ironico “ma Tom e Kate non sono MAOMETTANI” (…), gli interventi precedenti di Tosatti che non hanno bisogno di commenti… Più di Alfie, cercate un pretesto per aggredire l’attuale papa. Vi considero scismatici. Detto ciò, per Alfie come per Charlie e Isaiah ci siamo battuti in tanti come leoni, e avrei sottoscritto anche questo post, malgrado tutto, ma non dopo quanto ho letto. Ho risposto a un appello analogo, privo di rigurgiti astiosi. Adesso resto in ansia per quel povero bimbo e la sua famiglia. A differenza vostra, m’importa di lui come di quelli nati in Siria o sui barconi.

  • virro ha detto:

    Le foto del piccolo Alfie parlano più dell’intelligenza degli intelligenti medici inglesi.
    Ma in una società nella quale il cane, il gatto, il topo, i pappataci, il panda……… valgono più della persona umana, cosa ci si aspetta di vedere?, teli di lino? vitamine? pigiamino asciutto? cambio di pannolini? ma tutto questo costa!!!
    Che vergogna!!!
    Che bugiardi!!!

  • roberto donati ha detto:

    Il sangue di Alfie deve nutrire la novantaduenne vegliarda?

  • Paola ha detto:

    Se non ricordo male, quest’estate a Charlie Gard venne concesso il passaporto Vaticano, non fece effetto a quanto pare. Non capisco nemmeno perché la dichiarazione della diocesi inglese non sia stata epurata, dalle sciocchezze contenute, da parte della Santa Sede. Inoltre, noto con sofferenza, come gli unici aventi i cosiddetti attributi siano proprio gli inglesi che già da qualche secolo hanno chiarito cosa pensano del papa e dei papisti e da sempre hanno sulla coscienza il sangue innocente di tanti loro figli, cosa volete che sia un Alfie Evans o un Charlie Gard ecc.. Davanti alle timide reazioni del mondo, quello che conta s’intende, mi vengono in mente le parole del Vangelo “meglio che uno muoia per la salvezza di tutti”… vuoi davvero incrinare i rapporti diplomatici per quel bimbo non autosufficiente?… Come sempre la storia è maestra perché l’essere umano è sempre lo stesso. Credo però negli interventi diretti di Dio, ma questo si può solo desiderare e implorare. Un’altra volta ancora avvenga che Dio dica “ho udito il grido dei miei figli” perché qui non se ne può più.

  • Mari ha detto:

    Questo potere, così tronfio della sua possibilità di disporre della vita dei meno fortunati mi fa orrore !

    Spero che, per contrastarlo, venga messo in atto ogni azione possibile: il Buon Dio vuole che anche noi ci mettiamo del nostro, partendo dalla preghiera!

    Nelle foto si vede un bel bambino paffuto, e chi ha avuto figli può ricordare, con una stretta al cuore, i due anni dei propri, sempre intenti alla scoperta del mondo, mentre lui li trascorre in un lettino d’ospedale…

    Lascia senza fiato la perfidia demoniaca di volersi accanire a togliere a questo piccolo anche la possibilità di respirare, visto che la sua malattia l’ha privato di quasi tutto ciò che in tanti ritengono indispensabile alla vita…

    Io però conosco tante creature il cui cuore sanguina perché ciò che Alfie ha, e non per merito di medici o magistrati, a loro è stato negato dai loro stessi genitori… ma queste le chiamano conquiste di civiltà!

    Infatti, in realtà, Alfie ha molto più di quanto tanti bambini, sani come pesci, rimpiangono disperatamente e che li segnerà per tutta la vita: un papà e una mamma che, insieme, stanno tentando il possibile e l’impossibile per restargli vicini fin tanto che Dio (e non gli uomini con la loro falsa pietà) permetterà al loro figlioletto di restare su questa terra.

    Forse è per questo che l’ira del demonio si è scatenata con tanto accanimento contro questo piccino e i suoi genitori.

    E, mi chiedo, come potranno gli individui che si sono impuntati a decidere della morte di un bambino malato, addormentarsi tranquilli la sera ?

    • Mari ha detto:

      #Spero che, per contrastarlo, venga messo in atto ogni azione possibile#

      Ho appena letto la dichiarazione di Mons. Vincenzo Paglia, che ho avuto occasione di veder ritratto nell’affresco della cattedrale di Narni… e non era un’azione del genere che auspicavo.

