Segui la Scienza: Diffondi il Cattolicesimo per Fermare la Crisi degli Abusi

19 Novembre 2021 Pubblicato da 7 Commenti

Marco Tosatti

Carissimi StilumCuriali, grazie al lavoro di un amico di lunga data del nostro sito, Vincenzo Fedele, che ringraziamo di cuore, vi offriamo la traduzione di questo articolo, apparso su One Peter Five, e relativo allo scandalo degli abusi recentemente emerso in Francia. Buona lettura.

§§§

Segui la scienza: diffondi il cattolicesimo per fermare la crisi degli abusi

 Patrick Chisholm Novembre 13

La terribile notizia arrivata dalla Francia all’inizio di ottobre secondo cui circa 3.000 sacerdoti hanno abusato sessualmente di 330.000 bambini in più di 70 anni caratterizza un altro scandalo all’interno della Chiesa: sono troppi i sacerdoti che hanno poco timore di Dio e scarsa considerazione per gli insegnamenti cattolici fondamentali.

Il comportamento degli abusatori non è tipico di coloro che credono nelle dottrine cattoliche dell’inferno, del purgatorio e della giustizia. 

Molti di loro potrebbero non credere affatto in Dio (o potrebbero non averci creduto, nel caso dei defunti). Altri preti e vescovi deviati avevano probabilmente adottato il concetto New Age di Dio come una sorta di forza vitale impersonale. Altri ancora, senza dubbio, considerano Dio tutto amore e misericordia escludendo la giustizia, per cui tutti vanno in paradiso indipendentemente dalle offese procurate.

Lo scandalo degli abusi sessuali è parte integrante della corruzione dei seminari cattolici avvenuta negli anni ’70 e soprattutto negli anni ’80, come descritto in “Goodbye! Good Men”  di Michael S. Rose. [Il libro (in lingua inglese) analizza in che modo la percezione del sacerdote cattolico in america sia passata da un’immagine di uomini saggi e forti come Spencer Tracy in “La città dei ragazzi” o Bing Crosby in “La mia via” ad un’immagine di “preti pedofili” – N.d,T,] Il focus del libro è sui seminari americani, ma indubbiamente la stessa cosa stava accadendo in Francia e nel resto del mondo.

I “bravi uomini” a cui si riferisce il libro erano seminaristi di mentalità ortodossa che volevano solo abbracciare gli antichi concetti cattolici e approfondirne la conoscenza. Sorprendentemente, e ironicamente, in molti casi sono stati estromessi dai seminari o sono stati costretti a tenere nascosta la loro ortodossia. Erano considerati “omofobi rigidi e poco caritatevoli”.

Anche se non è stato così in tutti i seminari, in molti di essi l’attività omosessuale e la pornografia sono fiorite – e gli insegnamenti ufficiali della Chiesa, così come esposti nel Catechismo della Chiesa Cattolica, sono stati disprezzati da molti professori, presidi di seminari e direttori vocazionali. In effetti, si potrebbe sostenere che quei luoghi fossero anticattolici.

In un seminario, “un gran numero di studenti era stato convinto da alcuni insegnanti liberal che la promiscuità sessuale con lo stesso sesso non era una violazione del celibato, un’oltraggiosa distorsione dell’insegnamento cattolico”.

Come racconta Rose, non era raro, in molti seminari, che il sesso non coniugale fosse considerato bene, gli atti omosessuali normali e la contraccezione moralmente accettabile. Il celibato è stato scoraggiato. Tra gli insegnanti circolavano anche molti altri punti di vista anticattolici: la Bibbia non va presa sul serio, tutte le religioni sono uguali agli occhi di Dio, il Papa non è infallibile, la Presenza Reale è un mito, Gesù non è divino e i suoi miracoli erano invenzioni. Un programma di formazione ha promosso persino pratiche gnostiche e New Age come i cristalli, i tarocchi e le tavole Ouija.

I seminaristi persero la fede, così come i sacerdoti di quell’epoca, e molti di loro abbandonarono la vocazione. Molti, senza più fede, continuarono invece nel sacerdozio. 

In un’intervista con Jonathan Van Maren di LifeSite, il professore del Magdalen College of the Liberal Arts e il redattore di Crisis Anthony Esolen hanno parlato di sacerdoti che hanno perso quasi tutta la loro fede e che sono in uno stato di apostasia. “E sono ancora preti – questo è il lavoro per cui sono stati formati, non sanno fare altro. E infestano le chiese”.

