Il Cardinale Joseph Zen è Stato Arrestato dalla Polizia di Hong Kong.

11 Maggio 2022 Pubblicato da 50 Commenti

zen

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, una pessima notizia: il cardinale Joseph Zen è stato arrestato dalle autorità cinesi. Ecco come il South China Morning Post ha dato la notizia:

“Il leader cattolico e attivista Joseph Zen Ze-kiun è stato arrestato dalla polizia di sicurezza nazionale di Hong Kong, insieme all’ex legislatrice dell’opposizione Margaret Ng Ngoi-yee e alla cantante Denise Ho Wan-sze, per presunta collusione con forze straniere, secondo le fonti.
I tre, arrestati mercoledì, erano tra i cinque fiduciari del 612 Humanitarian Relief Fund, istituito per offrire assistenza finanziaria alle persone coinvolte nelle proteste antigovernative del 2019 e che nell’ultimo anno è stato oggetto di un intenso controllo da parte delle autorità.
Un quarto amministratore, l’ex professore associato aggiunto Hui Po Keung, è stato arrestato dalla polizia di sicurezza nazionale martedì mentre stava per prendere un volo per la Germania, ha dichiarato una fonte.

Il card. Zen si è sempre battuto per la difesa dei diritti civili e umani a Hong Kong, e in Cina continentale , dove da anni però non aveva il permesso di recarsi.

§§§

zen




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:

IT79N0200805319000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae



viganò, tosatti,

Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

50 commenti

  • Slave of JMJ ha detto:

    bishopzen@catholic.org.hkhss@hss.org.hkcatholic@cuhk.edu.hkoffice@hkcbi.org.hksbofmdirector@gmail.comcirshk@netvigator.com
    Dear Hong Kong diocese,

    Praise be to Jesus, Mary, St. Joseph, and St. Theresa, our only hope! Divine Child, pray for us.
    Our prayers are with Hong Kong and the unjust arrest of Cardinal Zen.

    May God truly bless you today, now and always.
    A Missionary Servant of Holy Love
    holylove.org
    smwa.org

  • Enrico Nippo ha detto:

    Per ROLANDO.

    Ero convinto che Dio conoscesse tutte le lingue; che Egli fosse il Poliglotta per eccellenza e parlasse a ciascun popolo nella lingua di questo.

    Mo’ vengo a spere che sa parlare solo l’ebraico, il greco e il latino.

    Bah … povero Dio! Bisognerà mandarlo a scuola di lingue…

  • Stefano ha detto:

    Corre voce che bergoglio in persona sia in procinto di partire per la Cina in carrozzella, per manifestare vicinanza e solidarietà al card. Zen, da lui stimato, ascoltato e ricevuto più e più volte ogni qualvolta veniva a conoscenza della presenza del porporato nella città eterna. Carrozzella che verrà spinta a turno ( 150 kg abbondanti di massa lorda) dal cosiddetto consiglio dei “c9” ..oggi c7 e presto c6, C5 e forse C1 dato il suo numero sempre più sparuto. Il tutto sotto l’attenta regia dei fidati quanto incorrotti maradiaga, Spadaro, James Martin ecc ecc…

  • Gian Piero ha detto:

    Dai loro frutti lì riconoscerete.
    Questi sono i frutti di una diplomazia vaticana dissennata ( letteralmente fuori di senno) verso la Cina : davanti al Potente paese asiatico il Vaticano non conta piu’ nulla e si arriva ad arrestare un Cardinale! E il papa non dice nulla! Non protesta pubblicamente non esprime indignazione! Si indigna di piu’ per i “poveri ed eroici combattenti” rintanati nell’ acciaieria Azov le cui mogli sono venute a piagnucolare a Roma, ( loro si che le ha salutate mica come quando rfiuto’ di vedere il card. Zen!)
    Grazie alla sua mirabolante ” diplomazia” che ci viene tanto decantata il frutto e’ che il Vaticano non conta piu’ nulla in sede internazionale, non piu’ di quanto conti l’ Italia in sede europea e di fronte agli USA: ormai sia il papa che il Presidente del Governo italiano figure di sottomessi ai potenti, altresi’ detti lacche’, rapporti coi quali sono di pura sudditanza ( se stai buono e fai come dico io ,io potente ti do la mia benevolenza) E questo la chiamano “diplomazia” e ” dialogo” ?
    I frutti di una millenaria storia ridotti oggi a pure e velleitarie
    parole che nessuno ascolta .