      Questa dichiarazione sta a ciò che dovrebbe in coscienza dichiarare un importante membro della gerarchia cattolica a proposito della vicenda di Alfie… quanto quell’orribile rappresentazione sta a ciò che la Chiesa ha sempre insegnato su ciò che attende gli uomini alla resurrezione dei morti.

      Lo stile è lo stesso…

      Fumo, fumo, fumo per, ipocritamente, non voler scontentar né i genitori né i poteri che vogliono “terminare le sofferenze” del piccino, eliminando il piccino stesso.

      Che pena…

      • Adriana ha detto:

        @ MARI,
        perdona ,affresco di Terni .Per il resto pienamente d’accordo.

        • Mari ha detto:

          @ Adriana,
          ci mancherebbe, anzi, grazie a te… mi sono confusa: nella denominazione dell’infelice diocesi c’è anche Narni e il fatto di essere un’accanita lettrice di C.S. Lewis deve aver fatto il resto.

    • Anita ha detto:

      perché il demonio si è impadronito di loro … CAra Mari, bellissima la sua riflessione. grazie

      • Adriana ha detto:

        Mah … se Papa Luciani ,come altri del resto,fin dall’antichità , ricordò che Dio è anche femmina ,verrebbe la “tentazione” di
        ipotizzare che anche il Diavolo lo sia .E che ogni tanto metta al
        mondo “personaggetti” strani ,come ,appunto , il Mons. dagli occhialini arcobaleno…

  • Angelo Becciu ha detto:

    Da parte del Papa ci sarebbe tutto il desiderio e tutta la volontà per salvare Alfie. L’Ospedale del Bambin Gesù ha fatto quanto era nelle sue possibilità per venire incontro ai desideri dei genitori del bimbetto.
    È pervenuta la richiesta della cittadinanza vaticana, ma la sua concessione non risolverebbe il problema perché i cittadini britannici mantengono la doppia cittadinanza e pertanto sarebbero soggetti alla giurisdizione inglese.

    • Paolo Pagliaro ha detto:

      Senta signor Becciu, qui non è solo in questione il caso specifico del piccolo Alfie, ma il diritto dei genitori di poter scegliere per il proprio figlio un’altra speranza. Altrimenti, seguendo questa linea di “pensiero”, lo stato vieterà ai cristiani di portare i malati a Lourdes, quando i medici dicessero non esserci speranza.
      Su questo punto il Papa DEVE parlare a forte voce, ripetutamente, con convinzione. Non dopo che gli è stata tirata la manica per settimane.

      • Ira Divina ha detto:

        Signor Paolo, ma lei pensa davvero che uno dei gerarchi vaticani risponderebbe a qualcuno su questo blog oppure altrove? La linea vaticana è quella di tacere e lasciare che le cose serpentinamente si compiano. Poi in Vaticano non leggono per igiene mentale altro, se non repubblica! Dunque si dimentichi Beccu e chiami Spettro chi ha scritto il post sopra. Saluti!

    • Laura ha detto:

      Mi scusi, ma il Santo Padre, dopo aver concesso la cittadinanza vaticana alla famiglia Evans, non potrebbe andare a Liverpool con un’equipe del Bambin Gesù a prendersi Alfie e i genitori come ha fatto a Lesbo con alcune famiglie di profughi?

  • Nicola ha detto:

    Ho visto le foto dell’articolo allegato. Io credo che nemmeno negli ospedali del cosiddetto ” terzo mondo ” i bambini vengano ” curati” così e soprattutto vengano lasciati in queste condizioni. Perché è evidente che le OMISSIONI durano da un pezzo.

  • Enrico lutman ha detto:

    Stesso appello da parte di Aldo Maria Valli, che ha scritto un intervento molto bello.
    Speriamo e preghiamo.

  • Claudius ha detto:

    Speriamo. Ma temo che alla fine non se ne fara’ niente, per la paura di mettersi contro il governo britannico.
    Bergoglio non ama inimicarsi i potenti.

    • Angelo Becciu ha detto:

      Mi spiace, ma il suo giudizio sul Papa è ingeneroso e dettato da pregiudizi. Infatti da parte del Papa ci sarebbe tutto il desiderio e tutta la volontà per salvare Alfie. L’Ospedale del Bambin Gesù ha fatto quanto era nelle sue possibilità per venire incontro ai desideri dei genitori del bimbetto.
      È pervenuta la richiesta della cittadinanza vaticana, ma sua concessione non risolverebbe il problema perché i cittadini britannici in caso di nuova cittadinanza manterrebbero la loro. Non si tratta pertanto di inimicarsi il governo inglese, ma sarebbe un gesto inutile.