Senza fede in Dio, specialmente in un Dio di giustizia, le persone sono più inclini a fare cose malvage. Con scarso riguardo per gli insegnamenti dei Vangeli o per i precetti morali della fede cattolica, alcuni sacerdoti potrebbero essere stati in un costante stato di peccato mortale (anche senza confessione) sia per aver praticato loro stessi illeciti sia per aver insegnato ad altri che va bene fare così.

“L’idea che Dio ti stia guardando, anche quando gli altri non lo fanno, è probabilmente la forza civilizzatrice più potente di tutta la storia umana”, scrive l’autore e commentatore Jonah Goldberg. Nella tradizione cattolica, non solo Dio sta osservando ogni tua mossa, ma lo fanno anche angeli e diavoli, questi ultimi fin troppo desiderosi di testimoniare contro di te nel giorno del giudizio. Ma un prete di fede debole, che abusa sessualmente, è privo di qualsiasi percezione che Dio, o qualsiasi altra entità soprannaturale, lo stia guardando. O ha una nozione di Dio in stile New Age, oppure pensa che Dio sia solo amore e misericordia e che l’inferno non esista. In accordo con gli autentici insegnamenti cattolici, Dio è certamente pieno di amore e misericordia, ma è anche un Dio di giustizia.

Per verificare se le persone cambiano il loro comportamento, qualora pensino che le entità soprannaturali le stiano osservando, alcuni anni fa, nell’Università dell’Arkansas, il professor Jesse Bering e colleghi hanno condotto un esperimento durante il quale hanno chiesto agli studenti universitari di fare un test in cui era facile barare. Ad una parte di loro è stato detto che il fantasma di uno studente (fittizio), laureato nell’università e defunto, è stato visto di recente nella stanza dei test. Interiorizzata questa notizia, quel gruppo nel suo insieme ha imbrogliato molto meno del gruppo di controllo.

I preti pedofili, molti dei quali disprezzano l’autentico insegnamento cattolico, probabilmente ritengono che nessuno li stia osservando, che si tratti di entità naturali o soprannaturali. Al contrario, coloro che credono pienamente nelle dottrine cattoliche pensano che Dio li veda sempre. “Dio sa cosa hai fatto. Dio ti punirà per questo. E questo è un deterrente incredibilmente potente”, ha detto Dominic Johnson dell’Università di Edimburgo alla National Public Radio. “Ovunque guardi, in qualunque parte del mondo, trovi esempi di persone che alterano il loro comportamento in base alla loro preoccupazione per le conseguenze soprannaturali delle loro azioni. Non fanno cose che considerano malvage perché pensano di poter essere puniti per questo”.

Anche il tipo di Dio in cui si crede può fare una grande differenza. Anche se di questi tempi non è popolare dipingere Dio come giudicante e punitivo, questa percezione di Dio suscita un miglior comportamento. In un altro esperimento, Azim Shariff e Ara Norenzayan, rispettivamente delle università dell’Oregon e della British Columbia, hanno proposto un test di matematica a diverse dozzine di soggetti universitari ai quali, successivamente, è stato chiesto quale fosse il loro punto di vista su Dio. Gli atei e gli agnostici imbrogliavano molto più di coloro che consideravano Dio punitivo e orientato alla giustizia. E i credenti in un Dio esclusivamente amorevole e perdonatore, come si comportavano? Imbrogliavano tanto quanto gli atei e gli agnostici. “Quanto credi in Dio conta meno del tipo di Dio in cui credi”, hanno concluso i ricercatori.

Mancando la fede in Dio e/o la fede nelle autentiche dottrine cattoliche di un Dio amorevole, misericordioso e orientato alla giustizia, c’è molto meno incentivo a rimanere sulla retta via. 

È questo che ha portato allo scandalo degli abusi sessuali dei sacerdoti in Francia, negli Stati Uniti e altrove.

Fortunatamente, oggi i seminari nel complesso sono in condizioni molto migliori. [Probabilmente fa riferimento ai seminari degli Stati Uniti – N.d,T,]. 

La stragrande maggioranza degli abusi sessuali ha avuto luogo negli anni ’60, ’70 e ’80 negli Stati Uniti e in Francia – anche se leggendo le notizie di oggi non si ha questa sensazione, dal momento che i media desiderano spingere la narrativa che la situazione è ancora grave come non mai. E grazie a Dio, rispetto alle vecchie generazioni di sacerdoti, la generazione più giovane tende ad essere più religiosamente ortodossa. Sono più consapevoli che Dio li tiene sotto stretto controllo. Questo è un forte deterrente contro l’immoralità sessuale e gli abusi. 

