Dati Ufficiali USA: dall’Inizio dell’Inoculazione, 600% in più di Decessi Anomali.

13 Ottobre 2021 Pubblicato da 13 Commenti

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, mi sembra interessante, nella situazione generale condividere con voi questo articolo di DataBaseItalia, che difficilmente troverete nei mezzi di informazione asserviti al regime che si sta imponendo nel nostro Paese. Buona lettura.

§§§

 

I dati disponibili dal Center for Disease Control negli Stati Uniti mostrano che da quando il programma di vaccinazione contro il Covid-19 è stato avviato negli Stati Uniti, i decessi dovuti a “risultati clinici anomali non classificati altrove” sono aumentati in modo esponenziale rispetto ai livelli di vaccinazione pre-Covid-19.

Le statistiche ufficiali mostrano che il programma di vaccinazione contro il Covid-19 è iniziato negli USA il 20 dicembre 2020. ed entro il 20 gennaio 2021 un totale di 14.270.441 persone aveva ricevuto una singola dose di siero contro il Covid-19 (4,3% della popolazione), mentre 2.161.419 di persone avevano ricevuto due dosi di siero contro il Covid-19 (0,7% della popolazione).

Fonte

Il ritmo del roll-out di Covid-19 sembra aver davvero accelerato, anche se intorno al 5 marzo 2021, a quel punto il 16,9% della popolazione aveva ricevuto una singola dose e l’8,7% della popolazione aveva ricevuto due dosi, perché entro il 24 aprile era aumentato al 42,1% della popolazione che riceveva una singola dose e al 28,2% della popolazione che riceveva due dosi.

Ma allo stesso tempo anche qualcos’altro iniziò ad aumentare sospettosamente, e cioè i decessi dovuti a reperti clinici anormali non classificati altrove.

Il grafico sopra è stato preso dai dati ufficiali del CDC che possono essere cercati qui (vedi Rif. 1) e mostra il numero di decessi dovuti a “segni di sintomi e risultati clinici e di laboratorio anormali non classificati altrove” per la settimana in cui si sono verificati .

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che le morti in questa categoria sono le seguenti :

  • Casi per i quali non è possibile formulare una diagnosi più specifica anche dopo che sono stati esaminati tutti i fatti rilevanti per il caso;
  • Segni o sintomi esistenti al momento del primo incontro che si sono rivelati transitori e le cui cause non sono state determinate;
  • Diagnosi provvisorie in un paziente che non è tornato per ulteriori indagini o cure;
  • Casi riferiti altrove per indagine o trattamento prima che fosse fatta la diagnosi;
  • Casi in cui non era disponibile una diagnosi più precisa per nessun altro motivo;
  • Alcuni sintomi, per i quali vengono fornite informazioni supplementari, che rappresentano di per sé importanti problemi nell’assistenza medica.

Come puoi vedere dal grafico sopra, il numero di decessi dovuti a reperti clinici anormali non classificati altrove ha mantenuto una media costante di poco più di 1.000 a settimana da febbraio 2020, ed era a questi livelli anche prima della presunta pandemia che colpiva gli Stati Uniti.

Tuttavia, verso la fine di marzo/inizio aprile 2021 si è verificato un improvviso aumento del numero di decessi anomali registrati a settimana, salendo improvvisamente a 2.000 a settimana a metà aprile, prima di aumentare a oltre 7.000 a settimana a metà settembre. , che rappresenta un aumento del 600% rispetto alla media osservata ogni settimana prima dell’inizio del roll-out della vaccinazione contro il Covid-19.

La domanda ovviamente è, perché?

La correlazione non è sempre uguale alla causalità, ma le somiglianze nel grafico seguente sono certamente molto sospette.

Il grafico sopra mostra il numero cumulativo di dosi di vaccini Covid-19 somministrati negli Stati Uniti ogni settimana insieme al numero di decessi dovuti a segni di sintomi e risultati clinici e di laboratorio anormali non classificati altrove registrati per settimana.

Come puoi vedere, il significativo aumento e poi il leggero calo del numero di vaccinazioni e del numero di decessi abortivi sono estremamente simili, suggerendo che le iniezioni sperimentali di Covid-19 sono la causa di un aumento del 600% delle morti anomale.

Sappiamo che i decessi non sono dovuti a Covid-19 in quanto sarebbero classificati come tali se lo fossero, e un aumento delle morti anomale non ha seguito l’introduzione del presunto virus SARS-CoV-2 negli Stati Uniti. L’unica cosa che hanno in comune milioni di persone da quando le morti anomale hanno iniziato a salire rispetto alla media prevista, è che a milioni di persone è stata somministrata un’iniezione sperimentale, per la quale non ci sono dati di sicurezza a lungo termine per sapere quali saranno le conseguenze.

I dati ufficiali del CDC suggeriscono che le conseguenze di una vaccinazione sperimentale di massa sono un aumento vertiginoso del numero di decessi dovuti a cause anormali non identificate, se non è una conseguenza allora è una coincidenza infernale, ma poi ancora una volta ci sembra di vivere nell’”era delle coincidenze”.