      • Paolo Pagliaro ha detto:

        Ah ecco.

      • deutero.amedeo ha detto:

        “ma sarebbe un gesto inutile.”
        Anche questo, sig. Becciu, potrebbe essere un pregiudizio e non una certezza.
        -Tentar non nuoce – dice un vecchio proverbio.
        O no?

      • Claudius ha detto:

        Sono d’accordo che il problema sia piu’ complesso di come lo ponevo sopra, ma resta sempre la possibilita’ che se Alfie e i suoi genitori ricevono la cittadinanza vaticana *e nello stesso momento rifiutano quella inglese* il bambino e’ salvo.
        Uno puo’ rinunciare alla cittadinanza britannica in qualsiasi momento. Vale anche per i genitori di Alfie.
        Quindi e’ una strada che si potrebbe tentare.
        Certo che il governo inglese non sarebbe molto contento di questa iniziativa che interpreterebbe come un ficcare il naso nei loro affari a casa loro, e per di piu’ dall’odiata Chiesa Romana.
        E questo e’ il vero problema.
        L’Inghilterra e’ sempre una potenza.

      • Pequod ha detto:

        Inutile e muscolare, con l’effetto che poi i muscoli li mostrano anche gli altri.

        • Claudius ha detto:

          Quindi praticamente lei sta dicendo che ho ragione io a dire che nessuno in Vaticano vuole mettersi contro i muscoli dell’Inghilterra. Vede che alla fine diciamo la stessa cosa.

      • Adriana ha detto:

        Non sapevo che la base del Cristianesimo fosse il criterio dell’Utile .
        Sapevo che il criterio dell’Utile era quello raccomandato
        da Protagora quando, in assenza di Verità “Forti”,l’unico criterio
        da seguire per il singolo e per la comunità era quello “debole”
        dell’Utile.
        Mi sono completamente sbagliata.

      • Ira Divina ha detto:

        È più utile un “Papa” pasticcere, che un “Papa” pasticcione, lo dica a Bergoglioooo!!!! Mi hanno proprio ora mandata una foto con Francesco vestito da pasticcere in una pasticceria, che non so come si posta; si vede che fare il gelataio era poco redditizio.

      • Ira Divina ha detto:

        😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂da ridere tutta la serata su questa trovata di Becciu che scrive! Spettro i miei saluti sei esilarante😁!

  • Rosario ha detto:

    Protocollo eutanasico ufficiale per il piccolo Alfie, andrebbe letto da tutti nella versione originale perche’ potra’ accadere presto ai vostri genitori o figli quando non saranno economicamente sostenibili dalle casse del sistema sanitario nazionale:”Alfie sarà posizionato con cura sui grembi di Mr. Evans e Ms. James, se lo desiderano, altrimenti rimarrà nel suo lettino …”. Trovo piu’ onesta nei macellai calabresi quando sgozzano il porco sotto natale, almeno hanno il buon gusto di sapere di essere macellai e non si fregiano di lauree e titoli accademici.

    • Rosario ha detto:

      e aggiungo che dopo essersi sperticati in tutte le sedi di giudizio con l’affermazione dogmatica che l’attivita’ celebrale del bambino e’ irrimediabilmente compromessa, non permettendo a un esperto tedesco neanche di visitarlo in stanza, ora utilizzerano midazolam e fentalyn, due potenti sedativi di cui pare che il primo addirittura inibisca il riflesso autonomo di respirazione.Non sia mai che questo ostinato bambino gli rovini il quadretto della dolce morte in braccio ai genitori con spasmi ,convulsioni e un’agonia di diverse ore. Mi ricordano tanto i sommi sacerdoti (della nuova fede scientista) quando chiesero a Pilato di far presidiare la tomba di nostro Signore o i nazisti quando San Massimiliano Kolbe si ostinò a sopravvivere per due settimane al bunker della fame e furono costretti a finirlo con una iniezione di acido fenico. Questi misericordiosi servitori di sua maestà hanno imparato bene dai loro maestri, certi errori non li ripetono.

  • Francisca ha detto:

    Che lo faccia! Chi se ne frega delle sue motivazioni. Alfie sarebbe salvo e verrebbe curato dignitosamente oltre che amato incessantemente fino alla fine dai suoi genitori come è giusto che sia.