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

7 commenti

  • ex : ha detto:

    Premesso che anche se gli abusati fossero stati non 330.000 ma 3.000 (1 a testa per gli sporcaccioni) sarebbe lo stesso uno scandalo da condannare nel modo più assoluto; premesso questo, ma… 3.000 per 330.000? Cioè una media di 110 a testa? E attenzione che si tratta di media (i polli di Trilussa). Ciò significa che se qualche centinaio di quei delinquenti si accontentò di, o poté, abusarne pochi o magari uno solo, qualche altro ne abusò molte centinaia od anche qualche migliaio?
    Mah!… Capisco tirar fuori tutto il marciume per operare una ripulita totale, ma questi numeri mi ricordano un po’ quelli che ci forniscono sui morti “per coronavirus”.

    Lo scopo è lo stesso?

    • Rosa Rita La Marca ha detto:

      si. Comprovare gli abusi sessuali è difficilissimo, peggio ancora scagionare da tali tipologie di accuse. Che per altro strapiacciono ai lussuriosi che detestano di sottomettersi ai comandi imposti dai confessori, che sono soltanto i preti. 😀

  • alessio ha detto:

    Ieri il Card. Bassetti della C.E.i ,
    si mostrava dispiaciuto per la
    piaga degli abusi sui minori ;
    ma allo stesso tempo chiedeva
    ai predatori ecclesiastici di
    farsi aiutare.
    Scusate ,ma io non capisco ,
    non sono forse le vittime di
    questi prodotti del concilio
    a dover essere aiutati ?
    E poi non c’è il braccio
    secolare della giustizia a
    prendere in custodia i
    deviati ecclesiastici ?

  • MARIA MICHELA PETTI ha detto:

    La variante “sessuale” originata dall’antico ceppo del potere, balzata negli ultimi anni agli onori delle cronache, fra gli effetti collaterali del potere massmediatico abusato e gonfiato dal circo mediatico, non è che una delle facce della crisi di un sistema, che paradossalmente contribuisce a distrarre l’attenzione dalla radice del problema, allontanandone la soluzione.
    Sarebbe ora di porre fine alla strumentalizzazione di quella che a tutti gli effetti appare una ”bandierina” e alla sterile cantilena di richieste di perdono, per errori commessi da attori del e nel passato più o meno lontano, e passare – una volta per tutte – alla cura concreta delle ferite delle vittime di abusi di varia natura per permettere loro di intraprendere il percorso di una vita meno tormentata.
    Segui la scienza. Ma anche: segui il cuore. Ammesso che ci sia un cuore capace di empatia costruttiva e refrattario ad artifici scenici.
    Diffondere il cristianesimo con opere in coerenza e fedeltà al messaggio e non con le ciance, che offendono in primo luogo Dio, autore e unico padrone della vita, e la sacralità della vita violentata nelle persone abusate.

  • Marco Matteucci ha detto:

    LE INQUIETANTI RIVELAZIONI DELLA MADONNA DEL PINO

    Avola, 30 Maggio 2004 – Signore Gesù:

    “Io verrò. Non troverò né amore, né fede, né speranza, la Mia Casa è in rovina, i Miei gloriosi pascoli saranno sterili a causa della grande apostasia infiltratasi nel Mio Santuario.”

    Avola, 8 Dicembre 2007 – la Santa Vergine:

    “Figli Miei prediletti, vi do un preciso riferimento biblico per interpretare questi segni che presto saranno su di voi e figli Miei sacerdoti, l’ora della grande apostasia è venuta, si sta realizzando quanto è stato predetto dalla Divina Scrittura, nella seconda lettera di san Paolo ai Tessalonicesi, sappiate bene che satana è il Mio avversario, con l’inganno e per mezzo della subdola seduzione è riuscito a diffondere ovunque gli errori sotto forma di nuove e più aggiornate interpretazioni della Verità, ed a condurre molti a scegliere consapevolmente di vivere nel peccato, nella ingannevole convinzione che esso non è più un male, anzi che è un valore ed un bene. Siate vigili.”

    Avola, 30 Maggio 2010 – la Santa Vergine:

    “Il Mio resto fedele segue il Papa attuale, Benedetto XVI, che vogliono eliminare. Continuate a seguirlo e a rimanere fedeli a Lui e all’insegnamento della Mia Chiesa, stabilito dagli Apostoli. Non fatevi sviare dall’apostasia e dalle eresie.”

    …PIÙ CHIARO DI COSÌ!

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Scienza senza solida etica regolatrice tracima presto in demoniache pratiche…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Lascia un commento