BDV: Oh Finalmente Arrivano i Governatori. Carichi di Siringhe e Divieti.

20 Novembre 2021 Pubblicato da 12 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, la nostra BDV ci regala questa riflessione sullo stato di follia e di menzogna globale che noi stiamo vivendo, e che può continuare a batter l’ali, come direbbe il grande Alighieri, solo in virtù della complicità e collusione delle televisioni e dei grandi giornali, in cui mai si leva un voce, di quelle così intelligenti, acute e perspicaci che troviamo a commentare ogni fatto dell’orbe terraqueo, per avanzare qualche dubbio o porsi qualche domanda. Che ne so…per esempio: se una medicina non funziona una prima volta e non funziona (a dispetto dei proclami) una seconda, perché devo obbligare tutti a prenderla una terza volta? Ma la potenza correttiva e persuasiva di Big Pharma è veramente immensa. Buona lettura.

§§§

 

Oh finalmente, noi, i “governatori” delle Regioni, uomini “R-E-S-P-O-N-S-A-B-I-L-I abbiamo ripreso la scatolina dei pennarelli colorati per tornare a far soff – ops – volevamo dire a soffocare i contagi. Come dite? Ma certo lo facciamo per il vostro bene, vi vogliamo bene, vi vogliamo vivi, sani e soprattutto vaccinati. E’ per questo che vi tappiamo la bocca con le mascherine piene di germi e forse, chissà anche in casa. Il vaccino è il vitello d’oro da adorare sopra ogni cosa, ancora non lo avete capito? E si sa, il lockdown è un toccasana, rende tutti più allegri e l’economia, come dice il Mattarello, vola. Come, come? Non siete soddisfatti, non vi sentite protetti, rassicurati, amati da noialtri simpatici signori politici che, in capo a cifre “scientifiche”, facciamo e disfiamo la vostra vita, impedendovi di sorridere e di partecipare a una tavolata tra amici? Ah-ha, vi ho sgamati, siete dei pericolosissimi “no vax” che è neolingua per “fascisti”, “populisti”, “sovranisti” e chi più ne ha nella sacca della spazzatura  più ne metta. Siete quei perfidi che avevano i coltelli in casa (certo quelli per tagliare il prosciutto ma voi come li usate, eh, confessate!) e volevate attentare alla vita del nostro amato premier, il Drago! Attenti a voi perché Toti, uno dei nostri eroi, vi lancerà addosso la sua stampella! Come, non era quel Toti lì, oh mi dispiace, in storia sono un poco una frana. Il monologo dei governatori continua un rigo più sotto…

Però sappiamo che il Covid è di nuovo pericolosissimo, uccide (buahaha risata satanica) e che noi, i paladini del Molockdown, ops volevo dire del Lockdown – e ci ho messo una moin più per sbaglio, dài, capita a tutti di fare un erroruccio – siamo tornati in pista, più cupi e sinistri che mai. Dovete avere paura, terrore, ansia, depressione! Noi siamo i cavalieri del grigio e gli Orlando della morte. Come dite? Balbettate di essere ancora  vivi? Ma niente affatto, sbagliato, voi siete già morti, morti dentro perché avete tagliato, grazie a noi, la corda d’oro che vi lega a Dio, il Creatore, ed è per questo, proprio perché siete soli e nulli senza di Lui, che noi possiamo inocularvi dentro il siero genico prodotto o testato con i bambini abortiti (che uccide l’anima e il corpo) e soprattutto la PAURA. Aspettate un attimo, che cosa dice quella orribile no vax laggiù, quella con i capelli lunghi, sì sì, dico a lei, non si nasconda? Dice che chiudo il Friuli Venezia Giulia perché Trieste è stata la bandiera della resistenza? Che è una punizione per i portuali e per tutti gli italiani che dicono basta alle angherie dispotiche di un regime sanitario senza fondamento giuridico? E neppure si vergogna quella cospirazionista-terrapiattista-sciachimista e ha anche i capelli tagliati male, tiè. E sottovoce: “Oh porcaccia la miseriaccia, questi cominciano a veder baluginar la verità…”. E rivolto a Toti in un sibilo: “Su comincia ad attaccare i no vax che è la tua specialità…” E infatti Toti inizia e sono tuoni fulmini e saette contro chi si rifiuta di sottomettersi e resiste. Ecco come Toti, Fedriga (che mi frega perché mi piaceva tanto e invece…) mi risponderebbero se potessi parlare con loro, ma alle mail che ho mandato loro, più d’una, in toni rispettosi, non hanno risposto nulla. Lo stesso identico silenzio pieno di rumore della diocesi romana alla quale mi rivolgo quando mi sento tradita dai miei Pastori. Vabbè, sorrido, stretta al mio Rosario, senza guide, senza Pastori, ma sui passi del Signore!

