Diventa Cattolico il Vescovo Michael Nazir-Ali, Grande Personalità Anglicana

14 Ottobre 2021 Pubblicato da 7 Commenti

Marco Tosatti

Carissimi StilumCuriali, Damoan Thompson, un eccellente giornalista britannico specialista in materia religiosa, ha scritto un articolo su The Spectator con una notizia molto importante. Si tratta della conversione alla Chiesa cattolica di uno dei vescovi anglicani più noti al mondo, Michael Nasir-Ali, ex ordinario di Rochester. Trovate a questo collegamento l’articolo originale, di cui forniamo nella nostra traduzione qualche dato essenziale. Buona lettura.

§§§

 

Secondo Thompson, Michael Nazir-Ali, l’ex vescovo di Rochester e uno dei più noti ecclesiastici anglicani, potrebbe essere ordinato sacerdote cattolico già il mese prossimo; e sottolinea il giornalista, la conversione di un intellettuale di così alto profilo sarebbe una spinta enorme per l’Ordinariato cattolico, istituito da papa Benedetto XVI per accogliere gli anglicani nella chiesa romana.

Thompson riporta che alcuni amici di Nazir-Ali dicono che si è già convertito ed è ora un membro dell’Ordinariato che nel corso degli anni ha visto diversi ecclesiastici anglicani, molti dei quali sposati, servire come sacerdoti cattolici.

Nazir-Ali, 72 anni, nato in Pakistan, è stato vescovo di Rochester dal 1994 al 2009, quando si è dimesso per fondare un centro a Oxford dedicato alla promozione dell’evangelismo ortodosso e al dialogo con altre fedi.

Ali ha la doppia cittadinanza, britannica e pakistana, ed è stato la principale autorità della Comunione anglicana sull’Islam e un esperto delle complessità della Sharia e delle banche islamiche. Ha criticato aspramente l’acquiescenza dell’establishment britannico nei confronti dei fondamentalisti musulmani ed è profondamente in disaccordo con la mentalità burocratica radicata della leadership della Chiesa d’Inghilterra.

La sua è la più significativa conversione al cattolicesimo dai tempi di Graham Leonard, ex vescovo di Londra.

Thompson ricorda che le ultime indiscrezioni  suggeriscono che, alla fine di questo mese, Nazir-Ali sarà ordinato sacerdote cattolico dal cardinale Vincent Nichols. La cerimonia avverrà probabilmente nella chiesa dell’Ordinariato in Warwick Street, Soho, piuttosto che nella Cattedrale di Westminster.

Dal momento che è sposato, Nazir-Ali non può essere ordinato vescovo cattolico – anche se, prima che l’Ordinariato fosse istituito, Papa Benedetto ha seriamente considerato di permettergli di diventarlo. Nazir-Ali è un fervente ammiratore del Papa Emerito.

La sua è la più significativa conversione al cattolicesimo da quando Graham Leonard, ex vescovo di Londra, fu ricevuto nella Chiesa dal cardinale Basil Hume nel 1994. Probabilmente, ha ancora più peso, dato che Nazir-Ali ha scritto in modo influente sulla bioetica, l’Islam, la filosofia della religione e la politica familiare.

Scrive ancora Trhompson: “La sua difesa della civiltà cristiana è stata molto più esplicita di quella di qualsiasi vescovo cattolico inglese. È fortemente contrario all’aborto e all’eutanasia, ha opinioni conservatrici sulla moralità sessuale e incolpa la “nuova e insicura dottrina del multiculturalismo” per aver permesso ad alcune comunità islamiche in Gran Bretagna di trasformarsi in “zone inaccessibili”.

La sua conversione sarà accolta con favore dai cattolici conservatori costernati dalla confusione dottrinale che circonda il “percorso sinodale” approvato da Papa Francesco, che sembra spostare la Chiesa nella direzione dell’anglicanesimo liberale. Renderà anche più difficile per i vescovi di Inghilterra e Galles emarginare l’Ordinariato, che stanno cercando di controllare nonostante il desiderio di Papa Benedetto che sia completamente indipendente da loro.

Michael Nazir Ali ha confermato la sua conversione.

§§§

 




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

7 commenti

  • Fr. Lucio B. ha detto:

    caspita , questa decisione per Bergoglio sarà un pugno nello stomaco ! Con tutto lo sforzo che sta facendo perprotestantizzare i cattolici , ora un protestante anglicano si converte. !! Grazie Newman !

  • Fr. Lucio B. ha detto:

    caspita , questa decisione per Bergoglio sarà un pugno nello stomaco ! Con tutto lo sforzo che sta facendo perprotestantizzare i cattolici , ora un protestante anglicano si converte. !! Grazie Newman !

  • Sherden ha detto:

    Tosatti, ho un dubbio: mi chiedo se Nazir-Ali sia stato informato sulle spalate di letame che i pasdaran della “chiesa in uscita” (di senno) gli rovesceranno addosso. Se può, lo avvisi che parlar male di genderismo fluido, di teologia liquida siincretista o di ecologismo d’accatto sarà come tirare una puzzetta nel salotto buono dei padronii del vapore. Se poi gli scappasse qualche parola in latino, Dio lo salvi dagli “isti” che gli verranno appiccicati a sputo.

    • Maria Michela Petti ha detto:

      Concordo! Mi chiedo se abbia letto il cartello a chiare lettere affisso alla “casa”:fuori i “rigidi”…

  • Aldo ha detto:

    Oggi dire che uno “diventa cattolico” è dire poco o niente. Bisogna chiarire se cattolico nominale, come Bergoglio e soci, o cattolico sostanziale, come tanti che senza fare troppa propaganda seguono realmente il Verbo incarnato. Buone credenziali parrebbero le posizioni di questo signore su aborto, eutanasia e morale sessuale (anche si bisogna mettere bene a fuoco il contenuto di quel generico “intransigenza”, visto che molti di quelli che eccedono in intransigenza si scoprono poi più viziosi e depravati degli altri). Comunque, benvenuto.

    • don Z ha detto:

      ora ci manca solo un Iman musulmano ed un Rabbino che si convertano al cattolicesimo … Ma attenzione ! il nostro Bergoglio spiegherà allora che la sua chiesa è la vera chiesa della conversione di altre religioni .
      Ci fregherà anche stavolta, mi sa…

  • Raffaele Vargetto ha detto:

    Dio vince sempre, nonostante tutto il male che sembra prevalere.

Lascia un commento