  • miserere mei ha detto:

    Il Card. Zen è un coraggiosissimo testimone della fede fino al martirio. Lo difenderà Dio, lo sosterranno le preghiere, intercederanno la Madonna, San Giuseppe e gli altri santi.
    Gli angeli del cielo e il suo angelo custode sono con lui.
    La democrazia odierna è una scialba controfigura di ciò che dovrebbe essere, un sepolcro imbiancato anche dove ci si permette lo sdegno verso la realtà cinese. Tra i luoghi più ipocriti l’Italia e anche il Vaticano.

  • Valentina ha detto:

    Non si può pregare solo per l’Ucraina, bisogna pregare anche per la libertà del cardinale Zen.
    Il suo arresto , insieme a quello degli altri sacerdoti dimostra solo l’incapacità da parte della Curia romana di tutelare i membri del suo clero.
    Negli atti degli apostoli ci sono due episodi in cui avviene una liberazione miracolosa. Nel primo mi sembra di ricordare che tutti fossero in carcere. Nel secondo in carcere c’era solo Pietro. Ma molto ben sorvegliato. 4 picchetti di 4 soldati ciascuno. Ma liberarlo per l’angelo incaricato fu un gioco da ragazzi.
    Che possa accadere la stessa cosa al cardinale Zen.

    • Rolando ha detto:

      Cara Valentina. Infatti: Cicerone nega la possibilità del miracolo, scrivendo che ciò che è accaduto una volta può benissimo accadere un’altra volta. Speriamo.

  • Vale ha detto:

    Gli accordi segreti tra Vaticano e Cina permettono tutto cio’?
    Preghiamo per la liberazione immediata del card. Zen e dei 10 sacerdoti.

  • Nicola ha detto:

    Ultimissime. Joseph Zen è stato da poco rilasciato su cauzione dalla stazione di polizia presso cui era stato arrestato.

  • Milly ha detto:

    Eccoli! Hanno aperto “le danze”! Del Diritto, della Costituzione e delle Leggi di ogni ordine e grado ne stanno facendo carta straccia! Non solo in Cina ma anche in Italia abbiamo un esempio di quello che è successo con la radiazione dall’Albo dei medici non allineati al pensiero unico, con il ricatto vaccinale per i lavoratori, ecc. ecc.
    Fra non molto i c.d. ” paesi democratici ” non avranno più nulla degno di tale nome!

    • Indignazione totale ha detto:

      Vergognosi immondi! Mettere le mani addosso a un sacerdote venerando, novantenne! Farebbero meglio a strisciare sulle ginocchia per il resto della propria vita! Del resto, siamo avviati “molto bene” anche noi… se siamo in questo schifo da due anni, possiamo ringraziare anche quello che è successo là. Il Cardinal Zen è martire ed eroe, è una di quelle persone, poche, dalla grandezza schiacciante.

      • Rolando ha detto:

        Carissimo INDIGNAZIONE TOTALE.
        Indignarsi di che? Ricordi il centenario vecchio San Policarpo?…
        Ma interrompo subito la lista: mi basta considerare il mio amatissimo Gesù. È rapprentato lì inchiodato in croce. Ma un po’ di conoscenza dei metodi romani per gli schiavi che mettevano in croce, non mi suscita alcuna indignazione ma un’immensa compassione e non so darmi risposta come uomini razionali possano arrivare a tanto e tanto meno ancora come un Dio Padre abbia potuto chiedere a suo Figlio di assumere un corpo per fare questo tipo di morte, si sa, solo come uomo. Come Dio, infatti, non poteva né patire, né morire. Una delle prime eresie di uno dei primi cristianesimi, infatti, pensò bene di risolvere la contraddizione ammettendo che anche il Padre Dio patisse insieme al Figlio. Sono i cosiddetti cristiani Patripassiani.
        Gesù è sulla croce completamente sfigurato nel corpo, inchiodato a braccia aperte al patibolum e con i piedi sovrapposti fissati con lungo chiodo allo stipite verticale già predisposto in loco.. Insultato. Con un casco di spine in testa come corona regale all’orientale. È completamente nudo. E non ci sono sconti pietosi immaginati da Marie Valtorta. Umiliazione più grande di così non si può immaginare. E già Cicerone aveva detto questo, circa ottant’anni prima che capitasse proprio all’ebreo Gesù (43 a.C – 36 d. C). Cosa mai aveva fatto di così grave, lo possiamo storicamente e razionalmente soltanto dedurre dal titolus crucis: JESUS NAZIREUS REX IUDEORUM.
        Indignarsi quindi??? Capire quanto è gratuitamente CRUDELE l’uomo di Potere. E corresponsabili idioti gli uomini che sostengono tali Poteri. L’uomo che si sostituisce empiamente al Dio di ogni misericordia. Dio che ci consola in ogni nostra afflizione. Opporsi al Potere con l’unica arma del Contropotere del buonsenso umano. VOLEMOSE BEN, nella sua nuda semplicità forse insegna e vale più di genuflessioni parodiabili.

