Último hallazgo del misionero hom*o*se*x*ualista J.Martin, sj: Nuestra Señora con la bandera LGBTQ+

3 Luglio 2024 Pubblicato da 2 Commenti

Marco Tosatti

Estimados amigos y enemigos de Stilum Curiae, ofrecemos a vuestra atención este artículo publicado por Infovaticana, a quien agradecemos por la cortesía. Feliz lectura y difusión.

§§§

El sacerdote jesuita James Martin sigue con su cruzada homosexualista dentro de la Iglesia.

James Martin ha celebrado este mes de junio algo muy importante para él y lo que parece ser el motor de su vida: el mes del orgullo LGTB. Son innumerables las manifestaciones públicas de este sacerdote estadounidense contra la doctrina católica, pero ahí sigue como si no pasara nada.

El propio Martin ha compartido a través de sus redes sociales unas imágenes de una charla LGTB que impartió en una iglesia en Ohio. En las imágenes se puede apreciar como el cubre ambón está decorado con la que parece ser la Virgen María que lleva en el manto la bandera LGTB y la que reivindica la transexualidad.

Según el religioso, «la conferencia marcó el 50 aniversario de una de las primeras conferencias para católicos gays y lesbianas, que tuvo lugar en este mismo lugar, allá por 1974».

Mientras el Vaticano saca el látigo para aplacar las voces disidentes del sector conservador, el jesuita James Martin goza de total impunidad para proclamar herejías y confundir a las almas con una doctrina contraria a la fe católica sin que nadie le detenga.

El sacerdote español Pablo Pich ha puesto el grito en el cielo a través de sus redes sociales y ha explotado contra el curioso favoritismo del que goza. «James Martin campa a sus anchas mientras blasfema abiertamente. Se le recibe en el Vaticano, se le escriben cartas, se le llama para formar parte de los consejos sinodales, etc. Pido al Papa Francisco que tome cartas en el asunto pues no puede quedar impune quien ataca así a la Virgen Santísima y a la Fe Católica», ha escrito el padre Pablo Pich.

 

Publicado en Italiano el 2 de julio de 2024 por Marco Tosatti, en https://www.marcotosatti.com/2024/07/02/ultima-trovata-del-missionario-omosessualista-j-martin-sj-la-madonna-con-bandiera-lgbtq/

Publicación original en español en James Martin disfraza a la Virgen con la bandera LGTB

James Martin disfraza a la Virgen con la bandera LGTB

redaccioninfovaticana

Son innumerables las manifestaciones públicas de este sacerdote estadounidense contra la doctrina católica, pero…

 

 

§§§

Aiutate Stilum Curiae

IBAN: IT79N0200805319000400690898

BIC/SWIFT: UNCRITM1E35

§§§

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

2 commenti

  • Orazio ha detto:

    Apocalisse o Rivelazione, ai posteri l’ardua sentenza
    Coautore Orazio Nuzzo -30/06/2024

    La coerenza è sinonimo di infantile arroganza o di un tipo di pensiero assoluto quando non si confronta con le idee divergenti altrui. La certezza di essere nel giusto, ci può rendere ciechi, sordi, illogici o folli.
    Pensate a quelle epoche passate, dove i sindacalisti e gli uomini gusti non sarebbero sopravvissuti a lungo, perché il potere assoluto era in mano ad esoterici personaggi potenti e creativamente malefici, amorali, e privi di coscienza in quanto avevano scelto di non “essere”. Agivano alla luce del sole imponendo la schiavitù e il terrore senza alcuna paura dell’Umanità, credendosi divini e immortali: Salmi 89, 48.
    48 Qual è l’uomo che viva senza veder la morte? Che scampi l’anima sua al potere del soggiorno dei morti? Con chi potrai confidarti, a chi potrai rivolgerti per attenuare un poco l’angoscia e la solitudine? la prospettiva di morte mette in crisi sia il potere, che il profondo al veder la morte.
    Rallegratevi figli di Dio, tutto sta andando come profetizzato: Gli illuminati luciferopatici malefici e consapevoli, esistono da quando il tabu divino del peccato originale e stato praticato. Orgogliosi e fieri della loro disumana diversità, si sono sempre riuniti in sette esoteriche, confraternite e altro, camuffando i loro costrutti indicibili mentali ai non appartenenti alla loro progenie. Ma, con la venuta di Cristo, che è il più grande loro nemico, e, con l’evolversi dei tempi e della cultura e del sapere evangelico, si sono trovati sempre più in disagio divenendo sempre più scaltri.
    Vivono in ogni nazione e col crescere dei moderni mezzi di comunicazione si sono riuniti in una potentissima organizzazione mondiale, infiltrandosi in tutto ciò che riguarda la vita politica, economica, sociale e religiosa:
    Per voler divino metteranno un Re eretico a capo della chiesa cristiana, i generali al posto dei vescovi, la classe degli ufficiali come nuovo clero, la truppa come popolo votato all’obbedienza, alla povertà, alla disciplina, al silenzio e, infine, i giovani al sacrificio della vita mandandoli alla guerra, tutto in nome della loro religione anticristica. Ma sappiate che tra non molto scenderà dai cieli la FOLLIA DIVINA, e, con la stessa e identica modalità usata per bloccare la torre di Babele per l’abbandono di “tutti” gli architetti e, le maestranze tutte, bloccherà anche […] DIO SALVI RE E GLI DEI. La demenza e la follia sono due conseguenziali che Dio ha previsto per punire i più ostinati anticristi, ma soprattutto, per protegge il suo popolo.