  • Pierluigi Cerbai ha detto:

    Nelle preghiere di stasera metterò questa intenzione ai piedi del Signore.
    Anch’io sarei molto felice di poter lodare papa Francesco. Col cuore e con la ragione.
    Chissà…

  • Marco Bianchi ha detto:

    Domani alle 12 dovrebbe essere ucciso.E in modo orrendo,come tutte queste morti “pietose”.E ne stanno parlando?
    Comunque,qualunque cosa arrivasse a salvare questo bambino,torturato in un lager di un paese che si indignerebbe se fossero trattati così degli animali,sarebbe benedetto.
    Questo cambierebbe nulla nel giudizio su di un eretico.

  • malibu stacy ha detto:

    Se lo fà, sconfessa in un colpo solo la conferenza episcopale inglese, paglia e sanchez sorondo, e poi si crea un precedente: allora anke lambert in francia può kiedere cittadinanza vaticana, e tutti gli altri ke anke in futuro si trovano in questa situazione. Sarebbe bello, ma se lo fà spero ke qualcuno avverte x tempo il turiferarionzo leccacalzinazzaro piegakukkiai e tutta la sua cosca di north korea insider ke cambino direzione alla lingua leccaculo di questi ultimi giorni

  • deutero.amedeo ha detto:

    L’Inghilterra deve festeggiare il 92° genetliaco di Sua Maestà, l’Italia deve piangere la morte dell’orso del Parco Nazionale d’Abruzzo, il Papa deve commemorare don Antonino Bello. Tutti hanno il loro da fare, insomma….
    In fondo ha ragione lo spettro di don Enzo (o Ezio?) che in un’altra discussione ha scritto: -non c’è dubbio che ognuno fa il male perché pensa – almeno in quel momento – che sia un bene.
    Ma questa non è “morale” cristiana. E’ il postulato fondamentale della “Teoria dei giochi” .

  • Gian ha detto:

    Ecco, se fosse nelle mie possibilità l’avrei già fatto. Cosa aspetta Bergoglio ad agire nei fatti con un gesto che è alla sua portata e che impedirebbe la soppressione di un bimbo innocente rendendo testimonianza nei fatti e non solo a parole. Con le parole a volte non basta, ci vuole l’azione. Noi possiamo pregare per un miracolo e sta al buon Dio accogliere o meno la nostra supplica secondo i Suoi disegni, Bergoglio da parte sua ha la facoltà di concedere la cittadinanza vaticana al piccolo Alfie e ai suoi valorosi genitori, scavalcando così le sentenze di giudici tromboni e le regole fallaci di uomini superbi e tutti noi applaudiremmo una volta tanto il suo coraggio e il suo amore per la Verità come ci è stata insegnata.

    • Sempliciotto ha detto:

      Bergoglio aspetta perché in realtà per lui non era neppure un problema, ha ben altro a cui pensare lui, diaconato femminile, matrimonio preti, sanificazione degli eretici, (Bello, Milani, etc.) migranti, Paradiso per atei, soppressione inferno, comunione adulteri e protestanti, benedizione coppie gay;
      poi in questa scocciatura ci è stato catapultato a forza ed ora, anche se è chiaro cosa lui pensi, basta leggere le dichiarazioni di Paglia fino a ieri e la dichiarazione dei vescovi inglesi, ed ora, dicevo, deve calcolare bene le cose…
      “Salvo il bambino e mi metto contro l’establishment, il che vuol dire un po’ meno applausi, o faccio la solita furbate e me ne lavo le mani?”

      • Luigi9 ha detto:

        @Pequod

        Questo è vero, la cittadinanza “prevalente” sarebbe (probabilmente) quella inglese… tuttavia un conto è pagare le tasse secondo le leggi inglesi (mi scusi per l’esempio banale), un conto è spedirti all’altro mondo… in un caso simile le due cittàdinanze sono in rotta di collisione (a che serve allora la diplomazia?)…
        Tanto più che qui non si sta parlando dello sconto di una pena (capitale, in questo caso) a sconto di un gravissimo reato secondo la legislazione di un paese, ma del diritto alla vita negato (come solo un paese incivile può fare… e se si offendono tanto meglio) in contrapposizione all’altra cittadinanza: solo una legislazione criminale può far “finta di nulla” e tirare dritto per la sua strada.
        Il buon senso di Bertoldo (se mai potesse essere english) direbbe: bene, allora impacchettate le vostre cose, andatevene da chi vi vuol bene, e non fatevi mai più rivedere ad Albione… purtroppo il buon senso è pur esso in stato comatoso.