    • Rolando ha detto:

      Milly cara! I cosiddetti paesi democratici! Lo credo bene che non abbiano niente di democratico “i paesi”! Democratica è la persona sociale che fa il paese. Difficile che le persone indottrinate od irremovibili sulla propria dottrina , su principi stabilì e permanenti siano anche democratiche. Sono già per natura persone di potere dittatoriale perché ritengono la loro morale superiore ad ogni altra e tendono ad imporla con tutte le loro forze. Anche se lo fanno perché dicono di amar il prossimo come se stesse. Ma non è questa la regola d’oro. Essa è in negativo: Non fare all’altro quello non vorresti facesse a te. E questa in negativo la riporta anche il testo ispirato degli Atti degli Apostoli.

  • acido prussico ha detto:

    No problem.
    Il Cardinale Parolin nel giro di due-tre anni provvederà al riscatto-liberazione del Cardinale Zen facendo ricorso al “ruolo istituzionale” di Cecilia Marogna (impropriamente chiamata Lady Becciu) già fruttuosa mediatrice della liberazione di Suor Gloria.

    • Maria Cristina ha detto:

      Apprezzo il suo sarcasmo. Ma nella Storia della Chiesa che sara’ scritta nel futuro ( perche’ ci sara’ ancora nel futuro una Chiesa cattolica e degli storici) il cardinale Zen sara’ un gigante e il cardinale Parolin un nano.
      Le cardilanesche mediocriota’ ’ di cui si e’ circondato Sua Mediocrita’ Bergoglio, (perche’ ’ uomini intelligenti e di genio gli fanno ombra) cadranno nell’ oblio come e’ giusto che sia. In una cosa sono d’ accordo con gli ebrei : la memoria dei Giusti , come il card. Zen, non verra’ mai meno, mentre i corrotti cadranno nell’ oblio.

    • MARIO ha detto:

      “riscatto-liberazione…nel giro di due-tre anni…” ?
      Aggiornati: Parolin l’ha fatto liberare in giornata… e senza la Marogna…

  • Gianfranco ha detto:

    Una preghiera per il cardinale. Che la Madonna lo protegga e chev la chiesa tutta so unisca per la sua liberazionr

  • Gianfranco ha detto:

    Una preghiera per il cardinale. Che la Madonna lo protegga e chevla chiesa tutta so unisca per la sua liberazionr

  • Pietro Tumminia ha detto:

    Sbaglio o si parla del Cardinale il quale non é stato ricevuto dal falso papa bergoglio e lasciato fuori ad aspettare inutilmente …un uomo quasi novantenne ?

    • Dino Brighenti ha detto:

      PER L’INFERNO bergoglio NON DOVRÀ ASPETTARE MOLTO

      • Rolando ha detto:

        E se per caso Dio, nella sua imperscrutabilità, utilizzasse il tuo giudizio su Papa Francesco proprio per te e per quanti lo offendono e lo giudicano con orgogliosa sicurezza prima del giudizio finale, riservato a Lui? Azzardati uomini di poca fede nella parola divina! E’ terribile cadere nelle mani del Dio vivente! Un po’ di Timor di Dio!

  • OCCHI APERTI! ha detto:

    Ne provo enorme afflizione…e invito tutta la comunità stilumcuriale a pregare per il card. Zen, Mons. Su e i 10 sacerdoti cinesi arrestati…

    https://www.aldomariavalli.it/2022/05/08/cina-nelle-mani-della-polizia-dieci-sacerdoti-della-chiesa-sotterranea/

  • Maria Michela Petti ha detto:

    In unione spirituale con chi non è nuovo a porte “sbarrate”…

  • Rolando ha detto:

    Ovvio , no?
    Dove c’è Dittatura, non c’è Democrazia. Chi la pensa diversamente non è mai garantito da una costituzione democratica cui appellarsi. Antigone docet.
    Gli Eroi sono tali perché hanno il coraggio della sfida. Niente li ferma sulla via della Libertà.
    Certamente questo cardinale non ha come modello Mosè, quando scendendo dal Sinai vede una situazione mutata e dà subito ordini atroci. Speriamo che quelli cinesi non assomiglino. Altrimenti: niente di nuovo sotto il sole.