Ma a che cosa servirebbe, in fondo, parlar con questi uomini senza Dio, gente di secondo o terzo piano, che esegue gli ordini dei loro “capi”? Lasciamoli, dunque, al loro giochino sadico e satanico e, in volo sull’ali di cera d’Icaro, tuffiamoci in un film uscito qualche tempo fa a Hollywood e che io vidi allora e ho rivisto qualche tempo fa. Il film, con Bruce Willis, un faccione simpatico, si intitolava “Il sesto senso” ed è la storia di un bambino strano e bruttino che parla con  i defunti i quali gli rivelano le loro verità nascoste. Vabbè, il solito film esoterico, ma velocemente arriviamo al punto che mi interessa perché svela il segreto dei nostri “paladini”. A un certo punto il bimbo si trova al funerale di una bambina morta dopo lunga malattia. Entrato nella cameretta di lei, trova una videocassetta e lì, davanti a tutti, si svela l’orrore, che cioè a ucciderla, avvelenandola, era la stessa mamma in gramaglie “reginetta” delle esequi della figliola, la mammina tutta lacrime e pianti e lai. Non credo di dover aggiungere altro per capire l’analogia con quanto ci sta accadendo da due anni a questa parte.

I signori politici non sono i nostri salvatori e non ci vogliono affatto bene. Ubbidiscono a un’agenda che non hanno scritto e il loro fine ultimo è malvagio. Si vede –  per noi cattolici è così – dai frutti amari che abbiamo dovuto mangiare in questi lunghi mesi mesti e di mondo al contrario, chiusure, povertà, depressione, il passato come un sogno, il presente un  incubo. Giorni, mesi e anni di continue cifre buttate sul tavolo verde, di passaporti per andare al cinema mentre ci avevano detto che l’Europa era diventata senza frontiere (e ne hanno   aperte, in Patria, e per sedersi al ristorante…).

Potrei continuare, sì, ma, proprio ieri, mentre dolorosamente contavo i luoghi a me cari che mi sono preclusi, il Signore mi ha parlato: “Ma, cara – mi ha detto – non capisci che è per te un privilegio non essere accolta? Anche il mio Gesù non trovò chi lo ricevesse a Betlemme…”. Sicché col sorriso riprendo a fiato mozzo, scendo di due marce, e, in seconda, ricordo, pregando, i tanti morti di malore improvviso post vaccino, visto che in molti casi la correlazione è stata certificata con carta da bollo. Secondo me, bastava Camilla, uccisa dal vaccino, per bloccare  ogni idea di vaccinare le creature, ma niente, avanti in quinta, come vampiri assetati di sangue. O ti vaccini o ti chiudiamo in casa. E dicono di farlo per il nostro bene. Sì, come la mammina del Sesto senso. Morale, unica morale: solo nelle dolci Mani del Signore è la salvezza. Oremus!

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

12 commenti

  • Federico ha detto:

    Qui, al freddo, con i pochi ultimi soldi rimasti, accetterò il martirio. Non mi avranno, morirò con il dna del mio papà e della mia mamma, che sono volati via, non per il virus demoniaco inventato, ma per altre patologie. Non accetterò mai il loro infame siero criminale satanico, le loro estorsioni e ricatti, preferisco il plotone di esecuzione. Fucilatemi pure, sono pronto a morire. Dio perdona i miei peccati, i miei errori, in questa vita.

  • wisteria ha detto:

    Questo virus ha ridotto l’aspettativa di vita di molti. O perché vaccinati, o perché ammalati, o perché mal curati di altre malattie, o perché passati dal benessere alla povertà, siamo stati fortemente danneggiati dal covid e da chi lo ha causato, cioè la Cina.
    Temo che tutti prima o poi ci infetteremo con qualche variante.
    La prossima volta che Gesù dovesse parlarle, BDV potrebbe metterci una buona parola ?

  • Jsph ha detto:

    In internet compare questa notizia

    Medico Pro Vax Muore a 52 anni dopo la Terza Dose. Twittò: “Darei un Pugno in Faccia ai No Vax” – Database Italia

    Non è per spaventare ma è da preoccuparsi veramente in quanto queste cose possono succedere e a dire il vero sono molto frequenti.
    Perché questo avviene per alcuni, mentre per altri no?.
    Dipende forse dalla risposta immunitaria, diversa in ciascun essere umano?
    Una sana risposta immunitaria alla “proteina Spike”?.
    Cosa c’entra tale proteina?

