“Da Nobis Famulis Tuis…”. Chiedere Protezione alla Vergine. Porfiri.

11 Maggio 2022 Pubblicato da 8 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, il maestro Aurelio Porfiri offre alla vostra attenzione una preghiera molto breve e bella, in cui si chiede alla Vergine di sostenerci e aiutarci. Il maestro Porfiri ne ha preparato un’interpretazione, che trovate in forma di spartito. Buona lettura, ed esecuzione.

§§§

 

Abbiamo visto come il consacrarsi a Maria abbia un particolare significato per i cattolici. Significa riconoscere il ruolo importante che Maria deve avere nelle nostre vite, Maria che ci indica il Figlio e a Lui ci conduce.

Una breve preghiera che dice:

Da nobis famulis tuis, Domine Iesu Christe, beatae Mariae Virginis Matris tuae semper et ubique patrocinio protegi. Amen.

Una preghiera molto breve che si potrebbe tradurre così:

Concedi a noi, tuoi servi, o Signore Gesù Cristo, di essere protetti in ogni momento e in ogni luogo dal patrocinio della Beata Maria, tua Vergine Madre. Amen.

Molti pensano che chiedere di essere protetti sia disdicevole, quasi umiliante. Questo perché non si comprende che siamo esseri fragili e soprattutto che dobbiamo riconoscere di essere figli di un Padre buono che ci ha donato il Figlio a cui ci conduce la Madre: ad Iesum per Mariam. Questa realtà fu conosciuta da tutti i santi ed è per noi di grande consolazione e sollievo.

La mia versione di questa preghiera per unisono e organo (ne composi una in passato per coro a voci dispari ora pubblicata in Germania) vuole favorire il canto di tutti, un cuore solo e un’anima sola.

***

 

 

§§§

 

 




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:

IT79N0200805319000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae



viganò, tosatti,

Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: ,

Categoria:

8 commenti

  • Rolando ha detto:

    “Questa preghiera ci dice ciò che è vero”
    Appena visualizzato il testo, “ciò che è vero” l’ha richiamato dai ricordi giovanili, indelebili nelle mie cellule neurali ed ha proseguito sentimentalmente il suo corso melodioso.
    Bella poesia, magnifiche parole, proprie della fiducia naturale di un bambino verso sua mamma.
    Ma diventando grande ho capito che anche la mamma, che non era stata in Seminario, recitava la stessa poesia.
    Dice l’Innocente rivolto verso lo Zar Boris Godunov che gli chiede di pregare per lui: “No non posso pregare per te: la Madonna non ascolta le preghiere per gli assassini”.
    Bellissima poesia. Ma la realtà è amara come amare sono ben altre espressioni scritte di questo “San Bernardo”.

    • alessio ha detto:

      La mia storia è diversa dalla
      sua.
      Mi dispiace per lei.

      • Enrico Nippo ha detto:

        Ben detto: ognuno ha la sua storia ed il suo percorso permeati di mistero, quindi nessuno può permettersi di criticare chicchessia.

        Però quel “mi dispiace per lei” mi lascia perplesso.

        E’ un dispiacere caritatevole o un sottintendere “peggio per lei”?

        • Rolando ha detto:

          Ben detto Enrico Nippo. Sono io dispiaciuto che lui provi dispiacere per me di fronte alla bellezza di tanta poesia che a me è piaciuto sottolineare partecipando allo scambio di pensieri.

        • alessio ha detto:

          Caro Enrico ,
          ultimamente proprio non
          ci si piglia , e mi pare che
          lei mi marchi a omo tutte
          le volte che scrivo qualcosa.
          Comunque io posso
          dubitare di me ,in quanto
          sono fatto di carne ,ma
          mai e poi mai di Dio , che
          è salito sulla Croce per
          noi ,quindi ha poco
          senso criticarlo quando
          ci sentiamo impotenti
          come uccellini in gabbia .

          • Enrico Nippo ha detto:

            Le assicuro, caro Alessio, che in me non c’è nessuna intenzione di tampinarla. Comunque, le chiedo scusa.

            Se non ricordo male anche lei è intervenuto su alcuni miei commenti senza che per questo mi sentissi “marcato a omo”😊.

            Penso si tratti di un normale scambio di vedute tra persone che si rispettano vicendevolmente.

            Ho apprezzato il suo “non ci si piglia”, espressione che rivela un animo pacato anche nel contraddittorio.

            Grazie.

  • alessio ha detto:

    Memorare o piissima Virgo
    Mària , non esse auditum a
    saeculo , quemquam ad
    tua currentem praesidia ,
    tua implorantem auxilia ,
    tua petemtem suffragia ,
    esse derelictum.
    Ego tali animatus confidentia
    ad te , Virgo Virginum ,
    Mater curro ,ad te venio ,
    coram te gemens peccator
    assisto .
    Noli Mater Verbi ,verba mea
    despicere sed audi propitia
    et exaudi , Amen.
    ( Memorare , San Bernardo ,
    preghiera alla Vergine.)

    Questa preghiera ci dice
    ciò che è vero , ossia che
    se uno prega con amore ,
    la Madonna ascolterà le
    nostre invocazioni sante
    e le porterà al suo Gesu ,
    nostro Signore.

  • 🎶🎵 ha detto:

    Bellissima preghiera, ma per chi non sa leggere la musica sarebbe bello poterla ascoltare.

Lascia un commento