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        Sempliciotto,
        ciò che lei scrive sono giudizi temerari, rispetto al calcolo di convenienza sul piccolo Alfie. La sua risposta avalla quanto ho scritto più volte:
        – se il Papa fa cose giuste, è per convenienza,
        – poi il Papa non fa cose giuste e fa un elenco che non sta in piedi, non c’entra con il piccolo Alfie, ma c’entra con lo scopo di attaccare questo papa. Infatti:
        – diaconato femminile: è esistito nella Chiesa del primo millennio, sopravvive nell’Ordine delle Certosine, se ne potrà pur discutere per un’eventuale ripresa nel resto della Chiesa;
        – matrimonio preti: non si parla di questo, ma al contrario di ordinazione di persone sposate, come avviene in tutti i riti cattolici, tranne che nei riti latini dal secondo millennio (norma introdotta per evitare l’ereditarietà dei benefici ecclesiastici);
        – sanificazione degli eretici, (Bello, Milani, etc.): dove stanno le eresie di don Tonino Bello e don Lorenzo Milani?
        – migranti: Gesù dice: “ero forestiero e mi avete ospitato;
        – Paradiso per atei: in paradiso non si va per aver recitato tutte le domeniche il Simbolo niceno-costantinopolitano, vale Mt 25 in più i credenti hanno qualche dovere in più, ma nessun vantaggio rispetto agli atei;
        – soppressione inferno: questa è un’idiozia, il Papa ha parlato parecchie volte dell’inferno come pena cui uno si autocondanna rifiutando l’amore di Dio, non ci sono le coordinate spaziali per ubicare l’inferno da qualche parte dell’Universo, è un luogo dello spirito;
        – comunione adulteri: se allude al discernimento richiesto da Amoris laetitia, se lo ripassi senza pregiudizi e vedrà che le cose non stanno così, la comunione non è un diritto per nessuno;
        – comunione ai protestanti: è il direttorio ecumenico che la concede per coloro che hanno fede nella Presenza Reale, fu concessa da Paolo VI nel 1967 https://opportuneimportune.blogspot.it/2018/02/paolo-vi-autorizzo-la-comunione-per-i.html
        – benedizione coppie gay: se si tratta di questa
        https://mauroleonardi.it/2017/08/11/papa-francesco-a-coppia-gay-con-i-tre-figli-adottivi-benedizione-apostolica-alla-vostra-famiglia/
        è probabile che il Papa non ne sappia nulla. Nel 2015 venne al Colle Don Bosco l’ex incaricato delle Benedizioni Apostoliche. Gli feci vedere la mia con la sua firma: ne aveva firmate un milione, mi disse! E’ vero che qui si tratta di una lettera, ma ugualmente sono lettere d’ufficio. Anche in Vaticano regna la confusione.

    • Pequod ha detto:

      La fai molto facile. Se il vaticano dovesse dare la cittadinanza, il bambino avrebbe una DOPPIA cittadinanza e continuerebbe ad essere assoggettato alla giurisdizione inglese. Tanto più se è in territorio inglese.

  • Anna Maria ha detto:

    Sarebbe si un evento clamoroso se il Santo Padre pensasse ad una soluzione di questo tipo ! Magari ! Quanto bene all’umanità farebbe un gesto del genere ! Oggi è la Giornata di Gesù, il Buon Pastore, il quale conosce le sue pecore e le chiama ad uno ad uno per nome ; possa Egli ispirare il Santo Padre a compiere questa azione estremamente “paterna”. Il Papa agisce nel mondo quale Vicario di Cristo , Buon Pastore e perciò , a sua imitazione protegga e custodisca il piccolo Alfie, quale agnellino del suo ” gregge”, lo custodisca dai “lupi” e dalle loro terribili “fauci”. L’ umanità intera lo ringrazierà ! Ancora un poco piccolo Alfie e ti salveremo !

  • Adriana ha detto:

    Io e tanti o tutti qui ,saremmo “felicissimi” di poter lodare
    Bergoglio per questa iniziativa -nonostante Don Ezio ritenga
    che siamo “felicissimi” di parlarne male.-
    Oltretutto ciò costituirebbe un gran colpo di grancassa a favore
    del suo “magistero”.

    • GMZ ha detto:

      Grancassa per il suo magistero proprio no!
      Ma un applauso forte, convinto, lungo da mane a sera, e un “W il Papa” urlato a squarciagola non glielo toglie nessuno.
      Dai Francesco, fai sognare anche gli aridi sgranarosari come me e compagnia brutta!