    Relazione sulla conferenza Vax – Quo vadis? Dove ci può portare il vaccino? – 1a parte: relazione del prof. Paolo Bellavite – Il blog di Sabino Paciolla

    leggendo tale relazione sulla conferenza Vax tenuta da esperti in emapatologia, che hanno pagato di persona per aver detto la verità, si è parlato di questi nuovi vaccini e si ribadisce ancora una volta che questi non sono vaccini normali, come Il vaccino mRNA (una informazione genetica) che iniettato nel corpo umano insegna alle cellule a produrre la proteina Spike.

    Ma tale proteina è una tossina attiva, non è un virus modificato (disattivato) come nei vaccini consueti., ma una proteina identica al virus originale che ha la proprietà specifica di agganciarsi ai vari recettori che noi abbiamo sugli organi del nostro corpo.

    Attaccandosi per esempio ai recettori presenti nei nostri vasi sanguigni scatena una patologia vascolare coagulativa, cioè una infiammazione del rivestimento interno dei vasi sanguigni, meccanismo che il virus, e quindi il vaccino (?) che produce la stessa proteina, porta a morte le persone.

    Se si aggancia al cuore crea miocarditi, ai reni crea bocchi renali, alle ovaie incide sulla fertilità, al cervello crea ictus devastanti e così anche altre patologie invalidanti.
    Avviene sempre così, subito? E potrebbe invece questa informazione genetica producente la Spike attivarsi anche in futuro, sollecitata da determinate infezioni di coronavirus in giro?
    Non si sa, per questo dovevano continuare la sperimentazione sino alla fine.

    Ma non hanno voluto. Fatto sta che il VAERS, l’istituto americano che studia gli effetti avversi, ha registrato nel 2021 una impennata enorme di decessi rispetto ai tradizionali vaccini.

    Infatti dall’anno 2011 sino al 2020 il numero dei decessi di ciascun anno era inferiore a 200, mentre nell’anno 2021 si registrano 7.662 morti (e 521.667 effetti avversi).
    In Italia , in questa valanga di morti sospette, solo 16 sono state riconosciute come dovute al vaccino anticovid.
    Questa è la situazione.

    Poi c’è la faccenda dell’utilizzo dei feti abortiti che è un abominio, di cui non si parla mai. Silenzio assoluto alla TV e sui giornali tutti, vi è una tale collusione e una tale complicità per cui non vi è voce per avanzare qualche dubbio. Come mai?
    Sentiremmo mai affermare alla TV e sui giornali che l’aborto è un delitto? Ma che vogliamo essere denunciati. Manco in Chiesa si parla più, meglio parlare poco e silenziosamente per non essere violenti.
    Se ne parla solo in particolari manifestazioni cattoliche, mentre su diversi social media cattolici si afferma la verità con forza aprendo la mente a Dio.
    Conviene gridare il nostro dolore al Signore confidando solo in Lui. E lui ci salverà, Lui susciterà uomini che riusciranno a mettere ordine nel caos smantellando la menzogna….
    Ma bisognerà seguire una via faticosa se non dolorosa,
    Ma sperimenteremo la gioia di Dio..

  • Rosa Rita La Marca ha detto:

    Sto iniziando ad interessarmi di storia della medicina.
    Che citazione utile ai tempi attuali che ho trovato:
    – I testi di Ippocrate, o i presunti tali, furono commentati nelle università sino al 1700. Questi testi comprendono una serie di aforismi tra cui il famoso “La vita è breve, l’arte è lunga, l’occasione è fuggevole, l’esperienza è fallace, il giudizio è difficile”, che sono alla base della sua filosofia ed invitano a pensare attentamente e ripetutamente prima di intervenire. –
    E si parla di casi singoli, non di pandemie mondiali!

