Camera, Convegno Covid. I Rischi del Siero. Assenti i Partiti di Big Pharma…

11 Maggio 2022 Pubblicato da 11 Commenti

Marco Tosatti

Carissimi StilumCuriali, mi sembra opportuno rilanciare questo articolo de L’Antidiplomatico, che ringrazio per la cortesia, e di cui non mi sembra di aver visto traccia sui giornaloni, tanto meno, naturalmente, sulle televisioni di regime – cioè tutte, ahimè -; eppure sono state dette cose molto interessanti, e non da parte dei soliti rissaioli da talk show, e neanche da parte dei virologi da schermo, quelli che dicono bianco un giorno e nero il seguente. E sono cose che riguardano la nostra esistenza…ma tanto giustamente pensano i Signori del Mondo che il popolo bue e pecora crede solo alla Tivvù, e se non lo dice la Tivvù non esiste…buona lettura.

§§§

***

Ecco il collegamento: https://youtu.be/9lDGKhccmOc

 

Nel silenzio assordante dei media, asserviti ormai da più di due anni al pensiero unico, si è svolto un convegno veramente eccezionale alla Camera lo scorso venerdì, 6 di maggio.

 

Organizzato dall’onorevole Francesco Sapia (commissione Sanità) del partito Alternativa, e dal CMSi, Commissione Medico Scientifica indipendente, (che ha sempre chiesto, senza risposta, un confronto con il Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della Salute), il convegno rappresenta una pietra miliare della nuova fase del dibattito sul Covid, sull’efficacia dei vaccini, sul ‘green pass’, sugli effetti collaterali avversi, sulla gestione della Pandemia.

Il convegno, dal titolo “Vaccinazione nella prevenzione dell’infezione da Sars-CoV2, ai guariti e ai bambini: che cosa dicono oggi le prove scientifiche?“, inaugura infatti la terza fase, di fatto, del processo di analisi e sintesi nel dibattito internazionale sulla gestione della Pandemia, grazie alla concomitanza di tre variabili intervenienti “nuove”.

Il primo fattore di novità è certamente rappresentato dalla partecipazione alla conferenza di tutti i rappresentanti parlamentari delle formazioni politiche presenti sia nella maggioranza che all’opposizione, che hanno espresso, con diverse sensibilità e differenti “responsabilità da difendere”, criticità su come in Italia è stata “gestita” l’emergenza pandemica.

Presente da remoto anche l’europarlamentare Rosa D’Amato, che ha denunciato la drammatica decisione del Parlamento Europeo di prorogare di un anno la certificazione verde: votazione significativa ed emblematica, anche se dovrà comunque essere approvata dal Consiglio e che ogni Stato europeo recepirà, come sempre, a modo suo.

Spicca l’assenza eloquente del PD, di Leu e di IV.

L’altro fattore dirimente è dato sicuramente dalla disponibilità, oggi, di avanzati studi, accreditati a livello scientifico internazionale, sulla reale efficacia dei “vaccini”, sulla valutazione rischi-benefici, sullo stato della farmacovigilanza seppur passiva, sugli effetti collaterali avversi correlati al siero sia mRNA che con adenovirus approvati da Ema, sulle attuali “varianti”, sulle sempre più scarse risposte immunitarie alle nuove re-infezioni delle persone soggette a più dosi rispetto alle immunità naturali sviluppate dai non vaccinati.

Non sono teorie o ipotesi complottiste.

Sono studi condotti in Israele, in Svezia, nel Regno Unito, negli USA, con monitoraggio attivo nel breve e medio periodo, pubblicati dalle più prestigiose riviste scientifiche del mondo, come Lancet e Nature, egregiamente illustrati con slide dai relatori Marco Cosentino, docente di Farmacologia presso l’Università dell’Insubria, Alberto Donzelli, medico specialista in Igiene e Medicina preventiva e Eugenio Serravalle, specialista in Pediatria e Presidente dell’Associazione Studi e Informazione sulla Salute.

 

Nel contempo, sono state pubblicate centinaia di migliaia di pagine della documentazione Pfizer, che non solo confermano i risultati degli studi ma offrono un panorama, se possibile, più pessimista e drammatico:

 

-Pfizer conosceva l’esistenza di 42086 eventi avversi solo fino al 28 Febbraio 2021, di cui 1223 fatali.

 

-Efficacia reale del vaccino:12%.

 

Pfizer sapeva che il vaccino avrebbe potuto danneggiare il bambino se somministrato in gravidanza.

Una situazione ben peggiore di quanto paventavano i cosiddetti complottisti.

 

 

 

Dai lavori del convegno emerge fondamentalmente che:

 

– La protezione data dai sieri anti-covid diminuisce col tempo e con le ulteriori dosi booster fino a diventare negativa: le persone ricoverate in terapia intensiva e con esiti anche fatali sono soprattutto vaccinati con terza e quarta dose;

 

– L’immunità naturale dura nel tempo e protegge di più: è assurdo quindi costringere alla vaccinazione i guariti.