    • Valeria Fusetti ha detto:

      Il cardinale Zen, come gli altri dieci sacerdoti non è un “eroe”, è un testimone di Gesù Cristo, con il coraggio di coloro che vivono nella grazia del loro Signore. I suoi paralleli blasfemi, di persona che ha mal digerito l’ Antico Testamento, sono quanto mai inopportuni. Se vuole fare cosa veramente utile al caro ed amato cardinale, ed a tutti i suoi compagni, preghi Maria Santissima per loro.

      • Rolando ha detto:

        Mai digerito l’Antico Testamento? Ma se è la lettura quotidiana della mia vita. Si eviti giudizi, che forse sarebbe meglio. Non si preoccupi per me. Scommetto che lei non l’ha mai letto integralmente neanche una volta l’AT. Immaginarsi se l’ha letto nella coinè alessandrina, la lingua della LXX ! Oppure nel latino della Vulgata!
        È una lettura impegnativa ma spassosissima nella sua letterarietà. Ed interessantissima. Per indigestione forse lei intende un’altra lettura. Ma questo è affar suo. Si legga tutte le opere di Filone alessandrino. È lui che dice che un po’ d’ispirazione mosaica ha riguardato anche le grandi menti dell’antica classicità greca. Grazie comunque.

        • Rolando ha detto:

          Cara Valeria Fusetti. Ho richiamato queste due lingue e cioè il greco ed il latino perché i preti professori, in Seminario [in tempi insospettabili ante Concilium] mi insegnarono [= mi misero dentro il segno] che insieme con l’ebraico (con variante aramaico) erano le SOLE tre lingue usate da Dio per la Rivelazione.
          Non so se Dio non ne conosca altre, ma so con relativa umana certezza che tradurre equivale anche e spessissimo a tradire. Se questo per il documento, immaginarsi per l’orale!
          COELI ENARRANT GLORIAM DEI [ELOHIM] ET OPUS MANUUM EIUS ANNUNTIAM FIRMAMENTUM.

    • Enrico Nippo ha detto:

      Mi sai citare un esempio di nazione “democratica”?

      Ovvero dove siano assenti la propaganda, il sotterfugio, il compromesso, la corruzione, l’interesse di parte, lo scambio di voti, la sete di potere, la demonizzazione dell’avversario politica ed altre amenità del genere?

      Il bicorno dittatura/democrazia è uno specchietto per le allodole.

      • MARIO ha detto:

        Enrico,
        quasi quasi ti consiglierei di fare armi (comprese spade… non si sa mai…) e bagagli, e trasferirti nell’Impero della “Terza Roma” (NB! Roma…), la teocrazia di ultima generazione, dove la simbiosi tra potere politico (Zar Putino) e potere religioso (Patriarca Cirillo) ha raggiunto l’apice della perfezione.
        Ti raccomando… mandami una cartolina…. se ci riesci. :–((

        • Enrico Nippo ha detto:

          😅

          Non male come proposta.

          Immagino che tu, invece, ti trovi a tuo agio in questa Italietta democratica dove regna il cattocomunismo con tutti i progressi spirituali e morali che ben conosci.

          • OCCHI APERTI! ha detto:

            il cattocomunismo ha generato l’emergente cattocapitalismo…
            Un Giano bifronte che non produrrà alcuna omeostasi…tutt’altro…

          • Rolando ha detto:

            Oh, Occhi Aperti, che bella parola “omeostasi”. Il millisecondo ottimale della cellula! Antonio Damasio docet. Ma già Lucrezio Caro ed altri….