  • Chedisastro ha detto:

    Fedriga piaceva anche a me… ma com’è vero che guai a porre fiducia negli uomini!
    Quanto a noi, non facciamoci prendere dal terrore, non solo su come faremo noi “vecchi”, ma su come faranno i nostri figli per lavorare. Ma è di ieri la bella lezioncina della nostra ultimogenita, tutta incentrata sulla Provvidenza che mai abbandona; e lo racconto con orgoglio di madre e quasi con le lacrime agli occhi. Sì, la Provvidenza, che non la abbandonerà di certo dopo che la sua collega con cui lavora gomito a gomito, supervaccinata e in libera circolazione come vispa Teresa nonostante sintomi sospetti, è “sorprendentemente” risultata positiva. E ora è In quarantena la nostra cara figlia e in attesa che passino giorni per vedere se è stata contagiata o meno, lei che fa tamponi ogni quarantott’ore e si sacrifica non poco per la sua bella famigliola. Ecco, cari Toti, Fedriga e infernale compagnia ragliante, i bei risultati delle vostre umanitarie farneticazioni.
    Ma giorno verrà, statene certi… è lì non la scamperete.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Ma lo scandalo delle notizie date volutamente male continua.
    Letta pochi minuti fa nelle strisce di TGCOM24 :
    il 64% dei ricoveri in terapia intensiva e il 45% di morti tra i novax.
    Uno cosa capisce o potrebbe capire ? che tra i novax il 64% è ricoverato in terapia intensiva e il 45% è morto.
    Correttamente la notizia doveva essere data così:
    il 64% dei ricoverati in terapia intensiva e il 45% dei morti sono (via il tra) novax e allora risulterebbe chiaro che il 36% dei ricoverati in terapia intensiva per complicanze del contagio da covid e il 55% dei morti sono (o erano) vaccinati (o per lo meno non nonvax).

  • Maria Grazia ha detto:

    Purtroppo anch’io ho in casa uno dei Governatori più ostili ai “no pass”. Toti ne ha fatto una questione personale: visto che, a causa delle minacce ricevute dai Liguri, è stato costretto a muoversi con la scorta, adesso vive di ripicche premendo l’acceleratore del potere che riveste a motivo della sua carica. Oltretutto deve farci anche pagare lo sfregio d’aver perso, lo scorso ottobre, il Comune di Savona che in precedenza era governato dal centro destra e sta anche sfogando la sua paura di perdere anche il Comune di Genova, già di centro destra che un altr’anno andrà al voto.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Ieri avete sentito la divertente storiella di Palazzo Adriano nel palermitano, dove da tre mesi non si ammala nessuno e non muore nessuno perchè è stato compiuto il miracolo incredibile di vaccinare 2000 persone su 1800 abitanti? Forse avranno vaccinato anche le anime di 200 defunti. Il bello è che a crederci non è soltanto il sindaco di Palazzo Adriano ma anche quel giornalista -di cui non ricordo il nome- che tutte le sere si esibisce in raccapriccianti show al TG4 delle 19. Ieri sera tuonava contro i no vax dicendo che non si riesce a capire come di fronte a casi tanto evidenti ci possa essere ancora qualcuno che non crede all’effetto immunizzante dei vaccini. Forse questo giornalista non sa che (arrotondando di poco le cifre per comodità di calcolo ) ieri, ad esempio, i nuovi positivi sono stati circa 10000 e poichè i comuni italiani sono circa 8000 se fossero uniformemente distribuiti ce ne sarebbero 10000:8000 = 1,25 per comune.
    Risultato impossibile, evidentemente, perchè la distribuzione non è così uniforme: mentre nei grandi comuni ci sono state decine di nuovi positivi, in altri più piccoli ce ne saranno stati 1 o 2,3,4…. ed è automatico che in molti comuni siano stati ZERO esattamente come a Palazzo Adriano, ma con una percentuale di vaccinati dell’80% e anche meno. Per non parlare dei morti che ieri sono stati in tutto 48 : immaginate quanti degli 8000 comuni italiani, diversi da Palazzo Adriano, non hanno registrato alcun morto?
    Mi scuso per la mia prosaica aritmetica, ahimè, stonata nei voli poetici di Benedetta de Vito, ma non mi sembra del tutto fuori posto.

  • Adriana 1 ha detto:

    Dicono che discendiamo da Adamo ed Eva…però molti discendono dal verme che si trovava nella mela.

  • Milly ha detto:

    AMEN!
    Proprio così!

  • GIOPAV ha detto:

    Grazie ancora a Benedetta De Vito.

    L’Immacolata vincerà, ma i malvagi periranno nei tremendi
    rigori della Giustizia di DIO”
    Soprattutto un terzo delle stelle (leggi consacrati traditori).
    Vedi Apocalisse.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Dai grumo di potere a cialtroni parvenu senza arte ne parte … li trasformerai facile in tiranni senza cuore…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Lascia un commento