 

– Ancora più evidente l’assoluta controindicazione di vaccinazione ai bambini e ai giovani.

 

 

Uno studio statunitense dimostra come le difese immunitarie indotte nei bambini scemano nel giro di poche settimane, mentre le probabilità che un bambino sviluppi una forma grave e letale a causa del Covid sono statisticamente insignificanti.

Nei giovani c’è un problema in più.

I dati relativi agli effetti avversi, benché sottostimati a causa della assenza di monitoraggio attivo, con problemi cardiovascolari soprattutto nei maschi, evidenziano che i rischi sono, a breve e medio termine, molto più importanti dei possibili benefici.

Sullo sfondo di queste evidenze scientifiche sempre più epidemiologicamente significative c’è il terrorismo mediatico che ha dominato i media per più di due anni e continua a paventare nuove varianti, nuove epidemie (Speranza avrà la collaborazione di Fauci per il nuovo hub “per le nuove pandemie” a Siena), “necessità” di quarta dose.

Sullo “sfondo” ci sono la  discriminazione dei lavoratori non vaccinati o senza terza dose, l’obbligo vaccinale per gli over 50, l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari per tutto il 2022, i docenti rientrati a scuola ma chiusi in uno sgabuzzino, i bambini non vaccinati allontanati dalle feste di compleanno, i giovani atleti con miocarditi senza più fiato, malori improvvisi, totale confusione e dissonanza cognitiva sull’uso, la raccomandazione e l’obbligo di mascherine nei luoghi chiusi.

Ad organizzare e moderare l’incontro l’onorevole Francesco Sapia di Alternativa che ha recentemente presentato due interrogazioni a risposta scritta rivolte al Ministro della Salute Roberto Speranza, dove chiede l’apertura di un’inchiesta sulle morti improvvise di giovani sani (in Calabria 40 morti improvvise in 5 giorni), acquisendo le cartelle cliniche, procedendo intanto a sospendere immediatamente le vaccinazioni in via cautelativa.

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:

IT79N0200805319000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae



viganò, tosatti,

Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

11 commenti

  • SOLDATO AGLI ORDINI DI CRISTO ha detto:

    L’Italia rinasce con un fiore
    vaccinazione anti-Covid 19

    https://youtu.be/6G_sFdXtOww

    Primula? …

    AAE Lei usa un’espressione come ne ho sentite di tanto in tanto in questa storia: ‘sono ancora sotto l’effetto dell’incantesimo’. Una frase allegorica, gettata lì? Non credo proprio: siamo agli inizi degli ultimi tempi. Eh sì, talvolta certe frasi sono profetiche

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Che sierà… sierà?…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Giovanni ha detto:

    Il re è nudo………..

  • Roberta ha detto:

    E quei poveri sanitari, me compresa , che lavoro in una parafarmacia per necessità’ guarita a gennaio da omicron e forzata a vaccinarsi a maggio con la seconda dose altrimenti mi radicano dall’ordine, cosa possono fare? Andare incontro al proprio destino? Non si arriva comunque a nulla di concreto perché nonostante quello che si dice, io tra 15 giorni mi devo vaccinare

  • giorgio rapanelli ha detto:

    E’ inutile aspettarsi ormai qualcuno che punti alla verità da parte dei lacchè delle logge massoniche angloamericane e dell’alta finanza, a cui si sono votati in molti per ignoranza, o per denaro.
    Non è più possibile, però, assistere ai tanti raduni che, iniziati con i NO-VAX, continuati con i NO-GREEN PASS, e adesso con il NO-WAR, ma senza pensare, insieme al Comitato Nazionale di Liberazione, di creare un movimento politico elettorale di base con tutti i gruppi, i gruppuscoli e i singoli cittadini che si mobilitano da ieri ad oggi per protestare, ma senza pensare a dare una copertura politica alla lotta di liberazione contro questa dittatura strisciante, che fa strame della nostra Costituzione democratica e repubblicana, nata dalla Resistenza. Ormai non è più una posizione di Sinistra, o di Destra, ma di consapevolezza che Draghi e consoci ci hanno fatto dichiarare guerra alla Russia, dando armi ad un regine nazistoide, impostosi con la violenza.
    Questa mia opinione è sostenuta da molti. Quando andremo alle elezioni comunali, regionali e nazionali, nonché europee, dovremo avere un partito-movimento politico democratico da votare. O sarà così, oppure la protesta diventerà stucchevole. E prima o poi rientrerà nella cuccia per l’apatia raggiunta.

    • Milly ha detto:

      ….un partito ci sarebbe con quelle caratteristiche, anche se sta muovendo i primi passi: Ancora Italia di Francesco Toscano.