    Volevano innalzare la torre di Babele, che equivale nell’innalzare un impero mondialista, governato da potenti umani rettiliani, opportunisti, guerrafondai, assetati di potere e senza coscienza, camuffati da difensori della giustizia del mondo. Ma in realtà appartengono alla progenie del peccato originale, degni figli del loro padre, e portatori della loro tipica democrazia e moralità personalizzate che opportunisticamente tutto permettono. La guerra Spirituale in atto, si concluderà tra terremoti, epidemie, tsunami e distruzioni di città e nazioni, e, a poco a poco, molti dei loro ingenui alleati si ricrederanno, e nella battaglia finale i rettiliani guerrafondai, cadranno sotto le stesse loro armi.
    Il loro compito nei secoli è sempre stato lo stesso: leggi appropriate per salvare i Barabba e schiavizzare democraticamente i figli di Dio e portali alla disperazione e la perdizione, propinando un mondo “veramente libero” degno di livellarsi alle antiche e progredite e libere città: Sodoma e Gomorra, città accoglienti e rispettose delle diversità: valorizzandole prioritariamente nel contesto sociale e persino nella pubblicità, inoltre, i maestri dei loro bambini dovevano essere necessariamente trans e pedofili.
    L’Apocalisse dei Leviatani è necessaria per renderli visibili, riconoscibili e in carne, senza coda ne corna.
    Il serpente che avvolge l’uovo cosmico simboleggia il padre primigenio e il creatore della sua stirpe, e, dentro l’uovo, i cosiddetti Giganti, i Golem e le Lilith, figli ricreati dal creato metamorficamente grazie al rito sessuale. L’uovo cosmico simboleggia il mito cosmogonico della nuova creazione da parte del primigenio uomo serpente o rettiliano, se preferite. L’alchimia simboleggia il rito carnale del peccato originale(incesto), che genera un caos di odio e amore scindevole, che può renderli disumani e geniali. Fortunatamente solo i malvagi che contrastano lo spirito della parola e non soffrono per i sensi di colpa, degenerano la propria anima, ma non tutti i doppi però! In primis, gli ossessionati compulsivi del desiderio sessuale perverso, che corrispondono ai satiri della mitologia, in secundis, quelli che vogliono legalizzare la libertà incestuosa come diritto di famiglia, ma soprattutto quelli che si vedono pari a Dio. I “NOI SIAMO.” Che si illuminano d’immenso quando ogni qualvolta raggiungono i loro scopi, inebriandosi di essere speciali per lo storico potere predatorio che hanno sempre avuto nel mondo in quanto sempre presenti nel tempo nell’“essere tempo” scegliendo di essere Enti. La formula rituale è: ”che non sia consacrato l’essere ma il voler mio” Divenendo bestie pensanti che non riescono a controllarsi nei momenti critici e sono sempre pronti a infornare bambini nei forni crematori e giustificare qualsiasi olocausto.
    Noi, ingenui umani, come lo era lo stesso Parmenide che era convinto che non potevano esistere tali personaggi, abbiamo conoscenza solo degli schizofrenici psicopatici sanguinari e di quei sfortunati schizofrenici riconoscibili e acclarati dalla scienza, ma non ancora riusciamo a riconoscere gli schizofrenici luciferopatici, che riescono a controllarsi e vivono in incognito in mezzo a noi. Molti sono famosi per il loro fare, altri invece, perché insigniti di riconoscimenti intellettuali, artistici, letterali e da premi vari, importantissimi.

    Persino gli empi ricchi e i famosi, nonostante ricchezze e potere si sentono dei morti viventi minacciati da catene tenebrose e soffrono di angosce depressive e devono fare uso di droghe e alcol e altro, convicendosi che d’altronde l’uomo non è altro che un animale ragionevole come lo affermava lo stesso Aristotele, che era molto addentrato in queste conoscenze
    Gli empi ci invidiano e ci odiano a morte, perché lo Spirito Santo che loro rinnegano è parte integrante del nostro vivere e sorridere.

    Termino riportando due pensieri di Cesare Lombroso:
    1) “Il genio e la follia sono sempre associati ai criminali e agli assassini più intelligenti;”
    2) “Sono diversi da noi” (lo diceva non cantando a differenza dei Maneskin)..
    Alla prossima.

  • FRANZ ha detto:

    Buenoooo!
    A ese tipo que es el brazo derecho y iper protejido de Bergoglio no se le va a tocar.
    Verguenza ajena! Basta ya!
    Teneis que decirnos si Bergoglio es o no es papa…punto y pelota!
    Gracias
    Francesco

Lascia un commento