Quando Mons. Paglia è più VaÇÇinista di Speranza.

14 Settembre 2022 Pubblicato da 19 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, mi sembra interessante portare alla vostra attenzione, senza alcun commento, se non la speranza di vedere al più presto Speranza davanti a dei giudici per rispondere delle sue azioni e omissioni, alcuni documenti. Buona lettura.

§§§

Press Office – Pontifical Academy for Life <pressoffice@pav.va>

 

Comunicato stampa di Mons. Vincenzo Paglia

Presidente della Commissione per la riforma della assistenza sanitaria e sociosanitaria alla popolazione anziana.

Recentemente il Ministero della salute, nella Conferenza stampa del 9 settembre, ha escluso la possibilità di un nuovo richiamo (la quinta dose) per chi tra i fragili e gli over 80 ha ricevuto il secondo booster nei mesi scorsi. Questa posizione esclude quindi che tali soggetti possano ricevere i nuovi vaccini bivalenti Comirnaty e Spikevax, approvati da EMA come dosi booster per tutti i soggetti al di sopra dei 12 anni. La decisione appare ancor più sorprendente alla luce del fatto che lascia fuori tutti coloro che sono oggettivamente a rischio di malattia grave da Covid: over 80 e individui portatori di fattori di rischio. Vale la pena ricordare che la immunità acquisita con le somministrazioni vaccinali vede declinare il titolo anticorpale già dalla fine del terzo mese e comunque entro il 4°. Moltissimi anziani dunque rischiano forme gravi di infezione. Per questi motivi chiedo che sia almeno resa possibile una adesione volontaria all’ulteriore dose booster atta a proteggere la popolazione più vulnerabile già vaccinata con quarta dose nei mesi scorsi.

 

Roma, 13 settembre 2022

 

***

Da Eventi Avversi

 

Un nuovo studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ( NEJM ) mostra non solo che l’efficacia del vaccino Pfizer Covid diventa negativa (il che significa che i vaccinati hanno maggiori probabilità di essere infettati rispetto ai non vaccinati) entro cinque mesi ma che il vaccino distrugge qualsiasi protezione che una persona ha dall’immunità naturale.

 

Lo studio è un ampio studio osservazionale che esamina 887.193 bambini di età compresa tra 5 e 11 anni nella Carolina del Nord, di cui 273.157 (30,8%) hanno ricevuto almeno una dose di vaccino Pfizer tra il 1 novembre 2021 e il 3 giugno 2022. Lo studio include 193.346 SARS -Infezioni da CoV-2 segnalate tra l’11 marzo 2020 e il 3 giugno 2022.

 

I ricercatori hanno utilizzato una forma di modellazione statistica con aggiustamenti per fattori confondenti (come le condizioni sottostanti) per calcolare le stime dell’efficacia del vaccino nel tempo e contro le diverse varianti di Covid.

 

 

I risultati sono illustrati nei grafici seguenti. Nel grafico A, si noti che le linee verde e blu, che rappresentano i bambini vaccinati rispettivamente a novembre e dicembre, passano per lo zero in territorio negativo con un forte gradiente entro cinque mesi dalla prima iniezione. Non è chiaro il motivo per cui la linea verde non sia proseguita dopo aprile, poiché i ricercatori presumibilmente avevano i dati, ma da quanto mostrato sembra che l’efficacia del vaccino continui a diminuire fortemente in territorio negativo.

Nel grafico B, vediamo entrambe le linee rossa e blu – che rappresentano i bambini che sono stati vaccinati e che sono stati precedentemente infettati e non precedentemente infettati rispettivamente – che passano di nuovo attraverso lo zero con un forte gradiente entro cinque mesi dalla vaccinazione. Il fatto che anche i vaccinati che hanno un’immunità naturale da una precedente infezione vedano un’efficacia negativa è una sorpresa poiché non ci si aspetterebbe che quelli con un’immunità naturale siano più suscettibili alle infezioni rispetto a quelli senza.

 

 

I grafici C e D suggeriscono che è il vaccino a causare questa preoccupante cancellazione dell’immunità naturale.

 

Il grafico D mostra l’efficacia dell’immunità naturale da precedente infezione tra i vaccinati. Si noti che la linea blu, che è la protezione contro la variante Delta tra i vaccinati e precedentemente infetti, raggiunge lo zero con una forte pendenza entro sette mesi.

 

Ora guardate la linea blu nel grafico C, che è la protezione contro Delta nei soggetti precedentemente infetti e non vaccinati.  Anch’essa cala, ma molto più lentamente, e dopo otto mesi è ancora abbastanza in territorio positivo, sopra il 50%. Lo stesso si può dire per l’immunità naturale contro le varianti precedenti (linea verde), che diminuisce lentamente e rimane positiva dopo 16 mesi.

