Bestiario per Immagini dell’Orrore Quotidiano a Gaza, di cui Siamo Vergognosamente Complici.

10 Luglio 2024 Pubblicato da 5 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, offriamo alla vostra attenzione questa raccolta di immagini trovate principalmente su Instagram e che non credo possiate vedere sui media di proprietà dei Padroni del Mondo, occidentale soprattutto. Mi spiace che le didascalie siano in inglese. Buona visionee condivisione. 

§§§

 

Continua ad allungarsi la lista di giornalisti trucidati negli attacchi delle forze israeliane sulla Striscia di Gaza.

Negli ultimi giorni, infatti, sono stati uccisi ben cinque cronisti nell’ambito di raid paralleli effettuati dall’IDF: sabato scorso, l’ufficio stampa del governo di Gaza ha dichiarato che gli attacchi hanno provocato la morte di tre giornalisti nel campo profughi di Nuseirat, situato nel mezzo della Striscia di Gaza, a cinque chilometri da Deir al-Balah; nelle stesse ore, altri due giornalisti sono rimasti uccisi a Gaza City a causa di un bombardamento dell’esercito di Tel Aviv.

È così salito ad almeno 158 unità il numero di operatori dei media uccisi dal 7 ottobre a oggi nella Striscia di Gaza, considerata «il luogo più pericoloso della terra» per i cronisti.

Che, come denunciato dal Sindacato dei giornalisti palestinesi, sarebbero diventati dei veri e propri bersagli nel mirino dell’esercito israeliano.

👉 Continua sul nostro sito: Lindipendente.online (link in bio).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

 

 

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , , ,

Categoria:

5 commenti

  • giovanni ha detto:

    Mamma mia, mancano le parole per descrivere un simile demoniaco spettacolo. Non in mio nome, lo sappiano.

  • Chiamatemi pure Torquemada. Me ne farò una ragione ha detto:

    In Israele per accedere agli studi universitari è prioritario essere ebreo.
    I Cristiani – ma figuriamoci i palestinesi – possono aspettare.

    Leggetevi il bel libro “L’invenzione del popolo ebraico” scritto da un professore israeliano ed ebreo di nome Shlomo Sand, storico c/o le università israeliane.
    Questo PROFESSORE merita di essere apprezzato e stimato per l’onestà delle cose che scrive.

    LEGGETELO!!!

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Saremo anche tutti complici, ma i primi complici sono proprio loro, i popoli direttamente coinvolti che subiscono, senza ribellarsi, le decisioni dei loro capi.

  • Alexandru ha detto:

    Questo molto presto cambierà e questi demoni che apportano sofferenza altrui verranno spazzati via per l eternità non ne rimarrà nemmeno il ricordo…. Loro non sanno che Dio ha un piano per loro

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Certo! Io manderei loro un bel messaggio con quattro versetti del Salmo 48 (49) :

      [7] Essi confidano nella loro forza,
      si vantano della loro grande ricchezza.

      [8] Nessuno può riscattare se stesso,
      o dare a Dio il suo prezzo.

      [9] Per quanto si paghi il riscatto di una vita,
      non potrà mai bastare

      [10] per vivere senza fine,
      e non vedere la tomba.

Lascia un commento