  • arrendersi all'evidenza ha detto:

    Intanto le vaccinazioni latitano. Il Novavax non tira.
    In questi giorni poche centinaia di prime dosi, poche migliaia di terze o di quarte (550000 in totale finora).
    Le quarte attecchiscono solo in alcune regioni (solo Piemonte e Emilia R. sono sopra il 2% della platea), segno che la scelta non viene dalla volontà del popolo, ma dal sistema che convince con le buone o le cattive.
    Molti vaccinati stanno svaccinandosi, scaduta la seconda.
    Tantissimi quelli fermi alla prima dose, quasi 900000! Che gli sia successo qualcosa per cui hanno cambiato idea?
    Più di 9 milioni quelli fermi alla seconda dose e difficilmente faranno la terza.
    Chi si è infettato pur essendo vaccinato da molti mesi è più numeroso e sta più male, fino a morire, dei non vaccinati. Tra i quali svariati milioni hanno sviluppato anticorpi naturali sopravvivendo ai gufi nel 99% dei casi e ben sapendo che tra i morti con Covid ci sono coloro che sono affetti da comorbilità pluripatologiche.
    Insomma: il vaccino è un flop pazzesco.
    La realtà sta per chiedere conto alla narrazione.
    Anche se certi malintenzionati dovesse escogitare l’ennesimo scenario drammatizzato, oltre agli anticorpi al virus farà i conti con l’aumento di quelli al venir trattati da cavie e da scemi.

    • OCCHI APERTI! ha detto:

      condivido il suo commento ma intanto penso che il Parlamento Europeo ha prorogato di un anno il diabolico lasciapassare, che quasi ogni annuncio di lavoro ha tra le clausole il sieruccioucciouccio, che arrivano multe per voler possedere il proprio corpo, e così via di questo passo. Non mi pare si veda la fine del tunnel. Se è dunque verissimo che “il vaccino è un flop pazzesco” – definiamolo bellamente così – non così il trend che ha innescato: quello funziona. Siamo in schiavitù e non mi pare ci siano cenni di miglioramento, covid o non covid. In Italia non si vota. Capita evidentemente perchè non è più una nazione. E’ un McDrive già da un pò: oggi Mr Zelly ordina et voilà, un “esplosivo” cheeseburger con tanto di patatine: il cibo preferito dello Zio Sam…

      Che il Cuore Immacolato di Maria trionfi presto;-)!!!

      • arrendersi all'evidenza ha detto:

        Il flop vaccinale è scientificamente oggettivo.
        L’obbligo ipocritamente spacciato per consenso informato è altrettanto oggettivo e colpisce ancora, come succede alla signora/dottoressa Roberta.
        Un obbligo oggettivo, imposto da una legge che scaglia il sasso e nasconde la mano, è una sconfitta innanzitutto per chi apparentemente vince.
        C’è una fase in cui due oggettività, una fondata e una irragionevole possono coesistere. Durante questa fase può accadere che l’ingiusto prevarichi il giusto.
        Il flop oggettivo resta e garantisce dell’emergere della realtà. Il tempo sarà lungo o breve per ciascuno in modo differente. Il tempo è oggettivamente uguale, eppure a ciascuno l’attesa sembra scorrere in modo diverso. Ora si tratta di constatare che non sono irragionevoli i perplessi da questa prova di forza del potere, inefficace anche dal punto di vista sanitario.
        Da questa consapevolezza va tratta la pazienza (il patire). Ad essere privi di scienza e tronfi dei loro interessi sono quelli che manipolano le menti, trovando validi alleati tra quanti fanno fatica ad ammettere di essere stati sciocchi e girano da soli sotto il sole con la mascherina anche sul naso. Sono ancora sotto l’effetto dell’incantesimo, ma si riprenderanno il cervello. Non sarà facile riabituarsi dopo averlo abbandonato.

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      I dati relativi alle somministrazioni sono stati dati in TV per l’ultima volta il 20 febbraio. Poi non li hanno più dati. L’ultimo totale (quello al 20/2) è stato di 133.177.999 con un totale del giorno di 106.533 contro una punta massima giornaliera di 592.471 del 3 febbraio 2022. Il calo di somministrazioni era già iniziato allora, evidentemente.
      Continua invece il balletto settimanale del numero dei morti con l’immancabile minimo domenicale che si verifica puntualmente da oltre sei mesi !!!!!
      Incredibile ma vero.

  • Milly ha detto:

    Complimenti agli organizzatori di questo interessante convegno…speriamo che faccia “scuola” e che la classe politica ne ricavi spunti concreti per i prossimi DPCM o DL che, puntualmente e sicuramente, verranno emanati per la prossima stagione autunno-inverno. Si, proprio come le sfilate di Moda, attendiamo con trepidazione quale sarà la “tendenza” per il prossimo anno!

Lascia un commento