 

Perché l’immunità naturale rimane protettiva per i non vaccinati, mentre nei vaccinati la “protezione” diventa negativa anche se hanno un’immunità naturale?

 

 

Questo è molto inquietante perché indica non solo che i vaccini conferiscono una “protezione” negativa dopo alcuni mesi, ma anche che distruggono la protezione che avrebbe dovuto essere fornita dall’immunità naturale.

 

I non vaccinati mantengono la propria protezione dall’infezione precedente ma i vaccinati finiscono con un’efficacia negativa anche se sono stati precedentemente infettati. Ciò significa che i vaccini annientano l’immunità naturale di una persona per lasciarla più vulnerabile alle infezioni rispetto a prima.

 

Le nuove scoperte si aggiungono alle crescenti preoccupazioni tra gli scienziati sull’effetto dei vaccini Covid sul sistema immunitario.

 

Un recente studio sui topi ha scoperto che i vaccini mRNA come quello di Pfizer inibiscono la risposta del sistema immunitario ad altri agenti patogeni. In questo studio (che non è ancora sottoposto a revisione paritaria), le responsabili sembrano essere le nanoparticelle lipidiche (LNP) che trasportano l’mRNA nel vaccino: “Abbiamo scoperto che la pre-esposizione a mRNA-LNP o LNP da sola portava a inibizione a lungo termine delle risposte immunitarie adattative“.

 

Leggi lo studio QUI

 

Un altro studio preprint ha rilevato che il vaccino Pfizer “induce una complessa riprogrammazione funzionale delle risposte immunitarie innate” inclusa “l’inibizione delle stesse“.

 

Stranamente, lo studio non è citato per i risultati allarmanti esposti, anzi come al solito gli autori concludono che il vaccino sia “In grado di conferire una notevole immunità contro l’infezione da Omicron“, (anche se l’elevata protezione è durata solo poche settimane ed è risultata negativa in pochi mesi).

 

Concludono inoltre che “il rapido declino della protezione contro l’infezione da Omicron conferita dalla vaccinazione e dall’infezione precedente fornisce supporto per la vaccinazione di richiamo“.

 

Ma i risultati dello studio parlano da soli e sono molto preoccupanti. È sempre più chiaro che è stato un errore portare rapidamente sul mercato la tecnologia del vaccino mRNA e che i vaccini dovrebbero essere ritirati e rimessi nella fase di ricerca fino a quando l’intera gamma dei loro effetti e il loro profilo di sicurezza non saranno compresi molto meglio e resi accettabili.

 

Link allo studio: https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMc2209371

***

 E infine questo collegamento a Gospa News.

§§§




I PADRONI DEI SOCIAL – E GOOGLE – CERCANO DI FAR TACERE STILUM

CURIAE.

SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:

IT79N0200805319000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae



viganò, tosatti,

Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti, con questo logo:

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: ,

Categoria:

19 commenti

  • Davide Scarano ha detto:

    A Paglia mi piacerebbe ricordare il brano evangelico in cui Gesù afferma “chi costruirebbe una torre senza prima sapere se possiede i denari necessari?”, da cui mi sembra possibile poter trarre le seguenti deduzioni:
    1) Chi assumerebbe un farmaco senza sapere quale sia la quantità realmente efficace? Tale è la condizione di coloro che hanno assunto la prima dose, credendo fosse l’unica e poi la seconda, in una sequenza di azioni che, a mio parere, ha reso nulla la credibilità di chi ha pronunciato simili affermazioni in pubblico.
    2) Anche sulla base di quanto descritto al punto 1, chi scambierebbe la certezza di essere attualmente sano con la spada di Damocle dell’incertezza sulle proprie sorti future derivante da “effetti a medio e lungo termine sconosciuti?”. Se molti hanno accettato tale baratto, ciò senz’altro è meno accettabile per chi dovrebbe ispirare il proprio agire a prudenza ed addirittura, avendo responsabilità in materia socio sanitaria, al principio del “primum non nocere”, proprio dell’attività di ciascun medico.