Riferimento 1

Per visualizzare i dati sul numero di decessi anomali sul sito CDC, è necessario eseguire le seguenti operazioni:

  1. Seleziona il grafico della sequenza temporale dalle opzioni del grafico verso la parte superiore centrale della pagina.
  2. Imposta la “Dimensione” su “Dati di fine settimana”
  3. Impostare la ‘Misura’ su ‘Sintomi, segni e reperti clinici e di laboratorio anormali, non classificati altrove
  4. Seleziona “Asse” dalla colonna di sinistra
  5. Vai a “Ordinamento grafico” e seleziona “Crescente per etichetta”

Vai a Dati CDC

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , , ,

Categoria:

13 commenti

  • Enrico Delfini ha detto:

    i dati forniti sono carenti. Bisogna vedere se, nello stesso periodo, altre cause di morte hanno mostrato variazioni; la prima spiegazione che mi viene in mente è che, per comprensibili motivi, la accuratezza con cui le cause di decesso sono registrate, è mutata. Qualcosa del genere lo osserviamo nel numero di segnalazioni di reazioni avverse a farmaci. La spasmodica attenzione ai vaccini, ha fatto sì che medici e anche semplici cittadini, segnalano agli organi competenti un numero enorme di eventi avversi. Rispetto agli anni precedenti un aumento anche più vistoso di quanto qui segnalato

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Le due curve (la bleu e la rossa) del terzo diagramma, anche senza fare calcoli, sembrano essere matematicamente correlate oltre ad essere temporalmente in sequenza. L’inferenza induttiva sul fatto che la vaccinazione sia causa di morte rimane problematica, anche se tutto conduce a pensare che sia altamente probabile.

  • luc ha detto:

    Catholic U.S. troops should be allowed to reject the COVID-19 vaccine if taking it “would violate the sanctity” of their conscience, said Archbishop for the Military Services Timothy Broglio in a statement out Tuesday.

    https://files.milarch.org/archbishop/abp-statement-on-covid19-vaccines-and-conscience-12oct2021.pdf?fbclid=IwAR1EfGFIe-ZsPlRQfjiOX8t7ms6q7ZnLHVknr6q2ByjIP2DYEMTCz0ZAIno

  • Carlo ha detto:

    Non ci credo. Il Santo Padre ha detto che i vaccini sono sicuri e che è un dovere morale prenderli. Il buon cattolico deve obbedire.

    • Astrolabio ha detto:

      I santi padri dicavolare ye ne han dette parecchie. Se non si esprime ex catedra. Mi fido più degli scienziati e della mia libertà di scelta. Galileo docet. E Wojtila chiese scusa.

  • Dafne ha detto:

    Continuano a dire che è sicuro, anzi, sicurissimo! Mai visto un medicinale così sicuro per qualsiasi categoria e senza controindicazioni!
    Un conoscente trombofiliaco ha scoperto, basito, di non poter essere esentato ( “e allora chi lo è?” ).
    Una parente pluriallergica si è presentata con un fascicolo più che nutrito di esami: l’hanno “rimandata”, la seconda volta, dopo lunghi consulti, l’hanno comunque vaccinata “tanto l’hub si trovava in ospedale…”
    Un’amica trapiantata è categoria fragile, le hanno consigliato il vaccino ma “sottovoce”, quasi avessero delle remore, come tanti nella sua condizione non si è presentata.
    Anni fa ho assistito ad una telefonata in cui una dottoressa valutava, con una paziente incinta che aveva avuto contatti con un malato di meningite, le misure da prendere: le sconsiglio’ il vaccino, almeno finché non ci fossero stati sintomi, troppo pericoloso. Si parlava di meningite! Questo vaccino invece è sicuro anche per le gestanti!
    Il vaccino più sicuro mai creato!

  • arrendersi all'evidenza ha detto:

    Se interpreto bene il grafico, dopo un paio di mesi dall’inizio della campagna vaccinale, il numero di decessi da causa inclassificabile è salito da circa 600 a settimana (la normalità) fino a superare i 3500 a settimana. Il lasso di tempo che separa i profili tra la curva del numero di dosi e quella dei decessi strani dista circa tre mesi. Stando bassi, cioè sui 3100 morti a settimana (2500 in più del dato basale), ogni mese si conterebbero 10000 morti in più. E non sono anziani.
    In Italia, proporzionalmente alla popolazione, se ne conterebbero circa 2000, cioè 500 alla settimana.
    Reato di strage?
    O solo il grimaldello per poter arrivare a imporre quello che è il terminale del progetto, iniziando da un virus con la mortalità dello zerovirgola ed età media dei deceduti maggiore della vita media nella nazione e passando per un vaccino che uccide (e lascia malati cronici) soggetti in piena attività sociale e lavorativa?

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Appunto. E’ questa la serietà con cui ci vengono forniti i dati: oggi in Italia i morti per Covid sono 37 e gli altri, più o meno, saranno 1500-1600 .
      Ma è il Covid che causerà la fine dell’umanità tutta intera…..

      • A stillum curiale emerito ha detto:

        La fine della umanità intera non è alcun danno. Il cattolicesimo prega da sempre per la fine del mondo. Pur senza saperlo. Sergio Quinzio chiamava questa dimenticanza APOSTASIA

    • Astrolabio ha detto:

      Non so se era warren buffet che diceva:

      Esistono tre tipi di menzogne

      1) le bugie
      2) le sporche bugie
      3) le statistiche:)

  • Davide Scarano ha detto:

    Evidentemente il diavolo fa le pentole e non i coperchi,poi alcuni grafici sembrano proprio elefanti in cristalleria.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Lusinghiero risultato… per chi ambirebbe a drastica rapida riduzione di bipedi idioti…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Lascia un commento