          • Sherden ha detto:

            Ti sbagli, Enrico.
            Mario, probabilmente, si troverebbe meglio a suo agio in una certa nazione governata (si fa per dire, “eterodiretta” sarebbe un termine più aderente alla realtà) da un noto ex-comico, famoso per una sua esibizione musicale al pianoforte durante la quale usava un certo strumento (ma non erano le mani), salito al potere grazie a un colpo di stato passato sotto silenzio dei soliti indignati a comando, appoggiato da certi squadroni sventolanti bandiere svasticofregiate, i quali non solo non sono stati additati all’indice per la pulizia etnica dei russofoni del Donbass o per la strage di Odessa del 2014, ma siedono sugli scranni del governo e, per sovrammercato, sono stati “ripuliti” ideologicamente dagli intellò occidentali in quanto utili (idioti) alla causa. Per costoro, niente riprovazione, niente manifestazioni di dissenso, d’altronde è noto che l’emergenza nazifascista esiste solo in italia, soprattutto nell’imminenza del 25 aprile.
            Stepan Bandera? Un patriota, ovviamente (posto che tale parolina, fino a qualche tempo fa era una bestemmia per il popolo bue dei no borders).
            Il cardinale Zen? un vecchietto fastidioso che, per fedeltà a Gesù Cristo invece che al Partito Comunista, a 90 anni finisce in galera, con una rapidità di tempo inversamente proporzionale a quella che ha dovuto subire in attesa di una certa udienza mai avvenuta.
            Vedi che ti sbagli, Enrico?

        • Rolando ha detto:

          Caro Mario. Sembra sia documenta e ben risaputa anche in Vaticano una profezia di Lenin, fatta all’amico che gli era vicino durante la malattia che lo portò alla morte il 21 gennaio 1924. Vicino alla morte, avrebbe previsto, incredibile a dirsi e credersi, che l’Immacolata avrebbe trionfato su Mosca e con Lei la Chiesa cattolica in Russia, mentre Roma cadeva in rovina.
          Quello che più o meno diceva la Madonna a Fatima che lo abbia orecchiato anche Satana e riferito a Lenin?
          Isaia 45,7 docet.

          • Rolando ha detto:

            Ho dimenticato un particolare importante: questa profezia di Lenin aveva anche una scadenza di attuazione e cioè entro 100 anni. Sono in scadenza nel 2023 massimo 21 gennaio 2024. Siamo al traguardo.

          • MARIO ha detto:

            Caro Rolando,
            si sa che Satana ha le orecchie lunghe e la lingua lunga, ma soprattutto biforcuta (vedi Mosca vs. Roma…).
            La scadenza dei 100 anni mi fa riflettere… perché potrebbe coincidere con l’inizio dei 10 segreti di Medjugorje… che la Madonna ha definito come “compimento del segreto di Fatima”.
            Grazie… Ciao… e non tormentarti troppo.

          • Rolando ha detto:

            Caro Mario, non si tratta affatto di un tormento per me, ma di uno spasso farsesco. Tu citi Medjugorie e mi sembra lo colleghi con Fatima e posso fidarmi di dirlo? Con tutte le innumerevoli venute dal Paradiso sulla Terra della Vergine-Madre in corpo e anima.
            Parlando seriamente penso tu sappia che tutti questi messaggi non sono affatto vincolanti per la Fede e per ottenere la salvezza eterna. Basta solo la Divina Rivelazione che fonda la Chiesa una, santa, cattolica, apostolica e romana e di conseguenza questa, che, come l’Uroboro, fonda cioè definisce qual è la Divina Rivelazione scritta e Orale.
            È ovvio per chi crede nell’esistenza di Satana come persona, che costui trovi terreno fertile proprio nello spiare e rincorrere la Santa Vergine nelle sue innumerevoli sedute sulla Terra. Sa bene che tale concorrenza è tutta a suo vantaggio.
            Gesù, infatti, che ha visto Satana cadere come una folgore dal Cielo, ha detto: Coraggio, io sarò con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo. Non ha detto: Vi mando mia Madre o sarà mia Madre ad essere con voi fino alla fine del mondo. Il MARANATHA non è la Madonna. Ha dato le chiavi a Pietro ed anche la Madonna vi fu devotamente sottomessa. Non vuole essere questo un linguaggio meramente sconveniente, ma una riflessione di chiarezza per lottare intelligentemente con la prudenza dei serpenti e la semplicità della colomba, come insegna Gesù, contro il padre della menzogna. A schiacciare la testa al del serpente NON è la Madonna (= essa. Vulgata di San Girolamo) ma “esso” (=maschile. Testo ebraico e LXX) cioè Gesù. Caravaggio, Madonna dei Palafrenieri….Eh!
            E guarda che le mamme non oscurano mai i figli, né complicano i loro progetti, ma operano nel nascondimento e nel silenzio. Questo almeno da un punto di vista naturale.