  • mario ha detto:

    Ma non avete capito, il Paglia lo fa per amore verso gli aborti trucidati per fare un vaccino che serve solo ad ingrassare quelli che hanno ordinato di scannare i suddetti aborti. Vogliamo compensare gli assassini per pensieri così elevati come quelli da Paglia seguace di Giuda Iscairota

  • Anonimo ha detto:

    Il migliore di loro ha la rognba, si usa dire dalle mie parti, veramente sono una congrega di pazzi, o di posseduti da spiriti maligni, di una ipocrisia e malvagità finora inimmaginabilki in esponenti del clero; ha, ma si sa, questo clereo (non dico questa Chiesa, pèoiché la Chiesa Cattolica è oggi rappresentata dal piccolo gregge, perseguitato e disperso nella dfiaspora), questo clero, dicevo, è quanto di più perfido e inaffidabile si possa immaginare, siamo veramente giunti all’ultima battaglia del diavolo (cfr libro del Rev. Pauul Kramer “The last devil’s battle”) e Satana la sta cpombattenndo contro l’umanità da posizioni di comando nella società civile (”’incivile, ormai) e in quella ecclesiastica (non diciamo religiosdsa, poiché di religiosità questa gentaglia non ha piùà nemmeno l’ombra)

  • Federico ha detto:

    Parafrasando il noto scrittore e poeta, applicherei a costui la celebre descrizione: Con le idee il Paglia si regola come dicono che si deve fare con gli amici: n’ha poche; ma a quelle poche è molto affezionato. Tra le poche, ce n’è per disgrazia molte delle storte; e non son quelle che gli sian men care…”
    Personaggio imbarazzante per la stessa categoria di personaggi che egli vorrebbe sostenere. Inadeguato ma estremamente saccente: purtroppo nei salotti televisivi e giornalistici non si contiene ma sì compiace della propria eloquente e bonaria pressapocaggine. Campione portabandiera delle idee (?) piaciose di chi lo ha collocato nei suoi alti ma servizievoli incarichi di responsabilità, che costui ricopre con la disinvolta bonomia di chi riesce ad essere “non divisivo”, “misericordievole”, e mai “rigido”, con quella costante espressione di sorridente soddisfazione di chi sa di non aver mai pestato i piedi a nessuno di pericoloso.
    Mi auguro trovi presto una posizione più conveniente e confacente alle sue effettive caratteristiche.

  • Gabriela ha detto:

    Grazie dott. Tosatti per aver messo in luce una delle innumerevoli opere malvagie portata degli astuti nemici che hanno occupato la cattedra di Pietro, per attuare lo sterminio di massa attraverso un siero genico assassino che chiamano vaccino.

    Opera malvagia di cui dovranno rispondere davanti a Dio tutti i vescovi e i sacerdoti disertori che si ostinano a militare nella cattedra iniqua dell’impostore contro quella del legittimo Pietro, che sempre ha dichiarato ILLECITO l’uso di un siero “sperimentale”… prodotto con cellule di bambini abortiti.

  • Adriana 1 ha detto:

    ) Qualcosa continua a non funzionare…

  • amos ha detto:

    Sono andato a fare una visita. In un lungo corridoio un’addetta mi ha misurato la febbre e mi ha fatto le domande di rito: se ero vaccinato, se ho sintomi, se sono venuto a contatto con ammalati. Poi mi sono seduto in attesa del mio turno e per più di mezz’ora ho ascoltato quelli che sono arrivati dopo di me. Tutti vaccinati e tutti, dico tutti, ammalati chi anche più volte. Poi è arrivata una vecchia che si è seduta a parlare con l’addetta e il discorso si è concentrato sui ragazzi tornati a scuola senza mascherina. La vecchia era abbastanza alterata perchè non è giusto dato che nelle scuole c’è concentrazione (sic) e che a rimetterci purtroppo “siamo sempre noi”. Ho chiesto perdono al Signore ma ho augurato alla vecchia cose che qui non si possono dire!

  • Adriana 1 ha detto:

    Invio il link ( sperando che sia giusto ) del testo indirizzato alla stampa dal Generale francese Christian Blanchon , testo breve ed efficace, dove spiccano i giudizi: ” Sono lì al tuo fianco, sembrano normali, ma sono supereroi. “;
    ” Anche se fossi io completamente vaccinato, ammirerei i non vaccinati per aver resistito alla più grande pressione che abbiamo mai visto, anche da parte dei coniugi, genitori, figli, amici, colleghi e medici “…(non parliamo dei presbiteri, aggiunta mia ).
    https://www.presskit.it/2022/09/14/il-generale-francese-christian-blanchon-rende-omaggio-ai-non-vaccinati/
    Basta cliccare : generale francese Christian Blanchon.

  • Adriana 1 ha detto:

    Mezza Selene.

  • Adriana 1 ha detto:

    Mi permetto di aggiungere questo intervento di Radio-Radio youtube.com/Watch?v=ftbhaEaxxtI
    sull’Agenda 2030. Contenuto: eliminazione dei vecchietti -per antonomasia-:” fragili “; eliminazione rapida dei nascituri: ” ancora più fragili “; diffusione di ” malori “per i giovani e giovanissimi; malori micidiali per padri e madri di famiglia “non” fragili: effetti secondari di vario tipo, ma sempre dannosi. Ho subito la perdita di 4 cari amici entusiasti del ” rimedio “. Uno se la è cavata bene: ha solo perso un rene, ( uno appena nato da una madre infermiera vaccinista è morto subito perchè il cuore era in malora)…eppure i sopravvissuti non rinunciano al proprio entusiasmo per il siero della lunga vita!!!
    Lo raccomanda Speranza, Draghi, Bergoglio ! Ora lo ribadisce l’ineffabile Paglia…Tutti “esperti” premurosi nei nostri confronti. I guadagni per le ” Industrie ” farmaceutiche salgono alle stelle…Quale è la percentuale che spetta al Vaticano?
    Perdonate, ma
    sono un pochino indignata, e anche assai fortemente arrabbiata.

  • GINO ha detto:

    Bene, datevi alla ricerca sociosanitaria che alle cose sacre e alle anime ci pensano gli otto sacerdoti del piccolo resto.
    Booster ai porci, perle agli uomini di buona volontà.

  • Adriana 1 ha detto:

    é

  • Maria Michela Petti ha detto:

    Mi è capitato, qualche anno fa, di ricevere – per interposta persona – una “prescrizione medica”, orale (è abitudine in “certi” ambienti pretendere di risolvere tutto con le “chiacchiere”; senza lasciare tracce scritte) da parte di un prelato di altissimo grado. Dopo alcuni mesi, non mi trattenni dal dargli la risposta (come sul dirsi) per le rime, indirizzandogli un messaggio scritto, dettato dalla necessità di firmare la prova di una mia precisa, coraggiosa, azione che avevo portato a termine, pur fra mille difficoltà, raggiungendo lo scopo che mi ero prefissato.
    Eh, sì: non mi sono mai limitata alla semplice scrittura, che è già molto – in “certi” ambienti – rispetto al costume di sprecare parole, per lo più a mezza bocca, o a quattr’occhi o in camera caritatis, fra (presunti) compagni di sventura, soliti piangersi addosso e autocommiserarsi. Privilegiando in passato la forma privata di comunicazione, perché non costretta per cause di forza maggiore alla modalità pubblica…
    Facendo seguire, sempre, alle parole i fatti. Non tutto, comunque, è emerso. E Dio solo sa quanto gradirei, per motivi facilmente intuibili, non arrivare al punto di vuotare completamente il sacco…
    Questa lunga premessa per rivelare che a quell’alto prelato consigliai, senza salamelecchi, di occuparsi della salute delle anime (sì, non solo della mia; anche se in quel frangente scrivevo per me e per i membri della mia famiglia) e di lasciare ai medici le cura del fisico.
    Ecco; leggendo, e non per la prima volta, interventi di tal genere di mons. Paglia (e di altri membri del clero) – tanto più a proposito di una questione molto, molto, controversa – mi sembra di trovarmi davanti a soggetti che non siano pienamente coscienti degli obblighi e dei limiti del proprio stato.
    Come chi, nonostante la maggiore età, non abbia ancora ben chiaro cosa fare “da grande” o come chi, sentendosi preso dal sacro fuoco, ritenga di avere la soluzione giusta per ogni problema, anche di una gravità da far tremare i polsi, pur non avendo competenze specifiche in quel genere di materia.

    • Adriana 1 ha detto:

      Ah!, Maria Michela,
      come ammiro la sua calma, la sua diplomazia, la sua serenità, la sua signorilità…per vero.
      A me, invece escono i fumi dalle narici davanti a tanta ipocrisia e indifferenza umana. Sono poco cristiana, però un ( magari breve ) soggiorno alla Gheenna glielo augurerei di cuore. Giusto per fare un pochino di pratica esperienza perchè costoro meditano nel loro cuore pensieri violenti.
      ” Soffia bufera ai tumidi pensier del violento, gl’ispiri uno sgomento che insegni la pietà ” ( Manzoni, Pentecoste )

      • Maria Michela Petti ha detto:

        Grazie! Adriana.
        Per onestà e per non apparire quella che non sono: cioè, non più la stessa “cristiana” pre… (data memorabile!). Fra me e me, in privato, non manco di dare sfogo alla mia indignazione.
        Confido, nonostante tutto, soltanto nell’aiuto del Signore, affinchè non mi faccia perdere completamente il retaggio del (poco) cristianesimo che mi sforzo di salvaguardare e il dono della fede. Purtroppo in mancanza di quel sostegno,imposto da un preciso obbligo di mandato… dopo l’avvertimento a “convertisrsi”…

  • Fabio ha detto:

    Mons. Piglia….. presidente della Pontificia Accademia della morte. Mi sa che anche lui, come il pachapapa, dovrà rispondere a qualche domandina……

Lascia un commento