          • Rolando ha detto:

            Riporto in italiano quanto scriveva nel1977 in tedesco il Vescovo di Ratisbona, mons. Kraber, recependo la profezia fatta da Lenin sul letto di morte al suo fedele amico e confidente Victor.
            “Tu sai che la mia malattia mi porterà presto alla morte e mi sento abbandonato nell’oceano di sangue di infinite vittime.
            Per salvare la nostra Russia è stato necessario tutto ciò, ma ora è troppo tardi per cambiare.
            Avremmo bisogno almeno di dieci Francesco d’Assisi.
            L’umanità seguirà la via sovietica e tra cento anni non esisterà altra forma di governo.
            Sotto le macerie delle attuali Istituzioni vivrà ancora la gerarchia cattolica.
            Nel prossimo secolo ci sarà soltanto una forma di governo: quella sovietica. Ed una sola religione: quella cattolica perché la forza di questa Chiesa è totale. È una forza morale e non estorta.
            L’Umanità ha bisogno dell’uno e dall’altro Potere.”
            Il commento a questa supposta profezia che sarebbe vicina ad adempiersi, è già stato scritto quasi duemila anni fa: “Non avresti alcun Potere su di me se non ti fosse stato dato dall’Alto”. E cioè il vecchio Mosè ed il nuovo si spalleggiano su un Tabor permanente. Ma senza le tende dei bisogni umani del “misereor super turbam”: il grido di pace non interessa ai Poteri dell’uno e dell’altro Mosè. Isaia 45,7.

          • MARIO ha detto:

            La pace…
            Credo che la volontà di Dio sia questa:
            – pace (bene) se si fa la sua volontà (= si osservano le sue leggi);
            – sofferenza (male) se non si fa la sua volontà (= non si osservano le sue leggi).
            Quindi la scelta è dell’uomo, essendo libero, anche se è Dio che crea sia il bene (pace) sia il male (sofferenza).

            Luca 2,14:
            – … et in terra pax hominibus bonae voluntatis.
            – … καὶ ἐπὶ γῆς εἰρήνη ἐν ἀνθρώποις εὐδοκίας.

            Isaia 45,7:
            – Ego Dominus… faciens pacem et creans malum…
            – ἐγὼ κύριος ὁ θεός… ὁ ποιῶν εἰρήνην καὶ κτίζων κακά…

            Sono andato fuori tema? Buona serata lo stesso…

      • Rolando ha detto:

        Enrico Nippo. Sinceramente no! Ma ringrazio Dio che mi ha fatto nascere italiano!
        Ma esiste la democrazia? Demos, popolo. Kratos, il volto enigmatico della Gorgone. Schiavitù per schiavitù preferisco questo enigma. Diffido dei dogmi.

        • Enrico Nippo ha detto:

          “schiavitù per schiavitù”.

          Insomma, come al solito, il “meno peggio”.

          Ma il peggio è peggio sempre.

          Preferisci la febbre a 40 invece che a 41?

          Ma questo non è un enigma! E’ un andare con la corrente del putrido fiume democratico!

          • Rolando ha detto:

            Caro Enrico Nippo, ho usato l’aggettivo enigmatico in riferimento al volto della Gorgone. Un po’ come l’imperscrutabilità della Divinità, per capirci. Nel Kratos che compone il termine “Democrazia”, c’è il governo, l’amministrazione della massa-popolo, ma questo termine greco deriva la sua semantica, il suo significato proprio dallo sguardo enigmatico della Gorgone. Insomma il rapporto è relativo al modo soggettivo di intenderlo. Ovvio che si stabiliscano gradi di intesa, per così dire liberi. Non puoi ammettere altrettanto per Mosè. E con “Mosè” ed “Aronne”, il discorso non ha bisogno di kratos enigmatico. Un Dio, un Tempio, un Popolo. L’imperscrutabilità divina si scioglie tutta nel capriccio del Tiranno di turno. L’uomo sostituisce Dio. Anzi di fatto nega Dio.

    • Don Ettore Barbieri ha detto:

      Ci sono martiri anche in democrazia. Il sistema è soltanto più subdolo.

      • Rolando ha detto:

        Esattissimo, don Barbieri. Ma tra l’eroe greco ed il santo cristiano passa una sostanziale differenza di valori.
        Nel THE TRAGEDY OF THE COMMONS, nella tragedia del Bene comune, a vincere punti in più è chi bara, ma se viene scoperto, si autoelimina dal gioco da sé. Ben tre Nobel hanno dimostrato il teorema.

Lascia un commento